MEDIA 4 GOOD

#PastaPestoDay, una grande iniziativa di solidarietà per rilanciare Genova e la Liguria

- # # # # #

Genova - Liguria

A seguito della tragedia del crollo del Ponte Morandi del 14 agosto, tutte le istituzioni liguri sono impegnate su azioni infrastrutturali per riportare Genova e la Regione a situazioni di minor criticità. Da subito sono state moltissime le offerte di aiuto e sostegno nei confronti di una città riconosciuta universalmente bellissima e fragile, come nelle canzoni di De André.

Nasce così l’idea della campagna di comunicazione e fundraising denominata Pasta Pesto Day con il duplice obiettivo di rilanciare un’immagine positiva e accogliente del territorio ligure e raccogliere fondi a favore del conto corrente del Comune di Genova destinato all’emergenza del 14 agosto.

Poiché da sempre l’abbinamento territorio-cibo è il binomio di forza per la promozione turistica, il Pasta Pesto Day sarà in concomitanza della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo che si svolgerà dal 19 al 25 novembre, collegando così il gesto di solidarietà all’esperienza diretta di un piatto di pasta al pesto, icona dell’enogastronomia ligure a livello internazionale.

L’iniziativa: “Gusta la pasta al pesto e aiuta Genova”

L’iniziativa è rivolta a tutti i ristoratori in Italia e ristoratori italiani in tutti i Paesi del mondo che potranno aderire iscrivendosi al sito www.pastapestoday.it. Nel corso di questo mese il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha coinvolto partner istituzionali e privati che hanno velocemente aderito al Pasta pesto Day. A cominciare dal Ministero per Politiche Agricole e Turismo e Ministero Affari Estero che coordinano la Settimana della Cucina Italiana nel mondo, a cui è stato chiesto il patrocinio.

Per il tramite dell’Agenzia regionale di promozione turistica “In Liguria” sono stati contattati l’Istituto di Commercio Estero, le Camere di Commercio, l’ENIT – Agenzia Italiana per il Turismo, sia nella sede centrale di Roma che Seoul-Corea, Mumbai-India, Mosca-Russia, Varsavia-Polonia, Praga-Repubblica Ceca, Tel- Aviv-Israele, Amsterdam, Parigi, Londra, Stoccolma, Vienna e Zurigo.

I più importanti partner economici presenti a Genova hanno comunicato il loro appoggio, tra cui Costa Crociere, Aeroporto di Genova che sensibilizzerà le compagni aeree tra cui Volotea per servire a bordo la pasta al pesto. Slow Food e SlowFood International saranno a fianco del Pasta Pesto Day informando tutti i loro aderenti.

Un passaparola inarrestabile

In poche settimane si è creato un grande sostegno in tutto il mondo. Il Brasile con una vera e propria squadra di 20 ristoranti italiani a San Paolo sarà il primo Paese testimonial del Pasta Pesto Day e i nostri ambassador saranno gli chef stellati di Paolo&Barbara, ospiti della 7a edizione della settimana della cucina regionale italiana nel mondo organizzata dal Consolato di San Paolo in Brasile.

Siamo italiani, da sempre il cibo è legato al territorio, alla cultura alla convivialità e sempre più spesso anche alla solidarietà. Questo il segreto del passaparola inarrestabile che sta vivendo il Pasta Pesto Day. In pochi giorni si contano più di 50 adesioni pubblicate sul sito, tra cui la Manuelina che con la sua focaccia al formaggio di Recco ha guadagnato un corner nella scintillante Rinascente di Milano fronte al Duomo, Zeffirino che per primo ha fatto conoscere il pesto nel mondo, The Cook al Cavo di Ivano Ricchebono chef stellato e volto noto televisivo, Davide Oldani stella della cucina pop italiana, Magorabin e la Credenza, i due ristoranti stellati di Torino. Da NewYork aderisce all’iniziativa Madforitaly.net la prima piattaforma in inglese per promuovere l’Italia.

Per ogni piatto consumato verranno devoluti 2 euro a Genova, 1 euro da parte del ristoratore e 1 euro da parte del cliente.

La sfida di Eataly

Eataly ha accettato una sfida molto ambiziosa. In contemporanea, ma ovviamente con fusi orari diversi, ci sarà una ideale staffetta nei grandi Store Eataly di San Paolo del Brasile, New York, Los Angeles e Monaco di Baviera dove verranno impastati a mano gli gnocchi di patate e verrà fatta una dimostrazione di pesto al mortaio per portare all’attenzione del grande pubblico, amante del cibo italiano, la nostra iniziativa e progettare così una vacanza in Liguria.

