AGENZIE

Il 2015 di Connexia: l’anno dei record

- # # # # # #

connexia

L’agenzia Connexia chiude il 2015 con un fatturato di 7,5 milioni, con una crescita a doppia cifra rispetto all’anno precedente, ben +20%, e posizionandosi come una delle realtà più innovative e affidabili nel mercato della comunicazione.

L’ottimo risultato è frutto delle competenze creative, strategiche e analitiche, che hanno consentito a Connexia di rafforzare la relazione con i clienti storici dell’agenzia e consolidare il portfolio clienti esistente, in primis del settore automotive, ma anche di essere costantemente coinvolta in gare e consultazioni, diventando partner strategico privilegiato per molti brand, sia a livello locale che internazionale, in modo particolare del food & beverage e del pharma & healthcare.

“Sono molto orgoglioso dei risultati raggiunti da tutto il team e della fiducia che ci riconosce il mercato – dichiara Paolo D’Ammassa, CEO di Connexia – “Approcciamo ogni cliente e le sue esigenze guardando alla loro unicità. Siamo aperti alle sperimentazioni, curiosi e coraggiosi nel proporre anche iniziative non convenzionali, mai banali. Il 2015 è stato un anno ricco di novità, abbiamo realizzato i nostri primi 5 progetti di branded content e, contestualmente, siamo diventati soci dell’Osservatorio Branded Entertainment.
Abbiamo inoltre coinvolto il top management di una grande azienda italiana in un “digital safari”, un’immersione digitale unica tra le 10 realtà più innovative situate nel cuore della Silicon Valley e a San Francisco, in California, costruendo un’esperienza memorabile, che ha sicuramente trasformato la predisposizione mentale e l’approccio verso il business dei 12 partecipanti.
Il 2016 parte con tre importanti acquisizioni, che annunceremo nelle prossime settimane. Dal punto dei vista dei contenuti, pensiamo ad un anno in cui la valorizzazione dei DATI sarà centrale in termini di analisi, di execution e di ottimizzazione, valorizzando l’appartenenza al Gruppo Doxa, la più importante azienda italiana indipendente di ricerche di mercato, e riconoscendo il ruolo centrale dei dati come driver strategico”.

Connexia conta oggi 80 collaboratori guidati da Paolo d’Ammassa, recentemente citato da Panorama nella rosa dei 21 brillanti innovatori italiani che hanno frequentato la Singularity University, insieme a Simone Cremonini (Client Service Director), Letizia Giottoli (Chief Operating Officer) e Massimiliano Trisolino (Chief Strategy Officer), che ha fatto il suo ingresso in agenzia lo scorso maggio.
Nel 2015 la squadra di Connexia ha saputo fare la differenza, esaltando la capacità distintiva dell’agenzia di raccontare idee e valori di brand costruendo esperienze uniche e proponendo soluzioni declinabili su ogni canale, dal digital ai canali social media e al mobile, dagli eventi alle PR e alle media relation.
Sempre nel 2015, Connexia ha svolto un ruolo di assoluto rilievo all’interno di quel contenitore straordinario che è stato Expo2015, intercettando tutte le opportunità di visibilità ed engagement per i brand delle aziende clienti e proponendo loro strategie e iniziative in grado di generare sempre esperienze di valore.

articoli correlati

MEDIA

Yelp firma una guida interattiva all’Esposizione Universale

- # # #

La community di Yelp ha dato vita a una sezione della piattaforma interamente dedicata a Expo, raccogliendo preziosissimi consigli e suggerimenti per aiutare i visitatori a destreggiarsi tra le numerosissime proposte e iniziative.

Un manuale virtuale completo – in cui viene dedicata una pagina a ogni cluster e padiglione – dinamico – perché in costante aggiornamento – e aperto al contributo di chiunque voglia rendere l’esperienza di Expo indimenticabile per tutti. Proprio per questo motivo gli Yelper, hanno unito le loro forze e giorno dopo giorno, visita dopo visita, hanno confezionato un pratico e immediato atlante culinario e culturale dell’Esposizione.

Gli interventi rispecchiano l’eterogeneità degli utenti e del loro stile e sposano alla perfezione le esigenze dei visitatori che, a seconda dei casi, sono alla ricerca di informazioni esaustive o di brevi anticipazioni delle numerose proposte. Inoltre, la possibilità di giudicare ogni struttura con un massimo di cinque “stelle”, comunica visivamente e con estrema immediatezza le impressioni di ciascun Yelper su ogni attrazione.

