MEDIA 4 GOOD

Focus Junior e Regione Lombardia lanciano il progetto formativo “Scienziati del gusto”

- # # # #

Focus Junior

Focus Junior, il brand del Gruppo Mondadori, lancia il progetto formativo “Scienziati del gusto” rivolto a bambini e ragazzi dagli 8 ai 13 anni, con la collaborazione della Regione Lombardia. Il progetto ha l’obiettivo di spiegare a bambini e famiglie le regole della corretta alimentazione e, allo stesso tempo, portarli a scoprire i cibi del territorio in cui vivono.

Il progetto, destinato ad alunni e agli insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo grado della Lombardia, prevede da parte di ciascuna classe partecipante la realizzazione di una ricerca legata a un prodotto tipico della provincia di appartenenza. I bambini dovranno dunque trasformarsi in veri e propri scienziati del gusto per raccogliere quante più notizie, interviste, curiosità, ricette, tradizioni e racconti legati alla loro zona.

“La ricerca rappresenta la fase conclusiva di un percorso educativo che abbiamo intrapreso con la Regione Lombardia per parlare di corretta alimentazione. Da alcuni mesi infatti il nostro magazine pubblica approfondimenti e servizi proprio per sensibilizzare le famiglie su questi temi, e continueremo a farlo fino a dicembre. Ciò che vogliamo ottenere con questo progetto è aiutare i bambini a costruire una propria identità alimentare, conoscere i prodotti tipici della regione e della provincia di appartenenza, ma soprattutto dare ai ragazzi e ai loro genitori la possibilità di apprendere in modo giocoso, come nella filosofia di Focus Junior, le regole del mangiare sano e di uno stile di vita equilibrato”, ha spiegato Sarah Pozzoli, direttore di Focus Junior.

“Regione Lombardia ha sposato il progetto di Focus Junior perché ritiene che l’educazione alimentare sia uno strumento di formazione utile non solo in chiave alimentare, ma anche sociale e di tutela della salute; fondamentale per i più piccoli e, contemporaneamente, per chi ha la responsabilità della loro corretta alimentazione, un diritto sancito nella Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo. Con 34 prodotti a marchio Dop e Igp e 250 tradizionali, 5 Docg, 22 Doc e 15 Igt, la Lombardia è una delle realtà più significative per la biodiversità e la qualità riconosciute del proprio patrimonio agroalimentare, che deve essere divulgato, anche con modalità nuove come quella attuata coniugando scientificità e immediata comprensione da Focus Junior”, ha dichiarato Gianni Fava, assessore all’Agricoltura della Lombardia.

La redazione di Focus Junior, insieme a un gruppo di nutrizionisti, ha sviluppato un kit contenente il materiale didattico che l’insegnante potrà utilizzare per guidare e coinvolgere i bambini in classe: schede dedicate ai prodotti locali, menu stagionali per le famiglie, il “calendario dell’orto” per imparare a conoscere ed acquistare frutta e verdura di stagione e un gioco da tavolo sviluppato da un esperto.

In particolare, attraverso le attività e i materiali proposti, i bambini potranno scoprire curiosità gastronomiche, tradizioni e prodotti tipici della propria provincia e della Lombardia, imparare l’importanza di mangiare i prodotti della terra in base alla stagione, conoscere le regole fondamentali per una sana alimentazione, lavorare in gruppo e andare “sul campo” alla scoperta del territorio in cui vivono, per raccogliere informazioni su ciò che in quel luogo si produce.

Tutti i progetti realizzati nel corso dell’anno dovranno essere inviati entro il 15 dicembre 2017, in formato digitale o cartaceo, e verranno giudicati dalla redazione di Focus Junior.
Gli elaborati migliori consentiranno alle 3 classi vincitrici di ricevere come riconoscimento la pubblicazione di estratti dei loro lavori all’interno del magazine e del sito e la visita presso una fattoria didattica della Lombardia.

articoli correlati

AZIENDE

Focus Junior: Nuovi libri-gioco con Clementoni e collaborazioni con BM Arti Grafiche e Dynit

- # # # # #

Focus Junior

Focus Junior e Clementoni avviano una partnership che prevede la realizzazione di “Sfoglia la scienza”, una serie di libri-gioco a marchio Focus Junior, venduti in libreria e nella grande distribuzione, in cui la scienza divertente legata al brand Focus Junior incontra il mondo dei giochi scientifici Clementoni.

