ENTERTAINMENT

Cantine Settesoli sostiene il Parco di Selinunte: per la prima in tv un progetto di fund raising

- # # # # #

Cantine Settesoli sostiene il Parco Archeologico di Selinunte

Il Parco Archeologico di Selinunte è il più grande d’Europa. Tuttavia, ancora tanti sono i problemi che affliggono il famoso parco agrigentino: infatti a oggi solamente il 10% dei 310 ettari sono visitabili. Per aiutare Selinunte a tornare all’antico splendore ed attrarre turisti da tutto il mondo, è nato “Settesoli sostiene Selinunte”, un articolato progetto di fund raising che vede scendere in campo Cantine Settesoli, che proprio in quell’area si estende con i suoi vigneti per oltre 6000 ettari, a fianco della Direzione del Parco e in collaborazione con l’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e identità siciliana.
A tal proposito, l’architetto Enrico Caruso, Direttore del Parco Archeologico di Selinunte, dichiara: “La collaborazione tra pubblico e privato che si è stabilita con Cantine Settesoli che ha deciso di legare il suo nome e il suo intervento alla salvaguardia e promozione del Parco Archeologico di Selinunte, è di per sé un fatto unico e positivo. Contiamo molto sul buon esito dell’operazione di fundraising che ci consentirà di realizzare alcuni interventi importanti per permettere una migliore fruizione di un posto unico e straordinario per storia, valore artistico e paesaggistico”.
Dal 20 Novembre partirà’ una campagna TV, la prima a sostegno del patrimonio archeologico italiano: per 2 settimane su RAI, Mediaset e La7 andrà in onda il video “Settesoli sostiene Selinunte”, la cui realizzazione è stata affidata da Cantine Settesoli a TOKAI Studios di Palermo. Antonella Imborgia, marketing manager di Cantine Settesoli, afferma: “Siamo sicuri che anche grazie alla campagna TV riusciremo a realizzare l’obiettivo che Settesoli e l’Assessorato Regionale Beni Culturali e la Direzione del Parco di Selinunte si sono prefissi: raccogliere fino a € 500.000 per sostenere in maniera efficace e duratura una delle meraviglie del nostro Paese”.

COME CONTRIBUIRE DA CONSUMATORE
per ogni bottiglia di vino SETTESOLI acquistata presso i migliori supermercati di tutta Italia, vengono devoluti 10 centesimi in favore del Parco.

COME CONTRIBUIRE DA DONATORE
Per agevolare le libere donazioni, è stato aperto un IBAN dedicato IT31W0894681830000022504092, intestato a “Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa”, specificando nella causale “Art Bonus- Selinunte” per ricevere il credito di imposta, pari al 65% dell’importo versato.
I partner del progetto sono Sicily by Car, GDS Media, Teatro Biondo e Cronache di Gusto.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

#leparolevalgono Treccani e Urban Vision insieme per la lingua italiana

- # # # # # #

Urban Vision

#leparolevalgono, è la campagna istituzionale ideata dall’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani che, anche quest’anno, torna a sensibilizzare gli italiani sul valore di tanti vocaboli di uso quotidiano e che dal primo di ottobre, con la parola “Fiducia” campeggia su Palazzo della Cancelleria in uno spazio offerto gratuitamente da Urban Vision, azienda leader nei restauri sponsorizzati e nel fund raising finalizzato alla valorizzazione dei beni artistici e culturali.

La campagna, rilanciata di recente anche attraverso alcuni spot televisivi e sul web, costituisce un’importante azione di valorizzazione della lingua italiana volta a restituire rilievo e pertinenza alle parole che utilizziamo ogni giorno. Un’iniziativa che non ha lasciato indifferente Urban Vision, da anni capofila nel recupero del patrimonio culturale e che ha trovato il sostegno entusiasta del suo Presidente, Gianluca De Marchi: “È un onore ospitare e dar voce alla campagna Treccani. La lingua italiana è uno degli elementi più importanti e preziosi del nostro patrimonio culturale e della nostra identità; sostenerla e rafforzarla anche attraverso campagne suggestive come questa è un nostro dovere”.

“Peraltro – ha sottolineato De Marchi – la parola scelta per l’impianto di Palazzo della Cancelleria, #Fiducia, si sposa perfettamente con i nostri valori e con la nostra mission, sia dal punto di vista della credibilità, che in oltre 11 anni di attività abbiamo conquistato presso i partner istituzionali e di business, sia rispetto al sentimento che ci anima ogni giorno nel prenderci cura di un patrimonio unico e di cui la lingua italiana è porta bandiera nel mondo”.

“Treccani è lieta di poter dare rinnovata, ampia, visibilità alla campagna istituzionale #leparolevalgono, grazie allo spazio offerto da Urban Vision”, ha commentato Massimo Bray, Direttore editoriale dell’Istituto. “L’iniziativa si inserisce, coerentemente, nelle attività di valorizzazione e di presidio della lingua italiana che l’Istituto da sempre svolge per rispondere alla propria missione statutaria e consente, inoltre, di confermare e rafforzare la nuova strategia comunicativa di Treccani”.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Urban Vision al fianco di Fondazione Bambino Gesù contro le malattie rare

- # # # # #

Urban Vision

Ne soffrono quasi 2 milioni di persone in tutta Italia, il 60% è rappresentato da bambini e in oltre l’80% dei casi la malattia è geneticamente determinata (Iss). I dati riportano il quadro dei malati rari del Paese, tra questi il 5% è diagnosticato e preso in carico dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, che annualmente accoglie 10.000 pazienti rari. Nasce da qui la campagna “Vite Coraggiose“, lanciata dalla Fondazione Bambino Gesù in occasione del Giubileo straordinario della Misericordia indetto da Papa Francesco.

