BRAND STRATEGY

Huddle: in Mindshare i “Futuri Possibili” con 24 speaker tutte al femminile

- # # # # #

huddle

Grande successo per la terza edizione Huddle, l’evento organizzato da Mindshare, che ieri ha registrato la presenza di oltre 550 ospiti presso la sede dell’agenzia milanese, che per un giorno si è trasformata in vera e propria location.

24 voci al femminile – dai palchi allestiti nelle 5 sale – hanno portato il loro punto di vista sui Futuri Possibili: si è parlato del futuro della Televisione, tra esigenza di autenticità e innovazioni dei broadcaster; del futuro dello Sport, tra realtà aumentata e trend globali che spingono a puntare sull’elettrico, del futuro dell’editoria, tra algoritmi e personalizzazione, del Futuro della Comunicazione, con le voci di importanti influencer.

E ancora: si è parlato di Medicina, analizzando tanto le possibili applicazioni dell’intelligenza artificiale per migliorare il futuro delle persone con disabilità quanto le nuove regole per stare bene, del futuro della Tecnologia, con uno sguardo scanzonato sui nuovi dispositivi che accompagneranno presto il nostro quotidiano,

Di questo e di tanto altro si è alimentata la giornata, difficilmente riassumibile o riconducibile ad uno schema predefinito: Huddle infatti consente agli ospiti la possibilità di costruire il proprio palinsesto, scegliendo tra le voci di manager, influencer, imprenditrici, sportive, pop star, giornaliste, musiciste, artiste accomunate dalla passione per ciò che fanno, e di manager di grandi aziende globali, delle newco, delle piattaforme, e di chi fa ricerca e innovazione, in un’alternanza tra ascolto e condivisione in una delle 5 “Experience Room” permanenti: Babasucco Room, Dyson Styling, Facebook Connected Devices, Google Smart House e Standoutfit Vertical Media Time.

Nessuno schema e porte aperte alle menti brillanti, coerentemente con il pensiero originale che è al centro dei valori di Mindshare e con la sua mission #Speed #Teamwork# Provocation.

Roberto Binaghi (nella foto), CEO Mindshare, sottolinea “L’idea non era quella di fare un evento di promozione delle quote rosa. E nemmeno di fare una scelta “politica” di genere. Volevamo raccontare il futuro e le donne, senza ombra di dubbio, sono il futuro; e allora abbiamo lasciato spazio soprattutto alla prospettiva e al pensiero femminile”.

articoli correlati

MEDIA

Donna Moderna si rinnova, lancia un nuovo canale web e apre su Telegram

- # # # # # # #

Donna Moderna si rinnova, lancia un nuovo canale web e apre su Telegram

A partire da questa settimana Donna Moderna cresce e diventa un ecosistema sempre più in contatto con lettori e utenti grazie ai molteplici canali di comunicazione che ruotano attorno al brand. Magazine, web, social, eventi e tv: una molteplicità di punti di connessione con il pubblico che corrisponde ad una molteplicità di opportunità di dialogo e confronto.
Quattro le parole chiave alla base di questo cambiamento: partecipazione, digitale, formazione e organizzazione. La redazione di Donna Moderna lavora su più canali partendo da un unico contenuto: scrive infatti sul giornale e declina i contenuti su tutto l’ecosistema, dal magazine, al web, i social, gli eventi e la tv. Prodotti tutti digitali come il mondo in cui viviamo. Un nuovo approccio che ha portato un’istintività digitale, trasformando i giornalisti della testata in punti di riferimento sul web nei loro campi di competenza. “Il risultato di questo processo? Un brand che offre ai suoi lettori-utenti non solo contenuti ma anche l’opportunità di partecipare, di essere coinvolti come e quanto desiderano”, ha dichiarato Annalisa Monfreda, direttore di Donna Moderna. “Il primo livello di partecipazione è la conversazione con i lettori. Il secondo livello di partecipazione è la co-creazione dei contenuti. Ogni qual volta Donna Moderna chiede agli utenti di trasformarsi in contributor, ottiene una risposta eccezionale. Il terzo livello di partecipazione è l’offerta di servizi. Noi che siamo nati come un giornale di servizio, nell’era digitale troviamo la nostra massima realizzazione nell’offrire servizi concreti, come i corsi online della digital school. Ecco come un brand, nato di carta, diventa profondamente digitale. Tutto ciò è reso possibile grazie ad un’organizzazione basata sulla ‘responsabilità personale’”, ha concluso Monfreda.
Al centro di questo rinnovamento anche una lettura dell’attualità al femminile: un nuovo approccio che coinvolge il magazine, il web, i social, la tv e gli eventi, abbracciando in modo circolare il brand.
Le tre sezioni del magazine

