BRAND STRATEGY

Reflektor firma naming, visual identity e content visivo del progetto Prima Effe di Feltrinelli

- # # # #

Reflektor

Feltrinelli ha lanciato il sito di Prima Effe, progetto integrato che unisce le competenze del mondo Feltrinelli per un’offerta di attività e contenuti dedicati alla scuola. Dal sito si accede a un palinsesto di iniziative per docenti e studenti di ogni livello e grado per la promozione della lettura, stimolare la creatività e usare in maniera intelligente le nuove tecnologie: contest su libri e graphic novel, incontri nelle scuole con gli autori, concorsi dedicati ai ragazzi, percorsi bibliografici, mostre mercato nelle scuole. Queste sono solo alcune delle attività partite lo scorso anno e che si svilupperanno nel corso del 2018. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con l’agenzia di branding Reflektor.

“Abbiamo lavorato insieme al team marketing di Feltrinelli per definire opportunità e posizionamento del nuovo brand. Questo lavoro sinergico è servito per mettere le basi e sviluppare un progetto a tutto tondo: dalla creazione del nuovo nome, allo sviluppo della visual identity, fino alla realizzazione del content visivo”, racconta Martina Profumo, Co-founder e Brand Strategy Director di Reflektor.

Per quanto riguarda il naming, la proposta “Prima Effe” nasce dall’idea di unire un richiamo al mondo scolastico al fatto che si tratta del primo progetto coordinato dedicato agli studenti e ai docenti.

Dal punto di vista della visual identity, la strada scelta è stata quella di un’identità “aperta”, in grado di conservare un forte legame con la storia di Feltrinelli e al contempo avere un forte appeal contemporaneo, necessità questa particolarmente sentita se si tiene conto del target primario del progetto. Partendo quindi dall’iconico trigramma “F” creato da Bob Noorda è stato sviluppato un gioco di sovrapposizioni di elementi triangolari che potendo essere posizionati a piacimento in ogni singola applicazione del marchio, richiamano la molteplicità di attività del progetto Prima Effe.

“Il fatto di poter trovare gli elementi triangolari del logo Prima Effe posizionati in modo diverso in occasioni diverse è per noi un richiamo alla grande varietà di tipologie di attività comprese nel progetto Prima Effe. Il fatto che questi elementi siano derivati in modo perfettamente geometrico dall’iconico trigramma di Bob Noorda costituisce un forte legame con l’identità di gruppo, che abbiamo sempre deciso di mantenere forte fin dalle prime fasi di sviluppo del progetto”, commenta Michele Morosi di Reflektor.

Per la scelta dei colori è stata sviluppata una palette colori ispirata al mondo dei colori fluo degli evidenziatori, come richiamo al mondo della scuola.

Reflektor ha inoltra curato la produzione e realizzazione dello shooting fotografico per i visual per il sito e altri canali di comunicazione. Le foto, scattate in esterni a Milano da Michele Morosi, ritraggono singolarmente o in gruppo ragazzi e ragazze di età differenti, in linea con il target di riferimento del progetto Prima Effe. Soggetti, inquadrature e la scelta delle location sono ispirati all’idea di produrre contenuti dal mood naturale e spontaneo, lontani da stereotipi e classificazioni.

articoli correlati

MEDIA

Svelati i vincitori della XXI edizione de “I Giovani Leoni”

- # # #

premiazione della XXI edizione de "I Giovani Leoni"

Si è svolta presso Fondazione Feltrinelli a Milano la premiazione della XXI edizione de “I Giovani Leoni”, il premio dedicato ai creativi italiani under 30 promosso da Rai Pubblicità, Art Directors’ Club Italiano, PR Hub e Assocom.

Ad aprire ufficialmente la serata Carolina Di Domenico, conduttrice di Radio2 e presentatrice dell’evento, che ha introdotto Marina Ceravolo, Direttore Ricerche e Comunicazione di Rai Pubblicità, per un saluto ai giovani talenti. Nel corso della serata sono stati premiati i lavori vincitori delle coppie creative, dei giovani PR e dei Media Planner che in un weekend hanno ideato le proprie campagne partendo dai brief pubblicati sul sito. Anche quest’anno i giovani creativi hanno potuto utilizzare la banca immagini che Getty Images ha messo a loro disposizione a titolo gratuito.

