BRAND STRATEGY

Dopo una gara, Estathé conferma Caffeina per la Digital & Social Communication 2019

- # # # #

Caffeina

Inseguito agli ottimi risultati ottenuti lo scorso anno, il Gruppo Ferrero ha rinnovato la collaborazione con Caffeina, per la gestione della comunicazione Digital & Social del brand Estathé.

 

Caffeina ha definito insieme al team Marketing di Estathé il metodo e l’approccio più efficaci per generare un impatto reale rispetto agli obiettivi: diffondere la positività che contraddistingue la marca anche sui media digitali e rafforzare il legame coi propri consumatori, traducendo sul digitale il “Thé Best”, il posizionamento di marca.

 

I risultati ottenuti durante il primo anno di attività hanno superato le aspettative: con Facebook e Instagram, sono state raggiunte oltre 4 milioni di persone ogni mese, totalizzate oltre 157 milioni di impression, più di 2,3 milioni di interazioni e oltre 1,2 milioni di visualizzazioni video di almeno 10 secondi.

Per raggiungere questi risultati, si è definita un’identità per ogni prodotto della gamma Estathé, individuando posizionamento, target (media e personas), tone of voice, strategia editoriale e asset creativi (trattamento, cromatismi, ambientazioni e tipografia). È stato quindi sviluppato un Digital Marketing Plan coerente con gli obiettivi del brand, senza tralasciare di considerare la stagionalità e le occasioni di consumo proprie di ogni prodotto.

 

“Insieme a Estathé siamo riusciti a comunicare uno dei brand più amati dagli italiani e a sviluppare un impatto reale per la marca grazie a creatività e digitale. Numeri alla mano, possiamo dire di averlo fatto, e anche bene. La conferma dell’incarico è una grande soddisfazione per il nostro team, e ci da l’energia necessaria per raggiungere i nuovi obiettivi che ci siamo prefissati”, ha commentato Tiziano Tassi, CEO di Caffeina.

 

Credits

Tiziano Tassi, CEO & Partner
Antonio Marella, COO & Partner
Davide Paganessi, Operations Director
Client Services: Francesca Frigeri, Ilaria Incao
Operations: Nicola Masella, Eleonora Reggiani
Strategy: Alice Cagnani
Media: Enrico Pellucco, Lisa Lazzarotto
Creative: Pietro Mandelli, Alessandro Lapetina, Simone Macciocchi
Content: Cecilia Pizzaghi, Leonardo Valeri
Production: Alberto Barba Sanchez, Ermanno Bonazzi, Luigi Panico, Gaetano Corvino

articoli correlati

AGENZIE

FCB Milan vince la gara lanciata da ADR, per la comunicazione istituzionale e gli eventi

- # # # #

fcb milan adr

Si è conclusa con la vittoria di FCB Milan, l’agenzia guidata dal CEO Giorgio Brenna (nella foto) con Fabio Bianchi e Francesco Bozza, la gara che ha visto coinvolte diverse strutture.

La società, parte del Gruppo Atlantia, gestisce e sviluppa gli aeroporti di Roma Fiumicino e Ciampino e svolge tutte le attività connesse e complementari alla gestione aeroportuale, garantendo eccellenza nella qualità e nella sicurezza.
L’assegnazione riguarda sia la comunicazione istituzionale e legata agli eventi, sia quella per i servizi aeroportuali dedicati ai passeggeri.

L’aeroporto di Fiumicino nel 2018 ha conseguito un importante riconoscimento internazionale, il “Best Airport Award”. Si tratta del premio più ambito da parte della industry aeroportuale, che viene assegnato ogni anno al miglior aeroporto a livello internazionale dall’associazione indipendente Airports Council International (ACI), sulla base delle valutazioni di un panel di autorevoli esperti della Commissione europea, di EUROCONTROL, della Conferenza europea dell’aviazione civile (ECAC) e della European Travel Commission.

