AZIENDE

Austria Turismo presenterà a Milano, Padova e Roma il “Bosco Culturale itinerante”

- # # # # #

Austria Turismo presenta il Bosco Culturale itinerante

L’idea del Bosco Culturale itinerante darà seguito alla storia di successo del Padiglione Austriaco “breathe austria” ad Expo Milano 2015. Con il Bosco Culturale itinerante, Austria Turismo presenta un prototipo unico al mondo denominato “airship”, progetto nato da uno scambio intenso di idee tra architetti, designer, tecnici ed esperti di cultura del padiglione ad Expo 2015. Il risultato è un’unità ibrida di vegetazione boschiva e design contemporaneo, che fa vivere la natura e la cultura con tutti i sensi percettivi.

“airship” Bosco Culturale itinerante è l’espressione di una nuova tipologia mobile e temporanea, un prototipo di uno spazio di microclima e di respiro a disposizione delle città. Il visitatore lo sperimenta attraverso i sensi e contemporaneamente è stimolato a riflettere su aria e clima, come sfide del nostro tempo. L’allestimento tematizza, oltre ad aria e clima, il bosco, una delle risorse più importanti della nostra biosfera.

Dall’esterno i visitatori vengono incuriositi dalla copertura traslucida alta cinque metri e simile a una cupola dell’allestimento e possono entrare nel Bosco Culturale passando da un ingresso regolato. All’interno il visitatore rimarrà sorpreso dalla fitta vegetazione boschiva austriaca, metaforicamente trovandosi in una camera boschiva delle meraviglie. La fresca aria di bosco, prodotta da piante austriache, regalerà al pubblico, nel mezzo della calura della città, refrigerio per tutti i sensi percettivi. Forma e costruzione dell’allestimento sono riprodotte secondo precise regole climatiche e, grazie alla tecnologia applicata alla natura, si crea un “lago d’aria fresca” per il refrigerio. La struttura, di forma circolare, rimane aperta in alto, per rendere percepibile la relazione con l’atmosfera. La sovrapposizione culturale è data da “lettere volanti”, che raffigurano la relazione con le regioni partner di Austria Turismo in questo progetto. Tre differenti ecotipi boschivi rappresentano i tipici paesaggi austriaci: ambiente alpino, media montagna, regione danubiana.

“airship: Bosco Culturale è un’installazione, che unisce in modo innovativo natura e cultura, risvegliando la curiosità di trascorrere una vacanza in Austria” così descrive il progetto Michael Strasser, Region Manager di Austria Turismo in Italia. “All’interno del Bosco Culturale itinerante i visitatori possono sedersi su panche di legno, respirare l’aria fresca di bosco e trovare un po’ di calma, staccando dalla frenetica vita cittadina. La cultura dell’Austria, in virtù del 50% di superficie boschiva, è in stretta relazione con questo patrimonio ambientale. Il Bosco Culturale itinerante va oltre il semplice progetto di architettura; è in grado di raccontare storie, di creare legami fra natura e cultura e invita al dialogo”.

Aria e clima uniscono tutti gli esseri viventi del nostro pianeta. Secondo i numeri della WHO, ogni anno più di 5,5 milioni di persone perdono la vita a causa delle conseguenze dell’inquinamento atmosferico. Per questo motivo i temi centrali dell’installazione sono l’aria, vista come alimento, gli spazi freschi e i luoghi refrigeranti nelle città dove fermarsi, oltre al rapporto con la nostra atmosfera e il futuro delle nostre città sempre più calde.

articoli correlati

AZIENDE

Lindt Italia festeggia il successo ad Expo assumendo nuovi collaboratori

- # # # # #

Con la fine di Expo Milano 2015, arrivano anche i primi consuntivi. Come quello di Lindt Italia, Official Sponsor della manifestazione, che nella sua “Lindt Chocolate Factory”, il padiglione di 240 metri quadri allestito in collaborazione con Eurochocolate lungo il Decumano a fianco del Cluster del Cacao e del Cioccolato, ha deliziato durante tutti i sei mesi dell’Esposizione Universale oltre un milione di golosi, per l’esattezza 1.002.498 (una media di 5.450 persone al giorno). Nonostante il caldo estivo, il mese di maggior affluenza è stato agosto con circa 200.000 presenze: il 27 agosto è stato il giorno dei record con 7.586 persone. In termini di vendite nel corso della manifestazione, invece, Lindt ha registrato un picco nel mese di ottobre.