“La community appassionata e volenterosa di Yelp, sempre disposta a segnalare e scoprire luoghi e servizi da non perdere, è il grande vanto della piattaforma che, grazie alla condivisione delle esperienze, rappresenta l’alleato ideale per vivere al meglio la città e i suoi eventi” afferma Francisco Rabano, Director South Europe, Yelp. “Con l’aiuto di Yelp e della sua pratica app, i visitatori di Expo possono individuare il percorso più adatto ai propri gusti nel vastissimo ventaglio di opportunità offerte, organizzando al meglio il loro giro del mondo”.

articoli correlati

AZIENDE

Nexive e il Comune di Milano presentano le nuove mappe della Milano ciclabile

- # # # # #

Il Comune di Milano e Nexive hanno presentato oggi due nuove mappe della Milano a misura di bicicletta. La prima disegna la rete ciclabile di tutta Milano, la seconda, tascabile, delinea gli itinerari per raggiungere Expo dal centro.

Da piazza San Marco alla Ciclovia della Martesana, da Melchiorre Gioia all’Arco della Pace, dalla Centrale al Duomo, da Affori a Garibaldi, da Porta Romana all’Abazia di Chiaravalle, la mappa di “Milano in Bicicletta”, stampata in 30.000 copie bilingue e scaricabile qui, riporta preziose informazioni sulle piste ciclabili (differenziandole in bidirezionali, monodirezionali e percorsi nei parchi), segnala le stazioni del bike sharing, indica dove trovare artigiani e negozi specializzati per riparazioni e vendite, propone itinerari cicloturistici e ricorda alcune regole di comportamento per la sicurezza stradale.

La mappa tascabile è distribuita in 200.000 copie bilingue e scaricabile qui, delinea i due itinerari possibili per raggiungere l’Expo dal centro città, evidenziando anche in questo caso le stazioni di BikeMi presenti lungo il tragitto.

Le due mappe sono state distribuite presso gli infopoint del Comune di Milano e di EXPO, i musei comunali, le sedi di Confcommercio e Assolombarda, i consigli di zona, le principali ciclofficine, i rivenditori di bici e le associazioni di ciclisti urbani.

E’ inoltre in corso la posa di 750 nuove rastrelliere in tutta la città: da marzo ad oggi ne sono state posate circa 350, tra Cascina Merlata, Foro Bonaparte, Corso Garibaldi, viale Monza, via Pisacane, piazzale Istria, viale dell’Innovazione, via Filzi, piazza Meda. Un altro centinaio, tra Affori, Corso Lodi, via dell’Arcadia, via Pini, viale Zara, via Padova, Gioa, saranno posate entro l’estate. Infine le stazioni di BikeMi, il servizio di bike sharing che a oggi può contare su una flotta di 4600 biciclette tra tradizionali e a pedalata assistita, hanno raggiunto quota 251, con le aperture, proprio oggi, di Piazzale Lotto, Accursio-Portello e Marussing-Castelvetro.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Generali Italia lancia Genagricola ad Expo con un flash mob

- # # # #

Per far conoscere Genagricola, l’azienda agroalimentare di Generali e la più grande in Italia, Generali Italia ha scelto la comunicazione non convenzionale ideando un flash mob nella cornice di Expo2015. Così 22 giovani musicisti hanno fatto il loro ingresso uno dopo l’altro, a partire dal primo violino solista, e che hanno regalato al pubblico di Expo un’esecuzione straordinaria delle “Quattro stagioni” di Vivaldi.

La campagna “Genagricola. Le Generali che non ti aspetti”è stata declinata in una serie di eventi e di iniziative, a partire dalla presenza virtuale delle tenute di Genagricola all’interno dell’area Expo, dove viene proiettato un film di 60′′ su tutti i videowall, fino ad un social game lungo le vie di Milano, oltre ad appuntamenti “inaspettati”.

