BRAND STRATEGY

Gli auguri di Continental Italia all’insegna della sicurezza. Firma FCB Milan

- # # #

continental italia

Milioni di chilometri in una sola notte da oltre duemila anni. E mai un incidente”, sotto questo copy inusuale per il gruppo tedesco, sembra trasformarsi eccezionalmente in una renna il cavallo rampante simbolo di Continental, per degli auguri natalizi all’insegna della sicurezza, punto cardine dell’azienda.

Un linguaggio nuovo, quello scelto da Continental Italia insieme all’agenzia FCB Milan, che già lascia intuire le novità e i cambiamenti strategici nella comunicazione ai quali sta lavorando, per il 2019, la filiale italiana guidata da Alessandro De Martino.

“Continental ha una buona notorietà in Italia per gli pneumatici, ma l’azienda fa molte altre cose. Siamo leader nel mondo nello sviluppo di tecnologie intelligenti per il trasporto di beni e di persone. Aree alle quali affianchiamo un costante lavoro di ricerca e sviluppo nella sicurezza in coerenza con Vision Zero, la visione di Continental che si prefigge di azzerare gli incidenti, i feriti e le vittime della strada”, commenta Alessandro De Martino, amministratore delegato di Continental Italia. “Il 2019 sarà un anno di grande impegno, nel quale vogliamo accrescere ulteriormente la conoscenza del nostro brand e della nostra identità che ci vede sempre più protagonisti della mobilità del futuro”.

 

CREDITS

Francesco Bozza – Chief Creative Officer
Massimo Verrone – Group Creative Director
Gianluca Belmonte – Associate Creative Director
Giulia Martoni – Art Director
Fabiana Aversa – Copywriter
Maria Lucia Arati – Account Supervisor
Federica Maioli – Junior Account Executive

articoli correlati

BRAND STRATEGY

FCB Milan si aggiudica la gara per IBSA Derma, trattamenti dermoestetici iniettivi

- # # # # # #

bianchi

FCB Milan, agenzia guidata dal CEO Giorgio Brenna (nella foto) con Fabio Bianchi e Francesco Bozza, si è aggiudicata la gara IBSA Derma, divisione della multinazionale farmaceutica IBSA, dedicata all’area terapeutica dermoestetica.

FCB Milan si occuperà dello sviluppo strategico e creativo di tutta la piattaforma di brand: dal posizionamento alle attività di comunicazione, con un’attenzione particolare a medici e specialisti, avendo l’obiettivo ultimo di identificare IBSA Derma come player di riferimento nel panorama internazionale della medicina estetica, all’avanguardia nei trattamenti dermoestetici iniettivi.

 

“Sempre più aziende dell’area medico scientifica sono alla ricerca di nuovi paradigmi di comunicazione”. commenta Fabio Bianchi, Managing Partner di FCB Milan, “che le agenzie che hanno come unica specializzazione l’ambito scientifico non sempre sono in grado di fornire. FCB, con una forte base strategica e sviluppi creativi omnichannel, sta dimostrando di essere in grado di riempire questo gap”.

“Grazie alla elevata expertise di IBSA è stato possibile innovare e crescere velocemente. Siamo sicuri che l’apporto strategico di FCB ci consentirà di fare ulteriori passi in avanti per essere riconosciuti worldwide come riferimento della medicina estetica iniettiva”, commenta Tania Pirazzini, Dermoesthetic Business Unit Director, IBSA Derma.

“La comunicazione è un fattore critico di successo”, prosegue Maria Bisogni, Marketing Manager, IBSA Derma. “È arrivato il momento di sfruttare appieno questa opportunità”.

 

Credits

Agenzia: FCB Milan
Francesco Bozza – Chief Creative Officer
Massimo Verrone – Group Creative Director
Simona Garufi – Copywriter
Barbara Gangemi – Art Director
Tatiana Ravalli – Strategic Planner
Claudia Moscato – Group Account Director
Ilaria Vita – Account Supervisor
Valentina Salaro – Creative Strategist
Andrea Castiglioni – Head of Digital Solutions

articoli correlati

AGENZIE

FCB Milan conquista la gara per la comunicazione 2019 di Continental

- # # # # # #

continental

FCB Milan, agenzia guidata dal CEO Giorgio Brenna con Fabio Bianchi e Francesco Bozza, si è aggiudicata la gara per la comunicazione 2019 di Continental, uno dei più importanti produttori mondiali di pneumatici per tutte le tipologie di mezzi, di sistemi intelligenti di assistenza alla guida, di controllo della dinamica del veicolo, di infotainment e di connettività, partner industriale e di primo equipaggiamento dei principali costruttori di veicoli.

