AZIENDE

Giunti al Punto e MagNews: l’editoria parla email marketing

- # # # #

Giunti al Punto - Mag News

Giunti al Punto, la catena italiana di librerie di proprietà che vanta oltre 180 punti vendita e fa parte della storica casa editrice fiorentina Giunti Editore, rappresenta una delle case study più interessanti realizzate e rese pubbliche negli ultimi mesi da MagNews, azienda leader in Italia nella gestione e realizzazione di campagne di digital direct marketing multicanale.

Giunti al Punto, proprietaria anche del sito GiuntoalPunto.it, la libreria online nata nel 2014 dall’accordo con Amazon, nella seconda parte del 2015 ha scelto di affidarsi a MagNews con l’obiettivo di creare una vera e propria libreria multicanale integrando i servizi dei punti vendita – che recentemente sono anche diventati punto di ritiro Amazon – con quelli dell’eCommerce e della GiuntiCard al fine di promuovere le vendite sia nei negozi sia nello store online e di comunicare tutte le iniziative delle librerie del Gruppo a livello locale e nazionale.

L’ingrediente del successo di questa partnership è da ricercare nella strategia attuata su MagNews, che ha previsto la creazione di comunicazioni personalizzate e profilate sull’intero database di Giunti al Punto, che aumenta costantemente, con 5.000 acquisizioni alla settimana e può contare su 1 milione di utenti (di cui circa 700.000 attivi) tra i clienti finali delle librerie, sia fisiche che online, registrati al sito o possessori della carta fedeltà GiuntiCard.

MagNews è stato lo strumento per un progetto di email marketing ben strutturato e impostato su piani di email profilate per interesse e, con l’utilizzo della funzione di tagging dei contenuti, ha permesso a Giunti di indirizzare comunicazioni ad hoc in base agli argomenti più cliccati dagli utenti. In particolare, è stato possibile raggruppare il target di appassionati di eBook e inviare a cluster specifici di utenti messaggi verticali che hanno avuto ottimi tassi di redemption. Inoltre, grazie alla flessibilità dei filtri di MagNews, Giunti ha potuto personalizzare le comunicazioni su base locale per lanciare le singole iniziative delle librerie sul territorio, veicolando così il traffico ai punti vendita.

Un altro importante interesse del cliente era quello di estendere la vendita online anche a diverse linee di prodotto, oltre ai libri e agli eBook, e MagNews è stato in grado di soddisfarlo tramite operazioni di cross selling sui nuovi prodotti, come i giocattoli, con invii personalizzati agli utenti più attivi.

MagNews è intervenuta anche sulla fidelizzazione degli utenti attraverso le carte fedeltà GiuntiCard consentendo di inviare promozioni profilate in base al numero dei punti totalizzati dal cliente.

“Giunti al Punto rappresenta un caso di successo molto interessante per gli ottimi risultati che abbiamo raggiunto insieme. Attraverso l’invio di comunicazioni profilate e personalizzate e un’accurata gestione del database, grazie al calcolo dell’engagement degli utenti, l’azienda ha migliorato i tassi di apertura delle email, con un incremento del 30%, come per esempio nel caso dell’invio profilato sugli eBook”, commenta Florida Farruku, General Manager di MagNews.

articoli correlati

AZIENDE

cameo e Giunti aiutano le scuole primarie

- # # # #

Cameo abbraccia il progetto del Gruppo Giunti al Punto a favore delle scuole primarie: AIUTACI A CRESCERE.
Una nuova raccolta di libri che l’azienda alimentare italiana, con sede a Desenzano del Garda, ha voluto donare alle scuole primarie della sua città.

Cameo ha scelto di donare libri che raccontano il tema delle relazioni, della condivisione, della collaborazione: un modo per dare continuità anche al lavoro che, tutti i giorni, viene fatto in DolceCasa cameo, lo spazio interattivo dove le classi delle scuole primarie vengono accolte per vivere, in prima persona, l’esperienza del cibo come momento di relazione. I bambini possono preparare un dolce con le loro mani, in collaborazione con i loro compagni, scoprire cosa c’è dentro una fetta di torta e condividere il frutto del loro lavoro con i propri cari.

Il progetto di DolceCasa cameo affianca quello sull’educazione alimentare che da 8 anni l’azienda, attraverso il suo celebre personaggio Muu Muu, propone alle scuole, offrendo i materiali che supportano gli insegnanti nella costruzione di un divertente percorso alla scoperta dei principi di una sana alimentazione e mettendo in palio utili premi per la didattica.

T

articoli correlati