BRAND STRATEGY

Gtb e nuova Ford Fiesta conquistano Il Guinness World Record con Noemi

- # # # # #

Gtb E Nuova Ford Fiesta Conquistano Il Guinness World Record Con Noemi

9 concerti, in 9 città in 12 ore. Noemi a bordo della Nuova Ford Fiesta ce l’ha fatta. Un tour, quello ideato e realizzato da GTB, l’agenzia del Gruppo WPP dedicata al cliente Ford Italia, che è passato alla storia, quella del Guinness World Record.

Questo è stato il Fiesta Sound che ha visto protagonista Noemi, una delle voci più interessanti del panorama musicale italiano, protagonista di questo tour dei record a bordo di una vera e propria Car Of Record, la star del brand Ford: la Nuova Ford Fiesta, la cui nuova versione si lega indissolubilmente al mondo della musica.

La Nuova Ford Fiesta, infatti è dotata dell’impianto audio di classe superiore B&O Play, progettato e ottimizzato dai più esperti ingegneri del suono ed è il primo modello Ford a sancire il nuovo legame con questo brand, leader mondiale dell’Hi-Fi. La sfida è partita il 21 giugno da Orbetello e si è snodata in un tour di 9 tappe-concerto in sole 12 ore. Non è stata una sfida semplice: ogni città doveva essere distante almeno 50 km dalla precedente e in ogni tappa la cantante doveva esibirsi davanti un pubblico di almeno 10 persone paganti, con performance live della durata di 15 minuti.

In ognuno dei 9 concerti, Noemi ha eseguito un medley dei suoi brani più famosi fino ad arrivare alla tappa finale di questo tour dei record: lo Spazio Novecento a Roma. Ogni esibizione, ogni tragitto e ogni istante vissuto a bordo della Nuova Ford Fiesta è stato seguito live il 21 giugno su tutti i canali social Ford Italia, e anche in collegamento con le radio partner dell’operazione: Radio 105, R101 e Radio Monte Carlo. Per seguire l’attività on stage e off stage e ogni momento dell’experience, fino al raggiungimento del Word Guinness Record, bastava utilizzare gli hashtag #FiestaSound e #FordFiesta.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Ford e GTB Roma presentano EcoSport: Il SUV a misura di città

- # # # # #

Nuova Ford EcoSport

Ford lancia EcoSport un SUV innovativo, che unisce all’assetto di guida rialzato un design compatto e di giuste dimensioni. GTB Roma, l’agenzia del Gruppo WPP dedicata al cliente Ford Italia, ne firma lo spot internazionale, che racconta attraverso l’ironia e il paradosso i disagi di chi sceglie oggetti dalle dimensioni poco adatte alle proprie esigenze.

Un lampadario extra-large, una fontana che ostruisce il vialetto di casa, una tv che non passa nemmeno attraverso il portone. Sono questi gli oggetti che il protagonista dello spot guarda divertito, mentre attraversa la città a bordo della sua Ford EcoSport, agile e dinamica anche nelle strade più strette: la scelta più intelligente per chi cerca un’auto che si adatta alle esigenze della vita di tutti i giorni. Ford EcoSport è proprio questo: il SUV compatto su misura per te.

“La scelta della nostra proposta dopo un pitch internazionale ci riempie di orgoglio. In passato nessuna agenzia locale era mai riuscita a far passare una propria creatività per il mercato europeo. Del progetto abbiamo seguito tutte le fasi, dallo shooting avvenuto a Madrid, alla postproduzione eseguita a Londra. Questo ha reso ancora più stretto il nostro rapporto con GTB Central e ci sta portando nell’immediato futuro a nuove e interessanti collaborazioni. A GTB Roma è stato affidato infatti il coordinamento europeo di un team internazionale formato da coppie creative sia UK sia italiane per il lancio di un nuovo modello dell’Ovale Blu”, ha commentato Federico Russo, ECD di GTB Roma.

