BRAND STRATEGY

Asiago DOP torna in TV, cinema e web con la nuova campagna natalizia firmata Milk adv

- # # # #

Asiago DOP

Dal 26 novembre al 3 gennaio 2018 il Consorzio Tutela Formaggio Asiago celebra i valori e l’identità di Asiago DOP nella campagna di comunicazione natalizia in onda sulle reti RAI, in 572 sale cinematografiche e sul web.

Asiago DOP è un formaggio unico, che esprime l’anima di un territorio autentico, preservato con cura dall’uomo, dove la bellezza è di casa e il rispetto delle tradizioni è il valore sul quale nasce, da sempre, con immutata perizia, la quarta specialità italiana di latte vaccino. Proprio questo territorio e il legame profondo con il suo formaggio è il protagonista della campagna Tv “Il sapore della nostra anima”, il viaggio nel cuore dell’Altopiano dei 7 Comuni narrato attraverso la sua straordinaria singolarità fatta di luoghi, uomini e animali.

La nuova stagione di comunicazione del Consorzio Tutela Formaggio Asiago, programmata nel periodo delle festività natalizie, prosegue nella strategia avviata lo scorso anno, dove il medesimo spot raccolse l’ampio consenso dei consumatori e punta a consolidare la conoscenza di Asiago DOP diffondendo il valore di un formaggio naturale e buono, prezioso alleato della sana alimentazione, fatto di soli tre ingredienti: latte, sale e caglio.

Un formaggio unico nel panorama caseario internazionale, recentemente sancito dal premio “TURISMO 2017”, riconosciuto dal Comune di Asiago al Consorzio di Tutela per la diffusione del nome Asiago nel mondo e che vede ora, con il nuovo progetto di merchandising e lo shop online, amplificare l’opportunità di trasmettere i tratti distintivi di questo grande formaggio agli appassionati della specialità veneto-trentina di tutto il mondo.

Lo spot – diffuso in tv nei formati 15’’, 30’’ e 60’’; su web, in formato 60’’ – è stato curato dall’agenzia Milk adv di Vicenza, con la direzione creativa di Paolo Margonari, art Alberto Cancian e Andrea Benacchio; copy Daniele Treu, account executive Giulia Regretti, regia Leonardo Modonutto e Luca Chinaglia; post e color Gianandrea Sasso-Transmedia Production, sound design The Basement e food stylist Giorgio Gramegna. Lo spot sarà .

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Parmalat e Caffè Vergnano: strategia integrata per celebrare la colazione italiana

- # # # # #

Parmalat, PuroBlu e Caffè Vergnano

Parmalat con PuroBlu si unisce alla qualità del Caffè Vergnano, azienda storica italiana dal 1882, per celebrare la buona colazione italiana e promuovere il consumo di latte e caffè, protagonisti di questo importante momento della giornata.

La partnership, attiva fino all’8 gennaio 2018, prevede una strategia integrata di marketing e comunicazione focalizzata sull’attività di consumer activation e sviluppata sui canali social ufficiali delle due aziende attraverso digital communication e cross link; nonché, con un presidio dei punti vendita del canale GDO e di quello NT con attività di In Store Promotion con hostess, buoni sconti e sampling di prodotto. L’attività sarà inoltre supportata con promo on pack, materiali PoP ad hoc, comunicazione sul sito ufficiale PuroBlu e sul mini sito dedicato.

Parte integrante di questa strategia sarà l’attività di mini collection “Parmalat PuroBlu ti regala la Buona Colazione Italiana”, che permetterà a tutti i consumatori che acquisteranno le bottiglie 1000ml Intero o Parzialmente Scremato di latte Parmalat Puro Blu di ricevere in regalo esclusivi premi: dalla confezione di Gran Aroma Caffè Vergnano alla tazza da cappuccino #guardachelatte brandizzata Parmalat PuroBlu, al cappuccinatore di Caffè Vergnano. La meccanica alla base della raccolta è molto semplice. I consumatori riceveranno un punto per ogni etichetta dei prodotti promozionati e potranno riscuotere i premi inviando per posta le etichette in formato cartaceo o collegandosi al sito internet dedicato e inserendo i codici promozionali stampati all’interno delle etichette.

“Siamo davvero orgogliosi di questa collaborazione. Caffè Vergnano è un brand italiano riconosciuto per la sua alta qualità, che ben rispecchia i valori di Parmalat PuroBlu con il suo perfetto mix tra innovazione e tradizione”, ha dichiarato Parmalat. “Per questa ragione è un partner strategico per promuovere la buona colazione italiana e il consumo di latte e caffè, i due protagonisti per eccellenza della colazione a casa”.

“La colazione italiana non potrebbe essere rappresentata al meglio con due marchi che raccontano la tradizione del nostro Paese”, dichiara Carolina Vergnano, Amministratore di Caffè Vergnano. “Siamo molto felici di far parte di questo progetto che ancora più ci permette di essere vicini al consumatore in uno dei momenti più importanti della giornata”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

J. Walter Thompson racconta l’origine del grano Barilla. In tv, online e su stampa

- # # # #

grano Barilla

Una splendida cascina in mezzo ai campi di grano. È questo il set dell’ultimo spot della saga Barilla con Pierfrancesco Favino, diretto da Gabriele Salvatores.

