BRAND STRATEGY

Despar Italia presenta il nuovo sito rinnovato. Ampio spazio alle linee di prodotti a marchio

- # # # #

Despar

Un touch point digitale perfettamente coerente con i valori e l’immagine delle Insegne che rappresentano il Consorzio negli oltre 1.200 punti vendita Despar, Eurospar e Interspar distribuiti in 13 regioni italiane: il nuovo sito www.desparitalia.it è stato completamente rinnovato con l’obiettivo di far entrare i consumatori in contatto con il mondo Despar nel modo più semplice e immediato possibile.

Il look & feel del sito che si caratterizza per un’immagine lineare, pulita ed elegante che, facilitando la navigazione degli utenti, si possono orientare con estrema semplicità all’interno di sezioni e contenuti.

Il nuovo ambiente web è stato strutturato in modo da trasferire con efficacia sia i contenuti di natura “corporate” – relativi al Consorzio, alle Aziende che lo costituiscono, ai valori e progetti sviluppati – sia le informazioni più specificamente legate all’offerta disponibile nelle diverse aree geografiche. Quest’ultima, peraltro, può essere anche raffinata attraverso un comodo motore di ricerca presente sul sito semplicemente inserendo la provincia di residenza.

Grande spazio viene riservato alle 16 linee di prodotti a Marchio Despar composte da un assortimento di oltre 2.800 referenze. In queste sezioni i navigatori potranno approfondire, per esempio, l’offerta di qualità della linea “Premium”, selezione di eccellenze gastronomiche tipiche dei territori, la praticità della linea “Era Ora”, per chi intende coniugare velocità di preparazione e qualità, o le caratteristiche delle linee “BIO Logico”, “Equo solidale”, “Free From” e “Veggie”, per coloro che hanno abitudini d’acquisto sensibili agli aspetti salutistici ed etici.

Un’aggiornata sezione “news ed eventi” tiene poi costantemente aggiornati sulle numerose iniziative e progetti sviluppate dal Consorzio e dalle sue Aziende, oltre che dare evidenza degli articoli maggiormente significativi che i media dedicano a Despar.

Infine, presente sul sito una sezione “Lavora con Noi” dove, attraverso specifici format, è possibile proporsi come fornitore per le linee di prodotto a marchio Despar oppure inserire il proprio profilo professionale per partecipare a eventuali percorsi di selezione del personale all’interno delle Aziende del Consorzio Despar.

“La relazione dei consumatori con le Insegne ha oggi nel web un luogo virtuale di assoluta rilevanza. La coerenza d’immagine, la semplicità di navigazione, la fruibilità delle informazioni di interesse sono caratteristiche che incidono direttamente sull’esperienza degli utenti e, dunque, sulla reputazione di marca. Partendo da questa consapevolezza, abbiamo cercato di realizzare uno spazio web che rappresentasse in modo semplice ma completo l’universo Despar in tutte le proprie declinazioni, da quelle legate ai valori che ci guidano a quelle di natura più commerciale”, ha commentato Andrea Mezzotero, Responsabile Marketing e Comunicazione di Despar Italia.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ALDI racconta le ragioni della sua convenienza nella nuova campagna “Prezzi Buoni”

- # # #

ALDI

ALDI, la multinazionale attiva nel settore della Grande Distribuzione Organizzata, lancia la campagna “Prezzi Buoni” per raccontare i motivi che rendono la spesa da ALDI sempre conveniente e attenta alle esigenze dei clienti, senza rinunciare alla qualità. Per comunicare tutta la bontà dell’efficienza ALDI, il brand ha scelto di adottare il biscotto come protagonista di un key visual chiaro e ironico, fil rouge per ogni materiale di comunicazione.

Le ragioni della sua convenienza sono da ricercare nell’assortimento selezionato, con la sua ampia offerta di prodotti a marchio privato, nell’efficienza dei processi logistici e nella semplicità dei punti vendita. Con una scelta accurata dei fornitori e dei prodotti, ALDI propone sui propri scaffali un assortimento selezionato che risponde appieno ai requisiti di qualità e convenienza. Questo si traduce non solo in una riduzione degli sprechi e dei costi, ma anche del tempo necessario per fare la spesa: un ulteriore vantaggio a favore dei clienti. L’ampia offerta di prodotti a marchio privato, che rappresenta l’85% dell’assortimento, è un altro fattore che rende la spesa da ALDI conveniente tutti i giorni con la qualità che i clienti cercano.

La campagna “Prezzi Buoni” è pensata per tutti i principali canali di comunicazione, compresi i social network e la radio dove è on air da metà ottobre, e sarà supportata da una simpatica iniziativa: ALDI omaggerà i propri clienti con un profumatore per auto che riprende il key visual della campagna.

