AGENZIE

Sanpellegrino celebra il world water day con i bambini e le famiglie

- # # # #

world water day

La Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita dall’ONU nel 1992 per sensibilizzare e promuovere azioni concrete per la tutela delle risorse idriche, compie 25 anni, e il Gruppo Sanpellegrino si unisce ai molteplici eventi organizzati il 22 marzo in tutto il mondo per celebrare questa importante ricorrenza.

Consapevole che questo elemento naturale deve essere salvaguardato e reso disponibile per le generazioni presenti e future, Sanpellegrino ha ridotto negli ultimi 10 anni del 28% i volumi complessivi di acqua utilizzata nei processi produttivi, per litro imbottigliato.

L’attenzione del Gruppo nei confronti della sostenibilità ambientale è rappresentata anche dallo stabilimento Nestlé Vera di Castrocielo, una smart factory con una linea PET ultramoderna che la rende, tra i siti produttivi di Nestlé Waters, il più virtuoso al mondo nell’ottimizzare il consumo di acqua, con l’impiego di 1,06 litri di acqua per litro imbottigliato.

Numerose anche le iniziative dedicate ai bambini e alle famiglie organizzate dall’azienda in occasione del World Water Day nei territori dove sono presenti le fonti, per insegnare a utilizzare in modo responsabile questa preziosa risorsa naturale. Nei tre comuni di San Giorgio in Bosco (PD), Castrocielo (FR) e Santo Stefano Quisquina (AG), nel nord, centro e sud Italia, dove sgorga e viene imbottigliata l’acqua Nestlé Vera, Sanpellegrino realizzerà laboratori interattivi dedicati agli alunni delle scuole primarie, tratti dal progetto internazionale WET.

L’obiettivo dei laboratori interattivi è avvicinare in modo coinvolgente e divertente i ragazzi ai temi della tutela dell’acqua, all’importanza di una corretta idratazione per il benessere dell’organismo e dell’eco-sostenibilità, gettando le basi per farne cittadini consapevoli e responsabili. Queste attività ludico-didattiche, così come tutti gli eventi per celebrare la Giornata Mondiale dell’acqua organizzati da Nestlé Waters in oltre 30 Paesi coinvolgendo 25.000 bambini, sono legate al programma della Fondazione WET (Waters Education for Teachers): un progetto internazionale, patrocinato in Italia dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che nel nostro Paese ha coinvolto più di 6.500 istituti con la distribuzione di 28.000 kit educativi.

Le iniziative proposte dal Gruppo Sanpellegrino a San Giorgio in Bosco, Castrocielo e Santo Stefano Quisquina, e patrocinate dalle Amministrazioni locali, saranno dedicate la mattina alle scolaresche, mentre nel pomeriggio verranno aperte al pubblico. I partecipanti potranno scegliere tra tre diversi tipi di esperienza. Partecipando a “Pianeta blu” giocheranno con un mappamondo gonfiabile imparando a conoscere la proporzione sulla superficie del pianeta tra terra e acqua, tra acqua dolce e salata, tra acqua dolce disponibile e intrappolata nei ghiacci e nelle rocce, oltre all’importanza di questa risorsa per la vita.

Con il laboratorio “Incredibile viaggio” i bambini verranno coinvolti in un divertente gioco con i dadi e, impersonando una molecola d’acqua, ripercorreranno i luoghi del suo viaggio, dai fiumi verso l’oceano, dalle nuvole alla terra, dagli animali all’uomo. In corrispondenza di ogni tappa, raccoglieranno una perlina che andrà a comporre un vivace braccialetto che ricorderà il viaggio dell’acqua. Mentre con “Segui il flusso” i piccoli partecipanti, attraverso giochi interattivi, scopriranno la percentuale di acqua presente negli organi del corpo umano e come poter mantenere il bilancio idrico sempre in equilibrio.

“Il World Water Day è un’ulteriore occasione per riflettere assieme ai bambini, che sono il nostro futuro, e alle loro famiglie come utilizzare in modo responsabile l’acqua, un bene essenziale per la vita, per l’ambiente e per l’idratazione del nostro corpo. Un impegno comune per salvaguardare un patrimonio di eccezionale importanza che, Sanpellegrino concretizza attraverso la tutela delle fonti e degli ambienti circostanti, la riduzione dell’impatto ambientale nei processi produttivi e attività educative per incrementare nelle nuove generazioni la conoscenza e il rispetto di questo prezioso elemento naturale”, ha dichiarato Stefano Agostini, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Sanpellegrino.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Ogilvy Change e Legambiente lanciano la campagna di sensibilizzazione #giuilrubinetto, contro lo spreco idrico

- # # # # #

Ogilvy Change

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua (22 marzo) Ogilvy Change e Legambiente lanciano #giuilrubinetto, una nuova campagna no profit di sensibilizzazione sullo spreco idrico e di educazione all’uso responsabile dell’acqua di rete rivolta ai bambini delle scuole elementari. La campagna coinvolgerà circa 10.000 bambini con l’obiettivo di portare i bambini ad abbandonare l’abitudine di lasciare scorrere l’acqua mentre si lavano i denti.

