BRAND STRATEGY

Linus, Nicola Savino e Fedez raccontano la potenza della rete Vodafone nella nuova campagna TV firmata Utopia

- # # # # #

Vodafone

Arriva una nuova campagna dedicata alla Giga Network di Vodafone, la nuova generazione di rete che combina i più moderni apparati, le più innovative soluzioni digitali e le tecnologie più evolute.

 

Questa volta il soggetto è la Giga Network Fibra, e a raccontare la superiorità della rete Vodafone anche a casa ci sono tre ospiti d’eccezione: la coppia Linus e Nicola Savino di radio Deejay e Fedez.

 

Nella nuova campagna TV, costruita in due episodi, la potenza della Giga Network Fibra viene messa gentilmente a disposizione da una famiglia Vodafone che ospita a casa propria i due deejay e Fedez. Con il Giga Wi-Fi di casa, i tre protagonisti riescono a trasformare una semplice cucina in un vero e proprio studio radiofonico e a raggiungere in diretta milioni di persone in tutta Italia.

 

 

La nuova campagna, è realizzata da Utopia, la casa di produzione è Akita Film, la regia è di Tommaso Berté. Gli spot sono on air su tutte le principali emittenti televisive nei formati 60, 45, 30 e 15 secondi.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Facile.it si impegna nel confronto ADSL con lo spot “Le cotolette”- Firma NL&M

- # # # #

fibre facile.it

Facile.it torna in televisione con una nuova campagna televisiva dal titolo molto curioso: Le cotolette. Giocando su due grandi passioni italiane, la cucina e lo sport, grazie alla creatività firmata dall’agenzia Nadler Larimer & Martinelli, questa volta ad essere protagoniste dello spot, che si avvale della produzione di The Bigmama, sono le offerte ADSL e fibra.

 

La scena si svolge in una cucina dove un cuoco provetto cerca di cimentarsi con una delle ricette più classiche della tradizione lombarda: la cotoletta, appunto; sul più bello, però, la linea ADSL lo abbandona e la ricetta online sparisce davanti ai suoi occhi rischiando di fargli rovinare il piatto perfetto.
Eppure, suggerisce un’amica alle sue spalle, la soluzione è semplice; con Facile.it si può trovare la linea migliore e non rischiare di essere abbandonati dalla connessione nel momento del bisogno.
Ecco che a quel punto il “cuoco” si trasforma in tifoso, se la linea ADSL che l’amica ha trovato su Facile.it risolve questi problemi garantendo di navigare in velocità e al miglior prezzo allora anche lui non correrà più il pericolo di perdersi i gol delle partite da guardare in streaming. La soluzione è facile, anzi è Facile.it, Facile.it, Facile.it!

 


“Con questa campagna”, ha dichiarato Marco Giorgi, Direttore Marketing di Facile.it, «abbiamo voluto puntare i riflettori su una delle opportunità di risparmio che, nell’ultimo periodo, sta riscuotendo maggiore attenzione su Facile.it, l’ADSL. Secondo un’indagine condotta per nostro conto da mUp Research in occasione dell’apertura del Facile.it Store di Milano è emerso che quasi il 40% degli italiani vorrebbe risparmiare su questo costo, ma solo pochi riescono a farlo, eppure la soluzione è a portata di…click”.

È così che Facile.it ha scelto di puntare con decisione sull’ADSL per la sua nuova campagna pubblicitaria; lo spot, in onda da ieri, sarà in programmazione con due flight, da 30’’e da 15’’, sulle reti Mediaset, Cielo, TV8, Sky e Discovery e sui principali canali web a cominciare da YouTube. Questa non è che la prima tranche di creatività televisive dedicate da Facile.it al prodotto ADSL e fibra. La pianificazione sarà molto forte nel 2019, pari a circa 2.000 GRP.

Inoltre, data la volontà di Facile.it di replicare il successo ottenuto sulle assicurazioni negli altri verticali, partendo appunto da ADSL, si sta già lavorando ai successivi spot dedicati ad ADSL e fibra, che occuperanno gli schermi fino al 2021 con crescenti investimenti media ogni anno, come già fatto tra l’altro per le assicurazioni auto da 2011 in avanti.
Alla realizzazione hanno collaborato il produttore esecutivo Lorenzo Borsetti, il responsabile della direzione creativa Dario Primache, l’art director Lorenzo Ponzecchi e il copywriter Antonio Munafò.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Wind: on air il nuovo spot dedicato all’offerta FIBRA 1000, con Fiorello e Fabio Rovazzi

- # # # # #

Wind Fibra 1000

Wind torna in tv con un nuovo spot dedicato a “FIBRA 1000“, la proposta convergente che conferma il posizionamento di Wind come “scelta solida” per le famiglie.