“Abbiamo scelto la sinfonia di Vivaldi perché parla della natura e del cambiamento delle stagioni: un aspetto fondamentale per l’agricoltura,” ha dichiarato Philippe Donnet, Country Manager di Generali in Italia. ”Noi lo sappiamo bene, perché all’interno del nostro Gruppo esiste una realtà straordinaria e inaspettata che è Genagricola, la più grande azienda agroalimentare italiana, che abbiamo presentato oggi a Expo con un concerto altrettanto inaspettato. ”
Musicisti giovani, di età compresa tra i 17 e i 27 anni, che fanno parte di orchestre italiane e internazionali e che sono stati selezionati da Generali Italia per dare vita a questa orchestra inconsueta. La direzione artistica del concerto è stata affidata all’Associazione Culturale Arturo Toscanini, che opera per sensibilizzare le nuove generazioni all’arte, attraverso la formazione e l’istruzione dei giovani con percorsi di altissimo livello artistico.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

#EyesOpen, la Street Art di Peeta colora la Darsena di Milano per il rilancio di Café Zero

- # # # # # #

Milano sarà il teatro di un progetto di street art che coinvolgerà tutta la città in onore dei giovani pieni di risorse, aperti e positivi nei confronti del futuro, come emerge da una recente indagine commissionata da Café Zero° sui comportamenti dei giovani che vivono attualmente in Italia.
L’85% dei giovani che vivono in Italia di età compresa fra 18 e 35 anni, infatti, hanno ammesso di aver dovuto affrontare diverse sfide per seguire la propria strada professionale, o per ottenere ciò che volevano nella propria carriera. Tuttavia, una nuova ricerca svolta da Café Zero° sulla cultura e gli atteggiamenti di questa generazione ha rivelato che i ragazzi affrontano questi ostacoli cercando costantemente opportunità per continuare a progredire e ad imparare (69%).
Inoltre, quasi i due terzi di questi ragazzi (65%) sono convinti che, se si cercano opportunità, è possibile raggiungere i propri obiettivi nella vita. Partendo da questo approccio dichiarato dai giovani italiani, Café Zero° ha tratto ispirazione per stringere una partnership con Peeta, graffiti artist rinomato, in quanto entrambi credono fermamente che questa ambizione e ricchezza di risorse meritano di essere riconosciute.
Quella cheemerge è una generazione di 18-35enni che considerano se stessi anche come “ambiziosi” (16%), “ricchi di risorse” (14%), “aperti” (16%) e “coraggiosi” (14%). Questa tendenza aumenta in modo significativo nelle città creative come Milano, dove i termini più comuni usati per descrivere i giovani sono “ambiziosi”, ”indipendenti” e ”aperti” – parole selezionate come prime tre rispettivamente dal 30%, 21% e 20% degli intervistati.

Per celebrare questa straordinaria prospettiva e porre tale generazione al centro di Milano, Café Zero° ha commissionato al graffiti artist italiano Peeta un progetto di street art denominato #EyesOpen, che continuerà per tutto giugno e luglio. Peeta affrescherà una serie di muri in tutta la città con graffiti con effetto tridimensionale che rispecchiano perfettamente gli aspetti positivi della prospettiva di questa generazione.

Commentando il progetto, Peeta afferma: “Questa campagna con Café Zero° è entrata davvero in risonanza con me, perché riflette il mio personale viaggio esistenziale sotto molti aspetti. Essendo giovane e vivendo in Italia, devi lavorare duramente per ottenere ciò che vuoi, ma sempre tenendo gli occhi aperti per cogliere opportunità in ogni cosa che fai – buona o cattiva che sia – allora avrai ogni chance di riuscire nel percorso che hai scelto. E non solo. Non vedo l’ora di fare qualcosa nel mio Paese che contribuisca a far sì che i giovani mantengano la propria ispirazione”.
Biancamaria Sansone, Global Brand Marketing Manager Unilever afferma: “Quest’anno Cafe Zero ha voluto celebrare il suo rilancio attraverso una campagna “unconventional” e dirompente per ispirare e incoraggiare le giovani generazioni a mantenere i loro OCCHI APERTI!, per esser sempre un passo avanti in questo contesto di continue sfide e cambiamenti.

Peeta creerà in totale cinque opere d’arte, sui muri e sulle tele sparse per la città, che culmineranno con un evento live previsto presso EXPO l’11 luglio, dove il pubblico avrà la possibilità di vedere le opere d’arte create dal vivo e su muro rimarranno esposte fino al 19 luglio.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ASKE Network to Communicate firma il logo dell’albero della vita di Expo 2015

- # # # #

Opera dell’ingegno e della tecnologia tutta bresciana, simbolo di Expo 2015, l’Albero della Vita di Expo Milano 2015 è rappresentato da un logo a firma di un team di professionisti locali unitisi lo scorso anno in una rete d’impresa – ASKE Network to Communicate. Approvato dal consorzio “Orgoglio Brescia”, la cordata delle aziende coinvolte nella produzione e installazione, da Padiglione Italia e da Marco Balich stesso – ideatore dell’Albero della Vita – è stato registrato ufficialmente da Expo.