Il nuovo giornale, in edicola da domani, sarà articolato in tre sezioni:
– Cosa succede: mette in evidenza i contenuti di attualità partendo dall’’’emozione del fatto’. I lettori potranno cosi essere aggiornati sulle notizie che la redazione seleziona di settimana in settimana.

– Moda e Bellezza: protagoniste di questa sezione sono le ‘donne vere’, attraverso il servizio a loro dedicato ma non solo: troveranno spazio le rubriche con consigli di moda e make up e i nuovi trend beauty che le lettrici potranno seguire.

– Posso aiutarti: è la sezione improntata al facilitare la vita alle donne. Le lettrici troveranno infatti temi che spaziano dalla cucina, al benessere, dall’arredo ai suggerimenti che stimolano la curiosità e l’interesse del pubblico.
La grafica e il nuovo logo

Anche livello grafico sono stati apportati alcuni cambiamenti per esprimere le due connotazioni del magazine: l’essere femminile ed essere un giornale che ‘facilita la vita’. “Femminile” significa parlare una lingua molto più complessa e poliedrica, in un equilibrio tra serietà ed eleganza. E il progetto grafico per Donna Moderna cerca proprio di fare questo, sganciandosi da stereotipi per trovare una chiave di linearità e stimolo visivo, in una cornice che non sia mai di un’eleganza ingessata”. Questo è il pensiero del nuovo art director Luca Pitoni che continua: “Essere un magazine che ‘facilita la vita’, significa essere raffinati nelle idee e contemporaneamente semplici nel loro racconto”.
La grafica diventa uniforme e lineare, pulita e colorata. Una sola font caratterizza tutti i prodotti di Donna Moderna, cosi da comunicare chiarezza, immediatezza, unicità, riconoscibilità. L’idea è di semplificare ciò che viene scritto, anche e soprattutto attraverso occhielli, strilli ed emoticons che evidenziano concetti importanti.
Cambia anche il logo che ora è più pieno e tondo. La D di Donna Moderna diventa un marchio che sarà declinato su tutti i canali.
Web e social

Donnamoderna.com, che conta 4,7 milioni di utenti unici (Audiweb View febbraio 2016) e oltre 432.000 follower su Twitter e 494.000 fan su Facebook, inaugura inoltre, in occasione del rinnovamento del brand, un canale attualità tutto al femminile, dedicato alla cronaca e alle storie che ruotano intorno al mondo delle donne: in questa sezione verranno spiegati in maniera chiara i principali fatti di attualità e verranno raccolti i commenti di oltre 50 opinionisti. Da qui prenderà vita la newsletter quotidiana Un caffè con Donna Moderna, inviata nelle prime ore della mattinata, con il riassunto delle tre cose da sapere ogni giorno per sostenere una conversazione o per farsi un opinione sui fatti del mondo.
A partire da oggi Donna Moderna aprirà inoltre un “channel” sull’app di messaggistica istantanea Telegram, grazie al quale si potrà essere aggiornati all’interno dell’applicazione sui più interessanti temi di attualità al femminile segnalati dal brand anche con link agli articoli pubblicati online.
TV

Donna Moderna da questa settimana parlerà ogni martedì di attualità al femminile anche a Mattino 5, il programma in onda su Canale 5 dalle ore 9 alle ore 11.00, in cui interverranno i giornalisti della redazione.
Partirà inoltre il prossimo autunno la nuova edizione di Donna Moderna Live, il programma di La5 che ha avuto grande successo nella precedente stagione. Ogni giorno i volti e i coach di Donna Moderna terranno compagnia al pubblico coinvolgendolo in tutorial parlando di benessere, beauty, cucina,casa e moda.
Nuova campagna di comunicazione

