AGENZIE

FCB Milan vince la gara lanciata da ADR, per la comunicazione istituzionale e gli eventi

- # # # #

fcb milan adr

Si è conclusa con la vittoria di FCB Milan, l’agenzia guidata dal CEO Giorgio Brenna (nella foto) con Fabio Bianchi e Francesco Bozza, la gara che ha visto coinvolte diverse strutture.

La società, parte del Gruppo Atlantia, gestisce e sviluppa gli aeroporti di Roma Fiumicino e Ciampino e svolge tutte le attività connesse e complementari alla gestione aeroportuale, garantendo eccellenza nella qualità e nella sicurezza.
L’assegnazione riguarda sia la comunicazione istituzionale e legata agli eventi, sia quella per i servizi aeroportuali dedicati ai passeggeri.

L’aeroporto di Fiumicino nel 2018 ha conseguito un importante riconoscimento internazionale, il “Best Airport Award”. Si tratta del premio più ambito da parte della industry aeroportuale, che viene assegnato ogni anno al miglior aeroporto a livello internazionale dall’associazione indipendente Airports Council International (ACI), sulla base delle valutazioni di un panel di autorevoli esperti della Commissione europea, di EUROCONTROL, della Conferenza europea dell’aviazione civile (ECAC) e della European Travel Commission.

Questo premio si aggiunge ai riconoscimenti già ottenuti sempre nel 2018 da Skytrax (“World’s Most Improved Airport” e “4 Star Airport”) e da ACI (“Airport Service Quality Award”) che hanno certificato il primato assoluto di Fiumicino anche nella qualità dei servizi offerti ai passeggeri.
“Siamo davvero felici e non vediamo l’ora di iniziare a lavorare con ADR a progetti ed eventi destinati a dare ancor più lustro a questa eccellenza italiana”, dichiara Fabio Bianchi, Managing Partner di FCB Milan.

 

Credits
Agenzia: FCB Milan
Massimo Verrone – Creative Director
Gianluca Belmonte – Associate Creative Director
Francesco Rossetti – Art Director
Valentina Ceccarelli – Art Director
Paolo Costella – Strategic Planner
Debora Marcatto – Strategic Planner Junior

articoli correlati

MEDIA

Retail experience firmata Integer per scoprire Sky Q a Fiumicino

- # # # # #

Integer

Integer ha ideato un progetto di retail experience nuovo e coinvolgente per permettere al grande pubblico di scoprire Sky Q, la piattaforma che offre l’esperienza di visione dei contenuti Sky più evoluta di sempre.

Da qualche settimana al Gate B4, Terminal 1 dell’Aeroporto di Roma Fiumicino, nel nuovo Spazio Sky è possibile vivere l’esperienza Sky Q a 360°. Nell’area demo è possibile provare tutte le innovative funzioni di Sky Q, tra cui in particolare il Controllo vocale che permette di cercare film e programmi, cambiare canale “parlando” alla TV con il microfono presente all’interno del telecomando.

20 mq di ledwall, attivo 7 giorni su 7 con contenuti video creati ad hoc per le principali caratteristiche di Sky Q, i video vengono alternati alla trasmissione di eventi in diretta (Sky TG24, X-Factor, partite di Serie A e Uefa Champions League).

Fino al 15 gennaio, circa 2.7 mio di persone potranno vivere l’innovativa tv di Sky attraverso questo nuovo spazio, unico in Italia per ambiente, tipologia di clienti e allestimento.

Integer ha ideato e sviluppato il progetto, occupandosi di analisi della customer experience, studio dello spazio, design, scelta di materiali e supervisione produttiva, sviluppo e definizione dei contenuti, esecuzione della campagna affissione a supporto tramite pannelli retro illuminati.

Credits

Client: Sky Italia
Agenzia: Integer
Project: Sky Q Experience Fiumicino
Group Creative Executive Directors: Gina Ridenti e Hugo Gallardo
Creative Director: Rossana Tocchi
3D Artist&Graphic Designer: Alessandro Dell’Aia
Art Director content e ATL: Giuliana Smeraldi e Anna Taschini
Copywriter: Manuel Bonardi
Client Service Director: Gianluca Cappiello
Account Director: Paola Chiesa
Account Executive: Claudia Ficarelli
Head of Events & Production: Barbara Trivella
Event Producer: Fabio Bellifemine

articoli correlati

MEDIA

Editalia sbarca a Fiumicino con Clear Channel

- # # # #

editalia fiumicino

Editalia, la nota azienda editoriale appartenente al Gruppo Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e operante anche nei multipli d’arte e nella numismatica, “debutta” all’aeroporto di Fiumicino con progetto di comunicazione nell’area Expo A12, gestita da Clear Channel.