Le coppie vincitrici, a seguire elencate per ciascuna categoria, sono state valutate dalle specifiche giurie selezionate dall’Art Directors Club Italiano, da PR Hub e Assocom e avranno l’onore e l’opportunità di rappresentare l’Italia alla Young Lions Competition del Festival Internazionale della Creatività di Cannes (17-24 giugno 2017).

Categoria Film: campagna realizzata da Corina Patraucean e Veronica Ciceri di Auge Headquarter. La campagna è stata premiata da Francesco Nencini, regista e presidente AIR3.

“Per la categoria Film, c’è stata una battaglia al fotofinish tra il primo e secondo classificato. La motivazione a favore del vincitore è stata la capacità di realizzare l’idea creativa attraverso un girato ad hoc, piuttosto che ricorrere al materiale di repertorio. E questo ha permesso all’idea creativa di essere veicolata con maggiore chiarezza”, ha dichiarato il presidente di giuria Francesco Nencini.

Categoria Cyber: campagna realizzata da Martino Caliendo e Marta Nava di Havas WW. I vincitori sono stati proclamati da Carla Leveratto, Creative Director di Gruppo Roncaglia.

“In generale, c’e stata una forte tendenza nel cavalcare i trend tecnologici (VR, Bot, IOT, ecc), il che è comprensibile visto la categoria, ma in molti si sono concentrati più su trovare un l’execution d’impatto che nel trovare una vera idea. Abbiamo premiato quindi la campagna che a nostro giudizio parte da un insight originale per atterrare in un’idea vincente. Trasmette inoltre un messaggio positivo, trasformando gli obesi, da parte principale del problema a parte principale della soluzione, con un pensiero laterale e una execution in linea con la categoria”, ha affermato Carla Leveratto, presidente di giuria.

Categoria Print: campagna realizzata da Lorenzo Guagni e Federica Scalona di M&C Saatchi. Erik Loi, Creative Director di Havas Milan, ha annunciato in vincitori.

“È già da qualche anno che la categoria print risente di un abbassamento della qualità, specie se la paragoniamo alla consistenza dei progetti presentati nelle “nuove” categorie. È vero che da parte dei clienti c’è sempre meno richiesta, lo dimostra il calo degli investimenti media nel settore dell’editoria; ma questo implica che i giovani sono sempre meno abituati a ragionare con l’obiettivo di produrre un contenuto basato sulla sintesi. A mio avviso, però, la stampa dovrebbe essere un fondamentale del processo creativo in comunicazione. Quest’anno, il primo classificato si è aggiudicato il riconoscimento per un semplice motivo: era l’unico progetto che, in maniera esplicita e diretta, rispondeva al brief, quindi era di facile e veloce comprensione. In più, la coppia creativa ha usato un’immagine coerente con il messaggio. Un’immagine soprattutto attuale. È stato questo a fare in modo che la giuria gli assegnasse il premio all’unanimità”, ha affermato Erik Loi, presidente di giuria.

Categoria Design: campagna realizzata da Camilla Sartor di Frank Studio (Milano) e Sofia Girelli di Frog Design (Milano). La coppia è stata premiata da Franz Degano, socio fondatore e designer di Quinto Lancio.

“Il lavoro vincitore di quest’edizione è in assoluto fra tutti quello più corretto ‘grammaticalmente’, completo in tutte le parti richieste dal brief e con uno spunto visivo di buon gusto. La ricerca e l’approfondimento visivo (ma anche culturale) sul tema trattato è alla base di ogni lavoro di design ben riuscito. Andare a scoprire più aspetti possibili del contesto a cui il brief fa riferimento consente una visione più completa e precisa, una scelta di spunti più ampia e più profondità di ragionamento”, ha spiegato Franz Degano, presidente di giuria.

Categoria PR Specialist: campagna premiata da Giorgio Cattaneo, Presidente di MY PR, che ha annunciato i vincitori Noemi Fulli e Giacomo Galli di Ketchum.