FCB Milan si occuperà di seguire il brand nelle sue attività di comunicazione per il mercato Italiano con un approccio multicanale e trasversale ai media.

“Quello che conta sono il messaggio e l’idea che lo porta in vita”, spiega in una nota Francesco Bozza, Chief Creative Officer di FCB Milan, “il nostro lavorò sarà dare voce e vita a un brand che ha molto da raccontare e che ha nel proprio dna la capacità di innovare.”

La collaborazione tra Continental e FCB Milan inizierà a gennaio 2019 all’insegna della pianificazione delle attività di comunicazione per il mercato italiano, con un occhio di riguardo al tema della sicurezza che per Continental è da sempre di primaria importanza.

“Siamo felici di esserci aggiudicati una gara importante, che vedeva schierate alcune delle migliori agenzie creative italiane”, aggiunge Fabio Bianchi, Managing Partner di FCB. “È un altro risultato del cambiamento e del rinnovamento che stiamo operando in FCB da ormai un anno.” -.

 

Credits
Agenzia: FCB Milan
Francesco Bozza – Chief Creative Officer
Massimo Verrone – Group Creative Director
Gianluca Belmonte – Associate Creative Director
Massimiliano Sala – Senior Copywriter
Christian Leoni – Copywriter
Fabio Mazzucchelli – Art Director
Mattia Errico – Art Director
Paolo Costella – Senior Strategic Planner
Maria Lucia Arati – Account Supervisor
Federica Maioli – Junior Account Executive
Valentina Salaro – Creative Strategist
Andrea Castiglioni – Head of Digital Solutions

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Da FCB la campagna per le Diversity che fanno bene al business e alle imprese

- # # #

diversity

È questo il primo soggetto di #DIVERSITYWINS, la campagna ideata da FCB Milan, e nata in occasione del primo “Diversity Brand Summit”, evento unico nel suo genere in Italia che indaga il ruolo della diversità in azienda.
La manifestazione è voluta da Francesca Vecchioni, Presidente di Diversity (associazione no profit impegnata nella promozione di politiche di diversity) e in collaborazione con Focus Management (società di consulenza manageriale con competenze strategiche anche in ambito CSR).

La campagna nasce per promuovere la tematica della Diversity & Inclusion in azienda con l’obiettivo di dimostrare che le aziende inclusive sono più apprezzate dai consumatori, attirano più talenti e migliorano le performance economiche, tema al centro del Summit. Per farlo FCB Milan ha deciso di dar voce a tutti quei talenti che, grazie alla loro unicità, dimostrano la ricchezza delle differenze, valorizzando i team e rappresentando davvero la società che ci circonda.

Sono loro i protagonisti della campagna #DIVERSITYWINS. E il primo, concreto esempio è proprio Greta, copywriter (non vedente) di FCB Milan e ideatrice di questa campagna. Ad affiancarla troviamo Top Manager di importanti aziende quali Airbnb, Amazon, Ambasciata del Canada, American Express, Crédit Agricole, Diesel, Google, Lierac e Vodafone, che hanno raccontato la loro storia di diversità di genere, di orientamento sessuale, di etnia, di età, di status, ma soprattutto di inclusione in azienda.

“A volte la vita vera può essere molto più interessante di qualunque storytelling. Questa campagna ne è la dimostrazione”, commenta Francesco Bozza, Chief Creative Officer di FCB Milan. “Ringrazio tutti i professionisti delle aziende che hanno partecipato al progetto, persone fantastiche che si sono messe in gioco, che hanno avuto il coraggio di mettersi a nudo, raccontando se stesse e la loro storia. Credo che la diversità sia un valore essenziale, che procede di pari passo con il rispetto dell’individuo. Un ringraziamento particolare va a Think Cattleya, alla regista Maria Guidone e alla fotografa Milena Mazza per aver messo a disposizione il loro talento per realizzare questa campagna così delicata e così complessa”.