A sostegno del rebranding di Donna Moderna è stata realizzata una campagna di comunicazione da Hi! Mullenlowe pianificata su stampa, web e canali social.
Lo spot tv è sviluppato e prodotto da Magnolia con la regia di Mattia Molinari. Girato a Milano, il video si muove davanti e dietro allo schermo, prima e dopo la notizia, tra le donne che stanno al di qua e al di là della pagina del giornale. In un continuo incrocio di protagonisti e piani narrativi si scopre si scopre come ”Donna Moderna sia sempre connessa con le notizie e i trend del momento e con le proprie lettrici” attraverso tutti i canali della piattaforma.

articoli correlati

MEDIA

Donnesi.com, nasce il portale di informazione per il target donne 25-55

- # # #

Donnesi.com

Celebra oggi il go live ufficiale www.donnesi.com, il nuovo portale dedicato al mondo femminile a tutto tondo. La testata si rivolge a un target di donne tra i 25 e i 55 anni composto in larga parte da professioniste con un elevato grado di istruzione e con famiglia.

Il taglio editoriale punta a soddisfare diversi bisogni informativi delle donne attraverso una strutturazione delle notizie per immagini e anteprime: questo elemento richiama la familiarità dell’organizzazione delle notizie sui social network e consente una navigazione fluida e dinamica attraverso la quale le utenti possono scoprire in totale libertà eutonomia la varietà dei contenuti proposti.

Le aree di approfondimento infatti ospitano un vivace mix di news che spaziano dall’attualità (cronaca, salute, ambiente, lavoro, ….), al lifestyle passando per video e stile (fashion& make up): Donnesì si rivolge infatti a donne dinamiche, curiose, che, nonostante gli impegni familiari e lavorativi, non rinunciano alla loro femminilità e alla leggerezza; a loro il portale non manca di offrire anche intrattenimento soprattutto con contenuti di gossip, musica, cinema, oroscopo.

L’offerta editoriale è arricchita con la sezione “Come fare” che risponde alla peculiarità tipicamente femminile di “imparare facendo”. Numerosi tutorial in pochi passi insegnano al pubblico trucchi e accorgimenti utili in ogni circostanza: bellezza, cucina, salute, maternità, rapporti di coppia, moda, casa.

Tutti gli articoli e i video del portale, fruibili anche da mobile attraverso la release msite, sono costruiti dalla redazione secondo una forte ottica SEO che ne permette la più ampia indicizzazione e sono integrati con tutti i principali social network: Facebook, Instagram,Twitter, Google + Pinterest.

“Con questo portale ci rivolgiamo a una fascia piuttosto ampia di popolazione femminile, il mix di contenuti che proponiamo infatti permette a tutte le donne di trovare temi di interesse e di riconoscersi”, dichiara Emilia Martinelli, Responsabile Editoriale di donnesi.com. “Vogliamo favorire lo scambio e l’interazione con le nostre utenti anche con rubriche dedicate come per esempio la nuova posta del cuore”.

Donnesì nasce dall’iniziativa dell’imprenditore Renato Ostorero, Fondatore della società Rostor, con la quale sviluppa piattaforme editoriali sul web sin dal 2001 quando iniziò la sua avventura imprenditoriale con il primo portale, SWZone.it, ancora oggi punto di riferimento nell’ambito dei verticali dedicati al tech.

“La piattaforma editoriale beneficia delle precedenti esperienze e già nella fase beta di pubblicazione durata 6 mesi, il riscontro del pubblico è stato favorevole così come la raccolta pubblicitaria che curiamo direttamente. Al momento investitori istituzionali si affiancano a brand tipicamente femminili. Per quanto riguarda i formati pubblicitari, crediamo nel valore del display advertising, rich media e anche dei nuovi formati di advertising video sia pre-roll che intext-video”, commenta Renato Ostorero.

