MEDIA

Il “Cinema è Donna” con MovieMedia e Hearst Magazines Italia

- # # # #

Cinema

Nelle sale cinematografiche del circuito MovieMedia, dal 9 giugno al 6 luglio, il “Cinema è Donna”, con il gruppo editoriale Hearst Magazines Italia.

Nel periodo degli Europei di Calcio, scenario predominato da una delle passioni maschili per eccellenza, parte un’iniziativa unica nel suo genere di contro-programmazione cinematografica e pubblicitaria tutta al femminile, voluta e promossa dalla concessionaria leader per il cinema in Italia e il gruppo editoriale punto di riferimento per il target femminile. In oltre 500 schermi in tutto il territorio nazionale sarà possibile partecipare a prime visioni e film già in programmazione destinati al target femminile a un prezzo speciale.

L’iniziativa “Cinema è Donna” si avvale della collaborazione di ComingSoon.it, portale dedicato all’informazione cinematografica dove sarà presente una sezione apposita con i film e le sale che aderiscono all’iniziativa. Oltre alla campagna on-screen sugli schermi del circuito MovieMedia e la campagna stampa e digital sulle testate del gruppo, a supportare l’iniziativa anche una campagna sul circuito radiofonico Finelco – RMC, Radio 105 e Virgin Radio.

Alla sua prima edizione, “Cinema è Donna” offre un’opportunità unica ed esclusiva a tutte le donne di godere del grande schermo attraverso un’offerta mirata e a loro dedicata; contemporaneamente offre la possibilità a brand a target di concentrare la propria comunicazione nel periodo pre-estivo su un progetto innovativo, originale e funzionale a specifiche esigenze pubblicitarie.

L’operazione “premium” è resa possibile dalla lungimiranza delle distribuzioni che, in maniera strategica e intelligente, hanno concentrato tutta una serie di titoli in target nel periodo estivo e in particolare degli Europei di Calcio.

Commenta Fabio Poli, Consigliere Delegato MovieMedia: “Da tempo cercavamo l’occasione per sviluppare una collaborazione progettuale ampia su un’iniziativa condivisa con Hearst e che potesse vedere il cinema come comune focus. L’attenzione maschile durante gli Europei sarà sul piccolo schermo e questo ci consente di esaltare in questo nuovo e peculiare progetto le caratteristiche proprie dei nostri mezzi per offrirle, uniti, al mercato”.

Aggiunge Marco Cancelliere, Direttore Generale della Divisione Pubblicità Hearst Magazines Italia: “Siamo entusiasti di questa partnership, consolidiamo così una collaborazione, quella con MovieMedia, che è nata due anni fa e che si è rivelata molto produttiva per entrambe le Aziende. “Cinema è Donna” è un’occasione straordinaria per sviluppare progetti di comunicazione di sicuro coinvolgimento per il pubblico femminile grazie all’autorevolezza della Carta, l’efficacia del Digitale e l’impatto emotivo del Video”.

articoli correlati

MEDIA

Hearst Magazines Italia rafforza l’offerta digital e presenta il nuovo Gioia.it.

- # # # # #

Il website, nella sua nuova veste è online da inizio luglio e oggi, nell’ambito della presentazione “Gioia! Evoluzione di un femminile autentico”, ne sono stati svelati i dettagli principali dalla direttrice Maria Elena Violae e da Biagio Stasi, Chief Digital Officer di Hearst Magazines Italia. Nel corso della presentazione Enrico Torboli, Publisher di Gioia! e di Cosmopolitan, ha illustrato gli elementi principali emersi dalla ricerca GFK Eurisko. “I focus Group 2015 conferiscono a Gioia un’identità definitivamente evoluta e centrata su moda e beauty, sottolinea Enrico Torboli. “A distanza di due anni dalla sua rifondazione, il settimanale diretto da Maria Elena Viola rafforza ulteriormente il suo legame con le lettrici frutto di un patto settimanale basato sul mix di moda, impegno e leggerezza, rivolto quindi a una femminilità trasversale per età”.

Dopo il lancio della piattaforma social del 2013, va ora online un nuovo sito con un taglio editoriale arricchito e che va ad ampliare e far crescere la declinazione digital del magazine femminile.

“A live.gioia.it, community user-generated, si affianca il nuovo Gioia.it, con un’area content più ricca e autorevole curata dalla redazione, per un prodotto digitale ancora più completo”, spiega il direttore Maria Elena Viola. “Gioia.it intercetta passioni, gusti, bisogni ed emozioni delle donne, che sono tante cose insieme. Impegno e leggerezza allo stesso tempo’’.

Oltre al logo nuovo che dialoga con il magazine cartaceo e alla redazione totalmente integrata, ecco le principali novità del sito:

– una nuova grafica, fresca e leggera in continuità con il magazine;

– il menu, sempre visibile durante la navigazione, che guida l’utente come una bussola in tutto il sito e chepresenta un’anteprima delle notizie fresche appena pubblicate;

– le Grandi Firme (giornalisti del magazine ma anche nuove webstar), contrassegnate dall’immaginedell’autore e messe in evidenza in un’area dedicata;

– l’articolo, usato in diverse declinazioni: da una parte l’attenzione a coprire velocemente notizie calde e opinioni raccolte in rete, dall’altra l’articolo immersivo adatto per le inchieste e per le Grandi Storie di Gioia!;

– la gallery, dove le didascalie raccontano tutto;

– i video per far vivere i servizi moda del giornale e dare una dimensione live ai contenuti fashion, beauty e fitness più amati sul web;

– quiz e test, per rendere sempre più virali i contenuti del sito;

– gli Hypertags, una selezione speciale di contenuti immediatamente raggiungibili da un’icona posizionatasulla barra del menu del sito.

