MEDIA

TVSerial: un 2018 da record per il magazine online dedicato alle serie tv

- # # # # #

tvserial.it

Asap Online, società di media e comunicazione di Milano, festeggia i grandi risultati di traffico raggiunti da TVSerial.it, magazine online dedicato alle serie tv e sito di punta della sezione Entertainment dell’editore.

Grazie a un lavoro costante sul fronte contenutistico e sull’integrazione delle nuove tecnologie, Tvserial.it può definirsi oggi il maggiore sito indipendente nella verticalità delle serie tv in Italia con picchi di 4 milioni di utenti unici mensili e 12 milioni di page views al mese (da Google Analytics), con un traffico generato principalmente da search organica e dai social ( più di 400 mila followers e subscribers) .

Inaugurando l’anno con un restyling per migliorare la fruibilità del sito, Tvserial.it ha raggiunto nel 2018 non solo numeri interessanti ma anche una profilazione di target particolarmente pregiata: vanta un’audience esclusiva di tv lightviewers tra i 18 e 44 anni con una forte componente femminile. Un target prezioso e difficile da raggiungere per via dell’attitudine a fruire dei contenuti video sulle piattaforme di streaming (sia SVOD sia AVOD) da dispositivi multipli e rara frequentazione della tv lineare.

Ad attirare in modo crescente gli utenti è la proposta editoriale di TVSerial.it. Di particolare appeal sono gli articoli e i video firmati dalla redazione del sito, contenuti che vedono il team impegnato nella produzione sia di interviste agli attori delle serie tv più note come “Grey’s Anatomy” e “ La Casa di Carta”, sia di format originali prodotti internamente.

Ulteriore valore aggiunto è la scelta del sito di presidiare tutti gli eventi del settore, allargando così la propria notorietà, confermata poi dall’autorevolezza dei contenuti proposti.

“Grazie a un progetto editoriale portato avanti da un team di redazione affiatato, dinamico ed entusiasta, TVSerial ha conseguito nel 2018 il migliore risultato in termini di traffico e di visite. Numeri record di visualizzazioni uniche e di utenti che ci hanno confermato l’affetto e la crescente fiducia da parte degli appassionati di serie tv italiani che si rivolgono a noi per notizie, curiosità, anticipazioni e suggerimenti su che cosa guardare. Costruire una strategia editoriale esaustiva partendo dal modo in cui i nostri lettori fruiscono le serie televisive è alla base del nostro modello”, commenta Paolo Di Lorenzo, coordinatore editoriale di TVSerial.it.

I risultati raggiunti dal sito premiano anche il lavoro di Good Move, concessionaria esclusiva di TVSerial.it, che mette a disposizione degli spender un’ampia offerta: dai formati display (banner e video) a quelli native, aggiungendo a questi la possibilità di pianificare anche progetti speciali o branded content. Soluzioni, queste, già scelte da inserzionisti di primo piano e dagli stessi broadcaster per la realizzazione di campagne pubblicitarie a target.

“Lavorare con un sito che vanta un posizionamento premium su un segmento di pubblico prezioso è stimolante e qualificante anche per la nostra offerta”, commenta Alessandro Mandelli, Presidente e co-Founder di Good Move. “L’accuratezza della proposta editoriale è un aspetto fondamentale di TVSerial.it. Nostro compito è quello di valorizzarla ulteriormente con una proposta pubblicitaria sempre attenta alle modalità di navigazione degli utenti e alle necessità degli inserzionisti” .

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Calciatori Brutti e Good Move lanciano la web serie “Il Mondiale è Azzurro”

- # # #

calciatori brutti

Calciatori Brutti lancia un’originale iniziativa editoriale che ha l’obiettivo di far vivere le emozioni dei Mondiali di Calcio anche a chi in Russia non vedrà rappresentati i propri colori: la web serie “Il Mondiale è Azzurro”, al via dal 7 giugno per la durata di 5 settimane.