CREDITS

Chief Creative Officer UK & Europe: Julian Watt Executive
Creative Director: Federico Russo
Art Director: Stefania Esposito
Copywriter: Giorgia Spina, Marta Policastri
Client Service Director: Andrea Manfredonia
Account Director: Eleonora Casati
Account Executive: Barbara Petricciuolo

articoli correlati

MEDIA

Dopo un pitch europeo che ha coinvolto anche Youtube, GTB Roma e Ford presentano lo Human Car Configurator

- # # # # #

GTB Rome

Ford Europa e GTB Europe, in collaborazione con Youtube, hanno indetto un pitch europeo tra le agenzie big five del Gruppo (UK, Italia, Germania, Francia e Spagna) per sviluppare un video che comunicasse l’importanza del ruolo dei Ford Store all’interno del processo di acquisto di un’auto. Mandatories: il video doveva essere sviluppato in sole 48 ore con un budget di soli 10k pound.

GTB Roma, l’agenzia del Gruppo WPP dedicata alla comunicazione del cliente Ford Italia, ha presentato un’idea innovativa per comunicare alle persone un concetto semplice ma quanto mai vero: un’auto non si può solo guardare o cliccare online, ma va vista dal vivo, toccata e annusata. È nato così il primo Human Car Configurator.

Nel video un dealer permette all’utente da casa di interagire con lui e configurare insieme l’automobile preferita in base ai suoi tap e clic. L’uomo si sostituisce alla macchina, dimostrando di sapere eseguire meglio e con molta più simpatia il processo di configurazione dell’auto. La line finale spiega l’idea: “Toccare è meglio che guardare. Vivi l’esperienza di un Dealer Ford. Dal vivo”.

 

 

“È stata una sfida ai limiti dell’impossibile sia per i tempi sia per le risorse a disposizione” – commenta Federico Russo, Direttore Creativo GTB Roma – “e ci ha costretto a pensare il video in modo diametralmente diverso rispetto al classico commercial. Fare una configurazione live di un’auto è un’impresa. Ci piaceva l’idea, volevamo realizzarla a tutti i costi e abbiamo dovuto trovare il modo più semplice per farla diventare realtà: usare dei trick visivi e creare un configuratore analogico fatto di cardboard. L’interazione con un fantomatico utente da casa che con un dito decideva come indirizzare la configurazione ci ha aiutato a creare degli ulteriori effetti visivi, che abbiamo realizzato in linea con il layout della piattaforma per cui è nato il progetto: Youtube. Un particolare ringraziamento va alla casa di produzione WhyWorry, nella persona di Diego Panadisi, e al regista Mauro Mancini che hanno creduto fortemente nel progetto e fatto un lavoro straordinario”.

Il video italiano tra tutte le proposte è quello che ha registrato la migliore retention sull’intera durata nonostante fosse lungo 2 minuti, dimostrando una grande memorabilità e un consistente uplift nella consideration del brand e confermando che la durata non costituisce un elemento determinante nella viewability quando il prodotto creativo è interessante per il target.

Credits

Agency: GTB Rome
Creative Director: Federico Russo
Art Director Junior: Alberto Terribile
Copywriter Senior: Fulvio Di Meo, Roberto Ottolino
UX and Frontend Developer: Lucio Gagliardi
Client Service Director: Andrea Manfredonia
Digital Business Director: Chiara Di Loreto
Head of Production: Mara Bruschetti

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Blue Hive Roma e Ford Italia aprono il primo ristorante social

- # # # # # #

Blue Hive Roma

Blue Hive Roma, l’agenzia del gruppo WPP dedicata alla comunicazione del cliente Ford Italia, lancia il Ford Social Restaurant, un temporary restaurant che farà vivere il brand Ford accanto a MasterChef Italia, il celebre cooking show culinario in onda tutti i giovedì sera su Sky Uno, dove Ford è presente per il secondo anno consecutivo con un placement e un’activation social.

Il Ford Social Restaurant, allestito al terzo piano di Eataly Roma, ospita le nove MasterChef Nights, le “social dinner” durante le quali gli ospiti (web stars, food stars, influencer e vip) seguono le puntate sugli schermi tv, commentandole su Twitter, utilizzando gli hashtag ufficiali #MasterChefIT e #FordSocialR. Qui gli ospiti trovano una sala dedicata alla social dinner e una social kitchen, l’hub in cui il team di Blue Hive Roma segue le attività online della MasterChef night. Il team è composto da account, creativi, social media manager, media specialist e dai responsabili di produzione che ogni giovedì lavorano in real-time per attivare e moderare le conversazioni sui canali social di Ford Italia.