La campagna social

Entra nel vivo la campagna social con l’hashtag #PastaPestoDay grazie all’impegno di moltissimi blogger, instagrammer e influencer tra cui Chiara Maci @chiarainpentola con una community instagram di 430mila persone, Manuela Vitulli di “Pensieri in Viaggio”, Veruska Anconitano “La Cuochina Sopraffina”, Elisa e Luca di “Mi prendoemiportovia” che hanno già dichiarato la loro disponibilità al socialmediateam di Agenzia In Liguria.

Grazie alla visibilità dei 48 influencer selezionati, appartenenti a 10 Paesi diversi nel mondo, si prevede di dare una copertura mediatica di circa 3,8 milioni di contatti. Tutti al servizio di una buona causa.

L’appello del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti afferma “Puntando sul pesto, che è una delle bandiere non solo gastronomica ma anche culturale e sociale della Liguria, e coinvolgendo in questo progetto bellissimo e ambizioso i ristoratori e i gourmet di tutto il mondo, vogliamo comunicare in tutti i continenti che la Liguria e Genova sono più che mai vive e vitali. Il messaggio che con l’assessorato al Turismo e con l’agenzia di promozione “In Liguria” vogliamo dare, nasce dalla consapevolezza dei mezzi incredibili che abbiamo per superare le difficoltà. Vogliamo dire a tutti, da New York a Sidney, da Londra a Tokyo, che noi ci siamo, non ci arrendiamo e siamo pronti ad accogliere tutti nella nostra bellissima terra a forma di arcobaleno. Per gustare il pesto e le altre prelibatezze che rendono la cucina ligure ricca e unica; per godere delle nostre spiagge e dei nostri borghi di mare 12 mesi all’anno, per visitare Genova con il suo patrimonio di arte e cultura, le Cinque Terre patrimonio Unesco, la Riviera di Ponente, il nostro fantastico entroterra. Oggi la Liguria chiede una mano al mondo, ma è già pronta con tutta la sua potenzialità a ospitare e fare stare bene tutti. Il fatto che in poche settimane siamo riusciti a organizzare un evento così grande e unico, global e social, conferma che l’#orgoglioliguria non si è mai spento”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

L’Acquario di Genova lancia il contest video “È nelle tue mani” in difesa dell’ambiente

- # # # #

userfarm acquario

L’Aquario di Genova, il più grande acquario d’Europa, ha deciso di rafforzare il proprio impegno di sensibilizzazione per la salvaguardia dell’ambiente, con particolare riferimento a quello marino, attraverso il video contest “È nelle tue mani”, lanciato sulla piattaforma Userfarm

Il progetto risponde alla volontà dell’Acquario di sensibilizzare un pubblico sempre più vasto sulla necessità di tutelare l’ambiente, rendendolo consapevole dell’influenza diretta che i comportamenti e le abitudini di ognuno hanno sulla conservazione della natura.

Da sempre la struttura, gestita da Costa Edutainment, pone particolare attenzione alle tematiche della salvaguardia ambientale ponendosi come realtà in prima linea nella formazione di nuove generazioni molto attente e consapevoli rispetto a questi temi.
L’ambiente naturale è sempre più a rischio a causa dell’azione antropica. Per questo la community di filmmaker Userfarm è chiamata a cimentarsi nella realizzazione di contenuti video che pongano l’accento sulla scarsa conoscenza del problema.

“La nuova campagna”, spiega Giorgio Bertolina, Amministratore Delegato di Costa Edutainment, “risponde a pieno alla nostra missione che fa della salvaguardia dell’ambiente e del coinvolgimento del grande pubblico due cardini fondamentali. Non possiamo che partire dalle giovani generazioni, sempre più attente e consapevoli della necessità di una partecipazione attiva per la tutela ambientale. Grazie a Userfarm, il nostro obiettivo è chiamare in causa la comunità internazionale su un tema che travalica i confini degli stati”.

Quante volte ci si ferma ad ammirare lo spettacolo gratuito e sorprendente della natura? Tutto questo sembra tanto emozionante quanto scontato, ma non è così. Ed è proprio l’inconsapevolezza uno dei problemi maggiori da combattere.
L’obiettivo dell’Open Call è sottolineare l’importanza che ognuno ha nell’ecosistema naturale e il ruolo attivo e la grande responsabilità che ogni individuo ha. I contenuti video dovranno pertanto suscitare, in modo coinvolgente, il sentimento di responsabilità individuale nella tutela dell’ecosistema e in particolare quello marino. Attraverso il progetto “È nelle tue mani” l’Acquario di Genova vuole stimolare il pubblico e creare i “Nature Ambassador” del futuro attraverso un linguaggio che coinvolga le giovani generazioni con un punto di vista personale, vero, sincero e intimo.

