AZIENDE

Razer e Williams Esports: partnership strategica negli eSport da corsa

- # # # # #

eSport

Razer, leader globale nel lifestyle gaming, e Williams Esports, parte del famoso team Williams di Formula 1, annunciano una nuova partnership strategica che, nel lungo periodo, vedrà Team Razer e Williams Esports collaborare in diverse aree degli eSport da corsa.

Si tratta della prima collaborazione del Team Razer con un team professionistico di Formula 1, a importante testimonianza dell’attenzione della Williams F1 Esports nei confronti dei propri piloti nonché della visione e qualità dei prodotti Razer. Quest’ultima fornirà a tutti i piloti Williams F1 Esports la gamma completa di periferiche da gioco professionali, inclusi i nuovi laptop gaming Blade di fascia alta.

“Williams F1 è da sempre all’avanguardia nella Formula 1, proprio come Razer negli eSport”, afferma Min-Liang Tan, co-fondatore e CEO di Razer. “Questa partnership mette le migliori periferiche da gioco al mondo nelle mani dei piloti più veloci negli eSport a livello mondiale. Grazie alla nostra tecnologia e al talento dei suoi piloti, il team Williams sarà in pole position a lungo”.

I termini dell’accordo

La partnership vedrà Team Razer e Williams F1 Esports collaborare a iniziative e attività future, incluso lo sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative come Hypersense, per offrire ai piloti una maggiore immersione e consapevolezza a livello di situazione sia in allenamento sia in gara. Lavorando a stretto contatto con Williams F1 Esports, fornendo al team gli strumenti più innovativi e all’avanguardia possibili, Team Razer svolgerà un ruolo chiave all’interno della comunità della F1 eSport mondiale.

“Razer è un brand leader globale nel lifestyle gaming, capace di portare reale innovazione negli eSport”, dichiara Steven English, Head of Creative Services di Williams. “Con prodotti leader del settore, un marchio conosciuto e una community fiorente di gamer, Razer è il partner naturale per Williams nel momento in cui vogliamo farci un nome nel mondo del gaming e degli eSport: Team Razer e Williams Esports sono sinonimo di competizione ad alti livelli. Il nostro team trarrà vantaggio dall’utilizzo dei migliori prodotti sul mercato nella caccia alle vittorie nel campionato mondiale e lavoreremo a stretto contatto con Razer per vivere momenti memorabili lungo il cammino”.

Williams F1 Esports

La scuderia Williams F1 Esports vanta oltre 20 piloti di livello mondiale, che competono in 10 giochi di corse su tutte e tre le piattaforme, raggiungendo milioni di spettatori e winning multiple titles across a wide spectrum of races and platforms.

Collaborando con Team Razer, i piloti Williams F1 Esports svolgeranno un ruolo importante nello sviluppo e nei test dei nuovi prodotti. Grazie alla storia di Williams nei motori e l’esperienza diretta dei piloti su quello che serve per avere successo ai massimi livelli, Williams F1 Esports fornirà un prezioso feedback per perfezionare ulteriormente la gamma di periferiche gaming di alta qualità di Razer.

In base all’accordo di sponsorizzazione, Razer e Williams F1 Esports lanceranno alcune campagne social congiunte per coinvolgere i fan di entrambe le aziende, inclusi giveaway e attività promozionali in co-branding.

articoli correlati

AZIENDE

Vodafone Italia ed ESL presentano la roadmap di eventi esports in Italia

- # # # # #

vodafone - esl

Si parte con la Milano Games Week e poi Lucca Comics&Games per proseguire con il primo torneo esports interante VodafoneESL in altre 10 città italiane.

Oggi gli esports sono uno dei fenomeni con i maggiori tassi di crescita a livello internazionale: nel 2018 si stima giungerà ad un giro d’affari di 906 milioni di dollari con l’obbiettivo di arrivare a oltre 1 miliardo e 650 milioni nel 2021.

Attualmente ESL è leader di questo settore con tornei che si svolgono in tutto il mondo, vedono i migliori player e le migliori squadre sfidarsi davanti a un pubblico di appassionati che assiste dal vivo e milioni di fan che seguono gli eventi online. La collaborazione con ESL mette in evidenza la network superiority di Vodafone che, grazie alla rete 4G disponibile per il 98,1% della popolazione in oltre 7000 comuni e alla fibra fino a 1 Gigabit al secondo presente in 20 città, offre ai giocatori la migliore rete possibile con la più potente connessione a latenza minima.