Il brand riprende i colori della bandiera italiana sulla forma dell’opera stilizzata che rimanda all’architettura originale dell’Albero frutto di un ragionamento sul concetto di Rinascimento, utilizzato come metafora delle potenzialità e della proprietà intellettuali umane alla base della dignità dell’individuo.

“Siamo molto orgogliosi di aver potuto contribuire all’attività di branding dell’Albero della Vita ed esprimere un valore che condividiamo attraverso il nostro lavoro – afferma Luca Borsoni, titolare di ASBorsoni – Siamo ben consapevoli dell’importanza dell’opportunità che ci è stata offerta e attraverso il brand Albero della Vita abbiamo cercato di trasmettere messaggi di un’eccellenza e di una proprietà intellettuale italiana che spicca a livello internazionale ma anche, e soprattutto, un primato di Brescia in termini di voglia di fare e di capacità produttiva reale.”

Brescia può essere così doppiamente essere orgogliosa di questa grande opera simbolica che ha ormai messo le sue radici nella Lake Arena e la sua chioma in acciaio da 70 tonnellate accarezza già il cielo sotto il quale i padiglioni stanno prendendo forma, destinata a rimanere nel tempo punto di riferimento della grande Esposizione Universale di Milano 2015.

A seguire, sempre con il contributo di ASKE, che ha ideato anche lo stesso marchio di “Orgoglio Brescia”, un piano di comunicazione su scala locale e nazionale che ha avuto come primo step la riorganizzazione dei contenuti della pagina web all’interno del portale di Sistema Brescia anche attraverso l’apertura del dominio www.alberodellavita.bs.it.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

@AskExpo, al via il social info point nato dalla collaborazione tra Twitter Italia ed Expo Milano 2015

- # # # #

Dalla collaborazione tra Expo e Twitter nasce @AskExpo, il social info-point di Expo Milano 2015, un account di customer service realizzato per la prima volta in occasione di un’Esposizione Universale. La sua missione è accogliere chi arriva a Milano per Expo Milano 2015 rispondendo alle domande con informazioni utili e soluzioni pratiche per visitare l’Esposizione, scoprire la città e vivere così la migliore esperienza possibile.

“Con @AskExpo – ha dichiarato Piero Galli, Direttore Generale della Divisione Sales & Entertainment di Expo 2015 Spa – offriremo un servizio innovativo che renderà l’esperienza di visita di Expo Milano 2015 ancor più interattiva e coinvolgente. Attraverso questo account Twitter i visitatori, sia italiani che stranieri, riceveranno le risposte alle loro domande, in maniera semplice e tempestiva. Per tale motivo, siamo certi che questo progetto diventerà un importante punto di riferimento. Di fatto stiamo aprendo una finestra di dialogo immediato e diretto con i cittadini di tutto il mondo”
Ad occuparsi dell’account è la social media agency Hagakure del Gruppo Dnsee con il supporto del Comune di Milano e di ExpoinCittà.

Il servizio sarà disponibile in lingua italiana e in inglese 7 giorni su 7, dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 20, dal venerdì alla domenica invece dalle 9 alle 23. Quattro le aree tematiche delle domande che è possibile porre: comprare, visitare, scoprire e muoversi (qui la policy dell’account).

“In questi mesi sono state moltissime le conversazioni su Twitter relative ad Expo2015 e questo ha reso naturale la scelta di affiancare Expo nella creazione di @AskExpo, un punto di riferimento in tempo reale per i visitatori e il primo esperimento al mondo di questo tipo realizzato per un’Esposizione Universale” conclude Salvatore Ippolito, Country Manager di Twitter Italia.

articoli correlati

NUMBER

I cibi di Expo avranno successo grazie al passaparola. I risultati del sondaggio trnd

- # # # #

Sarà il passaparola a decretare il successo dei piatti che da tutto il mondo riempiranno i padiglioni di Expo. Questo il risultato del sondaggio recentemente effettuato da trnd, la community di marketing collaborativo più grande d’Europa, su quasi 9.000 italiani concentrati nella fascia 25 – 50 anni.

L’importanza del passaparola in fatto di cibo è un dato che emerge prepotentemente: quando vogliamo sperimentare nuove cucine internazionali gli amici sono la nostra prima fonte di informazione con il 93% delle preferenze. Pasta, pizza, sushi e tacos battono gli idoli del calcio e gli scandali politici, ma anche il gossip, l’attualità e l’economia: gli italiani a tavola pensano solo al cibo.

