MEDIA

RivaReno lancia il nuovo sito web, ha curato il progetto axélero

- # # # # #

RivaReno lancia il sito web, cura Axèlero

L’inizio dell’estate è l’occasione perfetta per RivaReno, noto brand di gelaterie, per lanciare il nuovo sito, curato e realizzato da axélera.
RivaReno, presente sul mercato dal 2004, ha recentemente aggiornato la propria corporate identity creando un nuovo design per i punti vendita di tutti i franchise italiani e internazionali, uno stile che nelle intenzioni richiama iconograficamente la propria filosofia di laboratorio italiano. In quest’ottica si è affidata ad axélero per creare un’immagine web che costituisse un filo conduttore con il design dei negozi e che esprimesse i valori del brand.
axélero ha studiato le necessità di RivaReno, intervistato i manager per coglierne lo spirito e la filosofia, e ha ideato una strategia marketing che è culminata con il rilascio del nuovo sito web RivaReno. Un sito che ricorda il design dei punti vendita e che guida l’utente in una visita virtuale del negozio migliorando la user experience. Un sito responsive, multilingua e con forte connotazione social che, proprio come nei punti vendita, racconta i prodotti e la storia RivaReno tramite “stickers” che, con navigazione verticale, propongono all’utente le nuove informazioni con lo scorrere della pagina.
La strategia axélero si completa con un piano di marketing digitale che, tramite ottimizzazione dei contenuti, avrà lo scopo di generare visibilità e diffondere la conoscenza del brand sui motori di ricerca, oltre ad esaltare il principale elemento caratterizzante di RivaReno: quasi ogni prodotto presente sul punto vendita è realizzato in loco, nel laboratorio attiguo al negozio. Il rilascio del nuovo sito RivaReno, è per axélero il proseguimento della propria strategia consulenziale che ha lo scopo di fornire ai propri clienti la soluzione migliore per le loro esigenze.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Reverse Innovation rinnova il look dei Gelati Klassiker per il mercato tedesco

- # # # # #

Klassiker, la storica famiglia di gelati di Unilever sorprende il mercato tedesco con un look rinnovato grazie a un adattamento grafico per il suo pack curato dallʼagenzia Reverse Innovation.

Lʼampio progetto di restyling ha coinvolto sia la linea dedicata al canale bar sia quella diretta al segmento casa. Il nuovo design rafforza il carattere intramontabile dei prodotti e al tempo stesso confere alla linea uno stile contemporaneo grazie al nuovo system grafico che evidenzia una chiara ed immediata architettura visiva, armonizzando così i diversi gusti della range.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Mobile adv: Lumata e Waze insieme per guidare verso le oasi di Cafè Zero e Cornetto

- # # # # # # # #

Algida punta sul mobile e sceglie Lumata e Waze per due campagne estive. Unilever sarà infatti live su Waze per tutta l’estate con due differenti campagne. A giugno è stato promosso Cafè Zero mentre a luglio e agosto sarà il turno del Cornetto. Come nel 2013 su Waze sono stati mappati i bar dove poter acquistare i prodotti che saranno visualizzati sulle mappe con il formato Precious. All’interno dei Pin gli utenti possono scoprire i dettagli delle promozioni e ottenere le indicazioni stradali per raggiungere i punti vendita dove prendersi una gustosa e fresca pausa estiva con Algida.

Queste campagne vengono visualizzate dagli utenti solo in concomitanza di particolari condizioni atmosferiche, definite dall’advertiser, adatte al consumo del prodotto in promozione. Questa funzionalità è l’ultima novità introdotta da Waze e consente di incrociare la posizione degli utenti con le condizioni atmosferiche in tempo reale su una determinata area. Gli utenti durante le campagne Unilever, ad esempio, vedranno i Pin e i PopUp sulle mappe Waze solo se la temperatura nel luogo in cui si trovano è maggiore di 15 gradi e il tempo è soleggiato.

“Questa campagna è la perfetta sintesi delle straordinarie sinergie tra funzionalità delle app, targetizzazione, geo-localizzazione e formati premium” sottolinea Filippo Arroni, “Il weather targeting legato a un prodotto come un gelato è uno strumento straordinario per raggiungere risultati di call-to-action verso i consumatori di una efficacia assolutamente impensabile con altri media. Inoltre è motivo di grande soddisfazione per Lumata che un brand come Algida sia tornato ad investire con noi dopo la positiva esperienza dello scorso anno”.

Quello di Unilever e Mindshare è un ritorno al mobile, dopo gli ottimi risultati ottenuti con le campagne dello scorso anno, dedicate al mitico Cornetto e Cafè Zero, anche allora disegnate da Lumata e implementate attraverso Waze.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

A ciascuno il suo gelato. L’infografica targata Motta con i consigli del nutrizionista

- # # #

Alimento principe dell’estate, il gelato rientra in un piacere da gustare in compagnia o da soli, come merenda o integrazione del pranzo, anche per i bambini può essere infatti parte di un’alimentazione varia ed equilibrata grazie alle sue proprietà nutrizionali, soprattutto per compensare le fatiche dello sport e del gioco.

“Basta solo saper scegliere, in base al profilo, ai ritmi e alle attività che ogni bambino svolge durante il giorno” commenta Giorgio Donegani Presidente della Fondazione Italiana per l’Educazione Alimentare (Food Education Italy). “I ghiaccioli, per esempio, se accompagnati dal consumo di acqua durante la giornata, forniscono un appagante senso di fresco e per i bambini possono essere un modo per mantenere l’idratazione e il tono di cui hanno bisogno per continuare nelle loro attività. Infatti spesso mentre giocano e fanno movimento, trascurano l’importanza di bere e mangiare”.

