AZIENDE

Bio Presto per la 4° volta insieme al Giro d’Italia; ancora partner Access

- # # # # # #

Bio Presto

Per il quarto anno consecutivo Bio Presto (Gruppo Henkel) è protagonista nella centesima, prestigiosa edizione del più importante tour ciclistico italiano come Sponsor Ufficiale Trofeo Winning Team – classifica a squadre del Giro d’Italia. Sempre per il quarto anno consecutivo Bio Presto sceglie come partner Access, unit di live communication di GroupM, nel ruolo di consulente strategico, creativo ed esecutivo per il Giro D’Italia.

Dalla Sardegna, alla Sicilia e lungo tutta la penisola, fino a raggiungere Pordenone e terminando il percorso col gran finale, l’ultima tappa di Milano: Bio Presto incontrerà lungo il tragitto più di 10 milioni di italiani, intrattenendoli con giochi e premi e lanciando la nuova referenza Stiro Facile. Gli strumenti di branding e di engagement sono diversi, tutti a forte impatto sul pubblico: una serie di coinvolgenti momenti ludici negli stand dei Villaggi di partenza e di arrivo, dove i visitatori sono coinvolti e sfidati in attività come – ad esempio – stendere nel minor tempo possibile, centrare macchie, farsi fotografare in ammollo all’interno di una grande lavatrice e smacchiare abiti grazie a una grande fionda.
Due veicoli in Carovana, una serie di punti di visibilità televisiva: arco, mega gonfiabili, stendardi, striscioni e cartelli fissi lungo il percorso, spazi adv su Gazzetta a cui si integrano, all’interno della sponsorizzazione, attività di hospitality e la possibilità di offrire ai propri ospiti emozionanti drive and fly experience al centro della gara sportiva. Il sistema di attività integrate Bio Presto ha posto l’accento sui valori che caratterizzano da sempre il brand: tradizione, fiducia, familiarità e capacità di rinnovarsi nel tempo. Il marchio Henkel ha amplificato la sponsorizzazione attraverso pagine stampa, una promozione dedicata e una campagna di visibilità ed engagement di 14 giorni – grazie al GiroMall – che comprende 24 centri commerciali posizionati lungo il Giro, attivati man mano che la gara raggiunge le diverse località.

articoli correlati

MEDIA

Nasce la “Casa del Ciclismo” a Milano: Eurosport veste il Bianchi Cafè & Cycles

- # # # # #

Bianchi Cafè & Cycles

Eurosport dà il via alla 100esima edizione del Giro d’Italia e per l’occasione apre le porte della “Casa del Ciclismo”, a pochi passi dal Duomo di Milano. Il Bianchi Cafè & Cycles di Via Felice Cavallotti 8, infatti, da oggi al 28 maggio, ospiterà Riccardo Magrini e Salvo Aiello, storiche voci del canale, al commento delle 21 tappe del Giro d’Italia.

Il Bianchi Cafè & Cycles, molto noto agli appassionati di ciclismo, è interamente personalizzato con i loghi e i colori di Eurosport e ospita un postazione di commento insonorizzata ‘a vista’ dove i fan possono seguire la cronaca delle tappe, le volate decisive e gli improvvisi scatti in salita. Un vero e proprio punto d’incontro dove respirare l’atmosfera della grande “Corsa Rosa”, scambiare opinioni e vivere le emozioni di ogni tappa come se si fosse al seguito della “carovana”. Per offrire un’esperienza completa e indimenticabile, poi, anche i piatti del locale verranno rinominati per rendere omaggio alle località attraversate dal Giro. Ogni giorno, inoltre, al termine della tappa, Eurosport sarà in diretta su Facebook insieme a Riccardo Magrini e Salvo Aiello per commentare a caldo i risultati, analizzare le performance dei corridori e interagire con la community dei fan.

La programmazione di Eurosport per il Giro prevede, oltre ai LIVE della corsa su Eurosport 1, anche il magazine di approfondimento “Giro Extra”, in diretta prima e dopo ogni tappa, condotto dall’ex ciclista professionista Juan Antonio Flecha. Ogni sera, inoltre, i canali Eurosport propongono “Giro d’Italia Today”, programma che offre gli highlights della tappa del giorno. Anche nel 2017 Eurosport si conferma “Casa del Ciclismo”, e trasmette oltre 40 eventi del calendario ciclistico internazionale, incluse 25 corse dell’UCI World Tour, con i tre Grandi Giri (Tour de France, Giro d’Italia, e l’esclusiva della Vuelta) e le grandi Classiche.

articoli correlati

MEDIA

Gazzetta, il 5 maggio un’iniziativa speciale in occasione della partenza del 100° Giro d’Italia

- # # # # # #

Gazzetta, Giro d'Italia 100

Numero da collezione per la partenza del centesimo Giro d’Italia, anzi 9 numeri da collezione: con l’iniziativa “Sulle terre del GiroLa Gazzetta dello Sport si ammanta di una sovracoperta, personalizzata a seconda del territorio. E, all’interno, un dorso speciale di 20 pagine in omaggio con un mare di informazioni – dati, classifiche, aneddoti – su tutte le passate edizioni della gara ciclistica più amata. “Maggio per tutti gli italiani e per milioni di appassionati nel mondo è il mese del Giro, e La Gazzetta dello Sport vuole salutare la partenza della centesima edizione con questo numero speciale che va diritto al cuore. Le 9 sovracoperte raccontano la storia e le storie della corsa rosa in ogni singola macro-regione celebrando la storia secolare della corsa e dei suoi campioni e facendoci pregustare il nuovo Giro che inizia”, dice il direttore Andrea Monti.

All’interno del quotidiano, il 5 maggio c’è in regalo anche un dorso speciale che sarà stampato in un milione di copie: una bibbia in venti pagine sul Giro d’Italia e la sua storia, con classifiche, dati e curiosità sulle 99 edizioni già corse.
Un numero imperdibile, da conservare con cura, come spiega il vicedirettore Pier Bergonzi: “Per la centesima edizione del ‘nostro’ Giro abbiamo pensato a qualcosa di inedito. Racconteremo i personaggi e gli eventi che hanno contribuito alla leggenda del Giro in quelle zone. L’inserto di 20 pagine, a sua volta da conservare, sarà una sorta di gioco per rileggere le 99 edizioni già disputate. La redazione ciclismo della Gazzetta offrirà una serie di top ten. I 10 più grandi campioni completi, 1 10 migliori scalatori, velocisti, cronomen, discesisti…. Ma anche le 10 più belle tappe di sempre e le 10 salite-mito. Raccontiamo come è cambiata la maglia rosa e come sono cambiate le biciclette in oltre un secolo di Giro”.

Le nove sovracoperte “Sulle terre del Giro” sono dedicate a tutti i territori attraversati dalla corsa, con le regioni italiane raggruppate per macrozone: Sardegna, la terra da cui parte il Giro 100; Sicilia e Calabria; Campania, Puglia e Basilicata; Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise; Toscana; Emilia Romagna; Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia; Lombardia; Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Nella doppia facciata interna, ogni sovracoperta contiene tutte le informazioni sulle tappe correlate. La Gazzetta dello Sport del 5 maggio sarà distribuita con tiratura aumentata e diffusione straordinaria nelle città attraversate dalla carovana rosa, e il dorso speciale sarà distribuito anche nei giorni seguenti, nelle tappe del Giro 100.

articoli correlati