Dal sondaggio emerge poi che la fiducia verso le persone che conosciamo personalmente è quella che ci spinge maggiormente nelle scelte dei cibi che acquistiamo. Quando si tratta di scegliere nuovi prodotti infatti, solo il 9% si affida ai programmi televisivi, il 17% al medico di fiducia, il 28% alle opinioni di altri su internet e ben il 43% si affida alle opinioni di persone che conosce. La fiducia nel prossimo pare proprio essere il nuovo motore dell’economia.

Da sempre gli individui sono spinti dalla necessità di esprimere il loro parere ad altre persone e quando si tratta di prodotti sono capaci di diffondere un messaggio di marca semplice e sincero, in grado di convertire la loro cerchia di conoscenti in potenziali nuovi acquirenti del brand proposto. La cosa è sostenuta da numerose fonti tra cui una ricerca del Journal of Marketing Research per cui il passaparola è almeno 10 volte più efficace della pubblicità e da numerosi studi che parlano del trust come nuovo motore dell’economia.

Nel sondaggio viene infatti confermata la tipicità italica del cibo come momento aggregativo; i dati in proposito dicono che ci piace cucinare per amici e parenti (93% degli intervistati) e invitare gente a casa per far assaporare le prelibatezze cucinate da noi (88%).

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Expo 2015: Chicco è Official Sponsor per la Children Hospitality

- # # #

La prima Esposizione Universale “family friendly” ha scelto Chicco per occuparsi della Children Hospitality di tutto il sito espositivo. Ad illustrarne le finalità sono stati, questa mattina, l’Amministratore Delegato di Artsana S.p.A. Claudio De Conto, il Direttore Regionale Italia, Spagna e Portogallo di Chicco Marco Schiavon, il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 e Amministratore Delegato di Expo 2015 S.p.A. Giuseppe Sala e il Direttore Generale della Divisione Sales & Entertainment di Expo 2015 S.p.A. Piero Galli.

Grazie a Chicco, le famiglie troveranno una serie di servizi a loro dedicati: ‐ una «Welcome area» per dare accoglienza e fornire indicazioni logistiche su tutti i punti/servizi di
Hospitality. A ogni famiglia che si presenterà alla welcome area verrà consegnato un «welcome kit» contenente una mappa cartacea e digitale dei servizi family friendly del sito espositivo, unitamente a prodotti utili come, ad esempio, le salviettine detergenti.
‐ 1.000 Passeggini di cortesia a disposizione gratuita dei genitori, per consentire loro di muoversi liberamente, senza dover portare il passeggino da casa. I bambini potranno, così, riposare quando stanchi di camminare e non dovranno rinunciare al sonnellino.
‐ 14 Aree Nursery dove sarà possibile trovare tutto il necessario per l’allattamento e il cambio dei più piccoli, grazie a una fornitura di 350.000 salviettine detergenti, 50.000 confezioni di pannolini e oltre 30.000 prodotti tra fasciatoi, federe, cuscini per l’allattamento e mangia-pannolini.
‐ più di 1.000 prodotti per la pappa tra seggioloni, rialzi sedia e scalda-biberon in 10 punti Ristoro (CIR food e Eataly) del sito espositivo.

Chicco sarà presente anche nel Fuori Expo, collaborando con partner privilegiati come Eataly, STRAF hotel e Grand Hotel et de Milan, per garantire ai visitatori un’esperienza a misura di famiglia anche all’esterno dal sito espositivo.
“Siamo orgogliosi di far parte di Expo Milano 2015: Chicco ed Expo condividono valori importanti quali l’italianità e l’innovazione e lavorano per favorire la crescita e il benessere delle future generazioni.” – afferma Claudio De Conto, Amministratore Delegato Artsana Spa – “Tutta la competenza Chicco sarà al servizio di questo appuntamento internazionale che avrà risonanza mondiale, per accogliere al meglio le famiglie: siamo e saremo al fianco di genitori e bambini perché crediamo fortemente nell’importanza di alimentare il futuro dei più piccoli, iniziando dal loro presente”.
Far crescere il futuro di un bambino, vuol dire far crescere il futuro del mondo, questo il significato del claim scelto da Chicco per raccontare la propria partecipazione a Expo Milano 2015, “Feed their future” tre parole che raccontano la missione di Chicco, oltre 50 anni al servizio dei bambini: nutrire un bambino non significa solo
dargli da mangiare, ma saziare la sua fame di conoscenza, esperienza e curiosità, alimentare la sua sicurezza e coltivare il suo benessere.