L’innovazione si riflette anche sul fronte delle soluzioni pubblicitarie. “L’offerta – commenta Biagio Stasi – comprende, accanto alle tradizionali formule di display advertising quali Skin e formati standard Iab, una forma evoluta di Native Advertising. Un nuovo approccio di comunicazione dove i valori dei brand sono raccontanti dalla redazione con logica di story telling e di integrazione grafica e di percorso di lettura. Gli inserzionisti potranno partecipare attivamente grazie a una tipologia di profilo appositamente concepita per le loro esigenze e soprattutto per i loro branded content”.

In particolare l’investitore interagisce all’interno della community live.gioia.it e crea delle Native Stories in forma di post. I post sulla community si integrano con una visibilità speciale sul nuovo Gioia.it: gli ultimi 4 post restano sempre visibili a rotazione su tutte le pagine del sito in aree speciali dedicate.

In più per gli inserzionisti sarà possibile anche creare un tag ad hoc che arricchisce il sottomenu di navigazione di Gioia.it dedicato proprio agli Hypertags. Tutti i contenuti native creati per l’investitore vengono identificati dal tag scelto e risultano quindi sempre raggiungibili dal sottomenu di Gioia.it, insieme agli altri contenuti della redazione marchiati con la stessa keyword.

articoli correlati

MEDIA

Al via un importante piano di comunicazione per i 25 anni di Elle Decor Italia

- # # # # # #

Un piano di comunicazione ampio e articolato è stato programmato per il compleanno di Elle Decor Italia, si svilupperà in diversi momenti dell’anno attraverso social media, stampa, web, cinema e presenza sul territorio.

La comunicazione è iniziata con il lancio della mostra Design for Life a Palazzo Reale che mette in scena 25 anni di storia dell’abitare attraverso immagini d’autore dal ricco archivio fotografico di Elle Decor. Inaugurata durante la Design Week 2015, promossa dal Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale, Design for Life sarà aperta fino al 24 maggio e fa parte di Expo in città, il palinsesto di iniziative che accompagnerà la vita culturale della città durante il semestre dell’esposizione universale. Un’ occasione unica, di grande visibilità, che vede Elle Decor Italia per la seconda volta a Palazzo Reale, dopo il grande successo di 100%Original Design nel 2014.

La comunicazione in questa prima fase di celebrazione dei 25 anni di Elle Decor Italia è stata sviluppata su una serie di touchpoint che hanno favorito un’ampia viralizzazione. Puntando sulla grande fanbase di Elle Decor Italia che conta oltre 1,1 milioni di fan, a partire dal 13 aprile sono stati messi online video pillole con contenuti ad hoc sulla mostra.

Da lunedi 20 aprile, per una settimana, Elle Decor Italia allestisce due vetrine di La Rinascente in Piazza Duomo a tema “Design for Life” con l’obiettivo di coinvolgere i visitatori dello store milanese a visitare la mostra di Palazzo Reale.

Una campagna stampa e web, su tutti media Hearst Magazines Italia, è stata attivata a partire dal 13 aprile e proseguirà fino al 24 maggio mentre una campagna sul circuito cinema è partita nelle 900 sale MovieMedia (per una settimana da giovedì 16 fino a mercoledì 22 aprile) e punta su uno spot emozionale, realizzato da Hearst Design Lab – Hub creativo della casa editrice – con le immagini tratte dai video di Davide Rapp accompagnate da uno storytelling sui 25 anni di Elle Decor Italia.

Sul territorio invece è partita un’iniziativa di promozione della Mostra, in collaborazione con l’Associazione Amici di Via della Spiga, che ha previsto un’installazione multimediale, in partenership con DS Automobile, sponsor di Design for Life, che celebra l’anniversario dell’auto icona Ds nel quadrilatero della moda Spiga. Sempre con DS Automobile, venerdì 17, in occasione del cocktail con visita privata a Design for Life, alcune bellissime auto storiche, provenienti da diverse città italiane, sono state ammirate dai numerosi ospiti di Elle Decor, nei cortili di Palazzo Reale. Mentre una serie di appuntamenti “Desing for life Events” si susseguono nei principali store del settore per tutta la durata della mostra. Tra i primi l’evento di Bredaquaranta e Ethimo che insieme a Elle Decor hanno dato vita a un party speciale nei propri showroom.

Grazie a una partnership con Twitter Periscope, è stata realizzata la diretta streaming dell’appuntamento più internazionale e atteso della Design Week milanese – il premio EDIDA (Elle Decor international design Awards) svoltosi il 16 aprile al Teatro dell’Arte della Triennale – dove Elle Decor Italia ha celebrato i suoi 25 anni insieme a tutte le 25 edizioni internazionali del network Elle Decoration. Inoltre 10 speciali sul mensile mettono il design in relazione con una sfera diversa, dall’ambiente all’architettura, dal paesaggio al food, il tutto attraverso l’occhio di un testimonial del mondo del design che accompagna il lettore.

articoli correlati