Un viaggio lungo, cominciato due anni fa e che oggi compie una delle tappe più importanti, perché ci racconta l’origine del grano. Favino si trova in compagnia di un agricoltore che finalmente spiega perché la pasta Barilla è “di più”. È proprio il grano a fare la differenza: devi saper scegliere quello migliore e curarlo con passione. Lo spot invita infine a scoprire di più sulla piattaforma rinnovata di guardatustesso.it. Qui si ha la possibilità di vedere con i propri occhi, dai campi di grano fino allo stabilimento, cosa c’è dietro un pacco di pasta Barilla: una storia fatta di passione.

Lo spot 30” è on air e online a partire dal 17 di settembre, il 22 settembre è prevista invece l’uscita di una stampa sui principali quotidiani.

Credits

CEO & Chief Creative Officer: Sergio Rodriguez
Senior Copywriter: Emilia Sernagiotto
Senior Art Director: Simone Adami
Regia: Gabriele Salvatores
Casa di Produzione: BRW Filmland Milano
Agency Producer: Alberto Carloni
Client Leader: Valentina Salice
Account Executive: Giulia Solaro del BorGO
Centro media: OMD

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Buoni da generazioni”: il nuovo format di comunicazione Balocco è on air con Sunny Milano. Pianifica Media Italia

- # # # # #

Balocco - Sunny Milano

Da domenica 17 settembre è on air il primo dei dieci episodi della nuova campagna TV Balocco “Buoni da generazioni”: è questo il nuovo format di comunicazione, volto a esaltare i valori di tradizione, territorio, famiglia e qualità, che da tre generazioni contraddistinguono il lavoro dell’azienda di cui quest’anno ricorre il 90° anniversario.

La famiglia Balocco crea dolci e biscotti tramandandosi ricette e saper fare di generazione in generazione. Per questo, le storie di questa campagna raccontano il rapporto di complicità fra il Signor Balocco, che il grande pubblico ha già conosciuto con le precedenti pubblicità, e il suo nipotino, che dal nonno ha ereditato la passione e l’entusiasmo per la pasticceria.

In ogni episodio, il Signor Balocco svela al nipote i “segreti di famiglia”, quelli che permettono alla Balocco di sfornare quotidianamente biscotti buonissimi. Dolci insegnamenti che Balocco Junior avrà sempre il piacere di verificare personalmente.

Nonno e nipote sono accompagnati dallo storico furgoncino rosso Balocco, diventato nel tempo icona del brand. Intorno a loro, scorrono immagini dei luoghi che da sempre fanno da sfondo alla storia di azienda e famiglia: il centro storico e le campagne di Fossano, città in cui la Balocco ha sede dal 1927.

La prima puntata, dedicata ai Gocciolotti, ci introduce nel cortile della loro fabbrica. Il nonno, garante della qualità dei suoi prodotti, non sa resistere alla richiesta del nipotino di assaggiarne uno, per poi sorridere, intenerito e fiero, di fronte alla sua esclamazione “Buonissimi, signor Balocco!”.

La nuova campagna, ideata dall’agenzia Sunny Milano, segna quindi un nuovo capitolo nella storia del brand Balocco, sottolineando la storicità e la tradizione dell’azienda, ma al tempo stesso mettendo i prodotti al centro della comunicazione.

Grandi firme sono state chiamate a dar vita a questo nuovo format: il regista Daniele Luchetti (vincitore di cinque David di Donatello e di un Nastro d’Oro), lo scenografo Paki Meduri (Gomorra – La serie), il direttore della fotografia Umberto Manente.

Con questa operazione, Balocco ribadisce con forza la presenza costante e incisiva nel mondo della comunicazione, non solo con lo sviluppo creativo di un concept distintivo, ma anche con investimenti crescenti in termini di pressione e frequenza. Sarà una stagione intensa per le avventure del Signor Balocco, con una massiccia programmazione che coinvolgerà tutte le principali emittenti generaliste, digitali e satellitari, con spazi di alta qualità nei momenti più seguiti dell’informazione e dell’intrattenimento.

CREDITS
Agenzia di Pubblicità: Sunny Milano
Direttori creativi: Marco Calaprice, Antonio Cirenza
Direttore Clienti: Francesco Bruti
Casa di Produzione: Brand Cross
Executive Producer: Emanuela Cavazzini
Producer: Stefano Renolfi
Colonna Sonora: Sing Sing
Pianificazione: Media Italia

 

articoli correlati

MEDIA

Industria Creativa firma la campagna video di Autogrill per il lancio del nuovo Italy

- # # # # #

Autogrill - panino Italy

È on air con un corto social la nuova campagna pubblicitaria di Autogrill firmata da Industria Creativa, l’agenzia di comunicazione e produzione video scelta dalla multinazionale italiana leader nel campo della ristorazione per il lancio del nuovo panino Italy.

Nel video si ripercorre la storia di Autogrill: partendo da un moderno John Travolta (l’attore Giuseppe Verzicchio, protagonista dello stesso Musical) che balla vestito da Febbre del sabato sera mentre addenta un Camogli (il panino ideato negli anni ’70), la sceneggiatura lascia spazio a un paninaro con Moncler, gel in testa e una Rustichella (il panino degli ’80). Ma “se i tempi cambiano, il gusto resta. Anzi, si rinnova”: così recita il claim finale in cui un ragazzo dallo stile moderno gusta all’interno di Autogrill il suo Italy, il panino dal gusto mediterraneo composto da pane ai cereali, pomodorini secchi, caprino e zucchine grigliate. Per soddisfare vegetariani e non.

 

 

Non è un caso la location scelta per il corto: l’Autogrill della Milano-Laghi, la prima delle aree di sosta di nuova generazione, sostenibile e hi-tech.