Il concept dell’iniziativa trasporta lo spettatore in un mondo parallelo in cui l’Italia ha vinto il playoff contro la Svezia e si è qualificata per i Mondiali in Russia. Dalla diramazione dei convocati fino alla finalissima di Mosca, il percorso degli Azzurri viene seguito da un’emittente televisiva indipendente: la CBTV, che con 120,00 euro ha vinto l’asta per i diritti tv e sarà l’unica a mostrare le immagini dell’Italia in esclusiva. Tra colpi di scena e imprevisti, la web serie racconterà il nuovo sogno italiano, fatto di piccole grandi rivincite alla maniera di Calciatori Brutti. L’online de “Il Mondiale è Azzurro” è previsto una settimana prima del calcio di inizio del torneo in Russia. A dare il via alla web serie sarà un video teaser​ a cui ne seguiranno altri 30 episodi​. Un lavoro imponente di cui è parte anche Good Move​, la concessionaria di advertising online specializzata in Programmatic, scelta di recente come partner esclusivo per la raccolta pubblicitaria di Calciatoribrutti.com​, sito da 3,5 milioni di utenti unici e 5 milioni di pagine viste al mese​.

“Le nostre soluzioni saranno al servizio di un progetto editoriale in perfetto stile Calciatori Brutti”, commenta Alessandro Mandelli​, Presidente e co-Founder di Good Move. “Saremo direttamente coinvolti nella monetizzazione degli spazi pubblicitari a disposizione degli spender, dal formato video instream, al formato Native premium in feed Adyoulike. Come di consueto, il nostro obiettivo sarà valorizzare il progetto “Il Mondiale è Azzurro”, assicurando agli spender alte performance per i loro messaggi mettendo a garanzia l’alta affidabilità e fedeltà della community”, conclude il manager.

“Come gli altri editori del network di Good Move, Calciatori Brutti fruisce dei servizi offerti dalla concessionaria come Good Video e Good Platform. Good Video è il servizio di Publisher Video CMS & Monetization Player a disposizione degli editori per la distribuzione e monetizzazione di contenuti video”, spiega Massimo Vimini​, CEO e co-Founder di Good Move. “Good Platform è la nostra piattaforma che integra SSP multiple (inclusa quella di native advertising Adyoulike, in esclusiva per l’Italia) in un unico pannello con Header Bidding incorporato. Questo servizio offre agli editori formati Display, Video e Native in modalità Programmatic completata dalla monetizzazione in Reservation in una dashboard unica con reportistica dettagliata sempre aggiornata. A realizzarla è un team sales a Milano e Roma dedicato sulle linee di business Centri Media e Clienti”.

articoli correlati

MEDIA

Netweek affida a Good Move la raccolta pubblicitaria dei suoi siti

- # # # #

Netweek

Good Move è stata scelta da Netweek, primo Circuito di Media Locali in Italia, come partner esclusivo per la valorizzazione pubblicitaria dei suoi siti.

“La partnership con il Gruppo Netweek prevede che Good Move, in collaborazione con la concessionaria interna alla società, Netweek Pubblicità, si occupi della vendita degli spazi sull’inventario Display, Video e Native a tutti gli spender pubblicitari per campagne nazionali e pianificate in programmatic”, spiega Alessandro Mandelli, Presidente di Good Move (nella foto insieme a Massimo Vimini).

Netweek S.p.A. è una società per azioni quotata al mercato telematico primario di Borsa Italiana. La mission strategica del Gruppo Netweek è quella di divenire l’interlocutore di riferimento della piccola e micro impresa del Nord-Italia attraverso un’offerta di mezzi calibrati sulle esigenze comunicative di quest’ultime.