“Siamo molto soddisfatti della proposta di ospitalità e accoglienza per famiglie con bambini che Chicco ha predisposto per l’Esposizione Universale – spiega Giuseppe Sala, Amministratore Delegato Expo 2015 S.p.A. e Commissario Unico Delegato del Governo per Expo Milano 2015 –. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di realizzare un evento inclusivo, realmente ‘family friendly’. Grazie all’esperienza internazionale di Chicco, non solo riusciremo a rendere piacevole per mamme, papà e bambini la visita al sito espositivo, ma valorizzeremo anche la competenza italiana di un marchio davvero unico”.

articoli correlati

AGENZIE

Expo 2015: Filmmaster Events firma i padiglioni di Intesa Sanpaolo, S. Pellegrino e New Holland

- # # # # #

Filmmaster Events già Official Supplier & Provider di Expo Milano 2015, firma i tre importanti padiglioni per altrettante aziende tra i principali sponsor dell’Esposizione Universale: Intesa Sanpaolo, S.Pellegrino e New Holland. Così l’agenzia di eventi si lega a doppio filo con l’evento più atteso dell’anno, che renderà Milano la capitale del mondo per i prossimi sei mesi.

Antonio Abete, Amministratore Delegato di Filmmaster Events, dichiara: “Essere presenti ad ExpoMilano2015 con diversi ruoli e responsabilità è un obiettivo che abbiamo raggiunto con un grande lavoro di squadra e molto impegno. Per noi è motivo di grande orgoglio essere stati scelti come partner di aziende italiane così importanti e riconosciute in tutto il mondo come eccellenze. Saranno sei mesi impegnativi ma siamo sicuri che l’Esposizione Universale di Milano lascerà una grande eredità e molte opportunità per il rilancio del nostro il Paese”.

Le tre aziende che hanno richiesto interventi di diversa natura: dal curare l’intero palinsesto, agli allestimenti interni con differenti tecnologie, ai concept creativi e ai contenuti multimediali. Filmmaster Events oltre alla cura dei tre padiglioni di ExpoMilano2015 organizzerà anche alcuni degli appuntamenti più esclusivi del Fuori Expo, di cui al momento tutti i dettagli sono top secret.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Expo2015: Giochi Preziosi è Official Toy Licensee della mascotte Foody

- # #

Foody, la mascotte di Expo2015, è pronta a invadere l’Italia.

I personaggi che compongono la mascotte – l’aglio Guagliò, la banana Josephine, il fico Rodolfo, la melagrana Chicca, l’arancia Arabella, l’anguria Gury, il mango Manghy, la pera Piera, la mela Pomina, i ravanelli Rap brothers e la pannocchia di mais Max – saranno i testimonial d’eccezione dei tanti prodotti divertenti e colorati realizzati per l’occasione da Giochi Preziosi: penne, matite, set colori, quaderni, zainetti, shopper, magneti, portachiavi, spille.

La loro immagine ricorderà ai ragazzi, in un modo allegro e giocoso, l’importanza di buone e corrette abitudini alimentari legate al tema della manifestazione “Nutrire il pianeta, energia della vita”.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Pubblicità Progresso con Exponet per approfondire le migliori campagne sociali del mondo

- # # # # #

Magazine internazionale di Expo2015, nato per indagarne le tematiche in maniera trasversale, Exponet ha deciso di trattare questi temi da più punti di vista, coinvolgendo esperti di ambiti diversificati: nasce così l’idea di una collaborazione con la Fondazione Pubblicità Progresso, dal 1971 entrata nel vocabolario quotidiano degli italiani come sinonimo di pubblicità sociale.

La collaborazione si concretizza in una rubrica online che raccoglierà i migliori spot sociali, tratti dalla mediateca di Pubblicità Progresso e commentati dal Presidente della Fondazione Alberto Contri, il quale offrirà anche il proprio contributo di approfondimento su tematiche di attualità sociale.
“La mediateca internazionale di Pubblicità Progresso” dichiara Alberto Contri, “raccoglie ad oggi le 2600 più interessanti campagne sociali del mondo, suddivise per temi e argomenti. Selezionare, commentare e condividere quelle che hanno a che fare con i temi di interesse di Expo2015, è il miglior modo per comprendere come nei più diversi paesi si sta usando la creatività per contribuire alla soluzione di problemi sociali. E anche per stimolare Onlus e Istituzioni italiane a proporre una comunicazione sociale al livello delle migliori campagne internazionali”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Segui la chiocciola, Slow Food e Terra Madre insieme all’insegna della biodiversità

