BRAND STRATEGY

“What’s the italian word for… Good bye?”: online l’ultimo video della campagna Una Hotels

- # # # # #

Un video dedicato al saluto, il quinto e ultimo video della campagna UNA Hotels & Resorts, giunto al termine di questo percorso alla ricerca delle passioni del Bel Paese, attraverso i modi di dire che gli italiani utilizzano per dirsi buongiorno, per assaporare la bellezza, per prendersi un po’ di riposo e per gustarsi un pranzo in famiglia o in compagnia. È online da oggi “What’s the italian word for… Good bye?”, il quinto e ultimo video della campagna “Feel the Italian Passion” dedicato ad alcuni, tra i tanti e diversi modi con cui potranno essere salutati i viaggiatori che visiteranno le belle regioni d’Italia.

A Venezia una ragazza in maschera, dopo aver bevuto un caffè, si alza e saluta dicendo «se vedemo», mentre a Bari una bambina dice «statt’ bbon’» a un’amica con il suo cagnolino. Se a Firenze due giovani si salutano con «bona», a Roma un ragazzo dà un passaggio a un’amica ed esclama: «se vedemo!»; infine, l’«arrivederci» di una signora in un negozio nel centro di Milano è seguito dal «ni viremu» di una giovane donna al porto di Siracusa. Su http://unapassion.unahotels.it/it/ è possibile vedere il video e rivivere tutti gli attimi che hanno composto questo emozionante viaggio attraverso l’Italia e le sue passioni. I video sono stati prodotti da Alessandro Moggi, su un’idea dell’agenzia creativa “The Branding Crew.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“What’s The Italian Word For… Eat?”: online il quarto video della campagna UNA Hotels

- # # # # # #

È online il quarto video della campagna promossa da UNA Hotels & Resorts, “Feel The Italian Passion”. Il tema di questa puntata riguarda infatti una delle maggiori eccellenze italiane, riconosciuta in tutto il mondo, ovvero quella del cibo.

A Venezia un cagnolino assaggia un bocconcino di pane appena sfornato che la sua padrona ha acquistato passeggiando lungo i canali, a Bari l’occhio viene catturato da un’esplosione di colori in un banco tradizionale di frutta e verdura, a Firenze una mamma assaggia il sugo di pomodoro e chiama a raccolta la famiglia con la confortante espressione “a mangiare!”. E ancora, a Catania un bimbo esulta di fronte a una vetrina di coloratissimi dolci tradizionali, a Napoli un padre insegna al figlio l’arte della pizza e fa roteare in aria la pasta, e a Milano uno chef, dopo aver fatto la spesa, si esibisce con orgoglio in un tipico risotto alla Milanese. Il video fa parte dell’emozionante viaggio che UNA Hotels & Resorts sta compiendo alla ricerca delle passioni e dello stile di vita italiani attraverso le parole e i dialetti locali, ricchezze che fanno da fil rouge alla narrazione. Ogni quindici giorni viene pubblicato un video sul sito di UNA Hotels & Resorts, nell’ambito della campagna “Feel The Italian Passion”.
I video sono stati prodotti da Alessandro Moggi, su un’idea dell’agenzia creativa The Branding Crew.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“What’s the Italian word for… Rest?”: online il terzo video della campagna UNA Hotels

- # # # # # #

Continua il viaggio di UNA Hotels & Resorts nelle passioni italiane: il terzo video della campagna “Feel the Italia Passion” è dedicato al riposo, un momento molto importante per gli italiani e che ogni regione onora in modo diverso. A Catania, complici clima e paesaggio, si fanno due passi sugli scogli osservando l’orizzonte del mare, a Firenze, culla del Rinascimento, lo sguardo si perde in file interminabili di vigne e colline, mentre anche il vino riposa nelle botti, a Napoli, si osserva il golfo accarezzati dal vento. E ancora, nella romantica Venezia ci fa sognare il sonnellino del gondoliere cullato dalla sua gondola che dolcemente naviga i canali meno frequentati della città lagunare, nell’antica Roma si può fare “’na pennica” sul prato dopo una partita di pallone con i propri figli e nella frenetica Milano una giornata di relax in piscina.
Il video fa parte di un emozionante viaggio che UNA Hotels & Resorts sta compiendo alla ricerca delle passioni e dello stile di vita italiani attraverso le parole e i dialetti locali, ricchezze che fanno da fil rouge alla narrazione. Ogni quindici giorni viene pubblicato un video sul sito http://unapassion.unahotels.it, nell’ambito della campagna “Feel The Italian Passion”. I video sono stati prodotti da Alessandro Moggi, su un’idea dell’agenzia creativa “The Branding Crew”.