L’attenzione del brand verso i propri clienti si riconosce anche nelle diverse campagne di comunicazione a loro dedicate. Negli ultimi mesi, il brand ha promosso nei social network le iniziative “RegionALDI” e “Super Merenda”: la prima volta a celebrare le eccellenze gastronomiche regionali del nostro Paese, la seconda ad accompagnare in modo gustoso il rientro a scuola dei più piccoli.

Inoltre, da aprile ai primi giorni di settembre i clienti di tutti i punti vendita ALDI hanno tentato la fortuna partecipando al concorso “ALDI e Vinci”, che si è aggiudicato recentemente il “Premio Speciale Best Reward” in occasione dei Promotion Awards 2018.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Coo’ee firma il restyling del gruppo Rossetto e la creatività della campagna multisoggetto

- # # #

Coo'ee - Rossetto

“Cortesia, risparmio, qualità sono fondamentali. Ma oggi ancor di più nel rapporto con i consumatori serve sincerità”. A dirlo è Lorenzo Rossetto, Amministratore delegato del Gruppo Alimentare Rossetto, uno dei player più importanti nella GDO tra Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, con alle spalle già mezzo secolo di storia e di successi. “Questo significa che non solo cerchiamo di continuare, come ci ha riconosciuto la rivista Altrocunsumo, a proporre prodotti di alta qualità ai migliori prezzi, ma anche di accrescere ancora il dialogo genuino con i nostri clienti, vecchi e nuovi, per costruire una relazione solida e duratura”.

Da qui la nuova declinazione della campagna di comunicazione multisoggetto dal claim “Chi va da Rossetto si vede perché oltre alla spesa ci mettiamo la testa” studiata da Coo’ee Italia, che gioca ancora sulla sostituzione delle parole spesa/testa, ma in cui il la sfera rossa gigante, da elemento simbolico diventa elemento descrittivo, narrativo, per interpretare le diverse esigenze e i diversi comportamenti del cliente. Subito riconducibile al marchio Rossetto, la sfera è oggetto di un particolare trattamento creativo, con elementi formali di immediata comprensione.

“Siamo felici di portare ancora una volta innovazione e creatività nelle campagne di comunicazione del Gruppo Rossetto, nostro storico cliente”, commenta Mauro Miglioranzi, CEO e direttore creativo esecutivo di Coo’ee Italia, l’impresa di comunicazione veronese associata ad AssoCom e affiliata al network internazionale Interpartners. “Grazie anche a queste fondamentali partnership, oltre che l’associazione a Confindustria Verona, siamo in grado di garantire servizi di comunicazione integrati ai nostri clienti, sia di lungo corso come il Gruppo Rossetto, che di recente acquisizione, con i quali stiamo sviluppando progetti di cui presto sveleremo i risultati”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Italia Brand Group firma la nuova store identity di Aldi. Prevista l’apertura di più di 45 punti vendita in Italia nel 2018

- # # # #

Aldi

Italia Brand Group partecipa alla firma della nuova store identity di ALDI, player di riferimento della Grande Distribuzione Organizzata a livello internazionale che nel 2018 approda in Italia con più di 45 punti vendita con un assortimento alimentare composto per il 75% da prodotti selezionati che uniscono qualità e convenienza sviluppati con fornitori italiani, oltre a prodotti non alimentari.

Pensata appositamente per i clienti italiani e ispirata al concept del mercato coperto, la nuova identity ha l’obiettivo di ricreare all’interno del punto vendita un look & feel che accosti la funzionalità dell’allestimento al sapore fresco e informale dei suoi ambienti. L’agenzia, in collaborazione con ALDI, ha progettato tutti gli spazi di comunicazione valorizzando il duplice aspetto della segnaletica interna e dell’esposizione dell’offerta ALDI. Questo per offrire al cliente una customer journey chiara e funzionale.

Il sistema di comunicazione, attraverso un tono di voce amichevole e vivace, riesce a mettere in luce ciò che più conta per il cliente italiano: freschezza, qualità, gusto, genuinità e convenienza. Ed ecco che il registro si fa semplice e diretto, tipico del dialogo informale che si respira nei mercati rionali. Dal punto di vista grafico, si è optato per mostrare in foto alcuni dei produttori italiani di ALDI, in modo da far emergere ancor di più la vicinanza con il territorio italiano. Attraverso le immagini e le parole, i produttori diventano veri e propri storyteller e raggiungono il duplice obiettivo di farsi garanti della qualità e di accompagnare il cliente nell’esperienza di acquisto.