Oltre ad aver vissuto il percorso emozionale ed educativo dedicato ai segreti della produzione del cioccolato Lindt, dalla selezione delle fave di cacao fino alla tavoletta, passando per le diverse fasi di lavorazione – la tostatura, la raffinazione, il concaggio, il modellaggio e il confezionamento – i visitatori della Factory hanno potuto ammirare il team dei giovani “Maîtres Chocolatiers Lindt” (nella foto) che si sono impegnati a diffondere la cultura del cioccolato di qualità, realizzando in sei mesi hanno realizzato circa 850.000 assaggi.

“Siamo molto orgogliosi di essere riusciti a trasmettere delle emozioni attraverso il nostro cioccolato che produciamo con grande passione dal 1845″, commenta Fabrizio Parini, CEO di Lindt Italia. “Abbiamo creduto fin da subito in questa manifestazione, il cui tema rispecchiava pienamente l’impegno di Lindt nei confronti di politiche sostenibili che permeano tutta la catena del valore. Per l’azienda Expo Milano 2015 è stato un successo sotto tutti gli aspetti. Infatti, i numeri che abbiamo registrato alla Lindt Chocolate Factory parlano da soli”.
“Dopo questa esperienza, una parte dello staff che ha contribuito all’ottimo risultato del progetto continuerà a lavorare per Lindt” conclude Parini.
Nello specifico, Lindt Italia assumerà alcuni dei Maître Chocolatiers e dei commessi per lavorare
nei diversi Lindt Shop, l’ultimo dei quali è stato inaugurato nel centro storico di Torino la settima
scorsa.

articoli correlati

AZIENDE

Addio EXPO. Arrivederci, tutti: Sea celebra il successo di Expo con Cernuto Pizzigoni & Partners

- # # # #

SEA, la società che gestisce gli aeroporti di Linate e Malpensa, da cui negli ultimi mesi hanno transitato i visitatori diretti ad Expo si congeda dall’esposizione universale con un video realizzato da Cernuto Pizzigoni & Partners.
Un addio che è la celebrazione di una città che ha saputo conquistare i visitatori. E questi – più che mai innamorati dello stile e del valore culturale e delle attrazioni della città “conoscono oggi la strada per tornare”, frase pronunciata dallo speaker sulle immagini di un aereo in fase di atterraggio.

A chiusura del filmato ecco infatti il claim “Addio EXPO. Arrivederci, tutti” seguito dalla firma di Milano Linate e Milano Malpensa, fino al logo conclusivo di SEA.
Firmato dai direttori creativi dell’agenzia Aldo Cernuto e Roberto Pizzigoni, il video è stato editato da William Bain – responsabile audiovisivi dell’agenzia – con il supporto art di Clemente Brunetti.

La pianificazione è prevista nella metropolitana milanese e negli spazi aeroportuali, sui siti e sugli account social di Milano Malpensa e Milano Linate.

articoli correlati

AZIENDE

Connect4Climate, una call to action per l’ambiente dall’expo “del futuro”

- # # # #

C4C Connect4Climate ha realizzato lo scorso 13 ottobre un convegno presso il Padiglione del Cile a Expo 2015 dal titolo “Climatexpo: How will future Universal Exhibitions help tackle climate change?” che ha riunito il mondo dell’industria, delle istituzioni, dell’architettura e dell’università per discutere sul ruolo delle prossime Esposizioni Universali come veicolo di sensibilizzazione sullo sviluppo sostenibile. I lavori, introdotti da Massimiliano Falcone, responsabile Comunicazione strategica e relazioni esterne di WorldBank, Gian Luca Guerrini, Reasearch and Innovation Dept di Italcementi, Andrea Boragno, ceo di Alcantara, Maurizio Zollo, Dean’s Chaired Professor in Strategy and Sustainability della Università Bocconi , Florencia Costa, presidente di Who’s Afraid of Architecture and Vertical Garden, Gloria Zavatta, director of Sustainability di Expo Milano 2015 e Giacomo Grassi, Representative della Commissione Europea.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Bitmama e Kinder insieme per un po’ di magia a Expo 2015

- # # # # # #

Bitmama si conferma partner strategico e creativo di Kinder a livello internazionale e trasforma in realtà il sogno dei piccoli visitatori di Expo 2015. Infatti per vedere le sorpresine Kinder prendere vita basta posizionarsi sul cerchio blu davanti alla Kinder Tower per provare un’esperienza di realtà aumentata, al di là dei confini linguistici e geografici, che Bitmama ha ideato e curato in partnership con Forge/Reply anche nella fase realizzativa.

