BRAND STRATEGY

Elena Mirò torna in tv con il nuovo spot interpretato da Vanessa Incontrada e firmato da White, Red & Green

- # # # #

Elena Mirò

Continua la fase di rilancio del brand Elena Mirò, che torna sugli schermi televisivi italiani con il nuovo spot interpretato da Vanessa IncontradaUno sguardo in Atelier” e firmato dall’agenzia White, Red & Green. Vanessa Incontrada, testimonial e stilista di una sua capsule, mostra il dietro le quinte dell’Atelier Elena Mirò, laboratorio creativo dove tutte le competenze di stile, tessuti e sartoria si incontrano dando vita ai capi del brand.

Lo spot è la rappresentazione emotiva e suggestiva del ruolo autentico di stilista che Vanessa Incontrada ricopre all’interno dell’Atelier Elena Mirò. Le immagini comunicano l’expertise del marchio e rafforzano il concetto di inclusività di un brand sempre più vicino alla consumatrice finale.

La campagna pubblicitaria giunge al culmine con la pianificazione di spot in prima serata durante la nuova fiction di Rai 1 “Il Capitano Maria”. Iniziato a febbraio con una pianificazione su Facebook e Instagram, il progetto di comunicazione si completa con una pianificazione stampa sui maggiori quotidiani e testate fashion.

Cinzia Albanese, Head of Marketing di Elena Mirò ha dichiarato: “Vanessa Incontrada per noi è non solo una testimonial, ma una parte del cuore pulsante di Elena Mirò. Con questo spot Vanessa è stata raccontata attraverso il suo autentico ruolo di stilista: una storia vera e coinvolgente con la quale Elena Mirò vuole condurre le proprie consumatrici nel suo Atelier, fino a renderle parte attiva del progetto”.

Lo spot andrà in onda in prima e ultima posizione durante la nuova fiction Rai 1 “Il Capitano Maria”, diretta da Andrea Porporati e interpretata da Vanessa Incontrada. Gli appuntamenti sono il 7, 14, 21 e 22 maggio su Rai 1 e per due settimane su Rai Play. Inoltre sarà pianificato sui canali social Facebook, Instagram di Elena Mirò e su YouTube.

Credits
Head of Marketing Elena Mirò: Cinzia Albanese
Agenzia: WHITE, RED & GREEN – Unit: EGO
Direzione creativa: Paola Manfrin
Managing Director: Pier Luigi Lo Giudice
Regia: Valeria Allievi e Mattia Benetti
Editor: Luca Garavoglia
Post Produzione: XLR8

articoli correlati

AGENZIE

White, Red & Green vince la gara indetta dal Gruppo Miroglio per Elena Mirò

- # # # #

elena miro white red green

Va a White, Red & Green, agenzia guidata da Christoph Reden con Andrea Gavotto e Pietro Maestri, la gara indetta dal Gruppo Miroglio per il brand Elena Mirò.

All’insegna del posizionamento di White, Red & Green, “creativity, no matter the medium”, il progetto sviluppato con EGO, il luxury & fashion department di White Red & Green coinvolge tutti i touch point individuati dall’agenzia, dando vita ad una comunicazione impattante sia nell’offline che nell’online, con particolare attenzione ai social network.

Testimonial della campagna è ancora Vanessa Incontrada, immortalata da Michelangelo Di Battista, Lo shooting è stato realizzato all’interno dell’Atelier dove Vanessa disegna, per la cliente ideale di Elena Mirò, la Capsule Collection p/e 2018.

Cinzia Albanese, Head of Marketing di Elena Mirò, ha dichiarato: “L’obiettivo che ci diamo ogni giorno, è trasferire i valori del nostro brand alla consumatrice finale, puntando sul far emergere la competenza e il posizionamento Premium di un marchio come Elena Mirò. E la partnership con White, Red & Green, iniziata con il lancio della nuova campagna p/e, sarà una delle chiavi di volta che ci accompagnerà verso traguardi sempre più alti.”

Titolo campagna: L’Atelier
Data on air: Febbraio 2018
Brand: Elena Mirò
Head of Marketing Elena Mirò: Cinzia Albanese
Agenzia: White, Red & Green
Managing Director: Pier Luigi Lo Giudice
Creative Director: Paola Manfrin
Digital Creative Director: Valeria Allievi
Photographer : Michelangelo Di Battista

articoli correlati

BRAND STRATEGY

FutureBrand firma la nuova brand identity di Elena mirò

- # # # #

Elena Mirò

L’expertise e la raffinatezza di Elena Mirò compongono il binomio vincente del brand italiano che, da oltre trent’anni, veste con eleganza e stile le donne ed è presente sul mercato nazionale ed estero con oltre 240 punti vendita monomarca. A questi, si è appena aggiunto il Flagship store di piazza della Scala a Milano, la boutique inaugurata in concomitanza del lancio della nuova collezione disegnata da Vanessa Incontrada.

