BRAND STRATEGY

Alessandro Cattelan si fa in due per la nuova campagna integrata “Speciale luce” di Enel Energia. Firma Saatchi & Saatchi

- # # # #

Cattelan nuovo spot Enel Energia

Saatchi & Saatchi firma la nuova campagna commerciale di Enel Energia che vede il ritorno di Alessandro Cattelan stavolta alle prese con la sua “coscienza green”. La nuova offerta garantisce a chi decide di aderire entro il 31 luglio, oltre all’energia certificata al 100% da fonti rinnovabili anche uno sconto di 50 euro in bolletta, suddiviso in 5 bollette.

Attenzione all’ambiente e al risparmio sono infatti le due caratteristiche principali dell’offerta promossa dall’azienda del principale Gruppo elettrico per il mercato libero. Chi deciderà di attivare, entro il 31 luglio, Speciale luce e Speciale gas potrà quindi avere uno sconto totale di 100 euro.

Gli spot mostrano inoltre per la prima volta in una campagna commerciale il nuovo brand Enel presentato a gennaio a Madrid (leggi l’articolo).

Nello spot tv, in onda dal 18 aprile, Alessandro Cattelan ha a che fare con la propria coscienza verde – interpretata da lui stesso – che di volta in volta lo incoraggia a comportamenti sempre più “green” fino al migliore di tutti: aderire a Speciale luce di Enel Energia.

IL BACKSTAGE

In affissione il protagonista è sempre il verde. Nel visual vediamo infatti una casa in cui tutto è verde. Grazie all’offerta Speciale Luce di Enel Energia si è green al 100% e si risparmia.

Per il web, oltre alla campagna di display advertising, sono stati realizzati anche dei video ad hoc – un format simile alle web serie – in cui Alessandro Cattelan fa un esame, universitario e di coscienza, a se stesso.

Nell’ambito della campagna è stato realizzato anche il minisito coscienzagreen.it in cui gli utenti possono cimentarsi per capire quanto sono “green” attraverso un test che simula un esame, universitario e di coscienza. A fare le domande è lo stesso Cattelan, nei doppi panni di professore e coscienza.

Infine, per lo spot radio Cattelan che gioca con la propria coscienza che indica come essere “green al 100%” entrando in Enel Energia con l’offerta Speciale Luce.

Credit campagna:
Direttore Creativo Esecutivo: Agostino Toscana
Direttore Creativo: Manuel Musilli
TV e Affissione. Art director: Alessandro Dante, Copywriter: Lorenzo Terragna. Regista: Xavier Mairesse. Casa di Produzione: Akita. Direttore della fotografia Unax Mendia. La musica è Reality di Lost Frequencies. Head of TV: Erica Lora-Lamia; Producer TV: Manuela Fidenzi; Art Buyer: Rossana Coruzzi; Fotografo Winkler&Noah
Preroll. Art Director: Alessandro Dante, Copywriter: Lorenzo Terragna. Regia: Gigi Piola. Casa di Produzione: Hungry Ideas. DOP Alessio Viola
Minisito e Display Art director: Ilaria Agresta, Alessandro Dante, Copywriter: Alice Scornajenghi e Lorenzo Terragna; Responsabile produzione web: Silvio Coco, digital campaign manager: Simone Roca, digital producer: Vincenzo Pascale.
Team Account: Erica De Monte – Alessandra Falconi

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Un ferragosto di solidarietà per chi resta a Milano, l’iniziativa dei City Angels

- # # # #

Condividere un ferragosto di solidarietà con i profughi e i senzatetto: questo l’invito che i City Angels rivolgono ai milanesi che resteranno in città. Sabato 15 agosto, infatti, i City Angels organizzano un pranzo speciale per i profughi che quotidianamente ospitano nella scuola Media “Manzoni” di Piazza XXV Aprile 8, dall’altra parte della strada rispetto ad Eataly.
 Al pranzo di solidarietà saranno presenti, e serviranno a tavola, il Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, e gli assessori Pierfrancesco Majorino, Marco Granelli e Pierfrancesco Maran.
 
 
“I nostri ospiti profughi e senzatetto ci hanno chiesto di vivere un Ferragosto speciale, e li vogliamo accontentare” dice Mario Furlan, fondatore dei City Angels.


Alle ore 12.00 di Ferragosto, nel salone della scuola “Manzoni”, circa 200 persone, tra profughi e clochard, mangeranno i piatti vegani offerti dal ristorante Govinda e da Coop Lombardia, e le granite di Viel. Il tutto allietato da musica sia eritrea (la maggior parte dei migranti ospiti sono eritrei), sia italiana.

I milanesi che vorranno partecipare, servendo a tavola con la pettorina dei City Angels, possono dare la loro adesione scrivendo a info@cityangels.it.

“C’è una ingiustificata paura nei confronti dei profughi, ci teniamo che i cittadini li conoscano da vicino, guardandoli negli occhi; e ci teniamo che siano presenti anche clochard italiani ospiti dei nostri centri d’accoglienza, perché non facciamo differenze tra etnie e nazionalità: aiutiamo tutti allo stesso modo” sottolinea Furlan. I City Angels chiedono a chi parteciperà di portare un pensierino per gli ultimi: almeno una bottiglia d’acqua, oppure biancheria intima da uomo, o prodotti per l’igiene, o cibo a lunga conservazione. “Sono cose che ci servono quotidianamente, e non ne abbiamo mai abbastanza” dice Furlan.

articoli correlati