Attraverso la partnership internazionale, Vodafone Italia e ESL metteranno a fattor comune i propri i know how per dare vita a una serie di eventi e iniziative mirate a rafforzare il mercato dell’esport in Italia dedicate a neofiti, giocatori amatoriali e pro player, senza dimenticare i fan dell’esport che potranno seguire i game match via streaming.

Vodafone sarà, quindi, title sponsor del campionato italiano ESL VODAFONE CHAMPIONSHIP che prevede un’edizione invernale e una estiva con 4 diverse competizioni (League of Legends, Counter-Strike: Global Offensive, Tom Clancy’s Rainbow Six Siege, Clash Royale). Le finali saranno live e il montepremi supererà i 60.000€.

Inoltre, ESL e Vodafone saranno presenti alle più importanti manifestazioni italiane del mondo del gaming come Milan Games Week (5-7 ottobre) con la ESL Arena powered by Vodafone, uno spazio di oltre 2.000 mq con un grande gaming stage che vedrà protagonisti team campioni internazionali; e, a seguire il Lucca Comics and Games (31 ottobre – 4 novembre) con Italian Vodafone Esports Open by ESL dove i player, professionisti e non, gareggeranno a Clash Royale e Quake Champions.

Grazie alla collaborazione con ESL, per la prima volta Vodafone promuove un torneo itinerante aperto a tutti dove i giocatori si sfideranno a Clash Royale e che, dopo le prime due tappe alla Games Week di Milano e al Lucca Comics, arriverà altre 10 città italiane.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Gruppo Roncaglia raccoglie la sfida dell’eSport con Mercedes-Benz e Sony Interactive Entertainment Italia

- # # # # # #

Mercedes - Roncaglia

Ha preso il via il 22 luglio scorso il GT Sport e-Cup, primo torneo italiano di eSport dedicato a Gran Turismo Sport, lanciato da Sony Interactive Entertainment Italia in collaborazione con Mercedes-Benz Italia. Un evento strutturato in più tappe, online e dal vivo, che vede protagoniste le supercar Mercedes-Benz insieme a GT Sport, il simulatore di guida più evoluto e coinvolgente nel panorama del videogaming.

Al Gruppo Roncaglia è stata affidata la realizzazione dei materiali di comunicazione del torneo (logo, Key visual e materiali per i canali social) nonché la strategia di amplificazione online e offline del torneo, sia nella fase di qualifiche online, sia in quella live, che si terrà a Milano durante il Gran Premio di Monza.

La partecipazione al torneo è completamente gratuita. Ogni settimana, da luglio a settembre, si svolgono le One Day Cup, qualifiche online dalle quali emergeranno i primi 7 finalisti. Nella seconda fase sono previsti due eventi di qualifiche live: il “Fuori Monza” a Milano, in concomitanza con il GP d’Italia di Formula 1, e il “Last Chance Qualifier” in programma dal 5 al 6 ottobre all’ESL Arena. Saranno 12 i giocatori che si disputeranno la finalissima durante la Milan Games Week all’interno del Villaggio di Formula 1 allestito alla darsena. In palio per i tre vincitori un montepremi complessivo di oltre undicimila euro.

“Per amplificare in maniera ottimale la comunicazione del torneo sui canali social di MBI, in sinergia con Sony PlayStation Italia, stiamo realizzando contenuti ad hoc in grado di costruire degli storytelling d’impatto che uniscano gli elementi più iconici dei due brand”, spiega Tia Portelli, Senior account responsabile del progetto. “L’obiettivo è riuscire a coinvolgere sia gli appassionati di automotive sia quelli di gaming, due mondi che hanno certamente punti di contatto ma sono seguiti da utenti con interessi diversi”.

“È stato molto stimolante accettare la sfida dell’eSport e misurarci con un pubblico formato in larga parte da giovanissimi”, osserva Camilla Roncaglia, azionista del Gruppo. “Gli sport elettronici rappresentano un’industria in forte crescita, che anche in Italia ha un grande potenziale e sta già raccogliendo molte community attive. Riuscire a coinvolgere queste community insieme a quelle dei tifosi di Formula 1 in un evento con caratteristiche uniche, una 4 giorni di attività durante il GP di Monza, sarà l’altra nuova sfida che siamo entusiasti di affrontare”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ESL Italia Championship, al Vodafone Theatre di Milano le finali della Summer Season 2018

- # # # #

esl italia championship

Si disputeranno in un grande evento live a Milano i prossimi 30 giugno e 1° luglio le finali della 14° edizione della Summer Season di ESL Italia Championship, prestigioso campionato di esport italiano che mette in palio un montepremi complessivo di 30.000 euro e la esclusiva opportunità per i vincitori di accedere ad importanti tornei internazionali. L’evento, realizzato da ProGaming Italia, licenziataria del marchio ESL in Italia, in collaborazione con Intel® e paysafecard, sarà ospitato presso il Vodafone Theatre di Milano ed è aperto gratuitamente al pubblico.