articoli correlati

MEDIA

Lega Pallavolo Serie A Femminile e StreaAMG insieme danno vita a LVF TV

- # # # # #

Dal prossimo 12 ottobre tutto il Campionato di Serie A1 Femminile di pallavolo sarà in diretta. Un obiettivo reso possibile dalla partnership tra Lega Pallavolo Serie A Femminile e StreamAMG, azienda leader nel panorama europeo nello streaming e nella produzione video. Il progetto LVF TV è stato presentato questa mattina a Milano, alla presenza di Mauro Fabris, presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile, Duncan Burbidge, amministratore delegato di StreamAMG, e di Francesca Piccinini, madrina d’eccezione (insieme nella foto).
LVF TV sarà il perno della pallavolo rosa italiana, attorno alla quale ruoteranno le centinaia di migliaia di tifosi e appassionati – nel Belpaese e all’estero – che seguono abitualmente la ‘nostra’ Serie A. Tutte le partite di Serie A1 che non saranno oggetto di trasmissione su emittenti televisive nazionali, infatti, saranno messe in onda in live streaming sulla piattaforma integrata al sito ufficiale di Lega.
Gli incontri del Campionato di Serie A1, prodotti con alti standard qualitativi, costituiranno il core dell’offerta di LVF TV, il cui palinsesto saprà attrarre il sempre più numeroso pubblico del volley femminile di vertice: gli highlights di tutte le partite, rubriche settimanali, interviste alle protagoniste, gli incontri più belli della storia recente e tanto altro.
Un’offerta imperdibile, a cui chiunque potrà accedere, da qualsiasi parte del mondo, a prezzi decisamente competitivi: l’abbonamento per tutta la stagione sarà proposto a 89.95 euro, mentre l’abbonamento mensile si potrà acquistare a 14.95 euro. Un’occasione unica per restare collegati al Campionato più bello del mondo, nella stagione caratterizzata dalla straordinaria partecipazione del Club Italia alla Serie A1 e che condurrà alle Olimpiadi di Rio de Janeiro.
“LFV TV è la realizzazione di un obiettivo che, in qualità di presidente, inseguo da anni – afferma Fabris -. Ho sempre considerato la visibilità e l’esposizione mediatica dei club di Serie A e dei relativi sponsor una priorità assoluta per la crescita del movimento e oggi sono particolarmente felice e orgoglioso di presentare una partnership così prestigiosa. StreamAMG ci ha offerto l’opportunità di promuovere il marchio del volley rosa di vertice – un marchio di successo, come riflettono i dati di seguito su tutti i mezzi di comunicazione – in Italia e all’estero. E noi l’abbiamo colta al volo”.
“Questa partnership prova che la pallavolo sta riscuotendo un incredibile successo e la sua popolarità è in costante crescita”, conferma Burbidge. “LVF TV è tutto ciò che qualsiasi tifoso ha sempre sognato, dando allo stesso tempo la possibilità a chiunque di avvicinarsi ed amare questo sport”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Al via dal 5 luglio la campagna dedicata ai deodoranti Infasil Donna; firma Armando Testa

- # # # # # # #

A partire dal 5 luglio sulle principali emittenti televisive è on air uno spot 30” (sul web da 20”) per il lancio dei nuovi deodoranti Infasil Donna. Un’innovativa linea di prodotti appositamente studiati per la peculiarità della pelle femminile.

Per sottolineare il contenuto innovativo dei deodoranti, il film parte con la scritta “innovazione” che si trasforma nel logo Infasil su uno sfondo di esagoni rosa, icone grafiche della linea. Gli esagoni fluttuano in direzione dello schermo per scoprire i prodotti Infasil Donna su uno sfondo di luci eleganti e raffinate che mette in risalto le preziose confezioni. Attraverso le immagini di una bellissima donna e della sua pelle, il film spiega che la linea Infasil Donna, oltre a deodorare, si prende cura della pelle della donna, più sottile e con meno fibre di collagene.
In un secondo momento ci addentriamo alla scoperta dei prodotti della linea. Il primo è Infasil Donna Puro, in spray e roll on, ideale per le pelli sensibili perché nichel tested. Il secondo è Infasil Donna Rigenera, in spray e crema, per pelli sottoposte agli stress quotidiani come depilazione, detersione e sfregamenti. Una demo evocativa di un test in vitro ci mostra come il complesso dermo-restitutivo di Infasil Donna Rigenera sia in grado di ripristinare la barriera protettiva dell’epidermide, rendendo la pelle della donna uniforme e luminosa.
Il film chiude sul volto sorridente della protagonista accanto ai pack con le braccia incrociate come ad abbracciare se stessa. Intanto la speaker ricorda che la linea di deodoranti Infasil Donna è “Solo per noi donne”.