Ecco allora alcune linee guida pensate dal dott. Donegani per scegliere consapevolmente il gelato più adatto ai vostri bambini:

Il “bomber” futuro campione? Le coppe non solo si vincono ma … si mangiano anche!
Quelle con gusti alla crema (vaniglia, panna, cioccolato…) che sono più calorici di quelli alla frutta, meglio ancora se arricchite da croccante, mandorle, pezzi di cioccolato o frutta candita. Per il tipo tutto pepe, vivace, scatenato, sportivo, e di buon appetito, il gelato è infatti il supercarburante per fare rifornimento di energia prima di ogni partita di calcio, piuttosto che per una lunga corsa nei campi.
Il profilo del gelato ideale: 150 -200 kcal, grassi da 5 a 10g, carboidrati 15-35 g

Sembra che non mangi proprio nulla: ma come fa a stare sul campo da tennis? Perfetti i gelati alla crema e i “sandwich”!
Se gli spaghetti non piacciono e la carne non va giù, il gelato può diventare un sollievo non solo per il bimbo che se lo gusta ma anche per la mamma che finalmente lo vede mangiare di gusto. Un bel cono panna e cioccolato, piuttosto che uno ricoperto con aggiunta di mandorle e nocciole o, meglio ancora, un classico gelato “a sandwich”, con l’imbottitura di panna e cioccolato stretta tra due grossi biscotti (che forniscono un’utilissima quantità di amido).
Il profilo del gelato ideale: 200 -260 kcal, grassi da 10 a 15 g, carboidrati 20-40 g

Una bella colazione, l’appetito a pranzo e a cena non manca, così come la voglia di correre in bicicletta… In questo caso, il gelato cambia con il menu della giornata!
Il peso e l’altezza sono quelli giusti per l’età e la dieta è varia. Perché sia anche perfettamente bilanciata occorre che la scelta del gelato completi la giornata alimentare, integrandosi con quanto mangiato a colazione, pranzo e cena. Se sono stati leggeri, una coppa sostanziosa di crema e nocciola è la merenda ideale, viceversa per compensare un pranzo un po’ troppo abbondante, senza rinunciare alla freschezza, ecco che diventa perfetta la scelta di uno stecco alla frutta.
Il profilo del gelato ideale: varia moltissimo, dalle 100 alle 200 kcal, grassi da 3 a 10 g, carboidrati 10-20 g

Una perfetta piccola danzatrice, aggraziata, minuta, in piena forma, ma… l’energia ci vuole!
Le bambine hanno bisogno di meno energia rispetto ai maschietti, ma quando si impegnano negli sport più classici come la danza, il nuoto o il pattinaggio, il rifornimento calorico è d’obbligo e deve essere sufficiente. Ghiaccioli e granite rischiano di essere un po’ troppo leggeri, meglio invece le coppette o gli stecchi che uniscono creme e frutta come copertura.
Il profilo del gelato ideale: dalle 100 alle 120 kcal, grassi da 3 a 5 g, carboidrati 10-20 g

Bambini più meditativi che sportivi? Per loro meglio ghiaccioli e gusti alla frutta
Poche calorie e tanto sapore. Ecco l’identikit del gelato ideale per il bimbo che non ha bisogno di prendere peso e lo sport lo pratica… da tifoso. Gusti alla frutta quindi, particolarmente leggeri perché confezionati con una miscela base di acqua e zucchero a cui vengono aggiunti la polpa e il succo di frutti freschi, surgelati o in scatola. La scelta del resto è molto ampia, con fragola e limone ai primi posti nella hit parade dei gusti. Se l’appuntamento col gelato si ripete spesso nella giornata, si può anche considerare il ghiacciolo, ugualmente apprezzato dai bambini e ancora più leggero.
Il profilo del gelato ideale: 60-70 kcal, grassi da 0 a 1g, carboidrati 10-15 g

articoli correlati

BRAND STRATEGY

I gelati artigianali su stecco Stickhouse tornano in comunicazione con White Studio

- # # # #

White Studio firma la nuova campagna stampa multi soggetto dei gelati Stickhouse. L’agenzia, che cura l’immagine coordinata e la comunicazione del brand, nonché l’allestimento dei negozi a livello internazionale, ha deciso di raccontare nelle città italiane e nei paesi stranieri dove il franchising ha aperto i suoi oltre 80 punti vendita i tanti volti dei gelati e dei sorbetti. Media relations a cura del cliente. Ufficio stampa Maybe.
Un gelato artigianale semplice, sano e genuino. Prodotto fresco tutti i giorni, più volte al giorno, direttamente nel punto vendita, con pochi, semplici, selezionati ingredienti: solo latte, frutta e acqua. Nessun additivo, niente grassi idrogenati, solo il gelato.
E la brand identity, curata dall’agenzia di comunicazione White Studio, specializzata nel settore gastronomico, si presenta proprio come un susseguirsi di immagini fresche, colorate, capaci di proiettare il consumatore nella stessa atmosfera respirabile tra i banchi gelato del negozio. Qualità, freschezza e innovazione: questi gli ingredienti che hanno fatto di Stickhouse un’azienda con una immagine davvero coerente con i propri valori.
“Il progetto” – dichiara Vincenzo Sottile di Stickhouse – “è nato dal desiderio di offrire qualcosa di vero, di autentico, di restituire la fresca bontà di un gelato artigianale genuino, sano e nutriente, sullo stecco. La creatività (e la tecnologia) Made in Italy hanno fatto il resto!”

Torino, Milano, Roma Venezia, ma anche Usa, Cina, Emirati Arabi, Dubai, sono solo alcuni dei 60 negozi Stickhouse nel mondo, dove il marchio è sinonimo di fantasia, di colore, di gusto e di bontà!

articoli correlati