BRAND STRATEGY

Panda Waze, doppia campagna europea e italiana. In Italia in tv Fabio Rovazzi e la nonna. Firma Leo Burnett

- # # # # #

panda waze

È nata Panda Waze, la Panda più social del momento. Per promuovere il suo lancio, a livello internazionale e nazionale, Leo Burnett, l’agenzia guidata da Romeo Repetto, ha sviluppato due differenti campagne: la prima dedicata al mercato europeo che sarà on air da ottobre, la seconda specifica per il nostro Paese.

Il concetto che sostiene la comunicazione europea si basa essenzialmente sulla legge di Murphy. Ovvero, se qualcosa può andare male, lo farà. Seguendo questo principio l’agenzia ha deciso di mettere l’auto e il nostro protagonista al centro di una di quelle giornate in cui tutto, ma proprio tutto, va storto. Il ritmo incalzante della narrazione ci accompagna fino alla fine dello spot, quando il nostro eroe realizza che qualunque cosa si può affrontare col sorriso, l’importante è avere una Panda Waze.

La campagna di lancio italiana vede invece in azione un’accoppiata vincente, tra Fabio Rovazzi e sua nonna, perché è  una Panda ricca di funzioni, capace di far innamorare i nativi digitali e anche chi ha qualche primavera in più. Fabio Rovazzi e la nonna danno vita a una serie di gag per raccontare le capacità di un’auto nata per semplificare la vita di tutti. Nonne incluse.

 

 

 

Entrambi i lavori sono stati realizzati sotto la direzione creativa esecutiva di Alessandro Antonini, Selmi Barissever e Lorenzo Crespi che, per la campagna italiana, hanno collaborato con Fabio Rovazzi.

La pianificazione italiana ed europea è curata da Starcom.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Girella Motta spopola sul web con Oath Italia, PHD e Smallfish.com

- # # # # # #

girella

La Divisione Partner Studio di Oath, in collaborazione con il centro media PHD e il partner video Smallfish.com, ha sviluppato insieme a Motta un articolato progetto di successo per l’inconfondibile merendina che ha fatto della sua forma unica un’icona: Girella.
Un’iniziativa di comunicazione in tre fasi che ha coinvolto strategie on e off line.

Il primo step ha previsto un’attività di brand integration di Girella all’interno del nuovo video “Volare” di Fabio Rovazzi. In concomitanza con l’uscita del video, il cantante ha pubblicato due post sulla sua pagina Twitter ufficiale, che conta oltre 41.000 follower, in cui cita la storica merendina Motta. In sole tre settimane il video ha superato 35 milioni di visualizzazioni e ha ottenuto più di 650.000 like su YouTube.

A questa prima fase di comunicazione ha fatto seguito un secondo step innescato dal coinvolgimento spontaneo di alcuni Youtuber. Tra questi, il duo comico PanPers ha prodotto un video-parodia del product placement di Girella che su Youtube ha registrato 1.400.000 view e moltissimi commenti spontanei con protagonista la merendina Girella.

A fronte di questa visibilità organica, Oath ha lavorato con Motta dando vita a una strategia ancora più ampia che ha visto nuovamente la partecipazione dei PanPers per la realizzazione di ulteriori contenuti. Con il loro stile spontaneo e ironico, il duo ha realizzato un video in cui ha lanciato una sfida ai fan coinvolgendoli nell’invio di meme in cui Girella appare nei posti più insoliti e inaspettati. Oltre 60 i meme prodotti dagli utenti e alle 200.000 view ottenute sul profilo ufficiale dei PanPers vanno aggiunte le 200.000 generate dalla spinta del video sul network BeOn di Oath.
A questa attività ha fatto seguito anche un meme realizzato dai PanPers durante la Champions League che ha totalizzato 900 interazioni sulla loro pagina ufficiale di Facebook.

Girella Motta ha saputo cogliere velocemente tutte le opportunità e rispondere con prontezza agli input provenienti dalla rete, accettando nuovamente la sfida lanciata dai PanPers di avere in regalo “un quintale di girelle”: durante un loro evento a Terni si è presentato un camion pieno di merendine che il duo ha poi distribuito agli oltre 900 fan presenti.
Tutto è stato filmato, dalla consegna del prodotto fino al lancio delle Girelle ai fan, ed è diventato un video che sulla pagina Facebook dei PanPers ha generato oltre 600.000 visualizzazioni.

