MEDIA

Paramount Channel, on air dal 27 febbraio il nuovo canale di Viacom International Media Networks Italia

- # # # # # # #

Spazio al grande cinema e alle serie tv per “alzare l’asticella del digitale terrestre in Italia” , presenta così Andrea Castellari, Amministratore Delegato  Viacom International Media Networks per Italia, Medio Oriente e Turchia, il nuovo canale free Paramount Channel. Castellari durante la presentazione alla stampa che si è svolta stamattina a Milano ha sottolineato che il nuovo canale punta agli italiani che si connotano come veri story-lover, divoratori di belle storie a cui però mancava una casa. Questa nuova casa sarà proprio Paramount Channel che inizierà le trasmissioni il 27 febbraio alle 15.30 sul canale 27 – dopo il trasloco definitivo di Sky Tg24 al canale 50.

“Siamo in una industry che sta cambiando rapidamente e dobbiamo adattarci per le sfide del futuro. Con questo nuovo canale saremo il sesto editore in italia grazie alla nostra offerta che ci permette di essere uno dei partner principali di Sky anche nelle attività non lineari della pay-tv”.

Paramount Channel sin dagli esordi non sarà solo un canale TV ma un prodotto editoriale nuovo, caratterizzato da un’impronta fresca e inedita. La mission di Paramount Channel è, infatti, quella di diventare il punto di riferimento per tutti coloro che sono alla ricerca di storie di qualità, affiancando alla visione lineare anche la possibilità di vivere esperienze di fruizione multipiattaforma tramite gli account social Facebook e Twitter, l’applicazione Paramountchannel, in arrivo dalla prossima estate, e il sito ufficiale  www.paramountchannel.it, una sorta di hub creativo dove saranno disponibili lo streaming del canale, una sezione arricchita da contenuti creati da blogger e firme note, le aree Quiz e Test, con alcuni contenuti legati a personaggi, film e serie TV di culto e molte altre sezioni.

Sergio Del Prete, VP Editorial Content di  Viacom International Media Networks Italia ha commentato la costruzione del palinsesto: “Paramount channel potrà diventare riferimento per i contenuti scripted. Stiamo facendo un investimento sullo schermo piu amato dagli italiani in cui c’è un’offerta varia ma confusa. Vogliamo costruire una casa per le storie scripted grazie al patrimonio dell’universo Paramount: partiamo proprio dalla storia della montagna con le stelline e i suoi 104 anni di storie. Un forziere che contiene storie che vanno dal classico “Colazione da Tiffany” sino a Zoolander. Un brand che è quindi capace anche di parlare una lingua giovane e fresca. La nostra offerta sarà frutto di un bilanciamento tra film e serie tv ma non ci limiteremo solo a contenuti Paramount, anche se l’offerta cinema rappresenta comunque la spina dorsale del canale. Inoltre lavoreremo anche a produzioni originali brevi che saranno declinate su tutti i media. Oltre a storie scripted in cui abbiamo già coinvolti nomi che però non possiamo ancora svelare, il titolo di lavorazione che pensiamo di mantenere è ‘Lost in Paramount’. Tutti i contenuti verranno trasmessi anche in versione originale e sottotitolati”.

 

Il primo weekend di programmazione prevede Sabato 27 febbraio, subito dopo A Beautiful Mind in onda alle 21:10, la première del primo episodio di Fear the Walking Dead, la serie di grande successo che verrà trasmessa per la prima volta sul FTA e che sarà ufficialmente in programmazione su Paramount Channel a partire dal 17 marzo. Domenica 28 Febbraio, per celebrare il weekend degli Oscar, è invece prevista una maratona di film premiati dall’Academy Award: in particolare, alle 21:10 American Beauty, seguito da Will Hunting – Genio Ribelle.

Il palinsesto di Paramount Channel prevede, in prima serata, film cult del panorama cinematografico, mentre una sera alla settimana è dedicata alla Top Of the Week, durante la quale verrà lanciato il film di maggior successo della settimana. Un altro appuntamento fisso sarà la Comedy Night del venerdì sera.

“A differenza degli altri Paesi in cui è già presente, in Italia Paramount Channel sarà caratterizzato da una proposta unica in grado di unire il grande cinema alle serie TV più amate dal pubblico” aggiunge Castellari, Amministratore Delegato Viacom . “Il lancio di Paramount Channel sul Free to Air è un ulteriore sviluppo della strategia di Viacom nella ridefinizione del proprio business in Italia. Viacom si pone, infatti, nuovi obiettivi in termini di espansione dei propri brand e di raccolta pubblicitaria, con l’ambizione di avere un ruolo sempre più rilevante nel mercato italiano”.

 

Paramount Channel è il quarto brand del portfolio di Viacom International Media Networks Italia.  Il nuovo progetto editoriale si aggiunge, infatti, a MTV, Comedy Central e Nickelodeon, andando così a rinforzare l’impegno dell’azienda nel proporre contenuti di intrattenimento per ogni tipologia di audience in Italia, sia sul segmento pay che sul segmento free to air. Come per tutti gli altri brand di Viacom in Italia, la concessionaria del canale sarà Viacom Pubblicità & Brand Solutions, guidata da Paolo Romano.

