AGENZIE

ActionAid affida la comunicazione del fund raising all’agenzia PicNic

- # # # #

picnic

Il 2018 di ActionAid si chiude con l’inizio di una nuova collaborazione in ambito pubblicità e
comunicazione di Raccolta Fondi: l’agenzia selezionata è PicNic, di Niccolò Brioschi e
Riccardo Beretta.

“Comunicare in modo efficace e sincero i nostri progetti è un aspetto per noi
imprescindibile”, afferma Raffaella Lebano (nella foto), vice segretario generale e direttore raccolta
fondi della ONG: “perché solo toccando le corde giuste sappiamo di poter coinvolgere
un’utenza sempre più ampia a sostegno della nostra causa”. “In questo senso”, prosegue,
“PicNic ci è sembrato l’interlocutore ideale per dare valore e freschezza alla nostra
comunicazione”.

Primo progetto di questa nuova sinergia è una campagna digital di sensibilizzazione sulle
adozioni a distanza, che coprirà tutto il periodo natalizio. La collaborazione proseguirà, poi,
per tutto il 2019 con attività multi-canale sui principali asset di comunicazione della ONG.

“È una sfida che non vedevamo l’ora di poter raccogliere”, prosegue Niccolò Brioschi,
direttore creativo dell’agenzia. “Sarà un piacere per noi contribuire alla causa di ActionAid,
focalizzandoci sull’obiettivo più importante nel nostro lavoro: sfruttare la creatività per
portare risultati concreti al nostro partner”.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

NuMix lancia l’innovativa piattaforma di fundraising LiveMyMusic per Save the Children

- # # # # # #

NuMix Agency, la neonata genzia del Gruppo RCS che offre soluzioni integrate di consumer engagement, lancia LiveMyMusic: un innovativo sito di fundraising pensato e sviluppato per Save the Children con la tecnologia dell’esclusiva piattaforma Madai.

NuMix Agency ha elaborato una strategia integrata di contatto e coinvolgimento mirato verso potenziali donatori, attraverso la fruizione di contenuti emotional esclusivi. L’obiettivo è infatti creare una relazione solida con l’utente, agendo anche sulla brand equity della onlus, permettendole di allargare il suo bacino di sostenitori attivi, incrementando il fundraising in modo organico e sostenibile nel tempo.

La piattaforma LiveMyMusic unisce quindi per la prima volta contenuti esclusivi alla possibilità di fare acquisti scontati e donazioni alla onlus Save the Children. Su LiveMyMusic gli appassionati di musica troveranno infatti contenuti multimediali in esclusiva, storie, interviste e fotografie inedite di concerti e dei propri cantanti preferiti, che possono essere scaricate in alta definizione, votate e condivise sui social. Inoltre gli utenti di LiveMyMusic potranno acquistare carte prepagate di iTunes e Amazon a prezzi scontati e vantaggiosi e soprattutto potranno fare una donazione a favore di Save the Children.

NuMix seguirà anche tutta la parte di creazione e sviluppo di una social story volta a mantenere attiva e coinvolta la community legata all’iniziativa, massimizzando i risultati della campagna di fundraising.

Madai, di cui NuMix Agency ha recentemente acquisito i diritti di esclusiva per il mercato italiano, mette a disposizione il suo innovativo modello di CrowdrebatingTM, grazie al quale le azioni degli utenti web sono ricompensate con sconti progressivi, immediati o collettivi.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fundraising Gala Dinner “Luna al Museo”: 22mila euro per il frammento lunare

- # # # # #

Si è svolto fino alla tarda notte di ieri il Gala “Luna al Museo”, Fundraising Dinner organizzato dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia in collaborazione con Morino Studio per raccogliere fondi destinati all’esposizione del frammento di roccia lunare portato sulla Terra dagli astronauti dell’Apollo 17 nel 1972, l’ultima missione dell’Uomo sul nostro satellite. Le donazioni raccolte durante la serata ammontano a oltre 22.000 euro.

Il ricavato dell’evento si va ad aggiungere ai 21.800 euro raccolti con il crowdfunding ancora attivo fino al 30 aprile cliccando su www.museoscienza.or/luna.

Il Gala rientra nell’ambito delle iniziative realizzate dal Museo per la campagna “Conquistiamoci la luna”, che ha come obiettivo il finanziamento dell’esposizione permanente di uno dei suoi oggetti più preziosi nella nuova Sezione Spazio, di cui è Responsabile Scientifico Giovanni Caprara e Curatore per il Museo Luca Reduzzi. Una serata speciale, dall’atmosfera lunare, presentata da Francesca Senette, con una madrina d’eccezione: l’ètoile Luciana Savignano che nel 2007 per il Festival MiTo fu la protagonista di “Luminare Minus”, performance di musica, danza e video ispirata al frammento di roccia lunare, una cooproduzione nata dal Museo insieme alla Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala.

