BRAND STRATEGY

Una “G” di grande qualità: RobilantAssociati firma il rebranding di Granarolo

- # # # # # # #

RobilantAssociati firma il rebranding di Granarolo

Una lunga storia produttiva nel segno della qualità; la forza di un gruppo solido che nel tempo è cresciuto fino a diventare un player italiano del settore agroalimentare, molto dinamico e ad alto potenziale, che si muove nel mondo; una marca affidabile, partita dal latte e dai suoi derivati, che oggi spazia dalla pasta al prosciutto di Parma DOP, sempre sinonimo di qualità garantita, di vicinanza ai territori nei quali opera e di buoni prodotti. È su questo importante patrimonio d’Impresa che RobilantAssociati ha costruito la rinnovata identità dei prodotti Granarolo, con un progetto di branding che restituisce centralità alla marca, ripartendo delle origini.
“L’identità del Gruppo ne ha seguito nel tempo i mutamenti organizzativi e produttivi, fino a diventare ciò che oggi tutti conoscono: un logo nato per esprimere lo spirito dinamico ed innovativo dell’azienda, ma che nel frattempo ha assunto una connotazione molto istituzionale” afferma Roger Botti, Direttore Creativo di RobilantAssociati. “Il nostro intervento ha restituito al brand la vicinanza, il calore, la semplicità che erano proprie del logo originario e che oggi tornano ad essere per il brand valori portanti nella sua relazione con i consumatori”.
La nuova era di Granarolo, dunque, riporta il brand da endorser a protagonista, rileggendo la promessa di “Alta Qualità”, che dal latte e dai prodotti viene ricondotta direttamente alla Marca, attraverso un restyling che recupera due elementi cardine, da sempre presenti nel patrimonio iconografico di Granarolo: la grande G che beve il latte e la goccia. La G – nella versione originale antropomorfizzata con dettaglio di mano, occhi e trecce – è stata semplificata, modernizzata e integrata nel disegno del marchio, preservandone tuttavia la natura empatica. L’occhio della G diventa l’altro elemento caratteristico dell’identità visiva Granarolo: la goccia. Reinterpretata in una texture leggera e proprietaria, che esprime tutta la freschezza della materia prima. Per dare rilievo a una promessa esclusiva, infine, quasi integrata nel logo si ritrova la tagline “Dal 1957 Italiana bontà” enfatizzata dal tricolore che la incastra come un inciso.
Un’identità calda, moderna, rispettosa di una lunga storia, che firma con la sua autorevolezza ogni prodotto della linea, preservandone la specificità e il racconto particolare.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Expo: al MI 2015, caseificio Grana Padano, due forme al giorno per aiutare i bambini haitiani

- # # # # # #

Due forme al giorno per aiutare i bambini di Haiti. Questo il progetto di Grana Padano, che a Cascina Triulza ha inaugurato il “MI 2015”, caseificio che si colloca al centro dell’importante tema dell’Esposizione Universale in scena a Milano fino ad ottobre. Le due forme al giorno prodotte dall’installazione di Grana Padano saranno vendute all’asta: il ricavato sarà devoluto in beneficienza all’Ospedale Pediatrico N.P.H. Saint Damien di Haiti tramite la Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus.

“Un progetto benefico” spiega il presidente del Consorzio Grana padano, Nicola Cesare Baldrighi, “che coinvolgerà i visitatori, rendendoli partecipi del processo di lavorazione del formaggio Dop più consumato del mondo. Grana Padano nel 2014 ha fatto segnare una produzione di oltre 4,5 milioni di forme di cui 1.588.000 destinate al mercato internazionale. Un sistema che coinvolge 40 mila operatori e 132 caseifici”.