“Quest’anno grazie al supporto di Ludovico Fois, Consigliere per le Relazioni Esterne e Istituzionali ACI, abbiamo potuto vedere le coppie PR sfidarsi su un piano di comunicazione ambizioso. Devo dire che i progetti che hanno meritato il podio vedono una strategia di PR molto ben delineata e lo sviluppo di un mix di attività integrate e modulate che vanno dall’ufficio stampa all’utilizzo delle piattaforme di social media, tour itineranti, engagement di influencer in funzione delle audience da coinvolgere. La base comune di queste proposte c’è la volontà di raccontare delle storie partendo dai valori del brand e il suo riposizionamento. Tutti i sei componenti della giuria, che ringrazio, sono rimasti soddisfatti della bontà dei progetti e dell’esperienza e, questo riscontro positivo, vista la loro competenza, è il miglior attestato di stima per i nostri giovani leoni che rappresenteranno l’Italia delle PR a Cannes”,  ha dichiarato il presidente di giura Giorgio Cattaneo.

Categoria Media Planner: campagna realizzata da Roberta Occhino e Marco Russo di Mindshare. La coppia è stata premiata da Anna Rossetti, Head of Strategy and Content di Havas Media Group.

“È stato premiato l’approccio più maturo e completo, dallo studio dell’opportunità all’analisi dei risultati: sebbene ci abbiano colpito anche alcune idee di attivazione di altri candidati, la coppia vincente è quella più evidentemente all’altezza della competizione. I suggerimenti per i giovani planner sono old but gold: andare oltre il brief, comprendere il contesto e le necessità recondite alla base delle preferenze dei consumatori, non dare nulla per scontato e coltivare un’ostinata curiosità”, ha commentati il presidente di giuria Anna Rossetti.

Come ogni anno, è stato selezionato uno studente delle scuole di specializzazione in pubblicità e comunicazione, che sarà iscritto alla Roger Hatchuel Academy, in programma durante il Festival. Si tratta di Angela Celano della Fondazione Accademia di Comunicazione di Milano premiata da Francesco Barbarani, Direttore Radio e Web di Rai Pubblicità.

Le short list e le creatività vincenti saranno visibili dal sito a partire da oggi.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Feltrinelli e QMI insieme nel programma loyality “Esperienze Più”

- # # #

QMI al fianco di Feltrinelli

QMI è al fianco del Gruppo Feltrinelli nello sviluppo del programma “Esperienze Più”, la piattaforma di loyalty per i titolari di CartaPiù, un importante circuito di fidelizzazione che coinvolge oltre 600.000 appassionati lettori e consumatori culturali.

La Feltrinelli mira a costruire un sistema di valori intorno al proprio brand con un programma basato su attività che permettono, non solo di ottenere sconti e vantaggi, ma di vivere esperienze sempre più personalizzate.

Con oltre 200 convenzioni culturali, tra cinema, teatro, musei, corsi, festival e manifestazioni e 45 province italiane coinvolte, il programma di CartaPiù riesce a creare proposte e offerte sempre più geo-localizzate: anteprime cinema e teatrali, ingressi a mostre con guide d’eccezione, viaggi studiati ad hoc e molto altro.

Obiettivo dell’agenzia milanese, attiva da oltre dieci anni nel settore delle attività culturali e legate al mondo dello spettacolo, è quello di implementare le attività esperienziali per andare incontro al target di riferimento.

QMI cura per La Feltrinelli l’ideazione e la realizzazione, anche burocratica e amministrativa, delle attività, mentre il team di QMI Interactive ha implementato il sito di “Esperienze Più” con un’attenzione particolare alla user experience.

articoli correlati

MEDIA

Continua la crescita di laeffe, che lancia il nuovo palinsesto a partire da agosto

- # # # # # #

laeffe annuncia il palinsesto per la prossima stagione dei suoi programmi televisivi, incentrati soprattutto su cultura, informazione e intrattenimento, una linea d’azione celebrata dagli ottimi risultati che la tv di Feltrinelli sta registrando. Infatti laeffe continua a crescere in ascolti registrando a fine giugno una AMR di 31.000 spettatori, pari a uno share dello 0,30% (audience total day 07-26), ma anche in notorietà di brand, confermandosi uno dei canali del digitale terrestre dal miglior trend positivo.

