COMMERCE

Auchan e Oclio si affidano a Hipay Group per i loro marketplace

- # # # #

HiPay svilupperà i marketplace di Auchan e Oclio. Il gruppo è stato infatti scelto per garantire la sicurezza delle transazioni, con oltre 12 milioni di transazioni elaborate ogni mese e due licenze bancarie (e-money issuer e payment institution), la società rappresenta infatti un player di riferimento nel settore dei pagamenti digitali.

Brigitte Azoulay, Financial Audit Director di Auchan, commenta: “Aver implementato la soluzione di HiPay Group ci ha permesso di ottimizzare il nostro time-to-market così da poter offrire ai nostri buyer e rivenditori un ambiente regolato e legiferato”.

Oltre ad assicurare una regolamentazione secondo la normativa vigente, HiPay Group offre servizi ad alto valore aggiunto per aumentare il profitto dei marketplace riducendo le frodi e il tempo dedicato alla gestione delle transazioni, ottimizzando il tasso di conversione e supportando l’espansione internazionale.

“La soluzione offerta da HiPay permette anche ai merchant italiani, che hanno già sviluppato un marketplace o che intendono crearne uno, di avere una piattaforma « chiavi in mano » certificata, sicura e creata nel rispetto della normativa vigente. Gestiamo l’intero processo di transazione così da lasciare ai nostri merchant la possibilità di focalizzare la loro attenzione sullo sviluppo del business” conclude Christina Fontana, Country Manager HiPay Italia.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

PrimoTaglio affida ad HiPay la gestione delle soluzioni di pagamento digitali

- # # # # # #

HiPay annuncia di essere stata scelta dalla piattaforma per l’acquisto di prodotti alimentari freschissimi PrimoTaglio per la gestione di tutte le soluzioni di pagamento in uso nel nostro Paese in un’unica interfaccia.

Grazie alla profonda e ampia conoscenza dei comportamenti di acquisto in oltre 85 paesi, HiPay supporta la piattaforma di e-food del Gruppo Amodio nella gestione delle transazioni del sito, accompagnando il brand nella propria crescita.

Per quanto riguarda i metodi di pagamento locali, HiPay, che già oggi elabora più di 12 milioni di transazioni ogni mese, offre la possibilità di includere all’interno della piattaforma tutti i sistemi di pagamento più utilizzati nel nostro Paese, tra cui le soluzioni SisalPay e Sofort, ideali per gli utenti che desiderano un’alternativa all’acquisto online con carta di credito.

A tal proposito, l’affidabilità delle soluzioni di HiPay sono garantite da due licenze bancarie europee: Payment Institution e Electronic Money Issuer.

“La sicurezza dei pagamenti e la semplicità del processo di acquisto sono due leve strategiche per l’e-commerce. Abbiamo scelto Hipay con l’obiettivo di garantire questi aspetti ai nostri utenti e a chi desidera accorstarsi allo shopping in rete. PrimoTaglio si impegna infatti a mettere l’innovazione e la tecnologia al servizio di produttori e consumatori. La scelta di Hipay è dunque un altro passo avanti in questa direzione” ha spiegato Antonio Romano, Chief Operating Officer di Gruppo Amodio e Project Leader di PrimoTaglio.

HiPay analizza tutti i principali metodi di pagamento, permettendo agli acquirenti di scegliere quello più vicino alle proprie abitudini e ai merchant di gestire da un’unica interfaccia il flusso e la riconciliazione.

Come afferma Christina Fontana, Country Manager HiPay Italia: “La società che il Gruppo Amodio ha costituito per portare sul web le eccellenze alimentari del nostro Paese è un chiaro esempio di come l’e-commerce può divenire un perfetto link tra il punto vendita «offline» e l’utente online. Gli utenti che navigano online ad oggi sono 21,5 milioni e rappresentano un enorme potenziale bacino di sviluppo del business, specialmente per quanto riguarda il settore Food che copre il 12% del PIL italiano. Integrare online e offline in un’ottica di completa multicanalità è una strategia vincente per i merchant che desiderano ampliare il proprio business anche nei mercati internazionali, gestendo tutto in un’unica interfaccia”.

articoli correlati

AZIENDE

Da oggi HiPay “lascia” HiMedia Group e si quota alla Borsa di Parigi

- # # # # #

HiPay si quota da oggi alla Borsa di Parigi come HiPay Group: la società francese specializzata nelle transazioni elettroniche – che opera in Italia dal 2011 – ha scelto infatti di separarsi da HiMedia Group e di quotarsi all’Euronext, con l’obiettivo di concentrarsi unicamente nel settore dei pagamenti a supporto dello sviluppo dell’ecommerce ha.
Nel 2014 HiPay ha rappresentato il 50% del fatturato di HiMedia Group (166 Milioni di Euro), e in linea con risultati positivi dell’anno precedente, l’attività dei pagamenti online sta progredendo con una crescita del 60% del volume delle transazioni grazie anche all’ampia offerta di sistemi di pagamento offerti tra cui SisalPay, Sofort, ING Home Pay, iDeal, MultiBanco, GiroPay, Payshop, Visa, Mastercard e Maestro.