“Sono molto felice che l’Acquario di Genova abbia deciso di scegliere l’approccio innovante di Userfarm per comunicare sul tema dell’ambiente”, sottolinea Frederik Pénot, CEO Userfarm. “La nostra comunità di videomaker proporrà un’ampia diversità di video tra quali scegliere, sfruttando anche i risultati del test sui social media dell’Acquario”.

La call è consultabile su www.userfarm.com e la deadline per la submission dei video è il 12 marzo 2018.
Dopo una fase di sharing sul web delle proposte pervenute che indicherà i video più apprezzati dal pubblico, il contest terminerà il 3 aprile con la proclamazione dei tre video migliori che si aggiudicheranno i compensi rispettivi di 5.000, 3.000 e 2.000 Euro.

articoli correlati

AZIENDE

15 instagramers raccontano l’Acquario di Genova: al via la campagna “Obiettivo Acquario”

- # # # # #

Acquario di Genova

In occasione del suo 25° compleanno, l’Acquario di Genova coinvolge gli instagramers di Genova e Liguria per presentare, attraverso una prospettiva inedita, la struttura e le esperienze proposte al pubblico. Da aprile ad agosto 2017, il progetto “Obiettivo Acquario” coinvolgerà 15 instagramers in qualità di ambasciatori e gestori, per una giornata, del profilo Instagram ufficiale dell’Acquario di Genova. Ogni iger parteciperà a una visita speciale o a un’esperienza edutainment all’interno dell’Acquario e curerà la pubblicazione di una fotogallery di 10 scatti per raccontare il suo punto di vista con l’inconfondibile stile che lo contraddistingue.

Il progetto nasce con l’obiettivo di creare un racconto collettivo per immagini che, coinvolgendo la rete di influencer della città e della regione, contribuisca a promuovere l’Acquario, eccellenza del territorio, attraverso prospettive diverse e focus speciali su alcune tematiche. I primi ambasciatori saranno le due comunità di igers Genova e Liguria, cui seguiranno 13 instagramers: @Alegiudice73, @Claireingelow, @Enricorig, @Jappie_88, @jb_rama, @Mikina76, @my_name_is_edo, @Nedualismineregole, @Nicola Dongo, @Nicoleo, @Nuvoleacolazione, @Shunkanature, @Takkeb.

L’iniziativa rientra nella più ampia strategia social dell’Acquario di Genova volta ad aumentare la brand awareness, ampliare il numero di follower e di contenuti condivisi ed instaurare un dialogo duraturo con la propria fan base creando commenti, condivisioni e quindi engagement. L’Acquario di Genova, che già nel 2015 compariva nella Top 10 di Instagram tra i luoghi italiani più fotografati e postati, si conferma anche oggi tra le destinazioni più instagrammate del nostro paese con circa 52.000 scatti condivisi con l’hashtag #acquariodigenova e oltre 10.000 follower.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Monopoly Italia: Genova sarà Parco della Vittoria, Albissola Marina Vicolo Stretto

- # # #

Monopoly Italia

Prende forma il tabellone di Monopoly Italia. Sono 20 capoluoghi di regione in gara e ben 8mila comuni pronti a dar battaglia pur di accaparrarsi una casella. Ad avere la meglio Genova che, con oltre 200mila preferenze, prenderà il posto dell’ambito Parco della Vittoria e verrà rappresentata dall’Acquario di Genova Grazie anche all’ottima performance di Albissola Marina, futuro Vicolo Stretto, la Liguria supera i 400mila voti e batte la concorrenza di tutte le regioni italiane conquistando ben due caselle. Proprio come la Calabria: il 12° posto di Catanzaro gli ha permesso di conquistare Piazza Dante, mentre Cosenza, con più di 142mila voti, sarà Vicolo Corto.

Il secondo gradino del podio va a Potenza che, vicinissima ai 100mila voti, ha letteralmente doppiato Trento, terza classificata con 44mila preferenze. Rispettivamente saranno Viale dei Giardini e Largo Augusto. Per scoprire il resto della classifica finale bastano pochi click su  Monopolyitalia.it, in attesa dell’uscita del Monopoly Italia nella primavera 2017, che verrà presentato da Nicolò Falcone, il giovane veneziano Campione del Mondo di Monopoly, durante  SMACK! la fiera del fumetto Genova.