L’accordo per ora riguarda i seguenti siti del circuito: Giornaledimonza.it, Bergamopost.it, Giornaledilecco.it, Lamartesana.it, Giornaledisondrio.it, Bresciasettegiorni.it, Giornaledicomo.it, Giornaleditreviglio.it, Settegiorni.it, Giornaledeinavigli.it, Giornaledicremona.it, Giornaledipavia.it, Giornaledilodi.it, Giornaledimantova.it, Nuovaperiferia.it, Ilcanavese.it, Novaraoggi.it, Notiziaoggivercelli.it, Corrieredinovara.it, Ecodibiella.it, La-riviera.it, Ilnuovolevante.it, Veronasettegiorni.it; ma anche la vendita degli spazi sui siti che verranno affiliati al Circuito di Netweek in futuro.

In virtù della partnership, inoltre, Netweek usufruirà dei servizi Good Platform e Good Video sviluppati da Good Move. Good Platform è una piattaforma che integra SSP multiple (tra cui la piattaforma di native advertising Adyoulike, in esclusiva per l’Italia) in un unico pannello con Header Bidding incorporato. Good Platform offre formati Display, Video e Native in modalità Programmatic integrata dalla monetizzazione in Reservation realizzata da un team sales a Milano e Roma in una dashboard aggiornata in real time. Good Video è il servizio di Publisher Video CMS & Monetization Player messo a disposizione per gli editori per la distribuzione e monetizzazione di contenuti video.

Per Good Move, l’ingresso in portafoglio dei siti di Netweek segna un’altra importante acquisizione, che si somma ai recenti accordi per la raccolta del sito Calciatoribrutti.com e del sito di news specializzato negli sport motoristici GPOne.com.

articoli correlati

MEDIA

GPOne.com affida la raccolta pubblicitaria a Good Move

- # # # # #

good move good platform

Good Move​, concessionaria di advertising online specializzata in Programmatic Advertising fondata da ​Alessandro Mandelli e ​Massimo Vimini (nella foto)​, è stata scelta come partner per la raccolta pubblicitaria di ​GPOne.com​, il sito di news specializzato negli sport motoristici con particolare riferimento alla ​MotoGP​.
In virtù dell’accordo di concessione pubblicitaria, GPOne fruisce dei servizi offerti da​ Good Move e pensati apposta per tutti gli editori: ​Good Platform e ​Good Video.
​ GoodPlatform è una piattaforma che integra SSP multiple (tra cui la piattaforma di native advertising Adyoulike, in esclusiva per l’Italia) in un unico pannello con Header Bidding incorporato. Good Platform offre formati Display, Video e Native in modalità Programmatic integrata dalla monetizzazione in Reservation realizzata da un team sales a Milano e Roma in una dashboard con reportistica dettagliata sempre aggiornata.
Good Video ​è il servizio di Publisher Video CSM & Monetization Player messo a disposizione per gli editori per la distribuzione e monetizzazione di contenuti video.

GPOne.com nasce sul finire degli anni Novanta su iniziativa di uno dei più noti giornalisti dei motori ​Paolo Scalera e si segnala per essere stato il primo sito di notizie in Italia a dedicarsi esclusivamente al mondo delle competizioni a 2 ruote con un approfondimento specifico sulla MotoGP, uno tra gli eventi sportivi più seguiti nel nostro Paese con il Calcio e la Formula 1. Oggi GPOne totalizza oltre 4 milioni di views al mese.

GPOne.com è disponibile in ​due lingue​: ​italiano e ​inglese​. Oltre alle notizie prodotte dalla redazione, GPOne ha una sezione “​social​” in cui vengono rimbalzate le curiosità e le notizie più interessanti del web e una sezione “​video​” che ospita contenuti esclusivi ed originali, come le interviste ai piloti o ai manager condotte all’interno di un’auto in corsa. Il sito può inoltre contare su una robusta fanbase sui social che sfiora i 600.000 utenti tra Facebook e Twitter

articoli correlati

MEDIA

Calciatoribrutti.com affida a Good Move le gestione esclusiva della raccolta pubblicitaria

- # # #

calciatoribrutti.com e good move

Good Move, concessionaria di advertising online specializzata in programmatic fondata da Alessandro Mandelli e Massimo Vimini, è stata scelta da Calciatori Brutti, la community calcistica più grande e attiva d’Italia, come partner esclusivo per la raccolta pubblicitaria di Calciatoribrutti.com.

