BRAND STRATEGY

Buzzoole: in crescita l’uso degli hashtag #AD e #ADV. A giugno +45% rispetto al mese precedente

- # # # # # #

hashtag

È passato quasi un anno da quando l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha raccomandato a VIP e creator l’uso di hashtag specifici per rendere più chiara la partecipazione ad attività sponsorizzate e di influencer marketing.

Anche IAP dal giugno 2016 ha varato la Digital Chart (rieditata nel 2017) nella quale, oltre alla mappatura delle principali forme di comunicazione commerciale digitale, l’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria fornisce, per ciascuna di esse, indicazioni su come renderle trasparenti. Per capire, quindi, l’impatto avuto sul mercato italiano da questa azione di moral suasion, Buzzoole, influencer marketing solution provider in grado di connettere i brand ai content creator attraverso l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale, ha analizzato l’uso dei due hashtag più utilizzati in questo tipo di attività, ossia #ad e #adv, dal 1° febbraio al 30 giugno 2018 su Instagram, Twitter e Facebook.

In questi ultimi cinque mesi i post in italiano contenenti questi “hashtag della trasparenza” sono stati 55.000 generati da 15.200 account e hanno suscitato 42 milioni di interazioni sui social media. Il dato interessante è che nell’ultimo mese si è registrata una crescita di questi post del +45% rispetto al mese precedente. Un dato che segnala un incremento inedito che lascia ben sperare e che può essere frutto anche dell’azione combinata di diversi soggetti che hanno abbracciato la bandiera della trasparenza: autorità, associazioni, aziende del settore come Buzzoole.

Il luogo principale in cui vengono condivisi i messaggi promozionali è Instagram dove è stato prodotto il 50% dei post totali. Segue Twitter con il 39% e Facebook con l’11% (quest’ultimo è sicuramente un dato sottostimato dato che il social è prevalentemente chiuso, dunque difficile da monitorare). Ma se si guarda all’engagement generato dai post si scopre che il 98% di tutte le interazioni legate alle campagne analizzate avviene su Instagram.

I settori nei quali si è riscontrato il maggior uso degli hashtag “ad” e “adv” sono l’abbigliamento (e scarpe) per il 35%, il beauty (cosmetici, profumi) per il 22%, accessori (gioielli e orologi) il 13% e Food & Beverage 12%.

Gli influencer che hanno partecipato a campagne trasparenti e che hanno generato il maggior numero di interazioni sono stati: Cecilia Rodriguez che con 17 post nel periodo ha generato 1,4 milioni di interazioni, Paola Turani che con 37 post ha ottenuto 1,3 milioni di like e commenti, Beatrice Valli che con 23 post ha ricevuto 1,1 milioni di interazioni. Dentro la soglia del milione seguono Ludovica Pagani e Ludovica Bizzaglia.

“La nostra esperienza ci insegna che la scelta del creator è fondamentale per riuscire a raggiungere il giusto target e, soprattutto, stimolare le interazioni con i consumatori. Nell’ottica di un approccio consulenziale che da sempre ci contraddistingue, consigliamo di porre attenzione anche agli aspetti formali nella scelta del content creator, e quindi di privilegiare chi applica gli hashtag di trasparenza che il mercato richiede e che vanno a portare benefici a tutta la filiera. Il creator capace di aggiungere un tocco personale e creativo è senz’altro apprezzato, ma grazie alla nostra tecnologia, si possono facilmente individuare i profili che, oltre alla creatività, sanno anche rispettare le regole”, dichiara Vincenzo Cosenza, Head of Marketing Italy di Buzzoole.

“Inoltre, dall’analisi emerge che spesso le aziende preferiscono puntare sulle Celebrity lasciando in secondo piano il concept creativo della campagna e la brand affinity. In questo modo si ottengono molti like, ma si rischia di penalizzare il prodotto che non rimane adeguatamente impresso nella memoria dei follower”, aggiunge Cosenza.