Questo premio si aggiunge ai riconoscimenti già ottenuti sempre nel 2018 da Skytrax (“World’s Most Improved Airport” e “4 Star Airport”) e da ACI (“Airport Service Quality Award”) che hanno certificato il primato assoluto di Fiumicino anche nella qualità dei servizi offerti ai passeggeri.
“Siamo davvero felici e non vediamo l’ora di iniziare a lavorare con ADR a progetti ed eventi destinati a dare ancor più lustro a questa eccellenza italiana”, dichiara Fabio Bianchi, Managing Partner di FCB Milan.

 

Credits
Agenzia: FCB Milan
Massimo Verrone – Creative Director
Gianluca Belmonte – Associate Creative Director
Francesco Rossetti – Art Director
Valentina Ceccarelli – Art Director
Paolo Costella – Strategic Planner
Debora Marcatto – Strategic Planner Junior

articoli correlati

AGENZIE

McCann Worldgroup Italy vince la gara di Rekitt Benckiser per il detersivo Sole

- # # # #

mccann

Sesto incarico vinto consecutivamente dal gruppo guidato da Daniele Cobianchi (nella foto) negli ultimi tre mesi: dopo Opel, Fineco, Brembo, Vichy e Doria, McCann si aggiudica anche l’incarico di Reckitt Benckiser per il rilancio dello storico brand italiano di detersivi Sole.

“È un ciclo molto positivo per la nostra agenzia”, commenta Daniele Cobianchi, CEO McCann Worldgroup Italy,”così prestigiosa e ricca di brand storici”.

La nuova strategia di comunicazione integrata avrà luce nella primavera del 2019.

articoli correlati

AGENZIE

AssoCom: Comunicare Domani. Gare media a rischio di disperdere valore

- # # # # #

domani media

Un mercato in crescita per il quarto anno consecutivo, ma che al suo interno sta subendo una profonda trasformazione che apre tematiche nuove, come il rischio di dispersione del valore, che la gestione delle numerose gare rischia di favorire. Questa è la fotografia di Comunicare Domani, l’annuale evento di AssoCom, l’associazione di categoria che rappresenta e promuove le aziende di comunicazione, che si è tenuto oggi presso l’Aula Magna dello IULM.
“Creare insieme ad Unicom un’associazione unica, nuova, più fresca, in linea con le altre associazioni internazionali. Unire le forze per essere più moderni”, ha esordito Emanuele Nenna, Presidente di AssoCom, presentando il progetto in divenire. “La nuova associazione prevede un allargamento per dare valore alle differenze ma sotto un unico cappello che proprio dalle differenze possa prendere la sua forza”.

“Perseguiamo una collaborazione stretta tra associazione delle agenzie e associazione dei clienti”, ha aggiunto Nenna. “A breve presenteremo il libro sulle Gare, una sorta di “manuale d’uso” per la creatività e il media, che detta regole, dà indicazioni per spiegare come il rispetto di tali regole crea un circolo virtuoso in termini di risparmio di tempo e denaro”.

Presentando il lavoro sulla Gare Media, il Presidente ha ricordato l’impegno di strutture del Gruppo WWP, attualmente non socio dell’associazione, “ma le cui dimensioni non permettono di essere ignorato nell’affrontare problematiche di sistema”.
“La salute del comparto che non passa solo dai numeri”, ha concluso Nenna. “Parlare di gare media ben fatte significa per noi assumere un ruolo attivo nella ridefinizione delle regole del gioco, con l’obiettivo di tenere correttezza e trasparenza di tutti gli operatori al centro dell’attenzione”.

“Il nostro obiettivo è riuscire ad avere delle chiare e condivise indicazioni per uno strumento essenziale come le gare media, per fare in modo che si operi con trasparenza per ottenere il meglio per il mercato”, ha aggiunto Marco Girelli, Vice Presidente AssoCom. “Una corretta gestione delle gare media è un tema che coinvolge tutti gli operatori della filiera dalle agenzie ai publisher e mette tutti gli attori nelle condizioni di lavorare al meglio delle loro possibilità”
Nel 2017 sono state rilevate 77 gare a cui hanno preso parte i soci di AssoCom, per un valore di 550 milioni di budget: un numero rilevante, come se tutto il settore automotive fosse stato assegnato di nuovo con una consultazione.
“Noi vogliamo degli auditor bravissimi”, ha sottolineato Girelli, “è molto importante che all’auditing possano partecipare solo grandi professionisti”.