Hasbro Gaming dedica così al Bel Paese una nuova edizione nazionale del Monopoly. Il gioco in scatola dei record, il più venduto e giocato al mondo, verrà del tutto personalizzato in base ai risultati della votazione, ma senza perdere il suo spirito originale: tra Imprevisti e Probabilità, lo scopo sarà sempre quello di comprare terreni, farli fruttare al meglio, edificare case e alberghi per diventare un magnate di successo. La grande novità del Monopoly Italia sarà proprio il Tabellone, che conserverà il “Via”, la Prigione o la temibile Tassa di lusso, ma al posto di Corso Raffaello o Via Accademia, ci saranno le 22 città più votate raffigurate dai monumenti che le rappresentano al meglio. Proprio come le Pedine, che ritrarranno gli elementi più simbolici del nostro Paese. L’appuntamento con il nuovo Monopoly Italia è quindi fissato per la primavera 2017, quando i risultati di questo divertentissimo referendum popolare diventeranno realtà trasformandosi nel gioco in scatola più coinvolgente di sempre.

articoli correlati

AGENZIE

Genova: Expansion Group vince la gara del Comune per la promozione turistica

- # # # # # #

genova arte

Expansion Group conquista la vittoria nella gara indetta dal Comune di Genova per lo sviluppo di una campagna di web marketing con l’obiettivo di promuovere la città come meta per gli amanti dell’arte e del mare

La campagna web, elaborata dall’agenzia guidata da Giorgio Piccioni, ha come concept “Genova: One city, 1.000 answers” si rivolge sia al pubblico Italiano sia al Sud della Francia. L’obiettivo è  valorizzare la città come destinazione turistica dall’esclusiva offerta artistica e d’intrattenimento, attraverso una comunicazione articolata in numerosi soggetti.

Weekend d’Arte” punta sulle bellezze artistiche che Genova può offrire ed è dedicato a un target adulto e di cultura medio/medio alta e ai “City Breakers”, persone che vivono in contesti metropolitani e che vedono nel weekend un’occasione di arricchimento culturale, oltre che un momento per visitare e scoprire altre città. L’offerta è di primissimo livello: la mostra degli Impressionisti, i Palazzi dei Rolli, il Centro Storico Medioevale più grande d’Europa e un’ampia scelta teatrale e musicale.

La seconda offerta, denominata “Storie di mare”, è pensata per le famiglie e ha come principali punti di forza l’Acquario, il Museo del Mare e la Città dei Ragazzi.

Per attirare i giovani è stata infine sviluppata una terza campagna che si focalizza sulle molteplici iniziative che la città propone a Capodanno.

La Digital Unit di Expansion Group ha ottenuto l’incarico di realizzare l’intera pianificazione online della campagna, che prevede un’importante presenza su tutti i principali strumenti di web marketing (Display, Search, YouTube) e Social (Twitter, Facebook e Instagram) e che terminerà a marzo 2016.

articoli correlati

AZIENDE

Apre a Genova la nuova Digital Factory di Content Interface Italia

- # # #

Content Interface Italia, digital company che progetta e realizza sistemi integrati per lo sviluppo del business, la promozione e il supporto alle vendite, inaugura a Genova la nuova Digital Factory, che si occuperà delle attività di ricerca e sviluppo di nuove soluzioni, rafforzando l’offerta di Content Interface per le aziende italiane che devono affrontare le sfide del digital business: integrazione, velocità e agilità per rispondere alle esigenze di un mondo in trasformazione e sempre più connesso.

“Siamo una società giovane e di giovani e con la Digital Factory viene premiata la nostra vocazione all’innovazione made in Italy” commenta Umberto Pardi, Direttore Sales and Marketing di Content Interface Italia (nella foto). “La Digital Factory si occuperà di integrazione di piattaforme e servizi innovativi per ingegnerizzare la nostra capacità di rendere accessibili le soluzioni più avanzate per il digital business. Abbiamo già dimostrato di saper proporre piattaforme molto avanzate, ad esempio nel campo del digital signage per marchi leader nei settori del retail, che garantiscono al cliente la valorizzazione del proprio potenziale e il massimo controllo. Un’integrazione di hardware, software e servizi il cui punto di arrivo è il cliente finale – incluse le integrazioni multi-device e social – ma che innova tutti i processi aziendali del go-to-market. L’integrazione sarà inoltre il nostro principio guida. Stiamo già conducendo studi di fattibilità che spaziano dai dispositivi wearable alla monetica e ai pagamenti digitali”.

articoli correlati