La prima puntata della campagna #UNApassion

La seconda puntata della campagna #UNApassion

articoli correlati

MEDIA

“Feel the Italian Passion”: online il secondo video della campagna UNA Hotels

- # # # # #

“What’s the italian world for… beautiful?” Per rispondere a questa domanda, è online da oggi il secondo video della campagna “Feel the Italian Passion” di UNA Hotels & Resorts, dedicato a celebrare le meraviglie che l’Italia possiede. Gli spettatori vengono presi per mano e accompagnati alla scoperta di alcuni piccoli tasselli che compongono il mosaico delle bellezze italiane. E così, se a Siracusa un pupo siciliano sospira:“bedda” alla sua amata, a Roma “a bella” lo si dice con simpatia a una mitica 500 d’epoca che riparte davanti alla meraviglia del Colosseo, a Venezia è “bea” una gondola che, portata dal suo gondoliere, scivola lentamente attraverso i canali e apre scenari da favola, a Milano sono “bèli” il design, l’architettura, la cultura, a Forte dei Marmi in Toscana, è il mare che fa dire “che bellezza!” e, a Napoli, una marionetta napoletana provoca l’esclamazione “Cumm’è bell?” all’artigiano che l’ha appena finita.

Il video fa parte di un emozionante viaggio che UNA Hotels & Resorts sta compiendo alla ricerca delle passioni italiane attraverso le parole e i dialetti locali, ricchezze che fanno da fil rouge alla narrazione. Ogni quindici giorni sarà pubblicato un video sul sito http://unapassion.unahotels.it, nell’ambito della campagna “Feel the Italian passion”.
I video sono stati prodotti da Alessandro Moggi, su un’idea dell’agenzia creativa “The Branding Crew

articoli correlati

BRAND STRATEGY

#UNApassion: inizia il viaggio di UNA Hotels & Resorts nelle passioni italiane

- # # # # # #

Quali sono le cinque parole che raccontano la passione italiana? UNA Hotels & Resorts, la catena alberghiera al 100% italiana, porterà il pubblico in un viaggio di ricerca e scoperta delle passioni italiane, e delle parole che meglio esprimono il fascino e la magia del nostro Paese, attraverso una serie di video pensati per immergere gli spettatori in un vero e proprio mondo di passioni, prodotti nell’ambito della campagna “Feel The Italian Passion”.

Ritratti, paesaggi, personaggi, monumenti e attimi di “Italian Style”, popoleranno i video che saranno pubblicati ogni quindici giorni sul sito dedicato, legati tra loro da un fil rouge: una parola o un modo di dire declinato nei vari dialetti locali e che rappresentano tutta la ricchezza e passione della lingua e cultura italiana. Parole magiche, intraducibili, ma universalmente comprensibili, che raccontano di un’Italia nota, ma al tempo stesso tutta da scoprire.

Bologna, Venezia, Forte dei Marmi, Roma, Firenze, Napoli, Milano, Bari, Siracusa, Catania e altre città sono lo scenario di questa video-storia di bellezza e passione che UNA Hotels & Resorts invita a vivere dentro e fuori le proprie strutture. Una sorta di vetrina dell’italianità a disposizione di tutte le persone amanti del nostro Paese e con un pensiero in particolare ai tanti visitatori dell’imminente EXPO 2015.

È disponibile sul mini-sito il primo video “What is the italian word for… Good Morning?”, che racconta il “Buongiorno” degli italiani da Nord al Sud della penisola attraverso le diverse atmosfere ed espressioni della straordinaria quotidianità che rappresentano la bellezza del nostro Paese. I video poi chiudono con un frame finale che spiega, con un gioco linguistico, che non si tratta di una semplice parola, ma di un mondo di passioni. “It’s not a Word. It’s a World. A World of Passion. Feel the Italian Passion con UNA Hotels & Resorts!”.

I video sono stati prodotti da Alessandro Moggi, su un’idea dell’agenzia creativa The Branding Crew.

articoli correlati