 

Nel nuovo spot ritroviamo Fiorello nelle vesti di un detective molto perspicace, pronto a smascherare un intruso che si è barricato a casa di una famiglia Wind e che non ha alcuna intenzione di abbandonare l’abitazione perché, grazie alla Fibra Wind, può navigare alla massima velocità.

 

L’intruso è Fabio Rovazzi, decisamente fiber-addicted che, anche se catturato dopo un imponente blitz, è altrettanto soddisfatto perché ha 100 Giga Wind con cui può continuare a navigare anche in mobilità, fuori casa.

 

Al centro della comunicazione “FIBRA 1000” la proposta semplice e chiara che offre Mega Wi-Fi a casa e 100 Giga al mese per gli smartphone Wind di tutta la famiglia al costo di 24,99 euro al mese, con attivazione gratuita, disponibile anche per Adsl e partita IVA con gli stessi costi e condizioni.

 

Credits
Regia: Sydney Sibilia
Casa di Produzione: Alto Verbano
Musica: The Who – Who Are You – 1978

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fibra Family: il back-to-school di Wind. Fiorello protagonista

- # # #

fibra family

Wind inaugura il “back to school” con un nuovo spot dedicato a Fibra Family, l’offerta Wind che soddisfa le esigenze di tutta la famiglia. Una soluzione completa, con Fibra in casa e Giga in mobilità, che conferma il posizionamento del brand Wind come scelta solida per le famiglie.

Protagonista assoluto Fiorello: incuriosito dal comportamento del suo husky Lao, che punta assiduamente lo sguardo verso la casa dei vicini, inizia a commentare le classiche scene di vita familiare. Il papà è al PC e, grazie alla Fibra di Wind, non perde, nemmeno per un istante, le azioni della sua squadra del cuore. Mamma e figlia, invece, scaricano divertite i loro video preferiti. E il figlio, rientrando a casa, chatta dal suo smartphone grazie ai Giga inclusi con Fibra Family.

Al centro della comunicazione dello spot: Fibra Family’ di Wind, la soluzione completa per la famiglia che consente di risparmiare fino a 400 euro l’anno, cone connessione in fibra ottica Fibra Family: il back to school di Windfino a 1000 Mega per la casa, minuti illimitati e 120 Giga, di cui 20 per la propria sim e 100 Giga da condividere con gli smartphone di tutta la famiglia. È, inoltre, possibile aggiungere, con 5 euro in più al mese, fino a tre ulteriori sim, con 5 Giga e 500 minuti.

Per i clienti con Partita IVA, interessati ad una soluzione altrettanto vantaggiosa per la propria attività, ‘Fibra Family’ diventa ‘Fibra Company’, con Fibra fino a 1000 Mega e chiamate illimitate da fisso, 120 Giga e minuti illimitati per la propria sim mobile.

Lo spot di TBWA|Italia è programmato sulle maggiori reti tv nazionali ed è disponibile sul canale Youtube di Wind.

L’offerta Fibra Family è anche al centro di una campagna affissioni che coinvolge le principali città italiane.

 

Credits
Agenzia: TBWA
Direzione Creativa: Hugo Gallardo
Regia: Sydney Sibilia
Produzione: Alto Verbano
Post produzione: Xlr8
Musica: Black Eyed Peas – I gotta a feeling

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Optima Italia lancia la nuova campagna dedicata alla fibra e ispirata al cinema. Con Red Ronnie, Bobby Solo e Alessia Mancini

- # # # # # #

optima

Optima Italia lancia domenica la nuova campagna adv per presentare al pubblico la sua offerta integrata, con la grande novità della fibra inclusa nei servizi già presenti nel Tutto-In-Uno. L’offerta del brand, infatti, prevede la fornitura di fibra, telefono, luce e gas con un’unica bolletta e a un unico canone mensile personalizzato sulle esigenze di consumo di ciascun cliente. La campagna, al via da domenica 2 aprile fino a sabato 29, andrà in onda su scala nazionale, su radio, web e TV sulle reti Mediaset.