Sotto la direzione creativa di Piero Reinerio, hanno lavorato al progetto l’art Monica Barbalonga e la copy Chiara Demichelis. La regia è di Pierluca De Carlo per la casa di produzione Little Bull (Gruppo Armando Testa).

articoli correlati

MEDIA

Pourfemme è il media partner scelto da Medusa Film per il lancio di “Le Leggi del Desiderio”

- # # # # # # #

Pourfemme, il magazine femminile edito da Trilud, è il media partner scelto da Medusa Film per il lancio di “Le Leggi del Desiderio”, la nuova commedia romantica diretta e interpretata da Silvio Muccino, nelle sale dal 26 febbraio. In attesa del debutto sul grande schermo, a partire dal 16 febbraio 2015, Pourfemme dedica al film tanti contenuti inediti realizzati anche grazie al coinvolgimento diretto del regista, che, nelle speciali vesti di Giovanni Canton, il suo personaggio nel film, contribuisce personalmente alla realizzazione dello speciale attraverso alcune videopillole di life coaching appositamente realizzate per il magazine.

Silvio Muccino ne “Le leggi del desiderio” interpreta efficacemente la figura di un trainer motivazionale, Giovanni Canton appunto, “a metà tra un cialtrone, un uomo d’affari, uno showman, un guru”, come afferma lo stesso Muccino nell’esclusiva intervista rilasciata a Pourfemme. A fianco dell’attore, Nicole Grimaudo, Maurizio Mattioli e Carla Signoris interpretano gli allievi di Canton, in modi diversi alla ricerca della propria strada, del segreto della felicità, della parte migliore di loro stessi.

L’apporto editoriale e social della redazione di Pourfemme prevede la realizzazione e pubblicazione sul magazine femminile e sulla pagina Facebook di foto e video esclusivi, interviste, approfondimenti. Alla media partnership tra Medusa Film e Pourfemme si affianca l’attività advertising e di promozione sul network tg|adv con approfondimenti editoriali su Nanopress Donna, Donnaclick e DavideMaggio, e la creazione di un minisito dedicato su Pourfemme (leleggideldesiderio.pourfemme.it) con trama, trailer ufficiale, cast e foto-gallery delle scene principali.

articoli correlati

MEDIA

Compleanno da record per Dilei.it, il portale femminile di Italiaonline

- # # #

Dilei.it soffia sulle sue due prime candeline con numeri da record in termini di audience e di concentrazione del pubblico di riferimento, raggiungendo 46 milioni di pagine viste e 1,5 milioni di utenti unici al mese (fonte: Audiweb Novembre 2014).

Dalle ultime tendenze moda del momento ai consigli di benessere e bellezza, dalle interviste esclusive alle notizie di attualità, il portale si arricchisce anche di numerosi contenuti multimediali. Tra le notizie più cliccate, i gossip che riguardano i personaggi dello spettacolo riscontrano il maggior successo tra le lettrici, che dimostrano particolare interesse per gli scandali legati alla vita sentimentale dei loro beniamini: la notizia della separazione tra Gianluigi Buffon e Alena Seredova, ad esempio, è stata tra le più lette. Molto sfogliate anche le fotogallery dedicate alle celebrities, in particolare quelle che mostrano le trasformazioni delle dive nel corso degli anni.

La sezione “Benessere” include consigli per rimanere in forma e, tra i più apprezzati, ci sono i trucchi per eliminare i chili di troppo accumulati sul girovita. All’interno della rubrica dedicata ai consigli per tenere in ordine la propria casa, trovano spazio anche gustose ricette, dai dolci in versione light, tra i piatti più apprezzati dal pubblico femminile, ai cibi detox dalle proprietà disintossicanti e salutari.