“Questa campagna ci rappresenta perfettamente perché ribalta tutti gli stereotipi”, aggiunge Francesca Vecchioni, Fondatrice e Presidente di Diversity. “Mostra come la diversità non sia una debolezza bensì una grande forza. Come siano le persone a fare la differenza. Ognuno di noi è diverso, perché ognuno di noi è unico, e l’incontro delle nostre differenze è il driver di crescita più grande”.

Pianificata da Good Move, la campagna è sui principali siti di informazione online e veicola un video manifesto e dei banner display che a rotazione raccontano le storie dei testimonial, raccolte tutte nella landing page dedicata all’iniziativa: http://www.diversitywins.it
Le aziende che hanno aderito, inoltre, diffonderanno la campagna sui loro canali proprietari.

Il “Diversity Brand Summit” si terrà l’8 febbraio 2018, dalle ore 14.00 alle 18.00, a Milano presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, in Viale Pasubio al numero 5. Per informazioni: www.diversitybrandsummit.it

 

Credits
Agenzia: FCB Milan
Francesco Bozza Chief Creative Officer
Fabio Teodori Group Creative Director
Greta Carrara Copywriter
Christian Leoni Copywriter
Emily Vanzo Art Director
Claudia Frattallone Account Director
Antonella Romano Account Executive
Federica Maioli Junior Account Executive
Michele Virgilio Producer
Martina Ferdinandi Producer
Paolo Costella Strategic Planner
CDP: Think Cattleya
Maria Guidone Regista
Danielle Joujou Executive Producer
Maddalena Crespi Producer
Fotografa: Malena Mazza

articoli correlati

BRAND STRATEGY

FCB firma la nuova comunicazione di DimmidiSì

- # # #

FCB

FCB mette in tavola una strategia di comunicazione nuova, fresca, che segna un passo in avanti per DimmidiSì, il brand leader nel settore delle zuppe fresche e ai vertici del mercato delle insalate in busta pronte da gustare.

“La strategia è figlia di un processo di posizionamento che vede applicata la nostra metodologia legata al behavior change e risponde alla crescente domanda da parte del target di una alimentazione sana, fresca e gustosa. È proprio su quest’ultimo aspetto che abbiamo voluto incentrare la nostra comunicazione enfatizzando il piacere di mangiare una Zuppa Fresca DimmidiSì, buona, salutare e che ti semplifica la vita”, commenta Paolo Costella, Strategic Planner FCB.

DimmidiSì esce dalla più iconica immagine familiare, raccontando la storia e la tavola di tutti i target di oggi. Dalla mamma fino al divertente hipster, dai bambini alla nuova donna indipendente: ogni consumatore dice Sì al gusto delle Zuppe Fresche DimmidiSì, cantandolo sulle note del jingle storico rivisitato in chiave ancor più coinvolgente.

 

 

“Siamo contenti di poter intraprendere questo nuovo percorso creativo affianco di un cliente che sta innovando gli stili alimentari dei consumatori di oggi”, aggiunge Fabio Teodori, Executive Creative Director FCB.

Lo spot TV, in doppio formato 15 e 7 secondi avrà una pianificazione capillare sulle principali emittenti nazionali e il concetto creativo verrà declinato su stampa, radio e web.

Credits

Executive Creative Director: Fabio Teodori
Art Director: Marco Vercelli
Copywriter: Massimiliano Sala
Strategic Planner: Paolo Costella
Account Director: Claudia Frattallone
Account Executive: Antonella Romano
Tv Producer: Cristina Nardi
Agency Growth & PR: Davide Servadio
Casa di produzione: The Family
Regia: Andrea Cecchi
DOP: Manfredo Archinto
Ex. Producer: Ada Bovini
Producer: Lilli Auteri
Musicista: Federico Landini | ParcoSuoni

articoli correlati

MEDIA

Doppio numero di primavera per How To Spend It del Sole 24 Ore

- # # # # #

Il magazine How To Spend It del Sole 24 Ore raddoppia ad aprile: venerdì 3 e venerdì 17 aprile. Un’iniziativa che conferma il successo del magazine e l’elevato gradimento del prodotto editoriale da parte sia dei lettori sia del mondo degli investitori pubblicitari.
 
Successo anche per la raccolta pubblicitaria: con i due numeri di aprile How to Spend It registra infatti un ottimo risultato in termini sia quantitativi sia qualitativi. Il mensile del Sole 24 Ore, che ha contribuito alla performance positiva della concessionaria del Gruppo 24 ORE System24, in controtendenza rispetto al mercato (+0,2% vs il 2013).
 