“Editalia ha assunto il ruolo di capofila nel progettare opere che valorizzano il patrimonio dei saperi artigianali e nel mettere questo patrimonio a disposizione di collezionisti privati e imprese”, commenta Egidio Donato, Direttore Commerciale e Marketing di Editalia. “Portare il capitale del “saper fare” italiano e la percezione dei mestieri d’arte presso il grande pubblico è lo scopo del nostro lavoro e lo stand di Fiumicino è una straordinaria vetrina”.
Per i primi 3 mesi del 2016, all’interno dei 18 mq dell’area espositiva, situata nel Molo B  dove operano anche Alitalia e SKYTEAM, i passeggeri potranno ammirare 2 preziose collezioni di medaglie, oltre a vedere interessanti immagini sulla Scuola dell’Arte della Medaglia visualizzate su uno schermo.

La prima è rappresentata dalle Medaglie Celebrative coniate dalla Zecca dello Stato e dedicate a Papa Francesco per il Giubileo della Misericordia, San Giovanni XXIII e San Giovanni Paolo II. Insieme sono esposti tre prestigiosi volumi fotografici, ciascuno ricco di centinaia di immagini storiche, che tracciano un emozionante viaggio nella memoria ripercorrendo le tappe più significative dei pontificati.
La seconda collezione è dedicata alla Storia della Lira, celebrata attraverso preziose riconiazioni di monete celebri e volumi di pregio con esclusive copertine in argento sbalzato, che rievocano gli eventi storici e i protagonisti più significativi della vecchia valuta nazionale. La collezione si completa con le originalissime banconote coniate, un progetto unico al mondo in nato collaborazione con Banca d’Italia, che suggella la cartamoneta, necessariamente deperibile col passare del tempo, nella durezza del metallo prezioso.

Oltre all’area espositiva, la comunicazione Editalia prevede di generare un forte impatto sull’audience aeroportuale attraverso l’utilizzo del Diginetwork, circuito digitale di Clear Channel dedicato ad azioni tattiche e studiato per assicurare la copertura dell’aerostazione attraverso schermi digitali HD formato portrait, perfetta soluzione per campagne tattiche con contenuti sincronizzati sugli schermi per garantire massimo impatto creativo e copertura, unitamente a 2 maxi billboard, sempre gestiti dalla stessa media company, posizionati in punti chiave del flusso passeggeri.

articoli correlati

MEDIA

Clear Channel Italia presenta il nuovo asset pubblicitario per Aeroporti di Roma. Obiettivo 2014: +30%

- # # # # #

Clear Channel Italia ha presentato ieri sera a Milano il nuovo progetto di rinnovamento degli spazi pubblicitari degli aeroporti della capitale al mercato della comunicazione.  Adr, la Società Aeroporti di Roma ha deciso di cambiare il proprio modello di business nell’advertising per rispondere in modo più efficiente alle mutate esigenze del mercato e dei clienti che investono nell’asset pubblicitario aeroportuale, punto di riferimento dell’out of home, scegliendo Clear Channel Italia. “Ci vogliamo concentrare sul nostro core business, focalizzandosi sul nostro core business: i servizi alle compagnie aeree e ai passeggiari”, ha confermato Lorenzo Lo Presti, amministratore delegato di Adr, “affidabndo quindi le altre attività a partener di grande valore ed esperienza, in grado di svilupparne tutte le potenzialità”. Nell’ottica della business partnership tra CC Italia e Adr, è in corso di sviluppo un progetto ambizioso di innovazione dell’asset pubblicitario, che coinvolgerà i 41 milioni di passeggeri che nell’ultimo anno sono transitati sugli scali della capitale. Quattro sono le principali linee guida del nuovo piano pubblicitario: ‘less is more, con la riduzione del 40% degli spazi pubblicitari; l’adozione di nuove tecnologie e impianti digitali per i quali Adr ha programmato un notevole investimento; installazione di impianti iconici e backlit di forte impatto e qualità; adozione di tecnologie e piattaforme volte a favorire una forte interazione con le audience presenti in Adr. L’adozione di queste nuove tecnologie e la presenza del digitale, consentirà di avere quella flessibilità, prossimità e immediatezza che valorizzeranno ulteriormente l’offerta commerciale, sfruttando al massimo le sinergie con gli operatori retail presenti in aeroporto, garantendo un marketing di prossimità ma soprattutto anche una forte complementarietà con la comunicazione televisiva e web. L’ambiente aeroportuale consente di avere delle profilazioni molto puntuali sulle diverse tipologie di target audience; inoltre anche i flussi sono molto definiti, per cui questi aspetti hanno consentito a Clear Channel di sviluppare un’offerta commerciale volta a contattare e intercettare in modo puntuale il target audience desiderato dall’advertiser, ottimizzandone l’investimento pubblicitario. Ulteriori affinamenti e sviluppi in tal senso verranno realizzati attraverso i due prossimi step di approfondimento: ricerche di mercato ad hoc da settembre 2014 e misurazione della pressione pubblicitaria per mezzo di AudiOutdoor tra fine 2014 e inizio del 2015. Ciò consentirà a tutti i settori e categorie merceologiche di potersi non solo avvicinare al media dell’Aeroporto, ma di poter impattare positivamente sul proprio target per mezzo dei più innovativi sistemi di comunicazione, siano essi pannelli sia nuovi prodotti digitali e iconici, come anche eventi di contatto con il consumatore/utente. Il tutto in modo mirato mantenendo sempre alto il valore della combinazione tra razionalità di comunicazione ed impatto emotivo e coinvolgendo qualsiasi target e profilo sociodemografico, dal top manager fino al turista low cost. Il progetto prevede un’articolata offerta digitale, dedicata ad azioni tattiche e impianti iconici di grandi impatto. I circuiti digitali saranno formati da oltre 200 schermi digitali, in alta risoluzione, da 65” e 55”, posizionati nei punti strategici di transito e stazionamento dei passeggeri, garantendo così la copertura del 100% dei viaggiatori. “Il progetto per Adr farà degli scali romani un benchmark nell’advertising degli aeroporti europei e del mondo in termini di innovazione ed esclusività. Questo è un momento di grande soddisfazione per Clear Channel perché con questa operazione si dà continuità alla strategia globale del gruppo che punta su standard qualitativi e di professionalità di alto livello”, ha dichiarato Paolo Dosi, ceo di Clear Channel che con l’occasione, a margine della presentazione, ha fatto il punto con Today Pubblicità Italia sui risultati e sugli obiettivi 2014. “Dopo un 2013 in cui abbiamo profondamente trasformato il nostro business, chiudendo sostanzialmente stabili come ricavi, ma recuperando importante marginalità dopo anni in cui si era erosa la redditività – ha esordito Dosi – abbiamo iniziato a raccogliere i frutti del lavoro svolto”. Il primo semestre chiude infatti “con un aumento delle revenue del 23%”. Ovviamente questo dato include l’acquisizione di Aeroporti di Roma, tuttavia, sottolinea il ceo di Clear Channel Italia, “anche a perimetro invariato cresciamo del 6%. Sono risultati molto soddisfacenti – conclude Dosi -, che rappresentano una base eccellente per raggiungere l’obiettivo del 2014: un incremento del 30% che ci farebbe diventare il primo player italiano in OOH con una quota di mercato superiore al 30%. La nostra strategia è puntare su Arredo urbano e Aeroporti (Fiumicino, Ciampino, Treviso e Venezia e, probabilmente, prossimamente Verona, ndr), mentre nei Poster stiamo privilegiando la qualità, riducendo il numero degli impianti e conservando solo quelli in grado di garantire all’investitore un valore aggiunto”.

