AZIENDE

UPS partner logistico ufficiale di EXPO 2020 Dubai

- # # # # # #

UPS

Expo 2020 Dubai ha scelto come partner logistico ufficiale UPS per gestire le operazioni per il World Expo che si terrà tra 3 anni, che dovrebbe attrarre milioni di visitatori dal giorno di apertura, il 20 ottobre 2020, fino al 10 aprile 2021. Con oltre 180 paesi partecipanti previsti e centinaia di migliaia di visitatori nei giorni di punta, Expo sarà uno dei progetti logistici più complessi mai affrontati dai UPS.

Come partner logistico ufficiale, UPS fornirà più di 27.000 metri quadrati di spazio magazzino, pari a quattro campi da calcio, e un team di 1.000 dipendenti per la durata dell’Expo. Il team si baserà sulle competenze maturate come sponsor logistico nei Giochi Olimpici di Londra 2012 e Pechino 2008. L’accordo di partnership è stato firmato da sua Altezza, lo Sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum, Presidente dell’Alto Comitato per Expo Dubai 2020 e Jean-François Condamine, Presidente di UPS per il Sub-continente indiano, il Medio Oriente e l’Africa (ISMEA). Il tema di Expo 2020, “Unire le Menti, Creare il Futuro”, offre una piattaforma per promuovere a livello mondiale la creatività, l’innovazione e la collaborazione. “La mobilità è uno dei pilastri chiave di Expo Dubai 2020”, ha dichiarato Sua Eccellenza Reem Al Hashimy, Ministro degli Esteri degli Emirati Arabi Uniti per la Cooperazione Internazionale e Direttore Generale del Bureau di Expo Dubai 2020. “Vediamo questo evento come un ponte che crea opportunità collegando persone, beni e idee facilitando l’accesso ai mercati, alla conoscenza e all’innovazione. UPS giocherà un ruolo chiave – non solo durante l’Expo 2020 di Dubai, ma per molto tempo ancora dopo che la manifestazione avrà chiuso le sue porte nel 2021”.

Attiva nella regione dal 1989, UPS aiuterà Dubai a posizionarsi come hub di trasporto per il commercio globale collegando i mercati del Medio Oriente alla Cina, all’Africa, all’Europa e agli Stati Uniti. “Abbiamo intenzione di ampliare la presenza di UPS nella regione creando capacità, tecnologie e competenze per assistere i clienti nelle spedizioni verso e in transito da Dubai, anche dopo la conclusione di Expo”, ha dichiarato David Abney, presidente e CEO di UPS. “Un’impresa di questa scala e con questo livello di sofisticazione richiede un network di nuova generazione che sia intelligente, efficiente e integrato. Condividiamo una visione di come sarà la logistica di domani”. Gli Emirati Arabi Uniti ospitano uno degli aeroporti più trafficati del mondo, Dubai International, insieme al porto di Jebel Ali, il più grande porto container fuori dell’Estremo Oriente.
Tra gli altri partner di Expo 2020 figurano Emirates Airlines, Accenture, Etisalat, DP World e SAP. Dubai si prepara ad ospitare la prima Esposizione Universale della regione Medio Oriente, Africa e Sud Asia (MEASA).

articoli correlati

AGENZIE

La seconda vita del padiglione Coca-Cola di Expo, con la collaborazione di MKTG

- # # # #

La seconda vita del padiglione Coca-Cola di Expo, grazie alla collaborazione di MKTG

A 11 mesi dalla chiusura di Expo, MKTG festeggia una seconda vittoria per il team che per 30 mesi ha supportato Coca-Cola nella realizzazione del padiglione per Expo 2015 progettato dall’Architetto Giampiero Peia.
Oggi, 3 ottobre, viene infatti inaugurata una nuova vita per il Padiglione Coca-Cola che è stato posizionato nel Parco Robinson di Famagosta, Zona 6 di Milano (tra le vie Moncucco, La Spezia e Famagosta).
Una second life progettata già in fase di gara, nel luglio 2014, e portata a compimento grazie alla coerenza di un progetto rotondo, immediatamente sposato sia dal brand internazionale leader nel beverage, sia dall’amministrazione cittadina.
Coca-Cola ha lavorato ad una riqualificazione totale dei due campi da basket del parco, garantendo una copertura unica per il campo che si affaccia verso Via La Spezia. Grazie a questo impianto l’intera area ha subìto un miglioramento visibile e tangibile, riportando il parco e in particolare i playground, al ruolo di aggregatori sociali per l’intera comunità del quartiere metropolitano.
MKTG è quindi riuscita nell’intento di proporre un’esperienza territoriale ed esperienziale unica. Una storia di successo iniziata con la scelta di MKTG e dello Studio Peia Associati di approcciare la progettazione del Padiglione come un vero e proprio progetto di experiential marketing, per poi concretizzarsi nella vera e propria costruzione con criteri di sostenibilità.
I materiali e le soluzioni adottate per la costruzione del padiglione, sono valsi a Coca-Cola, MKTG e Studio Peia Associati il Premio per la Sostenibilità, consegnato direttamente da Expo. Anche l’ideazione e il coordinamento del Consumer Journey per i visitatori è stato studiato da MKTG portando nel percorso di visita la propria expertise nell’ambito territoriale, così come è stato per la gestione e lo sviluppo dei rapporti tra l’azienda e l’amministrazione comunale per l’attuazione della Second Life: fasi che oggi hanno portato il padiglione a vivere – e a donare nuova vita – in una comunità desiderosa di essere protagonista di uno sviluppo sostenibile e sociale.

