AGENZIE

Filomena Rosato: “Nuovo logo e orgoglio dell’appartenenza per una Assorel più aperta”

- # # # # # #

assorel

 

“Sono passati 100 giorni dall’insediamento del nuovo Consiglio Direttivo, il 15 Novembre, e già si percepisce il cambio di passo che abbiamo voluto imprimere all’Associazione come primo atto di questa nuova fase”, esordisce il Presidente di Assorel Filomena Rosato nell’incontro con la stampa di questa mattina. “Tra le novità: una nuova corporate identity, il rafforzamento della struttura interna, una ricerca di mercato sugli investimenti in Relazioni Pubbliche in Italia, l’Osservatorio Gare, il rinnovamento della proposta formativa di Assorel Academy”.

Disegnato da Andrea Sabia, un creativo free lance toscano, il nuovo marchio di Assorel, nei colori blu e verde, nasce dal segno perfetto del triangolo, matrice dalla quale si possono generare tutte le altre forme, con equilibrio, simmetria, dinamicità. Significati che esprimono oggi i tre universi di Assorel – Comunicazione, Contenuti, Digitale – e la nuova missione di rappresentanza della industry rafforzata dal nuovo pay off di posizionamento: Comunica. Connette. Innova. “Per la definizione della base associativa è stato inoltre scelto il termine “impresa”, al posto di “agenzia” come fattore distintivo di responsabilità, valore e qualità verso il mercato”.

“La rappresentatività di un associazione non si misura solo con i numeri, bensì con i contenuti di valore che offre”, ha aggiunto il Presidente, presentando risultati di una ricerca / Osservatorio realizzata sugli investimenti nelle relazioni pubbliche e commissionata a Nielsen. Dall’indagine su un campione di 300 aziende in target, emerge che l’investimento medio in PR nel 2017 sarà pari a 250 mila euro per le aziende di medie dimensione e fino a 330 mila euro per le grandi aziende. L’investimento in PR è pari a un quarto dell’investimento totale in comunicazione e il mercato vedrà una crescita del +4% rispetto al 2016. Tra i criteri di valutazione delle imprese di comunicazione fondamentale è il parametro legato all’affidabilità. Il 57% delle aziende utilizza inoltre sistemi di misurazione (monitoraggio, ricerche di mercato) mentre il restante 43% non misura. Le aziende si ritengono soddisfatte se le attività di PR generano un +25% su quanto investito.
Sullo stesso fronte, è stata presentata una novità firmata Assorel, importante per tutta la industry italiana, relativa alla “Misurazione dei Risultati delle attività di PR”. Grazie all’accordo di collaborazione con Barbara Bassi, European Chapter Chair di AMEC (International Association for Measurement and Evaluation of Communication) e rappresentante italiana di The Measurement Practice, il network internazionale di professionisti aziendali di più alta specializzazione sul tema, Assorel ha messo a punto un programma di workshop specialistici sulla misurazione, basati sull’esperienza aziendale e non accademica. Scopo di Assorel è quello di fare chiarezza in modo autorevole sul mercato italiano in un’ottica win-win: aiutare le imprese associate e fornire ai comunicatori di impresa la conoscenza e gli ‘attrezzi del mestiere’ per costruire programmi di misurazione efficaci; offrire valore al mercato di riferimento aiutandolo ad utilizzare la misurazione per condurre campagne di comunicazione in modo più efficace ed efficiente.

Assorel ha inoltre avviato l’Osservatorio Gare con una elaborazione analitica di dati che consentirà all’associazione di aprire il dialogo con le autorità di competenza sul tema della qualità e della trasparenza in fatto di gare pubbliche in Italia, ponendosi come promotore di un nuovo corso a beneficio dell’intero mercato anche sul fronte della lotta al dumping.