“Uno degli aspetti più importanti che, come Unione Nazionale Consumatori, abbiamo riscontrato è una nuova attenzione per la trasparenza da parte dell’influencer marketing ma ancora non basta, come dimostra la stessa analisi condotta da Buzzoole”, dichiara Massimiliano Dona, Presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Dal nostro osservatorio possiamo affermare che lo scenario è ancora in continua evoluzione: da un lato troviamo influencer più scrupolosi che utilizzano l’hashtag #ad, ma d’altro canto sono ancora molti coloro che trascurano questa regola. La strada per una totale trasparenza è ancora lunga e passa attraverso iniziative di monitoraggio utili per rafforzare la compliance alle nuove esigenze di rispetto dei consumatori”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nasce #ItalianHiddenBeauties, la staffetta fotografica di Sony che celebra le bellezze italiane

- # # # #

Sony organizza una staffetta fotografica

Per far conoscere e valorizzare le bellezze nascoste d’Italia, Sony promuove #ItalianHiddenBeauties, una vera e propria staffetta fotografica che avrà come “testimone” lo “zaino del perfetto fotografo”, un kit con fotocamere e ottiche top di gamma del brand. Il progetto attraverserà l’Italia grazie all’aiuto di alcuni fotografi che posteranno le foto delle proprie città e regioni su Instagram. Gli scatti realizzati saranno condivisi sui social con gli hashtag #ItalianHiddenBeauties e #Alphalovers per generare un flusso continuo di immagini, una photogallery creativa di scorci di metropoli, paesaggi e strade. Per poter cogliere ogni sfumatura e dettaglio le macchine fotografiche che Sony ha scelto saranno: la α7R II e la α7S II, due ottiche della nuova linea G Master,  la SEL2470 f/2.8,  la SEL85 f/1.4, e il SEL50F14 Zeiss.

“Abbiamo voluto dedicare questo progetto ai professionisti e appassionati di fotografia che vogliono contribuire a valorizzare e promuovere il nostro territorio. Per questo abbiamo deciso di mettere a disposizione i nostri prodotti migliori, così da permettere loro di liberare la creatività e immortalare al meglio luoghi e situazioni. Lo zaino di Sony viaggerà per il Paese a supporto dello spirito artistico dei partecipanti”, commenta Stéphane Labrousse, Country Head di Sony in Italia. “Desideriamo offrire un’esperienza memorabile e di valore, continuando a sostenere la forza della fotografia come linguaggio contemporaneo importante e universale, così come facciamo con iniziative quali Sony World Photography Awards, la cui mostra abbiamo portato per la prima volta anche in Italia e il cui scopo è quello di rivelare e sostenere i talenti della fotografia a livello internazionale”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La UniCredit Tower si illumina per la finale di Champions grazie ai tweet dei tifosi

- # # # # #

La UniCredit Towe si illumina per la finale di Champions

UniCredit Tower si illumina con i colori delle squadre e i selfie dei tifosi. Un martedì sera di luci e colori quello che ha animato ieri Piazza Gae Aulenti a Milano. Per la finale di UEFA Champions League, #UCLFinal, UniCredit e Twitter Italia hanno ideato una doppia attività per coinvolgere gli appassionati del mondo del calcio e della rete.

Da ieri sera, fino a domenica 29, gli utenti Twitter italiani e i follower di @UniCredit_IT sono stati invitati a schierarsi pubblicamente per Real Madrid o Atletico Madrid, twittando con gli hashtag #HalaMadrid o #AupaAtleti. Alle 18.00 di ogni giorno verrà analizzato il numero di hashtag e decretato il club vincitore della giornata.
Per tutta la notte, la guglia di UniCredit Tower in Piazza Gae Aulenti a Milano si accenderà con i colori sociali della squadra più taggata. L’iniziativa, prima nel suo genere in Italia, si concluderà la sera di venerdì 27 maggio, mentre sabato 28, subito dopo la finale, la guglia verrà illuminata con i colori del club vincitore della Coppa dalle “grandi orecchie”.
Nella sera del debutto la spire di UniCredit si è tinta di bianco e di rosso: l’Atletico Madrid si è aggiudicato infatti il maggior numero di tweet, con il 63% delle citazioni dell’hashtag #AupaAtleti.