Un successo che si nutre della qualità del palinsesto che a partire da agosto rinnova la sua offerta senza rinunciare agli appuntamenti che hanno fatto di laeffe uno dei soggetti televisivi generalisti più originali: serie TV internazionali capaci di appassionare un target trasversale; film di qualità di ieri e di oggi provenienti dai più importanti Festival; l’escursione nella cultura contemporanea col progetto EFFE COME FESTIVAL e gli esclusivi viaggi nelle culture del mondo firmati RED – Read Eat Dream.

Nello specifico, la cultura è in primo piano dal 1° agosto: per celebrare i 60 anni di Feltrinelli, parte il progetto EFFE COME FESTIVAL, un viaggio nella migliore produzione culturale italiana, dove 10 tra i Festival più importanti del nostro Paese sono raccontati in 10 speciali tv e 20 eventi live streaming su laeffe.tv, dalle piazze e dai palchi più importanti del nostro Paese, da una coppia inedita e competente, lo scrittore Alessandro Mari e la giornalista Marta Perego.

Per il collaudato ciclo GialloSvezia, ritorna a grande richiesta Millennium, dalla trilogia thriller di Stieg Larsson e, in autunno arriva l’ultima e inedita stagione de L’ispettore Wallander con Kenneth Branagh; sempre in autunno, grande attesa per la versione BBC de L’amante di Lady Chatterley in prima tv assoluta, mentre a settembre torna Grandi speranze, adattamento del romanzo di Charles Dickens.

Si rafforza il ciclo laeffeFilmFestival, che propone sia in prima che in seconda serata ben 60 film d’autore in 3 mesi, tra luglio e settembre, da Il dottor Stranamore a Orwell 1984, da Le invasioni barbariche a Molto rumore per nulla, da Melancholia a Closer. Tra questi, tutti i lunedì di agosto vedono protagonisti film documentari dedicati ai grandi artisti di ieri e di oggi: Charlie Chaplin, Picasso, Ralph Steadman raccontato da Johnny Deep, Violeta Parra, con le prime tv in chiaro di Per nessuna buona ragione e Chaplin.

Dopo aver toccato a giugno i suoi picchi di share, sia nel Prime Time che nel Daytime – dove Jamie Oliver e le sue ricette hanno superato lo 0,7% – proseguono senza sosta i grandi viaggi targati RED – Read Eat Dream con serie e stagioni in prima tv assoluta: attualmente in corso sono i nuovi episodi de Il re dello street Food, Dolce Vita con David Rocco, Anthony Bourdain: Cucine segrete; da agosto partono Raw Travel – Viaggi Nudi e crudi, Regni Perduti e l’11a stagione di Grand Designs; a settembre è la volta de Il cercatore dei venti, L’archeologo vagabondo, Chef Sara in Asia e, successivamente, Made in Italy con Silvia Colloca.

Una programmazione che risponde giorno dopo giorno alla relazione diretta che laeffe mantiene sin dalla sua nascita con il proprio pubblico, come confermano, oltre ai dati d’ascolto, anche quelli social: secondo canale per page engagement su Facebook in Italia tra i nativi digitali con 220 mila fan, oltre 35.000 followers su Twitter e una fruizione mobile via APP oltre le 100.000 session streaming/mese.

articoli correlati

MEDIA

laeffe continua a crescere e archivia un giugno con ottimi dati d’ascolto

- # # # # #

Continua la crescita d’ascolto di laeffe, confermando la tv di Feltrinelli come uno dei canali del digitale terrestre dal miglior trend positivo.