articoli correlati

MEDIA

Mercedes-Benz sceglie Clear Channel e Fiumicino per la nuova classe C

- # # # # #

L’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino ha fatto da cornice al lancio del nuovo modello del segmento C di Mercedes-Benz. Per promuovere la nuova berlina, la Casa di Stoccarda ha scelto, nell’ambito delle attività di comunicazione a supporto del lancio, la multinazionale Clear Channel, che dal 1° Gennaio 2014 ha avviato una partnership con ADR nella  gestione e commercializzazione, in esclusiva, degli spazi pubblicitari, con un importante know-how nel settore aeroportuale.   Il progetto di comunicazione prevede una Domination dell’aeroporto Leonardo Da Vinci dove incontrare il target business qualificato e mirato attraverso una campagna temporanea iniziata ai primi di Marzo.

“Sono particolarmente legato a questo evento in quanto si tratta della prima Domination realizzata da Clear Channel Italia in ADR”, spiega  Paolo Dosi, CEO di Clear Channel Italia. “È stato un progetto che ritengo veramente esemplificativo degli obiettivi di comunicazione condivisi con il cliente. Eleganza, armonia  e impatto sono le sensazioni che si provano avvicinandosi a questa Domination che sono in totale sintonia con l’immagine di Mercedes”.

Dopo aver analizzato e condiviso le richieste di Mercedes-Benz, Clear Channel ha messo a disposizione tutte le opportunità disponibili al fine di assicurare una campagna ad alto impatto emozionale, che garantisse una comunicazione efficace attraverso un marketing di prossimità.

Nel dettaglio, sono la zona T1- Check-In e l’Area del molo B degli imbarchi dei voli domestici che hanno ospitato le tre aree espositive dedicate al nuovo modello, costantemente visitate dai passeggeri in partenza e in arrivo che hanno così potuto ammirare, in anteprima, la nuova Classe C.

La pianificazione è stata curata dalla divisione Newcast di FUEL.

“Abbiamo voluto presentare la nuova Classe C direttamente nel suo mondo, al suo target di riferimento, con una comunicazione diretta e intuitiva, al tempo stesso efficace e premiante”, conclude Cesare Salvini, Direttore Marketing Mercedes-Benz Cars in Italia. “Per questo motivo abbiamo elaborato un concept ad hoc insieme a DLV BBDO Roma, la nostra agenzia creativa. Siamo riusciti a raccontare le principali innovazioni di questa vettura con un linguaggio che strizza l’occhio agli uomini d’affari, abituati a viaggiare per lavoro, creando un concreto ed ironico collegamento tra due diversi mondi della mobilità aeroportuale e automobilistica”.

articoli correlati