MEDIA 4 GOOD

#ImWoman: la nuova campagna social per celebrare la donna. Firma Found!

- # # # #

campagna #ImWoman

L’orgoglio femminile dovrebbe essere sempre celebrato ma troppo spesso è ostacolato e calpestato. Per questo motivo è stata lanciata la nuova campagna #ImWoman firmata da Found!.

La prima Story Engagement Factory italiana fondata da Saro Trovato, per l’associazione culturale Libreriamo. La campagna ha raccolto in un video la voce di mamme, manager, professioniste, studentesse, nonne e casalinghe per raccontare cosa vuol dire essere donna oggi. Il video è una vera e propria campagna 2.0 con cui si invita ogni donna a festeggiare l’orgoglio femminile attraverso foto di vita quotidiana, ma anche opere d’arte, fotografie d’autore, libri e scene cinematografiche con l’hashtag #ImWoman sui canali social di Libreriamo.

“Sempre più il video sta diventando lo strumento di comunicazione più adatto per stimolare l’engagement dei diversi pubblici attraverso questa campagna, che nasce sul web e tocca trasversalmente tutti i social network, vogliamo creare opinione anche offline su un tema sociale molto forte quale il rispetto del valore della donna”, ha affermato Saro Trovato, fondatore di Found!

L’iniziativa vivrà sulle pagine Facebook, Twitter e Instagram di Libreriamo. Oltre a pubblicare le immagini sui diversi canali social, occorrerà inserire l’hashtag #ImWoman e la mention @Libreriamo. Momento clou della campagna su Twitter sarà oggi 7 marzo, giorno in cui verrà rilanciato l’hashtag #ImWoman per farlo entrare nelle tendenze italiane di Twitter. L’obiettivo della campagna è quello di stimolare la condivisione di pensieri sulla condizione della donna, per spingere quante più persone possibili a riflettere sull’importanza e sul valore che le donne hanno nella società di oggi.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nasce la prima Story Engagement Factory italiana firmata Found!

- # # # # #

Saro Trovato, sociologo e fondatore di Found!

Nasce a Milano, per iniziativa del sociologo e fondatore di Found! Saro Trovato, la prima Story Engagement Factory italiana. Una Fabbrica dei Contenuti e delle idee al servizio delle aziende e delle agenzie, dove giovani provenienti da esperienze diverse, integrano i loro interessi e le loro conoscenze per costruire iniziative, campagne e progetti di comunicazione innovative. Il motto di dell’agenzia di comunicazione è costruire un ponte tra on line e l’off-line, ma soprattutto tra aziende e consumatori attraverso le diverse opportunità che il digitale oggi permette di realizzare. Il Digitale permette e impone la costruzione di Contenuti Ingaggianti, che abbiano la qualità non solo di saper narrare, ma, soprattutto, di saper creare una relazione diretta tra aziende, marchi, enti, istituzioni, associazioni, professionisti e il loro pubblico di riferimento: giornalisti, stakeholder, influencer, consumatori.
“Il nostro approccio” afferma Saro Trovato, sociologo e fondatore di Found!, “è lo Story Engagement una nuova via nel panorama italiano e internazionale, un’evoluzione delle classiche attività di comunicazione chiuse in ambiti definiti, nella convinzione che l’attuale panorama media ha rivoluzionato le più classiche categorie”.
Proprio per questo Found! ha coinvolto diversi giovani professionisti di esperienza e formazione diversa, al fine di poter lavorare sulla costruzione di Storie Ingaggianti e Contenuti che possano creare un reale interesse da parte degli utenti. Per raggiungere l’obiettivo la nuova Factory intende fare leva per le proprie attività strategiche sul Crowdsourcing attraverso il coinvolgimento diretto degli stessi utenti nella costruzione dei Contenuti. La logica della nuova Fabbrica dei Contenuti e delle Idee è avere un pool di giovani, ad oggi circa 20, totalmente formati da Found! che avranno un ruolo attivo nella gestione delle attività di comunicazione e di coordinamento di un network di professionisti e start up innovative nel settore digitale, in grado di fornire servizi e contenuti utili per la realizzazione di progetti e campagne dal forte impatto virale. Particolare rilevanza sarà data ai contenuti Video, i quali nei prossimi 5 anni diventeranno l’80% dei contenuti presenti in rete e sui social.
Parte importante della nuova realtà italiana sarà l’Icon-influencer strategy, ovvero gestione strategica delle Icon e degli Influencer a supporto di campagne e progetti di comunicazione. Found! infatti attraverso un continuo monitoraggio della rete e dei social è in grado di individuare Icon e Influencer con forti community attive da utilizzare a supporto della comunicazione aziendale. Non, quindi, una semplice attività di Digital PR ma una più completa attività di Story Engagement con cui si intende dare forza al messaggio di una campagna partendo già dalla costruzione della Storia di Comunicazione utile per dare massima Amplificazione alla comunicazione.
Non solo, punto di riferimento della nuova struttura sarà anche il Mondo Accademico. Saranno coinvolti per l’attività di sviluppo delle Storie Ingaggianti alcune tra le più prestigiose cattedre delle Università italiane. Grazie a tale coinvolgimento gli studenti coordinati da autorevoli professori saranno chiamati a dare il loro contributo creativo al servizio del mercato. Questo permetterà a Found! di fare una selezione di nuovi giovani da inserire all’interno della propria factory direttamente in Università e allo stesso tempo ha il fine sociale di creare un collegamento tra mondo della formazione e mondo del lavoro
L’approccio allo Story Engagement di Found! nasce sempre da un’attività di Trend Hunting, (“caccia” ai trend socio-culturali al livello internazionale). Si sviluppa, poi, attraverso lo Storytelling (tecniche di narrazione) e la creazione di Contenuti ad hoc pensati per essere distribuiti attraverso i diversi canali digitali e media. Storie e Contenuti devono sempre avere il requisito della Notiziabilità (Newsworthiness) e della viralità, ovvero l’attitudine di creare particolare interesse per il pubblico e generare l’effetto passaparola. Per sviluppare Amplificazione e generare la Viralità del messaggio lo Story Engagement fa leva su un’attività di Digital & Classic Pr. Found! prevede sempre la misurazione dei risultati raggiunti e si muove su KPI condivisi con i clienti.