Un intrattenimento culturale, indipendente e per tutti, che incontra sempre più appassionati tra il pubblico televisivo e che nelle settimane di giugno 2015 ha superato un’audience media di 30.000 AMR in Total Day (sul target individui 07.00-26.00).
Ottime performance nella fascia daytime RED – Read Eat Dream (12.00 – 20.00) con picchi d’ascolto di 0,6% e 0,7% di share registrati dalle avventure di Fred Chesneau (Il Cuoco Vagabondo), di Antoine de Maximy (Posso Dormire da voi?), di Jamie Oliver e di Anthony Bourdain (Cucine segrete) e un costante 0,5% sul target 25-54 uomini e donne, che decretano il successo crescente della programmazione food & travel del canale.
Ma soprattutto una stabile crescita in Prime Time, con i lungometraggi del laeffeFilmFestival come Jimmy P., Bernard & Doris, Un amore di gioventù, Tutti i battiti del mio cuore e serie tv come Omicidi tra i Fiordi – I gialli di Camilla Lackberg che hanno raggiunto uno share dello 0,5% in Prima Serata.
Altrettanto significativa la fruizione mobile via APP che si attesta a oltre 100.000 session streaming/mese a giugno 2015 e una community social con 218.000 fan Facebook e oltre 35.000 followers su Twitter.
Una crescita d’ascolto che premia una linea editoriale originale, capace di raccontare la contemporaneità con un linguaggio innovativo e fresco. Una qualità che si rinnova anche nella programmazione estiva 2015 fatta di inedite prime cinematografiche provenienti dai più importanti Festival (Polisse, Party Girl, Per Nessuna Buona Ragione), serie TV internazionali di produzione europea ed esclusivi e quotidiani viaggi nelle culture del mondo firmati RED – Read Eat Dream. In particolare, l’appuntamento con RED – Read Eat Dream del daytime si arricchisce di nuove serie e nuove stagioni, per tutti gli amanti del cibo e dei viaggi: Il re dello street Food, Dolce Vita con David Rocco, Anthony Bourdain: Cucine segrete, Il cacciatore dei venti, Raw Travel – Viaggi Nudi e crudi.

Non può infine mancare la cultura: da agosto, parte il progetto EFFE COME FESTIVAL, un viaggio nella migliore produzione culturale italiana, dove 10 tra i Festival più importanti del nostro Paese – Dialoghi sull’uomo di Pistoia, Collisioni di Barolo, Cortona Mix Festival, Time in  Jazz di Berchidda, Festival della Mente di Sarzana, Festival internazionale della letteratura di Mantova, Pordenonelegge, Bookcity a Milano, Festival della Scienza di Genova, Lucca Comics – sono raccontati in 10 speciali tv e 20 eventi live streaming su laeffe.tv, dalle piazze e dai palchi italiani più importanti del nostro paese, da una coppia inedita e competente, lo scrittore Alessandro Mari e la giornalista Marta Perego.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Da domani YpsilonTellers di Feltrinelli sbarca su LaEffe e FineLiving, e diventa ebook

- # # # #

Domani approda in TV e sugli eBook store YpsilonTellers, il progetto di branded entertainment transmediale ideato dal Gruppo Feltrinelli per il 30esimo anniversario di Lancia Ypsilon.
YpsilonTellers, che finora ha riscosso partecipazione e consenso di pubblico (1.700 aspiranti autori per il concorso letterario online, 660.000 visualizzazioni su You Tube degli eventi in libreria con Matteo Caccia), è un progetto editoriale che coinvolge trasversalmente tutto il Gruppo Feltrinelli: dall’editoria al web e social network; dagli eventi live alla televisione. Un progetto unico, che conferma la vocazione del Gruppo nel raccontare, con linguaggi diversi e per tutte le audience, storie coinvolgenti.

Il progetto YpsilonTellers vede il coinvolgimento del media network Maxus Global, che ne ha curato il coordinamento per conto di Lancia. “LanciaYpsilonTellers nasce all’interno della strategia per il 30 anniversario di Lancia Ypsilon, e dalla volontà di celebrarlo con un progetto ritagliato su Ypsilon e sul suo target”, dichiara Massimo De Cesare , COO Maxus. “Con l’obiettivo di differenziarsi dai competitor, la cui comunicazione recentemente ha iniziato a saturare i territori dello style e del fashion, storicamente presidiati da Lancia, Maxus ha scelto di muoversi sull’asse del reading e dello storytelling, touchpoint importante per il target Lancia”.