“Ford Italia, grazie a Blue Hive Roma ha incrementato la propria favourable opinion negli ultimi anni, legandosi al mondo del food in modo innovativo”, ha dichiarato Federico Russo, Direttore Creativo di Blue Hive Roma. Quest’anno abbiamo creato un progetto che non ha eguali nel mondo automotive: Ford Social Restaurant è una vera e propria estensione di MasterChef Italia, dove vengono generati contenuti che stimolano l’interesse degli appassionati online, trasformando una trasmissione registrata in un contenuto vivo e ricco di sorprese continue”.

Ogni giovedì, prima della messa in onda della trasmissione, parteciperà alla serata un “Ospite misterioso” che, insieme agli chef eliminati di ogni puntata di MasterChef Italia, si cimenterà nella prova di cucina del format “Uno Chef per braccio destro”, trasmessa live sul canale Periscope @FordSocialR, dove sarà possibile votare le performance durante lo streaming.

“Questa operazione si arricchisce della stretta collaborazione di Twitter Italia, Eataly e Magnolia”, conclude Federico Russo. Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno creduto in questa impresa, dandoci la possibilità di utilizzare questi spazi e credendo nella nostra visione creativa, mettendo a nostra disposizione, come ha fatto Twitter in anteprima mondiale, alcune delle sue più recenti tecnologie: saremo infatti i primi al mondo a utilizzare il nuovo Twitter Halo 2.0”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Blue Hive Roma porta in tv il nuovo spot di Ford Ecosport

- # # # # #

Blue Hive Roma, l’agenzia del gruppo WPP dedicata alla comunicazione del cliente Ford Italia, ha pianificato per tutto il mese di maggio il TVC Keyless Entry, il nuovo film che porta Ford Ecosport all’attenzione del mercato italiano con una campagna prodotta centralmente da Blue Hive Europe per i 23 mercati europei di Ford.

Il nuovo spot è stato girato da Tom Malmros lo scorso settembre su una delle spiagge di Mallorca, in Spagna, ed è tutto incentrato sul Keyless Entry with Power Button, la tecnologia di Ford che permette di aprire l’auto e metterla in moto non dovendo usare le chiavi ma semplicemente portandole con sé. Il protagonista del film, camminando verso l’auto sulle note di Lollipop dei The Chordettes, apre la Ford Ecosport Mars Red (colore di lancio dell’auto) senza usare le chiavi, lasciando stupiti gli altri bagnanti.

Nata esclusivamente per il web, la campagna Keyless Entry è stata testata lo scorso dicembre su altri mezzi, e visto il successo riscontrato, pianificata anche in TV. Il film in Italia sarà presente con una campagna video display su web.

La comunicazione di Ford Ecosport questo mese vivrà anche all’interno di una campagna crossmedia su banner, stampa e affissione, il cui soggetto sarà invece “Ecoincentivi”, richiamando la campagna di maggio che Ford Italia sta portando avanti anche su Ka, Fiesta e B-MAX.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Il brand ST di Ford entra nel mondo di “The Blacklist” con Blue Hive Roma e FoxLab

- # # # # # # # #

Dalle atmosfere, agli ambienti, alla grafica fino alla voce dello speaker, tutto ricorda il mondo di The Blacklist nel filler nato dalla collaborazione di Blue Hive Roma e FoxLab, che vedrà protagonista il nuovo modello del brand ST di Ford.

FoxLab, la business unit di Fox Italia dedicata alle brand partnership e Blue Hive Roma, l’agenzia del gruppo WPP dedicata alla comunicazione del cliente Ford Italia, hanno lavorato a una soluzione innovativa capace di integrare il brand Sports Technologies dell’Ovale Blu con il mondo delle grandi serie Fox con cui è in corso una collaborazione creativa dallo scorso gennaio 2015.

Il filler da 35” porta per la prima volta il Brand ST di Ford al centro del mondo di The Blacklist, la serie che vede protagonista James Spader nei panni di Raymond “Red” Reddington, il genio del crimine internazionale ricercato dalle polizie di tutto il mondo. In onda su FoxCrime (canale 116 di Sky) a partire da venerdì 17 aprile alle 21:00 subito prima dell’episodio di The Blacklist, il filler ci mostra l’auto all’interno di un bunker che ricorda quello che ospita la protagonista Elizabeth Keen e l’unità dell’FBI per cui lavora. Con un ritmo incalzante e una grafica dedicata, vengono presentate, in modo innovativo, le caratteristiche del nuovo modello del Brand ST di Ford, integrando l’auto nelle atmosfere tipiche di The Blacklist.