Italia Brand Group e ALDI hanno creato, inoltre, la brand identity di 11 nuovi marchi esclusivi ALDI, nati per rispondere alle specifiche esigenze del cliente italiano. Una consulenza completa, partita da naming e design dei loghi di linea per arrivare allo studio del packaging, declinato su centinaia di referenze. Coerentemente con l’ambiente in cui “vivono”, anche i brand esclusivi ALDI comunicano italianità, legame con il territorio, rispetto per la tradizione, artigianalità e genuinità.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

FutureBrand definisce la strategia e l’immagine della Private Label Conad

- # # # # #

Conad - FutureBrand

Conad ha scelto FutureBrand per far evolvere e rendere a “prova di futuro” la sua private label, cresciuta per ampiezza di offerta e focalizzata sul suo posizionamento strategico “Persone oltre le cose”, uno statement forte ed emozionale, tanto più rilevante in un’epoca di forti incertezze.

“Con FutureBrand abbiamo sviluppato un progetto di branding mirato a rafforzare ulteriormente il legame tra i consumatori e la nostra MDD, ormai riconosciuta e apprezzata come marca a pieno titolo e, come tale, fondata su valori unici da trasmettere ai suoi interlocutori”, afferma Alessandra Corsi, Responsabile Marketing dell’Offerta e dello Sviluppo MDD Conad.

“I consumatori si fidano dei brand, è alla loro promessa che decidono di prestare credito quando scelgono un prodotto. La marca è sempre più un punto di riferimento con cui dialogare. Un’evoluzione significativa che riguarda da vicino le private label e impone una riflessione profonda sull’offerta sia in termini di valore e qualità, sia in termini di segmentazione.
È necessaria una strategia di marca capace di trasferire i valori del brand-insegna alle sue linee di prodotto e di modulare l’offerta per rispondere alla diversificazione dei gusti e dei bisogni puntando anzitutto sulla qualità”, questo in sintesi l’obiettivo del progetto di rebranding della Private Label Conad nelle parole di Lorenzo Corengia, Associate Account Director di FutureBrand.

FutureBrand ha affiancato Conad nella definizione dei contenuti della sua offerta, nell’elaborazione della strategia della MDD core, delle linee PiacerSi e Alimentum e creando la nuova linea Baby e la piattaforma Essentiae, dedicata al mondo beauty. Un progetto che ha accresciuto la percezione dei valori e della qualità dei prodotti a marchio Conad, rafforzando il suo legame con i consumatori.

“In fase di analisi è emersa la necessità di riorganizzare la comunicazione del sistema MDD Conad e di declinare ciascuna linea e brand per dare risposta alle esigenze, sempre più variegate e specifiche, dei consumatori, oggi e soprattutto domani. Chiarire i benefici di ciascuna linea favorisce la navigazione dell’offerta e facilita la scelta, oltre ad accrescere la percezione della qualità e del valore di ciascuna gamma”, spiega Francesco Buschi, Sr Strategist.

“Per nutrire la private label Conad con i valori riconosciuti al brand-insegna, siamo partiti da una delle sue equity più forti, che racchiude il messaggio di semplicità, genuinità e vicinanza di Conad: la margherita. Di lì abbiamo costruito la nuova identità della MDD, seguendo le evidenze emerse dalla fase di analisi e revisione della segmentazione delle linee di prodotto”, conclude Sara Pallaro, Creative Director FutureBrand.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

FluidNext firma il progetto Carrefour Media, un canale GDO basato su tecnologia e format innovativi

- # # # #

FluidNext

Tecnologia, progettualità, crossmedialità, omnicanalità, queste sono le keyword sulle quali si basa la volontà di Carrefour di creare un ecosistema Media GDO unico nel suo genere, capace di mettere in sinergia le grandi potenzialità che i touch point dell’insegna sono in grado di esprimere.

Il circuito Digital Signage, la user base aggregata tra canali web (volantino digitale e mail transazionali), il mobile e il presidio del punto vendita con materiali di comunicazione tradizionale, sono i pezzi di un unico grande mosaico in grado di ricomporsi in numerose modalità per dare vita ad altrettanti progetti esclusivi per clienti distribuiti nei punti vendita e per chi vuole comunicare a grandi numeri. Dalla raccolta del brief sino al follow up della campagna, l’intero processo viene assistito da piattaforme software proprietarie in grado di offrire il massimo risultato e analisi accurate per clienti e centri media.

Carrefour continua la sua evoluzione digitale, mettendo al centro il punto vendita, suo asset fondamentale. Il circuito digital Signage è in continua crescita e, grazie alla capillarità dei propri punti vendita, assume continuamente sempre più interesse per chi vuole comunicare con i propri clienti finali. Il grande valore aggiunto è dato dal fatto che all’interno del punto vendita si possa parlare direttamente con il responsabile d’acquisto, raggiungendo una reach del 100%, e influenzare positivamente il cliente finale esattamente nel momento della scelta dei prodotti da acquistare.