Per soddisfare i bisogni dei viaggiatori, in tutte le aree di sosta di Autogrill è inoltre presente il wi-fi gratuito ed è possibile effettuare i pagamenti digitali tramite PayPal.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Montana: continuano le “Lezioni di etichetta” prodotte da Rai Pubblicità

- # # # # #

Montana

“Be Transparent, informare per competere” è la tendenza socioculturale che ispira la nuova offerta crossmediale di Rai Pubblicità. Si tratta di un nuovo progetto ideato dalla unit Progetti Speciali e Nuove Tendenze della concessionaria che intercetta sia il bisogno di informare delle imprese sia quello del consumatore di essere informato. Le “Lezioni di etichetta”, il format pubblicitario di Be Transparent, sono video di 30”, prodotti da Rai Pubblicità, che affrontano e spiegano aspetti importanti evidenziati nell’etichetta del prodotto.

Montana ha aderito con entusiasmo a questa opportunità, per raccontare le qualità della sua Carne in Gelatina, a partire dagli allevamenti 10% italiani (Ricette e Italianità), dalla Filiera Semplice e Controllata fino alla preparazione della Gelatina a partire dal brodo di cottura della carne.

Considerato il notevole riscontro avuto dalle prima campagna – partita il 26 giugno – Montana ha deciso di proseguire con una nuova Lezione, interamente dedicata alla Carne di Vitello in Gelatina, la prima Senza Conservanti.

Il video, attraverso la grafica tipica del format, spiega perché la carne di vitello in gelatina Montana è unica: “una ricetta semplice e leggera, con più carne e meno gelatina, dove il gusto delicato del vitello incontra quello della gelatina preparata con brodo naturale di carne. Da allevamenti 100% italiani, senza glutammato e senza glutine, Montana è la prima carne di vitello in gelatina senza conservanti”.

Come tutti le Lezioni precedenti, anche quella sulla carne di vitello si conclude col claim “Carne Montana, fatta in Italia, fatta perbene!”.

La campagna di Vitello in Gelatina Montana sarà on air dal 6 al 27 agosto su tutte le piattaforme Rai: TV, Radio, Digital (Rai Play) e nei Cinema del circuito di Rai Pubblicità. Andrà on air insieme alle precedenti Lezioni di Etichetta dedicate alla Carne Montana informando e spiegando le qualità del prodotto a partire dall’etichetta: filiera produttiva, italianità e tagli di carne utilizzati, contenuti della gelatina.

articoli correlati

AZIENDE

Fattoria Scaldasole celebra trent’anni con un pack in edizione limitata

- # # # # #

Fattoria Scaldasole

Dal 1987 Fattoria Scaldasole è portavoce di una scelta consapevole e coerente che privilegia la natura, il benessere e la qualità. Da trent’anni sceglie di essere bio e lo fa con la serietà, l’esperienza e la passione che hanno permesso di tradurre una missione in prodotti sempre più buoni.

Oggi, proprio in occasione del suo trentesimo anniversario, Scaldasole presenta un pack celebrativo, un’edizione limitata che vuole rivendicare il suo ruolo di apripista nel settore alimentare del biologico e la sua grande expertise nella produzione di yogurt ottenuti nel pieno rispetto dei dettami dell’Agricoltura Biologica e Biodinamica.

È il vasetto di yogurt Demeter Bianco da 500 gr a rifarsi il look con un’immagine dal sapore vintage, dove i disegni stilizzati legati al mondo della fattoria fanno da cornice al logo in versione rivisitata per il suo trentennale e ai concetti “Bio da sempre” e “Sempre più buono”.

Per questa celebrazione, Fattoria Scaldasole ha scelto appositamente la Linea Demeter, perché è stata la prima bio e biodinamica a essere immessa sul mercato negli anni Ottanta e, dopo tanto tempo, continua ancora a rappresentare una delle gamme più apprezzate dai consumatori.

In occasione del suo trentesimo compleanno Fattoria Scaldasole rinnovato anche alla sua immagine online, attuando un restyling strategico e grafico del sito (leggi qui la notizia).

articoli correlati

AGENZIE

Aipem si aggiudica la gara per le attività di comunicazione dell’ERSA

- # # #

Aipem

Per il prossimo biennio, l’ERSA (ente regionale per lo sviluppo agricolo del FVG) comunicherà con Aipem: dopo una gara a cui hanno partecipato diverse agenzie, la sigla di Paolo Molinaro si è aggiudicata la gestione delle iniziative di comunicazione e promozione in Italia, un programma di attività molto ampio e importante che prevede la partecipazione a fiere, mostre ed eventi: dal Giro d’Italia a Vinitaly, dalla Barcolana al Collisioni Festival di Barolo, dal Friuli Doc all’Artigiano in Fiera di Milano, e molti altri.

Con questo importante incarico l’agenzia udinese rafforza la riconosciuta specialità nel settore food: nel proprio portafoglio clienti, infatti, Aipem annovera le Latterie Friulane (Parmalat), il Consorzio di Tutela del Formaggio Montasio, i prodotti senza glutine Piaceri Mediterranei, i surgelati bofrost*, le pizze Roncadin e i salumi Bechèr, tutti marchi molto prestigiosi a diffusione anche internazionale e verso i quali l’agenzia della mela verde offre servizi di comunicazione a 360°, dall’ADV classico alle digital PR, dall’organizzazione di eventi all’eCommerce, dal packaging ai social media.