articoli correlati

MEDIA

Nasce Bloost, il concept e-store completamente dedicato agli amanti dei libri

- # # #

Uno spazio per chi ama il mondo dei libri per fare shopping di prodotti moda, design, food, tecnologia, che si ispirano direttamente o indirettamente ai libri, all’arte e alla cultura, in generale. Found! lancia Bloost, un mix tra uno shopping center museale e un concept store tematico, che fa della promozione della cultura il proprio fine primario per sostenere il progetto Libreriamo.

Un vero e prorpio booklover store 2.0, e parte dall’idea di fondere il classico negozio museale con i più innovativi concept store presenti nelle città più importanti del mondo. Il tutto per sostenere una campagna sociale a favore della promozione della lettura, dell’arte e della cultura, in generale.

“Con BLOOST.IT abbiamo voluto realizzare un negozio completamente dedicato agli amanti dei libri e della cultura – afferma Saro Trovato, sociologo e creatore di BLOOST.IT – Un luogo dove poter trovare oggetti unici, prodotti esclusivi, ideati e realizzati con il vero spirito di chi ama i libri e la cultura”.

BLOOST.IT ha anche un risvolto solidale, in quanto si propone di sostenere in maniera costante iniziative di carattere sociale, in termini di realizzazione di progetti sociali a favore di categorie deboli: garantire la scolarizzazione a bambini in difficoltà, costruire scuole e biblioteche in zone disagiate, realizzare progetti a sostegno della cultura, in termini di tutela e restauro di monumenti, opere, archivi e così via. Tale sostegno vivrà con una macro iniziativa annua o semestrale che riguarderà l’intero sito, in più atre iniziative possono riguardare singoli prodotti inseriti in catalogo.

Il primo sostegno è quello immediato alla Community di Libreriamo (www.libreriamo.it), l’associazione culturale nata più di due anni e mezzo fa e che di fatto è diventata una delle realtà italiane per il sostegno e la promozione dei libri, della lettura, dell’arte, della cultura in genere. Un progetto che cerca di contribuire attraverso i canali digitali di stimolare gli italiani a leggere di più e sviluppare il senso civico proprio attraverso la valorizzazione della cultura. Libreriamo ha anche istituito un servizio unico ed innovativo, qual è CUL
BLOOST.IT si propone anche come una piattaforma di Crowdsourcing al servizio di aziende che vogliono puntare o dare sostegno alla promozione culturale. Molto sviluppo creativo sarà fatto di concerto con la community di LIBRERIAMO nella logica del Crowdsourcing, (da crowd, “folla”, e outsourcing, “esternalizzazione di una parte delle proprie attività”) che coinvolgerà gli stessi consumatori attraverso i canali social-interattivi alla costruzione di prodotti il più possibile unici e innovativi.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“In a bottle”: incontri a 140 caratteri per Sanpellegrino. Firma Found!

- # # # # #

La  mood communication agency Found! firma per Sanpellegrino gli “incontri a 140 caratteri”, un nuovo format per la comunicazione digitale. Non una semplice conferenza stampa ma un forum su twitter e in streaming realizzato in vero e proprio studio televisivo. Questa la soluzione progettata per “In a Bottle”, il water magazine online dedicato alla valorizzazione dell’acqua minerale e della risorsa acqua in generale edito dal Gruppo Sanpellegrino.
“Crediamo che la convergenza di social network e comunicazione digitale possano rappresentare un modello per la comunicazione delle aziende – afferma Saro Trovato, mood maker e fondatore di Found! – Questo nuovo format, pensato come un talk show televisivo che vive in streaming sulla rete e alimenta il dibattito in rete stimolando il dialogo su Twitter, permette alle aziende di raggiungere in maniera diretta i propri consumatori e di interagire in maniera attiva e costruttiva con loro”.

 
Il primo “Twitter Open Forum” si è tenuto martedì presso la sede dell’azienda che per l’occasione ha trasformato una sua sala in un vero e proprio studio televisivo. Tre telecamere hanno ripreso in diretta web “Il valore dell’acqua minerale in 140 caratteri”, il primo forum dell’iniziativa “Incontri a 140 caratteri” che Found! ha pensato per il water magazine di Sanpellegrino”.
Per l’occasione è stato creato anche un hashtag ufficiale, #italiaminerale, con il quale il popolo di twitter ha potuto dire la propria attraverso @Inabottle_mag, l’account twitter ufficiale di In a Bottle sul quale sono stati rilanciati in “live tweeting” tutti gli spunti emersi durante il dibattito e raccolto le domande che la rete ha riservato ai relatori.
All’incontro hanno partecipato Federico Sarzi Braga Direttore BU Italia di Sanpellegrino, i sindaci Vittorio Milesi di San Pellegrino Terme (Bg) e Federico Ignesti di Scarperia (FI); Vittorio D’Oriano, Vice Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi; Lorenzo Miozzi, Presidente del Movimento Consumatori e tre autorevoli giornalisti delle più importanti testate italiane.

 

articoli correlati