Sempre da ieri sera e fino a domenica, i tweet dedicati alla #UCLfinal contenenti l’hashtag #Appassionati saranno proiettati sull’UniCredit Tower. Per l’occasione, ancora una volta per la prima volta in Italia, Twitter inviterà gli utenti a condividere le proprie immagini da tifosi, alcune delle quali verranno proiettate sulle pareti del grattacielo milanese. Già ieri sera sono stati proiettati i primi selfie.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Dixan e We Are Social celebrano i super poteri delle mamme con la campagna #supermamme

- # # # # # #

Dixan e We Are Social celebrano le mamme con la campagna #supermamme

Ogni mamma, agli occhi dei propri figli, rappresenta un autentico super eroe per la quantità di attività che è in grado di fare nell’arco della giornata. L’8 maggio Dixan ha scelto di celebrare insieme a We Are Social tutte le mamme italiane e i loro “super poteri” attraverso la campagna #supermamme. Postando su Twitter un pensiero sulla propria mamma, accompagnato dall’hashtag di campagna, gli utenti hanno avuto la possibilità di vederlo tradotto in un ritratto personalizzato in real time da un team di illustratori.

I giorni precedenti alla Festa della mamma, Dixan ha condiviso sul proprio profilo Twitter e sulla pagina Facebook di DonnaD un video di lancio dell’attività. Tre influencer, inoltre, sono state chiamate a condividere con la propria community, nel giorno della festa, i super poteri che caratterizzano le proprie mamme, mostrando le illustrazioni che Dixan aveva preventivamente realizzato per loro. L’8 maggio una selezione di pensieri postati con l’hashtag #supermamme sono stati reinterpretati da un team di illustratori (Massimiliano Aurelio, Anna Pirolli e Giulia Terragni); i disegni realizzati, pubblicati in risposta alle persone, hanno permesso di avviare divertenti conversazioni e scambi di battute tra l’account ufficiale Dixan e la community.

Come racconta Sara De Mattia, Account Director di We Are Social “dopo l’ottimo riscontro della campagna #tiamomacchia realizzata in occasione di San Valentino abbiamo deciso di realizzare insieme a Dixan una nuova attività in coincidenza di una giornata molto rappresentativa come quella della Festa della Mamma, sempre nell’ottica di valorizzare in chiave social il nuovo posizionamento del brand come alleato del bucato. Anche in questo caso il canale preferenziale è stato Twitter, uno degli strumenti più efficaci per campagne di questo tipo, ideale per entrare in relazione diretta con le persone della community e interagire con loro in modo immediato e creativo”.

 

Credits:
Account Director: Sara De Mattia
Senior Account Manager: Martina De Siervo
Account Executive: Benedetta Ottonello
Account Executive: Giulia Romano
Creative Production Director: Daniele Piazza
Art Director: Alberto Monti
Designer : Alessia Milla
Junior Designer: Teresa Ghini
Creative Director: Gabriele Caeti
Senior Creative: Stefano Cucinotta
Junior Creative: Camilla Vanzulli
Editorial Director: Luca Della Dora
Editor: Stefano Perazzo
Strategy Director: Bruno Tecci
Senior Strategist: Marco Cassanmagnago

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Ceres e Bcube per la social tv: #SanremoCeres è uno dei 5 hashtag più usati del festival

- # # # # #

Ceres e Bcube per la social tv al Festival di Sanremo

È una nuova puntata del sodalizio tra Ceres e Bcube, quella che ha coinvolto uno degli eventi più pop e più seguiti della TV italiana: il brand ha voluto contagiarlo con quello stesso spirito dissacrante e “instant” che l’ha ormai reso una vera e propria icona social. Durante la settimana del Festival di Sanremo, Ceres ha per così dire “trasformato” i suoi profili social in un luogo fisico. E non un luogo qualunque: il balcone di un palazzo accanto al teatro Ariston, proprio sopra al red carpet e a corso Matteotti, affollato di curiosi, artisti, cantanti e giornalisti. La location perfetta da cui prendere di mira, con ironia e sarcasmo, la kermesse canora.