A fare gli onori di casa nella Sala delle Colonne, l’antica biblioteca del monastero olivetano del ‘500 in cui ha sede il Museo, il Direttore Generale Fiorenzo Galli affiancato da una delle maggiori esperte di Ingegneria Aeronautica del nostro Paese: Amalia Ercoli Finzi.

Gli ospiti, accolti da una delle icone del Museo, la Centrale Termoelettrica “Regina Margherita”, messa in movimento per l’occasione, hanno dapprima sfilato nella Galleria Leonardo, su un red carpet dal mood lunare, come il dress code richiesto alle signore: elegante con “a touch of silver”, per poi passare in Sala Colonne dove spot di luce azzurra, schermi con proiezioni della Luna e cena placée servita su tavoli con tovagliato in raso grigio e centrotavola di specchio con cristalli e boule luminose, hanno creato un’atmosfera magica e suggestiva. Tra gli ospiti, personalità del mondo della cultura, dell’industria, della finanza, della moda e della socialitè milanese.

Al termine della serata, sono state aggiudicate le opere dell’asta silente, consegnate personalmente dagli artisti: Giuseppe Siniscalchi, autore di “Pace Spaziale” e Antonio Syxty, autore di “Moon Stone”; entrambe le opere sono state realizzate esclusivamente per la serata.

I sostenitori e gli ospiti alla serata hanno ricevuto la Special Card del Club “Luna al Museo” con cui avranno diritto a un “Exclusive Preview” nella Nuova Sezione Spazio, a essere citati nell’allestimento del frammento lunare e all’ingresso illimitato per un anno a tutte le sezioni storiche e ai padiglioni espositivi del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”.

articoli correlati

MOBILE

Adotta un corredino dal tuo smartphone e sostieni Salvamamme

- # # # # #

Grazie all’App YouGive, è possibile effettuare una donazione e permettere all’associazione di continuare il servizio della Boutique Bebè gratuita aiutando così migliaia di bambini. Per sostenere l’Associazione basterà scaricare gratuitamente sul proprio smartphone o tablet l’applicazione YouGive, e cercare “Salvamamme” tra le associazioni o la campagna “Adotta un corredino”.

YouGive è stata sviluppata da YOYO Comunicazione in partnership con Oxfam, AGIRE, Ail, LIFC, Shoot4Change Col’or, AISM, AIPD, Una Breccia nel Muro, Informatici senza Frontiere e Repubblica.it, e potrebbe costituire la nuova frontiera del fundraising.

A causa della mancata erogazione dei fondi regionali, Salvamamme è stata costretta a interrompere il servizio della Boutique Bebè, diventata ormai  punto di riferimento per migliaia di famiglie in difficoltà che lì potevano ritirare corredini, vestitini, carrozzine e materiale per la prima infanzia gratuitamente.

“Interrompere un servizio così importante ed efficiente come quello della Boutique Bebè è per noi  una grande sconfitta”, a commentato Grazia Passeri, Presidente di Salvamamme. “La Boutique rappresentava per tutte quelle mamme che si trovano in serie  difficoltà economiche la speranza di un’infanzia serena per i propri bambini. Se le Istituzioni non ci aiutano, noi ci appelliamo al buon cuore dei cittadini. Grazie a questa bellissima applicazione, è possibile fare una donazione di importo libero all’associazione, oppure, aderire alla campagna “Adotta un corredino”, dove con 50€ sarà possibile garantire ad un bambino un corredino completo”.

YouGive consente ai potenziali donatori non solo di fare un’offerta, ma anche di informarsi sulle attività e le campagne e di restare sempre in contatto con l’associazione. L’interfaccia scelta è estremamente semplice ed intuitiva, con al centro un’immagine presa dalle campagne di Shoot4Change, mentre nella parte bassa una barra con le quattro sezioni: Emergenze, riservata ai progetti in corso in zone colpite da emergenze umanitarie e sociali; Cause, dove sarà possibile navigare all’interno delle macro-aree di intervento (infanzia, istruzione, salute, cultura, ecc.); Organizzazioni, dove è possibile trovare l’elenco di tutte le organizzazioni umanitarie che finanziano alcuni loro progetti proprio grazie a quest’app; e, infine, Mappa, dove sarà possibile scegliere un progetto in base alla collocazione geografica.”

Nei primi 6 mesi l’applicazione è stata scaricata oltre 1.200 volte con una media di 10/20 download a settimana. Il Terremoto in Emilia è il tema che ha riscosso maggiore interesse ricevendo il maggior numero di donazioni, mentre l’organizzazione maggiormente seguita è l’AIL.

articoli correlati