Il tema è stato ulteriomente discusso dall’Avv. Stefano Morri, dello Studio Morri Rossetti, che ha inizialmente confessato la propria errata percezione circa il potere dei Centri Media, visti “come i bulli del quartiere”, quando in realtà, “da dieci anni a questa parte sono stati scalzati dalla loro centralità”.
Basti guardare alla formulazione delle gara: Non Disclosure Agreement imposti per la partecipazione, informazioni riservate messe a disposizione dei Auditor senza obblighi esplicitati, brief cambiati in corso d’opera e aggiunta di ulteriori step alla fine del processo (round di negoziazione).
“Senza contare – spesso – il doppio ruolo di Auditor che sono anche player del mercato. È il momento di inviare un segnale all’AgCom (o all’Antitrust) per trovare un nuovo equilibrio”, ha concluso Morri.

Gli effetti delle gare media sono stati poi analizzati nel dettaglio nel corso di una tavola rotonda, moderata da Giorgio Tettamanti Portavoce Media Hub AssoCom, sui rischi che corre il mercato, alla quale hanno partecipano Massimo Martellini, Presidente FCP, Matteo Cardani, Presidente FCP AssoTV, Aldo Agostinelli, Vice Presidente IAB Italia e Marco Girelli, Vice Presidente AssoCom.

Vista la rilevanza dell’argomento, AssoCom ha voluto poi offrire la prospettiva Europea, con l’intervento di Jon Chase, Head Media Council EACA, per un confronto su come gli altri Paesi stiano affrontando questo tema che si presenta con caratteristiche simili un po’ in tutto il continente. “C’è già un tavolo partecipato da tutte le componenti al lavoro per individuare delle possibili soluzioni”, ha spiegato Chase, “L’obiettivo è aumentare la fiducia tra tutte le parti in causa: investitori, centri media, editori e consulenti, per arrivare a una “bullet proof guarantee” attenta ai conflitti di interesse e basata sulla confidenzialità di quanto comunicato e sui NDA”.

Concetti ripresi in chiusura da Paolo Stucchi, consigliere AssoCom, che ha ribadito come la fiducia reciproca non può che arrivare da “confidenzialità, professionalità e terzietà da parte di tutti gli operatori, ciascuno in funzione del proprio ruolo”, leggendo poi una lettera aperta agli associati, alle associazioni, alle aziende, per sensibilizzare sul tema e soprattutto per invitare tutte le parti coinvolte a partecipare al tavolo di lavoro sulle gare e su tutti i temi del mercato media, dando quindi un “Arrivederci a settembre”.

articoli correlati

AGENZIE

Havas Media vince la gara Unicef Italia per una strategia data driven

- # # # #

unicef italia

A seguito di una gara, Unicef Italia ha scelto Havas Media per le capacità espresse nella gestione dei progetti di CRM e la capacità di connettere il business con dati e tecnologie, al fine di costruire un modello di strategia di contatto data driven.

Il punto di partenza sarà quello di identificare i sostenitori dell’Unicef e contattarli durante il customer journey, attraverso una metodologia proprietaria basata su 5 fasi: analisi, strategia, progettazione, esecuzione e monitoraggio. Uno degli obiettivi chiave è fidelizzare le donazioni e sviluppare un flusso di contatto con i donatori in modo da rendere le comunicazioni più efficaci ed efficienti.

Questo è solo il primo passo di un progetto più ampio attraverso il quale Havas Media supporterà l’Unicef Italia nell’approcciare, in modo più efficace, l’utilizzo delle informazioni in un’ottica multicanale sempre più data driven

articoli correlati

AGENZIE

PHD Italia si aggiudica la gara Iberdrola per la gestione del media in Italia

- # # # # #

Nuovo incarico per PHD Italia (agenzia media, di comunicazione e marketing di Omnicom Media Group) che a seguito di una gara internazionale si è aggiudicata il budget di Iberdrola, una delle imprese leader al mondo nel campo dell’energia rinnovabile, prima nell’eolico e il maggiore operatore elettrico in Spagna.

