BRAND STRATEGY

È Jasmine Thompson la nuova brand ambassador di Rucoline

- # # # # #

Rucoline

Jasmine Thompson è il nuovo volto di Rucoline, brand italiano di accessori urban-couture. La giovane musicista e cantante britannica di fama internazionale è infatti la nuova interprete d’eccezione e brand ambassador del brand made in Italy.

Scattata a Londra nel quartiere di Shoreditch, la nuova campagna Autunno Inverno 18-19 interpreta la studio collection di Rucoline attraverso una visione fortemente “urban” voluta dal neo Direttore Creativo Davide Motta.

“Nel percorso di crescita del brand eravamo alla ricerca di un volto che potesse esprimere con completezza il nostro desiderio di cambiamento e di evoluzione. Quando ho conosciuto Jasmine ho capito fin da subito che sarebbe stata la scelta giusta. Stava attraversando quella fase di evoluzione artistica, che stiamo vivendo anche noi come azienda, l’intesa è stata immediata. I primi scatti della nuova campagna pubblicitaria FW 18/19 ci hanno dato ragione e hanno confermato che Jasmine racchiude quella perfezione artistica che ci accumuna”, racconta Davide Motta, Responsabile dell’immagine coordinata del brand.

Raggiunto il pubblico mondiale grazie alle cover musicali che ha iniziato a registrare sul proprio canale Youtube all’età di 10 anni, Jasmine Thompson ha collaborato con musicisti di spicco quali Meghan Trainer, Julia Michales e Justin Tranter e con alcuni dei produttori più acclamati al mondo tra cui Robin Schulz.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Ritorna Vogue for Milano: il 13 settembre l’appuntamento di Vogue Italia con la moda, la fotografia, il cinema e la musica

- # # # #

vogue for milano

Si terrà il prossimo 13 settembre la decima edizione di Vogue Fashion’s Night Out, dallo scorso anno rinominata Vogue for Milano per sottolineare il legame ancora più forte con la città, capitale e ambasciatrice della moda Made in Italy nel mondo. La manifestazione, organizzata da Vogue Italia, con il patrocinio del Comune di Milano, si pone come obiettivo quello di rafforzare la centralità di Milano non solo per il settore della moda ma anche per la fotografia, la musica e il cinema. Oltre all’apertura straordinaria dei punti vendita, l’evento, anche quest’anno, propone mini cinema, experience nelle boutique, una mostra fotografica e una caccia al tesoro, oltre a una music live performance prevista in Piazza del Duomo.

All’iniziativa aderiranno centinaia di negozi, i più importanti brand e le più rappresentative boutique cittadine nelle zone del centro e del quadrilatero della moda, da via Montenapoleone a via Manzoni, da via della Spiga a Corso Venezia, da Corso Vittorio Emanuele a Corso Genova. Le Associazioni dei Commercianti ogni anno collaborano attivamente nella buona riuscita dell’evento e anche in questa edizione avranno un ruolo centrale.

“Questa edizione rafforza il profondo legame tra Milano, la moda, la creatività e la formazione facendo partecipe di questa festa tutta la città, i cittadini ma soprattutto i tanti giovani creativi”. Così l’Assessore al Commercio, Attività Produttive Moda e Design Cristina Tajani che aggiunge: “Vogue for Milano è un appuntamento significativo per il mondo della Moda e per i negozianti che potranno così contribuire all’allestimento dei nuovi laboratori didattici della Scuola Superiore di Arte Applicata del Castello, un luogo che è una vera e propria fabbrica di idee in cui la visione artistica e artigianale si fonde con quella industriale per formare moderni artigiani del bello e del ben fatto”.

“Un palinsesto sempre più ricco di eventi, una lunga giornata di attività aperte a tutti gli appassionati di moda: l’edizione 2018 di Vogue for Milano è pensata come una grande festa, democratica e inclusiva, che celebra il legame sempre più stretto tra il nostro giornale e la città”. Dice il Direttore di Vogue Italia Emanuele Farneti. “Aprendo le loro porte, e offrendo al pubblico attività speciali realizzate ad hoc per l’evento, i brand di moda si avvicinano al pubblico, specie a quello più giovane, rendendolo partecipe delle proprie storie e valori”.

Vogue for Milano incarna l’approccio democratico di Vogue Italia, non solo avvicinando il mondo della moda al grande pubblico ma basandosi su una vocazione benefica a supporto della città di Milano. I brand aderenti all’iniziativa realizzeranno oggetti in edizione limitata sul tema “Fashion Travel” – capi e accessori da utilizzare in viaggio – il cui ricavato sarà devoluto alla Scuola Superiore di Arte Applicata del Castello Sforzesco della Città di Milano che è, da 136 anni, crocevia di saperi antichi e moderni, dove tradizioni senza tempo si affiancano alle sperimentazioni contemporanee più innovative e interessanti. Un luogo di incontro, crescita, una vera e propria comunità dove le manualità e le competenze più diversificate trovano accoglienza e ospitalità.

