AZIENDE

Native advertising totalmente in programmatic: le novità di Quantum Native Solutions

- # # # # # #

Nato in Francia nel 2014 dall’incubatore di start-up promosso da HiMedia Group, Quantum Native Solutions è il primo marketplace europeo di native advertising distribuito totalmente in programmatic e da oggi attivo anche in Italia.

Grazie a tecnologie proprietarie, Quantum Native Solutions in Italia ha l’obiettivo di creare un grande marketplace composto da editori “premium” per offrire agli inserzionisti formati pubblicitari eleganti e mai invasivi. L’offerta si caratterizza e distingue per la totale personalizzazione dei formati per integrare al meglio gli spazi sia nelle homepage degli editori che negli articoli stessi. Inoltre, all’interno di una pagina compare un solo inserzionista alla volta, a cui è offerto il 100% di viewability – infatti la piattaforma mostra il messaggio solo se l’utente scrolla fino al punto di visualizzazione – e poter così beneficiare di un CTR fino a 20 volte superiore rispetto agli standard IAB. Infine, i formati disponibili soddisfano sia esigenze di branding che di performance, unendo la possibilità di mostrare contenuti attraverso video, gallery e testi all’elevata capacità di targeting offerta dal Programmatic e dal Real time bidding.

Quantum Native Solutions ha sviluppato un doppio modello di business: gli editori possono scegliere di avvalersi della tecnologia proprietaria della società, delegando al marketplace la valorizzazione delle proprie audience oppure possono utilizzare la piattaforma, occupandosi autonomamente della creazione, distribuzione e commercializzazione delle inventory. Infine, tutta l’inventory native di Quantum Native Solutions è acquistabile anche in RTB essendo integrata all’interno di AppNexus e di tutte le principali DSP.

“Sono entusiasta di far parte di questa nuova sfida e di poter utilizzare le esperienze vissute fino a ora per sviluppare nel mercato italiano l’offerta premium di Quantum Native Solutions. La nostra proposta guarda al futuro della pubblicità digitale, che sarà sempre più integrata nelle esperienze di consumo dei media e acquistata in modalità programmatica. Disponibile sia su desktop che mobile site e app, l’offerta è estremamente completa, proponendo formati totalmente customizzabili con il 100% di viewability che si integrano perfettamente con il look&feel degli editori. I lettori sono così invogliati a soffermarsi sul contenuto che non viene vissuto come intrusivo” commenta Alessandro Ceratti, Head of Business Development di Quantum Native Solutions (nella foto).

Quantum Native Solutions è attiva in 10 paesi e collabora con oltre 300 siti, tutti i principali brand e trading desk internazionali.

“Lo spazio di crescita della nostra soluzione è molto ampio, infatti, già in fase di presentazione abbiamo raccolto il consenso di oltre 40 siti premium che hanno scelto la tecnologia di Quantum Native Solutions . Questo ci permette di vantare un’audience mensile deduplicata superiore a 8 milioni* di utenti unici” conclude Carlo Poss, CEO di Quantum Native Solutions.

articoli correlati

AZIENDE

Hi-media, il fatturato cresce del 3% nel primo semestre del 2013 grazie alle nuove soluzioni

- # # # #

Hi-Media chiude il primo semestre dell’anno in crescita del 3% grazie al lancio di nuove soluzioni, invertendo il calo registrato nel secondo semestre del 2012. Una crescita guidata dalle buone performance dell’Ad-Exchange, del video, del mobile e delle operazioni speciali che adesso rappresentano ora il 40% delle attività di pubblicità della società rispetto al 25% di un anno fa.

 

Il Gruppo è riuscito a stabilizzare il fatturato consolidato rispetto al secondo semestre del 2012, raggiungendo i € 93.1 mln, grazie soprattutto alla ripresa delle attività di advertising. Al 30 giugno 2013, i ricavi dell’Area Advertising ammontavano a € 45 milioni, in crescita del 3% rispetto al secondo semestre metà del 2012, nonostante il mercato pubblicitario europeo abbia continuato a registrare una trend negativo nel 2013, soprattutto nei paesi del Sud Europa.

 

Cyril Zimmermann, fondatore e CEO di Hi-Media Group, dichiara: “Nonostante un mese di maggio difficile, il primo semestre conferma il buon orientamento delle attività del Gruppo che, in un contesto economico complicato, ha operato per migliorare in modo significativo i propri margini. In effetti, in un mercato pubblicitario in costante decrescita in Europa, il Gruppo registra una crescita del 3% del fatturato grazie al successo della nuova offerta (RTB, Video, Mobile, Special Operations). Nell’area “Payment”, il dinamismo delle attività è stato confermato e l’ottima reazione al lancio della nuova piattaforma di pagamento HiPay TTp lascia intravedere delle buone prospettive per la fine dell’anno”.

 

In un contesto di attività stabile, Hi-Media è riuscita ad aumentare la marginalità lorda di circa € 3 milioni rispetto al secondo semestre del 2012 (+9%) a € 34.1. Il margine lordo consolidato (36%) è migliorato di tre punti, grazie alle due attività. Il risultato operativo è pari a € 3.7 milioni rispetto a € 1,9 milioni nel secondo semestre del 2012, con una crescita di più del 90%.