- # # #

Appuntamento a Milano dal 3 al 6 ottobre con la nuova sfida di Slow Food e Terra Madre che puntano a riunire migliaia di contadini, allevatori, pescatori, pastori, tutti under 40. Perché “i contadini fanno molto più che produrre cibo: ci insegnano a proteggere i semi, le piante, l’acqua e i suoli, ma soprattutto ci mostrano come gioire della bellezza delle piccole cose, della condivisione, come apprezzare quella saggezza che ci permette di proteggere la Terra per le generazioni future”.
Queste le parole di Joris Lohman, membro del comitato esecutivo di Slow Food e rappresentante dello Slow Food Youth Network, la Rete Giovani che porterà a Milano i veri protagonisti che dovrebbero essere sotto i riflettori di Expo 2015. «Sono loro i difensori della biodiversità, loro che ogni giorno mettono tutto l’impegno, anima e cuore nel produrre un cibo buono, pulito e giusto per tutti noi, gli unici che possono davvero insegnarci come nutrire il pianeta nei prossimi anni», continua Joris.

“C’è bisogno di cambiamenti radicali, di innovazioni che non possono giungere solo dalle istituzioni e dal mondo del business. Le vere innovazioni avvengono nei campi, sulle barche, nelle cucine e nei campi. Non saranno i governi e le agro industrie a nutrire il mondo, ma le persone, i contadini, i pescatori e i cuochi”, continua Joris. “È per questo che chiediamo a tutti i giovani di raggiungerci a Milano per far sentire la nostra voce, confrontarci e creare il sistema alimentare del futuro. Perché saremo noi, tutti insieme, a nutrire il pianeta!”.

Tre giorni di festa e dibattiti dedicati sia ai temi cari all’associazione della chiocciola, come ambiente e sostenibilità, che ad appuntamenti tematici in cui riunire chi condivide lo stesso lavoro..

A breve sarà disponibile una piattaforma sul sito www.slowfood.it che permetterà a tutti di contribuire all’iniziativa per garantire a tutti il diritto di viaggio.
Perché, come recita l’appello del consorzio: “A Milano abbiamo bisogno di voi, il mondo ha bisogno di voi. Avete deciso di dedicare la vostra vita a custodire e coltivare il pianeta e per questo motivo siete così importanti. Sì, perché i contadini, che sono vicini alla terra, ci possono insegnare come fare per proteggere la varietà dei semi, le piante, le razze animali, l’acqua, il suolo, le fonti insostituibili del nostro nutrimento. […]
Voi, giovani contadini di ogni angolo del globo, siete la speranza per il futuro di questa terra che calpestiamo, una possibilità di riscatto per chi patisce fame e malnutrizione, i primi in grado di sovvertire un sistema economico mondiale che sta distruggendo la casa che abitiamo in nome di una concezione che confonde lo sviluppo col profitto, la crescita con la competizione. Voi portate avanti una storia millenaria scritta da ogni zappa, ogni aratro, ogni falce, ogni rete da pesca, ogni pentola e cucchiaio, ogni fatica spesa per la terra e per il cibo: siete coloro che praticano e propagano il “lento contagio dell’esempio”.
Lasciate per qualche giorno i vostri campi, le vostre barche, le vostre cucine, le vostre botteghe, venite a Milano per riunirvi, condividere le vostre idee, far sentire a tutti le risposte che il mondo sta cercando e che mai troverà senza ascoltarvi. Noi vi aspettiamo, Milano vi aspetta”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

PrimeWeb lancia Exposition 2015, un milione di pixel per le aziende italiane

- # # #

PrimeWeb presenta Exposition2015.com, un’area espositiva virtuale di un milione di pixel dove poter acquistare uno spazio di visibilità per promuovere i propri servizi, un’occasione per offrire visibilità a livello internazionale delle aziende italiane in occasione dell’Esposizione Universale di Milano.

Il portale, disponibile per ora in 4 lingue (italiano, inglese, spagnolo, francese), nasce a dieci settimane esatte dall’inizio di EXPO ed è caratterizzato da un forte orientamento alla condivisione di contenuti e all’engagement, sarà promosso attraverso massicce e costanti attività di SEO, Social Media Management e online advertising per tutta la durata dell’esposizione universale.
Gli espositori che aderiranno a Exposition2015, beneficeranno delle sue strategie di ottimizzazione e saranno presenti a rotazione sulla pagina Facebook dedicata all’iniziativa.