In virtù dell’accordo, Good Move gestirà l’intero bacino di formati display, video e native di Calciatoribrutti.com, in modalità sia Reservation sia Programmatic. Forte di 3,5 milioni di utenti unici e 5 milioni di pagine viste al mese, il sito web Calciatoribrutti.com deve il suo successo agli stessi valori che hanno fatto di Calciatori Brutti la community calcistica più grande e attiva d’Italia, capace di coinvolgere milioni di italiani online e offline con attività virali ed eventi sul territorio: la genuinità, fatta di linguaggio informale e ascolto della community; l’originalità, grazie in particolare alla capacità della redazione di scovare e produrre contenuti estremamente virali, e la vicinanza con il territorio , con l’attenzione al calcio di provincia e a tutto ciò che fa “spogliatoio”.

Agile da navigare e totalmente Responsive nel design, Calciatoribrutti.com divide i suoi contenuti nelle sezioni Articoli Ignoranti, Storie di Calcio, Vita da Calciatore, Malati di Calcio, Calcio e Soldi, Calcio e Arte, accanto a cui trovano spazio le sezioni Video e Gallery. La linea editoriale e i contenuti proposti fanno di Calciatoribrutti.com un canale di comunicazione efficace soprattutto per quei brand che cercano un target maschile e giovane, con una forte concentrazione sul segmento 18-35 anni. Con l’accordo con la community fondata nel 2012 da Daniele Roselli ed Enrico Modica, Good Move conferma la propria volontà di continuare la sua espansione integrando nel suo network di editori siti in grado di combinare numeri importanti e posizionamento su specifiche verticalità, per raccogliere le esigenze di comunicazione dei brand più importanti.

articoli correlati

AZIENDE

Good Move annuncia la partnership fra Adyoulike e Appnexus

- # # # #

partnership fra Adyoulike e Appnexus

Good Move, start-up specializzata in Programmatic Advertising e reseller esclusivo Adyoulike per l’Italia, annuncia la partnership strategica stretta sotto il segno dell’integrazione tecnologica fra ADYOULIKE, piattaforma di Native Advertising, e AppNexus, multinazionale americana indipendente specializzata nella vendita e nell’acquisto in tempo reale di pubblicità digitale.

La partnership, che ha come obiettivo quello di garantire ad inserzionisti e agenzie la pubblicazione di campagne Native personalizzate e altamente mirate sulla piattaforma di AppNexus, consentirà inoltre ad entrambe le società (ADYOULIKE da una parte e AppNexus dall’altra) di espandere la propria dimensione globale e la propria offerta in termini di Native Advertising.

La piattaforma SSP (Supply Side Platform) di ADYOULIKE per il Native Advertising utilizzerà lo standard OpenRTB 2.3 fornendo in tal modo contenuti “in-feed native”, integrati a livello di programmazione con la tecnologia e la piattaforma AppNexus. Tale inserimento consentirà l’apertura di un nuovo network di publisher precedentemente non disponibili. Di conseguenza, inserzionisti e agenzie che accedono alla piattaforma potranno arricchire la propria “native reach” attraverso la rete di ADYOULIKE.

“La partnership con AppNexus è un’ulteriore e tangibile dimostrazione di come e quanto la pubblicità native stia assumendo un’importanza sempre maggiore, con inserzionisti, agenzie e brand marketer che sempre più sono in grado di trarre beneficio dall’utilizzo di tecnologie programmatiche per creare campagne fortemente mirate e integrate con quelle native in-feed così da raggiungere un pubblico maggiore e accedere a più publisher in tutto il mondo “, ha dichiarato Francis Turner, US General Manager & Chief Revenue Officer ADYOULIKE.