Nei primi mesi di attività, sono stati realizzati progetti che hanno coinvolto brand di primaria rilevanza, che mai si erano avvicinati prima alla pianificazione sui canali GDO. Carrefour e FluidNext hanno introdotto un supporto progettuale in grado di affiancarsi ad agenzie e dipartimenti marketing, riassumendo e semplificando in un unico interlocutore tutte le complessità che un canale così ampio e articolato inevitabilmente prevede.

Il modus operandi adottato, sartoriale e scalabile, porta alla massima valorizzazione della comunicazione circolare tipica del canale: carrefour.it, volantino digitale, comunicazione all’ingresso del punto vendita (vestizione anti-taccheggio), percorso tra le corsie (circuito digital signage, carrelli, floor graphic), e anche strumenti avanzati di analisi in grado di misurare il drive to store trovando la perfetta sinergia tra campagne online e offline. Ogni campagna è in grado di massimizzare la copertura dei differenti target individuati, offrendo la possibilità di poterla declinare nel modo più funzionale ed efficace sulla base delle specificità di ogni touch point.

A oggi, numerose aziende hanno già aderito sviluppando campagne diversificate e articolate. Bacardi, Barilla, Diageo, Nestlé, Grandi Salumifici Italiani, Kia e molti altri, hanno fatto registrare risultati estremamente positivi sia sul fronte lead-generation che sell-out.

“Siamo fieri di poter collaborare a questo ambizioso progetto con il secondo grocery retailer al mondo”, commenta Bertrand Galbiati, CMO di FluidNext (nella foto). “La nostra partnership con Carrefour Italia è iniziata a marzo 2017 con la creazione e gestione dei contenuti del circuito di Digital Signage nei punti vendita. Oltre 300 contenuti al mese in un circuito, quello del Digital Signage che sta assumendo sempre più rilevanza in Italia. Siamo convinti che il mercato apprezzerà Carrefour Media, value proposition unica che si caratterizza per tecnologia, integrazione multicanale, copertura territoriale e capacità di raggiungere un target altamente profilato e fidelizzato come quello di Carrefour. Abbiamo sempre creduto nelle potenzialità Media dei retailer, pur conoscendo tutte le complessità che comporta la pianificazione di spazi che non nascono per ospitare campagne di terzi. Grazie ad anni di esperienza in ambito DooH e Media Outdoor, abbiamo acquisito il know-how che ci ha permesso di sviluppare piattaforme tecnologiche, format, progetti speciali e soluzioni in grado di mediare tra i vincoli che le insegne giustamente devono imporre per preservare il proprio brand e privilegiare la qualità della customer experience e gli obiettivi di comunicazione di brand interessati ad accedere ad un contesto media al quale riconoscono un grandissimo potenziale. Carrefour Media può essere utilizzato sia come media amplification per attività in-store sia come piattaforma di progetti speciali omnichannel con obiettivi concreti in termini di brand awareness e soprattutto sell-out. Per il 2018 stiamo lavorando all’introduzione di Fluid Programmatic che consentirà di pianificare il canale retail in maniera totalmente inedita con campagne iper-targettizzate, automatizzate con ottimi ritorni sull’investimento”.

“La partnership con Fludinext si attesta appieno nella strategia di Carrefour Italia – dichiara Federica Palermini, Responsabile Comunicazione e Digital Innovation per Carrefour Italia – che partendo da un approccio totalmente customer-centrico e volto all’innovazione conferma il ruolo del punto vendita fisico all’interno di un ecosistema omnicanale e crossmediale che prevede l’integrazione in maniera olistica di touch point fisici e digital. In questa direzione, da un lato siamo in grado di costruire una shopping experience unica e fluida, dall’altro di offrire spazio ai clienti business per comunicare direttamente all’interno dello store nel momento prossimo all’acquisto. Il mondo retail ha la grande occasione di diventare punto di sinergia tra il mondo online e offline, e Carrefour Italia, grazie alla partnership con FluidNext, è all’avanguardia sul raggiungimento di tale obiettivo”.

articoli correlati

AGENZIE

Plan.Net si aggiudica la gara per la comunicazione social di Lidl Italia

- # # # #

Lidl - Plan.Net

A seguito di una gara nazionale indetta da Lidl Italia, Plan.Net Italia si è aggiudicata l’ideazione e la creazione, in stretta collaborazione con il Social Media Team interno, dei contenuti social delle pagine Facebook, Instagram e Twitter dell’Insegna.

Lidl Italia è stata tra le prime catene della GDO nazionale a scommettere sui social media con l’apertura nel 2012 della pagina Facebook ufficiale. A questa sono seguiti il profilo Instagram e Twitter. Scommessa senza dubbio vinta considerato che, a oggi, l’Insegna ha oltre 2 milioni di fan Facebook (pagina più grande del settore distribuzione e tra le top 10 in Italia) e più di 110.000 followers su Instagram.