Testimonial dello spot “Gli acchiappabollette”, della durata di 30 secondi, sarà Red Ronnie con un breve cameo di Bobby Solo. Come nel primo flight, andato in onda a ottobre 2016 e che proponeva una citazione del film “Ritorno al futuro”, anche questo spot ripercorrerà le più importanti tappe della storia del cinema, ispirandosi a un altro grande successo. Lo spot più lungo di 60 secondi avrà come testimonial invece Alessia Mancini che descriverà le caratteristiche del prodotto Optima, con il contributo di alcuni dipendenti dell’azienda che compariranno per pochi secondi fornendo ulteriori dettagli. Sono previsti anche dei passaggi all’interno del programma “Avanti un altro!” su Canale 5, con una telepromozione che vedrà protagonisti i conduttori Paolo Bonolis e Luca Laurenti.

“Anche in questa campagna puntiamo a dare un messaggio incentrato sulla semplificazione della vita di famiglie e imprese con l’aggiunta della fibra nella nostra ricca offerta integrata. Facilitare la gestione delle utenze ai nostri clienti attraverso la bolletta unica e il canone unico personalizzato sulle esigenze di consumo, rimane il nostro obiettivo e vogliamo comunicarlo al meglio, anche grazie alla collaborazione di importanti testimonial”, ha dichiarato Antonio Pirpan, Responsabile Brand e Comunicazione di Optima Italia. La creatività della campagna e l’organizzazione dello spot da 30 secondi sono stati curati da Optima Brand & Entertainment di Optima Italia con la produzione di Run Comunicazione. Lo spot da 60 secondi e i messaggi promozionali all’interno di “Avanti un altro!” sono stati realizzati in collaborazione con Mediaset.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Tiscali presenta la sua nuova visual identity e la sua mission. Il riposizionamento è firmato Serviceplan e Goodmind

- # # # # # # #

Tiscali

Tiscali ha presentato ieri la sua nuova immagine e la sua mission di libertà: portare la banda ultralarga ovunque, sia in fibra sia con la rete proprietaria wireless su tecnologia LTE (WFTTH Wireless Fiber To The Home) utilizzando le frequenze 3.5GHz, per raggiungere rapidamente anche i luoghi difficilmente raggiungibili via cavo con offerte “che liberano il cliente”.

Una sfida che il nuovo management, forte di un passato da first mover, sta rilanciando con coerenza e determinazione. Tiscali, da sempre sinonimo di innovazione, oggi lo è ancora di più ponendosi come un player in grado di giocare un ruolo crescente nel mercato delle TLC, grazie a un utilizzo della tecnologia considerata sempre di più come fattore di libertà e progresso. Obiettivo: raggiungere 1 milione di clienti con un mix diversificato di tecnologie rispetto ai 700.000 attuali che garantirà una marginalità migliore.

Un approccio diverso al mondo “Internet”, dove rimangono strategici sia il sito di informazione Tiscali.it sia la concessionaria di pubblicità Veesible.

Per raggiungere questo ambizioso traguardo, Tiscali mette in campo investimenti di rete, in innovazione e anche il ritorno alla comunicazione pubblicitaria a partire dal rilancio del suo brand con un nuovo logo. Un logo, che unisce il rigore di uno stile essenziale alla originalità di un tratto a pennello, rappresentando un accostamento tra il sapere della tecnologia avanzata di Tiscali e il sapore del fatto a mano. La lettera T è un gesto veloce, una firma spontanea, ma solida che comunica l’individualità di Tiscali e del suo nuovo posizionamento.

Non meno importanti, i colori: le cromie definite per la nuova identità di Tiscali, che uniscono un colore fra l’azzurro del cielo, il verde dei mari e un grigio intenso, contribuiscono ulteriormente a comunicare il concetto di libertà del posizionamento dell’azienda. Una grafica che intende riproporre a livello visivo gli stessi valori che stanno dietro l’impegno di Tiscali verso i propri clienti e ribadire ancora una volta i concetti chiave di performance e libertà: “La libertà non si lega a nessuno”.