Il colosso multinazionale di utilities luce e gas, che produce e fornisce energia elettrica a circa 100 milioni di persone nei paesi in cui opera, è in Italia un nuovo player ed entra nel nostro mercato con l’obiettivo ambizioso di conquistare un milione di clienti proponendo nuovi servizi e soluzioni dedicati alle famiglie, alle imprese e alla grande e media industria italiana.

La campagna di comunicazione multimediale di brand awareness, che si rivolge al segmento adulti, è on air dal 27 maggio con una declinazione su TV, Radio, Digital, Stampa e OOH.

La pianificazione è a cura di PHD Italia, di cui è Managing Director Alessandro Lacovara (nella foto) e coinvolge la gestione di tutte le attività di consulenza e strategia media della società spagnola, con l’obiettivo di rafforzarne ulteriormente la posizione sul mercato.

Questo incarico conferma PHD come agenzia capace di elaborare efficaci piani integrati a 360° per il posizionamento di nuovi player sul mercato.

articoli correlati

AGENZIE

The Digital Project si aggiudica la gara per il rebranding di Fida Candies

- # # #

Fida Candies.  svela una nuova identità per un futuro più connesso e 2.0, puntando al rebranding dei suoi siti web, a una comunicazione strategica e a un business marketing sempre più digital. Dopo una consultazione che ha visto in corsa altre quattro società, The Digital Project ha conquistato la fiducia dell’azienda astigiana, firmando un accordo che dà il via a un entusiasmante percorso e a un’inedita partnership.

Nata nel 1973, Fida Candies è un’azienda leader nel settore dolciario italiano. 100% Made in Italy, fra i prodotti del brand si trovano le famose gelatine Bonelle Gelées, le iconiche caramelle Rossana, le morbide Gocce e le toffee Tenerezza. Nel suo continuo processo di rinnovamento Fida Candies ha acquisito gli storici marchi Charms, Sanagola, Gnammy e Le Irresistibili. Alta qualità, selezione delle materie prime, continua ricerca e investimento in nicchie specifiche di mercato sono alla base dell’azienda italiana per realizzare prodotti sempre unici e innovativi. Obiettivo: la piena soddisfazione del consumatore, anche del più esigente. Buone e golose, fra i vari prodotti della maison troviamo infatti anche caramelle senza glutine e 100% vegan.

Partendo da una nuova brand identity in progress, Fida Candies ha deciso di concentrare la sua attenzione verso un restyling digital, fondamentale per conquistare nuove fette del mercato e puntare sulle nuove generazioni, quelle più connesse e che rappresentano il futuro. La visione strategica di The Digital Shop e la sua professionalità multi sfaccettata hanno conquistato Fida, sicura che l’agenzia milanese saprà ideare una nuova comunicazione digital che rispecchi i valori storici dell’azienda dolciaria. “È stata una grande soddisfazione aver conquistato la fiducia di Fida Candies” conferma Carlo Croci, fondatore dell’agenzia, “tutti nel nostro team conosciamo alcuni dei marchi: chi può dire di non aver mai assaggiato una Rossana o di aver provato una gelatina Bonelle? L’assunto è di preservare l’identità dei brand e intraprendere un percorso di analisi avvincente per stabilire una comunicazione targettizzata e inedita, che esalti il gusto e la particolarità di ciascun prodotto”.