Lo scopo della nuova campagna sociale è stimolare il cambiamento spontaneo e permanente di abitudini in un piccolo gesto quotidiano d’igiene personale che, tuttavia, può contribuire ad arginare un problema di portata globale come lo spreco di acqua dolce: risorsa ambientale limitata e sempre più preziosa. Si pensi, infatti, che lasciare aperto il rubinetto per due minuti mentre ci si lava i denti comporta in media lo spreco di 32 litri d’acqua potabile al giorno.

Per questo motivo Ogilvy Change ha scelto di rivolgersi ai bambini delle scuole elementari e di veicolare il messaggio educativo attraverso la distribuzione di un nudge, una sorta di “spinta gentile al cambiamento” composta dal simpatico bracciale elastico Aqualoop e da un dépliant informativo sullo spreco d’acqua scritto con un linguaggio semplice e illustrato in modo vivace e coinvolgente.

Il bracciale Aqualoop svolgerà il ruolo di strumento ludico e didattico. I bambini coinvolti, infatti, saranno invitati a indossarlo e ad avvolgerlo intorno alla leva del rubinetto quando si laveranno i denti. In questo modo ogni volta che la leva verrà alzata per aprire l’acqua, l’elasticità del bracciale la riabbasserà interrompendo il flusso. Con il tempo, inoltre, Aqualoop passerà dalla sfera del gioco a quella di promemoria del comportamento da tenere. Dopo circa un mese la nuova abitudine dovrebbe essersi consolidata: quando il bambino si laverà i denti assocerà il rubinetto al bracciale e, automaticamente, penserà a chiudere il primo senza sfilarsi il secondo dal polso.

La collaborazione con Legambiente consentirà a #giuilrubinetto di entrare a contatto diretto con le scolaresche di molte scuole elementari, attuare iniziative pubbliche nelle piazze italiane e di essere presente sul Treno Verde, la campagna itinerante organizzata da Legambiente e dal gruppo Ferrovie dello Stato che anche quest’anno sosta in alcune delle maggiori città del Paese per sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche quali l’energia da fonti rinnovabili, l’inquinamento, il degrado urbano e lo sviluppo sostenibile. Nelle tappe di Foligno, Bologna, Vicenza, Asti e Milano, a bordo del Treno Verde sarà presente un corner dedicato a #giuilrubinetto che fornirà maggiori informazioni sulla campagna e sullo spreco idrico, oltre a provvedere alla distribuzione ai bambini dei bracciali e dei dépliant.

#giuilrubinetto avrà una sua dimensione online su internet e sui social network studiata per approfondire gli argomenti espressi con semplicità sul depliant e per raggiungere un pubblico più vasto e adulto: in primo luogo quello delle famiglie. Ogilvy Change ha curato la realizzazione di un sito composto da una landing page che presenta nel dettaglio il progetto, fornendo informazioni sullo spreco d’acqua e su soluzioni didattiche alternative per sfruttare il braccialetto coinvolgendo i bambini in attività che promuovano la formazione di una corretta abitudine. Allo stesso tempo, sarà messo in rete sui canali social di Legambiente Scuola e Formazione (@legambiente scuolaformazione) un video che “racconterà” lo spreco quotidiano di acqua e la soluzione che Ogilvy Change e la più importante associazione ambientalista in Italia propongono per arginare il problema.

“Legambiente è da sempre in prima linea nelle campagne e nelle iniziative didattiche che sensibilizzino a un uso consapevole delle risorse del pianeta e dell’acqua in particolare. Per questo abbiamo accolto con piacere la proposta di Ogilvy Change, che introduce un approccio nuovo, originale ed efficace a un’emergenza che, complici i mutamenti climatici, ormai interessa stabilmente anche larga parte del nostro Paese”, ha dichiarato Stefano Ciafani, Direttore Generale di Legambiente.