Un progetto che non ha lasciato indifferente Urban Vision, società attiva nel settore del fund raising finalizzato al recupero dei tesori dell’arte italiana e spesso impegnata in campagne di sensibilizzazione e solidarietà. La società ha voluto dare maggior risalto e visibilità a “Vite Coraggiose” ospitandone gratuitamente la creatività su una maxi-affissione a Roma, in Piazza del Parlamento.

“Ringraziamo Urban Vision – dichiara la Presidente della Fondazione Bambino Gesù Onlus e dell’Ospedale della Santa Sede, Mariella Enoc – che ci permette di raccontare la nostra campagna di comunicazione sociale ad un pubblico più ampio. Le Vite Coraggiose sono quelle dei piccoli pazienti affetti da malattie rare e ultra-rare, spesso privi di diagnosi oltre che di cura, che combattono tenacemente per affermare il loro diritto alla vita. Ma il coraggio è anche quello delle loro mamme e dei loro papà, che lottano per il futuro dei propri bambini. Lo stesso messo in campo da medici, infermieri e ricercatori: sempre in prima linea per scoprire nuove cure e fornire la migliore assistenza ai nostri bambini. La strada della cura passa necessariamente attraverso la ricerca scientifica, che con questa campagna vogliamo sostenere”.

“Vogliamo dare il nostro contributo a questa importante causa – ha commentato Gianluca De Marchi, Presidente di Urban Vision – non soltanto perché concerne un tema delicato e spesso poco dibattuto, ma perché ciò riguarda molto da vicino migliaia di bambini che potrebbero godere di cure migliori e terapie speciali grazie a un maggiore sostegno economico. Da ‘curatori’ del patrimonio artistico italiano ci sentiamo onorati di mettere i nostri mezzi a disposizione di coloro che potremmo definire “curatori” del patrimonio umano”.

Urban Vision si unisce dunque all’appello volto a migliorare il futuro di milioni di malati rari sostenendo la ricerca. Tutte le informazioni sulla campagna e sulle modalità di adesione sono disponibili sul sito ufficiale del progetto: www.donaora.it.

articoli correlati

MEDIA

Maxi-affissione firmata Urban Vision per il capolavoro di Caravaggio

- # # # #

maxi-affissione

La Flagellazione di Cristo sarà esposta al pubblico presso la Reggia di Monza, dopo il trasferimento della tela dal Museo Nazionale di Capodimonte, dove risiede dal 1972. Ad annunciarne l’arrivo, una maxi-affissione a ridosso della Darsena, in uno dei crocevia più in vista di Milano, dove è stato lanciato l’appuntamento al 16 marzo, giorno di apertura della mostra, e su cui sono riportati tutti i brand che hanno contribuito alla riuscita del progetto, tra cui Urban Vision, società attiva nel settore del fund raising finalizzato al recupero architettonico del patrimonio artistico italiano e tra i main sponsor dell’iniziativa.

“Abbiamo voluto dare la massima risonanza a quello che si preannuncia come un evento imperdibile per tutti gli amanti dell’opera di Caravaggio e per gli appassionati d’arte in generale”, ha commentato Gianluca De Marchi, Presidente di Urban Vision. Considerato l’ambito in cui Urban Vision sviluppa i suoi progetti di fund raising e la vocazione che la società da sempre persegue, era doveroso appoggiare il progetto e siamo felici di avere avuto la possibilità di dare il nostro contributo nell’annunciare il ritorno di questo inestimabile artista alla Reggia di Monza.”

La tela caravaggesca sarà esposta fino al 17 aprile presso il Salone delle Feste della Reggia di Monza.

L’iniziativa si avvale della collaborazione del Museo di Capodimonte e FEC – Fondo Edifici di Culto, con il patrocinio di MiBACT, Regione Lombardia, Provincia di Monza e Brianza, Comune di Milano, Comune di Monza. È realizzata con il contributo di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, Camera di Commercio di Monza e Brianza, Fondazione Cariplo. A sostegno del progetto, oltre Urban Vision, gli altri main sponsor FIDIM, DESA, Navarragestioni, Nuova Villa Reale, Chanteclair. Sponsor dell’evento anche Gi Group, Reale Mutua, a2a, Unicredit, Cultura Domani, Up and Go. Con la partecipazione tecnica di Agenzia Yes, Frigerio Viaggi, Reggiani, Montenovi, CREDA, Emmesse, Le cucine di Villa Reale,Makno.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Young & Rubicam supporta Unicef al cinema con Steve Jobs

- # # # # # # #

Young & Rubicam

Young & Rubicam trasforma un film al cinema in un booster media per supportare l’Unicef in Italia con un’operazione di fund raising.

L’agenzia di via Tortona ha realizzato uno spot con pianificazione media speciale che uscirà nei principali cinema del circuito The Space in concomitanza con la proiezione di Steve Jobs di Danny Boyle. Al termine della normale programmazione pubblicitaria, tutti gli spettatori che si aspettano di vedere la prima scena del film sul fondatore di Apple saranno invitati a riflettere su quanti bambini nel mondo ancora soffrono di fame, quella vera.

L’obiettivo è stimolare awareness sul problema e un contributo concreto in termini di donazioni.

CREDITS
Cliente: UNICEF Italia
Agenzia: Young & Rubicam Italia
Presidente – Chief Creative Officer: Vicky Gitto
Senior copywriter: Eleonora Villari
Senior Art Director: Dario Marongiu
Account Director: Diletta Bigonzi
TV Producer: Manuela Jorio
Post-produzione: PostAtomic
Media: cinema circuito The Space
On air: 6 febbraio 2016

articoli correlati