articoli correlati

NUMBER

Expo: negli ultimi due anni investimenti in pubblicità per 170 milioni. I dati Nielsen

- # # # #

Le oltre 80 aziende sponsor e partner di Expo hanno investito complessivamente 170 milioni di euro da luglio 2013 ad oggi, 92 milioni solo nei primi 10 mesi del 2015. Il mese più dinamico è stato maggio 2015 grazie a un picco di investimenti pari a 20 milioni di euro e 36 brand partner attivi in termini di pubblicità. Questa la fotografia dell’Expo Advertising Tracking di Nielsen.

La tv si è confermata come il mezzo che detiene la quota più importante di budget, raccogliendo oltre l’80% degli investimenti nel periodo che va da gennaio alla fine dell’evento. Ma si osserva anche che le attività di comunicazione aventi per tema la partecipazione a vario titolo a Expo sono state complessivamente rivolte a tutti i mezzi. La stampa detiene il 7% di quota mercato (prediletti i quotidiani che accolgono il 70% del totale investimenti del mezzo), l’out of home e il web (relativamente al perimetro abitualmente rilevato da Nielsen) rispettivamente il 5% e il 4%, per terminare con l’1% della radio. Se la TV conferma la sua migliore capacità attrattiva, allineando la quota di investimenti Expo con quella del totale investimenti pubblicitari di queste aziende nel corso dell’anno, la radio va in controtendenza dal momento che nel periodo gennaio – ottobre 2015 la sua quota di mercato è dell’8%. Le quote di stampa, outdoor e web relativamente alle campagne Expo rispecchiano l’andamento abituale sul mercato generale dell’advertising.

“Expo è stata sicuramente uno degli elementi di traino per l’ormai avvenuta ripresa degli investimenti pubblicitari in Italia” – ha dichiarato Alberto Dal Sasso, Advertising Information Service Business Director di Nielsen. “Expo ha dato vigore generalmente a tutti i mezzi, ma è sull’outdoor che ha mostrato meglio che altrove la sua incidenza; basti pensare che nel singolo mese di settembre, questo canale è cresciuto in doppia cifra rispetto allo stesso mese del 2014. La nostra analisi ha evidenziato un buon interesse da parte delle aziende investitrici soprattutto durante lo svolgimento di Expo, anche se già da settembre 2014 gli investimenti hanno sempre superato i 5 milioni di euro, a eccezione dell’ultimo mese. I picchi di maggior dinamismo si sono registrati tra aprile e giugno di quest’anno”.

Nel 2015, l’80% delle aziende ha pianificato campagne con riferimenti a Expo per più di un mese. È invece il 40% del totale ad aver pianificato per più di sei mesi. Se nel 2013 mediamente ogni mese erano quattro le aziende che comunicavano con riferimenti all’Esposizione Universale, nel 2014 sono diventate otto al mese e 22 nel 2015. Nielsen Expo Advertising Tracking ha rilevato anche il peso delle pianificazioni per la manifestazione sul totale degli investimenti delle singole aziende partner e sponsor. In media, le aziende hanno destinato il 25% del totale del budget della comunicazione per lanciare campagne legate all’evento. Ma la forbice è molto ampia. Le top 10 aziende partner, che coprono quasi l’80% del totale degli investimenti di quelle monitorate, hanno strategie molto differenti: in quattro hanno scelto di personalizzare i messaggi con riferimenti a Expo in più del 50% degli investimenti. Altre due aziende hanno veicolato Expo solo per il 15-­‐20% dei casi, mentre per altre quattro la quota scende attorno al 5%. Relativamente ai settori merceologici, le aziende partner rappresentano pressoché la totalità dei comparti del mercato. Considerando le creatività riferite a Expo, i settori più attivi sono stati Automobili, Alimentari e Tempo Libero. Quest’ultimo comparto ha più di altri beneficiato dell’Esposizione Universale, dal momento che, considerando l’andamento del totale investimenti di questi attori nel corso dell’anno, si attesta come quinto comparto del mercato.

Passando all’aspetto qualitativo, in più del 90% dei casi si tratta di campagne che riportano il solo logo Expo, penalizzando il mezzo radio che è stato quello meno scelto per le pianificazioni dalle aziende partner. Gli inviti a visitare i singoli padiglioni hanno riguardato il 5% delle campagne, seguiti dalle comunicazioni “spazio impresa” (2%), ossia le opportunità di confronto e relazione tra aziende, clienti e partner all’interno dei padiglioni. L’1% di investimenti delle aziende partner riguarda campagne incentrate su temi salienti, quali alimentazione, ambiente, innovazione o alla comunicazione di prodotti ad hoc creati in occasione dell’evento.