Lo scorso anno i proventi sono stati destinati a un progetto di riqualificazione delle periferie della città, in particolare alla realizzazione della copertura della pedana del Mercato Comunale di Lorenteggio – progettata da Renzo Piano – per consentire di ospitare spettacoli e attività sociali oltre che a utilizzare lo spazio anche nei periodi invernali. Negli anni precedenti i fondi raccolti sono andati a diverse attività benefiche sia locali che nazionali. A partire dalla piantumazione di alberi nel Comune di Milano e alla realizzazione e sistemazione del giardino pubblico del Villaggio Barona, all’Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi, alla regione Emilia Romagna colpita dal terremoto del 2012, al Comune di Finale per il ripristino del polo scolastico, al reparto pediatrico dell’ospedale di Carpi per l’acquisto di attrezzature e al Comune di Mirandola per la gestione di una nuova sezione della Scuola dell’infanzia Sergio Neri. E ancora, alla riqualificazione del campo sportivo, degli spogliatoi e dell’area verde annessa al quartiere Quarto Oggiaro a Milano, al progetto del Comune di Milano per l’inserimento nel mondo del lavoro di ragazzi in difficoltà, “Milano Ti Forma Fleming e San Giusto” e a “Differenza Donna”, l’Associazione che si rivolge alle donne oggetto di violenza e in condizione di disagio e ai loro figli minori, all’Istituto Monzino per contribuire alla ricerca sulle malattie cardiovascolari e all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

Il coinvolgimento, consolidato negli anni, di partner noti a livello internazionale conferma il successo di questa iniziativa voluta da Vogue Italia. Partner dell’edizione 2018 sono: Huawei e Amazon Moda.

Huawei, in qualità di mobile partner dell’evento, sarà presente con i nuovi smartphone P20 e P20 PRO con cui riprenderà il dietro le quinte della Live Performance prevista in Piazza del Duomo, che verrà poi pubblicato su Vogue.it. La serata sarà anche l’occasione per raccontare l’iniziativa di Huawei “Design It Possible”: una nuova piattaforma per dare spazio alla creatività degli utenti attraverso la condivisione di progetti di design.

Amazon Moda porterà, come iniziativa speciale, la Vogue For Milano in tutta Italia. La redazione di Vogue Italia selezionerà gli item più cool su Amazon.it, dando così vita a “Selection by Vogue Italia”, che sarà presentata durante l’evento in un corner dedicato nelle sale di Palazzo Morando.

Attraverso il sito dedicato i punti vendita possono confermare la loro adesione per entrare a far parte ufficialmente del circuito dell’evento. Il sito sarà poi costantemente aggiornato con le novità dell’edizione 2018.

Hashtag ufficiale della manifestazione sarà #vogueformilano18

articoli correlati

COMMERCE

Netcomm Focus Fashion e Lifestyle 2018: più acquirenti e più vendite online

- # # # # #

netcomm focus

Oggi si è svolto a Milano, a Palazzo Mezzanotte, per il secondo anno consecutivo, il Netcomm Focus Fashion & Lifestyle, l’appuntamento di riferimento per la trasformazione digitale e l’eCommerce delle aziende del fashion, del beauty e del design promosso da Netcomm in collaborazione con Fashion Magazine.

Crescono le persone che utilizzano abitualmente il web per effettuare i propri acquisti: il numero di eShopper nel mondo è salito da 1,77 miliardi del 2017 a quasi 2 miliardi nel 2018, e si prevede che entro il 2022 arriveranno a superare i 2,5 miliardi. Anche le vendite online seguono questo trend: nel 2017 hanno superato i 2.300 miliardi di dollari e si stima che nel 2018 sull’online verranno effettuati acquisti per un valore di oltre 2.800 miliardi (fonte: Statista 2018). Anche il mercato del lusso nel suo complesso segue il trend crescendo in maniera consistente nell’ultimo decennio: la spesa per questa tipologia di beni è salita di quasi 100 miliardi di euro, passando dai 170 miliardi del 2007 ai 262 del 2017.

Il numero di consumatori mondiali che scelgono il web per acquistare capi di abbigliamento, footwear e accessori aumenta con un tasso di crescita annuo medio del 9% tra il 2016 e il 2022: sono passati da 948 milioni nel 2016 a 1.062 milioni nel 2017; le stime per il 2018 li attestano a 1.178 milioni e il trend proseguirà nei prossimi anni fino a toccare la quota 1.580 milioni nel 2022. L’incremento della spesa di questi consumatori in abbigliamento e accessori aumenta a un tasso di crescita annuo medio ancora superiore (12%) tra il 2016 e il 2022, passando da 322.521 milioni di euro (2016) a 377.704 milioni di euro (2017), quest’anno supererà i 435 milioni fino ad arrivare a 645 milioni nel 2022.