A partire da marzo Tiscali torna in comunicazione con il portale web completamente rinnovato nel look&feel e con la campagna di lancio di 4G+, la banda ultralarga wireless con le prestazioni della fibra, finalmente disponibile anche per le case non raggiunte dalle connessioni via cavo. Protagonista di questa campagna, veicolata attraverso affissione locale, web e nuovi materiali punto vendita, è una donna misteriosa che conosceremo meglio nei prossimi mesi. È una donna bruna con un viso solare e mediterraneo, attraente ma non appariscente, sicura di sé, libera e anticonformista. Alcuni dettagli ci rivelano la sua forte personalità e una vita indipendente e libera da stereotipi e luoghi comuni: una potente maximoto e una giacca di pelle nera per correre veloce lontano dai luoghi comuni, un tatuaggio senza fronzoli che è il manifesto della sua vita: “La libertà non si lega a nessuno”.

È la libertà che consente di avere, grazie alla tecnologia più innovativa, le stesse prestazioni della fibra senza i limiti anche infrastrutturali dei suoi fili, senza gli inconvenienti e i legami a cui essa costringe. È la libertà che diventa il segno di una marca che può permettersi il lusso di considerare il desiderio di libertà dei propri Clienti, di renderli un po’ più liberi di scegliere senza la minaccia di penali, lungaggini burocratiche e perdite di tempo. È la filosofia di una marca che vuole consumatori sempre più consapevoli per continuare a crescere.
Lei si trova in una bellissima casa immersa nella natura, di fronte a un mare infinito e un cielo azzurro che si perdono nell’orizzonte. I vari soggetti della campagna raccontano alcuni momenti della sua giornata: l’arrivo in moto a casa e alcuni attimi di libertà e relax duranti i quali lei è in contatto via web col resto del suo mondo, un mondo più bello e affascinante anche della casa più bella e affascinante di questo mondo.

La headline di questa campagna di lancio sintetizza, con un linguaggio chiaro e diretto, l’essenza del nuovo servizio 4G+ sottolineando i vantaggi di avere a casa una rete ultralarga che ha le stesse prestazioni e velocità della fibra senza però avere bisogno di una connessione via cavo: “Goditi la velocità della fibra senza fili”.

Prossimamente saranno girati i nuovi spot TV e web con un testimonial di eccezione che incarna genuinamente il valore della libertà. Un personaggio che interagirà con la misteriosa ragazza – aiutandoci, forse, a conoscerla meglio – e che racconterà la sua filosofia di vita e la sua idea di libertà. Gli stessi valori che stanno dietro l’impegno di Tiscali a dare ai propri Clienti un’offerta che è imbattibile nella sua chiarezza e trasparenza, nella sua performance e nella sua libertà.

La Casa della Comunicazione, attraverso Serviceplan e la partnership con Goodmind, ha reinterpretato, dato forma e reso tangibile il valore della libertà attraverso la nuova visual identity e il riposizionamento di marca che, in modo sinergico e complementare, offrono un chiaro segnale di discontinuità nel segno di una nuova libertà.

Lo sviluppo della visual identity, compreso lo studio di un nuovo logo, è stato affidato a Goodmind, agenzia di consultancy&design parte del gruppo Pininfarina, che ha lavorato in team con l’agenzia di comunicazione Serviceplan che ha studiato il riposizionamento di marca e la nuova comunicazione.

CREDITS CASA DELLA COMUNICAZIONE
Project management: Alessandro Langiu

Serviceplan
Art direction: Iva Kisyova
Copywriting: Gianluca Sales
Direzione creativa: Oliver Palmer

Goodmind
Design: Mariaelena Gianmoena
Design: Melissa Cronenbold Simon
Direzione strategica: Ilaria Scardovi