L’attività ha scatenato una grande mole di commenti estremamente positivi degli utenti verso Girella.

“Questo progetto ci ha permesso di mettere a disposizione di un brand importante come Motta le nostre storiche competenze nella realizzazione di progetti di branded content, nell’accezione più ampia del termine. Abbiamo puntato sul binomio creatività e capacità di rendere virali i progetti. Grazie alle nostre partnership creative e tecnologiche abbiamo ottenuto un coinvolgimento su ampia scala, anche grazie alla diffusione sul nostro network BeOn”, dichiara Christina Lundari, General Manager di Oath Italia.

”Siamo molto soddisfatti della visibilità raggiunta grazie alle diverse attività sviluppate insieme a Oath: ogni iniziativa ha permesso di rappresentare al meglio la personalità spiritosa e fuori dagli schemi di Girella”, dichiara Alberto Raselli, Head of Communication del Gruppo Bauli (nella foto). “Motta è un brand che si caratterizza per i suoi toni scherzosi e ironici e, anche in questo caso, abbiamo avuto la possibilità di enfatizzare questo stile di comunicazione particolarmente distintivo per Girella.”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Rovazzi e Zerogrado: un casting su Facebook per essere protagonisti del prossimo video

- # # # #

#VOLARECHALLENGE per esser protagonista nel video di Rovazzi

#VOLARECHALLENGE è l’opportunità che Fabio Rovazzi dà ai suoi fan di essere i protagonisti del suo prossimo video. A chi si metterà in gioco verranno poste otto domande, a risposta multipla e difficoltà crescente, sul video di “Volare”. I più bravi e i più veloci verranno scelti da Fabio, per partecipare al suo prossimo video. Questa nuova forma di casting si svolgerà utilizzando un CHATBOT, sviluppato dall’azienda Zerogrado di Treviso, che interagirà con la fanbase di Fabio Rovazzi attraverso Facebook Messenger.

“È sempre stato un mio sogno aumentare l’interazione con i miei fan così ho pensato a un casting alternativo per farli partecipare al mio prossimo video. Sarò io stesso a comunicare i vincitori”, ha affermato Rovazzi.

Uno dei punti di forza è permettere all’utente di annullare le distanze tra se e il proprio idolo, avendo la possibilità di essere coinvolto in un’attività che verrà pensata e ideata da Fabio. È la prima volta che un artista italiano utilizza questa tecnologia, sui propri canali, per interagire con la propria fanbase.

“Siamo molto soddisfatti di questa partnership con Fabio, che incarna perfettamente la tipologia di celebrity per cui abbiamo pensato le nostre soluzioni, e siamo pronti ad offrirgli con questo nuovo canale nuove frontiere di intrattenimento per i suoi fan”, ha spiegato il CEO, Vladimiro Mazzotti.

articoli correlati

MEDIA

Wiko e FremantleMedia lanciano la webserie Servizi Social. Protagonisti Fabio Rovazzi

- # # # # #

Servizi Social webserie Wiko

Online Servizi Social il nuovo progetto di branded content di Wiko, il brand francese di telefonia mobile, prodotto da FremantleMedia, specializzato nell’ideazione, produzione e distribuzione di programmi d’intrattenimento e serie televisive.

Quattro esilaranti puntate, da 1 minuto ciascuna, in cui Fabio Rovazzi cercherà di risolvere i dilemmi “social” dei suoi inaspettati pazienti trasformandosi in un vero e proprio esperto di social network. Accanto al popolare cantante, Servizi Social vede infatti come protagonisti alcune inaspettate star del web e del piccolo schermo: Matt&Bise, duo comico da milioni di follower; Martina dell’Ombra, youtuber famosa per le sue originali interpretazioni dei personaggi più controversi del web; Giancarlo Magalli, storico volto della televisione italiana e ora anche ironico intrattenitore dei social network. I contenuti saranno promossi e condivisi sui canali delle star protagoniste e su tutti i social ufficiali di Wiko Italia.