Nel video entrano in scena, si muovono e interagiscono con loro, tre tra le sorprese più famose di Kinder Sorpresa, grandi e vive come non si erano mai viste. Diventa così possibile, per la prima volta, ballare insieme a Happy Hippo, mettersi in posa per una foto di Coccodritto o ricevere un bacio dalla Tartallegra.
Nel video, a fare da padrone di casa e da guida nell’esperienza c’è Kinderino, anche lui animato, icona per grandi e piccini del mondo di Kinder Sorpresa.

articoli correlati

AZIENDE

Crunchy and Brave: le patatine Highlander si rifanno il look

- # # # #

Presentata oggi ad Expo la nuova linea di chips Highlander della San Carlo, dedicate ai millennials e disponibile in con quattro gusti innovativi: Tomato (Pomodoro), BBQ (Barbecue), Black Pepper (Pepe Nero) e Vinegar (Aceto).

“Crunchy and Brave”, questo lo slogan del prodotto, caratterizzato da un packaging dal forte impatto visivo: marrone/arancione per le BBQ, nero per le Black Pepper, rosso per le Tomato e viola per le Vinegar. Tutte e quattro caratterizzate da una immagine personalizzata e un claim che richiamano la forza e il carattere dei giovani Highlander moderni: Kiss My BBQ, Black Pepper Forever, Tomato or Nothing, Fight For Vinegar.

A supporto del lancio, San Carlo ha ideato una campagna di comunicazione in grande stile. Sono stati identificati i canali social, con Facebook e Instagram in prima linea, come gli strumenti più efficaci per incontrare il target di riferimento, colpirne l’attenzione e conquistarlo. Per stimolare il passaparola, creare e far crescere la fanbase, il lancio ha avuto come fulcro l’attività di digital pr svolta con blogger di ambiti lifestyle, fashion e food.

Le Highlander sono già disponibili su tutto il territorio italiano attraverso la capillare rete distributiva di San Carlo. Disponibili in bar, supermercati e negozi di alimentari nei formati da 130gr, da 70gr e nel formato Bar da 50gr. I gusti Tomato e BBQ sono inoltredisponibili anche nel formato Vending da 25gr.

articoli correlati

AZIENDE

Make it Kenya: ad Expo il presidente Kenyatta lancia la nuova campagna internazionale

- # #

Nella cornice della Settimana del Kenya a Expo il Presidente Uhuru Kenyatta ha lanciato ufficialmente Make it Kenya, la nuova campagna internazionale sviluppata dal Ministero degli Affari dell’Africa Orientale, Commercio e Turismo (MEAACT) volta a promuovere e potenziare il posizionamento del Kenya come leader globale nel turismo, commercio e investimenti.

Durante l’evento è stato inoltre attivato il portale MakeItKenya.com con il supporto di nuovi canali social.
Durante l’evento, il Presidente Kenyatta ha pubblicato il primo post sui diversi canali social di Make It Kenya e si è rivolto alla sua popolazione per richiedere il loro supporto a questa iniziativa: “Make It Kenya è un interessante sviluppo e mi congratulo con il Ministero degli Affari dell’Africa Orientale, Commercio e Turismo per il tempismo e per l’approccio audace e innovativo adottato per raccontare al mondo la storia e la tradizione del Kenya.”

“Il posizionamento del Kenya a livello globale non è mai stato così forte – abbiamo ospitato i più importanti leader mondiali, i nostri atleti si sono distinti conquistando prestigiosi riconoscimenti e numerose persone provenienti da tutto il mondo si uniranno a noi per celebrare la Settimana del Kenya all’Esposizione Universale di Milano – è quindi una nostra responsabilità e un nostro dovere sostenere gli obiettivi e la visione del nostro Paese. La campagna Make It Kenya è solo uno dei numerosi programmi introdotti per rilanciare l’interazione del nostro Paese con il resto del mondo e garantire la prosperità economica attuale e per le generazioni future.