Due numeri ricchi nei contenuti, quelli in uscita ad aprile, che puntano in primo luogo a celebrare l’eccellenza italiana attraverso i protagonisti e in secondo luogo a raccontare la creatività e il design attraverso i prodotti made in Italy.
 
Il primo numero di aprile di How To Spend It, in edicola con Il Sole 24 Ore a partire da venerdì 3 aprile, si concentra sul mondo dell’arte e dell’imprenditoria.
 
Venerdì 17 aprile il focus del numero sarà la creatività e il design, con uno speciale che già anticipa il Salone del Mobile ma non si ferma a questa prospettiva. Per How to Spend It il design è auto, moda, beauty, e non mancheranno le interviste a nomi illustri di questi settori.
 
A supportare l’uscita dei due numeri di aprile sarà pianificata sui mezzi del Gruppo 24 ORE una campagna stampa realizzata da FCB
 

articoli correlati

MEDIA

Il Sole 24 ore lancia “Il giornale della famiglia”. Campagna di lancio di FCB

- # # # #

Dal 12 febbraio sul Sole 24 ore ogni giovedì spazio alle domande domande di economia e finanza di tutti i giorni. Nasce infatti Il giornale della famiglia, la nuova iniziativa editoriale di divulgazione economica che il quotidiano economico propone per 8 giovedì a partire dal 12 febbraio. Otto inserti monografici realizzati dalle firme del Sole 24 ORE, che vogliono fornire un’informazione esauriente ma semplice sulle grandi questioni sollevate dall’attualità.

La prima pagina ha il compito di allineare i fatti lasciandone emergere tutte le implicazioni economiche; le pagine centrali ruotano attorno alle due nozioni  fondamentali, anche contrapposte, spiegandole con un corredo di strumenti dalla lettura rapida; l’ultima pagina, infine, raccorda il tema della puntata con le scelte di risparmio della famiglia.

L’argomento che inaugura l’iniziativa è “L’altalena dei prezzi”. Il punto d’attacco, in questo caso, è rappresentato dalla decisione della Banca centrale europea di lanciare il “quantitative easing”, un  massiccio programma di acquisto di titoli di Stato per immettere liquidità nel sistema economico e scongiurare il pericolo  di una spirale al ribasso dei prezzi. Questo rischio si chiama deflazione ed è una delle due parole chiave – l’altra, contrapposta, è l’inflazione – alle quali è dedicato l’approfondimento centrale. «Cosa fare»  è la rubrica che, nell’ultima pagina, offre indicazioni puntuali rispetto ai principali scenari di investimento ipotizzabili.

La campagna di comunicazione dell’iniziativa è curata dall’agenzia FCB. La pianificazione, oltre che i mezzi del Gruppo 24 ORE, prevede affissioni sul circuito Milano e Roma e uscite sui principali quotidiani locali.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Montolivo, El Shaarawy, Rami e Poli nel nuovo spot Nivea Men firmato FCB Milan

- # # # # # # # #

Riccardo Montolivo, Stephan El Shaarawy, Adil Rami, Andrea Poli sono i quattro campioni del Milan che prestano il volto alla nuova campagna televisiva di Nivea Men, grazie alla partnership che anche quest’anno vede Nivea Men come Official Sponsor del Milan e all’ormai consolidata linea di comunicazione di Nivea Men, da tempo al fianco degli uomini nella loro passione per il calcio.

La campagna di lancio partirà con uno spot da 20” in cui vedremo i calciatori tentare di risolvere il problema delle irritazioni da rasatura nei modi più improbabili: dall’uso di uno sparafoglie all’infilare la testa in un freezer, per poi scoprire l’unica vera soluzione al problema ovvero i prodotti della linea Nivea Men Sensitive, che garantiscono una rasatura senza irritazioni e bruciori. I calciatori scherzano e si divertono in questo loro inusuale ruolo, proprio come fanno in campo.
Oltre alla televisione, la campagna prevede declinazioni sul punto vendita e allo stadio dove ancora una volta i testimonial sono protagonisti. Si tratta complessivamente di un’ulteriore tappa nel percorso di sviluppo del tono di voce della marca Nivea Men che accentua ulteriormente quell’ironia e quel pizzico di humor al maschile che ne identificano la comunicazione sin dagli inizi, anche grazie al rapporto duraturo e consolidato con FCB Milan.

