MOBILE

Italiaonline presenta le app delle web properties del Gruppo per iOs e Android

- # # # # # # # #

Fanno il loro debutto sullo store di Apple e Google le app dedicate alle web properties d’Italiaonline: Libero, Virgilio, DiLei, QuiFinanza, Motorlife e SiViaggia. Un ulteriore step per Italiaonline, la prima internet company italiana, che continua a investire sullo sviluppo delle proprie properties, nonché sulla loro ottimizzazione per una navigazione da qualsiasi device, e sta costantemente potenziando la propria strategia mobile. In quest’ottica, dopo aver lanciato nuovi formati pubblicitari pensati per una fruizione da dispositivi touch screen, presenta oggi le nuove applicazioni mobile dedicate ai portali Libero e Virgilio e ai web magazine DiLei, QuiFinanza, Motorlife e SiViaggia, che hanno rispettivamente raggiunto nei settori di riferimento, e in brevissimo tempo, numeri record in termini di audience e di concentrazione del pubblico di riferimento.

“Lo sviluppo di queste nuove app costituisce un ulteriore e importante passo nell’esecuzione della nostra strategia mobile e crediamo che i nostri utenti apprezzeranno ancora di più la possibilità di poter accedere ai contenuti che cercano e seguono con maggiore interesse, utilizzando al massimo e nel migliore dei modi le potenzialità del proprio smartphone, rendendo l’esperienza di fruizione ancora più ricca e soddisfacente”, ha commentato Gabriele Mirra, Vice President Business Unit Portal di Italiaonline. “Il mondo mobile, come noto, pesa sempre di più e costituisce una grande opportunità che noi siamo pronti a cogliere declinando le nostre piattaforme di contenuti e servizi, nazionali e locali, in un ecosistema pensato per una modalità di accesso ottimale da qualsiasi device”.

Di seguito, nel dettaglio, le app disponibili per le piattaforme Android e iOS, che possono essere scaricate dal Google Play Store e dall’App Store, e di cui è previsto lo sviluppo anche per altri sistemi operativi.

VIRGILIO: l’app consente di accedere a tutte le top news dall’Italia e dal mondo, dalla politica alla cronaca, dall’economia allo sport, con sezioni specifiche dedicate a calcio, calciomercato, basket, formula 1, motociclismo. Accesso immediato anche alle previsioni meteo con memorizzazione automatica dell’ultima località ricercata e al mondo di Virgilio Mail.

LIBERO.IT: per avere a portata di click tutti i contenuti del portale e consultare in qualsiasi momento e luogo la mail di Libero e i canali verticali.

DILEI: per sapere tutto su moda, bellezza, benessere, casa, maternità, l’app dedicata al mondo femminile di DiLei, che ha raggiunto 48 milioni di pagine viste nel mese di giugno (fonte: Audiweb).

QUIFINANZA: l’applicazione è l’ideale per chi è appassionato di economia, per accedere a tutti i contenuti del portale dedicato a notizie, guide, informazioni e consigli in campo economico-finanziario: dai mercati al lavoro, dagli investimenti ai risparmi, alle tasse.

MOTORLIFE: per avere sempre a portata di smartphone news, informazioni, anteprime, approfondimenti e tendenze del pianeta motori.

SIVIAGGIA: per accedere in modo semplice e immediato a tutte le destinazioni, i consigli pratici e i suggerimenti di SiViaggia, per pianificare il proprio viaggio ideale, dai tour gastronomici al weekend con amici e famiglia, dal soggiorno in luoghi esotici al viaggio di nozze, dalla crociera nei mari tropicali agli itinerari nelle città d’arte.

articoli correlati

NUMBER

Italiaonline sceglie vCE, la soluzione di ComScore per certificare le campagne online

- # # # # # # #

Italiaonline, l’internet company italiana cui fanno capo, tra i vari brand, anche i portali Libero e Virgilio, è in Italia uno dei primi player dell’offerta ad aver scelto validate Campaign Essentials (vCE), la soluzione di comScore, per valutare l’efficacia delle campagne online, in termini di visualizzazione effettiva e raggiungimento del target demografico.

Il valore del vCE di comScore consiste esattamente nella misurazione delle impression validated, cioè della reale esposizione di una campagna pubblicitaria online, attraverso il monitoraggio integrato di tutti gli aspetti della campagna stessa. Nello specifico, le variabili chiave monitorate da vCE sono: le effettive visualizzazioni degli annunci di cui almeno il 50% dei pixel sia stato visualizzato dall’utente per almeno un secondo; la copertura geografica, attraverso il riconoscimento delle impression deliverate anche in aree diverse da quelle pianificate; le impression generate da traffico non umano, come spider, bots, domini sconosciuti o generatori automatici; le impression erogate su siti con contenuti inappropriati rispetto al brand dell’advertiser, che vengono individuate e bloccate in automatico per garantire maggiore affidabilità e sicurezza.

La scelta di Italiaonline si inserisce nell’ambito dello sviluppo qualitativo dell’offerta della propria concessionaria Italiaonline ADV, che mira a rispondere in modo puntuale alle necessità degli inserzionisti di certificare la “target audience” in modo da poterla confrontare con quella degli altri mezzi, la televisione in primis.

Secondo Gian M. Fulgoni, Co-Founder and Executive Chairman Emeritus di ComScore, “il digital crescerà sempre di più insieme alla televisione e presto si arriverà ad avere una metrica comune”. Un approccio disruptive che determinerà il futuro delle scelte degli investitori.

“Crediamo nelle soluzioni che proponiamo ai nostri clienti e desideriamo offrire loro tutti gli strumenti necessari per valutarne l’efficacia”, ha commentato Gabriele Mirra, Vice President Business Unit Portal di Italiaonline. “La cosa più importante per noi è che il digitale si avvii sempre di più verso una condizione di efficienza, efficacia e trasparenza.

“Questa è un’innovazione che può fare benissimo al sistema; le consuetudini sono sempre difficili da scardinare, dobbiamo solo lasciare il tempo agli editori di abituarsi al nuovo”, conclude Antonio Converti, Presidente e CEO di Italiaonline.

articoli correlati