Nel 2017 si intensifica l’impegno nella Formazione, con il rinnovamento della proposta di Assorel Academy sviluppata d’ora in poi su due canali paralleli: workshop con percorsi di approfondimento su temi d’interesse professionale sviluppati su più moduli (Assorel Academy Lab); training formativi di alto profilo manageriale (Assorel Academy Doc).
Ultimo, ma non meno importante, l’impegno nell’ambito delle relazioni internazionali, dove – grazie a un accordo sottoscritto con Unicom – Assorel rappresenta oggi in ICCO circa 110 tra imprese di comunicazione e creatività e apre un nuovo capitolo sul fronte del management femminile nella industry delle PR. Accogliendo la richiesta di Global Women in Public Relations (GWPR), organizzazione indipendente sui temi del management femminile nelle PR di tutto il mondo riservata alle donne manager e imprenditrici in agenzia e in azienda, Assorel si fa promotrice in Italia dello sviluppo della rappresentanza di GWPR affidandola con una delega autonoma a Carola Salvato (Havas Life), a testimonianza di una visione ampia e della volontà di essere protagonista nelle principali occasioni di confronto internazionale.

articoli correlati

AGENZIE

Nuovi clienti e gara creative per Now Available Africa

- # # # # # # #

A poco più di due mesi dal suo lancio ufficiale nella sede di Accra (Ghana), Now Available Africa ha già raggiunto i primi importanti risultati sia in ottica di acquisizione clienti sia di partecipazione a consultazioni creative con le principali agenzie internazionali.
Entrano infatti nel portafoglio dell’agenzia Nescafé Central West Africa, Mitsubishi Pajero (automotive) e CAL Bank, una delle banche più innovative in Ghana, mentre è in fase di finalizzazione una campagna di lancio per una delle più importanti Università private anglosassoni, la Lancaster University, che ad ottobre aprirà il primo Campus inglese ad Accra.
In queste settimane Now Available Africa sta anche partecipando a tre importanti consultazioni creative indette da Rice Masters, il primo distributore di riso in Ghana, SIC Insurance Company Limited, la più importante compagnia assicurativa ghanese e per curare tutta la comunicazione digital di Vodafone Ghana.

“L’interesse del mercato locale nei nostri confronti – commenta Tina Walendy, Chief Creative & Strategic Officer di Now Available Africa – è davvero straordinario. Sin dal giorno dell’apertura ufficiale dell’agenzia, affascina il grande entusiasmo e l’energia positiva che caratterizza tutto il team e la logica di reale collaborazione che si è subito instaurata con le aziende-clienti. La nuova avventura nel continente africano non poteva iniziare in modo migliore!”.

Controllata al 51% dai soci fondatori della sede “madre” in Italia, Now Available Africa (www.naafrica.com) è attualmente composta da 15 professionisti provenienti da 5 paesi differenti, tra Europa e Africa, ed è guidata da un team di management composto da Freddie Shava (CEO), Tina Walendy (Chief Creative & Strategic Officer) e Antonio Colaci (Chief Digital Officer).

articoli correlati

AGENZIE

E’ DRAFTFCB la nuova agenzia di comunicazione di Costa Edutainment

- # # # # # #

Già partner di Costa Edutainment, gestore dell’Acquario di Genova, per l’ideazione del social hub Acquariovillage.it nel 2011, DRAFTFCB si è aggiudicata l’incarico grazie a una gara indetta a novembre 2012 e chiusa lo scorso 18 gennaio, cui hanno partecipato altre cinque agenzie: Frog AdV, Meloria, Noodles, Roncaglia, The Cream. Il budget complessivo per la campagna è di circa 500.000 euro.

Focus centrale della comunicazione 2013 sarà la presentazione del nuovo Padiglione Cetacei dell’Acquario di Genova, che ospiterà la nuova vasca dei delfini e che costituisce il più grande ampliamento della struttura giunta al ventesimo anno di attività. Il nuovo Padiglione, progettato da Renzo Piano Building Workshop, verrà inaugurato a primavera 2013 e offrirà l’occasione per presentare l’Acquario di Genova nella sua veste rinnovata sia dal punto di vista strutturale e architettonico sia dal punto di vista dell’offerta, così come nel suo ruolo di struttura chiave per alimentare la vocazione turistica della città di Genova. Un ruolo che la struttura ricopre ormai da anni grazie alla capacità di ideare esperienze coinvolgenti e sempre nuove che consentono al pubblico di spendere un tempo di qualità vivendo attivamente cultura, scienza, viaggio, arte. Grazie alla trasversalità dei temi proposti e all’approccio edutainment che utilizza il coinvolgimento come chiave del sapere, l’esperienza di visita all’Acquario di Genova e delle altre strutture gestite da Costa Edutainment – Galata Museo del Mare, La città dei bambini e dei ragazzi, Biosfera e ascensore panoramico Bigo e, novità da Marzo 2013, il Museo Nazionale dell’Antartide – contribuisce a proporre un nuovo modo di fare cultura adatto a target trasversali, tra cui la famiglia.