Il percorso inizia dal restyling completo dei siti web dei brand principali della casa e del website corporate. “Si tratta di una sfida importante per la nostra boutique agency: le nostre strategie digital si focalizzeranno su branded content e storytelling specifiche che sappiano conquistare le nuove generazioni Y e Z, alle quale l’azienda punta al pari del consolidamento della fascia di mercato mid e senior”, conclude Croci. “n particolare il lavoro sul portale Fida Candies sarà all’insegna del coinvolgimento con l’utente. Il nuovo fidacandies.com diventerà un hub in cui contenuti, ricette e storie di prodotto parleranno del brand ombrello Fida Candies in modo inconsueto, fresco e social media oriented”.

articoli correlati

AGENZIE

Bancomat indice una gara a inviti per il posizionamento, nuovi prodotti e funzionalità

- # # #

bancomat

Bancomat S.p.A., la società che gestisce i circuiti di pagamento più diffusi in Italia con oltre 37 milioni di carte distribuite, ha deciso di rinnovare la propria brand identity, dopo la recente trasformazione da Consorzio a Società per Azioni. Il nuovo Amministratore Delegato di Bancomat, Alessandro Zollo, scelto dalle 130 banche azioniste a inizio di maggio per rilanciare brand e prodotti del Circuito di pagamento più famoso d’Italia, ha infatti indetto una gara a inviti destinata ad alcune primarie agenzie di comunicazione ed advertising per valorizzare il brand della società e per lavorare al posizionamento e al lancio di alcuni innovativi prodotti in chiave digitale e con nuove funzionalità di pagamento.

Si tratta del primo step della strategia della Società, sostenuta da un nuovo piano industriale e nuove risorse per affrontare la concorrenza dei Circuiti internazionali e dei nuovi entranti fintech. Bancomat può contare su una trentennale esperienza e sulla leadership assoluta nel mercato dei pagamenti con carta di debito. La proposta del progetto dovrà essere presentata entro il 15 di luglio.

articoli correlati

AGENZIE

Bitmama si aggiudica la gara indetta da Gruppo Mondelez per la comunicazione digital di Oreo

- # # #

oreo bitmama

Bitmama, agenzia del Gruppo Reply, si è aggiudicata la gara indetta dal Gruppo Mondelez in Italia per individuare il partner digitale a cui affidare tutta la comunicazione di Oreo in Italia.

Il brand sta vivendo un momento di forte espansione sul mercato italiano e l’obiettivo per il 2018 è quello di coinvolgere sempre di più il target dei millennials, riattivando in particolare i canali social attraverso una serie di campagne e di iniziative su tutti i fronti: campagne istituzionali di awareness, volte a esprimere tutto il potenziale di Oreo come lovemark, ma anche lanci di prodotto (il nuovo Oreo Crispy&Thin, da poco introdotto nel mercato Italia) e iniziative promozionali, come il concorso The Great Oreo Cookie Search, la cui comunicazione è partita proprio in questi giorni con una campagna integrata su Facebook, Instagram e display ADV.

L’approccio scelto da Bitmama insieme al Gruppo Mondelez in Italia si basa su due punti chiave: la creazione di un sistema virtuoso che mette in comunicazione tutti i touchpoint digitali e non (punto vendita, contest, ATL), e la definizione di un percorso di marca a lungo termine, capace di dare spazio alle peculiarità di ogni singola referenza e iniziativa – con campagne e format editoriali ad hoc – ma allo stesso tempo rinforzare l’identità e il posizionamento del brand sul lungo periodo, attraverso una brand experience fluida e coerente nel tempo.

Credits
Agenzia: Bitmama
Chief Creative Officer: Fabio Padoan
Creative Strategist & Senior Copywriter: Julie Carpinelli
Senior Art Director: Alessandro Blengino
Social Media Manager: Elena Loro
Client Service Director: Ethiopia Abiye
Account Manager: Benedetta Ruggeri

articoli correlati

AGENZIE

YAK Agency si aggiudica la comunicazione di Südtirol Dolomiti Superbike

- # # #

yak agency dolomiti superbike

Visual content production, sponsorship activation e social media strategy in tre lingue (italiano, inglese e tedesco) sono le attività che Südtirol Dolomiti Superbike ha affidato a YAK Agency in occasione della 24° edizione di una tra le più grandiose competizioni di mountain bike d’Europa. Partirà sabato 7 luglio da Villabassa, nel cuore delle Dolomiti, la gara che ogni anno dal 1995 coinvolge oltre 5000 atleti tra professionisti della mountain bike e ciclisti amatoriali, provenienti da tutta Europa. 49 le categorie di ripartizione dei partecipanti e 2 le distanze proposte: si va dai 60 km del percorso breve ai 119 di quello lungo.