Vista la crescente importanza dei canali social, è sorto per Lidl il bisogno di avere al fianco un’agenzia creativa che, lavorando a stretto contatto con il team interno, comunicasse non solo offerte ed iniziative, ma che si distinguesse anche con un’immagine e un tone of voice riconoscibili.

La strategia comunicativa del marchio è univoca, ma va opportunamente declinata a seconda delle peculiarità del canale. Su Facebook, per esempio, ogni post viene pensato come una sorta di mini campagna adv con una headline e un visual capaci di stimolare reaction e condivisioni da parte della community di oltre 2 milioni di fan. Instagram, invece, è un canale che richiede immagini di prodotto belle e di impatto, spesso ambientate e scattate ad hoc. A differenza di Twitter dove, il limite dei caratteri, richiede copy brevi e dal carattere più istituzionale. Il canale inoltre ben si presta ad una comunicazione real time che cavalca trend, news e tendenze della rete.

Commenta Michele Lorenzi, Amministratore Delegato di Plan.Net Italia: “Siamo orgogliosi di poter lavorare con Lidl e ringrazio il team che ha saputo accettare la sfida di presentare un progetto innovativo in stretta collaborazione con il Cliente”.

Alessia Bonifazi, Head of Communications Lidl Italia dichiara: “I social media sono un canale di comunicazione sempre più cruciale per rimanere in contatto con i nostri clienti. Abbiamo scelto un’agenzia innovativa e dal respiro internazionale come Plan.net perché siamo certi che potrà integrare al meglio la nostra vision aziendale con spunti originali e coinvolgenti”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Coop affida a Expansion Group la creatività della campagna “Approvato dai Soci”

- # # # #

Expansion

Invitare gli oltre 8 milioni e mezzo di Soci a esprimere il loro giudizio sui prodotti a Marchio: questo l’obiettivo della nuova comunicazione “Approvato dai Soci” promossa da Coop. Il concept di questa importante operazione è stato ideato da Expansion, l’agenzia guidata da Giorgio Piccioni.

L’idea creativa utilizza un linguaggio di comunicazione semplice e fa leva su un simbolo – il cucchiaio – funzionale a trasferire il concetto di gradimento alimentare. Nell’ambito della campagna, infatti, il cucchiaio si trasforma in un sorriso di approvazione o in una smorfia di disapprovazione, al fine di incentivare i Soci Coop a partecipare ai test di gradimento sui prodotti a Marchio e a esprimere il loro giudizio.

Prodotti Coop: tu li provi, tu li approvi. Oppure no.” recita la headline della campagna multisoggetto, che, oltre a caratterizzare l’intero layout delle aree preposte all’assaggio, è stata declinata su numerosi materiali p.o.p., come locandine, shopper e vele, su materiali below the line e sulla web page di riferimento.

Per l’Advertising Unit di Expansion Group hanno lavorato Alessandro Schiavone, Art Director Senior, e Massimiliano Pancaldi, Head of Copy. La fotografia è stata curata da Studio Baraldi.

articoli correlati

COMMERCE

Gustoso: l’agroalimentare siciliano investe 2 milioni per entrare nella GDO USA

- # # # # #

gustoso sicilia

La rete d’impresa Gustoso Sicilian Food Excellence si presenta lunedì 23 ottobre a Palermo a Palazzo delle Aquile prima di volare a New York in occasione di “This is Italy” organizzato da Panorama.
Un’impresa ambiziosa, mai prima dodici importanti aziende del food siciliano si erano riunite sotto un unico brand per conquistare gli scaffali della Grande Distribuzione degli Stati Uniti.
Gustoso Sicilian Food Excellence – intuizione di Daniele Cipollina, Fondatore della rete, e Paolo Internicola, Direttore generale di Gustoso Import USA, distributore e unico interlocutore per la GDO e l’HORECA con sede in Florida, nella zona di Washington DC e a New York – è la nuova rete d’impresa nata per portare negli Stati Uniti le medie imprese del food siciliano attrattive per tipicità, autenticità, legame con il territorio, presidi Dop e Igt, storia e tradizione.

Un progetto che prevede un investimento di comunicazione e di promozione di 2 milioni di euro orientati in particolar modo sui media statunitensi e una cui parte riservata alla presenza di Gustoso in Fiere di settore.
Le aziende che hanno aderito alla rete di impresa Molini Riggi, Birrificio Bruno Ribadi, Made Fruit, Marullo srl, Azienda Vitivinicola Tonnino, Gustibus Alimentari, Miscela D’Oro, Asaro, Pannitteri, Valle del Dittaino, Olive di Sicilia e Gustoso Export Promotion Italia beneficiano di un’azione coordinata basata su strategici piani di marketing e comunicazione funzionali a supportare l’ingresso dei prodotti “Gustoso” nel mercato statunitense.