“Il 2017 si va configurando come un anno di grande ripresa e interesse, almeno per la nostra agenzia: in parte è frutto della ritrovata fiducia delle aziende nei confronti della comunicazione, in particolar modo di quella digital, ma soprattutto è il risultato della nostra capacità di essere vicini alle aziende, con flessibilità, nelle loro esigenze di business, anche aggiornandoci sul fronte delle nuove tecnologie. Un modello organizzativo che ci piace identificare con il claim Know-WOW, e che recentemente ci ha permesso non solo di acquisire importanti commesse come quella dell’ERSA, ma anche di potenziare l’organico con l’inserimento di nuove figure creative a supporto delle attività BTL, degli eventi e del content management”, ha dichiarato Paolo Molinaro.

Nella foto in allegato, da sx:
Stefano Mainardis (senior art director), Daria Biasizzo (senior art director), Maurizio Clemente (senior copywriter), Nicola Donda (AD e creative digital strategist), Susanna Fontana (reputation manager), Stefano Sebastianelli (AD e digital business director).

articoli correlati

BRAND STRATEGY

FutureBrand crea la brand identity di due nuove linee di pasta Barilla

- # # # # #

FutureBrand - Barilla

“Il nostro modello di sviluppo è finalizzato a fare di Barilla il marchio preferito dalle persone, sostenendo un’alimentazione sana e gioiosa, ispirata allo stile di vita mediterraneo”. Queste le
dichiarazioni rilasciate di recente da Guido Barilla, Presidente del Gruppo. “Per fare questo, è necessario diffondere una nuova cultura capace di cambiare l’attuale stile di vita, a partire da
prodotti e processi nuovi e utili per la salvaguardia del nostro futuro”.

Nell’ottica di interpretare al meglio gli obiettivi dei vertici aziendali, Barilla lancia 2 nuovi prodotti: una linea di pasta biologica e i “Legumotti”, una gamma di prodotti a base di legumi.

“Per la linea bio, il cui pack è globale e costituisce perciò una nuova icona mondiale per chi ha scelto la filosofia del bio”, spiega Claudio Burchi, Senior Account Director di FutureBrand. “Ci siamo ispirati al concetto di purezza, perché la materia prima utilizzata è totalmente naturale e non processata. Abbiamo scelto di rappresentare il concept attraverso un key visual iconico che rappresenta la pasta che cresce direttamente sulla spiga, senza intermediazioni”.

Stefano Missoli, Design Director, aggiunge: “Abbiamo schiarito il blu iconico dei pack Barilla per renderlo più naturale e, per ribadire l’idea di genuinità assoluta di cui Barilla si fa garante, abbiamo scelto un font irregolare per scrivere Bio”.

I “Legumotti” sono frutto di un processo messo a punto da Barilla che trasforma i legumi in farina e poi in chicchi pronti per essere cucinati in tanti modi diversi. I prodotti, pensati per un target attento al piacere ma anche a un’alimentazione bilanciata e semplice, hanno ispirato un Design System minimal e moderno che comunica le peculiarità del prodotto e la sua versatilità. I visual propongono i “Legumotti” ricettati come suggerimento e goloso stimolo creativo in cucina.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Riso Gallo torna in comunicazione. Sul web e in tv con Armando Testa

- # # # # #

Riso Gallo

Riso Gallo fa il suo rientro in comunicazione con una nuova multisoggetto firmata Armando Testa: sul web e in tv, il celebre Gallo torna in una veste completamente rinnovata. Sempre pronto a trasformarsi e a proporre le sue ricette gustose in modo simpatico, entra nelle case degli Italiani con sei spot diversi, dedicati ai diversi prodotti della linea Riso Gallo.

Lo vedremo così nei panni di un capostazione, di un cinese, di uno sportivo, di un rubacuori e di altri personaggi, prima di riacquistare ogni volta le sue sembianze originali e presentare i suoi famosi “Chicchiricchi”.

 

 

 

Per l’agenzia Armando Testa hanno lavorato alla campagna sotto la direzione creativa esecutiva di Michele Mariani, il direttore creativo e art Andrea Lantelme, il vice direttore creativo e copy Federico Bonenti e il copy Daniele Bona. La produzione è di Little Bull, la regia e l’animazione sono di Franco Tassi, la voce è di Paolo De Santis.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Chef Rubio e Trainline combattono il “Sunday Blues” con “schiscette” gourmet

- # # # # #

Trainline e Chef Rubio

Trainline specializzato nella vendita di biglietti ferroviari online in Europa, e Chef Rubio hanno sorpreso i viaggiatori in Stazione Centrale a Milano.

Per rendere piacevole e positivo il momento della domenica sera per chi viaggia, Trainline ha coinvolto i viaggiatori in arrivo alla stazione di Milano Centrale al rientro nella grande città dopo il fine settimana passato fuori dando loro un benvenuto “speciale”: una “schiscetta” gourmet piena di prelibatezze e i consigli di viaggio di Chef Rubio per affrontare la domenica e il viaggio verso la settimana in arrivo con gusto e tanti suggerimenti per le prossime destinazioni.

Trainline ha indagato lo stato d’animo degli italiani al termine del weekend, scoprendo che il segreto per combattere il “Sunday Blues”, ovvero uno dei momenti più riflessivi e potenzialmente più tristi della settimana, è viaggiare di più.

