AGENZIE

Emanuele Saffirio lascia Publicis Groupe Italy. Vittorio Bonori sarà il nuovo CEO

- # # # # # #

vittorio bonori

Publicis Groupe annuncia la nomina di Vittorio Bonori a CEO di Publicis Groupe Italia. Bonori assumerà la carica da gennaio 2019 e riporterà a Gerry Boyle, CEO di Publicis Media EMEA & APAC con un ruolo di leadership per Publicis Groupe anche in Southern Europe.

Bonori sostituisce Emanuele Saffirio che ha deciso di lasciare il Gruppo per dedicarsi a nuovi progetti personali. Oltre al nuovo incarico in Italia, Bonori continuerà a far parte dell’executive  leadership team di Publicis Media, guidato da Steve King, CEO a livello globale del media solution hub del Gruppo.

Nel suo nuovo ruolo Bonori supervisionerà tutti i solution hub di Publicis Groupe Italia: Publicis Communications, Publicis Media, Publicis.Sapient e le agenzie che li compongono.

Con quasi venti anni di esperienza in ruoli di leadership all’interno di Publicis Groupe, Bonori è stato negli ultimi due anni Global Brand President di Zenith, dopo molti anni nel ruolo di CEO di ZenithOptimedia Italy, South Mediterranean, Middle East & Africa. Proprio durante la sua carica come Global Brand President, Zenith ha rinnovato il posizionamento con il nuovo approccio ROI+, ottenendo numerosi riconoscimenti, tra cui Leader Network nel Forrest Wave: Global Media Agencies, Q3 2018 report e la prima posizione nella ranking list di Campaign, che ha definito Zenith come una delle agenzie più influenti degli ultimi 50 anni.

“Ringrazio Emanuele per l’importante contributo dato a Publicis Groupe Italia. Gli auguriamo il meglio per la nuova sfida che ha deciso di intraprendere e gli siamo grati di averci dato il tempo di individuare il giusto successore e di restare per il periodo di transizione”, dichiara Boyle. “Vittorio ha dimostrato di essere un leader e un innovatore, con impegno costante verso i clienti e verso l’azienda. Sarà un partner eccezionale e di grande supporto per la trasformazione sia per i clienti che per i nostri talenti, continuando a lavorare nell’ottica del Power of One”.

“Ho sempre pensato che Publicis Groupe fosse la miglior holding nel mercato della comunicazione. Ne sono ancora più convinto ora, dopo aver avuto la possibilità di conoscere meglio il Gruppo, la sua visione e i suoi talenti “ dice Saffirio, “Non è stato facile prendere la decisione di lasciare questo Gruppo, ma mi considero un imprenditore e mi mancava il coinvolgimento personale che si ha quando si gestisce una propria azienda. Sono felice della scelta del Gruppo di nominare Vittorio come mio successore. Sarà un eccellente leader.”

“Sono entusiasta di questo nuovo incarico e di tornare nel paese in cui è iniziata la mia carriera in Publicis Groupe e in cui ho lavorato come agency leader per molti anni”, commenta Bonori. “ Non vedo l’ora di inziare a lavorare con tutti i nostri talenti e i diversi clienti del Gruppo”.

Bonori, che sarà di base a Milano, lavorerà insieme a Saffirio nei prossimi mesi per garantire al meglio la transizione della leadership del Gruppo in Italia. Nelle prossime settimane un nuovo Global Brand President verrà nominato alla guida di Zenith.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

#instagency: il contest di ASSOCOM. C’è tempo fino all’11 novembre per partecipare

- # # # # #

assocom

Dopo il successo riscontrato nelle precedenti edizioni, per il terzo anno consecutivo torna #instagency, il contest ideato e promosso da ASSOCOM e Instagram che invita tutti i professionisti delle agenzie di comunicazione a raccontarsi, catturando i momenti della loro quotidianità lavorativa.

Se nella precedenti edizioni ad immortalare la vita di agenzia erano gli scatti, quest’anno non potevano mancare le stories che offrono ancora maggiore libertà creativa e narrativa. Instagram mette, infatti, a disposizione tutti i suoi tool per cui non c’è che da sbizzarrirsi tra Boomerang, Superzoom, filtri, GIF, sticker, musica e sondaggi.

C’è tempo fino all’11 novembre per partecipare. Durante la serata finale in programma il 21 novembre a Milano la giuria popolare decreterà il vincitore assoluto scelto tra i 10 finalisti selezionati dalla giuria di qualità.

“Per questa edizione di Instagency abbiamo deciso di sfidare la creatività dei professionisti d’agenzia con le stories”, afferma Emanuele Nenna, Presidente di ASSOCOM (nella foto). “Lo abbiamo fatto partendo dalla tesi che ormai tutto è stories e anche per seguire la naturale evoluzione del mezzo. Non cambia il motivo che ha decretato il successo di questo contest giunto ormai alla sua terza edizione e per il quale possiamo contare su una solida collaborazione con Facebook: raccontare e condividere con i filtri giusti, il dietro le quinte della vita d’agenzia”.

La partecipazione a #instagency è aperta ai singoli professionisti che lavorano in un’agenzia di comunicazione in Italia. È possibile leggere il regolamento completo e il brief qui.

articoli correlati