articoli correlati

AZIENDE

Fastweb: UBB a 200 Mbit/s per metà degli italiani entro il 2020

- # # # # #

fastweb

L’amministratore delegato di Fastweb, Alberto Calcagno, ha annunciato stamattina a Milano, in un incontro con la stampa, il potenziamento della rete in fibra fino a 200 megabit al secondo, con un deployment che inizierà “da lunedì prossimo”, partendo dalle “città di media dimensioni”, 35 entro quest’anno. L’obiettivo è estendere la copertura a 200 Mbit/s al 50% della popolazione italiana, cioè 13 milioni di famiglie e imprese in oltre 500 città, entro il 2020. Il nuovo piano, se le condizioni di mercato rimarranno favorevoli, andrà ad ampliare il precedente piano quadriennale, che a fine 2016 avrà raggiunto con la rete in fibra ottica di Fastweb 7,5 milioni di famiglie ovvero il 30% della popolazione italiana.
Con questo nuovo progetto, Fastweb rafforza la sua missione: dare la massima velocità internet al massimo numero di italiani, ovunque si trovino. Come già accennato, le prime città ad essere collegate fino a 200 megabit al secondo l’11 aprile saranno comuni di medie e piccole dimensioni, proprio le zone che – distanti dai grandi centri urbani italiani – hanno più bisogno della infrastruttura a banda ultralarga per essere competitive. Si comincia da Arezzo, Viterbo, Riccione, Rimini, Trento, Massa, Pistoia, Caserta, che saranno seguite da nuove aperture in ogni mese successivo, per arrivare a 1 milione di case raggiunte dai 200 megabit a fine 2016 e a 13 milioni di case al 2020.
Il piano avanzerà con due filoni di attività in parallelo: da una parte saranno realizzati i lavori per collegare in fibra nuove città di medie dimensioni (fino ai 100 mila abitanti) direttamente in tecnologia eVdsl che eroga velocità fino a 200 megabit al secondo; contemporaneamente sarà realizzato l’upgrade a tecnologia eVdsl nelle città di dimensioni medio-grandi già raggiunte dalla fibra ottica del piano Fastweb 2014-2016. Il piano di estensione e upgrade, nella sua interezza, prevede investimenti per 500 milioni di euro cumulati nel periodo 2017-2020 che saranno interamente autofinanziati.

“Il piano che annunciamo oggi”, ha commentato Calcagno, “è estremamente importante per l’Italia. Come prima cosa, porta 200 megabit al secondo agli italiani partendo dalla provincia e dai centri minori. La mia speranza è che qualunque giovane di queste cittadine che desideri fare una professione digitale sia in grado di sceglierla ed esercitarla senza essere obbligato a trasferirsi in una grande città. Noi abbiamo sempre detto no a un’Italia a due velocità. Inoltre il nostro piano contribuisce agli obiettivi dell’agenda digitale del Governo. L’Italia sta risalendo la classifica della diffusione della banda ultralarga: già l’anno scorso siamo stati il Paese europeo che è cresciuto di più in termini di copertura della rete in fibra ottica e in due anni, grazie anche all’incisiva azione del Governo, abbiamo colmato il gap infrastrutturale con un Paese come la Francia. Il piano di Fastweb presentato oggi, portando la fibra ai cabinet che collegano milioni di case prima non raggiunte dalla banda ultralarga, è propedeutico alla stesura dell’ultimo miglio in fibra, quando essa sarà realizzata da Enel, Metroweb o Tim o altri operatori”.In forte sviluppo anche il fronte mobile, “con il 20% dei clienti che hanno adottato il WOW FI” e la “prossima implementazione della connettività 4G”.

Quanto alle attività di comunicazione, Fastweb ha confermato la prosecuzione della creatività “serie Bolt” per tutto il territorio nazionale. Parallelamente all’estensione effettiva della rete a 200 Mbit/s, il carrier attiverà anche campagne di comunicazione areali per portare a conoscenza dei consumatori la novità in arrivo, che coinvolgeranno media locali (radio e stampa), OOH e punti vendita, nonché la App, già disponibile ma di cui è prossimo il lancio ufficiale.
Confermati anche i due partner attuali: Take per la creatività e Vizeum per la pianificazione.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Usain Bolt corre con Fastweb per il nuovo spot istituzionale. Firma Take

- # # # # # #

Usain Bolt spot Fastweb

Fastweb lancia il nuovo spot istituzionale dedicato alla velocità, stabilità e potenza della propria fibra ottica con protagonista Usain Bolt.

La creatività è stata ideata da Take (direzione creativa di Arturo Massari). La casa di produzione è BRW Filmland e la regia dei Sämen. La pianificazione è curata da Vizeum. La musica è “Run boy run” di Woodkid.

A partire dal 9 gennaio la campagna sarà trasmessa in TV, su Rai, Mediaset e La7, sui canali satellitari di Sky, sui canali del Digitale Terrestre, sulle principali emittenti radiofoniche e su Internet attraverso attività di video, display e keywords.
Undici volte campione del mondo, sei volte oro Olimpico, Usain Bolt detiene ben tre primati del mondo nei 100 metri, nei 200 metri e nella staffetta 4×100. Nato e cresciuto in un remoto villaggio della Giamaica, Bolt rappresenta l’impegno e la passione, la velocità e la potenza, ed è solo grazie alla sua fibra interiore che il Fulmine è diventato l’uomo più veloce del mondo.