Con una promessa semplice per i followers: “usate l’hashtag #SanremoCeres, i vostri tweet più divertenti diventeranno striscioni che appenderemo al balcone”. Un’iniziativa centrata, visto che questo è stato il festival più social di sempre, con oltre 2,7 milioni di tweet. E il 60% del pubblico che ha seguito la kermesse usando Twitter è composto da millennials. Il brand è riuscito a ingaggiare questo target in una conversazione serrata ed esilarante. Con un intensissimo live-twitting guerrilla, scanzonato, provocatorio, senza filtri e senza censure, un botta e risposta durato per 5 giorni.

Il risultato è decisamente soddisfacente: in migliaia hanno colto l’invito, e #SanremoCeres è stato uno dei 5 hashatg più utilizzati durante il Festival (analisi di Catchy per “La Stampa”). Non solo: sempre tramite Twitter, il team Ceres ha coinvolto nella conversazione cantanti, Twit-stars, musicisti e celebrities: in molti sono stati al gioco. E così, a tratti, il balcone si è trasformato in un vero e proprio palco laterale, con le live session di Cecile e di Ermal Meta (nuove proposte di Sanremo), una surreale intervista a Lorenzo Fragola, lo street-Jacking di Elianto, il concerto in diretta Periscope di Lidia Schillaci. E poi le esibizioni di un complesso bandistico, di un coro di montagna, e anche di semplici passanti in vena di cantare. Nulla di preparato, tutto all’insegna dell’improvvisazione e della spontaneità.

“Il Festival” spiega il team Ceres-Bcube, “è l’evento nazionalpopolare per eccellenza, è ingessato e anche un po’ pacchiano. Con la mediazione del second screen, della Social TV, invece, diventa un’altra cosa: i ragazzi che lo seguono sui social network hanno il potere di trasformarlo in una grande risata collettiva che lo dissacra. È stato un piacere e un onore per noi riuscire a inserirci alla pari in questa conversazione: per amplificarla, farla uscire dai margini di smartphone e tablet e per portare la voce dei nostri “amici” al centro dell’evento”.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

laeffe ed Eni presentano i nuovi episodi di #Hashtag

- # # # # # #

laeffe - eni

Tre nuove parole – #Scatto, #Realtà e #Commedia – segnano il ritorno in tv e sul web di “#Hashtag“, il progetto di branded entertainment multimediale nato nel 2013 dalla collaborazione creativa di laeffe e Eni, che esplora la contemporaneità italiana e la sua evoluzione verso il futuro attraverso le voci di personalità autorevoli della cultura, della scienza e della società civile, in un format originale, in onda da sabato 19 dicembre 2015 su laeffe, laeffe.tv e laeffe APP.

Alla guida di questo emozionante viaggio in 3 episodi da 15 minuti ciascuno, Tamara Donà, che attraversa la penisola da Roma a Torino, da Genova a Milano, incontrando e intervistando, tramite il fil rouge della parola chiave che dà il titolo alla puntata, alcuni dei più significativi testimoni dell’innovazione e della creatività made in Italy. Ad arricchire questo inedito e curioso ritratto dell’attualità, la partecipazione straordinaria di Alessandro Bergonzoni che chiude ogni episodio con un suo pensiero originale e inedito, tra poesia e teatro, sulla parola di riferimento.