“Appare chiaro che per mantenere anche in futuro la nostra prosperità dobbiamo avere un marchio che possa competere a livello internazionale ma che possa anche essere accolto in modo favorevole dalla popolazione del Paese e sono certo che Make It Kenya sia la soluzione ideale. Tutti sappiamo che il nostro popolo è audace, coraggioso e innovativo ma per raggiungere il successo dobbiamo restare uniti e raccontare la nostra storia al mondo con una sola voce,” ha concluso Sua Eccellenza.

Nel suo discorso durante l’evento di lancio, il Segretario di Gabinetto del Ministero degli Affari dell’Africa Orientale, Commercio e Turismo, l’ On. Sig.ra Phyllis Kandie, ha commentato: “La campagna Make It Kenya, il sito web e i canali social ci permetteranno di raccontare la nostra storia con una sola voce. La nostra intenzione non è quella di sostituire le numerose campagne di successo ideate e condotte dal Kenyan Tourist Board (KTB), Magical Kenya, Keninvest e Invest Kenya, ma abbiamo progettato Make It Kenya per aumentare la visibilità di queste campagne e renderle più efficaci.”

“Il nostro obiettivo è quello di utilizzare Make It Kenya per innalzare il posizionamento del Paese e per raggiungere nuovi target, permettendoci di competere in ambito globale e a livelli mai raggiunti prima,” ha concluso Phyllis Kandie.

articoli correlati

MEDIA

“Amaro Lucano. Expo Celebration”: nel cuore della movida con Ambient Media

- # # #

Continua la campagna “Amaro Lucano. Expo Celebration” con la quale lo storico marchio vuole celebrare Expo 2015. Le splendide immagini, in cui l’inconfondibile bottiglia di Amaro Lucano si erge fra le strutture simbolo delle grandi città che ospitarono l’Esposizione Universale, sono diventate una serie di speciali cartoline da collezione.

Il Gruppo Lucano ha affidato ad Ambient Media la produzione e la distribuzione delle card attraverso un’attività di ambient e street marketing nei locali di Milano e lungo i Navigli. In particolare la rinnovata Darsena, fulcro della movida milanese di quest’estate, è stata la cornice ideale per distribuire migliaia di cartoline al pubblico ed in particolare ai turisti, italiani e stranieri, giunti a Milano proprio per Expo.

Le promoter hanno animato le calde serate milanesi di luglio, coinvolgendo passanti e persone ai tavoli dei locali presenti sui Navigli, fermandosi a illustrare la storia di Lucano, dare informazioni sull’azienda, sui prodotti e sui numerosi cocktail che con questi si possono creare: nel retro di ogni cartolina si trova la ricetta di uno dei 6 cocktail a base di Amaro Lucano, selezionati per questa iniziativa tra quelli presenti nella sezione mixology del sito. La copertura fotografica delle serate ha inoltre alimentato i social network, estendendo l’effetto dell’attività anche online.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

H2H firma il nuovo logo della Regione Lombardia per i sei mesi di Expo

- # # #

H2H si è aggiudicata la gara indetta da Regione Lombardia per la realizzazione del logo e della sua video animazione in linea con la comunicazione istituzionale legata a Expo 2015.

Il nuovo logo avvolge il grattacielo sede della Regione partendo dal 39° piano, replicando la rosa camuna e declinandola nei colori di Expo 2015. Il logotipo, di grande impatto visivo e ispirato al concept Nutriamo il futuro, è stato scelto per accompagnare la presenza della Regione dentro e fuori il sito espositivo di Rho.
“Si tratta di una sintesi iconografica per i servizi, la ricettività, la creatività e l’innovazione che il territorio lombardo vuole presentare al mondo: l’amplificatore del patrimonio istituzionale e umano della Regione”, ha detto Angelo Cianciosi, CEO di H2H. Il risultato è un logo che esemplifica questi valori, suggerendo uno snodo di diversità all’interno di una forma nota e patrimoniale quale è la rosa camuna”.