“Non mi sorprende che le persone che hanno viaggiato durante il weekend siano più felici e preparate per iniziare la settimana nel migliore dei modi. Viaggiare dà energia, aiuta a sentirsi meglio e il treno permette di raggiungere i meravigliosi luoghi del nostro Paese; ho scoperto con piacere l’app messa a punto da Trainline ed è decisamente uno strumento utile per semplificare l’organizzazione dei viaggi, soprattutto di chi, come me, ha esigenza di spostarsi velocemente da una città all’altra, anche in Europa, senza perdite di tempo e ottimizzando le spese”, ha affermato Chef Rubio.

Trainline, con oltre 125.000 biglietti venduti al giorno, introduce nuove abitudini quando si tratta di acquistare un biglietto del treno grazie alla possibilità di comparare tutte le opzioni e offerte delle compagnie ferroviere in Italia su un’unica piattaforma per consentire di acquistare i biglietti in modo smart e veloce.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Seed&Chips Awards, i 13 premi assegnati alle startup più innovative nella food innovation

- # # # # # # #

Seed&Chips startup awards

Si è svolta ieri mattina la cerimonia conclusiva dell’edizione 2017 di Seeds&Chips The Global Food Innovation Summit, che ha visto la consegna dei Seeds&Chips 2017 Awards, i premi alle startup più innovative a livello globale nel settore food e ag tech. Al termine della cerimonia, l’ideatore di Seeds&Chips, Marco Gualtieri, ha fatto un bilancio dell’edizione appena conclusa, che ha visto la straordinaria partecipazione dell’ex Presidente USA Barack Obama, e ha annunciato il primo dei grandi ospiti della prossima edizione 2018: l’ex Segretario di Stato degli Stati Uniti John Kerry.
“Questa straordinaria edizione di Seeds&Chips, e la partecipazione di Barack Obama, hanno confermato Milano e l’Italia come capitale e punto di riferimento mondiale del food, ma anche come laboratorio per trovare le soluzioni alle grandi sfide globali, dalla produzione alla nutrizione, dall’uso sostenibile delle risorse ai cambiamenti climatici”, ha commentato Marco Gualtieri, fondatore di Seeds&Chips. “Oggi più che mai esistono strumenti e competenze tecnologiche, soprattutto tra le nuove generazioni, per permetterci di affrontare e superare queste sfide. È nostro compito investire e supportare i giovani e l’innovazione, in particolare in un settore chiave come quello del cibo, per garantire un miglioramento della nostra vita e di quella dell’intero pianeta. Il Presidente Obama mi ha personalmente chiesto di collaborare sui temi dei giovani, del cibo e dell’innovazione. Una grande opportunità per Milano e per il nostro Paese e un impegno per la prossima edizione di Seeds&Chips, che vedrà un grande keynote speaker ogni giorno: il primo confermato è l’ex Segretario di Stato John Kerry”.

I Seeds&Chips 2017 Awards
1.“SEEDS&CHIPS VISIONARY AWARD”
Vincitore: Ingredient Optimized by Plasma Nutrition (USA), premiati da Alessandro Russo, Presidente Gruppo CAP
Plasma Nutrition sta trasformando le prestazioni di polveri proteiche attraverso uno speciale ingrediente in attesa di brevetto: un processo di ottimizzazione per aumentare la sostenibilità e migliorare la salute.

2.PREMIO “BEST DISRUPTIVE STARTUP”
VINCITORE: Food Pairing and Tailor Made (Belgio) premiati da Marcello Pincelli, Italy General Manager, PepsiCo
Foodpairing è un’azienda di automazione specializzata nel settore delle ricerche di mercato, che identifica le combinazioni di sapori del futuro, attraverso la combinazione di intuizioni scientifiche e dati sui consumi.

3. PREMIO “FUTURE FOOD AWARD”
VINCITORE: Flatev (Svizzera), premiato da Fabio Ziemssen, Head of Food Innovation and Foodtech, Metro Group
Flatev Artisanal Bakery e Flatev Dough sono sistemi di cottura personalizzati (PBS). Il sistema di cottura chiuso provvede alla preparazione di singoli porzioni di tortillas fresche, rotis, flatbreads, biscotti e molto altro. Il consumatore deve solo aprire un contenitore di pasta monouso riciclabile nella Flatev Artisanal Bakery, selezionare le impostazioni desiderate e godere di una deliziosa e fresca delizia in pochi secondi.

4.PREMIO “BEST FOOD EXPERIENCE”
VINCITORE: The Vegetarian Butcher (Italia), premiato da Niccolo Longoni, Innovation Manager di Just Eat
Entro il 2022, il valore del mercato dei prodotti sostitutivi della carne sarà di circa 6 miliardi di dollari. Dopo una ricerca di dieci anni, The Vegetarian Butcher, ispirata dal fondatore Jaap, ha sviluppato e trovato innovativi sostituti di carne con un’ottima consistenza e texture. Obiettivo è che gli amanti della carne sperimentino e apprezzino anche i prodotti sostitutivi, e che gli animali siano rsparmiati. Facendo ciò si punta anche a ridurre l’impronta di anidride carbonica causata dall’allevamento intensivo.

5. PREMIO “EAT HEALTHY – BEST HEALTH AND DIET SOLUTIONS”
VINCITORE: INDI (Israele), premiato da Gabriella Bartoccelli, Responsabile comunicazione e relazioni esterne, CAMST
INDI è la prima formula al mondo di non-soia non a base di latte, sviluppata da una squadra di esperti nutrizionali infantili con oltre 60 anni di esperienza. Prodotto sia in polvere che in forme liquide, INDI è una soluzione completa per i neonati allergici, sensibili e vegani (0-36m). La formula è vegetale al 100% (2 composizioni vegetali), senza ormoni, senza OGM, senza antibiotici, con un gusto ottimo e a prezzo competitivo. INDI è stato approvato dal Ministero della Salute israeliano, approvato dai principali esperti medici nutrizionali per l’alimentazione infantile, in quanto conforme alle rigorose norme internazionali per la nutrizione infantile. La formula è brevettata in 85 paesi in tutto il mondo.