Dai molteplici e più profondi significati della parola #Scatto alla visione del futuro ispirata dalla volontà di migliorare la #Realtà, fino al concetto di #Commedia come strumento fondamentale per raccontare temi importanti, a volte anche scomodi, attraverso la difficile arte del far ridere, “#Hashtag” va alla scoperta di alcune delle realtà più interessanti del Paese in vari ambiti, soffermandosi anche su tre innovativi progetti promossi e sostenuti da Eni. Tamara Donà incontra così, tra i molti ospiti, personalità della cultura, dell’arte e dello spettacolo come Lorenza Bravetta, direttrice dell’ambizioso progetto torinese Camera – Centro Italiano per la Fotografia, il cantore dello sport italiano Gianni Mura, il critico cinematografico e regista Steve Della Casa, ed ancora il dissacrante Gene Gnocchi e Iacopo Fo, ideatore dello speciale progetto “Il teatro fa bene” per Eni Foundation in Mozambico; a questi si affiancano grandi nomi della scienza e dell’innovazione tecnologica, tra cui il direttore dell’Istituto Italiano di Tecnologia Roberto Cingolani, inventore del celebre e rivoluzionario robot iCub, Marinella Levi vicedirettrice del dipartimento “G. Natta” del Politecnico di Milano, eccellenza italiana nella stampa 3D, e Leonardo Benuzzi del MIT Mobile Experience Lab che illustra le innumerevoli applicazioni della wearable technology, prendendo ad esempio il progetto Safety ++ di Eni per potenziare la sicurezza sul lavoro degli operatori di impianto.

In onda in prima tv assoluta ogni sabato dal 19 dicembre alle ore 18.15 su laeffe (can. 50 DTT e Tivùsat, 139 di Sky), in replica ogni domenica alle ore 09.00, e on demand su laeffe.tv e laeffe APP. Per valorizzare al massimo gli esclusivi branded contents, il progetto è supportato da una campagna tv e social su laeffe, laeffe.tv e laeffe APP coordinata con il brand.

“#Hashtag” è prodotto da laeffe in collaborazione con Eni con la produzione esecutiva di Accapiù e la regia di Ivan Merlo, autore Daniele Castrogiovanni.

articoli correlati

AZIENDE

Lancôme Italia e InstaBrand lanciano la nuova video campagna #DilloConiTuoiOcchi

- # # # # # #

Basta leggere gli occhi delle donne per comprenderle. Questo vogliono comunicare Lancôme Italia e InstaBrand nel lanciare la campagna per il nuovo mascara Hypnôse Volume-à-porter chiedendo a un gruppo di influencer di interpretare l’hashtag #DilloConiTuoiOcchi attraverso dei video di 15 secondi pubblicati su Instagram e Facebook.

Grazie al supporto di InstaBrand, prima società al mondo ad avere sviluppato una piattaforma scalabile per connettere i brand con gli influencer di Instagram, Vine e Snapchat più rilevanti di ogni settore, Lancôme ha individuato nove ambassador per promuovere in modo creativo questo aspetto diverso e ironico delle donne. Dalla fashion blogger Irene Colzi alla coppia Valentina Ferragni e Luca Vezil, da Beatrice Valli ai fidanzati Giovanni Masiero e Francesca Rocco, i video hanno ricreato in pochi secondi delle situazioni divertenti in cui lo sguardo femminile diventava protagonista dei dialoghi.
Oltre a coordinare la selezione degli influncer e la spedizione dei prodotti, InstaBrand ha anche monitorato tutti i parametri di engagement generati dall’attività. La piattaforma consente infatti di tracciare in real time i KPI relativi alla campagne, quali commenti, condivisioni, views, like e follower generati da ogni singolo post, portando le attività su Instagram ad un livello più simile a quello del media planning su uno specifico target socio-demografico, rispetto ad una classica attività di digital PR, dove non sempre il cliente ha accesso a metriche universali e attendibili per valutare l’efficacia di un investimento.
La campagna #DilloConiTuoiOcchi ha raggiunto una reach di oltre 5 milioni di utenti con 18 post e ha registrato un tasso di engagement che ha raggiunto anche il 2,5% per alcuni degli influencer coinvolti.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vinci la pigrizia con un hashtag: ALT lancia la sfida con #ALTpigrizia

- # # # # # # # #

Dire alt alla pigrizia non è semplice e ALTAssociazione per la Lotta alla Trombosi e alle Malattie cardiovascolari – ha deciso di rendere protagoniste le persone coinvolgendole, ogni giorno, a ricordarsi l’importanza di combatterla.