“Siamo molto contenti dei risultati della gara” – spiega Anna Zanuttini, Direttrice Marketing e Comunicazione di Costa Edutainment – “in quanto è stata un’occasione molto interessante e ricca di confronto con importanti professionisti del settore. La scelta di DRAFTFCB è stata dettata dalla capacità dell’agenzia di coniugare in maniera particolarmente emozionante i nostri caratteri distintivi: l’importanza della novità di prodotto, il coinvolgimento e la meraviglia che i visitatori provano davanti alle vasche della nostra struttura, il posizionamento del brand Acquario di Genova, con l’autorevolezza riconosciuta e consolidata negli anni sia dal pubblico che dalle istituzioni. Da anni ormai, la comunicazione dell’azienda si pone l’obiettivo di colpire l’immaginazione del pubblico anticipando l’emozione che si può vivere all’interno delle nostre strutture. L’approccio edutainment che coniuga coinvolgimento e apprendimento ci consente di perseguire quella mission che ci guida da sempre e che ha l’obiettivo di informare e sensibilizzare il pubblico sulla conservazione, la gestione e l’uso sostenibile degli ambienti acquatici, per promuovere comportanti positivi e responsabili e per infondere nei nostri visitatori una coscienza ambientale che li porti a essere protagonisti attivi nella vita quotidiana per la tutela del nostro Pianeta.”

“L’Acquario di Genova è la metafora di un sogno. Lo capisci quando incontri gli occhi dei bambini, fissi, concentrati e meravigliosamente stupiti ad osservare le volte degli animali ospiti delle vasche. Avere l’occasione di raccontare un sogno è un’occasione unica, sia creativamente che umanamente ed è stata accolta da DRAFTFCB con grande entusiasmo. La nostra storia personale con il team di Costa Edutainment nasce fra le righe dei social media, quando abbiamo iniziato a conoscere “in profondità” l’azienda, i valori e i loro obiettivi per condividerli quotidianamente con i numerosi fan del “social hub” Acquariovillage.it”, conclude Franco Ricchiuti, President di DRAFTFCB.

articoli correlati

MEDIA

Va a GroupM la gara per il media globale di Geox

- # # # #

MD & Chief Interaction GroupM

Geox sceglie le agenzie di GroupM per la strategia e la pianificazione delle nuove campagne di comunicazione, a livello global, al termine di una consultazione avviata lo scorso ottobre e gestita dall’HQ italiano che ha coinvolto Aegis, PHD, Vivaki, oltre alle agenzie di GroupM, che si sono aggiudicate l’incarico. Geox era alla ricerca non solo di un centro media per l’acquisto degli spazi, bensì di un partner strategico in grado di fornire consulenza a 360° sul mondo della comunicazione ATL e BTL.

“Siamo orgogliosi – dichiara Andrea Di Fonzo, Chief Digital Officer di GroupM Italy (nella foto) che ha guidato il team di gara – di questa nuova collaborazione con Geox, una delle aziende leader al mondo nel suo settore. Geox potrà contare sul coinvolgimento di tutte le agenzie del gruppo, in particolar modo Mindshare, Mediacom e Mec, ognuna delle quali con la responsabilità di specifiche country o region. Il coordinamento sarà tutto italiano”.

L’incarico, che parte dal 1° Gennaio 2013, è relativo a tutti i mercati e vedrà in prima fila, oltre a Italia e Germania, il Far East, con Cina e Hong Kong come mercati a elevato potenziale di espansione per Geox, oggi già presente in più di cento paesi.

articoli correlati