Mozzafiato lo scenario alpino che gli atleti attraverseranno durante la gara, che si snoda lungo la Val Pusteria, al cospetto delle Tre Cime di Lavaredo. Un tracciato riconosciuto come tra i più suggestivi al mondo, che richiama alcuni grandi nomi del mountain biking internazionale a misurarsi in questa competizione d’eccellenza. Gli sponsor della gara includono (tra gli altri): Fizik, Sportful, Canyon, Sorgenia, Enervit, Continental, Crankbrothers, Kask, Rio Mare e Banca Mediolanum.

YAK Agency curerà la comunicazione social dell’evento nei mesi di preparazione alla gara, con un duplice mandato. In ottica di marketing e comunicazione, l’agenzia lavorerà su brand awareness, valorizzazione delle sponsorship dell’evento e coordinamento degli efforts degli enti di promozione del territorio. Dal lato event management, YAK Agency ideerà e gestirà i canali di comunicazione per fornire agli atleti tutte le informazioni tecnico-organizzative (hospitality, merchandising, programma) e presentare i top riders in gara.

Infine, durante la competizione, il team di YAK Agency racconterà live lo svolgimento della corsa e di tutti gli eventi collaterali in programma (come lo Junior Trophy, la gara di mountain bike riservata ai giovanissimi tra i 3 e i 16 anni d’età). Giornalisti, fotografi e videomakers dell’agenzia raccoglieranno storie e testimonianze dei protagonisti, creando contenuti esclusivi.

“Curare la comunicazione di una gara così spettacolare, un evento storico, è per noi una vera soddisfazione e offre alla nostra agenzia una nuova opportunità di creare valore ad un evento sportivo che coinvolge e appassiona moltissimi players” dichiara Marco Dalla Dea, Managing Partner & PR Director di YAK Agency. “È una sfida che coinvolge un ampio team di YAK Agency, impegnandoci nella strategia e nell’attivazione degli strumenti. Lavoriamo con organizzazione e sponsor sul marketing, con gli enti del territorio per il coordinamento degli efforts di comunicazione ed infine decliniamo i valori dell’evento ad un target internazionale trasversale”.

articoli correlati

AGENZIE

White, Red & Green vince la gara indetta dal Gruppo Miroglio per Elena Mirò

- # # # #

elena miro white red green

Va a White, Red & Green, agenzia guidata da Christoph Reden con Andrea Gavotto e Pietro Maestri, la gara indetta dal Gruppo Miroglio per il brand Elena Mirò.

All’insegna del posizionamento di White, Red & Green, “creativity, no matter the medium”, il progetto sviluppato con EGO, il luxury & fashion department di White Red & Green coinvolge tutti i touch point individuati dall’agenzia, dando vita ad una comunicazione impattante sia nell’offline che nell’online, con particolare attenzione ai social network.

Testimonial della campagna è ancora Vanessa Incontrada, immortalata da Michelangelo Di Battista, Lo shooting è stato realizzato all’interno dell’Atelier dove Vanessa disegna, per la cliente ideale di Elena Mirò, la Capsule Collection p/e 2018.

Cinzia Albanese, Head of Marketing di Elena Mirò, ha dichiarato: “L’obiettivo che ci diamo ogni giorno, è trasferire i valori del nostro brand alla consumatrice finale, puntando sul far emergere la competenza e il posizionamento Premium di un marchio come Elena Mirò. E la partnership con White, Red & Green, iniziata con il lancio della nuova campagna p/e, sarà una delle chiavi di volta che ci accompagnerà verso traguardi sempre più alti.”