Sono moltissime le persone che hanno già detto no alla pigrizia, partecipando alla campagna benefica firmata #ALTpigrizia, pubblicando tutti i giorni le proprie selfie su Instagram, Twitter e Facebook con l’hashtag #ALTpigrizia! Sulla home del sito altpigrizia.org si trovano le immagini della campagna, che ha l’obiettivo di correggere abitudini di vita pericolose in uno stile di vita più sano. Obiettivo della campagna è di spingere giovani e meno giovani a riconoscere e sconfiggere i nemici della salute, la squadra di complici che causa malattie cardiovascolari da trombosi e che ha come caposquadra proprio la pigrizia.

Evento clou della campagna è  la “Giornata Nazionale per la lotta alla Trombosi” organizzata da ALT mercoledì 16 aprile con il patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Milano, CONI, EXPO Milano 2015, F.C.S.A. (Federazione Centri per la Diagnosi della Trombosi e la Sorveglianza delle Terapie Antitrombosi), SISET (Società Italiana per lo Studio dell’Emostasi e della Trombosi).

“Questa è scienza, questo è buon senso” è lo slogan che accompagnerà le numerose iniziative, per sottolineare come la salute di oggi e di domani sia frutto del progresso nella ricerca scientifica, ma anche della responsabilità di ognuno di noi nello scegliere uno stile di vita sano che comprenda una alimentazione equilibrata ed attività fisica  abituale, se possibile quotidiana. E per buonsenso, ALT si fa social e invita tutti a mostrare come sia possibile abbandonare la pigrizia con 140 caratteri e un #. Un modo coinvolgente e innovativo per amplificare il messaggio su tutto il territorio nazionale. La campagna invita a scattare una “selfie” per fotografare come concretamente si dice “ALT alla pigrizia”.
I social protagonisti saranno Instagram e Twitter ma, pubblicando direttamente sulla pagina Facebook ALTpigrizia, sarà possibile condividere anche da questa piattaforma i propri autoscatti. Ma non è tutto. Sabato 12 aprile alle 16:00 a Milano ALT invita a partecipare a un evento assolutamente inconsueto ovvero un flashmob, dal tono sperimentale e innovativo: #ALTpigrizia MP3 Experiment, organizzato con la collaborazione degli amici di Flash Mob Milano.

L’MP3 Experiment è un flashmob dalle caratteristiche legate all’ascolto e all’azione: una “missione” in luogo pubblico dove tutti i partecipanti seguono le indicazioni di una voce guida che ascoltano da un file audio. Per far sì che questo accada, viene predisposta una comunicazione mirata sulla rete, che descriva nei minimi particolari le modalità alla partecipazione. Tutti convocati, quindi, a fare qualcosa in un certo luogo a una certa ora e con l’organizzazione che segue:
– una settimana prima di sabato 12 aprile, sarà messo a disposizione sul web il file MP3 da scaricare,
– il giorno dell’evento milanese tutti i partecipanti avranno sul loro lettore MP3 il file “guida”,
– al segnale convenuto, le persone accenderanno il loro lettore e faranno partire il file MP3 con le indicazioni da parte della “voce guida” che dirà loro cosa fare.