L’originale format tv “YpsilonTellers – Un mondo di storie” andrà in onda in prima visione tv domani alle 19.30 in contemporanea sui canali laeffe (canale 50 dtt e tivùsat, 139 di Sky) e Fine Living (canale 49 dtt).
Alla “guida” delle dieci tappe del programma (che si svilupperà in 5 settimane) Matteo Caccia, storyteller professionista e volto di laeffe, che conduce lo spettatore lungo un percorso fatto di storie, persone, luoghi non convenzionali, alla scoperta dei segreti della scrittura.
In ogni puntata, Matteo Caccia accompagna in un viaggio on the road alla scoperta del suo “mondo di storie”, uno dei dieci autori selezionati tramite il concorso letterario online organizzato da Lancia e Giangiacomo Feltrinelli Editore.
“Il ruolo di Maxus all’interno del progetto è stato di inquadramento e propositivitò stategica, coordinamento dei vari attori all’interno del progetto, nonché di pianificazione media a supporto, portando valore aggiunto su un progetto strutturato e della durata di 5 mesi”, conclude De Cesare.

Le storie selezionate per il programma tv, saranno pubblicate anche in un eBook Feltrinelli dal titolo “Lancia YpsilonTellers – 10 racconti, un mondo di storie”, scaricabile online gratuitamente su lancia.it, lafeltrinelli.it e tutti gli altri store online.
La migliore opera verrà inoltre pubblicata in un libro cartaceo, che verrà distribuito a luglio nelle librerie Feltrinelli d’Italia, e promosso da Matteo Caccia attraverso eventi dedicati. I primi appuntamenti – per far conoscere il concorso letterario – si sono tenuti nei mesi scorsi presso le librerie Feltrinelli di Milano e Roma, con un ottimo riscontro di pubblico.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Torino: Le Balene invadono il Salone con l’installazione per i 60 anni di Feltrinelli

- # # # #

Le Balene hanno pacificamente invaso il 28° Salone Internazionale del Libro di Torino con una grande installazione pensata e prodotta per il sessantesimo anniversario della nascita della Feltrinelli. Dodici gigantesche “Effe” sono state posizionate negli angoli strategici degli ambienti che ospitano il Salone: come nel percorso di una mostra, ognuna di queste postazioni racconta con immagini e parole un pezzo di storia della Casa Editrice, dalla Febbre creativa iniziale al Futuro dei nuovi progetti che stanno per essere realizzati. Nel 1955 uscivano i primi titoli di Giangiacomo Feltrinelli Editore, e dopo sessant’anni vissuti a scoprire e portare alla luce i migliori talenti della letteratura italiana e internazionale, oggi la Feltrinelli è una delle principali imprese culturali del nostro paese: un editore, una Fondazione, una catena di librerie, una televisione, una catena di ristoranti, un’associazione contro il razzismo.
Dopo il debutto al Salone del Libro, l’installazione accompagnerà la presenza della Feltrinelli in tutte le principali manifestazioni culturali italiane, e diventerà anche una mostra virtuale per il web e una campagna di comunicazione all’interno delle librerie.
Il progetto grafico è di Eleonora Petrolati, i testi di Sandro Baldoni, l’ingegnerizzazione delle F è stata affidata allo studio PrincipioAttivo, la realizzazione all’Associazione San Marco Lavora e alle Grafiche Mambretti. La mostra è stata curata per Feltrinelli da Sonia Folin e Alberto Rollo.

articoli correlati

MEDIA

miu miu e laeffe insieme per Women’s Tales. Progetto di branded entertainment firmato da Gruppo Feltrinelli

- # # # # #

Superati i confini della Mostra del Cinema di Venezia, il progetto  Miu Miu Women’s Tales, 8 cortometraggi d’autore scritti e diretti da registe e autrici di fama internazionale su tematiche femminili, andrà in onda in prima assoluta su laeffe (canale 50 Dtt e tivùsat, 139 Sky), a partire dal primo settembre, all’interno del ciclo Storie di donne, con un doppio appuntamento settimanale nelle serate di lunedì e mercoledì.

A pochi giorni dalla presentazione in anteprima mondiale dell’ottavo cortometraggio Somebody della scrittrice e regista Miranda July, l’intenso affresco del mondo femminile commissionato da Miu Miu arriva in televisione grazie alla collaborazione editoriale tra Miu Miu e la divisione branded entertainment della TV di Feltrinelli.