Titolo campagna: L’Atelier
Data on air: Febbraio 2018
Brand: Elena Mirò
Head of Marketing Elena Mirò: Cinzia Albanese
Agenzia: White, Red & Green
Managing Director: Pier Luigi Lo Giudice
Creative Director: Paola Manfrin
Digital Creative Director: Valeria Allievi
Photographer : Michelangelo Di Battista

articoli correlati

AGENZIE

Louder si aggiudica la gara Lavazza per la Sales Convention 2018

- # # # #

lavazza louder

Il tema scelto da Lavazza per l’importante incontro con tutta la rete vendite era particolarmente sfidante, chiedendo alle agenzie di esprimere proattività, coinvolgimento, spirito di squadra, con un dirompente impatto scenografico ed emotivo
Le agenzie in gara, tutti professionisti del settore MICE, erano quattro

Louder ha centrato l’obiettivo, proponendo idee in linea con le alte aspettative del brand. La selezione delle location per ambientare le importanti novità, insieme al lavoro svolto per arricchire i contenuti, sono stati gli elementi decisivi per la scelta del partner.
Saranno due giorni intensi, con uno schedule fitto di incontri istituzionali e momenti emozionanti. Per la cena è stata selezionata una location mozzafiato che stupirà gli ospiti e relatori.

Creatività fuori dal coro e grande concretezza sono gli ingredienti che hanno permesso di centrare l’obiettivo.
“Siamo molto contenti di aver conquistato un cliente cosi prestigioso” conferma Davide Caggiano, Managing Director di Louder. “il nostro sforzo è da sempre quello di differenziare la nostra offerta grazie a idee disruptive ma coerenti con il brand”

articoli correlati

AGENZIE

Dopo la gara Pierre Fabre Italia si affida a Ragoo per la attività digital

- # # # #

pierre

Ragooo, la nuova agenzia di “digital experience” fondata da Andrea Redaelli, è stata scelta da Pierre Fabre Italia come main partner digital a cui affidare la gestione delle attività per i brand Eau Thermale Avène, Klorane, A-derma, Ducray, Galénic, Rene Furterer.

Pierre Fabre Italia, laboratorio dermocosmetico noto a livello mondiale, dopo una consultazione tra più agenzie avvenuta a fine anno, ha scelto di affidare le attività di Media Advertising, SEO, Web Design e Data Analysis a Ragooo con l’obiettivo di individuare il customer journey digitale dei propri consumatori e di quelli in target per avvicinarli ai brand del gruppo e ai loro valori.

“Ragooo ci affiancherà nella costruzione di questo dialogo grazie al profondo know how del settore beauty e alle qualità del suo team, motivi che lo rendono un partner ideale per affrontare questa sfida” spiega Silvia Carletti, Direttore Digital e Comunicazione di Pierre Fabre Italia.

Attraverso le attività di Media Advertising e SEO, Pierre Fabre Italia punta a migliorare l’awareness e a veicolare verso i siti web traffico qualificato e interessato ai bisogni e alle tematiche legate ai 6 brand del gruppo. Grande attenzione alla raccolta di lead finalizzati ad attività di CRM e alla generazione di visite verso i punti vendita.

Il team di web Design supporterà Pierre Fabre Italia per tutte le esigenze di maintenance e creazione di contenti web con particolare attenzione alla user experience e alla navigazione da mobile. Il team di Data Analysis si occuperà di uniformare l’infrastruttura di monitoraggio dei dati fra i vari brand del gruppo, predisponendo inoltre un ecosistema di dashboard al fine di rendere semplice ed immediata l’analisi dei KPI digital da parte del team interno.

“Siamo felicissimi di accettare la sfida che Pierre Fabre Italia ci ha lanciato, affiancheremo i 6 brand del gruppo con un team strutturato su più aree, che lavoreranno insieme per garantire al cliente il raggiungimento degli obiettivi prefissati”, conclude  Andrea Redaelli, CEO di Ragooo, “L’approccio del team permetterà di fornire un contributo strategico unico, grazie alla passione con cui affrontiamo ogni nostro incarico”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Melismelis vince la gara per la campagna per la nuova bolletta di gruppo CAP

- # # # #

melismelis cap

Gruppo CAP, la monoutility che gestisce il servizio idrico integrato della Città Metropolitana di Milano, affida a Melismelis, in seguito a una gara, la creatività e la pianificazione media della nuova campagna a supporto del passaggio della gestione dei clienti e della fatturazione da Amiacque a Gruppo CAP.