La voce guida dell’#ALTpigrizia MP3 Experiment chiederà di fare alcune azioni che esprimeranno ciò che, in modo naturale, si può fare per avere comportamenti equilibrati, per stare bene nella propria quotidianità divertendosi: da attività fisiche a gesti di controllo del corpo, tutto proteso verso il benessere e la gioia di vivere.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ING DIRECT premia la propria community social: nasce #ThankINGyou

- # # # # #

ING DIRECT lancia #ThankINGyou, un’operazione speciale per dire grazie e premiare personalmente la propria community social nella giornata di venerdì 14 marzo. La community di ING DIRECT è composta oggi da oltre 230.000 persone, di cui 140.000 su Facebook, 4.000 follower su Twitter e più di 90.000 iscritti a Voce Arancio. Si tratta di una community attiva, composta di persone in cerca di idee per semplificarsi la vita e caratterizzate dall’approccio smart al risparmio, dalla vocazione green e dall’uso intelligente delle tecnologie. La prima fase di #ThankINGyou ha visto l’analisi delle conversazioni online da parte del team di ING DIRECT per intercettare i commenti e i messaggi degli utenti più attivi sui canali del brand. Poi c’è stata la scelta dei regali per le persone selezionate, sia in base alle passioni dichiarate dagli utenti sui loro profili social e nelle interazioni con i canali della banca che ai valori condivisi da ING DIRECT, quali l’attenzione all’ambiente e lo smart saving. I premi sono stati recapitati in forma digitale, ad esempio attraverso l’invio di gift card per usufruire di servizi musicali online, abbonamenti per l’acquisto di ebook, pacchetti viaggio, coupon per l’acquisto di prodotti biologici o per la casa. A questi si sono aggiunti tre “super premi” fisici, una bicicletta, un viaggio per due persone a Berlino e un ebook reader, consegnati personalmente dal team social di ING DIRECT a Milano, sorprendendo gli utenti in ufficio o sotto casa. L’operazione e le reazioni delle persone coinvolte sono raccontate in questo video presente sul canale Youtube di ING DIRECT: http://www.youtube.com/watch?v=_oTC-xZfyMI L’attività nasce dalla consapevolezza che gli utenti sono sempre più alla ricerca di un rapporto diretto, personale e di fiducia con i brand. Da qui l’idea di ING DIRECT di lanciare con #ThankINGyou un’operazione di Random Act of Kindness, gesti di generosità fatti in modo spontaneo non solo per dimostrare l’apprezzamento verso persone della community, ma soprattutto per instaurare un rapporto sempre più concreto, diretto e paritario con loro. L’attività è stata portata avanti in collaborazione con We Are Social, la conversation agency partner di ING DIRECT Italia.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

#tuttisulcampo nella Coppa del Mondo 2014 grazie a Coca-Cola

- # # # # #

Si avvicina sempre di più la Coppa del Mondo 2014, in scena in Brasile; Coca-Cola ha deciso di regalare a tutti la possibilità di partecipare all’evento dell’anno, condividendo la propria foto ed entrando a far parte della più  grande bandiera al mondo che verrà svelata alla prima partita dei Mondiali in Brasile.
Per rendere la Coppa del Mondo FIFATM Brasile 2014 l’edizione “di tutti” e aperta a tutti, Coca-Cola ha pensato di unire milioni di persone con immagini da ogni continente, che diventeranno la più grande bandiera a mosaico mai vista al mondo. La bandiera sarà il simbolo del calcio “di valore”, di uno sport in grado di riunire persone di origini e credo diversi che parlano attraverso la lingua universale del bel gioco.
Nata dalla collaborazione tra l’artista di strada brasiliano Speto e un artista locale argentino, la Happiness Flag verrà fisicamente svelata, sul campo dello stadio Maracanà, il 12 giugno, durante la Cerimonia di Apertura dei Mondiali Brasile 2014.
Partecipare è facile. Per entrare a far parte della storia e comparire Tutti sul Campo è sufficiente:
– inviare la propria foto via e-mail a tuttisulcampo@cocacola.com oppure
– condividere la foto sulla bacheca Facebook di The Coca-Cola con #tuttisulcampo oppure
– condividere la foto su Twitter con l’hashtag #tuttisulcampo e taggando @CocaCola o su Instagram con #tuttisulcampo.
Tutte le immagini saranno collezionate in una piattaforma globale, all’interno della quale confluiranno le foto dei fan, di tutte le nazionalità, che andranno a comporre il mosaico e saranno #tuttisulcampo. La scadenza per l’invio delle fotografie è l’8 maggio: dopo questa data, i fan potranno comunque continuare a mandare le loro foto, che andranno a comporre una versione digitale della Happiness Flag.
Attraverso le immagini di gioia, i volti e i sorrisi dei fan, la Coppa del Mondo FIFA™ diventerà davvero #lacoppaditutti e i 5 continenti saranno uniti nella straordinaria e indimenticabile esperienza dei Mondiali Brasile 2014.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La strategia unconventional di ZooCom per #scuolazooviaggi