“La crescita degli acquirenti online è inarrestabile e più della metà delle persone che scelgono questo canale acquistano prodotti lifestyle” commenta Roberto Liscia, Presidente di Netcomm. “La Cina si conferma il mercato online più importante nel mondo per quanto riguarda il fashion con acquisti per un valore di oltre 176.730 milioni nel 2017, circa il 50% della spesa mondiale in questo settore, ma la crescita delle persone che si rivolgono al web per acquistare abbigliamento, accessori, cosmetica e prodotti di design è una tendenza planetaria e le imprese sono chiamate a cogliere le opportunità offerte dall’ecosistema digitale. I consumatori sono sempre più informati e consapevoli e la maggior parte di essi (il 61%) si aspetta una forte trasformazione del settore indotta dalle nuove tecnologie, con un grande impatto del digitale sui modelli di acquisto. Il 39% vorrebbe servizi di home delivery di alta qualità, il 44% chiede forti programmi di loyalty e il 45% desidera prodotti e servizi sempre più personalizzati. Inoltre, è fondamentale che il negozio fisico si evolva in chiave omnicanale facendo da ponte fra mondo fisico e digitale e ridefinendo le modalità di relazione con la clientela”.

Il negozio è ancora un luogo cruciale (anche alla luce del fatto che nei punti vendita viene effettuato il 63% degli acquisti) ma la rivoluzione tecnologica lo sta riconfigurando: basti pensare al self-checkout e al programma loyalty proposti da Zara, all’integrazione di online e offline di Sephora, che con il suo click&collect permette di acquistare il prodotto sul sito e ritirarlo in 2 ore nel punto vendita, al negozio-entertainment di Adidas o alla virtual reality integrata nei punti vendita di Gucci. L’acquisto è soltanto una parte del processo conversazionale che si instaura tra il cliente, il brand e il venditore e diversi fattori contribuiscono a rendere soddisfacente l’esperienza in negozio: il 58% dei consumatori ritiene importante il pagamento self-service, il 70% apprezza la possibilità di trovare offerte real-time personalizzate, il 57% giudica utili gli schermi per vedere e ordinare prodotti, il 73% vuole addetti alla vendita preparati. Il personale del negozio è portatore di una nuova cultura e deve essere adeguatamente formato, visto che il suo ruolo è fondamentale per la creazione di una relazione rinnovata col cliente, che anche grazie alla tecnologia diventa più esperienziale e caratterizzata dall’erogazione e dalla condivisione di contenuti.

“Il digitale sta offrendo opportunità allettanti a tutte le imprese attive nel settore del fashion, della cosmetica e del design, alcune delle quali esprimono tutta la qualità del Made in Italy”, prosegue  Liscia. “Brand e aziende dovranno essere capaci di ripensare in modo profondo i propri modelli di business e la relazione con il mercato: saranno chiamati ad accorciare i tempi del ciclo che porta dal design allo scaffale”.

Quella della in-store experience è una delle aree di investimento prioritarie per la crescita del Digital Lifestlyle secondo i professionisti del settore, indicata dal 26% del campione; il 60% è convinto che si debba investire sull’integrazione omnichannel e sul marketing digitale, il 34% menziona CRM e programmi di loyalty, il 26% indica brand building e difesa del prezzo e il 24% ritiene importanti investimenti IT per digitalizzare la value chain. Quest’ultimo è un fattore sicuramente cruciale: oltre a offrire la possibilità di disintermediazione attraverso la vendita diretta, a raccogliere grandi quantità di dati sui comportamenti e i desideri degli utenti che permettono di creare offerte coerenti ad essi, le nuove tecnologie consentono infatti di digitalizzare tutta la catena del valore, rendendo i processi più efficienti e rapidi.

“Le aziende dei settori costitutivi del made in Italy e dell’Italian Lifestyle si trovano a dover compiere un doppio salto di qualità”, aggiunge Marc Sondermann, CEO & Editor-in-chief Fashion Magazine e eBusiness Magazine. “Da una parte sono costrette a cambiare pelle in modo profondo, integrando online e offline, dall’altra si trovano obbligate a ottenere quella massa critica imprescindibile per essere preponderanti a livello mondiale nella loro nicchia di riferimento”.

A seguire, le Tavole Rotonde con protagonisti del mercato che hanno affrontato alcuni temi di grande attualità: da Alessandra Domizi, Industry Head Retail and Fashion di Google Italia, che ha ricordato la promozione di Yoox di 5 secondi solamente per conquistare l’oggetto in vendita; a Marco Adami, Senior Product Manager Business Development di DHL Italy, che ha sottolineato il valore aggiunto della vera consegna “su misura”; a Lars Feldscher, Head Astounding Commerce Dach, che ha evidenziato le contraddizioni e le specificità geografiche dei consumatori: come gli Italiani che preferiscono le App per eCommerce (70% vs 52% dei tedeschi), e non “si divertono” a fare shopping online (38% vs 57% USA).

Nel pomeriggio, hanno chiuso la giornata due sessioni alternative, in simultanea, che hanno preso in esame le tante varie declinazioni dell’eCommerce, dalle soluzioni logistiche alle nuove frontiere del retail, all’ultimo miglio dell’eCommerce, fino ai suggerimenti per incrementale le conversion.