“Nielsen Expo Advertising Tracking è stato avviato fin dal luglio 2013 e in questo lungo periodo di monitoraggio abbiamo potuto valorizzare e dimensionare le campagne, delineando un quadro completo e preciso dell’evento, che potrà rivelare tutta la sua utilità per il mercato anche in futuro” – ha concluso Dal Sasso. “Spentisi i riflettori, abbiamo voluto aggiungere ai già straordinari numeri sulla partecipazione di pubblico, anche quelli altrettanto importanti sugli investimenti pubblicitari. Se, come è stato detto, stiamo rullando sulla pista di decollo della ripresa, indubbiamente l’Expo ha fornito un buona quantità di carburante per spiccare il volo”.

articoli correlati

AZIENDE

Via Corsico District festeggia i 130 anni di Amaro Montenegro

- # # # # # #

Via Corsico District ha ospitato la festa per celebrare i 130 anni di Amaro Montenegro. L’11 Settembre, l’intera via sui Navigli di Milano è stata teatro di un evento aperto a tutti, dove si sono alternati cocktail originali studiati per l’occasione e contenuti artistici creati ad hoc. Un reading di Luca Bianchini al Libraccio, lo showcase di Dario Deidda nella liuteria Jacaranda, l’improvvisazione teatrale di Teatribù e il concerto live della Woody Gipsy Band.
Via Corsico District è una via animata da uno spirito alternativo, continuamente attraversata da persone e piena di idee, un luogo reale e poliedrico. Uno spazio fisico e digitale insieme, dove si fondono le aree messe a disposizione dagli esercizi della via e la creatività delle società che lo hanno ideato.
Borderline e Jinglebell sono infatti le agenzie specializzate in comunicazione, eventi e produzione media artefici di questo concept innovativo. Un gruppo capace di ideare, sviluppare e organizzare l’evento insieme al cliente, seguendo le sue esigenze ma proponendo al contempo contenuti adatti a questi spazi. Multifunzionalità e multicanalità sono i punti chiave che si concretizzano attraverso una serie di servizi di ufficio stampa, segreteria organizzativa, gestione dei canali social e produzione video studiati per l’evento. L’idea, quasi utopica, di trasformare un’area cittadina in una zona completamente brandizzabile che permetta alle aziende di realizzare veri e propri eventi di via è ora realtà.
Via Corsico District conta diverse vetrine che si trasformano in spazi ospitanti contenuti trasversali, da attività commerciali a performance artistiche: showroom, showcase, DJ set, vertical stage, happening, reading, spettacoli teatrali e di danza. Una libreria, una liuteria e un oratorio, un concept store, due ristoranti e tre cocktail bar: un’intera via come location di contenuto, condivisione e divertimento attraverso la quale vivere l’esperienza di un brand, nella zona più turistica ed artistica di Milano, i Navigli.
Le aziende possono diventare le vere protagoniste di Via Corsico District attraverso innumerevoli attività, in un contenitore originale e in una zona turistica, il Naviglio Grande, che conta più di 5000 passanti giornalieri spontanei.
Un progetto approvato anche da EXPO in città, che ha già visto la partecipazione di importanti realtà quali Campari o una scaletta di eventi durante la Make Music Milano in occasione della “Festa della Musica”.

articoli correlati

AZIENDE

Exclusive Brands Torino si presenta al China Corporate United Pavilion di Expo 2015

- # # # # #

Venerdì scorso, il presidente di Exclusive Brands Torino, Paolo Pininfarina, ha presentato EBT al China Corporate United Pavilion, il padiglione cinese dedicato alle imprese all’interno di Expo Milano 2015.  Exclusive Brands Torino è un network di imprese di alta gamma, promosso nel 2011 dall’Unione Industriale di Torino con il contributo della Camera di commercio di Torino ed il sostegno del CeiPiemonte, che ha l’obiettivo di offrire un supporto mirato per lo sviluppo e l’internazionalizzazione dei propri prodotti e marchi d’eccellenza.
Fanno parte di EBT aziende che condividono una clientela selezionata ed una forte vocazione internazionale, così come un’alta qualità di prodotti e servizi ed una forte impronta creativa, con una significativa inclinazione all’innovazione e allo sviluppo: Allure, Bava, Guido Gobino, Laura Tonatto, Pastiglie Leone, Martini & Rossi, Mattioli, L’Opificio, Oscalito, Gelati Pepino 1884, Peyrano, Pininfarina Extra, Quagliotti e Relais San Maurizio.