DiLei.it include anche una nuova sezione interamente dedicata alla consulenza online, in cui un team di esperti discutono di tematiche che spaziano dalla sessualità alla chirurgia estetica, dalla dermatologia alla psicologia

articoli correlati

MEDIA

Pourfemme.it si rinnova e si espande sui social. Potenziata anche la modulazione adv

- # # # # #

Forte di 3 milioni di lettrici al mese, Pourfemme si presenta rinnovata nei contenuti e nella forma continuando a puntare sulle news a taglio immediato su cucina, bellezza, nuovi trend, matrimonio, maternità, salute, shopping e molto altro ancora. La redazione tutta al femminile ha lavorato per un approfondimento all round della notizia che accompagna una ristrutturazione grafica per vestire ogni tipo di device in un impegno di SEO atto a massimizzare la rilevanza del prodotto sui motori di ricerca, unendo sempre più a doppia mandata la notizia all’immagine, mantenendo al contempo i social caldi con un piano editoriale che prevede già oltre 35 articoli giornalieri correlati da link, immagini e video.

 

“Pourfemme rappresenta sempre più il punto di riferimento del web-pubblico femminile italiano – afferma Alberto Gugliada Ceo di tg|adv – rispetto ai dati del 2012 il magazine registra oggi complessivamente un +42% di visite, +45% di utenti unici, +250% di pagine viste (fonte Google Analytics Giugno 2013) e più di 90mila fan registrati sulla propria pagina Facebook. Un successo non casuale, ma figlio di una mirata strategia editoriale”.

 

Pourfemme rinasce in veste adaptive e responsive, le sue lettrici sono sempre di più multidevice, quasi il 40% legge Pourfemme da device mobile e tablet. E’ fondamentale dare alle utenti una piattaforma che permetta loro di godere dei contenuti di Pourfemme in modo adattivo rispetto al device che utilizzano. Verranno mantenute, in ogni caso, sia l’applicazione iPhone sia quella iPad che vedranno la rivisitazione grafica ad ottobre 2013.

 

Implementata anche la modulazione ADV, anch’essa votata al multidevice, con formati ad hoc capaci di massimizzare l’impatto di ogni singolo investimento pubblicitario, ottimizzato per brillare su qualsiasi dispositivo connesso ad internet. In questa ottica, confermata ancora regina dei formati Eva, l’esclusivo servizio ideato da tg|adv dedicato alle donne che navigano sui suoi blog “in rosa”, servizio che ha nel video il driver principale di coinvolgimento.

 

 

articoli correlati

MOBILE

Lumata presenta i nuovi canali verticali di Mobile Display Advertising

- # # # # # # #

Lumata amplia la propria offerta mobile display grazie alla creazione di 4 nuovi canali verticali, pensati per realizzare campagne mirate su target specifici. Si tratta di un canale Mobile Femminile (10 Mio imp/mese) nato dall’aggregazione di diversi editori incentrati su cucina, fashion e Lifestyle, tra cui GlamLife, Piccole Ricette già conosciuto per essere stato citato durante un Apple Key Note oltre che segnalato da diversi quotidiani italiani e Mr Spaghetti applicazione preinstallata su tutti i samsung Android di ultima generazione.

Oltre al canale feminile, Lumata ha deciso di mettere a disposizione dei propri clienti altri tre canali verticali: Sport, Tecnologia e Giovani.  Grazie all’aggregazione di editori come Calciomercato, Sport Republic, Gianluca di Marzio, My Madrid andFCB World FC Barcelona (le due applicazioni ufficiali dei grandi club spagnoli), Lumata mette a disposizione dei propri clienti un bacino superiore ai 35 Mio imp/mese focalizzato sui tifosi sportivi. Shazam, Yuilop e una serie di gaming application costituiscono il canale dedicato ai giovani che sono il target più evoluto e particolarmente incentrato su Musica, Giochi e Social Network. Completa l’offerta tematica un canale dedicato alla Tecnologia e al target più geek con applicazioni come App Maker e App Geek dell’editore Mobiles Republic.

“Con questi nuovi canali abbiamo ulteriormente rafforzato l’offerta display di Lumata, già composta dal Network Display Premium e Performance”, sottolinea Filippo Arroni, Head of Advertising di Lumata. “Le app costituiscono la nuova frontiera del mobile marketing e Lumata ancora una volta si pone come leader dei processi di innovazione del mercato. Nel 2013, da poco cominciato, Lumata ha già lanciato con estremo successo la raccolta pubblicitaria per l’incontrastato fenomeno degli Application Store Ruzzle e il navigatore sociale Waze e ora aggiunge i canali tematici alla propria offerta commerciale di Mobile Display Advertising”.

articoli correlati