 

articoli correlati

AGENZIE

La Maison Cilento 1780 sceglie Equipe International come partner di comunicazione

- # # # # #

Equipe International

La Maison Cilento 1780 ha scelto di affidare le attività di ufficio stampa e pubbliche relazioni a Equipe International, società di comunicazione integrata di Milano che da oltre 20 anni accompagna e supporta i clienti nel rapporto con i media, i consumatori e gli stakeholder.

“Siamo molto contenti di iniziare questa collaborazione con la prestigiosa Maison Cilento 1780, un brand di alta moda Italiana, simbolo dello stile napoletano che è perfettamente in linea con la nostra identità di società posizionata nel segmento Luxury”, sottolinea Maurizio Cavezzali, CEO di Equipe International. In un momento storico in cui molti brand della moda italiana sono stati acquisiti da grandi gruppi stranieri siamo convinti che promuovere una realtà di nicchia di lusso italiano come Cilento sia particolarmente importante per il rilancio del Made in Italy”.

Anche Ugo Cilento (nella foto), ottava generazione alla guida della Maison, si è espresso a riguardo in modo positivo: “Abbiamo scelto Equipe International perché è una società con una grande expertise nel settore moda, lusso e organizzazione di eventi; inoltre si serve di specialisti della comunicazione che hanno rapporti consolidati con i giornalisti più importanti dei settori moda e luxury”.

L’agenzia è specializzata in: Brand Consulting, Press Office e Public Relation, Exhibition e Event Production, Digital.

articoli correlati

AZIENDE

Low (The Big Now) rinnova tutte le piattaforme eCommerce di Miroglio Fashion

- # # # # #

geuppo miroglio fashion

Sono stati progettati e sviluppati in soli 11 mesi dal team di Low, divisione fashion, luxury e beauty di The Big Now guidata da Massimiliano Chiesa, i siti eCommerce dei quattro brand principali di Miroglio Fashion: Oltre, Motivi, Elena Mirò, e Fiorella Rubino.
E proprio la piattaforma eCommerce di Fiorella Rubino, il brand del fast fashion curvy di Miroglio Fashion, società del Gruppo Miroglio guidata dal ceo Hans Hoegstedt, è stata recentemente premiata ai Netcomm Awards 2018 nella categoria “Fashion, Jewelry & Accessori”.
Un importante riconoscimento che premia il forte approccio mobile first, completamente integrato con gli oltre 1000 negozi di Miroglio Fashion sia a livello CRM e Reward sia in chiave Omnichannel (magazzino condiviso tra eCommerce e negozi, click&collect, reso e cambio merce instore, acquisto online da negozio sono alcuni dei servizi ominicanale già attivi).

Partendo dall’analisi dei dati di comportamento, navigazione e acquisto dei clienti dei brand nei precedenti due anni, e puntando su performance, UX e mobilità, le nuove piattaforme eCommerce di Oltre, Motivi, Elena Mirò e Fiorella Rubino sono nate nel 2017 da un prototipo white-label, realizzato dal team di Low, comprensivo di tutti gli elementi di comunicazione e funzionali, studiati nell’ottica di coniugare esigenze di branding, esperienza dell’utente e semplicità di aggiornamento.
Successivamente i designer di Low si sono occupati del creative design, della definizione della user interface e delle digital guidelines personalizzandone ogni aspetto su ciascuno dei brand coinvolti nel progetto.
“In un momento in cui tanto si parla di omnichannel, ecco una serie di progetti che concretizzano quanto spesso rimane solo nelle migliori intenzioni”, commenta Massimiliano Chiesa, Co Founder di The Big Now e responsabile della divisione Low. “Un ringraziamento particolare al team digital di Miroglio Fashion e a Openmind, ancora una volta nostro partner tecnologico in questo importante e complesso progetto digitale”.

articoli correlati

COMMERCE

Imperial Fashion si apre al mercato internazionale in 13 Paesi con il nuovo sito

- # # # #

imperial fashion

Imperial Fashion, main brand del Gruppo Imperial SpA, cambia pelle e si fa internazionale! Da pochi giorni, il marchio è online con un nuovo sito completamente rinnovato dal punto di vista grafico, caratterizzato da un design chiaro ed essenziale, perfetto per presentare in maniera ancor più efficace ed incisiva i contenuti editoriali, le campagne advertising e i lookbook.

La vera novità riguarda però l’internazionalizzazione del sito www.imperialfashion.com che consentirà agli utenti, non più solo italiani, ma anche di Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia, Svezia e UK di acquistare attraverso l’e-commerce direttamente da questi Paesi.

Realizzato in italiano e in inglese, il nuovo sito presenta contenuti ricchi, curati e sempre aggiornati dove l’utente finale può non solo conoscere ed acquistare tutte le novità del brand ma entrare a pieno titolo nel mondo del marchio direttamente dal suo smartphone in maniera facile e veloce!