“Exclusive Brands Torino è un esempio concreto ed efficace di come le imprese produttrici dell’Alto di Gamma possano – facendo rete – veicolare più facilmente i propri marchi e i propri prodotti sui mercati internazionali”, commenta il presidente di EBT, Paolo Pininfarina (nella foto con Zhu Yuhua, il presidente del China Corporate United Pavilion). “Tutte le aziende che fanno parte della rete esprimono valori importanti come la tradizione, la qualità ed il saper fare, ma sempre con grande attenzione all’innovazione. Tali asset, tipici dell’impresa italiana, sono un importante valore aggiunto e come tali vanno promossi all’estero, con attenzione particolare alle nuove opportunità offerte dai paesi emergenti. La presentazione nel China Corporate United Pavilion è quindi per EBT un’importante occasione per presentarsi, per conoscere le esigenze dei nuovi mercati e per esplorare potenziali rapporti di business”.

Dalla sua costituzione a oggi sono state molte le iniziative realizzate, tra le quali missioni in Qatar, Giappone e Repubblica Ceca e la presenza al Congresso Mondiale della Camere di commercio tenutosi a Torino nel giugno 2015. Eventi che hanno portato nel mondo l’eccellenza del Made in Turin e Made in Piedmont con prodotti che spaziano dall’oreficeria al food, dal vitivinicolo alla moda e al design, per arrivare al tessile e all’editoria.
EBT ha già dimostrato la propria utilità con concretezza. La promozione sui mercati esteri sta infatti determinando risultati positivi per le imprese appartenenti alla rete: le aziende EBT sono oggi presenti in più di 100 Paesi nel mondo, con Stati Uniti e Russia tra le mete più presidiate. Del fatturato complessivo annuale delle imprese EBT, quasi il 60% proviene dall’export.

 

articoli correlati

AZIENDE

Sport per giovani e bambini: San Carlo sostiene “Expo per lo Sport”

- # # # # # #

San Carlo sostiene “Expo per lo Sport” e lo fa fedelmente alla propria filosofia aziendale: aiutare e sostenere i giovani talenti italiani promuovendo l’attività fisica, l’agonismo e la sana competitività, in tutti gli sport. San Carlo sarà presente in Expo da sabato 19 a martedì 22 settembre in qualità di global partner di “Expo per lo Sport”, per far vivere un’esperienza unica ai bambini e ai ragazzi dai 4 ai 14 anni. Una volta entrati in Expo, basterà iscriversi al Punto Informazioni della manifestazione per avere la possibilità di vedere e provare tantissimi sport diversi, grazie a giochi e dimostrazioni sviluppati su varie zone dell’Esposizione Universale. Nella San Carlo Arena, a pochi passi dall’ingresso Ovest Triulza, si potranno sperimentare ad esempio ginnastica ritmica e artistica, fresstyle e perfino pattinaggio sul ghiaccio.

Il supporto a “Expo per lo Sport” si aggiunge all’impegno di San Carlo in ambito sportivo, attivato attraverso le tante partnership siglate negli anni: in ambito motociclistico, con FMI, Federazione Motociclistica Italiana, con il progetto Talenti Azzurri e con l’importante partnership che il brand ha costruito con la “SIC 58 Squadra Corse”, che si aggiunge al sostegno per la Fondazione Marco Simoncelli; con FISI, la Federazione Italiana Sport Invernali; con il progetto FuturFISI; con la collaborazione con la Fijlkam, la Federazione Italiana Judo Lotta e Karate. Senza dimenticare l’impegno di San Carlo nel mondo della pallanuoto e del calcio, in qualità di sponsor della squadra maschile della Carpisa Yamamay Acquachiara Napoli e della SSC Napoli. L’Azienda continua la sua mission di promozione e sostegno dei giovani sportivi italiani sulla base di valori veri come l’amicizia, la lealtà, il coraggio, l’entusiasmo, ma anche la sana competizione, fedeli a un preciso progetto che mira a sostenere i giovani talenti azzurri in tutte le discipline sportive. L’appuntamento per i giovani e per tutte le famiglie è in Expo dal 19 al 22 settembre, con tante discipline e con i prodotti San Carlo, per dare più gusto alla vita. Tutti i giorni.