Con il nuovo canale Viacom Pubblicità potrà presidiare il DTT che già interessa il 16% degli investimenti complessivi. Durante la prima serata non ci sarà pausa tra primo e secondo tempo, solo due finestre da 120 secondi con conto alla rovescia. Nelle ultime settimane – aggiunge Romano – abbiamo presentato il canale, ottenendo ottimi riscontri. Il target è rappresentato da adulti della fascia 25-54 anni equamente bilanciata tra uomini e Donne. Puntiamo allo 0,8%. Per arrivare gradualmente a raggiungere l’1,5%. Oltre agli spazi tabellari abbiamo dato ai brand la possibilità di far parte del grande lancio del canale. Una possibilità che ha coinvolto Perfetti, Fonti di Vinadio, Citröen e L’Oréal. A firmare la campagna multisoggetto è Ogilvy & Mather. Pianifica MEC.

Protagonista della campagna è proprio la storica montagna Paramount che si trasforma e ci accompagna in un viaggio attraverso i generi, un elogio all’arte di raccontare storie uniche, diretto e prodotto magistralmente da Taxfree.

“Questo tipo di brand ha lo storytelling nel proprio DNA, chi meglio di Paramount Channel può capire e condividere la nostra voglia di raccontare storie?” commenta Giuseppe Mastromatteo, Chief Creative Officer. Il concetto inoltre sarà al centro di affissioni statiche e dinamiche, con una multisoggetto in cui ogni keyvisual racconterà tutta la bellezza di un genere specifico.

“Volevamo raccontare tutta un’altra storia partendo proprio dall’icona Paramount, portandola nel 2016 senza snaturarla” spiega Paolo Iabichino, Chief Creative Officer. La campagna avrà una pianificazione multimediale in oltre 100 città italiane, coprendo praticamente tutti i mezzi: TV, Cinema, Stampa, Radio, Affissioni, Video-comunicazione, Web e Social Media.

 CREDITS

Chief Creative Officer: Paolo Iabichino, Giuseppe Mastromatteo

General Manager Ogilvy & Mather Advertising: Alessandro Pierobon

Senior Copywriter: Serena Pulga

Senior Art Director: Letizia Bozzolini

Senior Digital Art Director: Andrea Guzzetti

Senior Digital Copywriter: Lavinia Francia

Junior Art Director: Nadia Charif

Senior Social Media Manager: Gaia Ottaviano

Head of Planning: Alessia Vitali

Planner: Luca Tapognani

Account Manager: Valentina Noé

Tv/Stampa Producer: Francesca D’Agostino

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Ogilvy & Mather Italy e Fiera Milano presentano HOMI, il nuovo grande MACEF

- # # #

Alla nascita di Homi, naturale evoluzione del Macef, hanno collaborato congiuntamente le diverse agenzie del Gruppo Ogilvy & Mather -Ogilvy & Mather Advertising, OgilvyOne e Geometry Global – insieme per delineare la nuova brand identity a partire dal naming  e dalla comunicazione online, accompagnando l’audience alla scoperta di un nuovo modo di intendere il business.

 

Il nuovo marchio ha già debuttato in una campagna stampa internazionale sulle più importanti riviste di settore per raccontare cosa rappresenta HOMI. Ogni annuncio è caratterizzato dagli oggetti icona di ogni specifico mondo: LIVING HABITS, HOME WELLNESS, FASHION & JEWELS, GIFT & KIDS GARDEN OUTDOOR, il tutto racchiuso dalla grande O che è parte integrante del marchio e avvolge simbolicamente ambiente e persona.

 

Geometry Global ha curato invece la presentazione ufficiale del nuovo progetto, organizzando un grande evento per un pubblico di buyers, stampa e operatori del settore, nel giorno dell’ultimo MACEF della storia, il 13 settembre 2013. La presentazione è stata affidata all’amministratore delegato Enrico Pazzali e ad altri ospiti di spicco, moderati da un presentatore. I vari speech sono stati intervallati da due performance diverse fra loro e altamente emozionali: una coreografia ad opera della compagnia di ballo Kitonb e una straordinaria esibizione di Lara Jacobs Eugster che, grazie ad una piuma, ha composto una struttura che si regge proprio sulla fragile armonia degli elementi. Capaci di evocare in chiave metaforica il complesso mondo di HOMI, la centralità dell’individuo all’interno del progetto e la varietà dei segmenti merceologici coinvolti, ma anche di sottolineare con pathos il tema dell’equilibrio fra tutti questi diversi elementi. Uno show dall’elevato coefficiente di spettacolarità, costruito per svelare in grande stile il nuovo nome HOMI e salutare con gli onori del caso il vecchio e glorioso MACEF. Credits Ogilvy & Mather Italy: Paolo Iabichino, Giuseppe Mastromatteo (Executive Creative Director), Valeria Cornerio, Paolo Tognoni (Client Creative Director), Giovanna Burrascano (Senior Art Director), Stefano Grisandi (Senior Copywriter), Alessandra Baldini, Roberto Ongaro (Produzione e Direzione Artistica), Marco Bonzanini (Regia), David Cipolleschi (Coreografo), Pietro Grandi (Visual Art Designer)

articoli correlati