“Il business degli esport continua a far registrare numeri impressionanti, in crescita costante, che non riguardano esclusivamente i videogiocatori. Parliamo di oltre 370 milioni di euro di indotto complessivo che questo fenomeno genera a livello globale per publisher, merchandiser e media oltre ad una audience che oggi conta oltre 194 milioni di spettatori in tutto il mondo” commenta Daniel Schmidhofer, CEO di ProGaming Italia. “Siamo quindi orgogliosi di poter offrire al pubblico di Milano un nuovo spettacolare evento di esport con le finali della Summer Season di ESL Italia Championship che concludono questa 14^ edizione”.

Si apre dunque un nuovo week end di esport presentato da Luigi Ragoni di Gaming Arena insieme al gotha degli analyst e caster italiani, tra cui Francesco “Deugemo” Lombardo e Ivan “Rampageinthebox” Grieco. Un’opportunità straordinaria per tutti gli appassionati che potranno vedere in azione e incontrare i migliori team che nei mesi scorsi si sono sfidati online nei tre videogiochi tra i più famosi al mondo: Counter Strike: Global Offensive, Tom Clancy’s Rainbow Six Siege e League of Legends. In particolare i team saranno: EnD Gaming, iDomina eSports, Team Forge, waterdogs, Outplayed, Cyberground Gaming, inFerno e Samsung Morning Stars.

Non solo online, infatti, ma anche dal vivo, ESL Italia Championship conferma il proprio prestigio di torneo ambitissimo continuando a registrare, stagione dopo stagione, numeri in crescita: sono infatti più di 60 i team che si contendono l’accesso alla serie A del torneo giocando nella seconda divisione. Numeri che contribuiscono ad alimentare un business che a livello globale nel 2018 si stima giungerà ad un giro d’affari di 906 milioni di dollari1 con l’obbiettivo di arrivare ad oltre 1 miliardo e 650 milioni nel 2021.

Le finali si svolgeranno presso il Vodafone Theatre, in via Lorenteggio 240, Milano e potranno essere seguite in diretta su Twitch, Facebook e sul sito ufficiale del campionato a questo indirizzo. Per quanto riguarda i match finali del campionato di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege, si potranno seguire anche sui canali ufficiali Youtube di Ubisoft Italia. Per partecipare all’evento è sufficiente registrarsi gratuitamente sulla piattaforma Eventbrite a questo link.

articoli correlati

AZIENDE

Nasce a Bergamo l’eSport Palace, nuova casa del team Samsung Morning Stars

- # # #

samsung esport

Il valore degli esport a livello globale si è attestato a 655 milioni di dollari nel 2017, 5 volte superiore rispetto al 2012. La prospettiva è di 1,6 miliardi nel 2021 (secondo Newzoo). L’Europa gioca un ruolo chiave, essendo il secondo continente dal maggior numero di eventi; mentre Samsung conquista il terzo posto come brand più riconoscibile e maggiormente associato agli esports. Proprio il brand coreano ha deciso di puntare sull’Europa, in particolare sull’Italia, nell’aprire l’eSport Palace a Bergamo, in collaborazione con AK Informatica: una vera e propria casa luogo di allenamento per i team Morning Stars, ma anche di aggregazione per tutti gli appassionati di gaming ed eSport.

 

Il primo Palace in Italia interamente dedicato agli eSport

La nuova struttura inaugurerà ufficialmente il 26 e 27 maggio in Via Carducci 4 a Bergamo, con un grande evento aperto ai consumatori che darà l’opportunità di visitare la struttura e scoprire i suoi tre piani. Al piano terra il ristorante sarà a disposizione dei consumatori, che avranno anche la possibilità di acquistare prodotti e accessori presso lo store del partner del Palace, AK Informatica. Al primo piano si verrà proiettati nell’atmosfera degli eSports grazie alla Sala LAN dotata di circa 40 postazioni, un bar per una pausa tra una gara e l’altra e un palco che potrà accogliere star del settore e i moltissimi eventi già in programma per il 2018.