“ADYOULIKE affermato leader di mercarto nel segmento del Native Advertising, rappresenta un partner prezioso non solo per la piattaforma programmatica di AppNexus ma anche per scalare ulteriormente il segmento Native in un importante canale di marketing”, ha spiegato Patrick McCarthy, SVP Marketplace Partnerships di AppNexus.

articoli correlati

AZIENDE

IAB Forum 2016: adyoulike e good move presentano “Il dna del native e l’intelligenza artificiale”

- # # # # #

adyoulike

Per la prima volta in Italia in occasione dello IAB Forum 2016 Adyoulike, piattaforma leader in Europa nella tecnologia Native Advertising, e Good Move, start-up innovativa specializzata in Programmatic Advertising, presentano il workshop “Il DNA del Native e l’Intelligenza Artificiale”.

Il workshop si terrà martedì 29 novembre nella fascia oraria 15.15 – 16.00 presso la sala Red 2 – Mobile Marketing dello IAB, alla presenza di Francis Turner, CRO e UK Managing Director Adyoulike, e Massimo Vimini, co-Founder Good Move.

Dopo aver siglato a giugno di quest’anno una partnership strategica il cui obiettivo è accelerare la crescita del Native Programmatic in Italia, Good Move è diventato reseller esclusivo Adyoulike per il nostro mercato.

Il workshop pensato ad hoc per l’edizione 2016 dello IAB Forum sarà un’occasione per analizzare in maniera aprofondita scenari, trend e potenzialità inesplorate del Native oltra a parlare di Inteligenza Artificiale con la presentazione in anteprima nazionale di Watson, il software di intelligenza artificiale di IBM, integrato all’interno della nuova piattaforma pubblicitaria di Adyoulike e utilizzato per la prima volta al fine di ottenere un targeting semantico più efficace per la pubblicità native. Watson scansiona tutte le pagine all’interno del network globale di editori premium di Adyoulike e le analizza attraverso le stesse modalità in cui lo farebbe una mente umana: ovvero cercando contestualmente argomenti, opinioni e semantiche, invece di scansionare esclusivamente semplici parole chiave.

 

 

articoli correlati

AZIENDE

Il native diventa programmatic con Good move e Adyoulike

- # # # #

La piattaforma di native advertising Adyoulike e la start-up innovativa Good Move hanno siglato una partnership strategica il cui obiettivo è accelerare la crescita del Native Programmatic in Italia.
Good Move diventa reseller esclusivo Adyoulike in Italia avendo accesso privilegiato, da un lato, alla piattaforma di Native Advertising In-Feed di Adyoulike e proponendo, dall’altro, queste soluzioni di Native Programmatic Advertising anche ad altri editori e concessionarie. A sua volta Adyoulike ha trovato in Good Move, nella sua esperienza e conoscenza diretta del mercato italiano, il partner ideale per gestire l’espansione globale del proprio network.

Utilizzando la piattaforma Adyoulike, Good Move sarà in grado di offrire agli editori italiani soluzioni complete di Native Advertising In-Feed per campagne capaci di fornire contenuti sponsorizzati, video e formati native data driven attraverso la vendita diretta e programmatica.

Piena fiducia nell’espansione del Programmatic all’interno dei mercati europei e internazionali, capacità di offrire ai clienti tecnologie sempre più innovative – anche grazie all’ausilio di una Data Management Platform – rimangono i tratti distintivi di Good Move così come rimane salda anche la filosofia “Tell to touch”: mettere a disposizione soluzioni avanzate per contaminazioni sociali e messaggi emozionali capaci di creare dialoghi coinvolgenti.

Adyoulike eroga già oggi oltre 1 miliardo di impression al mese. La piattaforma e il network Adyoulike consentono agli inserzionisti di scalare le loro campagne di Native Advertising attraverso editori premium o comunque di nicchia contando su un unico punto di accesso. Gli editori, inoltre, beneficiano di un accesso all’Adyoulike Exchange – pionieristico marketplace di pubblicità in modalità Native Programmatic – grazie all’efficace tecnologia native SaaS. Tra i publisher Adyoulike vi sono: Female First, GigWise, Glamour and Grace, London 24, Reader’s Digest, The Independent, The Telegraph, etc.