“Sono molto orgoglioso di questo nuovo progetto che ci consentirà di penetrare maggiormente il mercato internazionale”, ommenta Adriano Aere, fondatore e Presidente del Gruppo Imperial. “Ad oggi il Gruppo Imperial fattura oltre 207 milioni di euro di cui il 50% è realizzato all’estero. Per il 2018 puntiamo a creare una sempre maggiore sinergia tra on e off line in modo da espandere i nostro business in maniera più omogenea e strutturata”.

articoli correlati

AGENZIE

TEND si aggiudica il pitch per la nuova campagna di GioiaPura.it, on air da fine aprile

- # # # # #

TEND

GioiaPura.it, l’hub italiano per l’eCommerce di gioielli e orologi di tutti i più importanti brand internazionali, ha assegnato a TEND Milano l’incarico per l’ideazione e il media planning della nuova campagna.

L’azienda, che ha registrato nel 2017 un incremento del turnover del 49% rispetto al 2016, aveva avviato a gennaio 2018 una consultazione tra le agenzie con maggiore esperienza maturata nella comunicazione crossmedia nell’ambito Jewelry.

Il successo di GioiaPura.it è legato al boom del fashion online, con una continua espansione dell’eCommerce legato al mondo della moda e degli accessori, con una forte penetrazione tra i millenials, soprattutto attraverso mobile. Non a caso GioiaPura.it ha deciso di sfruttare questo trend con progetti di personalizzazione Jewelry, lanciando una propria collezione brandizzata destinata a questo target.

La nuova campagna – spiega Marco Di Giusto, strategic planner di TEND – avrà il compito di rafforzare il posizionamento di GioiaPura.it sui millenials, come punto di riferimento in Italia per l’eCommerce di gioielli, alle condizioni più vantaggiose del mercato, con spedizione gratuita e consegna assicurata in 24 ore.

La campagna, che vedrà la luce a fine aprile, sarà pianificata con un’importante investimento in TV e attraverso digital programmatic, oltre a una strategia di social engagement.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Simonetta conferma Digital Angels per la gestione dell’advertising online

- # # # #

Digital Angels

Digital Angels si occuperà per tutto il 2018 della promozione di campagne digital per Simonetta, l’azienda marchigiana di abbigliamento per bambini.

Digital Angels si occupa delle campagne relative al lancio della nuova collezione in vendita su simonettashop.com. La strategia sviluppata dalla web agency ha l’obiettivo di incrementare gli acquisti, individuando nuovi e potenziali clienti e coinvolgendo nuovamente quelli già fidelizzati.

Le campagne mirano a intercettare sia gli utenti che effettuano una ricerca relativamente al brand e all’abbigliamento firmato per bambini, sia gli utenti che hanno già effettuato un acquisto o visitato il sito.

Per raggiungere questi obiettivi, e nell’ottica di massimizzare gli acquisti, sono state previste campagne search con annunci specifici sulle tipologie di capi e campagne shopping che offrono agli utenti informazioni dettagliate sui prodotti dell’eCommerce.

Il remarketing è pianificato sia sulla rete Display, con annunci dinamici, sia sulla rete di ricerca con campagne RLSA. Gli strumenti di Google e lo studio delle abitudini di acquisto dei clienti di Simonetta, permettono di clusterizzare gli utenti in audience ben definite. Le campagne di remarketing vanno a intercettare gli utenti con annunci personalizzati e promozioni mirate.

“Siamo molti contenti di rinnovare la collaborazione con Simonetta, ma soprattutto siamo soddisfatti dei grandi risultati ottenuti. Lo scorso anno abbiamo lavorato molto sul progetto, preparandoci con particolare attenzione a cavalcare i periodi caldi del settore abbigliamento: Black Friday, Cyber Monday, Natale e naturalmente i saldi. Adesso siamo pronti a cogliere le nuove sfide che ci lancerà la stagione primavera-estate”, commenta Francesca De Pascalis, Account Manager di Digital Angels.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Young Digitals reinterpreta il making of della collezione SS18 di Ermanno Scervino

- # # # #

Ermanno Scervino - Young Digitals

Young Digitals è stata scelta dalla Maison Ermanno Scervino per sviluppare il concept e produrre alcuni contenuti foto-video inediti relativi al making of della collezione SS18. Obiettivo del progetto è valorizzare l’anima artigianale del brand, illustrando le diverse fasi di produzione sartoriale degli abiti.

La cura per il dettaglio, i materiali più pregiati e la loro lavorazione dal sapore couture sono i tratti distintivi di Ermanno Scervino; per illustrarli in una comunicazione efficace e multicanale, Young Digitals ha scelto un approccio visual che reinterpretasse il making of stesso, a corredo di un concept ricamato sui valori fondanti del brand.