Al secondo piano, il fantastico regno dei Morning Stars, un ambiente interamente dedicato ai quattro team, dove i componenti delle squadre potranno allenarsi quotidianamente in privato. Lo spazio è dotato inoltre di una regia nella quale si lavorerà costantemente per preparare contenuti che andranno in onda su Facebook e su Twitch, permettendo agli appassionati di tenersi sempre aggiornati sulle novità del Palace e dei Morning Stars. Oltre a Samsung, anche i partner del progetto – Intel, Zotac, Cooler Master, Astro, Sparco, D-Link e Internet One – hanno contribuito a dotare la Gaming House di tutte le componenti necessarie a rendere lo spazio unico e perfetto per i team di professionisti.

“L’intero eSport Palace è dotato delle ultime tecnologie Samsung. Gaming monitor, TV, Wall Display e Flip saranno a completa disposizione dei giocatori e dei consumatori e renderanno ancora più esclusiva l’esperienza di gioco” afferma Martino Mombrini, ‎ Marketing Director IT Division di Samsung Electronics Italia. “Samsung crede fortemente in questo progetto e fin dalla nascita dei Morning Stars abbiamo seguito i ragazzi per dare loro tutto ciò di cui avevano bisogno. L’eSport è per loro una professione ma prima di tutto una grande passione, che seguono ogni giorno con serietà e costanza e per questo motivo abbiamo scelto di creare questo spazio per i team e per tutti gli appassionati di eSports. E anche grazie a tutti i nostri partner il progetto si è trasformato in realtà”.

L’eSport Palace è stato creato per essere un luogo di incontro e di dialogo sugli eSports, un ambiente nel quale poter respirare un’aria di competizione ma anche di divertimento. Il progetto nasce dalla voglia di rendere ancora più concreta quella che per i Morning Stars è già una professione; al tempo stesso è stato pensato per coinvolgere gli appassionati e avvicinare i curiosi, ma anche gli scettici, agli eSports diventati negli ultimi anni un trend e contemporaneamente un argomento di grande discussione.

 

La casa dei Morning Stars

Non solo eSport Palace, e quindi luogo di allenamento, ma anche casa. Samsung ha messo a disposizione dei team una casa vicino al luogo di allenamento nella quale i ragazzi vivranno e faranno squadra. Tutta la tecnologia, dai TV, agli elettrodomestici ai prodotti informatici, sono stati forniti dall’azienda coreana per facilitare e rendere ancora più divertente e innovativa la vita quotidiana dei Morning Stars.

 

Samsung Morning Stars Akademy

Samsung crede fortemente negli eSports e sostiene le passioni degli Italiani. Per questo motivo l’azienda ha creato la Samsung Morning Stars Akademy, una vera e propria accademia che dà ai ragazzi non ancora professionisti la possibilità di mettere in luce le proprie doti di videogiocatori e di candidarsi online per entrare a far parte della squadra a livello pre-professionale. L’Akademy ha visto già la nascita del primo team, quello di CS:GO, che sta partecipando a tornei in Italia e aspira al livello professionistico.

articoli correlati

AZIENDE

Vodafone ed ESL annunciano una partnership internazionale nel settore eSport

- # # #

Vodafone - ESL

Vodafone è diventata premium partner di ESL, la prima società di eSport del mondo, e ne sponsorizzerà i principali eventi: Intel Extreme Masters, ESL One e ESL Pro League.

Attualmente quello dell’eSport è uno dei settori in più rapida crescita sul mercato internazionale: i tornei ESL si svolgono in tutto il mondo, con i migliori giocatori e le migliori squadre che si sfidano davanti a un pubblico che assiste dal vivo e milioni di fan che seguono gli eventi online.

La collaborazione con ESL mette in evidenza la capacità di Vodafone di connettere giocatori e fan di 25 paesi attraverso una rete internazionale che conta più di 500 milioni di connessioni mobili – delle quali 104 milioni viaggiano già su 4G ad alta velocità – e 19 milioni di connessioni a banda larga fissa. La partnership sarà anche una vetrina per lo sviluppo delle nuove tecnologie 5G, destinate a rivoluzionare il settore dei videogiochi.

Vodafone collaborerà con ESL anche per sostenere una serie di iniziative volte a promuovere la diversità e la partecipazione femminile nel settore dell’eSport, tradizionalmente dominato dagli uomini. Per questo Vodafone sarà premium partner della sfida femminile di eSport che si terrà a maggio durante l’evento IEM di Sydney e collaborerà con le giocatrici di punta del panorama femminile mondiale per evidenziare le opportunità che esistono anche per le donne di partecipare da giocatrici professionali agli eSport o di costruirsi una carriera nel settore.