6.PREMIO “BEST MORNING SOLUTION”
VINCITORE: RISE Products (USA), premiato da Franck Bocquet, direttore generale Délifrance Italia
RISE è una start up green verde che ricicla le rimanenze di orzo dei piccoli birrifici trasformandole in farina per prodotti da forno, producendo una farina sostenibile, organica, altamente proteica, nutriente e poco costosa, con una vasta gamma di utilizzi, dai biscotti alla pasta.

7. PREMIO “INCREDIBLE GROWTH – FASTEST GROWING STARTUP”
VINCITORE: Blue Cart (USA), premiati da Francesco Spadaro e Giovanni Rebay, Partner di KPMG
BlueCart è una piattaforma mobile SaaS di approvvigionamento chiavi in mano che collega gli acquirenti all’ingrosso con la loro rete esclusiva di fornitori nel settore dell’hospitality. Ogni giorno, gli acquirenti all’ingrosso, i ristoranti, gli alberghi, ecc trascorrono ore, mandando ordini a ciascuno dei loro fornitori tramite e-mail o messaggi di testo. BlueCart consente di comunicare questi ordini con un semplice clic sul cellulare. I distributori ricevono quindi tutti gli ordini su un’unica piattaforma senza la necessità di immettere dati manuali. Questa organizzazione digitale del lavoro garantisce trasparenza, efficienza e affidabilità nel processo di approvvigionamento all’ingrosso.

8. PREMIO “FARMING OF TOMORROW – BEST INNOVATION IN FARMING”
VINCITORE: Agrologies (Grecia), premiati da Anders Nilsson, Partner di GROW IT UP
I prodotti e servizi di Agrologies offrono soluzioni per il settore agricolo. Agrologies ha sviluppato una piattaforma di irrigazione automatica che combina un dispositivo basato su Internet of Things, il Cloud e una app per consentire agli agricoltori di pianificare l’irrigazione delle loro colture a seconda delle condizioni meteorologiche. Inoltre, in occasione di Seeds&Chips, growITup in partnership con New Holland Agriculture apre la #CallForGrowth sul Precision Farming: una chiamata per tutte le startup e PMI italiane impegnate nello sviluppo di soluzioni innovative nella catena del valore dell’agro-alimentare. Per aderire alla call, startup e PMI devono avere attività rilevanti in Italia e presentare la loro candidatura entro il 6 giugno sul sito www.growITup.it.

9. PREMIO “SMARTER RETAIL EXPERIENCE”
VINCITORE: Coffee Hat (Italia), premiati da Federica Palermini – Head of Brand&Communication and Digital Innovation, CARREFOUR
Coffee Hat nasce per distribuire le migliori specialità di caffè con caratteristiche innovative. La capsula di Coffee Hat rappresenta la sintesi tra eccellenza degli aromi, genuinità e tracciabilità dei chicchi di caffè.

10. PREMIO “BEST VERTICAL FARMING INNOVATION”
VINCITORE: Robonica (Italia), premiati da Association for Vertical Farming (AVF)
Linfa è la serra domestica intelligente dal bellissimo design realizzata da Robonica, che può incidere fortemente sulle abitudini delle persone. Permette infatti di far crescere ogni tipo di vegetale, come erbe aromatiche, peperoncino o insalata, pronti da mangiare in soli 5 giorni. Linfa è un sistema di coltura idroponica che prevede l’illuminazione a luce LED in sostituzione della luce naturale, dove il micro ambiente ricreato è totalmente controllato.

11. PREMIO “BEST SMART CITY VISION”
VINCITORE: AeroFarms (USA) premiati da Ingegner Marco Moretti, A2A
AeroFarms produce deliziosi ortaggi a foglia e erbe aromatiche senza luce solare, terreno o pesticidi. I raccolti ottengono la quantità perfetta di umidità e sostanze nutritive direttamente sulle loro radici in un ambiente completamente controllato. Grazie ad una tecnologia brevettata, AeroFarms è in grado di portare l’agricoltura verticale al coperto ad un nuovo livello di precisione e produttività con un minimo impatto ambientale e senza rischi.

12. “NEXTFOOD AWARD by Image Line”
VINCITORE: Seamore Food, premiati da Roberto Ghioni, Socio e Graphic Designer, 63De-Sign e Paolo Rumi, Direttore Creativo, 63De-Sign
Seamore Food vince un percorso completo di accompagnamento verso il posizionamento e l’industrializzazione del prodotto. Con il loro prodotto – I SEA PASTA, tagliatelle 100% vegetali da alghe -, si è distinta tra tutti i partecipanti a questa 1^ edizione internazionale di NEXTFOOD AWARD sul tema Food Innovation, le innovazioni dal campo al piatto, tenuto in concomitanza di Seeds&Chips e rivolto a tutte le start up che si misurano in questo ambito con almeno un prodotto a proprio marchio. NEXTFOOD AWARD è voluto da 63DE-SIGN, un team di communication designers con esperienza in settori differenti e convergenti. Con Seeds&Chips e la partecipazione del Politecnico di Torino, Dip. di Architettura e Design, e l’Osservatorio Ecopak (OEP). Nextfood Award by Image Line è realizzato con il contributo del main sponsor Image Line, dal 1988 mani sulla tastiera del computer, piedi in campo e occhi rivolti al presente e al futuro dell’agricoltura. In quest’ottica l’azienda sviluppa soluzioni digitali per i professionisti del settore: da innovativi software per la gestione sostenibile delle aziende agricole, a motori di ricerca verticali e portali per la condivisione di conoscenze tecniche.