Gli scatti, realizzati in sinergia con le riprese, valorizzano i capi grazie a composizioni equilibrate, inquadrature studiate ad hoc, luce morbida e pose che esaltano la leggerezza dei materiali, il colore, l’attenzione al dettaglio. Il video, realizzato per essere declinato anche in cut adatti all’uso social, è stato ideato da YD e prodotto da AQuest Production Studio con una struttura che di fatto sovverte le riprese tradizionali dal ritmo lento e disteso sul processo di produzione. Si è infatti optato per un output visual dinamico, esploso per impulsi, e soprattutto emozionale. Un effetto aumentato anche grazie al sound design realizzato ad hoc e dalla rapida transizione fra i frame, con sovraimpressione di testo a sottolineare gli elementi più rilevanti.

 

 

“Per un brand che ha nell’heritage e nel know-how una parte integrante del proprio DNA, è fondamentale rendere comprensibile e rilevante la propria identità al pubblico, trasmettendone il valore al di là dei formati o dei canali di comunicazione. Abbiamo lavorato con questo obiettivo in mente e l’abbiamo declinato sia nel nostro concept che negli output visual, creando contenuti di campagna perfettamente adattabili anche a un utilizzo sui canali digital”, ha dichiarato Michele Polico, Founder e CEO di Young Digitals.

CREDITS
Agenzia: Young Digitals
Ceo: Michele Polico
Direttore Creativo: Paolo Orsacchini
Art Director: Chia Hsieh
Copywriter: Anna Baldissera, Marco Vezzaro
Account Manager: Silvia Balasso
Project Manager: Elena Arcaro
Fotografi: Dejan Lakic, Ivo Sekulovski
Retoucher: Lana Britvic
Video Production: AQproduction
Production Director: Tommaso Artegiani
Production Manager: Moira Spotorno
Film Director: Francesco Bonato
DP – editing specialist: Nicola Rossi
Music – Sound Design: Alessandro Franceschini

articoli correlati

AGENZIE

SEO per il settore fashion-luxury: a Pro Web Consulting l’incarico del sito La Martina

- # # # #

La Martina - PWC

Pro Web Consulting riconferma la propria expertise nell’ambito moda tramite una nuova acquisizione di altissimo livello: La Martina, celebre brand legato all’universo del Polo e poi diventato marchio lifestyle iconico, simbolo di eleganza ma sempre con forti connotazioni sportive.

Il team di Pro Web si occuperà della strategia SEO a partire da un audit strategico, per un progetto dal respiro internazionale, declinato sul mercato italiano e su quello inglese.

“La fiducia accordata a Pro Web Consulting deriva dal loro bagaglio di success stories in una industry complessa come il fashion e nella loro capacità di gestire progetti legati all’eCommerce e orientati all’internazionalità”, commenta Alessandro Milia, Head of Global Omnichannel di La Martina.

“La nostra expertise nel fashion ci garantisce di affrontare un progetto importante con la consapevolezza di poter portare ottimi risultati. Conosciamo perfettamente le peculiarità dell’ambito e i vincoli che limitano alcuni dei potenziali interventi SEO da intraprendere: sono sicuro che dimostreremo nuovamente come l’approccio SEO possa essere vincente anche scendendo a compromessi con le esigenze visuali e comunicative del Cliente e del settore”, spiega Diego Stramezzi, Head of Sales Operations di Pro Web Consulting (nella foto).

articoli correlati

MEDIA

I murales di Ignasi Monreal per la campagna S/S 2018 di Gucci. A Milano firma Urban Vision

- # # # # #

Gucci

Gucci presenta una nuova iniziativa in collaborazione con Ignasi Monreal. L’artista spagnolo, che recentemente ha collaborato alla campagna Gift Giving Gucci creando delle immagini raccolte in un libro, ha già realizzato degli Art Wall per la fragranza Gucci Bloom e per gli occhiali Gucci.

La collaborazione continua con la realizzazione della campagna pubblicitaria Spring/Summer 2018, che sarà ora raffigurata anche sui già noti Art Wall di New York e Milano, e a metà Febbraio debutterà su una nuova parete a Hong Kong. Le nuove immagini di questi murales mettono in scena lo stile surreale e onirico caratteristico di Monreal.

L’Art Wall di New York raffigura il ritratto di due donne con l’ultimissimo modello di occhiali Gucci, mentre quello di Milano presenta un’opera ispirata dalla coppia del famoso dipinto del 1434 di Jan van Eyck, Ritratto dei coniugi Arnolfini, e Il Giardino delle delizie (1490-1500) di Hieronymus Bosch.

Realizzati a New York da Colossal Media e a Milano da Urban Vision, il leader europeo nella pubblicità out of home, i murales saranno visibili per circa due mesi.

Il progetto utilizzerà il muro di 232 mq in Lafayette Street, nel quartiere di SoHo a New York, e quello di 176 mq in Largo la Foppa, nella zona pedonale di Corso Garibaldi a Milano, muri che fungono ormai da “tele” per regolari collaborazioni fra la Maison e gli artisti.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Arkage firma la campagna S/S 2018 di Original Marines. Su stampa, outdoor, web, tv e radio

- # # # #

Arkage

“Che storia essere bambini”, questo il claim della nuova campagna pubblicitaria Original Marines dedicata alla collezione Spring Summer 2018 e firmata da Arkage, on air da gennaio su stampa, outdoor, web, tv e radio.