“Le forme prodotte in Expo” aggiunge Stefano Berni, direttore generale del Consorzio, “saranno contraddistinte dal marchio ‘MI 2015’ e verranno vendute all’asta. Il ricavato, dedotti solo i puri costi del latte, verrà devoluto all’Ospedale Pediatrico N.P.H. Saint Damien di Haiti tramite la Fondazione  Francesca Rava NPH Italia Onlus con la quale abbiamo già realizzato nel medesimo ospedale il reparto di malattie nutrizionali. La mission è curare i bambini affetti da problemi metabolici, perché la grande povertà nello stato di Haiti non consente ad una consistente fetta della popolazione di nutrirsi in modo equilibrato e corretto”.

“Questo” concludono Baldrighi e Berni, “è il nostro modo di nutrire il pianeta, ovvero il modo di interpretare il titolo tematico di Expo Milano 2015”.
“L’inaugurazione del caseificio del Consorzio Tutela Grana Padano in Cascina Triulza segna un momento molto importante dell’attività del Padiglione della Società Civile ed è una delle testimonianze del grande impegno di Confcooperative, sponsor ufficiale di Cascina Triulza – dichiara Massimo Minelli, Vicepresidente di Confcooperative Lombardia e Consigliere di Fondazione Triulza – Il caseificio sarà da oggi pienamente attivo e coinvolgerà i visitatori in un’esperienza unica, espressione del legame con la terra e di un saper fare che è valore prezioso e condiviso da tutti gli attori della filiera del Grana Padano e dal mondo delle imprese cooperative”.

articoli correlati

MOBILE

Ricette, eventi e strumenti georeferenziati all’insegna del Formaggio Asiago DOP

- # # # #

Dal 30 luglio arriva la nuova applicazione ASIAGO DOP, per tutti quelli che vogliono imparare a riconoscere le diverse tipologie di prodotto, condividere insieme alla comunità di appassionati tante ricette, partecipare al concorso online Asiago CheeSfida e disporre di innovativi strumenti georefenziati per acquistare e degustare il prezioso formaggio in tutta Italia.

La nuova App permette di conoscere e saper distinguere le tipologie di Asiago DOP Fresco e Stagionato, di avere sempre a portata di mano un vasto ricettario da utilizzare in ogni occasione, di consultare l’agenda aggiornata di tutti gli eventi dove incontrare altri appassionati, grandi chef e di partecipare al concorso online Asiago CheeSfida, quest’anno dedicato all’abbinamento tra Asiago DOP e Pasta, veri simboli del mangiare italiano.

È inoltre possibile conoscere i protagonisti del progetto ASIAGO NETWORK, il selezionato gruppo di ristoratori, bar, paninoteche, pizzerie ma anche gastronomie e punti vendita GDO dove acquistare o gustare l’Asiago DOP in tutta Italia. Basterà digitare la zona di proprio interesse per veder apparire i locali del Network più vicini.

L’App Formaggio Asiago DOP è scaricabile gratuitamente su App Store e Play Store, disponibile per i sistemi operativi iOS 7.0 e successive versioni di iPhone e per gli smartphone con sistemi operativi Android 4.0 e successivi.

articoli correlati

MEDIA

Lo Chef Antonio Marchello testimonial digitale delle FetteMorbide di GranBiraghi

- # # # # # # # #

Le FetteMorbide  di GranBiraghi debuttano online con progetto integrato web e social che vuole portare sui piatti degli italiani le fantasiose ricette presentate dal Personal Chef Antonio Marchello e condividere le gustose proposte dei consumatori. Un progetto  nato con l’obiettivo di far conoscere FetteMorbide come ingrediente originale per le ricette di tutti giorni sia per quelle delle grandi occasioni. Originalità, creatività e un pizzico di ironia sono gli ingredienti che lo chef Antonio Marchello manteca sapientemente con le FetteMorbide di GranBiraghi.

 

Temi di attualità, come ad esempio, l’imminente lieto evento in Casa Windsor, si trasformano in prelibate ricette, presentate sul sito, trasmesse su youtube e pubblicate sul Facebook e Pinterest. Ma non è solo l’arte culinaria di Marchello ad alimentare questi social: lo spazio è aperto a tutti coloro che vogliono proporre e condividere la loro personalissima ricetta creata con le FetteMorbide. Una condivisione che porta FetteMorbide di GranBiraghi dalla rete al piatto!

