TECH & INNOVATION

AESVI, dPixel e 5 start up italiane game developer allo Slush 2015, a Helsinki l’11 e 12 novembre

- # # # # # #

AESVI, l’Associazione che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia, e dPixel, società di consulenza specializzata nel Venture Capital guidata da Gianluca Dettori, guideranno una delegazione di game developer italiani a Slush 2015, uno dei principali eventi per start up e investitori d’Europa in programma a Helsinki i prossimi 11 e 12 novembre. L’iniziativa rientra nella cornice più ampia di una missione Italia all’evento coordinata da alcuni imprenditori italiani operanti in Finlandia nel settore tecnologico in collaborazione dell’Ambasciata d’Italia in Finlandia e di diversi altri partner locali e internazionali e prevede la partecipazione di diverse start up, investitori, incubatori e giornalisti con un programma di attività molto ricco.
Della delegazione guidata da AESVI e dPixel faranno parte 5 start up operanti nel settore dei videogiochi che sono state selezionate da AESVI e dPixel all’esito di una call pubblicata lo scorso agosto. Si tratta di Bad Seed, conosciuta per l’approccio originale e innovativo nell’interpretare i generi più classici, come dimostrato nei titoli The Beggar’s Ride, Sleep Attack e Sheep Up!; Broken Arms Games, autrice di videogiochi mobile come il gioco di carte collezionabili Kaboom Monsters; Digital Tales, sviluppatrice di titoli per PC, console e piattaforme mobile come SBK15 Official Mobile Game e Battleloot Adventure; Mash&Co, creatrice dell’omonima applicazione Mash&Co, storie animate interattive per bambini; e Untold Games, impegnata nello sviluppo del videogioco di avventura Loading Human per realtà virtuale.
La missione vedrà la partecipazione di altri studi di sviluppo Italiani, come 48h Studio, che ha all’attivo numerosi videogiochi tra cui l’arcade Avoid; Just Funny Games, attiva nello sviluppo di videogiochi multipiattaforma tra i quali Trigonon, Jake Escapes e Turret Fighters; Mangatar, game company dedita allo sviluppo e allo smart publishing; e Unreal Vision, che ha collaborato alla realizzazione di videogiochi di corse come Sebastien Loeb Rally Evo, MotoGP 15 e l’appena annunciato MXGP.
L’obiettivo di AESVI e dPixel è di mettere in contatto le start up italiane con investitori internazionali nell’ambito di un evento come Slush 2015 che, nell’edizione dell’anno scorso, ha registrato la presenza di oltre 14.000 partecipanti e più di 3.500 società e ha fatto incontrare a start up di tutta Europa più di 750 investitori, per un totale di quasi 3.800 appuntamenti. Una missione, questa, che vuole avvicinare sempre di più il settore dei videogiochi al mondo del Venture Capital, favorendo un migliore accesso alle opportunità di finanziamento privato, con lo scopo di promuovere la crescita del settore del gaming a livello nazionale.

articoli correlati

AZIENDE

Arriva StartUp, il gioco in scatola per aspiranti imprenditori

- # # # # #

Classe Quattro (classequattro.com) annuncia la partecipazione alla Fiera delle Startup, che si terrà il giorno 17 giugno prossimo presso la sede del Sole 24 Ore a Milano. L’evento, giunto alla seconda edizione, richiamerà quest’anno oltre 200 Startup che avranno l’occasione per presentare i loro progetti a una platea di addetti ai lavori, business angels e investitori.

Classe Quattro sarà presente con StartUp, l’innovativo gioco in scatola che permette agli aspiranti startupper di mettersi alla prova su un campo di gioco vituale, prima di affrontare i rischi (e le opportunità) della vita reale.  StartUp è un gioco formativo che, attraverso la pratica del gioco, insegna i principi base dell’imprenditoria per avviare e gestire un business di successo.Infatti, un’idea senza un piano di business rimane un potenziale inespresso, così come un’organizzazione sbagliata può portare a risultati meno positivi di quelli che si sarebbero potuti raggiungere con una leadership giusta.

StartUp insegna all’aspirante imprenditore  le basi per fare impresa attraverso la simulazione tramite il principio del gioco di ciò che avviene in un business e di cosa è necessario per farlo crescere. Il gioco StartUp fa parte del più ampio progetto GeniUp,  che riunisce imprenditori di successo e consulenti specializzati con la voglia di condividere informazioni preziose per la tua azienda.

Per maggiori informazioni sul gioco StartUp: http://startupgame.it/

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Il capitano Javier Zanetti è il testimonial mondiale del soccer game oFootball

- # # # # #

 Bangbite e oFootball, la social factory gratuita per aspiranti allenatori, annunciano l’ingresso nella propria squadra di Javier Zanetti che sarà testimonial a livello mondiale del soccer game manageriale per la stagione 2013/2014.