articoli correlati

AZIENDE

Expo 2015, TecnoVISION è il nuovo partner tecnico di Ferrero

- # # # # #

TecnoVISION, società specializzata nel mercato dei grandi impianti Led, continua ad ampliare il suo portfolio di installazioni firmando il progetto Ferrero-Expo che prevede forniture di maxi-schermi LED per sette installazioni Ferrero (che illustrano la Responsabilità Sociale del Gruppo e che sono dislocate all’interno dell’area Expo) e per il padiglione Kinder+Sport (dedicato a un progetto di promozione sportiva giovanile), in cui l’azienda organizza diversi eventi internazionali con la presenza di personaggi del mondo dello sport.
Le 7 torri dislocate equamente lungo tutta l’area Expo rappresentano ognuna un brand o un’attività di Ferrero: Materie Prime, Fondazione Ferrero, Imprese sociali, Kinder, Tic Tac, Nutella e Rocher. Su ognuna di queste 7 torri sono installati due ledwall di TecnoVISION a soffitto passo 5.9mm di dimensioni 200 x 200 cm, all’interno dei quali saranno riprodotti dei contenuti relativi all’oggetto della torre Ferrero. In questo modo i visitatori potranno comodamente visionare il filmato approfittando dei divanetti presenti all’interno delle strutture e ascoltare la musica di sottofondo.
Inoltre, all’interno di queste torri sono presenti due pozzi che sul fondo hanno due LCD 65″ forniti sempre da TecnoVISION che riprodurranno a loro volta filmati inerenti all’oggetto dell’installazione. Infine, nella parte esteriore di ogni torre, è installato un ledwall di TecnoVISION che sarà utilizzato per la comunicazione globale dell’azienda: dall’istituzionale alla comunicazione delle attività presso EXPO, alle giornate speciali, ai giochi per i visitatori, fino agli eventi presso il padiglione Kinder+Sport.
Ma non è tutto, TecnoVISION ha fornito anche per il padiglione Kinder+Sport, un’area di 3.600 mq dedicata all’importanza del movimento e della pratica sportiva giovanile è destinata a bambini ed alle loro famiglie con giochi e zone relax, 5 ledwall di diversi dimensioni e passo, 2 videowall LCD 46″ e diversi schermi 46 e 65″ per uso stand-alone. Inoltre, ha sviluppato in collaborazione con Schneider Electric alcune giochi e applicazioni interattive come “Biciclette” che pedalando attivano una musica e accendono luci, “Mappamondo” che girando per 10 secondi carica l’energia per avviare un video e “Kinect” il gioco interattivo dove i bambini muovendo le mani scoprono delle immagini ricoperte da coriandoli digitali. Tutta l’infrastruttura audio, video e dati delle torri e del padiglione Kinder+Sport è stata progettata e fornita da TecnoVISION che si occupa anche della gestione di tutti i palinsesti.
Infine, TecnoVISION ha progettato e fornito una regia mobile che permette al personale di Ferrero di gestire in piena autonomia gli eventi organizzati all’interno del padiglione interagendo con i due maxi-schermi LED e gestendo l’audio attraverso un sistema wireless di casse acustiche e microfoni.

“Siamo molto felici di collaborare con un’azienda come Ferrero nell’ambito dell’Expo 2015 e di far parte con le nostre installazioni del progetto Ferrero-Expo”, ha commentato Alessio Abbateianni, CEO di TecnoVISION. “La partecipazione all’interno di Padiglione Kinder+Sport e nelle 7 torri dislocate lungo tutta l’area Expo con i nostri maxi ledwall ci permette di dimostrare ancora una volta la versatilità della tecnologia avanzata dei nostri prodotti e la capacità di condividere contenuti sempre più sofisticati in tempo reale con un pubblico così vasto in un contesto internazionale come l’Expo 2015”. Al termine di EXPO Milano 2015, le strutture utilizzate per le realizzazioni delle torri e dell’area Kinder+Sport saranno riconvertite in una scuola, in un centro educativo o in un luogo di incontro per una delle comunità in cui Ferrero opera.

articoli correlati

MOBILE

In Stazione, la nuova app per orientarsi a Milano Centrale

- # # # # #

Il gruppo FS Italiane lancia In Stazione, la nuova web app che permette di orientarsi all’interno dello scalo meneghino e identificare rapidamente l’ubicazione dei principali servizi.

Grazie ad un’interfaccia semplice, disponibile in nove lingue, il servizio – accessibile attraverso la rete wi-fi di Milano Centrale – permette di trovare la propria posizione su una mappa georeferenziata che ripropone tutti gli spazi della stazione, cercare il Punto di Interesse desiderato (ascensori, scale mobili, biglietteria, deposito bagagli, Sala Blu, binari etc.) e quindi visualizzare il percorso per arrivarci.

L’app è particolarmente innovativa perché non utilizza i dati satellitari, schermati dalle mura della stazione, ma quelli della rete wi-fi allestita da Rete Ferroviaria Italiana, a disposizione anche dei viaggiatori.

“In Stazione” è solo uno dei tanti servizi che offre WiFi Station, il portale virtuale che il Gruppo FS Italiane mette a disposizione di viaggiatori, imprese ferroviarie e operatori economici a Milano Centrale, Milano Porta Garibaldi e Rho Fiera Expo Milano 2015.

Altri servizi offerti da WiFi Station sul proprio smartphone sono i tabelloni arrivi e partenze, l’accesso ad app e siti web di supporto al viaggio (Trenitalia, Pronto Treno, ViaggiaTreno, FSNews Radio e Trainscovery) o inerenti l’Expo Milano 2015 (Expo e Territori), la condivisione di notizie o eventi attraverso i profili social del Gruppo FS Italiane e il servizio di previsioni meteo.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Tavernello ti apre le porte di EXPO 2015” con il nuovo concorso firmato Kiwari

- # # # # #

Tavernello, brand numero uno di vino in Italia, sceglie Kiwari, leader italiano nello sviluppo di piattaforme di eCouponing, per la progettazione del nuovo concorso “Tavernello ti apre le porte di Expo 2015”, che mette in palio la possibilità di vincere 2 ingressi per Expo 2015. Inoltre, i vincitori avranno l’opportunità di accedere alla terrazza del padiglione CIBUSèITALIA di cui Caviro, la più grande filiera vitivinicola italiana, è sponsor ufficiale. I fortunati potranno così concedersi un pranzo nell’esclusiva cornice di Expo Milano 2015, accompagnato dai vini Caviro che accoglie nella sua gamma i vini della linea Leonardo, Cesari, Romio e Tavernello.