Un progetto originale che prevede ogni settimana la messa in onda, in prima visione assoluta, di due delle 8 opere Miu Miu Women’s Tales accompagnate da interviste originali alle registe che raccontano, attraverso il loro lavoro e la genesi produttiva delle loro opere, l’immaginario e la poetica delle donne.

Ad aprire il ciclo, questa sera, la presentazione del primo cortometraggio The Powder Room di Zoe Cassavetes.

articoli correlati

AZIENDE

Feltrinelli rafforza la presenza sui social network con EvolutionPeople

- # # # #

Giangiacomo Feltrinelli Editore prosegue l’attività di sviluppo della sua presenza sui social puntando a replicare il successo del profilo Twitter (oltre 97.000 follower) e di Youtube (media di 149 commenti per video, 2.607.415 visualizzazioni dei caricamenti e 3.332 iscritti).

Con la stessa logica Feltrinelli Editore sta da alcuni mesi curando lo sviluppo della fan page su Facebook che, partita da poco più di 15.000 fan a gennaio 2013 ne conta oggi oltre 55.000. Il progetto Facebook si sviluppa all’interno di un piano articolato che, insieme alla presentazione delle novità editoriali, punta su rubriche e iniziative speciali di coinvolgimento dei fan (Top fan, Incipit della buonanotte, Quiz, dibattiti innescati intorno a tematiche specifiche).

Da questa settimana la pagina Facebook  presenterà  un ulteriore step del piano di sviluppo con il lancio di una tab dedicata agli autori editi da Feltrinelli. Questa nuova funzione ha l’obiettivo di mettere in contatto i fan dei singoli autori con le proposte dell’editore, puntando alla creazione di una community di appassionati sempre più integrata alla quale dedicare iniziative esclusive.

Attraverso la tab “Gli autori”, i fan della pagina Feltrinelli Editore potranno visualizzare con un semplice click i presidi web e social degli autori (Scheda Autore del sito www.feltrinellieditore.it, fanpage o profilo personale Facebook, account Twitter, sito personale). Uno strumento pratico che consente una circolazione esaustiva a livello digitale delle informazioni e stimola il contatto reciproco tra autori, Editore e rispettivi fan generando valore aggiunto per tutti gli attori coinvolti.  Step successivo: la creazione, all’interno della tab, di una specifica pagina per ogni autore con l’elenco di tutte le sue pubblicazioni edite Feltrinelli.

La strategia social e l’implementazione del progetto Facebook sono realizzate in collaborazione con EvolutionPeople, l’agenzia digital che ha anche la responsabilità dell’investimento in social adv.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La grande bellezza di Paolo Sorrentino al centro dell’operazione CinemaPiù

- # # # # # # #

Il 21 maggio uscirà in tutte le sale La grande bellezza, attesissimo film di Paolo Sorrentino con Toni Servillo. Prodotto da Indigo Film con Medusa Film, è l’unica opera italiana in gara per la Palma d’Oro alla 66ma edizione del Festival di Cannes. La grande bellezza sarà al centro dell’operazione CinemaPiù, il format de la Feltrinelli dedicato al cinema di qualità: dal 9 maggio (fino al 26 maggio) su cinemapiu.it partirà il grande concorso dedicato al film e rivolto a tutti i titolari Carta Più e Carta MultiPiù.

Protagonista assoluta de La grande bellezza è una Roma meravigliosa e al tempo stesso decadente, in cui si muove lo scrittore e giornalista 65enne Jep Gambardella (Servillo). Insieme a Servillo, un cast eccezionale che vede tra gli altri la partecipazione di Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Roberto Herlitzka e Isabella Ferrari.