 

L’esperienza ai massimi livelli, la classe innata e le qualità umane e professionali di Javier lo rendono il testimonial ideale per oFootball che ha voluto dedicare al campione argentino una serie di virtual goods – ovvero strumenti che migliorano le performance dei giocatori virtuali – ispirati alle caratteristiche uniche e inimitabili di Zanetti. Le nuove opzioni che contribuiranno a rendere ancor più emozionanti e combattuti i campionati di oFootball sono: RESISTENZA Zanetti, un tool di potenziamento che aumenta la resistenza dei giocatori virtuali e FORMA Zanetti che redistribuisce e ottimizzare forza, l’agilità e la velocità dei propri giocatori per singolo reparto. Il nuovo testimonial sarà parte attiva di tutte le iniziative di comunicazione promosse da Bangbite e gestirà un blog all’interno della community di www.ofootball.eu che ha superato il milione di utenti registrati.

 

Gianpaolo Cattenari, Founder & CEO di Bangbite ha dichiarato: “Associare il marchio oFootball al nome di un testimonial come Javier è un risultato di grande valore per una start up digitale come la nostra. Questo accordo è uno stimolo a proseguire sulla strada dell’innovazione e, al tempo stesso, premia tutto il nostro team per il buon lavoro svolto fino ad oggi. Per la prima volta un browser game – un prodotto esclusivamente virtuale – supera la dimensione della rete e coinvolge un campione ai massimi livelli dello sport professionistico. Il nostro social game offre agli utenti la possibilità di misurare le proprie competenze manageriali utilizzando giocatori e squadre virtuali. Da oggi, grazie al contributo di Zanetti, tutti i nostri manager potranno contare su un “capitano in campo” che saprà mettere a disposizione di oFootball un prestigioso bagaglio di esperienza internazionale e renderà il gioco ancor più coinvolgente”.

 

Javier Zanetti, al termine della conferenza stampa ha commentato: “Penso che la rete sia un canale fantastico per confrontarsi con gli appassionati di calcio e condividere le reciproche emozioni. Prima di entrare in oFootball non immaginavo che il fenomeno dei social games fosse così esteso e mi sorprende l’idea di poter incontrare un milione di manager semplicemente collegandomi online. La prima impressione è che il gioco sia molto impegnativo e selettivo. oFootball è un training center per tutti gli appassionati di calcio e per chi vuole misurare le proprie capacità manageriali. La mia squadra, l’AVELLANEDA_FC, è giovane ma possiede buoni margini di crescita. Nel corso di queste prime settimane, ho riscontrato una buona aderenza tra le dinamiche reali e l’esperienza del gioco virtuale”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Seat Connection Game: la squadra Torinese Omini Gialli vince il gioco

- # # # #

Sono 50 le città e 340 i comuni italiani che si sono sfidati per salire sul podio del Seat Connection Game, la  caccia al tesoro virtuale di Seat PG Italia che si è giocata il 18 maggio in tutta Italia. Un game interattivo che ha conquistato il web: 1500 gli utenti, 435 le squadre iscritte al gioco che si sono sfidati utilizzando le app gratuite PagineBianche, PagineGialle, Tuttocittà  e Glamoo, ma anche i siti internet, gli elenchi cartacei e i servizi telefonici Seat PG per superare le 50 prove del gioco e arrivando a contattare circa 2000 esercizi commerciali.  43 i team che hanno terminato tutte le prove, animate da un simpatico personaggio, la fantomatica cugina dell’Argentina, che i giocatori hanno accompagnato in un tour virtuale della città  attraverso i mezzi Seat PG.

Torino, Firenze e Pescara sono le città vincitrici del gioco: tre squadre si sono classificate a pari merito al termine della gara: il team torinese Omini Gialli si è aggiudicato la vittoria conquistando un vero e proprio tesoro in buoni Glamoo, di 1000 euro per partecipante. Sono saliti sul podio anche i team fiorentini The Birthday Club, che si sono aggiudicati 500 euro in buoni Glamoo per ogni giocatore e i Grassinesi vincitori di 300 euro in buoni Glamoo per ogni componente del team. La classifica finale è stata determinata dal sorteggio effettuato da un Funzionario della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Monza e Brianza e, ad estrazione tra tutte le squadre che hanno giocato, sono stati assegnati al Dream Team di Pescara altri 200 euro in gemme Glamoo a partecipante.

Inoltre 1400 euro di  premi non assegnati saranno devoluti all’associazione Onlus CasaOZ, una casa diurna per i bambini malati e per le loro famiglie.