 

Credits

Agenzia: FCB Milan
Direzione Creativa Esecutiva: Fabio Teodori
Associate Creative Director: Gianluca Belmonte
Art Director: Marco Vercelli
Copywriter: Gianluca Belmonte
TV Producer: Cristina Nardi
CdP: Think|Cattleya
Regia: Augusto De Fraga

articoli correlati

MEDIA

Debutta in Italia il magazine How To Spend It. La pubblicazione è a cura del Sole 24 Ore

- # # # # # # #

Il prestigioso magazine internazionale del Financial Times How To Spend It debutta in Italia venerdì 12 settembre con un’edizione originale a cura del Sole 24 Ore in abbinamento al quotidiano (a 0,50 oltre al prezzo del giornale) e disponibile su tablet e PC.

“La pubblicazione per il mercato italiano di How To Spend It, il punto di riferimento da 20 anni a livello mondiale per il lusso, la moda e il lifestyle – spiega l’amministratore delegato del Gruppo 24 Ore Donatella Treu – nasce nell’ambito della nostra partnership con Financial Times e si inserisce perfettamente nel sistema Sole caratterizzato da prodotti di altissimo livello”. E prosegue: “Siamo orgogliosi di presentare il nostro How To Spend It: un prodotto di grande qualità con cui il Gruppo 24 Ore conferma ulteriormente il presidio di un segmento fondamentale di mercato – quello del lusso e del made in Italy – a cui offriamo un”sistema moda” integrato e innovativo che va dalle pagine quotidiane di Stili e Tendenze alla sezione settimanale MODA24, dal canale online Luxury24 al maschile del Sole 24 Ore “IL”, dagli eventi e Master dedicati al mondo del lusso fino agli approfondimenti di Radio24”.

“Moda, arredo, cibo, arte, collezionismo, viaggi: esiste una via italiana al piacere che è unica nel mondo perché riflette l’unicità della sua storia, del suo immenso e unico patrimonio culturale, del suo capitale di manualità, di un’idea piena della vita che mette insieme lavoro, sentimenti, bellezza e curiosità, il tutto riassunto nella forza del made in Italy”, racconta il Direttore del Sole 24 Ore e Direttore editoriale del Gruppo 24 Ore Roberto Napoletano. E aggiunge “Con la sua forte tradizione e il suo marchio consolidato, da oggi How to Spend It si arricchisce della creatività e della way of life italiana”.

“I valori fondanti del Financial Times e di How To Spend It sono perfettamente in linea con quelli del Sole 24 Ore e questa sintonia dà grande forza alla nostra partnership”, dichiara Gillian de Bono, Editor FT How To Spend It. “Entrambi i nostri lettori sono colti, perspicaci e rappresentano l’élite economica e culturale. How To Spend it è totalmente incentrato sui loro interessi e offre, pagina dopo pagina, contenuti originali, intelligenti, sofisticati e glamour: How To Spend It nella sua forma migliore”.

“Questa importante collaborazione con Il Sole 24 Ore, nata per dar vita a una versione in italiano di How To Spend It, rappresenta un aspetto chiave della strategia di crescita globale del FT nei settori del lusso e del lifestyle”, aggiunge Julia Carrick OBE Founder, Publisher and Global President FT How To Spend It. “I due quotidiani sono legati da una lunga partnership commerciale. Questa nuova avventura rafforza il nostro rapporto di collaborazione, oltre a offrire un nuovo ambiente esclusivo di grande formato per gli inserzionisti di alto livello. Ed è davvero un piacere che questo lancio coincida con il nostro ventesimo anniversario”.

“L’aspetto più entusiasmante della nascita di un nuovo giornale è sempre il lavoro di squadra. E quando al lavoro c’è una squadra internazionale, l’emozione non può che essere raddoppiata”, racconta il Direttore dell’edizione del Sole 24 Ore Nicoletta Polla-Mattiot. “È insieme con tutti quelli che hanno costruito con me l’edizione italiana di How To Spend It che desidero condividere il privilegio di questa uscita in edicola. Paolo Fresu, che ha accompagnato con la sua musica la nascita del nostro giornale, mi ha detto che ciò che un musicista apprezza di più, quando suona, è l’ascolto collettivo, perché stando insieme si amplificano le emozioni e anche l’esecuzione migliora. Credo questo valga ancor più per un giornale, che ha bisogno di tante voci, unisce professionalità diverse e che è davvero un lavoro d’orchestra, dove il contributo di ciascuno è una nota fondamentale e capace di fare la differenza”.