Dentro ogni bambina e ogni bambino ci sono infinite storie. Sono tutte quelle che vivono, per esempio, quando giocano al “facciamo che io ero”. Quando si sentono eroi dentro mondi fantastici che noi adulti non riusciamo neanche a immaginare. E in ognuna di queste storie c’è un po’ di quello che sono. E di quello che sognano di diventare.

Questo il messaggio che sprigiona la nuova campagna Original Marines, attraverso un concept grafico innovativo ed emozionale che integra le immagini catturate dall’obiettivo di Luca Zordan alle illustrazioni fiabesche di Marco Bonatti. Un parallelismo tra realtà e sogno che rimanda alle #StorieOriginal inventate dai bambini. La location prescelta per la nuova campagna è Aruba, la piccola colorata e vivace isola dei Caraibi.

“Per Original Marines i bambini sono tutti original, a modo loro – sottolinea Davide Basile, Responsabile Marketing Original Marines – tutti diversi l’uno dall’altra, ognuno con i propri
sogni e con la propria peculiarissima identità. Ci sono quelli che sognano di diventare grandi campioni e quelli che si sentono già degli esploratori. Quelle che vorrebbero saper saltare alto fino in cielo e quelle che in cielo vedono volare i mini pony. La nuova campagna per noi vuole essere un modo per ricordare al mondo che Original Marines, da 35 anni, crea i suoi capi con cura e passione in ogni dettaglio per tutti i bambini e le bambine. E per tutte, proprio tutte, le loro storie”.

La creatività della nuova campagna pubblicitaria assume un ruolo principe anche nel nuovo catalogo consumer disponibile da febbraio presso tutti gli store Original Marines. Sottolineando il DNA del brand, il catalogo rivela in stile original i macrotemi che ispirano la collezione. E così I marinaretti pirati raccontano le proposte del tema Mix & Navy, Il futuro campione presenta gli outfit Classy Sport, La cheerleader acrobatica interpreta le proposte Funny Sport, L’esploratore spericolato e La bimba della prateria fanno vivere il tema New Nature, I signorini in fuga interpretano il tema Special D dedicato alle occasioni speciali.

CREDITS
Agenzia: Arkage
Direzione Creativa: Mauro Feliziani
Art direction: Nicola Storto
Executive producer/account: Mario Di Fabio/Valeria Torelli/Francesca Indigeno
Fotografia e regia: Luca Zordan
Styling: Simona Valentini
Service: Giuseppe Cioccarelli/Patrizia Gelvatti
Location: Aruba

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Diesel continua a elogiare l’imperfezione nel nuovo capitolo della campagna integrata firmata Publicis italia

- # # # #

Diesel Publicis

Diesel e Publicis Italia scrivono un nuovo capitolo di “Go with the flaw”, la campagna che lo scorso settembre ha definito un mantra pensato per ispirare le persone ad accettare i propri difetti, indossandoli con orgoglio e rendendoli punti di forza.

Se il primo film ha raccontato un regista alle prime armi impegnato nella realizzazione di un film che celebra l’imperfezione, il nuovo episodio – Keep the world flawed – con toni ironici e noncuranti, mostra cosa succede quando si cerca di rifiutare le proprie imperfezioni. Quando, cioè, si fa tutto il possibile per nascondere i difetti, inseguendo l’idea di perfezione imposta dal mondo, perché il senso comune pensa alla bellezza solo come a un altro obbligo.

È la storia di un ragazzo e una ragazza che si incontrano e si innamorano a prima vista dopo che entrambi hanno scelto di liberarsi di loro difetti molto evidenti. In un cortometraggio diretto, come il primo, da François Rousselet con la colonna sonora di “What’s a matter baby” di Small Faces, scopriamo che, alla fine, i nostri difetti saranno sempre più forti di qualsiasi nostro tentativo di nasconderli. Quindi a questo punto, perché non abbracciarli, goderseli e mantenere il mondo come dovrebbe essere: meravigliosamente imperfetto?

 

 

Il nuovo capitolo di “Go with the Flaw” segna anche un nuovo inizio nello stile Diesel, la collezione Primavera/Estate 2018 che celebra gli elementi iconici del marchio in un’atmosfera anni 90. Una collezione pensata per incoraggiare la spontaneità e l’individualità, che permette di creare stili personali giustapponendo capi apparentemente contrastanti.

Il film nasconde anche piccoli indizi che portano ad altri elementi della campagna integrata, con l’obiettivo di popolare e mantenere il mondo difettoso. In alcuni fotogrammi chiave è possibile scoprire simboli che riportano a un profilo Instagram che glorifica le calze spaiate (@wantedsocks), o al sito web di un finto ristorante chiamato Bluffet (bluffet.com) dove, in collaborazione con il canale Buzzfeed Tasty, in tre video sono visibili ricette create per alimentare comportamenti imperfetti. Un altro indizio (layover.it) invia invece le persone a un sito web di un’agenzia viaggi un po’ particolare, dove chiunque può cercare ed effettivamente prenotare voli con il maggior numero possibile di scali, perché la bellezza di un viaggio sta anche in una pianificazione difettosa che permette di fare molti viaggi in uno solo.