La collaborazione con Clementoni conferma la leadership di Focus Junior nel segmento dei ragazzi e rafforza la strategia del brand verso lo sviluppo, intorno al magazine, di un vero e proprio sistema editoriale e di licensing.

I sei volumi di “Sfoglia la scienza” saranno tutti in vendita da metà luglio e tratteranno molte tematiche adatte ai ragazzi, come l’anatomia, il mondo vegetale, i dinosauri, le meraviglie del mondo, la chimica e la bellezza. Ciascuna uscita sarà arricchita da modellini, puzzle o speciali kit per stimolare la creatività dei ragazzi.

Il sistema del brand Focus Junior – che comprende il magazine (cartaceo, digitale e da poco anche in realtà aumentata tramite app), il sito web, i social network e lo spin-off XGioko – è stato recentemente arricchito anche da una collezione di quadernoni dedicati alle materie scolastiche, frutto dell’accordo di licenza con BM Arti Grafiche, e da due collezioni speciali di miniature di predatori scelte da Focus Junior, in virtù di un accordo di licenza con Dynit, uno dei player nel settore dei prodotti in flow pack venduti in edicola.

 

articoli correlati

MEDIA

Focus Junior dà voce ai più piccoli. Tra le novità del 2017 il “Junior Reporter News”

- # # # #

Novità Focus Junior 2017

Il 2017 di Focus Junior si apre all’insegna delle novità: al suo interno è stato inserito “Junior Reporter News”, un vero e proprio giornale con una grafica e un formato in stile quotidiano di 4 pagine, realizzato con la collaborazione dei lettori della rivista. Sempre con il primo numero del magazine è stato lanciato un corso di disegno dedicato ai bambini e ragazzi. Debuttano inoltre nella rivista una serie di racconti d’avventura e mistero dello scrittore per ragazzi Davide Morosinotto. Protagonista un ragazzino di 10 anni, Tim Tumble, l’amico fantasma e un cagnolino.

I giovanissimi “Junior Reporter” sono chiamati a scrivere articoli e recensioni su temi come scienza, storia, curiosità sui luoghi dove vivono, viaggi, videogiochi e film, personaggi famosi o esperienze che hanno vissuto. Inoltre potranno mandare racconti, poesie, scioglilingua, disegni e come sempre le loro foto buffe e le copertine.

Sarah Pozzoli, direttore di Focus Junior spiega, “Perché un giornale fatto dai lettori? L’idea è quella di dare voce ai bambini e ai ragazzi, alle loro idee e punti di vista, spesso illuminanti per noi adulti. Inoltre vogliamo stimolarne la creatività, mettendo in luce i loro talenti e passioni, sviluppando il loro senso critico. Non posso nascondere che ci piacerebbe anche farli riappassionare un po’ ai giornali.”

Il successo della formula di Focus Junior, il cui sistema digitale comprende anche il sito e una pagina Facebook con oltre 24mila fan,  è certificato anche a livello diffusionale: secondo gli ultimi dati Ads, nel mese di ottobre 2016 si registrano oltre 124mila copie diffuse (cartaceo + digitale), con un incremento del 40% rispetto a ottobre 2015.

Focus Junior fa parte dell’hub Kids di Mediamond, che raggiunge una Total Audience (stampa + digital) di 550.000 contatti/mese (Fonte: elaboraz. Editore su dati Sinottica 2016/B & Audiweb Dabatase novembre 2016).