Protagonisti del primo numero saranno Giorgio Armani, Margaret Mazzantini e il fotografo Giovanni Gastel che firma un esclusivo servizio di moda nella Reggia di Venaria. Il magazine patinato è organizzato per aree tematiche non rigide e trasversali e ha una struttura rotonda in quanto si può cominciare a leggere in qualsiasi punto. Su How To Spend It, inoltre, il racconto dei piaceri si mette al servizio del lettore con un format nuovo: informazioni pratiche, indirizzi, orari, numeri, prezzi, ricette, consigli vengono sempre presentati visivamente attraverso una grande ricercatezza nell’immagine, nella grafica, nella carta, nel formato, assicurata dal Direttore Creativo del Sole 24 Ore Adriano Attus. Così come di grande impatto sono le sezioni dedicate alla moda a cura della Fashion Editor Nicoletta Ferrari.

A supporto del lancio del nuovo magazine del Sole 24 Ore, oltre alla campagna pubblicitaria realizzata da FCB con la collaborazione artistica della star del jazz Paolo Fresu, anche l’iniziativa “Welcome to Montenapoleone” in collaborazione con l’Associazione Montenapoleone che vedrà How To Spend It protagonista del quadrilatero della moda milanese, nonché l’installazione di una originale edicola di fine ‘800 che caratterizzerà l’accesso alle vie dello shopping di lusso milanese.

articoli correlati

MEDIA

FCB Milan firma la campagna di lancio di How To Spend It – Il Sole 24 Ore

- # # #

Se al giorno d’oggi il vero lusso è il tempo, per How To Spend It – Il Sole 24 Ore “è tempo di avere quello che sei”. È questo il claim della campagna per il debutto dell’edizione italiana a firma Sole 24 Ore del magazine internazionale del Financial Times, da 20 anni punto di riferimento nel mondo per l’eleganza, la moda e il life-style. Il magazine sarà in edicola dal 12 settembre, in contemporanea con le edizioni digitali per tablet e Pc.

“Il tempo è il vero lusso, da collezionare, da valorizzare, da gustare, da spendere” racconta la body copy della campagna: in questo senso How To Spend It – Il Sole 24 Ore rappresenta “il piacere di scrivere la propria storia attraverso i propri gusti”, spiega Nicoletta Polla-Mattiot, direttore dell’edizione italiana del magazine. “Viaggi, moda, bellezza, design, shopping come scelta non solo di gratificazione, ma come identikit sensoriale, affettivo, personale. Il bello è ciò che mi corrisponde, ciò che è “su misura” per me: qualcosa che mi identifica, parla la mia stessa lingua, regala gioia piacere benessere, è espressione di raffinatezza opposta alla standardizzazione. È qualcosa in cui ci si riconosce perché racconta una storia coerente con noi. Per questo ci emoziona. Il lusso è il tempo di essere se stessi e di trovare le migliori risposte ai propri desideri”.

“L’idea stessa di tempo ci ha fornito la possibilità di realizzare una campagna di lancio estremamente articolata sia in termini creativi che di pianificazione” spiega Matteo Gabba, Direttore Marketing Consumer del Gruppo 24 ORE. “La campagna ha infatti due fasi distinte: la prima, di avvicinamento all’uscita del magazine in edicola, sarà costituita da un conto alla rovescia speciale cui seguirà una seconda fase fortemente incentrata sul visual di prodotto.”

La creatività della campagna pubblicitaria che accompagnerà il debutto in Italia del magazine, è realizzata da FCB e si avvale della collaborazione artistica della star del jazz Paolo Fresu che ne ha curato il light design e la colonna sonora. La pianificazione prevede radio e televisione (con spot su LA7, RAI, SKY e Radio 24), stampa con uscite quotidiane sul Sole 24 Ore e sulle maggiori testate trade; affissioni (in luoghi strategici di Milano e Venezia), il tutto corredato da un’attività social con particolare attenzione dedicata a Twitter.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

A Johannesburg l’arcobaleno di Coca-Cola festeggia la “rainbow nation”. Grazie a FCB