La creatività in apertura di ogni episodio rappresenta infatti un ulteriore tassello che lega Ford, alla serie di FoxCrime. La campagna di special spot accompagnerà infatti tutta la seconda stagione di The Blacklist.

articoli correlati

AGENZIE

Da Ogilvy & Mather e Hogart Worldwide nasce H&O

- # # # # # #

Dalla joint venture tra Ogilvy & Mather e Hogart Worldwide, agenzie del gruppo WPP, prende vita oggi H&O.

La sigla indica una nuova realtà che porta le risorse e la tecnologia dell’agenzia leader nella produzione nell’agenzia leader nella creatività, unendo l’expertise di RedWorks (Ogilvy & Mather) nella produzione stampa e digitale e le competenze in broadcast e moving image di Hogarth, che è inoltre leader di mercato per i servizi di transcreation e proprietaria di innovative soluzioni tecnologiche.

Con sede centrale a Londra, H&O sarà presente in 48 uffici di Ogilvy. Da parte sua Hogart, fondata nel 2008 con 14 persone negli spazi sopra un negozio di Carnaby Street. Ha vissuto una fase di sviluppo rapidissimo, superando i 1.200 dipendenti nelle 21 sedi in tutto il mondo e potendo vantare clienti del calibro di Dyson, GSK, Mattel e Vodafone. Sin dal lancio, l’agenzia ha fatto sentire il suo impatto sul mondo della produzione: i suoi studi londinesi di Gramercy Park, ad esempio, sono tra i più nuovi e tecnologicamente avanzati d’Europa.

“Sono sempre stato convinto che per essere un struttura di comunicazione realmente integrata, di livello mondiale, bisognasse essere i migliori in ognuna delle nostre discipline specializzate”, commenta Miles Young, Worldwide Chairman and CEO di Ogilvy & Mather. “H&O rappresenta la nostra risposta alle richieste in costante evoluzione del mercato, e concretizza il nostro ruolo – sempre più rilevante – di produttori e distributori di contenuti”.

Jonathan Adler sarà il Global CEO di H&O, mentre Ginny Maycox, al momento COO of O&M West, diverrà il Global CFO della nuova sigla. Duncan Stokes, che negli ultimi due anni da Global CEO di RedWorks l’ha fatta diventare la maggiore creative production company al mondo, guiderà H&O nell’area EMEA, oltre ad affiancare Adler nella gestione della fase di trasformazione.

articoli correlati

TECH & INNOVATION

Smart@shop, la piattaforma di e-couponing intelligente compatibile anche con iWatch

- # # # # # # # #

Qualche giorno fa abbiamo pubblicato una breve news che annunciava la nascita di Smart@shop, un’innovativa piattaforma di Shopper Marketing che si pone l’obiettivo di sperimentare le nuove opportunità offerte dalle più recenti tecnologie, trasformandole in prodotti e servizi immediatamente utilizzabili da brand e retailer.

Un servizio che nasce dalla voglia di fare network e dall’unione delle competenze tecnologiche, di branding e di retail activation di diverse aziende: Ogilvy & Mather Italy, Geometry Global, network internazionale di activation del Gruppo WPP, Quarkode, operante nel settore dei mobile wallet, proximity marketing e QRCode management, Zucchetti TCPOS, con le sue soluzioni di SmartPOS per hospitality e retail, ADSolutions, concessionaria di pubblicità che gestisce spazi di comunicazione all’interno di punti vendita della GDO e nei centri commerciali, la rete wi-fi Futur 3 – Free Luna, la più grande ed estesa rete in Italia con 880.000 registrati e 5.300 acces point installati.

La prima soluzione generata da Smart@shop è una piattaforma di e-couponing intelligente, in grado di migliorare l’esperienza di acquisto dello shopper attraverso un percorso interattivo che coinvolge l’utilizzo di smartphone, tecnologia iBeacon e QR-code. Un sistema compatibile anche con iWatch che sarà lanciato a breve anche in Italia.