Il progetto Gustoso Sicilian Food Excellence ha anche attratto partner nazionali e internazionali del mondo della comunicazione che attraverso la loro esperienza svilupperanno un piano di comunicazione integrato e crossmediale: Ibs Italia, Tokay Creative Studios, Prodea Group, Sopexa, Astudio.it, Hba Project, Beca Box Factory, Officine Grafiche, lvie (agenzia di comunicazione con oltre 40 uffici sul territorio statunitense e leader nelle attività di comunicazione instore nella GDO).
Importanti sono anche gli accordi di media partner, anche questi con testate nazionali e internazionali, siglati in questi mesi Panorama, RAI ITALIA, Radiocor, Mark up, Italian Food Excellence, Food & Beverage, I Love Italian Food, We The Italians, VdG magazine – Viaggi Del Gusto, Economy, Italplanet.

“Con Gustoso” spiega Daniele Cipollina, “le aziende coinvolte condividono la stessa idea di approccio al mercato, potendo beneficiare di economie di scala. La rete diventa quindi un valido strumento per aggregarsi e vedere migliorata la propria competitività, oltre a poter godere di soluzioni e agevolazioni per presidiare il mercato estero: dalla consulenza specifica relativa all’export alla contrattualistica commerciale, fino all’assistenza per la partecipazione a gare e tender internazionali”.

Gli obiettivi sono ambiziosi: nel 2018 il mercato di riferimento sarà quello del Nord America e mentre dal 2019 verrà strutturata la commercializzazione di “Gustoso” in UK e sarà allo studio il possibile ingresso nel mercato cinese. Il volume di affari previsto per i primi 24 mesi di attività, come da piano industriale, è di 25 milioni di dollari.
La prima tappa della road map vedrà il posizionamento di circa 30 linee di prodotto che saranno posizionate presso le insegne Albertons, Walmart e Sam’s Club; l’obiettivo è di avviare un test sui prodotti presso i loro oltre 500 punti vendita, attraverso accordi di collaborazione con i più importanti distributori americani (Reese Group, Kreative Group). Inoltre, Vitale Wine Distribution si occuperà della logistica e della distribuzione commerciale di tutti i vini e liquori a marchio Gustoso

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Le Bontà e Slogan realizzano il restyling de I Toscanacci

- # # # # #

restyling I Toscanacci

Le Bontà, azienda che propone in GDO la tradizione gastronomica toscana e italiana, ha dato il via a un progetto di restyling che coinvolge tutti i sughi a brand I Toscanacci. Si tratta di un’ampia gamma di sfiziose referenze che si suddividono in 4 categorie: i Sughi Rossi, i Sughi Bianchi, i Sughi di Pesce e i Paté.

Le Bontà ha deciso di affidarsi all’agenzia Slogan che è sempre riuscita a riproporre in termini di comunicazione la qualità dei prodotti dell’azienda toscana.

L’obiettivo era quello di rinnovare senza però perdere la riconoscibilità conquistata sugli scaffali italiani, riconoscibilità data dai colori di riferimento e dalla presenza del loto come icona differenziante. Slogan ha quindi lavorato di cesello, smussando millimetricamente i pesi e ripulendo l’immagine dal superfluo. È stato valorizzato il nome della ricetta e si è dato più valore al loto che ha assunto una visibilità ottimale. L’effetto gamma a scaffale ne ha guadagnato, così come la leggibilità e l’appeal.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La GDO è on air con Soundreef, oltre 150.000 brani, 9.000 autori in 40.000 punti vendita

- # # #

GDO sceglie Soundreef

In Italia sono oltre 40 mila i punti vendita della GDO, bar, palestre e piccoli negozi, in cui è trasmessa la musica del catalogo Soundreef, società fondata da Davide D’Atri, riconosciuta a Marzo 2016 come entità di gestione indipendente dall’Intellectual Property Office del Regno Unito.

Tra le catene nazionali e internazionali, che hanno già scelto la musica di Soundreef, si distinguono Limoni, Marionnaud LeRoy Merlin, Iper la Grande I, Bennet, C&A, Virgin Active, Arcaplanet, Scarpe & Scarpe, Happy Casa, dislocati soprattutto in Lombardia, Lazio e Sicilia.

Dal 2011 al 2016 il numero dei punti vendita che trasmette la musica di Soundreef è costantemente cresciuto, arrivando a conquistare 1/3 del mercato, per un totale di 28.7 milioni di ascoltatori raggiunti all’anno in Italia.

