BRAND STRATEGY

MKTG e Timberland: guerrilla di forte impatto nelle strade dello shopping natalizio

- # # # # # #

MKTG

Le principali vie dello shopping di Milano, Roma e Napoli si sono svegliate invase da centinaia di “scarponcini gialli”: si tratta della campagna di street guerrilla firmata da MKTG e studiata per l’iconico yellow boot di Timberland.

Sfruttando l’arredo urbano della città e vestendolo con l’inconfondibile stile Timberland, lo “yellow boot” più famoso del mondo ha trasformato i paletti cittadini in una vera e propria installazione artistica di forte impatto. Una yellow wave che ha coinvolto i cittadini strappando sorrisi e scatti fotografici immediatamente condivisi sui principali social network.

MKT e Timberland hanno studiato assieme un progetto unconventional che ha rafforzato la presenza del brand sul territorio, generando un passaparola spontaneo all’urlo @theoriginalyellowboot.

L’agenzia di lifestyle marketing del gruppo Dentsu Aegis Network ha saputo ideare un progetto creativo che mettesse in evidenza l’habitat naturale dell’intramontabile scarponcino giallo, portando il carattere Timberland vicino al proprio consumatore. Il progetto di street guerrilla fa parte del piano di comunicazione studiato da Vizeum che mixa digital, stampa e OOH.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

adidas Originals on air con la campagna per il lancio delle nuove NMD

- # # # #

adidas Originals

adidas Originals, in occasione del lancio delle nuove NMD, svela un nuovo capitolo della campagna di comunicazione globale Future on air da oggi: “Past Empowers Future“.

Protagonista la nuova Urban Exploration che non vuole scoprire solo ciò che è stato in passato, ma quello che potrebbe ancora essere. Le città rimangono al centro dell’attenzione e sono il luogo dove la storia prende forma, dove la memoria del suono è un invisibile ma sempre presente, un filo che collega passato e futuro.

adidas Originals in questa campagna si concentra sulla riscoperta di spazi del passato, silenziosi, abbandonati, una volta testimoni musicali e da troppo tempo dimenticati, nei quali riportare in vita i suoni.

Ed è proprio attraverso il suono e la musica che NMD viene presentata, attraverso esperienze tecnologiche innovative all’interno di questi spazi che vengono fatti rivivere.

Il video della campagna è dunque un’esplorazione audiovisiva coinvolgente attraverso il tempo, dove l’esploratore urbano affronta questo viaggio, alla scoperta della storia musicale della propria città, con indosso le nuove NMD, connettore attivo tra passato e futuro.

Willy Vanderperre, uno dei più importanti fotografi di moda dei giorni d’oggi a cui sono stati affidati gli scatti della campagna, rappresenta questo concetto attraverso immagini che diventano vere e proprie dichiarazioni sulla natura ispirazionale di NMD. La memoria del passato è invece rappresentata da immagini d’archivio di interni abbandonati a cui gli scatti di Vanderperre vengono sovrapposti.

La pianificazione media, a cura dell’agenzia Carat, include display advertising e premium video seeding, su desktop e mobile, nei siti/blog lifestyle più affini al target. Il mondo dei social verrà coinvolto attraverso una campagna adv su Facebook e su Instagram. Sono inoltre previste attività di trade marketing in negozi selezionati.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Dal 22 al 30 ottobre Moon Boot presenta l’evento “I Want to be Neil”

- # # # # #

Nato nel 1970, Moon Boot continua a rappresentare un prodotto-mito, che ha inventato un’intera nuova categoria e rivoluzionato la moda: un pioniere della contaminazione tra sport e fashion, e che oggi si evolve verso il mondo del winter-footwear urbano.

Dal 22 ottobre, nell’esclusiva Gallery del The Brian&Barry Building di via Durini 28, Moon Boot sarà presente con due modelli di punta della sua collezione FW 2014: Satellite e Space che celebrano il connubio tra le origini leggendarie e il brillante futuro di un brand che è diventato un’icona del design e della moda nel mondo. Durante l’evento, in assoluta anteprima, sarà presentata la nuova winter sneaker “Neil” che sarà in vendita in un numero selezionato di negozi nell’inverno 2015.