“Fastweb è stato il primo operatore a portare la fibra in Italia nel 2000, nel 2010 è stato il primo a offrire collegamenti a 100 Mbps. Quest’anno raggiungerà con la banda ultralarga 7 milioni di famiglie e imprese. Come Bolt puntiamo sulla velocità, ma anche sulla qualità e affidabilità della nostra rete e del nostro servizio” ha dichiarato Alberto Calcagno, Amministratore delegato di Fastweb. “Usain Bolt incarna i valori distintivi della nostra azienda, condividendo con noi la passione e la determinazione nell’affrontare nuove sfide. Fastweb, proprio come il leggendario Bolt, vuole continuare ad essere sempre un passo avanti…”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Cotton Usa lancia la nuova campagna “I love my cotton”

- # # # # #

Cotton Usa lancia la nuova campagna advertising “I love my cotton”, in partenza da fine marzo, con focus sulle caratteristiche tipiche del cotone americano: la purezza della fibra, la qualità della fibra e la responsabilità verso il pianeta.
Cotton Usa ha voluto trasmettere lo spirito genuino e le qualità del cotone americano realizzando una campagna moderna ed evocativa. Per farlo, Cotton Usa ha individuato modelli provenienti da ogni parte del mondo, che fossero in grado di esprimere energia e passione indossando capi in cotone, sottolineando come questi siano versatili e alla moda: dai jeans, alla T-shirt, dalla biancheria al trench.
I diversi soggetti visual della campagna saranno diffusi durante tutto l’anno attraverso molteplici piattaforme, dalle riviste ai social media – tramite l’hashtag #lovemycotton – e in occasione di eventi e iniziative speciali. In Italia verrà diffusa su mezzi online e offline femminili e lifestyle – come Elle, Donna Moderna, Amica e F – e per raggiungere il più ampio target, sui migliori siti web di moda e lifestyle (es. Vanityfair.it) e arredamento (Living.Corriere.it).
Stylist della campagna: Karen Kaiser
Fotografa della campagna: Paola Kudacki

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“C’è chi naviga. E chi vola”: le Frecce Tricolori decollano con Fastweb e Take

- # # # # # #

Sono le Frecce Tricolori le protagoniste d’eccezione del nuovo spot Fastweb firmato Take. Uno dei simboli dell’Italia nel mondo per dare simbolicamente inizio a una “nuova era” della Rete, in cui bisogna “volare” e non più solo navigare. Da qui il claim della campagna: “C’è chi naviga. E chi vola”.

Lo spot, girato da Brw Film, con la regia di Paolo Borgato e Tommaso Bertè tra Rivolto di Udine e Lisbona, è on air in due versioni di 30 e 15 secondi sulle reti nazionali, satellitari e sul digitale terrestre.
“Siamo felici che questa campagna pubblicitaria possa contribuire a formare un’ormai indispensabile ‘cultura’ della connessione veloce, in Italia ancora carente – dichiara Marco Di Marco, Ceo di Take – Siamo convinti, infatti, che la ripresa del nostro Paese passi anche da un’ampia diffusione della banda larga, che permette un maggior scambio di dati. In un mondo che comunica in modo sempre più rapido e capillare, per favorire lo sviluppo economico è indispensabile un salto di qualità anche in Internet”.

Di qui la metafora delle Frecce Tricolori, con cui condividere la passione di chi è “nato per essere più veloce”, e del concetto della fibra “che fa volare tutti noi come frecce”.

“A volare veloci sono anche le idee e la creatività – spiega Francesca Barone, direttore clienti di Take – come dimostra proprio questa campagna, che può essere anche considerata una perfetta sintesi della collaborazione tra un’azienda e un’agenzia di pubblicità. Fastweb, infatti, ci ha dato l’opportunità di lavorare con un team fantastico come quello delle Frecce Tricolori e di poter accedere al loro archivio cinematografico. Ciò ha permesso la realizzazione di uno spot emozionante senza dover registrare le evoluzioni della squadriglia ex novo. il lavoro svolto insieme ha permesso di raggiungere l’obiettivo con velocità”.

articoli correlati