 

Il progetto è stato realizzato con il supporto strategico, creativo ed operativo di Inventa CPM, l’agenzia di relationship e retail marketing del gruppo Omnicom.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il Consorzio Tutela Formaggio Asiago presenta il nuovo video istituzionale

- # # # # # # #

2 minuti e 45 secondi per raccontare un mondo fatto di tradizioni millenarie, sapori autentici, lavoro duro, giorni d’attesa e tanta passione. Sono i contenuti del nuovo video istituzionale del Consorzio Tutela Formaggio Asiago lanciato oggi sul sito www.formaggioasiago.it, sul canale YouTube e social network.

Il video istituzionale, proposto in due versioni, integra la campagna stampa avviata nei primi mesi dell’anno illustrando le fasi di produzione delle due anime del formaggio Asiago DOP: Fresco e Stagionato. L’Asiago Fresco e l’Asiago Stagionato sono infatti due prodotti nati dalla stessa tradizione ma che rispondono a esigenze di gusto e consumo diverse: il Fresco, per chi ama i sapori dolci e delicati, lo Stagionato, per gli appassionati dei gusti decisi e saporiti. Una differenza che trova la sua perfetta sintesi nel claim “Fratelli di latte” che, a chiusura delle due versioni del video istituzionale, evoca la campagna stampa e ne rappresenta l’ideale sviluppo.

“Con questo nuovo video – afferma il Direttore del Consorzio, Flavio Innocenzi – proseguiamo la strada intrapresa nei mesi scorsi che ci ha portato a una campagna stampa giovane e accattivante, accompagnata da scelte votate alla forte interazione col consumatore. Prima il nuovo sito, poi il Concorso Asiago CheeSfida che ha messo alla prova consumatori e operatori professionali nel realizzare un panino con Asiago DOP e, presto, l’avvio di Asiago Network, la speciale sezione dedicata agli “Amici dell’Asiago DOP”, una community internazionale costituita da quanti, nel mondo, contribuiscono a promuovere e valorizzare il formaggio Asiago DOP, fanno  parte di un’unica strategia tesa a trasmettere i tratti distintivi di questa grande formaggio e a  legare sempre più l’Asiago DOP a stili di vita differenti”.

articoli correlati

AZIENDE

Il mondo dell’Asiago Dop si fa sempre più social

- # # # #

“Apriamo oggi una nuova fase della comunicazione online di un prodotto tanto amato come l’Asiago DOP“, afferma Flavio Innocenzi, direttore del Consorzio, “all’insegna della forte interazione con il consumatore e i fan”. Il mondo dell’Asiago Dop si fa dunque sempre più social, con due innovativi percorsi aperti alla partecipazione e al confronto con i navigatori. Si parte l’1 marzo, con Asiago CheeSfida, la grande competizione online che reinterpreta il panino secondo le moderne tendenze del gusto e mette alla prova, per la prima volta, quattro categorie di partecipanti: ristoratori, negozianti di prodotti alimentari, foodblogger e appassionati.

Il percorso social proseguirà nelle settimane successive con l’avvio di Asiago Network, la speciale sezione dedicata agli “Amici dell’Asiago DOP”, una community internazionale costituita da quanti, nel mondo, contribuiscono a promuovere e valorizzare il formaggio Asiago DOP alla quale il Consorzio dedicherà eventi e appuntamenti speciali.

Condivisione e partecipazione sono i segni distintivi del nuovo sito www.formaggioasiago.it che si propone con una veste grafica accattivante e moderna, di forte impatto visivo, con tante informazioni utili sul prodotto, la storia della sua origine e dei suoi soci, le ricette e gli abbinamenti. Un mondo proposto in cinque lingue, a conferma della vocazione internazionale dell’Asiago DOP, sempre più presente nei più qualificati eventi fieristici mondiali e nelle più importanti manifestazioni gastronomiche internazionali.

articoli correlati