Partecipare è semplice: basta iscriversi sul sito www.tavernello.it e registrarsi. A tutti i partecipanti verrà regalato un eCoupon che permetterà di acquistare un Tavernello linea vetro a prezzi vantaggiosi. Inoltre, verrà dato un secondo buono sconto digitale a tutti gli utenti che inviteranno degli amici a partecipare all’iniziativa, per incentivare la diffusione e la viralità dell’iniziativa.
Kiwari, grazie ad una lunga storia di innovazione e digitalizzazione ha trasformato i buoni sconto digitali da strumenti meramente tattici, a leva strategica per un efficace relazionamento con i consumatori. Grazie all’innovativa piattaforma BuonMercato, Kiwari offre alle marche e all’industria la possibilità di implementare ed analizzare l’andamento delle campagne eCouponing, di tracciare tutto il ciclo di vita del buono sconto, dall’erogazione alla redemption, di fidelizzare i consumatori e di rafforzare il relazionamento con la propria customer base.

articoli correlati

AGENZIE

Melismelis con São Tomé e Príncipe all’Expo 2015 nel cluster del cacao

- # # # # # #

Melismelis, agenzia indipendente specializzata in progetti di comunicazione multicanale, supporta la Repubblica Democratica di São Tomé e Príncipe, il microstato più grande del mondo, durante la sua partecipazione a Expo Milano 2015, all’interno del cluster del cacao dove propone il tema “Biodiversità con il cacao e cultura felice”. In stretta sinergia con São Tomé e Príncipe, la sfida di Melismelis è creare una vera e propria case history. L’obiettivo è dimostrare come un’attenta attività di comunicazione integrata possa rendere a pieno le potenzialità economiche di un territorio ancora poco conosciuto, incrementandone il turismo e le attività correlate.
“Collaborare con São Tomé e Príncipe è per noi un’avventura straordinaria” spiega infatti Massimo Melis, Managing Director di Melismeli. “Il contesto di Expo Milano 2015 è il massimo desiderabile. E la sola idea di contribuire a dare maggior notorietà a questo piccolo paradiso sconosciuto, tutto per poterne favorire un possibile sviluppo economico, ci dà una grande motivazione. Del resto, anche noi, come São Tomé e Príncipe, siamo una piccola realtà, che punta sulla qualità, nel grande oceano della comunicazione.”
Melismelis, la cui collaborazione con lo stato africano è iniziata lo scorso ottobre in occasione dell’edizione 2014 di Eurochocolate a Perugia, fornisce la consulenza di marketing strategico e comunicazione multi-canale integrando i media tradizionali ad attività digitali e azioni di social media marketing.
A promuovere e affiancare la relazione day-by-day tra l’agenzia e lo stato africano, è ALISEI, Organizzazione Non Governativa (ONG) che dal 1986 realizza progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo in oltre 45 Paesi in Africa, Asia e America Latina, e che da quasi trenta anni sostiene e contribuisce allo sviluppo sostenibile di São Tomé e Príncipe attraverso progetti di sicurezza alimentare e valorizzazione di prodotti agricoli locali, controllo e conservazione ambientale, turismo sostenibile, tutela dei diritti umani e dell’infanzia, educazione sanitaria.
In qualità di Partner Strategico Alisei ONG accompagna São Tomé e Príncipe anche nella sua partecipazione a Expo Milano 2015, collaborando all’organizzazione delle attività, promuovendo la visibilità del Paese e contribuendo alla ricerca di sponsor per il padiglione e per gli eventi.

articoli correlati

MEDIA

“The Spirit of Chinese Brushwork & Crafts” arriva all’Expo

- # #

Si terrà mercoledì 8 luglio alle ore 12 la conferenza di presentazione di ‘The Spirit of Chinese Brushwork & Crafts’ – esperienza polisensoriale appositamente ideata da Ihavebao per il padiglione KIP International School ad Expo2015 – che si avvale delle moderne tecnologie multimediali per raccontare l’essenza della creatività e dell’estetica cinese.