Da questo numero Focus Junior potrà essere acquistato anche insieme alla rivista dedicata agli animali Focus Wild al costo di 5,40 euro.

articoli correlati

MEDIA

Focus Junior e PoliMi, tornano le lezioni accademiche per bambini “Tutti insieme all’università”

- # # # # #

PoliMi e Focus Junior

Dopo il successo dell’edizione primaverile, torna eccezionalmente per una “sessione autunnale” il progetto Tutti insieme all’università, organizzato dal magazine Focus Junior e dal Politecnico di Milano: due nuovi appuntamenti dedicati ai grandi temi della scienza con i professori del Politecnico di Milano, durante i quali bambini e ragazzi dai 7 ai 13 anni potranno assistere a vere e proprie lezioni universitarie, con qualche anno d’anticipo.
Gli incontri sono pensati per soddisfare la curiosità dei partecipanti con contenuti innovativi, divertenti e stimolanti, che aiutano a scoprire il mondo in modo nuovo e intelligente, nell’ottica dell’educare divertendo che guida l’attività del brand Focus Junior. La prima lezione è in programma al Politecnico sabato 12 novembre alle ore 10.30 e avrà come tema “Harry Potter e la magia…del cinema”: la professoressa di Comunicazione visiva Francesca Piredda spiegherà i retroscena dei trucchi del mago più famoso del mondo coinvolgendo i piccoli in esperimenti di magia cinematografica.

Il secondo appuntamento, intitolato “A caccia di comete. L’incredibile avventura della Missione Rosetta”, si terrà sabato 3 dicembre alle 10.30. Il professor Pierluigi Di Lizia, docente di Meccanica aerospaziale, racconterà la storia della Missione Rosetta, che ha viaggiato dieci anni nello spazio prima di incontrare la cometa che stava cercando. La partecipazione è gratuita fino ad esaurimento posti, basta iscriversi sul sito del Politecnico nell’apposita sezione dedicata agli eventi: www.eventi.polimi.it.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Focus lancia “Diventa giornalista con Focus Junior” insieme a Mulino Bianco

- # # # #

Focus lancia "Diventa giornalista con Focus Junior", in collaborazione con Mulino Bianco

Dopo il successo della prima edizione, Focus Junior propone anche per quest’anno scolastico il progetto “Diventa giornalista”, un’iniziativa educativo-pedagogica per le scuole primarie e secondarie di primo grado, pensata per coinvolgere e divertire tutta la classe nella realizzazione di un vero giornale. Grande novità della seconda edizione, la collaborazione con il progetto “Le avventure dei ragazzi del Mulino”, la piattaforma che Mulino Bianco ha pensato per coinvolgere i ragazzi e stimolarli a vivere le piccole e grandi avventure quotidiane.

Grazie a “Diventa Giornalista” i bambini potranno sperimentare il mestiere del giornalista nell’era digitale, appassionarsi alla scrittura e alla comunicazione attraverso le nuove tecnologie e imparare a lavorare in gruppo. Focus Junior e Mulino Bianco forniranno alle scuole partecipanti uno speciale kit con tutto il necessario per guidare la classe nella realizzazione del progetto, partendo dalla creazione di una redazione, spiegando le regole base del giornalismo e le nuove possibilità offerte dal digitale, così da arrivare a realizzare un vero giornale, che sarà esaminato e valutato dalla redazione di Focus Junior.

“Perché abbiamo deciso di fare una seconda edizione di questo progetto? Perché il mestiere del giornalista è ancora una professione che fa sognare i bambini e il giornalino di classe è un’attività ad alta soddisfazione, che insegna a scrivere con piacere, a osservare il mondo e a lavorare in gruppo” sottolinea il direttore di Focus Junior Sarah Pozzoli. “Ne abbiamo avuto la prova con i lavori che ci sono arrivati durante la prima edizione, a cui hanno partecipato oltre 700 scuole. Ogni giornalino che abbiamo ricevuto aveva qualcosa di interessante e curioso, ma soprattutto dimostrava che i bambini si erano divertiti e che ci avevano messo grande impegno. Diversi insegnanti ci hanno scritto che mai erano riusciti a ottenere tanta attenzione e buoni risultati come durante le ore dedicate al giornalino”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Focus Junior si rifà il look: nuova veste grafica sia per l’edizione cartacea che per il digitale