“#giuilrubinetto è un ottimo esempio di come i piccoli gesti quotidiani possano contribuire alla soluzione di problemi su scala planetaria come la disponibilità di acqua dolce”, ha commentato Guerino Delfino, Chairman e CEO di Ogilvy & Mather. “Nel contempo questo progetto e il coinvolgimento di un partner autorevole come Legambiente testimoniano l’enorme potenziale dell’approccio di Ogilvy Change, basato sulla combinazione di creatività e conoscenza delle dinamiche psicologiche e motivazionali che guidano le scelte degli individui, allo scopo di orientare queste ultime senza limitarne l’autonomia o imporre un percorso definito.”

Per un elenco dettagliato delle attività consultare il sito

CREDITS

Ogilvy & Mather Italia
Chief Creative Officers: Paolo Iabichino e Giuseppe Mastromatteo
Client Creative Director: Matteo Pelo
Senior Copywriter: Alberto Crignola
Junior Digital Art Director: Andera Colombo, Carlo Colombo, Enrico Discolo
Head of Planning: Filippo Ferraro
Choice Architect: Emanuela Lovotti
Design Director: Marco Pelà
Senior Front end developer: Paolo Drovetti
Graphic Artworker: Mario Colombo
Account Director: Simone Zanelli
Account Executive: Gianpaolo Volpe Pasini
Illustrazioni di Daniele Morganti
Per Ogilvy: TV Producer: Francesca D’Agostino
Realizzazione video:
CDP: Collateral Films
Director and DOP: Edoardo Catania
Executive Producer: Guido Cella
Producer: Maria Borgognoni
Assistant Producer: Stefania Villa

 

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Ferrarelle celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua con la campagna “D’acquà a là”

- # # # # #

Ferrarelle presenta "D'acquà a là", progetto per la sostenibilità ambientale

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua Ferrarelle presenta un importante progetto dedicato alla responsabilità ambientale, valore da sempre prioritario per il marchio, scegliendo i bambini come destinatari di un messaggio semplice e diretto che arriva al contempo all’attenzione di tutti: l’acqua è un bene prezioso che va rispettato.

Questo messaggio prende vita grazie ad Emiliano Ponzi, uno degli illustratori più sofisticati della sua generazione: dalla sua penna nascono le illustrazioni di “D’acquà a là, un viaggio nella parte blu del Pianeta”, libro con cui Ferrarelle dà il suo contributo per celebrare questa Giornata. Il libro è tutto colorato, ad eccezione delle parti destinate all’acqua, e rappresenta per immagini tutti quei comportamenti virtuosi e anti-spreco che ognuno di noi può mettere in pratica nel suo quotidiano. Il libro è inoltre corredato da un pennarello azzurro: il pennarello ha una quantità di colore limitata, come lo è l’acqua del Pianeta, e insufficiente a colorare le parti bianche dell’intero libro. Ed è proprio quando il bambino rimarrà senza colore che sarà portato a riflettere su un utilizzo consapevole della risorsa acqua.

“Il tema ambientale è da sempre di fondamentale importanza per la nostra azienda, che adotta ogni giorno attente politiche di sostenibilità, nella consapevolezza di dover essere riconoscente a Madre Natura, senza cui non esisterebbe e soprattutto non si originerebbe la peculiare effervescenza naturale di Ferrarelle. Proprio per questo ci sentiamo in dovere di veicolare un messaggio di riflessione su un uso consapevole di un bene così prezioso” afferma Michele Pontecorvo Ricciardi, Responsabile Comunicazione e CSR dell’azienda. “Iniziative di sensibilizzazione come queste rappresentano il valore concreto che l’azienda può aggiungere all’acqua che imbottiglia, dono prezioso e perfetto della natura.”

Per promuovere e diffondere questo progetto è stato inoltre realizzato un web video che porta la firma dell’agenzia Havas Worldwide Milan con la direzione creativa di Laura Trovalusci e Dario Villa e direzione creativa esecutiva di Giovanni Porro, di un regista d’eccezione, Luca Lucini, e della Casa di Produzione The Family srl, le cui telecamere hanno ripreso una classe di prima elementare scelta per sperimentare dal vivo l’esperienza proposta dal libro. Durante una normale giornata a scuola i bambini, allievi dell’Istituto Vittorio Colonna di Milano, insieme alla loro maestra, hanno giocato con D’acquà a là scoprendo il valore dell’acqua e il rispetto per questa risorsa naturale così limitata. La clip è pubblicata sui social network della marca e diffusa corredata dall’hashtag #ferrarellewaterday per diventare un contenuto virale.

articoli correlati