All’appuntamento, moderato da Francesco Galli (Design School – Politecnico Milano – Delegate for China Network), prenderanno parte Kang Junqiang (vice-direttore generale di IhaveBao), Roberto Favaro (Preside del Dipartimento di Progettazione e Arti Applicate e Vice-Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano), Alessandra Lavagnino (Università degli Studi di Milano – docente di Lingua e cultura cinese- Direttore dell’Istituto Confucio UNIMI). Questa iniziativa , che gode del patrocinio della Fondazione Italia Cina, supera il modello tradizionale dell’esposizione di opere e oggetti d’arte attraverso l’elaborazione di uno spazio virtuale ad alto coinvolgimento emotivo. Attraverso l’elaborazione di immagini ad altissima risoluzione proiettate su uno schermo olografico e uno schermo panoramico di 30 metri,infatti, lo spettatore sarà avvolto nel fascino antico di una cultura millenaria come quella cinese. Nel periodo di durata del progetto saranno proiettati tre diversi elaborazioni video dai titoli: The Spirit of Chinese Brushwork (lo spirito cinese della pennellata), dall’8 luglio al 9 agosto, The Chinese Mineral Color Painting (i colori minerali cinesi), dal 10 agosto al 16 agosto, e The Spirit of Chinese Crafts (lo spirito cinese dei mestieri), dal 17 agosto al 31 agosto.

The Spirit of Chinese Brushwork prende in esame l’opera di sei importanti artisti cinesi contemporanei (Pan Gongkai, Zhang Lichen, Jiang Baolin, HE Jiaying, Liu Han, Wang Dongling) affermati nell’arte della calligrafia e della pittura. The Chinese Mineral Color Painting rievocherà la grande tradizione pittorica murale cinese attraverso le testimonianza di Shen Gubo e Liu Xianghong, artisti contemporanei di grande successo in patria. La tecnica da loro utilizzata che si serve di colori e pigmenti minerali, è in piena continuità con l’eredità e la storia dell’arte cinese. The Spirit of Chinese Crafts, invece, si focalizzerà sull’artigianalità cinese interpretata come un’eredità immateriale straordinaria indagata attorno a quattro fondamentali tematiche: ‘Storia della Ceramica’, ‘Galateo dell’arte cortigiana’, ‘Utopia dell’intaglio’, ‘Eredità della Via della Seta’.

articoli correlati

MEDIA

The Mad Box annuncia il progetto TMB Road to Expo con una maxi affissione a Milano

- # # # #

The Mad Box continua ad ampliare il suo portfolio di installazioni nelle principali città italiane firmando prestigiose partnership commerciali e collaborazioni con eccellenze italiane nel settore della comunicazione multimediale. L’espansione del brand a Milano continua anche in occasione di Expo 2015 attraverso il progetto “Road to Expo” un viaggio ideale verso la fiera che comprende tre installazioni principali: DIGIMAXI VISION DUOMO, una spettacolare installazione di oltre 180 mq espositivi che interessa l’intera superficie del maestoso palazzo, situato tra via Torino e via Mazzini, che affaccia direttamente sulla prestigiosa Piazza Duomo, THE CUBE un cubo galleggiante di 8m di lato posizionato nella nuova Darsena che ospita le creatività di diversi brand e WELCOME TO EXPO, un impianto di 100 mq che amplifica il circuito di Digital Signage in partnership con Fiera Milano e che, grazie alla sua posizione strategica, garantirà una copertura mediatica straordinaria dei visitatori diretti verso Expo.

“Nell’era della digitalizzazione i ledwall stanno conquistando sempre nuovi spazi nelle nostre città e The Mad Box è in prima linea con la sua tecnologia per offrire ai propri clienti la massima visibilità e agli utenti innovative soluzioni di mobile infotainment”, ha commentato Alessio Abbateianni, CEO di The Mad Box.

articoli correlati

AGENZIE

Expo, RobilantAssociati firma i progetti di Birra Moretti, Ferrari Spumanti e Ferrarini Salumi

- # # # # # #

RobilantAssociati protagonista di primo piano a Expo 2015: la società ha infatti firmato tre importanti progetti per altrettante aziende italiane presenti al grande evento internazionale in corso a Milano; si tratta di Birra Moretti, Ferrari Spumanti e Ferrarini Salumi, che hanno affidato al team lo studio dei propri spazi presso l’area espositiva.

La Bottega di Birra Moretti – di cui RobilantAssociati ha ideato il concept e curato il graphic design, realizzata in collaborazione con Utopia – è uno spazio che, dall’architettura alla scelta dei materiali, racconta la qualità di una birra fatta secondo tradizione, che sa rinnovarsi per restare compagna irrinunciabile dei momenti di convivialità degli italiani.

Dopo Fiumicino, Malpensa e Cortina d’Ampezzo, un Ferrari Spazio Bollicine per Expo: un ambiente che si estende per ben 400 metri quadrati all’interno del Padiglione Eataly. Arte di vivere italiana, sperimentazione di modi nuovi di assaporare e abbinare le bollicine Trentodoc, ma anche percorso alla scoperta di “bio-diversità e bio-grafie”: lo spazio diventa l’occasione per svelare e valorizzare aspetti del prodotto e della vita d’impresa, parlando di quella speciale conformazione del territorio che rende unici gli spumanti Ferrari.