Good Move – che si colloca tra gli innovativi operatori italiani per l’erogazione di pubblicità programmatica e data driven – ad oggi ha lavorato con oltre una cinquantina di brand tra i top player dei settori Automotive, FMCG, Entertainment, Telco e Insurance, avendo oltre 600 siti di riferimento per i vertical principali: Smart Woman, Advanced Entertainment e Engaging Automotive.

“Il mercato UK è tra i principali leader in Europa nel settore del digital advertising e Adyoulike rappresenta senza dubbio un importante ‘key player’, avendo gestito ai massimi livelli di eccellenza grandi editori e marchi internazionali con grande successo in tutto il mondo. Nel mercato sempre più affollato della pubblicità digitale è indispensabile avere partner strategici e questo è il motivo per cui oggi siamo orgogliosi di annunciare l’inzio della nostra collaborazione con Adyoulike”, dichiara Alessandro Mandelli, President e Co-founder Good Move: “Il rapido sviluppo della tecnologia programmatica agisce come una vera e propria leva in termini sia di crescita del business sia di opportunità di guadagno con il Native Advertising. Tenendo conto di questo aspetto, siamo pronti a guidare l’espansione del Native Programmatic in Italia grazie al supporto di Adyoulike, e fornendo a tutti i clienti ed editori le soluzioni più avanzate possibili, di altissima qualità e capaci di soddisfare a pieno le diverse esigenze”.

Francis Turner, UK Managing Director e Chief Revenue Officer Adyoulike commenta: “Il valore del Native Advertising a livello worldwide è destinato a raddoppiare nei prossimi tre anni, passando da $30.9bn del 2015 a $59.35bn previsti per il 2018. Si tratta di un settore dall’enorme valore, dove siamo in prima linea e di cui guidiamo la crescita. La partnership stretta con Good Move – che sta lavorando con successo alla diffusione del Programmatic Advertising sul mercato italiano – risponde al nostro desiderio di accelerare ed espandere tale processo di sviluppo a livello globale. Grazie a questa collaborazione, Good Move ci aiuterà a rafforzare il nostro native network utilizzando la tecnologia Adyoulike, mentre noi potremo ampliare la nostra offerta garantendo la pubblicazione di annunci su scala globale anche ai grandi editori italiani”.

articoli correlati

MEDIA

Massimo Vimini (Good Move) a IAB Forum 2015: “Programmatic e concessionaria, insieme”

- # # #

“Lavoriamo con Centri Media e Trading Desk, aprendo loro spazi di editori che abbiamo in esclusiva, utilizzando la base dati dei nostri publisher per una delivery sempre più mirata”. Good Move a IAB Forum 2015
Continua qui

articoli correlati

MEDIA

Good Move, la concessionaria programmatica “Tell to Touch” apre la sede di Londra