 

 

Il Gruppo, che si trova in posizione ideale per beneficiare di questa fase di cambiamento strutturale, anticipa un’ulteriore espansione delle sue attività dell’area Advertising nella seconda metà dell’anno. Dovrebbe vedersi un’incoraggiante ripresa nell’Area Payments verso la fine dell’anno, in gran parte grazie al dinamismo delle attività in ambito Banking Payments (Wallet e TPP) nonché alla stabilizzazione dell’attività di micropagamenti.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nel 2013 Hi-Media Group punta su Video e Mobile con fullscreen e Mobvious

- # # # # # #

Hi‐Media Group inizia il 2013 con due grandi novità: il gruppo multimediale online, che nel 2012 ha dato vita a un processo di innovazione all’interno della struttura per rispondere alle nuove esigenze del mercato dell’online advertising, lancia una nuova divisione dedicata al Video Adv e un nuovo brand dedicato al Mobile Adv.

fullscreen è il nome della nuova divisione creata all’interno di Hi‐Media Advertising, focalizzata sulla gestione dei formati video, lanciata dal Gruppo a livello internazionale con l’obiettivo di ampliare l’offerta, mettendo a disposizione del proprio network una serie di nuove opportunità per la monetizzazione di soluzioni video e dando modo agli inserzionisti di acquistare con formati in‐stream, in‐banner, in‐app e in‐social per raggiungere risultati efficaci in termini di reach su tutti i target. fullscreen va ad aggiungersi alle due business unit Adexchange – focalizzata sulla gestione delle campagne pubblicitarie in real‐time ‐ e Magic – dedicata ai Progetti Speciali.

Mobvious è invece il nuovo brand, che nasce nel 2013 come spin‐off del Gruppo Hi‐Media, dedicato interamente al mobile. La realtà Mobvious andrà quindi ad affiancare Hi‐Media Advertising e Hi‐ Media Payments completando l‘offerta italiana. Il network Mobvious, che conta circa 60 milioni di impression mensili e 12.8 milioni di utenti unici, si avvale di collaborazioni esclusive con editori che operano in diversi ambiti ‐ Entertainment, News&Tech, Women, Auto & Travel, ecc. ‐ tra cui Shazam, Alfemminile, Viamichelin, Cinetrailer e Tom’s Hardware.

“Dal nostro osservatorio abbiamo modo di vedere da vicino l’orientamento del mercato e di identificare in anticipo i trend che lo caratterizzeranno. Questo, insieme al confronto costante con le realtà che fanno parte del nostro network, ci dà modo di fare delle valutazioni tempestive per rispondere alle nuove esigenze. Da qui la spinta ad ampliare il nostro know‐how per mettere a disposizione un’offerta di livello anche in ambito Video e Mobile”, commenta Carlo Poss, Amministratore Delegato Hi‐Media Italia (nella foto).

articoli correlati

MEDIA

Hi-Media Group e alfemminile.com rinnovano la partnership per il 2013

- # # # # # #

Hi-Media Group e alfemminile.com rinnovano la loro collaborazione per l’ottavo anno consecutivo. Hi-Media Advertising sarà concessionaria in esclusiva per il mercato italiano nel 2013 su tutte le piattaforme del noto sito web del Gruppo Axel Springer dedicato al target femminile e che conta oltre 5.000.000 di utenti unici mese. Le due realtà hanno strategie condivise, orientate a cogliere le nuove sfide dell’online advertising. Così, grazie alle recenti innovazioni della struttura organizzativa di Hi-Media Group, la concessionaria metterà a disposizione di alfemminile.com la propria esperienza e il proprio know-how non solo per il display ma anche e soprattutto per lo sviluppo e la monetizzazione di soluzioni Video per tutte le tipologie di device, con una focalizzazione sul Mobile. alfemminile.com ha infatti lanciato a marzo il canale video alfemminile.tv e a pochi mesi di distanza l’applicazione per iPad, che consente alle utenti di fruire dei contenuti tematici anche in mobilità.

La collaborazione per la gestione dei contenuti video si inserisce, completandola, nella cornice della partnership esclusiva con la casa madre AuFeminin Group, già avviata con successo per i primari siti francesi Aufeminin TV et Marmiton, e ai blocchi di partenza in Italia, Belgio, Germania e Spagna.

“Siamo molto lieti della rinnovata partnership con alfemminile.com, che rappresenta un’ulteriore e importante conferma dei significativi risultati ottenuti. Per raggiungere i nuovi e ambiziosi obiettivi e cogliere le opportunità e le sfide della comunicazione digitale, potremo far leva sui punti di forza derivanti da una collaborazione di lungo periodo, come la profonda conoscenza del partner, ma allo stesso tempo su quella volontà di innovarsi costantemente per rispondere e anticipare i trend di mercato che contraddistingue entrambe le realtà”, commenta Carlo Poss, Amministratore Delegato Hi-Media Italia. “Lavorare con una realtà di alto profilo che condivide la nostra stessa vision, ci dà inoltre occasione di contribuire concretamente alla crescita del mercato dell’advertising online, in un momento cruciale per l’affermazione del comparto”.

“La decisione di affidare la raccolta pubblicitaria a Hi-Media rappresenta una scelta strategica importante per il nostro sito web che registra un trend di crescita positivo e che ha costantemente aumentato la sua audience fino a raggiungere oltre 5 milioni di utenti unici mese, a conferma del successo del nostro modello editoriale”, dichiara Simona Zanette (nella foto), Country Manager e Amministratore Delegato di alfemminile.com. “Con questo accordo di partnership puntiamo a sviluppare al meglio la nostra offerta pubblicitaria, soprattutto sul piano tecnologico e con un’attenzione crescente al mobile”.

articoli correlati