Una tecnologia semplice da usare e immediatamente fruibile dai consumatori, in grado di fornire parecchi vantaggi sia lato azienda sia lato consumer.

Pensiamo ai vantaggi che una filiera tutta digitale può dare all’azienda in termini di risparmio laddove non è più necessario stampare e distribuire i coupon ma, semplicemente, preparare e geolocalizzare una campagna che può essere monitorata in tempo reale sia nel numero delle acquisizioni, sia nel numero degli utilizzi, con la possibilità di “aggiustare il tiro” laddove fosse necessario. Una piattaforma che si presta a molteplici attività di comunicazione che vanno al di là del semplice sconto: vere e proprie call to action verso il consumatore proprio nel momento in cui è più predisposto all’acquisto, fuori e dentro il punto vendita.

Lato consumatore, il primo vantaggio è il contatto in mobilità, attraverso le notifiche che si attivano già nei pressi del punto vendita e che accompagnano lo shopper fino allo scaffale, che diventa parlante – grazie alla tecnologia iBeacon – veicolando contenuti e offerte personalizzati e mirati, creati ad hoc per brand e singoli retailer. Non più, quindi, coupon cartacei da dimenticare in fondo a una tasca o a un cassetto, ma coupon digitali, che si integrano automaticamente all’interno dei wallet di Apple e Google e che “avvisano” quando è il momento di utilizzarli.

Ma questo è solo l’inizio. Il network, il cui referente è Stefano Rossi, Direttore Generale Geometry Global ha un’unica missione: vendere e sviluppare progetti integrati fino al punto vendita e proseguire in ottica CRM, valorizzando l’esperienza del consumatore anche nel post-vendita, in collaborazione con i brand e le aziende che vorranno seguirli in questo ambizioso progetto.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Wacko’s apre la sua casa in Piazzale Cadorna a Milano

- # # # # # # #

San Carlo inaugura a Milano, in Piazzale Cadorna Casa Wacko’s: uno spazio che apre le porte ai fan del brand nel fine settimana dal 20 al 22 giugno. Protagonista assoluta la patata più mattacchiona del Gruppo Unichips. In programma ci sono la prova in anteprima del nuovo videogame, o meglio del primo video-snack al mondo, ma anche giochi e scherzi con l’aiuto degli animatori. Inoltre sarà possibile acquistare l’edizione esclusiva del merchandising di Wacko’s, con magliette, felpe, cappellini, cuffie personalizzate e tanto altro ancora.

Casa Wacko’s ospiterà anche l’evento clou per i vincitori del “Concorso Mondiale” che, partito a inizio aprile scorso e concluso il 31 maggio, ha dato il fischio di inizio ai Mondiali di Calcio Brasile 2014 con un progetto divertente. In particolare, i consumatori che hanno partecipato a “Scherzo Wacko’s” di Concorso Mondiale inviando gli scherzi  più divertenti hanno partecipato all’estrazione di un super premio finale: un weekend a Milano per genitori e figli autori dei tre più originali e ironici scherzi, in occasione della partita Italia-Costa Rica, che sarà seguita all’interno di “Casa Wacko’s”. La serata del 20 giugno, infatti, sarà all’insegna del divertimento targato Wacko’s e, con l’aiuto degli animatori, i piccoli vincitori potranno scatenarsi organizzando le burle che hanno vinto il contest: “le vittime” ovviamente saranno gli ignari genitori.

Per “Concorso Mondiale” è stata studiata un’integrazione social in tre fasi: prima, durante e dopo il weekend. Il piano editoriale è una leva promozionale del concorso con rimandi sia al mondo del calcio sia alla manifestazione. Durante il fine settimana nella Casa saranno raccontate le esperienze dei vincitori in compagnia di Wacko’s. E, al termine dell’evento, sarà pubblicata una cronaca della serata passata nella “Casa Wacko’s”.

Concorso e Casa Wacko’s sono stati concepiti, a partire dallo sviluppo del mix strategico tra digitale e unconventional fino alla loro realizzazione e alla gestione dei premi, da H-ART, agenzia di marketing e comunicazione integrata del gruppo WPP.