- # # # # #

Focus Junior si rifà il look

Focus Junior da giovedì 16 giugno si presenta al pubblico in una veste completamente rinnovata nell’edizione cartacea, digitale e sul web.
Il nuovo Focus Junior propone un restyling grafico che appare evidente già dalla copertina del magazine, grazie a immagini di maggiore impatto e un nuovo logo della testata. Sul fronte dei contenuti, oltre ai temi più classici legati a natura, scienza, animali e storia, viene dato più spazio agli argomenti che riguardano i ragazzi: tecnologia, comportamenti, emozioni, sport, avventura, mistero.
Le parole chiave sono curioso e divertente, grazie a nuovi spazi dedicati a giochi (anche in lingua inglese), barzellette e fumetti; multimediale, con contenuti extra (foto e video) legati ai servizi del magazine; attuale, con la nuova pagina Junior News, dossier e approfondimenti per spiegare il mondo ai ragazzi; innovativo, con una maggiore attenzione per tutto quello che riguarda le nuove tecnologie.
Novità importante è inoltre l’iniziativa Reporter Junior, grazie alla quale i lettori possono inviare foto, articoli, storie, diventando veri e propri protagonisti nella realizzazione dei contenuti, per il magazine e per il web.

“La riflessione da cui è partito questo profondo processo di rinnovamento – sottolinea il direttore Sarah Pozzoli – è che Focus Junior non deve più essere semplicemente una rivista o un sito, ma un brand costituito da magazine, web, social network, iniziative sul territorio, eventi, collaborazioni con le scuole. Abbiamo dunque scelto di operare un fondamentale cambio di prospettiva: dobbiamo essere noi ad andare dove sono i nostri lettori, anziché attendere che siano loro a cercarci. Ecco perché la nostra redazione lavora senza sosta per selezionare il meglio per i ragazzi di oggi, intercettando in questo modo le loro esigenze. Nostro obiettivo è far nascere la curiosità, creare un coinvolgimento: chi fa parte del mondo Focus Junior entra all’interno di una community che ti agevola, ti fornisce strumenti in più per diventare un adulto consapevole”.

Nell’ottica di una sempre maggiore sinergia e integrazione tra carta e web, anche FocusJunior.it si rinnova completamente. Il sito è aggiornato sia da un punto di vista grafico, con un nuovo layout più immediato e accessibile, sia dal punto di vista editoriale con nuove aree di contenuto, dalla scuola, agli animali, dagli approfondimenti scientifici e tecnologici a veri e propri laboratori interattivi. Il sito sarà completamente responsive per offrire una navigazione ottimale da tutti i dispositivi mobile, sempre più utilizzati dai ragazzi, con una forte connotazione di interazione da parte degli utenti che potranno inviare direttamente i loro contributi ed avere un canale diretto con la redazione di Focus Junior.

Il lancio del nuovo Focus Junior sarà supportato da una campagna di comunicazione declinata su tv per ragazzi del satellite e digitale terrestre.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Focus Junior lancia il progetto “Diventa giornalista”, nelle scuole da marzo a maggio 2016