Infine, ma non ultima, Casa Ferrarini. Un intero edificio situato vicino Palazzo Italia, studiato per valorizzare un’offerta straordinariamente ampia, di cui spesso il pubblico conosce solo i prodotti di punta. La struttura, affacciata sull’Albero della Vita, si articola in tre spazi: la Food House, un bistrò che ricorda la grande cucina di Villa Ferrarini, che sin dalle origini rappresenta il cuore pulsante dell’attività di famiglia; il Food Shop dove i visitatori possono finalmente scoprire l’offerta completa di salumi, formaggi, vini, aceto balsamico, per provarla e acquistarla; per finire l’area della Food Exhibition dedicata agli eventi.

“EXPO 2015″ sottolinea Roger Botti, Direttore Creativo di RobilantAssociati, “è un’opportunità importante di comunicazione per le imprese italiane. Come brand advisor, nei progetti da noi curati abbiamo voluto evitare l’appiattimento del racconto sull’italianità come unica leva di storytelling e l’uso meramente pubblicitario dello spazio. Al contrario, Expo va sfruttato per dare valore a storie inedite e profondamente “vere” che costruiscono il racconto proprietario dell’azienda e del suo brand, mettendone in risalto la specificità e la distintività, rappresentate come è ovvio anche dall’italianità”.

articoli correlati

AZIENDE

UnionPay sbarca in Italia e va all’Expo, con la collaborazione di ABC Production+

- # # # # # #

UnionPay, emettitore cinese di carte di pagamento, sta rafforzando la sua presenza sul territorio italiano tramite UnionPay International, la subsidiary che si occupa del business di UnionPay al di fuori della Cina. L’azienda orientale si è affidata all’agenzia di produzione ABC Production+ per realizzare alcuni progetti di comunicazione a Milano. Una di queste attività si è concretizzata in un counter allestito presso il China Pavilion di Expo 2015, dove UnionPay è sistema ufficiale di pagamento.

ABC è stata coinvolta in tutte le fasi di lavoro, dalla progettazione alla realizzazione del counter. L’installazione finale è visibile da tutti i visitatori del China Pavilion e si compone di un desk ed un totem multimediale, pensato per la presentazione dei contenuti istituzionali del circuito finanziario cinese. Il progetto ha visto il coordinamento di Francesco Pesenti Barili per UnionPay International e Marco De Angeli e Marco Manfredini per ABC Production+.

Si rafforza così la presenza di UnionPay in Italia, già evidente attraverso l’investimento in comunicazione esterna, come un’affissione di Piazza Duomo a Milano, sempre seguito dall’agenzia milanese. ABC Production+ prosegue così il suo percorso di internazionalizzazione e di collaborazione sia con strutture cinesi che operano in Italia sia con strutture italiane che stanno esplorando i mercati asiatici, grazie agli uffici di ABC – Thee Hee a Shanghai.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Be On e Initiative insieme per la campagna Global Expo 2015 di Ikea

- # # # # #

Be On, la divisione globale di AOL Platforms dedicata alla realizzazione di programmi e strategie di branded content, ha affiancato Initiative per la pianificazione on line della campagna Global Expo 2015 di IKEA per indirizzare i visitatori italiani ed internazionali al nuovo blog del brand svedese, IKEA.com/temporary.

La campagna che ha coinvolto, oltre all’Italia, anche Germania, UK, Spagna, Francia, Svizzera e Stati Uniti, si è posta l’obiettivo di alimentare il traffico verso il blog attraverso video views ed editoriali creati ad hoc e integrati in maniera “native” per amplificare la conversazione in rete, le interazioni social, e condurre i consumatori a conoscere i contenuti del blog “temporary” legato ad Expo e al punto vendita temporaneo IKEA che fonde design e food in via Vigevano a Milano. Be On ha proposto ad IKEA una specifica personalizzazione del player con una scelta di colori e una cornice evocativa tale da rafforzare l’identità del brand e creare così un branded video a elevato impatto e coinvolgimento. L’interazione con gli utenti è stata inoltre garantita dalle funzioni social sempre attive durante la visione del video.

Be On ha creato quindi, per questa iniziativa, redazionali ad hoc su siti e blog in target presentando come parte integrante un video, posizionato in modalità native, con l’obiettivo di massimizzare le visualizzazioni e la conversazione in rete, aumentando il coinvolgimento dell’utente. Attraverso poi una distribuzione mirata verso il target principale “Food” sui vertical specifici del network Be On nei paesi coinvolti, il contenuto editoriale è stato promosso su tutte le social property degli editori.

“La campagna IKEA Global Expo 2015 rappresenta il perfetto esempio di come Be On possa costituire un interlocutore unico per gestire branded content multi lingua in diversi paesi, ottimizzando così budget, delivery e timing” afferma Georgia Giannattasio, Managing Director di Be On Italia “La forza dei nostri 16 canali verticali attraverso i quali gestiamo un network internazionale di oltre 40.000 editori, in più di 90 paesi nel mondo, ci consente di rispondere alle diverse esigenze di distribuzione digitale su ogni piattaforma”.

articoli correlati