FutureBrand ha affiancato Elena Mirò nel percorso di definizione di una nuova brand identity, capace di dare risalto alla premiumness delle sue proposte di moda e al suo portato positivo, fortemente ispirato alla bellezza in chiave contemporanea.

“Dal lavoro è nata un’immagine che trasmette grande raffinatezza. Il color tortora laminato a caldo è il suo tratto distintivo così come la tavolozza di colori che lo accompagna”, spiega Gianni Tozzi, Executive Creative Director di FutureBrand. “Il logo Elena Mirò vive all’interno di un system rettangolare, che lo incornicia e lo esalta”.

Ogni dettaglio, dalle scatole alla velina in cui sono confezionati i capi, parla il linguaggio dell’alta sartoria, attingendo all’heritage di casa Elena Mirò, come dimostrano i motivi floreali con cui è decorata la carta. “L’esperienza sensoriale legata al brand passa attraverso la scelta di carte materiche, che invitano le dita al contatto, così come si fa con le stoffe pregiate. Tra gli elementi che abbiamo progettato per la boutique vi sono lo shopper, il porta-scontrino, il cartellino segnaprezzo, le cesate delle vetrine, l’insegna e altre applicazioni POS, che compongono la customer journey”, conclude Gianni Tozzi.

Cinzia Albanese, Head of Marketing di Elena Mirò, ha detto: “Il lavoro sull’immagine del nostro brand fatto con il team FutureBrand costituisce un’ulteriore prova dell’attenzione di un marchio da sempre vicino alle donne. Un progetto che sancisce la trentennale conoscenza delle nostre clienti, del loro stile di vita, delle loro abitudini e aspettative e che ci accompagnerà nel tempo”.

La filosofia della marca e gli elementi della nuova brand identity saranno organizzati in un brand book, che conterrà le linee guida per la sua corretta applicazione su tutte le piattaforme e i touchpoint della marca.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Miroglio Fashion: obiettivo raggiunto per il progetto retail “300 in 300”

- # # # # # # # #

Miroglio Fashion

Si è concluso con pieno successo il progetto “300 in 300”, lo sfidante piano di rinnovamento di 300 punti vendita in 300 giorni che Miroglio Fashion ha annunciato nei primi mesi del 2017. Il progetto è stato sostenuto con un importante investimento di 15 milioni di euro e ha coinvolto, tra restyling e nuove aperture, alcuni brand della società tra cui Motivi, Oltre, Fiorella Rubino, Elena Mirò e Caractère.

“Sono orgoglioso del team, che ha portato a termine nei tempi previsti quello che poteva sembrare un progetto impossibile”, ha commentato Hans Hoegstedt, AD di Miroglio Fashion. “Questo piano straordinario, lanciato a inizio 2017, rappresenta un tassello fondamentale nella nostra nuova strategia di sviluppo dei brand e nella valorizzazione della loro identità: ora possiamo contare su negozi accoglienti, unici e riconoscibili, in grado di offrire alla nostra cliente una shopping experience sempre più personalizzata e distintiva. La ciliegina sulla torta di un anno impegnativo ma ricco di soddisfazioni, durante il quale abbiamo lavorato in un’ottica omnichannel e abbiamo lanciato nuovi e importanti progetti come Miroglio Retail 4.0, andando ad arricchire di contenuti e servizi tutta la catena negozi che supera i 10 chilometri di vetrine”.

Tra gli interventi sui punti vendita italiani alcuni fiori all’occhiello tra cui i nuovi e prestigiosi Flagship Store a Milano di Elena Mirò e Caractère (entrambi in Piazza della Scala) e Motivi (in Corso Vittorio Emanuele II), mentre sugli esteri Elena Mirò Parigi (Rue Victor Hugo), tutti i corner Elena Mirò presso El Corte Inglés Spagna e Motivi con il nuovo negozio di Mosca presso lo shopping mall Evropeisky (vedi scheda allegata con tutti i principali interventi).