- # # # # # # # # #

Un approccio unconventional all’esperienza prodotto, è stata questa la strategia messa in campo da ZooCom per i viaggi Evento ScuolaZoo capodanno 2014 che ha coinvolto gli oltre 1.500 ragazzi partiti verso Amsterdam, Barcellona, Piancavallo e Passo del Tonale, offrendo l’opportunità di vivere una brand experience indimenticabile con Akuel, Lucky Red, Bacardi, Red Bull, Chupa Chups e Adamello Ski .

 

Di particolare successo il lancio dell’hashtag #scuolazooviaggi su Instagram, novità di quest’anno. I partecipanti sono stati infatti invitati a rappresentare la loro vacanza con un’immagine e oltre 400 fotografie sono state pubblicate in pochi giorni sul social network con l’hashtag indicato, spesso accostato a quello del brand partner che figurava nella foto in un originalissimo esempio di product placement.

 Viaggi Evento propone tre pacchetti vacanza diversificati, cuciti su misura a seconda dell’età dei partecipanti (liceali, maturandi e universitari), dei loro gusti e delle loro richieste. Esperienze targhettizzate anche nella modalità di approccio ai prodotti dei partner che vengono inseriti nelle attività del programma day by day, a partire dal kit di benvenuto consegnato ai ragazzi all’inizio del viaggio, che include i samples di ogni brand partner.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nike invita le donne a superare i propri limiti con la nuova campagna “Just do it”

- # # # # # # #

Parte oggi in Europa la campagna “Just Do It” che celebra i risultati ottenuti da tutte le donne che hanno deciso di mettersi alla prova. Durante i 25 anni di “Just Do It” Nike ha motivato le donne a esplorare possibilità infinite, a spingersi oltre i propri limiti e a raggiungere nuovi traguardi.

Il nuovo video di Nike “Possibilities” rende omaggio a ogni donna che ha messo alla prova i suoi limiti e ha intuito il proprio potenziale. Mentre viene presentata la nostra protagonista, si dispiegano una serie di situazioni e scenari diversi, ognuno di essi volto a sfidare lei e gli spettatori a definire i limiti e la linea di confine. Il video, diretto da Adam Berg e con il commento audio di Ellen Page, ha come protagonisti Jessie J., la superstar pop vincitrice di dischi di platino, Lakey Peterson, una delle più famose surfiste professioniste del mondo, e Gerard Piquè del FC Barcelona, ognuno dei quali incarna lo spirito di Nike Just Do It.

Per tutto il mese di settembre sono state attivate una serie di sfide Nike+ originali e emozionanti per aiutare le donne a iniziare il loro percorso #justdoit. La prima sfida europea Nike+, “Run The Distance”, invita le donne e i loro amici a correre insieme una maratona in una settimana, registrando ogni passo su Nike+. La “NTC Early Bird” le sfida invece ad affrontare l’allenamento mattutino come mai prima d’ora.

“Possibilities” sfida le donne a continuare a raggiungere nuovi traguardi personali e a trasformare lo straordinario in ordinaria quotidianità: alzarsi prima, fare un allenamento più duro, correre più velocemente e aggiungere quel chilometro in più con Nike+ Running, Nike Training Club e NikeFuel.

La piattaforma Nike+ conta ormai più di 18 milioni di utenti a livello mondiale e ognuno di essi viene incoraggiato a condividere la propria attività usando l’hashtag  #justdoit per motivare le altre donne a realizzare nuovi traguardi.

articoli correlati