In Francia il nuovo Gruppo sarà guidato da Gabriel de Montessus in qualità di CEO mentre la branch italiana continuerà ad essere gestita da Christina Fontana già Country Manager HiPay Italia che avrà il compito di ampliare la base dei clienti che già vede realtà importanti come: Greenfit, FullyCommerce (che rappresenta brand come Dainese, Seven, Cisalfa, Leica e altri), Ufficio Discount, Franklin & Marshall, PrecaBrummel, QuiMamme, Kolme, Specialgomme ,Caldaie Murali e AgriEuro.

“L’ecommerce registra tassi di crescita elevati in tutti i paesi e ovviamente i pagamenti digitali rappresentano un passaggio cruciale per il successo di uno store online”. commenta Fontana (nella foto). “Internazionalizzazione, gestione di oltre 15 metodi di pagamento, sistemi antifrode, riconcialiazioni bancarie, interfacce semplici ed intuitive, aumento dei tassi delle conversioni, ottimizzazioni delle attività grazie ad un’attenta analisi dei dati e degli analytics, questi sono solo alcuni degli ingredienti del successo di HiPay a livello internazionale e italiano”.

Per l’occasione, il Gruppo ha realizzato anche un nuovo sito: www.hipay.com che illustra le soluzioni offerte.
Il progetto di separazione è già stato approvato dai consigli di rappresentanza dei dipendenti ed è stato presentato alle autorità prudenziali e gli azionisti del gruppo durante l’Assemblea.

articoli correlati

AZIENDE

HiPay integra nella piattaforma HiPay Fullservice i pagamenti in Bitcoin

- # # # # # #

Più che una semplice moda, i Bitcoin costituiscono una realtà concreta che suscita l’interesse sia dei consumatori che dei venditori. Per questo motivo, HiPay, la unit del Gruppo HiMedia interamente dedicata ai pagamenti online, integra nella piattaforma HiPay Fullservice i pagamenti in Bitcoin, permettendo così ai propri clienti di intercettare anche i possessori di Bitcoin, un bacino potenziale di 6 miliardi di euro all’attuale tasso di conversione.

In qualità di istituto di pagamento, HiPay offre ai merchant le soluzioni di pagamento più adatte alle attività online.
HiPay proporrà, in un primo momento, questa nuova modalità di pagamento solo a un ristretto numero di merchant. Una volta confermato il feedback positivo da parte di questo panel, i Bitcoin saranno proposti a tutti i siti di e-commerce clienti. La piattaforma HiPay Fullservice integrerà facilmente la nuova moneta per tutti i merchant autorizzati. Grazie al prezzo esplicitato in euro e l’importo Bitcoin immediatamente convertito in euro, i commercianti sono protetti dal rischio del cambio e potranno incassare in assoluta sicurezza anche le transazioni effettuate in questa moneta virtuale.

Tasso di cambio Bitcoin all’8 ottobre 2014: 1 Bitcoin = 273 euro

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Franklin & Marshall si affida a HiPay per i pagamenti online

- # # # # #

Il brand Franklin & Marshall ha scelto HiPay, unit del Gruppo HiMedia come soluzione per processare le transazioni sul sito di e-commerce per l’Italia e a livello internazionale.
HiPay già oggi elabora 10 milioni di transazioni ogni mese, pari a 2 transazioni al secondo e raggiunge oltre 2,8 milioni di buyers al mese.

“Poter offrire ai nostri clienti in tutto il mondo la possibilità di pagare con il metodo a loro più affine e da loro considerato “abituale” è certamente un grande valore aggiunto per il nostro sito e-commerce. Per questo motivo abbiamo scelto di avvalerci della collaborazione di un partner solido come HiPay e con una profonda expertise nei pagamenti locali a livello internazionale” afferma Daniele Stella, IT Manager di Franklin&Marshall.

HiPay gestisce i pagamenti online di Franklin & Marshall in tutti i paesi in cui opera il brand e in pochissimo tempo ha già processato transazioni in ben 60 nazioni differenti, garantendo sia i pagamenti con valuta locale che una particolare attenzione alle questioni locali legate alle frodi.

HiPay analizza i principali metodi di pagamento in uso in ciascuna nazione ed è in grado di permettere agli acquirenti di scegliere quello più vicino alle proprie abitudini come Sofort in Germania o iDeal nei Pesi Bassi e al merchant di gestire da un’unica interfaccia il flusso e la riconciliazione dei pagamenti.

Questa partnership rappresenta il primo passo di una vantaggiosa collaborazione continuativa tra i due brand anche in altri mercati.

articoli correlati