Molti cittadini e soprattutto tantissimi turisti stranieri hanno imparato a riconoscerlo in questi primi due mesi di Expo: il logo – accompagnato dal pay off Lombardy, Feeding The Future Now – sta caratterizzando un ampio programma di iniziative che Regione Lombardia sta portando avanti per sostenere e incentivare le identità e le eccellenze del territorio.

articoli correlati

AZIENDE

Al via il concorso “Tavernello ti apre le porte di Expo 2015”

- # #

Tavernello offre a tutti, dal 18 Luglio al 15 Settembre, la possibilità di vincere Expo 2015, in palio 120 kit Expo.

Ogni giorno è possibile vincere 2 ingressi Expo con data aperta e 2 coupon per un pranzo accompagnato dai vini Caviro, la più grande filiera vitivinicola italiana, che accoglie nella sua gamma i vini della linea Leonardo, Cesari, Romio e Tavernello. I vincitori saranno accolti nella terrazza del padiglione CIBUSèITALIA, di cui Caviro è sponsor ufficiale.

Per partecipare basta visitare il sito www.tavernello.it e registrarsi, in pochi secondi si scopre subito se si è tra i vincitori del giorno.
Inoltre, per tutti i partecipanti un buono sconto su Tavernello linea vetro.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Cina porta a Expo lo spirito della sua cultura millenaria

- # # # # #

Ha aperto i battenti a Expo 2015, all’interno del padiglione KIP International School, The Spirit of Chinese Brushwork & Crafts (lo spirito cinese della pennellata e dei mestieri), esperienza sensoriale, ideata dalla società cinese IhaveBao. L’iniziativa, che durerà circa due mesi, è stata presentata ufficialmente nella giornata di ieri. Nel periodo di durata del progetto saranno proiettati tre diverse elaborazioni video dai titoli: The Spirit of Chinese Brushwork (lo spirito cinese della pennellata), The Chinese Mineral Color Painting (i colori minerali cinesi) e The Spirit of Chinese Crafts (lo spirito cinese dei mestieri). Il primo film, disponibile dall’8 luglio al 9 agosto, prende in esame l’opera di sei importanti artisti cinesi contemporanei (Pan Gongkai, Zhang Lichen, Jiang Baolin, HE Jiaying, Liu Han, Wang Dongling) affermati nell’arte della calligrafia e della pittura. The Chinese Mineral Color Painting, invece, dal 10 agosto al 16 agosto, affronterà la grande tradizione pittorica murale cinese rievocata attraverso le testimonianza di Shen Gubo e Liu Xianghong, artisti contemporanei di grande successo in patria. The Spirit of Chinese Crafts, dal 17 agosto al 31 agosto, indagherà, infine, l’artigianalità cinese. “La nostra intenzione – ha raccontato Kang Junqiang, vice-direttore generale di IhaveBao – è quella di far conoscere meglio la Cina, la cultura cinese e la filosofia delle persone cinesi”. Il pubblico che visiterà lo spazio allestito all’interno del padiglione di KIP potrà vivere un’esperienza immersiva grazie alle immagini ad altissima risoluzione e alla disposizione degli schermi (uno olografico e a uno panoramico di 30 metri, a cui si aggiungono i due a led collocati sul soffitto e sul pavimento). “The Spirit of Chinese Brushwork & Crafts – ha sottolineato Mario Zanone Poma, vice presidente Fondazione Italia Cina, ente che ha patrocinato l’iniziativa – è un modo per ‘scuotere’ le idee e favorire quel percorso di avvicinamento fra i due Paesi che è già in corso, ma ancora piuttosto debole”. Questa iniziativa, però, non si fermerà a Expo. “Questo è solo il punto di partenza – ha chiarito Kang Junqiang -. Il progetto andrà avanti. L’intenzione è quella di portare questa esperienza multisensoriale in giro per il mondo per continuare a promuovere la cultura cinese”.

articoli correlati

NUMBER

Le aziende sponsor di Expo 2015 hanno investito 55 mln di euro in adv

- # # #

Le oltre 80 aziende sponsor e partner di Expo hanno investito in advertising da gennaio a maggio complessivamente circa 55 milioni di euro per comunicare il proprio coinvolgimento nell’Esposizione Universale. A gennaio il budget per Expo di queste aziende ammontava a 9 milioni di euro (oltre un terzo del totale budget investito); a maggio, il mese di inizio dell’evento, gli investimenti sono raddoppiati. La TV detiene la quota maggiore di investimenti, raccogliendo oltre il 90% degli investimenti relativi a Expo. Seguono il mezzo stampa (6%, di cui l’86% sui quotidiani e il restante sui periodici), il digital (3%) e la radio (inferiore all’1%).