Servizi Social racconta le nuove generazioni e l’attualissima realtà dei social network che vive principalmente sullo smartphone, con la stessa ironia e irriverenza che contraddistingue il brand più Game Changer del mercato della telefonia: da sempre Wiko si impegna infatti a utilizzare il web come canale di comunicazione privilegiato, trasformando le reti sociali in una linea diretta con gli utenti, per dare loro una voce, ascoltarli e comprenderne le esigenze, creando così una vera e propria comunità di “Wikonauti”.

L’importanza di utilizzare i social network come strumento di aggregazione, conoscendone in profondità fenomeni e dinamiche, è il valore cardine della filosofia del brand, tanto da riflettersi anche nel suo stesso nome: Wiko è l’abbreviazione di We & the Community, a rappresentare l’impegno dell’azienda nel dialogare con ogni singolo “Wikonauta”, trasformandolo in un vero e proprio ambasciatore del marchio.

“Servizi Social è un progetto che parla il linguaggio dei nostri utenti, con la voce dei loro personaggi più amati, che vuole raccontare quali sono le dinamiche dei social network, con un punto di vista ironico e attuale. Per raggiungere la generazione dei “Millennials”, nostro pubblico di riferimento, abbiamo voluto sviluppare un progetto di branded content con la collaborazione di un partner importante come FremantleMedia, che fosse prima di tutto intrattenimento, lasciando che il brand venisse associato nel modo più naturale possibile al contenuto e ai protagonisti, nei quali riconosciamo il nostro stile di comunicazione Game Changer: graffiante e diretto”, ha commentato Petra Ventura, Marketing e Communication Director Southern Europe di Wiko.

Servizi Social è quindi un racconto, dove lo smartphone assume un ruolo di attore non protagonista, ma pur sempre il mezzo fondamentale per l’interazione sui social. Appare quindi per la prima volta nella comunicazione di Wiko, WIM e la sua versione più essenziale WIM Lite, device di ultima generazione presentati allo scorso Mobile World Congress e in arrivo sul mercato italiano il prossimo giugno.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Wind Tre: on air in tv la nuova campagna 3 firmata Ogilvy

- # # # # # # #

Wind Tre - 3

Wind Tre, dopo il lancio della prima Branding Campaign dedicata al marchio 3, che ha già ottenuto più di 8 milioni di visualizzazioni sui canali social, è on air in tv dal 5 febbraio con la nuova campagna commerciale del brand, realizzata in collaborazione con Ogilvy. Filo conduttore il pay-off “the future you want”, sintesi dei valori Tecnologia, Trasparenza e Fiducia, che caratterizzano il posizionamento del marchio, riferimento per i clienti alla ricerca di soluzioni digitali e tecnologiche.

In questo spot, ritroviamo la bambina protagonista della Branding Campaign 3, ideale rappresentante dei “millenials” per i quali la tecnologia è ormai compagna della vita di tutti i giorni e trampolino di lancio per sogni e divertimento. Lo spot, balla al ritmo del tormentone “virale” “Tutto molto interessante” di Fabio Rovazzi. Al centro della comunicazione, l’offerta ricaricabile ALL-IN di 3 e gli ultimi smartphone Samsung Galaxy serie A.

Credits
Agenzia: Ogilvy & Mather Italia
Chief Creative Officer: Giuseppe Mastromatteo e Paolo Iabichino
General Manager: Daniela Morone
Senior Art Director: Andrea Pioppi
Senior Copywriter: Serena Pulga, Sara Repossini
Planner: Luca Tapogani
TV Producer: Francesca D’Agostino, Alessia Bagni

CDP: Mercurio Cinematografica
Executive Producer: Luca Fanfani
Producer: Alessandro Cavriani
Junior Producer: Victora Rabbogliati
Post Produzione: Exchanges Visual Effects.
Regia: Giuseppe Capotondi.
Direttore Fotografia: Marc Gomez del Moral

Musica: Rovazzi – Tutto molto interessante

articoli correlati