13. PREMIO “BEST SOLUTION FOR A BETTER WORLD”
VINCITORE: Impact Vision (UK) premiati da Hugo Doyle, Head of International Public Affairs, Intesa Sanpaolo
La missione di Impact Vision è costruire un sistema alimentare globale più trasparente e sicuro, utilizzando la tecnologia iperspettrale. La piattaforma software di ImpactVision fornisce informazioni rapide e non invasive sulla qualità e le caratteristiche dei diversi alimenti, utilizzando il riconoscimento delle immagini e l’apprendimento predittivo. Con Impact Vision, basta una foto di un prodotto alimentare per comprendere i contenuti nutrizionali, i livelli di freschezza e il contenuto in proteine, grassi, zuccheri o umidità. Un’innovativa soluzione per ridurre gli scarti, aumentando qualità e sicurezza.+-

articoli correlati

AZIENDE

Mondadori, il food ti fa ricco: gli importanti numeri del gruppo

- # # # # #

Mondadori food

Il food vola alto, e continua a rimanere sulla cresta dell’onda tra i più interessanti segmenti di oggi. Forte di un insieme di brand consolidati il Gruppo Mondadori ha saputo innovare e arricchire nel corso degli anni la proposta del suo sistema cucina, rafforzando la propria leadership di mercato nei magazine e nel digitale. Tra i brand in portafoglio, tre testate storiche che hanno celebrato quest’anno anniversari significativi: Sale&Pepe, da 30 anni mensile raffinato e gourmet; Cucina Moderna, leader di mercato, da 20 anni propone ricette utili e pratiche; e Cucina no problem, da 15 anni alleato in cucina semplice e mai banale. Completano l’offerta Guida cucina, ricettario da usare in famiglia, tutti i giorni, e due nuovi arrivati: il sito Cookaround, porta d’ingresso nel mondo della cucina e tutto ciò che vi gira intorno, e Giallo Zafferano, brand trasversale giovane e “social”, sito di cucina numero uno in Italia, oggi anche in edicola.

Un sistema di brand in continua crescita che affianca, alla carta e al web, anche gli eventi e i corsi guidati da chef professionisti della Scuola di cucina di Sale&Pepe, nata nel cuore di Milano dall’esperienza del mensile di alta gamma. Con il lancio del nuovo magazine Giallo Zafferano – un’operazione che per la prima volta ha declinato un brand già leader sul web in un magazine cartaceo – si rafforza anche la market share del Gruppo Mondadori nel food, che sale dal 54% a circa il 70% in termini diffusionali. Il primo numero di Giallo Zafferano, con una campagna di lancio che ha potuto contare su una fanbase di partenza fortissima sui social network, ha venduto circa 450 mila copie singolarmente e in abbinamento ad alcuni magazine del Gruppo Mondadori. Un’offerta multibrand e multicanale che permette al sistema cucina di raggiungere complessivamente una total audience di quasi 9 milioni di contatti al mese tra lettori e utenti (fonte: Audipress 2016-III e Audiweb, febbraio 2017).
Un successo di pubblico accompagnato anche da un’ottima risposta pubblicitaria, che ha permesso al sistema cucina gestito da Mediamond di registrare nei primi 4 mesi dell’anno del 2017 una crescita del 30% della raccolta rispetto allo stesso periodo del 2016 grazie anche al lancio di Giallo Zafferano.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Landor Milano firma la nuova identità di Pasta Armando

- # # # # #

Armando

De Matteis Agroalimentare si è rivolta a Landor Milano per un completo rebranding di Armando con l’obiettivo di esprimere al meglio i valori e l’essenza della marca e dare maggiore visibilità al pack in un ambiente affollato come lo scaffale della grande distribuzione.

Armando nasce nel 2012 con un’ambizione peculiare: quella di proporre al cliente della grande distribuzione una pasta buona, genuina, 100% italiana. Per farlo stringe un patto diretto con gli agricoltori italiani, impegnandosi a remunerare il grano secondo un contratto di filiera personalizzato, offrendogli una opportunità unica di crescita e sviluppo, migliorandone le colture con un grano di qualità selezionata. Con il “Metodo Armando”, il brand può controllare tutta la filiera e garantirne la qualità, per offrire il prodotto migliore ai suoi consumatori.

Grazie alla collaborazione con il team di comunicazione e la proprietà De Matteis, Landor ha sviluppato una strategia di marca che esalta l’unicità del modello di business di Armando e la genuinità del prodotto.

“Armando è una marca che ha molti elementi positivi da comunicare, tanti valori da esprimere”, ha spiegato Fabio Pisano, Strategist di Landor Milano. “La sfida principale è stata quella di metterne a fuoco uno e comunicarlo in modo immediatamente riconducibile ad un beneficio concreto per il consumatore finale: la genuinità vera di un prodotto così semplice e quotidiano”.