Questi i dati che emergono dal Nielsen Expo Advertising Tracking, lo strumento per la misurazione quantitativa e qualitativa delle campagne pubblicitarie delle aziende partner di Expo.

“La quota di investimenti per campagne che richiamano Expo – ha dichiarato Alberto Dal Sasso, Advertising Information Service Managing Director di Nielsen – varia molto se si analizzano i singoli attori: alcuni scelgono di destinare quasi la totalità del proprio budget e altri, invece, non cambiano le proprie strategie creative, rinunciando a comunicare ogni riferimento all’Esposizione Universale almeno in ambito above the line”.

Quindi il 30% degli investimenti pubblicitari complessivi delle aziende partner e sponsor dell’Esposizione Universale è destinato a una campagna con almeno un riferimento a Expo, che si tratti di una semplice pubblicazione del logo oppure di una creatività specifica per annunciare la presenza o lanciare un prodotto legato a Expo. Se si analizzano il numero di player, inoltre, emerge che a marzo 2014 solo il 6% comunicava l’Esposizione Universale; a gennaio 2015, il numero era già raddoppiato. A maggio i brand che hanno deciso di investire in comunicazioni legate all’evento sono il 33% del totale delle aziende partner e sponsor dell’evento. Relativamente alle modalità di comunicazione, emerge che il 90% degli attori sceglie di utilizzare unicamente l’esposizione del logo Expo o la semplice citazione, rispetto a una minoranza che invece ha impostato la propria strategia comunicativa con l’ideazione di creatività mirate sui temi più strategici legati all’evento, quali ad esempio l’alimentazione, la sostenibilità ambientale e sociale e la tecnologia.

“Da luglio 2013 – conclude Dal Sasso – Nielsen monitora e analizza le scelte di comunicazione above the line delle aziende sui mezzi classici e sul digital, analizzando gli investimenti, le creatività di ogni singola campagna, i ritorni delle campagne digital e ultimamente anche della social TV. Con riferimento specifico a Expo, l’obiettivo è di fornire una visuale completa su come un evento mondiale di questa portata, il cui impatto mediatico è sotto gli occhi di tutti, possa fortificare la brand image delle aziende partner, suscitare interesse nei consumatori e produrre effetti sul le strategie di comunicazione. Il nostro tracking proseguirà per tutta la durata di Expo”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fabriano boutique lancia una special edition dedicata ad Expo 2015

- # #

Fabriano boutique celebra Expo 2015 con una nuova linea prodotta da Fabriano per Electa 24 Ore Cultura, come licenziatario Ufficiale di Expo Milano 2015.
Fanno parte della Linea Expo il taccuino, quaderno, agenda, album da disegno e gomma per cancellare reinterpretati secondo i colori istituzionali e i simboli di Expo 2015, insieme a due tra i prodotti più noti della collezione Fabriano boutique che per l’occasione cambiano veste: Taccuino Bouquet, sette piccoli quaderni in sette differenti tipi di carta fascettati tra loro e Elastico Multifunzione per legare insieme quaderno, pastello, matita, righello, gomma e temperino.