L’intero progetto è stato ideato e realizzato da Publicis Italia, partner del brand fashion dal 2017.

CREDITS
Client: Diesel
Agency: Publicis Italia
Global Chief Creative Director Publicis WW e Ceo Publicis Italia: Bruno Bertelli
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini
Digital Creative Directors: Milos Obradovic, Mihnea Gheorghiu
Associative Creative Directors: Eddy Guimaraes, Vinicius Dalvi
Creative Supervisor: Simone Di Laus
Art Director: Alice Teruzzi
Copywriter: Francesca Ferracini
Head of Planning: Bela Ziemann
Senior Creative Planners: Noa Dekel, Monica Radulescu
Account Team: Barbara Pusca, Filippo D’Andrea, Camilla Poli, Maria Elena Gaglianese
Head of Digital Production: Pierluigi Roselli
Head of Social: Stefano Perazzo
Social Media Manager: Doina Tatu
Agency Producer: Silvia Cattaneo
Art Buyer: Caterina Collesano

Production Company: DIVISION Paris
Director: François Rousselet
DOP: Simon Chaudoir
Editor: Adriana Legay
Ex. Producer: Jules de Chateleux
Line Producer : Aurelia Lafaye

articoli correlati

COMMERCE

Piazza Sempione sceglie Triboo per lanciare la sua nuova boutique online

- # # # #

Piazza Sempione - Triboo

Piazza Sempione, storica linea di prêt-à-porter che racconta l’eleganza e la femminilità contemporanea coniugando ricerca e innovazione alla tradizione sartoriale italiana, ha scelto Triboo per il lancio del suo nuovo store online integrato nel sito istituzionale.

L’eleganza minimale e distintiva delle collezioni Piazza Sempione è presentata attraverso un layout dal design semplice e raffinato focalizzato sulla presentazione dei prodotti all’interno della vetrina virtuale nell’home page del sito.

La shopper experience si articola nella scoperta della nuova collezione Fall Winter 2017 e nelle proposte dello shop by look che offrono una combinazione di capi raffinati ed eleganti interamente Made in Italy. Cappotti, pantaloni, abiti e top costituiscono le basi di un guardaroba facile da indossare e abbinare per valorizzare lo stile di ogni donna.

La nuova piattaforma eCommerce, disponibile in italiano e in inglese, e dedicata al mercato europeo e statunistense, è stata presa in carico da Triboo Digitale, l’eCommerce company del Gruppo Triboo che, in qualità di full service provider, si occupa di erogare anche i servizi di fatturazione, pagamento e logistica per spedizioni gratuite disponibili in 30 paesi.

articoli correlati

MEDIA

Tutti i numeri di Vogue a Settembre. Il record di raccolta pubblicitaria su carta

- # # # # #

vogue

Un grande successo online per la piattaforma digitale di Vogue Italia che registra oltre 8,5 milioni tra visitatori al sito e fan e follower social, crescendo del 16% rispetto all’anno precedente.

Nel corso del mese molti sono stati gli appuntamenti che hanno animato i palinsesti di Vogue Italia sui social, a cominciare dal lancio del numero di settembre su Instagram, che ha totalizzato il miglior risultato mensile di sempre grazie alla video preview, vista da oltre 2 milioni di persone, e a tutte le interazioni raccolte dagli hashtag #thenewvogueitalia e #itsallaboutitaly. Per continuare con la Vogue Fashion’s Night Out per cui l’hashtag ufficiale #VFNO2017 è entrato nei Trending Topics di Twitter, alla copertura delle sfilate, dei backstage e delle iniziative di Vogue LIVE su Facebook e su Instagram, fino a concludere con la social amplification del grande evento “The New Beginning” che per la prima volta ha generato quasi 8 milioni di views sui post degli account Vogue Italia Facebook e Instagram.

Risultati straordinari anche per il sito vogue.it che chiude settembre con il record assoluto di 50 milioni di pagine viste, grazie in particolare alla copertura delle sfilate e degli eventi della Fashion Week (MFW) che, nella settimana milanese, ha fatto registrare un traffico in crescita del 20% rispetto allo scorso anno.

Il numero di settembre, come da tradizione il più importante dell’anno, ha registrato un exploit anche nella raccolta pubblicitaria e nella diffusione, totalizzando 333 pagine adv, con una crescita del 12,5% rispetto allo stesso numero dell’anno precedente. La foliazione complessiva è stata pertanto di 574 pagine. La vendita di copie in edicola conferma l’andamento positivo di luglio e agosto, con un +4,9% rispetto a settembre 2016.

(Patrizia Pastore)

articoli correlati