- # # # # # #

Fu nell’aprile del 1994 che l’arcivescovo Desmond Tutu coniò la frase “Nazione Arcobaleno” per definire il Sud Africa che aveva appena vissuto la sua prima elezione politica democratica. In questo mese di aprile, nel corso della celebrazioni del “Mese della Libertà” Coca-Cola ha voluto “creare” – letteralmente – degli arcobaleni nel cielo del Central Business District di Johannesburg per festeggiare i vent’anni di democrazia e la nascita dell’attuale Stato arcobaleno. Sfruttando il sole, l’acqua, un po’ di scienza e un pizzico di magia, l’agenzia FCB e un giramondo “produttore di arcobaleni” proveniente dagli Stati Uniti sono riusciti nella stupefacente impresa. “Siamo entusiasti di questa modalità di creare veri arcobaleni, catturando la luce del sole sotto certi angoli prefissati attraverso un nebbiolina artificiale fatta di acqua riciclata”, ha spiegato Sharon Keith di Coca-Cola South Africa. “Avvicinandosi il Giorno della Libertà, volevamo costruire un simbolo della nostra diversità e solennizzare il cammino fin qui percorso dalla nostra nazione. Coca-Cola, come brand, vuole ispirare momenti di ottimismo, così come fanno gli arcobaleni”.

Nel video collegato sono registrati appunto alcune delle reazioni generate dall’arcobaleno firmato Coca-Cola e FCB.

articoli correlati

AGENZIE

Draftfcb diventa FCB. Un global brand nel segno della semplificazione

- # # # # #

Draftfcb cambia nome e diventa, in tutto il mondo FCB (Foote, Cone & Belding) Carter Murray “Sette anni fa Draft e FCB, all’epoca due sigle separate e distinte, sono state fuse in un’unica società”, ricorda il Global CEO di Draftfcb, Carter Murray, in carica da sei mesi. “Dopo la fusione, la nuova società si è posta sul mercato con un’offerta pienamente integrata. È quindi tempo di semplificarne il nome per far sì che rifletta pienamente la nostra identità e la direzione che abbiamo intrapreso”. Al brand globale del network internazionale si assocerà una forte connotazione locale: di norma, infatti, ogni ufficio aggiungerà la città in cui opera, quali ad esempio FCB Milan, FCB Paris o FCB Chicago. I due termini sono collegati da un “taglio” diagonale tra la B e la prima lettera del secondo termine. Vi saranno però della variazioni sulla radice comune. In alcuni mercati verrà aggiunto a FCB il nome della società acquisita, come a Londra, dove l’ufficio si chiamerà FCB Inferno, a causa della rilevanza locale della seconda sigla. In casi di agenzie con esperienze specifiche, invece, quell’esperienza verrà associata al nome come nel caso di FCB Health. E, in rari casi, il nome di un leader creativo di grande notorietà potrà essere utilizzato per rafforzare reputazione e notorietà dell’ufficio stesso: la sede di New York, ad esempio, è stata battezzata FCB Garfinkel. A iniziare da oggi, gli uffici introdurranno il nuovo brand con un logo completamente ridisegnato e caratterizzato da un ampia gamma di colori. Il nuovo logo raffigura liberamente i colori delle bandiere dei paesi di tutto il mondo, incorporandone gli attributi locali, mentre incarna la forza del nostro network globale.

 

“La semplificazione del nostro brand a FCB ci restituisce la forte eredità di un Iconic Brand nel panorama della Comunicazione di Marca a livello globale”, commenta Franco Ricchiuti, presidente di FCB Milan (nella foto). “In Italia è un marchio che ha conservato un’aura di autenticità mista a grande tradizione a cui noi oggi aggiungiamo un forte slancio verso il futuro. Essere parte di tutto questo mi rende felice ed orgoglioso e mi spinge a triplicare gli sforzi per contribuire con la nostra creatività, tipicamente Italiana, a raggiungere gli ambiziosi traguardi che questo Network si è imposto”.
All’interno di questo scenario in trasformazione, Howard Draft si conferma nel ruolo di presidente esecutivo e consigliere per Murray. “Howard è stato incredibilmente importante nel sostenere me e la direzione che sta prendendo l’azienda”, ha sottolineato Murray. “Tutte le expertise che hanno reso Draft leader del settore restano essenziali per il futuro di FCB, tra cui CRM, Analytics, Retail e Activation. Continueremo a investire in tutte queste aree garantendo nel contempo un forte prodotto creativo a livello globale”.

articoli correlati