La linea Expo si trova in tutte le boutique Fabriano e in alcuni dei maggiori bookshop museali, tra cui la Biennale di Venezia; a Milano è anche al Museo del 900, in Expo Gate, presso la Rinascente e nel bookshop Mondadori all’interno di Expo ed è disponibile per tutti lo shop on line sul sito Fabriano Boutique.
In omaggio alla città che ha aperto le sue porte per accogliere i tanti visitatori, Grand Tour, la linea di prodotti Fabriano Boutique realizzati con mappe d’epoca delle più belle città italiane ed europee, si amplia con una edizione dedicata a Milano.
Un quaderno, in formato A4 e A5, con copertina rigida e chiusura a elastico, compagno ideale per ricordarsi di una visita sotto gli occhi della Madonnina.

articoli correlati

MEDIA

La Guida Michelin raddoppia con un’edizione speciale per Expo 2015

- # # # #

La storica e prestigiosa Guida Michelin in occasione di Expo 2015 presenta un’edizione speciale destinata proprio ai visitatori dell’esposizione universale. La presentazione s’è svolta nella cornice del ristorante Identità Golose Expo 2015. Promotori dell’iniziativa due grandi brand italiani, il Consorzio Tutela Grana Padano e Lavazza

La guida locale Michelin esce per la prima volta in edizione bi-lingue, italiano e inglese, per accompagnare il grande evento di Expo con la scoperta delle tavole più rinomate di Lombardia e Piemonte, attraverso un viaggio di cultura, tradizione e gusto.

Marco Do, direttore della comunicazione della Michelin italiana dichiara: “Diciamo spesso che la guida Michelin fotografa la situazione del territorio. È così anche, e in particolar modo, per questa edizione speciale. EXPO ha aperto le porte al pianeta dal centro della pianura padana, territorio fertile dal punto di vista agricolo e quindi ricco di tradizioni e creatività in campo gastronomico. Basti pensare che proprio la Lombardia e il Piemonte sono le regioni più stellate d’Italia. Insieme, totalizzano circa il 30% dei ristoranti stellati di tutto il Paese. In questa edizione si trovano 94 ristoranti stellati e una vasta scelta di altri ristoranti di qualità, selezionati dai nostri ispettori. Sono 709 in tutto. Non c’è che l’imbarazzo della scelta per chi voglia scoprire la ricchezza culinaria di queste nostre regioni partendo da Milano e dal tema di EXPO 2015”.

Le guide omaggiate da Grana Padano saranno lasciate ai clienti del ristorante di Identità Golose Expo, quelle offerte da Lavazza, invece, si troveranno presso i ristoranti dei clienti Lavazza di Piemonte e Lombardia, in doppia veste per il Ristoratore ma anche come omaggio per il cliente finale, all’interno della caffetteria Lavazza del Padiglione Italia e nello spazio dedicato al fuori Expo in Cascina Cuccagna.

I NUMERI DELLA GUIDA MICHELIN EXPO 2015
190 pagine
709 ristoranti (2.700 sono i ristoranti della selezione nazionale)

94 ristoranti stellati cosi ripartiti :

Lombardia (prima regione per numero di stelle)
3 stelle totale ristoranti 2
2 stelle totale ristoranti 6
stella totale ristoranti 50

Piemonte (seconda regione per numero di stelle)
3 stelle totale ristoranti 1
2 stelle totale ristoranti 5
stella totale ristoranti 30

articoli correlati

AZIENDE

Melismelis firma il materiale promozionale del contest “Vivi Expo 2015 con Samsung”

- # # # # #

Continua la collaborazione tra Melismelis e Samsung Electronics Italia: in occasione di Expo Milano 2015, l’agenzia ha infatti realizzato il materiale promozionale relativo al concorso “Vivi Expo 2015 con Samsung”.

Registrandosi sul sito Samsung People, tutti coloro che fino al prossimo 10 ottobre acquisteranno un prodotto Samsung in promozione nei negozi o sui siti internet che aderiscono all’iniziativa, potranno partecipare al contest “Vivi Expo 2015 con Samsung”. In palio 5 ingressi per Expo Milano 2015 al giorno o 2 biglietti al mese per un evento correlato all’Esposizione Universale.
Melismelis ha firmato per questa attività una campagna multi-soggetto con locandine formato A4 distribuite all’interno dei punti vendita della GDO. Soggetto dei manifesti promozionali sono alcuni dei prodotti top di gamma Samsung che strizzano l’occhio ad alcuni dei più suggestivi scorci di Milano, dal Duomo alla Galleria Vittorio Emanuele II, passando per il nuovo skyline meneghino.

 

Credits:

Direzione creativa: Stefano Picarazzi
Art: Matteo Luzzini
Copywriter: Alessandro Secchi
Project supervisor: Massimo Melis
Account executive: Carlo Brevini

articoli correlati