Il 25 e 26 ottobre un set fotografico movimenterà il week-end di shopping: in una cornice che celebra l’impresa dello sbarco sulla Luna dell’Apollo 11, che ispirò la nascita del primo Moon Boot, sarà possibile rivivere da protagonisti il momento storico attraverso uno scatto esclusivo che verrà condiviso sui profili social di Moon Boot e ricevere un esclusivo omaggio riservato ai nuovi “urban astronauts”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

LBi rinnova la presenza digitale di Scholl in tutto il mondo, partendo dall’Italia

- # # # # # # # # #

Dopo essersi aggiudicata una gara che ha coinvolto quattro agenzie di comunicazione internazionali, LBi ha ricevuto da Scholl l’incarico di riprogettare dalle basi la presenza digitale globale del brand con l’obiettivo di raccogliere i mondi footwear e footcare in un unico storytelling coerente, interattivo e coinvolgente per le persone. Nel progetto sono state coinvolte le sedi LBi di Londra e Milano: un team internazionale ha lavorato nelle fasi di discovery (basata tra le altre cose su workshop con i diversi stakeholder) e di strategia creativa per il brand. In seguito è stato sviluppato il progetto per l’Italia, paese pilota per il rinnovamento dell’immagine e della comunicazione di Scholl (www.scholl.it).

Il nuovo sito è stato riprogettato mantenendo un forte collegamento con la storia e la filosofia dell’azienda, rappresentandone graficamente il DNA e puntando su un trattamento editoriale di tutto ciò che ha a che vedere con il benessere dei piedi. La navigazione e la struttura del sito sono quindi pensate a partire dai bisogni, dai desideri e dalle storie di vita di tutti noi, più che in un’ottica strettamente di prodotto.

“Il lavoro su Scholl è stato davvero affascinante anche perché ha messo in campo uno dei punti di forza principali di LBi: l’impronta globale e il blending tra competenze diverse”, dice Fabio Paracchini, Executive Creative Director di LBi Italia (nella foto). “Lavorando costantemente tra Londra e Milano con un team internazionale, sia lato cliente sia lato agenzia, siamo riusciti a creare qualcosa che funzionasse altrettanto bene per l’Italia e per tutti gli altri paesi in cui il brand è presente. E, da un punto di vista strategico e creativo, il risultato è stato garantito proprio dall’interazione tra brand manager, project manager, content strategist, user experience designer, copywriter, art director e web designer di diversi paesi e culture”.

“Siamo molto orgogliosi del risultato, il nuovo sito Scholl è l’espressione di una forte trasformazione del brand e della capacità dell’azienda di cogliere l’opportunità per comunicare sui media digitali in modo moderno e innovativo pur mantenendo il DNA di veri esperti e riuscendo a valorizzare al meglio i 100 anni di esperienza sul mercato”, dice Carol Pesenti, Managing Director di LBi Italia. “Il team di LBi ha lavorato a fianco del cliente per sei mesi riuscendo ad interpretare al meglio le esigenze sia a livello internazionale sia a livello locale”.

Credits LBi
Managing Director LBi Milan: Carol Pesenti
Executive Creative Director LBi Milan: Fabio Paracchini
Regional Chief Technology Officer LBi: Gianfranco Pocecai
Project Manager LBi Milan: Marco Ciffo
Creative Director LBi Milan: Mauro Caramella
User Experience Strategist LBi Milan: Claudia De Luca
Art Director LBi Milan: Federico Mainardi, Francesco Querini, Manuela Cappelletti
Copywriter LBi Milan: Francesca Finarelli, Emanuela Pagano
Web designer LBi Milan: Lorena Bernardi
Tech Leader LBi Milan: Guido Galbiati
Head of SEO LBi Milan: Giacomo Capra
SEO Strategist LBi Milan: Giannina Initi, Stefano Zanardi
Analytics LBi Milan: Katia De Palma

Client Director LBi London: Kate Mottram
Account LBi London: Nicky Wright, Del Daoud
Project Manager LBi London: Lawrence Andrews
Creative Director LBi London: Simon Attwater, Abi Ellis
Copywriter LBi London: Hannah Drury

articoli correlati