BRAND STRATEGY

Una settimana “mail free”: la sfida di Gabel per lavorare meglio ed essere più felici in azienda

- # # #

Un’intera settimana senza mail. Non è un esperimento di qualche istituto di ricerca sul comportamento umano per testare la nostra dipendenza dai contatti virtuali, ma una sfida controcorrente lanciata da un’azienda comasca che si occupa non di comunicazione, come si potrebbe pensare, ma di tessile per la casa: Gabel.

Il motivo? Riscoprire la capacità di comunicare guardandosi negli occhi e non dietro uno schermo, tra colleghi abituati – come accade in tutte le realtà lavorative – a scriversi una mail anche a poche scrivanie di distanza, perdendo tutto il bello (e anche la fatica, certo) di parlarsi “faccia a faccia”. La scommessa nasce dalla volontà dell’azienda di un ripensamento generale delle dinamiche interne, con l’obiettivo di raggiungere una sempre maggiore soddisfazione sul luogo di lavoro, andando a studiare abitudiquotidiane e meccanismi ormai consolidati per capire come essere, semplicemente, più felici.

Dall’analisi del clima aziendale, commissionata a un esperto e che ha coinvolto impiegati e operai con una serie di interviste e approfondimenti, sono emersi alcuni aspetti interessanti. Tra questi, l’enorme mole di mail interne, che raggiungono spesso numeri impressionanti. Un dato che colpisce ma non stupisce, trattandosi di prassi consolidate in ogni realtà lavorativa. Ma che, al tempo stesso, è risultato essere un aspetto pesante per la gestione della propria giornata, su cui hanno puntato il dito molti dei dipendenti.

Così, nei giorni scorsi, è arrivata a tutti gli impiegati di Gabel una mail (una delle ultime, almeno per qualche tempo), firmata dall’Amministratore Delegato, Emilio Colombo:
“Buongiorno a tutti voi, nel corso delle precedenti settimane abbiamo raccolto e fatto nostro ciò che pensate sia giusto per quest’azienda e insieme abbiamo iniziato un cammino differente. Tra le diverse iniziative che saranno intraprese, partiamo tutt’insieme con il seguente esperimento, che ci riporterà indietro nel tempo, a quando la gente si parlava di più, la collaborazione era immediatamente fattiva in vista di un obiettivo e un bene comune. Per questo motivo, dichiariamo la settimana dal 09/11/2015 al 13/11/2015 “mail free”: vi invitiamo cioè a non usare le mail per le comunicazioni interne (tra colleghi presso la medesima sede), a favore di un contatto più diretto diretto e immediato.
Ringraziandovi per la fattiva collaborazione, auguro a tutti buon lavoro.”

Temi centrali per Gabel, con una forte accelerazione proprio in questo periodo di cambiamento ed evoluzione, sono la condivisione e il concetto del gruppo. “Come in ogni azienda in cui interagiscono tante persone e differenti approcci, ci sono tanti “io” che, grazie a un cambio di prospettiva, possono e devono diventare “noi” – sottolinea il presidente del gruppo Gabel, Michele Moltrasio – L’obiettivo finale è solo uno, estremamente semplice ma essenziale: il benessere e la soddisfazione di tutte le persone che lavorano, in ogni ruolo e con tutti i differenti compiti e responsabilità, in Gabel”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Arriva Mofy, la nuova collezione Gabel ispirata a agli omonimi libri e dedicata ai più piccoli

- # # # # #

La qualità della filiera produttiva di Gabel è stata scelta da Rai per realizzare la nuova e coloratissima collezione tessile tutta dedicata al cartone animato Mofy. Ispirata alle famose serie di libri dell’illustratore giapponese Aki Kondo, Mofy è la prima serie d’animazione italo-giapponese prodotta interamente in Italia da Rai Fiction secondo l’originale tecnica di animazione realizzata con il cotone ed è principalmente diretta al pubblico prescolare.

Con questa divertente collezione Gabel racconta ai bimbi le avventure vissute da Mofy e dai suoi amici, che compongono tutti insieme il colorato disegno della gamma Friends’ club.
La nuova collezione di Gabel narra anche i momenti della crescita della coniglietta MOFY, che acquista fiducia in sé stessa attraversando meravigliosi paesaggi di cotone alla scoperta di Moon, la simpatica luna brillante, dell’arcobaleno Rainbow e Puff, un viaggio tra sentimenti ed emozioni. Insieme a Friend’s club Moon, Rainbow e Puff sono i mood che compongono l’intera collezione dedicata a Mofy.

Il mondo di Mofy è magico, fatto di paesaggi di cotone immersi in un atmosfera di tramonti e colori che vengono perfettamente riprodotti dal punto di vista grafico da Gabel, che interpreta questo universo attraverso una serie di prodotti di altissima qualità realizzati interamente in puro cotone certificato Oeko-tex presso gli stabilimenti italiani del Gruppo. I coloratissimi disegni vengono proposti su lenzuola, copripiumini e trapunte declinati nelle diverse misure per lettino con sponde e letto singolo. Non solo completi letto, Mofy è anche la protagonista delle linee di accappatoi e asciugamani per il bagno caratterizzati da un’attenzione particolare alla sicurezza del prodotto che è certificato a livello igienico e realizzato con tessuti di ottima qualità, traspiranti e capaci di assicurare ai bambini un benessere termico corretto e salutare.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Gabel torna in comunicazione per Natale. Pianifica Initiative

- # # # # #

Nuova campagna di comunicazione del gruppo Gabel per il periodo natalizio, pianificata da Initiative, network globale di comunicazione parte di IPG Mediabrands guidato in Italia da Vita Piccinini .

Il gruppo Gabel torna a comunicare con i brand: Gabel, Somma e Vallesusa, attraverso le loro collezioni di punta: Tendenze per Gabel e Suites per Somma, con coordinati biancheria letto, living e bagno; Natale e Jacquard sono invece le collezioni per la tavola di Vallesusa. Declinata su stampa di settore e web, la pianificazione della nuova campagna è stata studiata dall’agenzia media di IPG per accrescere la brand awareness dei marchi, rivolgendosi soprattutto a donne di età compresa tra i 25 e i 54 anni.

Il planning si concentra nei mesi di dicembre e gennaio per presidiare sia il Natale che la prima fase dei saldi di inizio anno e prevede la presenza sulle principali testate stampa dedicate a casa, cucina e arredo e sui rispettivi allegati dedicati al tema del Natale. In sinergia con la campagna stampa, la pianificazione web interesserà i siti delle testate coinvolte. L’on air è previsto dal 6 dicembre al 16 gennaio.

articoli correlati