Da fine gennaio, i 2,5 milioni di cittadini della Città Metropolitana di Milano riceveranno, infatti, una bolletta dell’acqua rinnovata: più chiara e più trasparente e con il logo di Gruppo CAP.

Per questi utenti acqua sarà sinonimo di CAP e proprio su questo ruota il concept creativo della campagna: il team di Melismelis ha giocato sostituendo la parola “acqua” con la parola “CAP” in frasi e detti popolari. Da qui sono nati i claim “Facile come bere un bicchiere di CAP”, “Chiare, fresche e dolci CAP” o “Ne è passata di CAP sotto i ponti”.

La campagna è on air sui digitotem del Circuito Centostazioni, nei 18 scali ferroviari inclusi nel territorio in cui è attiva la monoutility. Importante anche la pianificazione sul mezzo stampa: oltre alle edizioni di Milano del Corriere della Sera e La Repubblica, sono stati coinvolti il quotidiano Il Giorno, la free press Metro Milano e alcune delle più note testate locali dell’hinterland milanese tra cui Settegiorni, La Gazzetta della Martesana e Sestoweek. Il piano media si completa, infine, con una forte presenza digital su Corriere.it, Repubblica.it e IlGiorno.it.

“Abbiamo lavorato con molto piacere sul brief proposto da CAP”, afferma Massimo Melis, Managing Director di Melismelis. “Raramente ci fermiamo a pensare quanto l’acqua potabile sia per tutti il bene più importante. Abbiamo scelto di trattare il tema con la leggerezza che meritano tutte le cose serie e crediamo di aver dato alla comunicazione gli stessi valori di freschezza, semplicità e chiarezza che troviamo in un bicchiere d’acqua… anzi di CAP”.

“Per noi si tratta di un ulteriore passo avanti verso il consolidamento della presenza di Gruppo CAP sul territorio servito e di avvicinamento ai clienti”, Aggiunge Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP. “La campagna di Melismelis ben si sposa con i nostri valori e fa leva su quella #Waterevolution di cui CAP è promotore e che rivoluzionerà la gestione dell’acqua in termini di innovazione e sostenibilità”.

 

Credits:
Project Supervisor: Massimo Melis
Account Executive: Giulia Guzzetti
Direzione creativa: Alessandro Secchi e Stefano Picarazzi

articoli correlati

AGENZIE

Grey si aggiudica la gara di tombola.it: una “long idea” per il rilancio del portale

- # # #

tombola

Una consultazione che ha visto coinvolte alcune fra le principali agenzie, quella per il rilancio del più grande portale per il gioco del bingo online, che alla fine ha premiato Grey, l’agenzia guidata da Marta Di Girolamo, recentemente nominata CEO.

Un approccio basato ancora una volta sull’individuazione di una “long idea“, che ha messo l’importanza della community on line e del divertimento al centro della nuova piattaforma di comunicazione.

“Unire l’anima popolare, ludica, sociale di questo gioco con le logiche e lo spirito delle community digitali: questo il connubio sul quale abbiamo puntato” commenta Gaetano De Marco, Chief Strategy Officer di Grey Italia.

Grey amplia così il suo portfolio con un brand che raccoglie la tradizione tutta italiana di giochi come Tombola e Smorfia, in una chiave contemporanea che gli ha permesso di costruire nel tempo una delle più grandi community on line.

Il team, di cui Christopher Jones è Chief Creative Officer, è al lavoro per la realizzazione della campagna il cui on air è previsto per dicembre 2017, che ha l’obiettivo di far diventare Tombola.it un punto di riferimento per chi gioca online e ha voglia di divertirsi e conoscere nuove persone.

“Sono molto felice di poter iniziare la collaborazione con Grey”, conclude Carmine Giordano, Head of Marketing Italia di tombola.it. “Si sono dimostrati sin dal pitch entusiasti e in grado di comprendere al meglio i nostri valori aziendali”.

articoli correlati