MEDIA

La Conferenza Episcopale US si è affidata a Golin per la “Campagna social” del Papa in visita

- # # # # # # #

La recente visita di Papa Francesco negli Stati Uniti ha portata in prima piano, all’interno del più generalizzato declino delle tradizionali fedi cristiane nel Paese, anche la flessione del numero di coloro che si dichiarano cattolici, scesi al 20,8% (-3,1% rispetto al 2007).
L’occasione della visita papale (riporta il Wall Street Journal) è stata utilizzata dalla USCCB, la locale Conferenza Episcopale, per sviluppare un’attività di comunicazione social affidata a Golin, agenzia di PR del gruppo Interpublic.
Nei sei giorni della presenza del papa sul suolo statunitense, Golin – appoggiandosi anche a una rete di oltre 120 influencer e 1300 “power user” di Facebook, Twitter e Instagram, ha veicolato contenuti, GIF e video in tempo reale sui social media.
In totale, Golin ha diffuso 2268 contenuti, in Inglese e in Spagnolo, che hanno generato 18,5 milioni di impression attreverso la condivisione e il passaparola, mentre gli hastag #popeinUS e #papaenUSA hanno ricevuto oltre cinque miliardi di visite.
In totale, vi sono state sui social network 73 impression del Papa durante il suo viaggio americano: a titolo di raffronto, ricordiamo che il SuperBowl, quest’anno, si è fermato poco oltre i 66 miliardi.

articoli correlati

NUMBER

Golin lancia a Cannes la nuova metodologia di analisi basata sui dati Relevance Fingerprint

- # # # # #

Che cosa rende certe marche più rilevanti di altre? Oggi, alla sessione di apertura del Festival Internazionale della Creatività Cannes Lions 2014, e con la partecipazione di una delle celebrità dal fascino più persistente – David Hasselhoff –  l’agenzia di comunicazione globale Golin ha svelato un nuovo approccio alla soluzione di questo “rompicapo”. Il nuovo approccio, battezzato Relevance Fingerprint™,  è una metodologia di analisi basata sui dati per comprendere la prevalenza, l’intensità e le dimensioni qualitative della rilevanza di marca.

Secondo Fred Cook, CEO Golin, il lancio della Golin Relevance Fingerprint segna un’importante tappa negli sforzi delle aziende per capire, tracciare e controllare i fattori che rendono facile o difficile per le marche connettersi con le persone che stanno cercando di raggiungere. “In tutto il mondo, gli individui sono esposti a migliaia di messaggi di marca ogni giorno, che diventano milioni ogni anno,” ha affermato Cook. “Oggi, l’unico modo che una marca ha di guadagnare l’attenzione del pubblico che vuole raggiungere è capire perché, come e in che circostanze ha il permesso di interagire con loro. Il Relevance Fingerprint fornisce una base per sviluppare questo insight critico – una base costruita oggi più che mai sui dati, e non su intuizioni.”

Il Golin Relevance Fingerprint misura la rilevanza di marca in tre modi:
– Misurando la volontà degli interessati ad ascoltare, cercare e interagire con le marche che sono interessanti per loro.
– Stimando l’intensità o l’entusiasmo della relazione di un pubblico con le marche che trovano rilevanti.
– Dimostrando quale delle 11 dimensioni qualitative della rilevanza sono più frequentemente associate con singole marche per le persone che le ritengono rilevanti.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

GolinHarris da oggi è Golin. Al grido di “Go All In” presenterà a Cannes la nuova ricerca sulla “Brand Relevance”

- # # # # # #

Il cambio di nome arriva esattamente dopo tre anni dal lancio del modello g4, che ha trasformato la struttura dell’agenzia da una gerarchia di generalisti a quattro comunità di specialisti per affrontare il cambiamento nel mondo della comunicazione.

“Il nostro modello g4 ha cambiato il modo in cui pensiamo e lavoriamo,” ha detto Fred Cook, CEO di Golin. “Non siamo la stessa azienda che eravamo tre anni fa. E non siamo certamente la stessa azienda che eravamo 58 anni fa. È or ache la nostra marca rifletta quello che siamo, e che la nostra vision rappresenti chi vogliamo essere”.

Per rinforzare il DNA della marca, Golin sta adottando un nuovo grido di battaglia: “Go All In.” “Stiamo raddoppiando la posta in termini di coraggio,” ha aggiunto Cook, “Per noi, “Go All In” significa che siamo totalmente impegnati a dare ai nostril clienti gli insight più profondi e le idee più coraggiose, e alle nostre persone le migliori opportunità”.

Come primo impegno pubblico in nome del nuovo motto “Go All In”, Golin sta per annunciare la sua ultima ricerca sulla “Brand Relevance” al Festival della Creatività Cannes Lions, sul palcoscenico principale al Palais domenica 15 giugno con la celebrità internazionale David Hasselhoff. È la prima volta per l’agenzia.

“Uno dei principali attributi delle aziende di successo che resistono alla prova del tempo è la capacità di adattarsi al cambiamento,“ ha detto Al Golin, Founder e Chairman dell’agenzia. “Per restare rilevanti, dobbiamo adottare nuove tecnologie e spingere i confini della creatività per aiutare noi stessi e i nostril clienti ad adattarci e vincere in un mondo che cambia costantemente”.

Negli ultimi mesi, Golin ha assunto Caroline Dettman per guidare le comunità g4; Pamela Culpepper per sviluppare il proprio patrimonio umano; Chuck Hemann per evolvere i propri analytics; e Neil Kleiner per guidare l’expertise digitale. Queste persone chiave sono parte della strategia “Go All In” di Golin che si svilupperà nei prossimi 12 mesi.

“Siamo a quasi un anno dal lancio dell’ufficio itaiiano è abbiamo avuto già numerosi riscontri positivi, la strategia che ci sta portando a costrurie un modello di agenzia nuovo sempre più “competence driven” paga. Questo è un altro importante passo verso un futuro che non possiamo che vedere raggiante”, commenta Diego Ricchiuti, Managing Director di Golin Italia.

“Il cambiamento di nome è accompagnato da una revisione radicale dell’immagine”, spiega Nicola Rovetta, Direttore Creativo di Golin Italia “una nuova maglia rafforza l’impegno già costante a mettersi in gioco per le marche per conquistare quelle posizioni nel mercato che solo i passi più coraggiosi e inaspettati possono permettere di raggiungere”.

articoli correlati