Sulla base della strategia di marca e grazie alla collaborazione con tutti gli interlocutori chiave dell’azienda, Landor ha individuato una grande potenzialità nell’estendere le logiche produttive del “Metodo Armando” così da offrire prodotti in precedenza non presenti nella gamma, che i consumatori iniziavano a richiedere a gran voce: pasta integrale, senza glutine, al farro e addirittura ai legumi.

“In un mondo artefatto come quello che molto spesso ci circonda è proprio l’essenza delle cose genuine, delle relazioni vere a essere un elemento differenziate”, dice Michele Genghi, Creative Director di Landor Milano. “Abbiamo strutturato il concept creativo del pack e della identità visiva di marca aprendoci alla spontaneità di chi, sapiente nel proprio mestiere, ha una relazione vera con il prodotto che propone al pubblico. I segni gestuali alla base del look&feel rappresentano la traduzione visiva di questi valori, contribuendo a costruire un linguaggio unico e peculiare nel mondo della pasta”.

È sulla base di questo insight che Landor Milano ha sviluppato una identità visiva e un packaging che proietta i valori fondanti della società sotto una nuova luce e in una chiave contemporanea, colorata, autentica.

“L’identità di marca credo rappresenti perfettamente tutti quelli che entrano a far parte della nostra comunità. I nostri agricoltori, che dedicano anima e corpo per garantire la genuinità della materia prima. Noi di Armando, che viviamo questa missione cercando di fare sempre il meglio. I nostri clienti, che si riconoscono in questi valori e vogliono la migliore pasta possibile”, dice Gabriella De Matteis, responsabile della comunicazione del brand Armando. “L’identità sarà visibile su tutti i touchpoint di marca, dal nuovo sito web ai campi dei nostri partner, dal nostro stabilimento ai canali social, fino al piatto e alla dispensa di ognuno di noi”.

articoli correlati

MEDIA

Mondadori porta in edicola Giallo Zafferano. Il lancio è firmato da Hi! Comunicazione

- # # # # #

Giallo Zafferano

Dal sito di cucina numero uno in Italia nasce il magazine Giallo Zafferano. Il nuovo mensile del Gruppo Mondadori, in edicola da sabato 18 marzo, vanta già due primati: è un brand leader nel mondo digitale ed è la prima rivista di cucina, in Italia e in Europa, che nasce da un sito.

Giallo Zafferano offre ai lettori la possibilità di fruire di un’esperienza che comincia sul sito e si completa con il giornale, distinguendosi rispetto all’offerta del mercato grazie anche a una interconnessione continua tra web, social network e magazine, per una total audience del brand sempre più ampia. Punto di partenza i 6,8 milioni di utenti unici al mese (fonte: Audiweb view total digital audience dicembre 2016) e la forte presenza sui social network come Facebook, dove Giallo Zafferano già conta 4,6 milioni di fan complessivi.

Il magazine, diretto da Laura Maragliano, si pone come un ponte ideale per “portare la cucina nella mani del lettore” e vivere un’esperienza ancora più ricca. “Per la prima volta un giornale di cucina nasce da un sito: Giallo Zafferano è il risultato di due mondi e di due esperienze che si incontrano e si contaminano. Nella nostra squadra, professionisti di lunga data lavorano accanto a esperti under 30, per condividere idee e competenze. L’obiettivo è costruire un giornale con un carattere unico, positivo e interattivo. Siamo certi che i lettori lo accoglieranno con lo stesso entusiasmo con cui noi abbiamo realizzato questo nuovo progetto”, ha dichiarato il direttore.

Il primo numero del magazine uscirà in edicola e in tutte le maggiori catene della grande distribuzione sia singolarmente al prezzo speciale di lancio di 1 euro, sia in abbinamento ai settimanali Donna Moderna, Chi, Tv Sorrisi e Canzoni, Grazia, Tustyle, Starbene e Confidenze (a 0,50 euro, oltre il prezzo del settimanale), con una tiratura complessiva di 1 milione di copie. L’esordio in edicola ha ottimi numeri anche dal punto di vista della raccolta pubblicitaria con 47 pagine totali, su una foliazione di 136 pagine per il primo numero.

Con il lancio di questo nuovo magazine si arricchisce il sistema food del Gruppo Mondadori, un’offerta in grado di presidiare attraverso i suoi brand on e offline tutti i segmenti del settore cucina: da testate storiche come Sale&Pepe, che quest’anno festeggia 30 anni, a Cucina moderna, attuale leader di mercato con 249.000 copie (fonte: Ads dicembre 2016), che celebra il ventesimo anniversario, e Cucina no problem, lanciato 15 anni fa, fino a Guida Cucina e ai nuovi arrivati CookAround e Giallo Zafferano e la Scuola di Cucina di Sale&Pepe.

Un portafoglio di brand che, con 96 uscite l’anno, già oggi raggiunge una quota di mercato diffusionale di oltre il 60% e una total audience complessiva di più di 9 milioni di contatti, di cui 7,4 milioni di utenti unici al mese e circa 2 milioni di lettori al mese (fonti: Audiweb view total digital audience dicembre 2016 + Audipress 2016/III).

Per il lancio di Giallo Zafferano è stata pianificata una campagna di comunicazione su testate cartacee, web e grande distribuzione organizzata, con una creatività realizzata da Hi! Comunicazione.

In occasione dell’uscita del primo numero, Giallo Zafferano sarà inoltre protagonista di una serie di incontri nel corso della Design Week milanese, con showcooking e serate a tema che avranno luogo nella location esclusiva di Casa Facile Design Lab in via Solferino 14, a Milano, dal 4 al 9 aprile dalle ore 19 alle ore 21.

articoli correlati