“Siamo lieti di lanciare questa partnership con ESL, che ci permette di creare una delle più grandi reti internazionali di eSport in un momento in cui il settore conosce una rapida crescita di pubblico e ci sono nuove tecnologie pronte a offrire esperienze migliori. Non vedo l’ora di unirmi ai nostri clienti che in 25 paesi assistono, da casa o dai loro dispositivi mobili, agli appassionanti tornei di eSport di ESL”, ha dichiarato Serpil Timuray, Chief Operations & Strategy Officer di Vodafone Group.

“Siamo felici che Vodafone sia un nostro nuovo partner di telecomunicazione per diversi nostri eventi”, ha dichiarato Ralf Reichert, CEO di ESL. “Assieme a Vodafone non vediamo l’ora di poter connettere ancora più persone e promuovere la diversità nell’eSport, garantendo migliori condizioni tecnologiche per i giocatori, i fan e i nostri dipendenti, sostenendo progetti di responsabilità aziendale, e portando a conoscenza di un pubblico più vasto il settore dell’eSport. Vodafone si è impegnata a sostenere ESL con tutta la sua competenza e la sua forza e di questo non potremmo essere più felici”.

Di seguito gli eventi mondiali dal vivo per i quali Vodafone sarà Premium Partner, e dei quali verranno a tempo debito annunciate le date:

IEM Sydney – Maggio 2018, Australia
ESL One Birmingham – Maggio 2018, Regno Unito
ESL One Colonia – Luglio 2018, Germania

L’accordo di sponsorizzazione di Vodafone con ESL include un nuovo segmento di trasmissione dal vivo intitolato “The Vodafone View”, distribuzione di contenuti e di pubblicità, e branding e attivazione di marketing durante gli eventi. La partnership ESL si basa sul crescente coinvolgimento di Vodafone nell’eSport, di cui sono esempio le recenti sponsorizzazioni di “Vodafone Giants” in Spagna e di Mousesports, la più famosa squadra di giocatori di eSport tedesca.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Lotto Sport Italia esordisce negli eSport: sarà sponsor tecnico del team Mkers

- # # # #

Lotto Sport

Lotto, azienda italiana leader nelle calzature e nell’abbigliamento per lo sport e il tempo libero, diventa Sponsor Tecnico di Mkers, uno dei più affermati team italiani professionisti di eSports.

Dopo aver sponsorizzato la nazionale italiana e spagnola di Paddle e il torneo giovanile di tennis più importante al mondo, il Next Gen, l’ingresso di Lotto negli eSport testimonia la continua attenzione dell’azienda nel ricercare e nel credere nei nuovi trend, soprattutto se seguiti da un pubblico giovanile.

Tendenza, quella degli eSport, confermata anche dal Comitato Olimpico Internazionale che, a fine 2017, ha dichiarato ufficialmente “i videogiochi possono essere considerati delle discipline agonistiche vere e proprie” e quindi un’attività sportiva, riconoscendo la costante ascesa di questi sport e soprattutto il loro enorme seguito da parte di un pubblico sempre più entusiasta in ogni parte del globo. A livello mondiale si registra infatti, un giro d’affari pari a 700 milioni di $, con numeri impressionanti di spettatori agli eventi: 209 mln di impressions da tutto il mondo. Un fenomeno in rapida crescita che, anche in Italia, conta più di 20 mln di gamers. La nostra testata ha dedicato all’argomento un ampio dossier (leggi qui).

Il team Mkers, impegnato nei differenti titoli di gioco come FIFA, PES, MotoGp e Counter Strike, vanta campioni affermati ed emergenti come Daniele Paolucci “IcePrinsipe”, campione europeo FIFA17, Guilherme Gonzaga, Emiliano Spinelli “S-Venom” e il campione del mondo di MotoGp17 Lorenzo Daretti “Trastevere73”. Tra i prossimi eventi di grande visibilità mondiale, in cui il team Mkers vestirà calzature e abbigliamento Lotto, FUT Champions (FIFA ULTIMATE TEAM), competizione in programma dal 26 al 28 gennaio a Barcellona, dove Daniele Paolucci e Guilherme Gonzaga si giocheranno la qualificazione alla FIFA e World Cup di agosto.