“Il servizio che proponiamo è molto competitivo. Chi sceglie la nostra selezione di brani può arrivare a risparmiare anche il 50% rispetto alle tariffe richieste da SIAE, per la diffusione della musica in un esercizio pubblico. Per i nostri clienti, inoltre, costruiamo un palinsesto musicale ad hoc, che tiene conto della clientela presente nel negozio diversa in base alle fasce orarie, al giorno della settimana e alla ricorrenza dell’anno come il Natale, San Valentino, ecc”, ha spiegato Davide D’Atri, fondatore e amministratore delegato di Soundreef.

Soundreef inoltre, grazie all’utilizzo dei sistemi digitali, rendiconta le utilizzazioni del servizio instore legati alla musica di sottofondo al 100% in maniera analitica e gli aventi diritto, attraverso il proprio account online, possono verificare il dettaglio di tutti passaggi effettuati.

articoli correlati

AGENZIE

A Hibo la gara indetta da “Dueci” per il restyling del logo e della grafica del packaging

- # # # # #

Hibo realizza restyling del logo e della grafica del packaging di “dueci"

DueCi rivisita il layout grafico della propria gamma di prodotti destinati alla cura delle piante nella rete distributiva GDO. Hibo ha risposto alla sua esigenza proponendo un restyling completo, che parte dal mantenimento di riconoscibilità del marchio ma aggiungendo un tono fortemente innovativo. Il restyling è stato effettuato sulla grafica dei packaging delle diverse linee, sui loghi e sui visual per darne modernità al brand.

L’individuazione dei segni distintivi nei loghi, il trattamento di font e lettering, la scelta di proporli presentandoli racchiusi all’interno di forme nuove e pulite, sono stati i driver del nuovo layout di DueCi, fortemente concentrato su un concept visivamente realistico che ne amplifichi l’importanza e l’impatto a scaffale accanto ai competitor.

“In Hibo abbiamo una unit formata da designer specializzati nel BTL di largo consumo, risorse che negli anni hanno acquisito una conoscenza delle esigenze e delle dinamiche che consentono a questo reparto di crescere e di essere sempre all’altezza delle aspettative e dei tempi di risposta. Per noi non è la prima volta con DueCi, Hibo in passato ha già lavorato con buoni risultati sul brand e siamo orgogliosi di avere un’altra occasione”, ha spiegato Lucio Dalaiti, Vice President e Business Development Manager.

articoli correlati

AZIENDE

Cirio, Legami, Regina e i brand della GDO: CheckBonus parla ai millennial

- # # # # #

Checkbonus

CheckBonus conquista consumatori e brand con la funzione SCAN. Attiva da soli pochi mesi, la nuova funzionalità di CheckBonus ha già attirato l’attenzione di molti nomi di rilievo della grande distribuzione che hanno compreso la rilevanza dell’APP per creare un rapporto diretto con i consumatori, anche tra le corsie dei supermercati. Cirio, Legami e Regina, con alcune categorie di prodotti, sono solo alcune tra le aziende che hanno deciso di adottare questo nuovo approccio di marketing, specialmente per raggiungere i nati tra il 1980 e il 2000.

I Millennial infatti fanno shopping in modo più selettivo rispetto alla generazione precedente perché il loro potere d’acquisto è diminuito e la loro consapevolezza è aumentata, non si accontentano di un’esperienza di acquisto tradizionale ma vogliono interagire con i prodotti, online e offline. Questa generazione cambia le dinamiche di fidelizzazione che oggi, per funzionare, devono offrire divertimento o vantaggi come sconti, coupon e gift card come riporta uno studio del Shullman Research Center ripreso dal Time. CheckBonus risponde a queste necessità di customer engagement sempre più richiesta anche all’interno della GDO attraverso il gioco a punti che ti regala gift card con lo shopping. Per quanto riguarda la funzionalità SCAN, utilizzarla è facilissimo: basta avviare l’APP e raccogliere i punti scansionando i bar code dei prodotti dedicati per convertire i punti in carte regalo da usare nei negozi preferiti (clicca qui per vedere il video).

Si sviluppano dunque negli “store reali” le dinamiche dell’eCommerce, dove i siti più avanzati spingono passo a passo il consumatore ad acquistare i prodotti attraverso una user experience coerente, semplice e divertente. In questo modo l’APP per gli appassionati di shopping estende agli oltre 400.000 utenti la possibilità di accumulare punti non solo nei 2000 negozi del circuito ma anche in tutti i supermercati dove si trovano i prodotti dei brand convenzionati. CheckBonus rafforza così la sua posizione, da un lato, di nuovo modo vantaggioso di relazionarsi agli acquisti per i consumatori, dall’altro si pone come un potente strumento di marketing per le aziende.