“Con la partecipazione di più di 130 Paesi e oltre 20 milioni di visitatori previsti1, EXPO rappresenta un’irrinunciabile occasione di visibilità per le aziende italiane. L’obiettivo del nostro progetto è far beneficiare di questa straordinaria portata tutte le attività commerciali e le realtà che altrimenti sarebbero escluse poiché non possono destinare budget ingenti alla propria promozione all’interno dei padiglioni EXPO. Con un investimento di un euro per ogni pixel, gli stand virtuali di Exposition2015 permettono di essere tra i protagonisti dell’evento più importante di questo decennio per il nostro Paese” dichiara Riccardo Usuelli, Direttore generale di PrimeWeb, business unit del gruppo di Marketing MultiMedia.

PrimeWeb ha inoltre scelto di farsi diretta interprete del tema di EXPO2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” promuovendo un progetto di charity legato alla nutrizione: al raggiungimento dei primi 100.000 pixel venduti su exposition2015.com infatti Primeweb donerà 10.000 euro a Pane Quotidiano, l’organizzazione milanese che ha lo scopo di assicurare ogni giorno e gratuitamente da mangiare alle fasce più povere della popolazione.

articoli correlati

AZIENDE

Expo2015 in cerca di land artist. Il bando della Fondazione Triulza e Arte in Cascina

- # # # # #

Una call internazionale dedicata alla Land Art promossa da Fondazione Triulza e dall’associazione Arte in Cascina. Obiettivo è selezionare 5 artisti che realizzino altrettante opere di Land Art, l’arte fatta con materiali naturali nella natura, da esporre in Cascina Triulza- il Padiglione della Società Civile di Expo Milano 2015 e in 4 Parchi Naturali vicini ad Expo 2015.

La call si apre oggi, 10 febbraio, e si chiude il 10 marzo 2015. Le opere vincitrici saranno comunicate entro il 10 aprile. Le proposte devono essere inviate all’indirizzo email info@arteincascina.org. Il modulo di partecipazione, gli allegati e tutte le informazioni sulla call sono scaricabili dai siti www.arteincascina.org e www.fondazionetriulza.org.

La Land Art contribuirà a rendere l’esperienza di visita a Cascina Triulza interessante ed inaspettata, coinvolgendo il pubblico in un’esperienza culturale e artistica stimolante, educativa e di intrattenimento.
L’opera artistica vincitrice – denominata “Cascina Triulza” – dovrà risultare iconografica e rappresentativa del tema di Expo Milano 2015, della sua declinazione da parte del Padiglione della Società Civile-Cascina Triulza e del concetto di Land Art. L’opera di Land Art “Cascina Triulza” sarà realizzata fra i mesi di aprile e maggio e verrà collocata presso il Padiglione della Società Civile-Cascina Triulza in Expo Milano 2015, nella corte della Cascina, nello spazio denominato “Frutteto”, a fianco dell’area pic-nic.

Saranno inoltre selezionati 4 ulteriori progetti – i “Premi Parco” – le cui realizzazioni saranno installate a cura degli artisti presso altrettanti parchi di significativo interesse naturalistico nelle vicinanze di Expo: Bosco WWF di Vanzago; Bosco in città – Italia nostra, Milano; Parco del Ticino e Lago Maggiore; Scuola Agraria del Parco di Monza. Queste opere saranno realizzate tra i mesi di aprile e luglio 2015.

A chi si rivolge la call e come si partecipa: la call si rivolge ad artisti professionisti e amatoriali e a studenti delle Accademie delle Belle Arti, architettura e altri indirizzi artistici, di nazionalità italiana e straniera e di età maggiore di 18 anni. Sono ammesse partecipazioni di gruppo per un massimo di 4 persone. Per assicurare a tutti l’accessibilità all’iniziativa, garantendone al tempo stesso la sostenibilità, la partecipazione al concorso prevede un contributo di € 20,00 per ogni singola proposta progettuale inviata, da versare al momento dell’iscrizione del progetto alla Call.

Contenuti delle proposte: le opere saranno selezionate tenendo in considerazione la tecnica, l’originalità e la coerenza con il temi di Expo Milano 2015 e soprattutto con i temi sviluppati dal Padiglione società Civile-Cascina Triulza, dettagliati nel progetto Energies to change the world. In particolare le quattro direttrici tematiche sono: dare voce a chi non ha voce; avere, vivere, tradurre esperienze; promuovere protagonismo consapevole e partecipato; dialogare per costruire futuro.

articoli correlati