 

articoli correlati

AZIENDE

H-ART coltiva il talento e cerca nuovi H-ARTIST

- # # # # #

La professionalità, mai come prima d’ora, è al centro del successo di un’impresa, lo testimonia la costante crescita dell’agenzia di marketing e comunicazione integrata H-ART, che senza le competenze dei suoi collaboratori o meglio H-ARTIST, non avrebbe messo a segno tutti i successi registrati finora.

Massimiliano Ventimiglia, CEO & Founder dell’agenzia parte di GroupM, holding delle attività media del Gruppo WPP, sottolinea proprio questi aspetti: “I nostri obiettivi sono stati raggiunti con il forte impegno e la passione degli H-ARTIST e con la capacità di anticipare i bisogni del mercato. A ciò si è aggiunta la scelta di investire i profitti in ricerca e innovazione. La nostra agenzia è un modello di successo totale, innovativo e scalabile; dove la passione e la dedizione del management si sposa con risorse selezionate e di grande qualità, le quali contribuiscono quotidianamente a trasformarci in una delle più importanti e ambite agenzie creative internazionali”.

Purtroppo però, selezionare e individuare esperti in comunicazione digitale e interattiva è sempre più difficile. Infatti, anche H-ART può essere annoverata tra quel 47% di imprenditori italiani che, come riporta il Rapporto McKinsey “Il viaggio tempestoso dell’Europa, dall’educazione all’occupazione”, non riescono a trovare le professionalità giuste da inserire in azienda, nonostante continuino a cercarle.

Negli ultimi anni il numero degli H-ARTIST è cresciuto costantemente e, nella fase di recessione economica come quella che stiamo vivendo, H-ART rappresenta un caso di successo tutto italiano, reso possibile dal contributo di persone speciali: ciascun professionista dell’agenzia è stato selezionato accuratamente e inserito nella mansione che, non solo per gli studi svolti, ma anche per l’attitudine e il carattere, è quella più confacente. Un “metodo” che consente di avere la “persona giusta al posto giusto”.

La capacità di attirare giovani talenti è una caratteristica di H-ART ma, negli ultimi tempi, è diventato sempre più difficile trovare le competenze più indicate o meglio le persone con la giusta esperienza per essere inserite in un ambiente di lavoro piacevole e, soprattutto, in evoluzione. È per questo motivo che il management di H-ART invita i potenziali candidati a leggere con attenzione i profili richiesti e pubblicati nella sezione Join us (http://www.h-art.com/join-us) del sito di H-ART. La ricerca è rivolta a una ventina di specialisti in innovazione digitale, soprattutto nell’area social per le sedi di Milano, Treviso e Roma, chiedendo di prestare attenzione alle caratteristiche richieste. Nel dettaglio le posizioni aperte sono quelle di: Community Manager, Social Media Manager, Interaction Designer, Backend Developer, Art Director, Digital Performance Manager, Project Manager, Sistemisti.

In H-ART i nuovi ingressi seguono un costante percorso di formazione e un programma di gestione che valorizza le persone, le loro passioni e la loro crescita in un ambiente trasparente, aperto e sensibile, basato sulla fiducia e sul rispetto, sempre con un approccio leggero e, per stimolare la creatività, che non si prenda mai troppo sul serio.
In generale, gli specialisti italiani della comunicazione percepiscono H-ART come il più “bel posto” dove lavorare. “Essere il place to be per i talenti del mercato è molto importante, perché la competizione tra agenzie nella ricerca delle migliori risorse è molto forte. È innegabile che nel nostro settore le risorse siano l’asset fondamentale – spiega Erica Sartor Responsabile HR di H-ART -. In questo momento il mercato ci porta a cercare in particolar modo una forte competenza e specializzazione nell’ambito del social media marketing, oltre a quelli dello sviluppo e del media. Va sottolineato che non c’è un profilo più difficile da individuare rispetto ad altri, nel nostro comparto le necessità cambiano molto velocemente in base alle esigenze del mercato e all’evoluzione del settore con cui ci confrontiamo costantemente. La difficoltà maggiore quindi è nel riuscire a coniugare expertise e specializzazione, aggiornamento continuo e componente umana”.
Gli attuali 150 talenti dell’agenzia (nel 2012 erano 120) hanno un’età media compresa tra i 30 e i 34 anni e sono, o stanno per diventare i migliori professionisti del settore.

articoli correlati