“Potere avere informazioni in tempo reale su interazioni dei nostri fan, traffico indotto sui punti di vendita dei partner selezionati e vendite realizzate è un grandissimo valore aggiunto che CheckBonus ci ha messo a disposizione”, spiega Alessandro Fasoli, General Manager Legami “fare crescere la pedonalità all’interno dei nostri punti vendita e di quelli dei nostri partner, dare grande visibilità al nostro Brand e creare un forte engagement con il nostro pubblico in un unico click e a costi contenuti, rappresentano per il nostro approccio al mercato una svolta innovativa importante”.

articoli correlati

MOBILE

CheckBonus porta la sua app e suoi gift anche nei punti vendita della GDO

- # # # # #

checkbonus

CheckBonus, l’app che permette di ottenere buoni spesa e gift card semplicemente entrando negli store fisici, amplia il proprio raggio d’azione fino a includere le insegne della GDO, consentendo così ai consumatori di raccogliere punti anche all’interno dei supermercati. Semplicemente scansionando il codice a barre dei prodotti presenti nello store è possibile aumentare il proprio punteggio, per accedere al ricco catalogo di gift card proposto da CheckBonus. Per citare qualche nome, proprio in questi giorni, è possibile divertirsi con Buondì Motta, rotoloni Regina e salse Cirio.
Per molti, infatti, effettuare acquisti all’interno delle catene di largo consumo, è sentito come un rito rilassante, a tratti piacevole, per il 44% delle persone e per il 70% di chi ha elevata disponibilità culturale ed economica (fonte GFK “Fare la spesa oggi. Tra relax e piacere”), una vera e propria esperienza in cui i punti vendita sono apprezzati se si presentano come ambienti-territori in cui entrare, guardare, leggere, appropriarsi e divertirsi.

“Con CheckBonus vogliamo portare le logiche dell’esperienza digitale apprezzate e condivise dai consumatori all’interno dei negozi reali” spiega Pierluigi Casolari, Founder CheckBonus. “Il consumatore diventa il centro della nostra ricerca per sviluppare sempre nuove funzionalità dell’applicazione e offrire vantaggi nell’interazione con i brand. E’ questo il motivo dominante che ci ha permesso di estendere le possibilità offerte da CheckBonus al settore del largo consumo, con brand nazionali e internazionali per ora su prodotti del settore beverage e dolciario”.

Non a caso: soluzione CheckBonus, in questo contesto, accoglie sia le esigenze di visibilità ed engagement dei marchi, sia quelle di esperienza di acquisto e risparmio dei consumatori, diventando il compagno perfetto per di entrambi. Le funzionalità dell’APP consentono infatti la trasformazione dello store fisico in uno store digitale e interattivo: i consumatori hanno la possibilità di raccogliere punti entrando in relazione con i prodotti con il proprio smartphone attraverso la scansione dei barcode sponsorizzati. Ulteriori punti possono infatti essere raccolti mettendo semplicemente i prodotti nel carrello. Si sviluppano dunque negli “store reali” le dinamiche dell’e-commerce, dove i siti più avanzati spingono passo a passo il consumatore ad acquistare i prodotti attraverso una user experience coerente, semplice e divertente.

articoli correlati

AZIENDE

Esselunga: un viaggio lungo 60 anni nelle case degli Italiani. Al via un concorso che mette in palio 1500 Fiat 500 Lounge

- # # # # #

Esselunga

In occasione dei suoi 60 anni Esselunga ricorda la sua storia con un 2017 che si annuncia ricco di iniziative. Dal primo supermercato aperto a Milano nel 1957 alla prossima apertura di Roma, con il primo superstore nella capitale, Esselunga offre una serie di iniziative per premiare la fedeltà dei suoi clienti.

Giovedì 26 gennaio inizia un concorso che, per sessanta giorni, mette in palio 1.500 Fiat 500 Lounge attraverso otto estrazioni settimanali: presentando la Carta Fìdaty, in base alla spesa o ai Punti Fragola accumulati, si riceverà un codice, stampato sullo scontrino, con il quale si parteciperà all’estrazione. I codici vincenti saranno pubblicati nei negozi e sul sito. Al concorso possono partecipare anche i clienti che effettuano acquisti nelle Profumerie EsserBella e con il servizio di spesa online.

In palio ci saranno inoltre tanti premi istantanei da ritirare direttamente in negozio: 200.000 cesti di prodotti Esselunga, 100.000 sottopentola Alessi, 10.000 shaker Alessi, 7.500 penne Duo-Cart Aurora, 2.000 pesciere Sambonet, 1.000 sgabelli Mezzadro di Zanotta. Si tratta di oggetti ideati da designer italiani nel 1957, l’anno in cui a Milano apriva il primo Supermarket, con l’inconfondibile esse allungata disegnata dal grafico svizzero di fama mondiale Max Huber.

articoli correlati