Interazione, curiosità e divertimento gli elementi di successo del gioco: l’engagement con la community è stato confermato dall’elevata partecipazione, infatti sono state inviate più di 4000 foto delle squadre che hanno giocato, alle prese con prove e quesiti da risolvere, 15.000 le visite totali al sito del Seat Connection Game e 70.000 le pagine visitate.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Perrier lancia “Perrier Secret Place”, il kolossal-game che rende l’utente attore e regista

- # # # # # # #

Guardare attraverso gli occhi di un uomo che sbircia attraverso il buco della serratura o essere invitato da una ragazza a tagliarle l’abito con delle forbici, o ancora, trovarsi catapultato su un ring per una “Pillow Fight” (lotta di cuscini) contro un’affascinante donna. Queste sono solo alcune delle esperienze che è possibile provare su www.perriersecretplace.com: progetto innovativo a metà strada tra gioco di ruolo e film, creato in occasione dei 150 anni di Perrier, dove 60 attori in carne e ossa vivono delle esperienze sui generis in un lussuosissimo appartamento parigino. La novità? A guidare la storia è l’utente, che entra dentro un film vero e proprio per diventarne contemporaneamente regista e player. Come? Con un click, il giocatore entra nei panni degli attori e, passando da un personaggio all’altro, vive le loro esperienze “trasgressive”. Ma non solo. Mentre crea la trama del “suo” film, grazie agli attori l’utente ha la possibilità di muoversi all’interno dell’appartamento per andare alla ricerca della bottiglia segreta nascosta in una delle stanze e aggiudicarsi il premio finale.

Perrier Secret Place è un film interattivo ed esperienziale della durata di un’ora e venti minuti, durante i quali vengono reinterpretati in chiave digital l’esperienza e l’atmosfera degli Speakeasy (letteralmente “parlar piano”): un fenomeno in auge a New York che consiste nella partecipazione a delle feste esclusive all’insegna della trasgressione, avvolte dal mistero e dalla segretezza. Basti pensare che si accede a questi incontri tramite degli ingressi apparentemente comunissimi, come quello di un ristorantino di hot dog o la sala di un barbiere, superati i quali ci si trova in un mondo invisibile dall’esterno.

La produzione del film, durata 18 mesi e affidata alla Fighting Fish di Parigi, è stata possibile grazie a un team di lavoro pensato per realizzare un vero ibrido-interattivo: il regista Lawrence King (che attualmente sta anche lavorando a un suo film), lo scenografo Arnaud XXX, il responsabile del suono Franck Marchal e i Cinema Bizarre, gruppo berlinese formatosi nel 2005, dal quale è tratta la colonna sonora.

Perrier Secret Place prevede 2 premi alla settimana, assegnati a chi sarà capace di trovare, sfruttando i cinque indizi messi a disposizione, una speciale bottiglia Perrier nascosta in una delle sale dell’appartamento. I vincitori delle varie settimane parteciperanno a uno tra gli appuntamenti più trasgressivi al mondo: dai party tipici di Saint Tropez al Capodanno di Sydney, dall’Art Basel di Miami al Carnevale di Rio o alla serata di chiusura della stagione di Ibiza.

Perrier Secret Place è supportato da una strategia digital integrata. Diventando fan sulla pagina Facebook di Perrier (Facebook.com/perrier) si ottengono regolarmente suggerimenti per trovare indizi che conducono alla bottiglia segreta. In parallelo, è possibile partecipare tramite un’applicazione creata ad hoc per iPhone/Android/iPad, che permette di entrare nelle stanze dell’appartamento Perrier per trovare la bottiglia nascosta e aggiudicarsi il premio.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Per il nuovo 4G LTE di Tim si gioca in realtà aumentata.

- # # # # # #

Le novità di Ultra Internet 4G LTE di Tim decollano dall’Aeroporto di Fiumicino, grazie a una coinvolgente applicazione realizzata in realtà aumentata da da Sputnik Media e OnScreen Communication. La rete mobile di quarta generazione è pronta a rivoluzionare il mondo del web, portando in Italia la banda ultralarga a 100 Mbps, e il gioco in AR prende spunto proprio da tale scenario futuristico. Nello store Tim, posizionato nel Terminal 1, Partenze Nazionali, è presente uno stand dotato di un grande schermo e una camera. L’utente/gamer deve mostrare alla camera il maggior numero possibile di card messe a sua disposizione. Grazie all’augmented reality a ogni card l’utente vedrà comparire, attraverso lo schermo, la riproduzione tridimensionale e animata di diverse sezioni della città del futuro, o di un’area urbana in decadenza. Nel primo caso, si tratterà della scelta giusta, associata a un punteggio espresso in Mega. Con quattro supporti vincenti si potrà costruire la propria città virtuale, e raggiungere il massimo score per partecipare all’estrazione del premio finale. Con la realtà aumentata l’immaginario anticipato da 4G LTE si anima nelle mani dell’utente, con grattacieli, luci evanescenti e veicoli volanti. Un progetto innovativo anche dal punto di vista tecnologico, grazie a un complesso sistema di multitracciamento, che consente di aumentare con contenuti aggiuntivi diversi elementi reali.

articoli correlati