CinemaPiù è il nuovo concorso de la Feltrinelli dedicato al cinema e realizzato in collaborazione con l’agenzia We Promo. CinemaPiù offre a tutti i titolari Carta Più e Carta MultiPiù la possibilità di vincere favolosi premi, come i biglietti The Space, CinemaPiù Kit  (con l’abbonamento annuale a Best Movie insieme al Moleskine Film Journal) e l’opportunità di partecipare alle anteprime a loro riservate. Partecipando durante tutto l’anno alle promozioni CinemaPiù, si avranno maggiori chance di vincere il super premio CinemaPiù Star: un meraviglioso viaggio a Hollywood in collaborazione con Naar Tour Operator per due persone o una delle Carta Regalo la Feltrinelli. Dopo aver effettuato un acquisto di almeno 30 euro in un unico scontrino (nei punti vendita ad insegna la Feltrinelli o RicordiMediaStores o su lafeltrinelli.it), il titolare Carta Più e Carta MultiPiù  dovrà collegarsi a www.lafeltrinelli.it e cliccare nella sezione CinemaPiù. Dopo aver guardato il trailer del film – La grande bellezza – dovrà rispondere ad una semplice domanda. Inoltre, invitando gli amici a partecipare, si raddoppiano le possibilità di vincere.

Su cinemapiu.it gli utenti potranno anche trovare approfondimenti, video-recensioni, interviste e backstage dei film grazie alla partnership con movieplayer.it. Tutte le attività promozionali CinemaPiù sono veicolate con cartonati e locandine in tutti i punti vendita, sui folder eventi, sul sito www.lafeltrinelli.it, tramite la newsletter e i canali social la Feltrinelli.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Con CinemaPiù la Feltrinelli premia la passione per il cinema

- # # # # #

Continua la partnership tra la Feltrinelli e i principali distributori cinematografici italiani per il grande concorso CinemaPiù – realizzato in collaborazione con l’agenzia di marketing e comunicazione We Promo – che, dopo il successo di Educazione Siberiana, prosegue con I Figli della Mezzanotte in sala dal 28 marzo. La promozione del film, tratto dal romanzo di Salman Rushdie e diretto dalla regista candidata al Premio Oscar Deepa Mehta, partirà su cinemapiu.it il 15 marzo (fino al 31 marzo) e sarà dedicata a tutti i titolari Carta Più e Carta MultiPiù.

CinemaPiù propone i titoli più interessanti in uscita in sala e offre ai titolari di Carta Più e Carta MultiPiù la possibilità di vincere favolosi premi, tra cui 20 carnet di biglietti The Space e 20 CinemaPiù Kit – che include l’abbonamento annuale a Best Movie insieme al Moleskine Film Journal – e l’opportunità di partecipare alle anteprime a loro riservate. Inoltre, più si partecipa durante l’anno alle promozioni CinemaPiù e maggiori saranno le chance di vincere il super premio CinemaPiù Star: un meraviglioso viaggio a Los Angeles per due persone o una delle Carta Regalo la Feltrinelli in palio (del valore di 100€ ciascuna).

Tutti i titolari di Carta Più e Carta MultiPiù che effettueranno un acquisto di almeno 30 euro in un unico scontrino, nei punti vendita ad insegna la Feltrinelli o RicordiMediaStores o tramite il sito lafeltrinelli.it, potranno partecipare al concorso: basta collegarsi a www.lafeltrinelli.it  e cliccare nella sezione CinemaPiù e, dopo aver guardato il trailer del film I Figli della Mezzanotte, rispondere a una semplice domanda. Inoltre, invitando gli amici a partecipare, si raddoppiano le possibilità di vincere.

Tutte le attività promozionali CinemaPiù sono veicolate con cartonati e locandine in tutti i punti vendita, sui folder eventi, sul sito www.lafeltrinelli.it, tramite la newsletter e i canali social la Feltrinelli.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Street marketing firmato mec access per La Feltrinelli a Parma

- # # # # # #

 

No sampling? No problem! In occasione dell’inaugurazione del nuovo punto vendita la Feltrinelli a Parma, mec access, unit di MEC specializzata in marketing esperienziale, ha ideato e gestito un’attività alternativa di street marketing per promuovere l’apertura dello store nelle strade del centro, superando gli ostacoli dati dalla regolamentazione comunale. Dieci sorprendenti book-man, suddivisi in due team e accompagnati da promoter in rosso, hanno coinvolto i passanti con foto e inviti, lasciando un memo, attraverso un timbro, che riportava il logo la Feltrinelli con relativo indirizzo. Così “timbrata” una folla di persone ha partecipato al brindisi di apertura.

articoli correlati