La nuova sponsorizzazione di Lotto, con durata biennale, mette anche in evidenza i valori del divertimento e dell’active well-being. Essere un’atleta eSports infatti, necessita una continua e mirata attività fisica per allenare la reattività ed essere in grado di mantenere sempre alta la concentrazione. Uno stile di vita attivo, sano, finalizzato al benessere fisico e mentale, stando bene divertendosi e socializzando anche attraverso l’attività fisica.

“La sponsorizzazione del team Mkers – ha commentato Andrea Tomat, Presidente di Lotto Sport Italia – ci proietta in una dimensione dello sport completamente nuova che sta conquistando un pubblico sempre più vasto. Contrariamente a quanto possa apparire, le competizioni virtuali rappresentano uno sport a tutti gli effetti. Proprio come le discipline tradizionali, gli eSport infatti richiedono preparazione, riflessi rapidi, capacità elevate, pensiero strategico e molto allenamento, anche fisico. Il fatto di essere tra i pochi brand sportivi a puntare concretamente sugli e-Sports è un’ulteriore conferma dell’identità in evoluzione di Lotto”.

Mkers, oltre a essere un Team di eSportivi, è anche una innovativa start-up che si è posta come mission imprenditoriale quella di creare un vero Star System in grado di convogliare gli oltre 2 milioni di millennials italiani (e non solo) attualmente follower dei principali Gamers internazionali.

“È la prima volta in Italia – annuncia Thomas De Gasperi, leader degli Zero Assoluto e Presidente di Mkers – che un team di eSport si lega a un marchio di livello internazionale come Lotto. Nel recente passato, Lotto ha vestito grandi club come la Juventus e il Milan e attualmente firma le divise del Genoa e di tante altre squadre nel mondo. Per noi è un onore avere questa opportunità, ma allo stesso tempo è il riconoscimento del nostro lavoro svolto fin qui per rendere gli eSport una realtà. Chissà magari in un futuro non lontano uno dei nostri player potrà essere un testimonial come David Ferrer o Luca Toni”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Overwatch: Nasce il team italiano eSport “Samsung Morning Stars”

- # # # #

nasce il team Samsung Morning Stars

Samsung annuncia ufficialmente “Samsung Morning Stars”, la sua prima squadra di professionista di eSport in Italia, il team che nel corso dei prossimi 12 mesi verrà supportato dall’azienda per partecipare a prestigiose competizioni di Overwatch in Italia e all’estero, tra queste importanti eventi online e altri in programma alla Games Week e a Lucca Comics & Games.

Samsung Morning Stars potrà contare sulla competenza di Davide “Crirawin” Scavo, che avrà il ruolo di team manager, e sulla guida di Edoardo “edOzz” Pahle, che sarà il Coach del team composto da 10 talentuosi player. Scelte che confermano la passione e l’impegno dell’azienda nel panorama degli eSport.

“Siamo molto felici di iniziare questa nuova avventura con il nostro team di eSport. Puntiamo molto su questo settore, e abbiamo deciso di farlo con iniziative consistenti, volte a creare valore per l’intero movimento. Per questo abbiamo dato vita a una squadra di pro-gamer e ne abbiamo affidato la guida e la gestione a professionisti del calibro di Davide “Crirawin” Scavo ed Edoardo “edOzz” Pahle. E lo abbiamo fatto con la consapevolezza di condividere con queste persone la passione e l’entusiasmo per questo mondo, fondamentale per affrontare ogni singola competizione e per sostenere la nostra crescita in questo settore”, ha dichiarato Martino Mombrini Direttore Marketing Divisione IT di Samsung Electronics Italia.

Il team Samsung Morning stars sarà composto da Andrea aQualtis Sala, Aris LUFT Galli, Edmondo Dragoneddy3 Cerini, Federico Adnar Arena, Federico Seretur Spinicci, Federico Thebigone Fantozzi, Francesco Ares Papa, Francesco Frankwood Rappa, Mirko Najiny Seveso e Nicholas Crystalgecko Pietrosanti.

Nel corso dei prossimi 12 mesi, Samsung supporterà questi talentuosi player con progetti promozionali e facendosi carico della gestione del team, oltre che fornendo le migliori tecnologie hardware per il gaming, come i computer MSI della famiglia Aegis, tastiere e mouse Cooler Master e monitor curvi Samsung CFG70 (nelle versione da 24”), i primi display curvi ottimizzati per il gaming, che uniscono colori profondi e brillanti (tecnologia Quantum dot) a un tempo di risposta ultrarapido (1 ms) e frequenze di refresh a 144 Hz.

articoli correlati