- # # # # #

Focus Junior lancia il progetto Diventa giornalista

Focus Junior presenta “Diventa giornalista”, un progetto per avvicinare i ragazzi in età scolare all’universo del giornalismo e imparare a conoscere i meccanismi dell’informazione.  “Diventa giornalista con Focus Junior” propone agli insegnanti una breve e semplice guida per stimolare i ragazzi a creare il proprio giornalino scolastico confrontandosi con le regole base del giornalismo ma, allo stesso tempo, sfruttando le potenzialità dei nuovi media digitali.
L’intento è quello di insegnare nuove modalità di “lavoro educativo” perfettamente in linea col motto del magazine “divertirsi scoprendo il mondo”.
“Con questo progetto vogliamo dare agli insegnanti uno strumento in più per far amare la scrittura anche agli alunni più riluttanti. Ma non solo: vogliamo stimolarne la naturale curiosità, lo spirito di osservazione e il senso critico”, dichiara Sarah Pozzoli, direttore responsabile di Focus Junior. “Il giornalino di classe che nascerà da questo lavoro regalerà ai bambini un ricordo indelebile e tangibile di quanto sia importante il lavoro in team per creare qualcosa di bello e di unico, di cui andare orgogliosi”.
L’iniziativa, sviluppata in collaborazione con l’agenzia La Fabbrica, avrà luogo da marzo a maggio 2016 ed è rivolta agli alunni dell’ultimo triennio delle scuole primarie di tutta Italia. Alle scuole aderenti verrà inviato un kit del giornalista con un vademecum per l’insegnante e tutto il know-how per guidare la classe nel portare a termine il proprio prodotto editoriale.
Le linee guida del vademecum risponderanno in maniera puntuale alle domande fondamentali per l’approccio dei bambini al mondo dell’informazione: Come nasce un articolo? Che cos’è un timone? Perché le fotografie sono importanti? Come si fa a distinguere una notizia vera da una falsa? Si può fare un’inchiesta solo con lo smartphone? Che cosa significa scrivere per il web, qual è la differenza con la carta e perché è importante trovare il modo di essere più visibili sui motori di ricerca? Come si apre un blog o come si crea un giornalino digitale? E come si usano i contenuti multimediali al loro interno?
Ciascuna classe avrà tempo fino al 30 maggio per inviare il proprio lavoro alla redazione di Focus Junior, che a settembre selezionerà il migliore e lo pubblicherà sul magazine o sul sito. La classe vincitrice potrà inoltre passare un’intera giornata nella redazione di Focus Junior.
“Diventa giornalista” è solo la prima delle molte iniziative che Focus Junior dedica ai bambini e alle scuole, per dare la possibilità di apprendere divertendosi, di scoprire l’importanza del gioco di squadra ma soprattutto di capire come cambia il lavoro nell’epoca del digitale.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Focus Junior e il Politecnico di Milano insieme per ‘Tutti insieme all’università’

- # # #

Focus Junior e il Politecnico di Milano, dopo il successo delle precedenti edizioni, presentano la nuova edizione del progetto “Tutti insieme all’università”, rivolto ai bambini dai 7 ai 13 anni: cinque appuntamenti per assistere, con qualche anno d’anticipo, a vere e proprie lezioni universitarie dedicate ai grandi temi della scienza con i migliori professori del Politecnico di Milano.

Gli incontri, che avranno luogo da febbraio a marzo, sono pensati per soddisfare la curiosità di bambini e ragazzi con contenuti innovativi, divertenti e stimolanti, che aiutano a scoprire il mondo in modo nuovo e intelligente, pienamente nell’ottica dell’educare divertendo che guida l’attività del brand Focus Junior.

Si inizia il 27 febbraio con un doppio appuntamento alle 10.30 e alle 12.00: esperimenti concreti di fisica guideranno i ragazzi tra fantascienza e realtà nei film della saga di Star Wars, con uno sguardo alle più recenti invenzioni della tecnologia.
Gli incontri proseguono poi il 5 marzo, con le emozioni dei robot, il 2 aprile con la scoperta dei motori del futuro, il 9 aprile con le tecniche di design di gioielli di carta rispettosi dell’ambiente, fino ad arrivare all’ultima lezione del 14 maggio sul funzionamento dei videogiochi, smontando il meccanismo di tre fra i più popolari.
Mentre i piccoli “studiano” i genitori verranno accompagnati in un tour all’interno del campus del Politecnico di Milano.

La partecipazione è gratuita, con un massimo di 400 partecipanti per ciascuna lezione.
Basta iscriversi sul sito del Politecnico, nell’apposita sezione dedicata agli eventi: www.eventi.polimi.it.

articoli correlati