- # # #

Alessandro Mandelli e Massimo Vimini di Good Move

“Siamo una Concessionaria Programmatica“, spiegano nell’incontro con la stampa di questa mattina i fondatori di Good Move: Alessandro Mandelli e Massimo Vimini (nella foto), entrambi con una solida e variegata esperienza nei servizi media e digital alle spalle, maturate rispettivamente nel settore Media & Advertising e nell’Online Industry. “Infatti, benchè riteniamo che l’approccio programmatic sarà sempre più dominante nel planning di tutti i media, una concessionaria deve saper fare anche altro, al fianco dei publisher, per evitare di trasformarsi in un semplice trading desk: sviluppare contenuti e progetti speciali, per rispondere in tutte le modalità disponibili alla richiesta dei brand di parlare con target sempre meglio profilati e a “dispersione Zero”.
Filosofia e mission di Good Move si fondono infatti nel claim “Tell to touch”: offrire tecnologie sempre più innovative, garantire strategiche contaminazioni sociali e veicolare i messaggi più efficaci per creare un dialogo capace di raccontare i brand coinvolgendo, emozionando e “toccando” il pubblico.
Attiva dall’inizio del 2015, Good Move ha già raggiunto un Potential Reach di 20 Milioni di utenti unici, sfiorando nello scorso mese di Settembre il miliardo di page views.
La concessionaria conta su un network di 50 siti partner, i cui cookie alimentano Good Data, la DMP proprietaria; su circa 600 property non in esclusiva; e su siti “safe” Open Market utilizzati solo in combinazione con first party data per retargeting.
Il tutto strutturato su tre vertical principali: Smart Woman, Advanced Entertainment e Engaging Automotive. Un’inventory premium gestita sia in Private Market che in Reservation così da poter ottenere le performance tipiche delle piattaforme programmatiche combinate ad un’operatività da concessionaria pubblicitaria esclusiva fortemente legata ai dati e contenuti native dei suoi editori.
A oggi Good Move ha lavorato con una cinquantina di brand tra i top player dei settori Automotive, Food, Entertainment, Telco e Assicurazioni ed è stata scelta come partner dai più importanti centri media del momento.
La notizia del giorno, infine, è l’apertura della sede di Londra, guidata da Vin Bhardwaj, con il duplice obiettivo di le business opportunities in UK, e di di affermare la presenza e conoscenza di Good Move gestendo in modo sempre più capillare e strutturato i mercati internazionali.
“I primi due progetti che la sede londinese sta sviluppando sono destinati al Vietnam e all’Australia”, conclude infatti Mandelli.

articoli correlati

MEDIA

Il digital advertising è “Tell to Touch”: sbarca in Italia Good Move

- # # # # #

Fa il suo ingresso nel mondo dell’online media Good Move, concessionaria di Programmatic Advertising, nata dall’ambizioso progetto di due professionisti d’eccezione: Alessandro Mandelli e Massimo Vimini, entrambi con una solida e variegata esperienza nei servizi media e digital alle spalle, maturate rispettivamente nel settore Media & Advertising e nell’Online Industry.

A pochi mesi dalla partenza, una base a Milano e un occhio rivolto sempre più all’Europa per l’apertura di nuove sedi, Good Move ha già toccato i 20 Milioni di utenti unici in Potential Reach e conta attualmente al suo interno una unit di 8 professionisti pronta ad ampliarsi a breve e oltre 600 siti di riferimento per i vertical principali Smart Woman, Advanced Entertainment e Engaging Automotive.

Filosofia e mission di Good Move si fondono nel claim “Tell to touch”: offrire tecnologie sempre più innovative – anche grazie all’ausilio di una Data Management Platform, garantire strategiche contaminazioni sociali e veicolare i messaggi più efficaci per creare un dialogo capace di raccontare i brand coinvolgendo, emozionando e “toccando” il pubblico.

Good Move assicura ai propri clienti un’inventory premium gestita sia in Private Market che in Reservation così da poter ottenere performance tipiche delle piattaforme programmatiche combinate ad un’operatività da concessionaria pubblicitaria esclusiva fortemente legata ai dati e contenuti native dei suoi editori.

“Good Move è una start-up che riflette a pieno la domanda di ricerca di contenuti verticali e user profilati da raggiungere con le soluzione tecnologiche più avanzate avvalendosi di un’architettura di sistema supportata dalle piattaforme più evolute per toccare i consumatori nel momento del loro maggior interesse e coinvolgimento”, afferma Alessandro Mandelli, co-fondatore di Good Move, “tanto che in poco più di 6 mesi il nostro parco clienti si è sviluppato velocemente e noi orgogliosi e convinti di aver dato il via a un progetto destinato ad essere sempre più solido e radicato come realtà dell’advertising online”.

Ad oggi GoodMove ha lavorato con una cinquantina di brand tra i top player dei settori Automotive, Food, Entertainment, Telco e Assicurazioni ed è stata scelta come partner dai più importanti centri media del momento.

articoli correlati