“L’attività di progettazione, sviluppo e realizzazione ha coinvolto, tra dipendenti interni e professionisti esterni, ben 15 progettisti, 22 project manager, 20 impiantisti, 30 aziende di arredamento, 15 aziende di impianti elettrici e di condizionamento”, commenta Fabrizio Dell’Arte, Responsabile del Servizio Retail di Miroglio Fashion, che ha coordinato e gestito il progetto. “Una sfida importante e decisamente stimolante, che è partita dallo sviluppo dei nuovi store concept dei brand Motivi, Oltre, Fiorella Rubino, Elena Mirò e Caractère per declinarsi poi su tutta la rete negozi. Si è trattato di un progetto globale, che ha coinvolto tutta l’azienda. Ognuno ha contribuito in base al proprio ruolo e alla propria competenza. Un’attenta pianificazione delle attività, un rigoroso metodo basato sul confronto continuo e sulla costante condivisione dei risultati, uniti alla grande tenacia dei vari team di Miroglio Fashion, hanno permesso a questa sfida ambiziosa di concretizzarsi e diventare una tangibile realtà”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Miroglio Fashion: inaugurato il nuovo flagship store di Elena Mirò in Piazza della Scala

- # # #

Miroglio

Elena Mirò inaugura a Milano il primo Flagship Store interamente concepito per valorizzare in ogni suo aspetto l’animo e la personalità delle proprie clienti: 350 metri quadrati con 5 vetrine su via Manzoni che si affacciano su Piazza della Scala.
Una location unica in Milano di cui in pochi conoscono la storia.

Il nuovo progetto di Elena Mirò parte proprio dalla volontà di rispettare l’heritage del luogo, con un racconto che comincia nel 1400 con il nobile Giovanni Rodolfo Vismara.

Il lavoro portato avanti dal team architetti di Elena Mirò si è “nutrito” della storia, del design, delle specificità architettoniche dell’edificio andando a ricreare al suo interno un ambiente che possiede un tono alto ma allo stesso tempo accogliente. Un grande lavoro di restyling, iniziato a Giugno 2017, che si è concluso a tempo di record nel mese di Ottobre. Ora l’intero palazzo è anche dotato di un impianto di illuminazione esterno che restituisce valore e suggestione negli orari notturni. Una luce che proviene dal palazzo e che restituisce vita e preziosità all’edificio, rendendo Piazza della Scala ancora più magica. Un lavoro realizzato nel pieno rispetto del luogo.

L’intervento architettonico interno ed esterno sulla location ha mantenuto a guida del progetto alcuni segni forti, come le arcate esterne ed interne, ed alcuni materiali, poi reinterpretati, tratti direttamente dagli allestimenti originali dell’edifico.

“L’equilibrio tra elementi classici e contemporanei è il punto fondamentale di tutto il lavoro e si legge e sintetizza al meglio nel diamante in acciaio lucido che, posizionato al centro dello store, esprime il desiderio di contemporaneità del brand, in armonica contrapposizione rispetto agli elementi più classici. Fanno comparsa finiture preziose, in galvaniche ottone e bronzo, pavimenti in legno posati a spiga e marmi di pregio, dettagli tessili. Forma archetipa ricorrente e citata nel design di arredi ed ambienti, l’arco, come figura di riferimento essenziale del linguaggio architettonico italiano, abbraccio ideale, emblematico simbolo di inclusione”, ha spiegato Andrea Vignolo, architetto di Miroglio Fashion.

“Per noi è un ulteriore step della strategia di un brand da sempre vicino alle donne, 365 giorni l’anno. Una pluridecennale conoscenza delle nostre clienti, del loro lifestyle, delle loro abitudini e aspettative, di cui il brand ha saputo far tesoro arrivando a progettare oggi un flagship store in cui spazi ed elementi architettonici sono concepiti per interpretare in modo intimistico l’essenza ‘curvy’ della donna e offrirle una shopping experience davvero personale”, ha dichiarato Martino Boselli, Brand Director di Elena Mirò.

“Il nuovo Flagship Store di Elena Mirò assume una importanza fondamentale nel percorso strategico di Miroglio Fashion. Ci sentiamo soprattutto responsabili nei confronti di tutti i milanesi e orgogliosi di aver restituito alla città una location con una grande storia che parte dal 1400 e si sviluppa nel tempo. Una storia a cui, attraverso il nostro spazio, vogliamo dare forza e continuità”, ha concluso così Hans Hoegstedt, AD di Miroglio Fashion, promotore di questo nuovo progetto.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Elena Mirò celebra la femminilità con le “cartamodelle” nel nuovo flagship store della Scala

- # # #

Flagship Store di Elena Mirò

Elena Mirò sceglie di sfilare con le “cartamodelle” per raccontare il percorso ed il lavoro che sta dietro alla creazione di un capo e che porta ogni donna a sentirsi più bella nel momento in cui indossa un abito.

Vere e proprie opere di “artigianalità seriale”, forme leggere e fluttuanti accompagnate da scritte, appunti, sottolineature realizzate da esperti team di modellisti, partner fondamentali degli stilisti. Dal loro lavoro, dalla loro competenza e capacità di plasmare l’abito sulle forme femminili, nascono collezioni belle da vedere ma anche belle da indossare. Un vero tributo alle donne ed alla femminilità.

“Oggi per noi è una data importante. Un ulteriore step della strategia di un brand da sempre vicino alle donne, 365 giorni l’anno. Elena Mirò festeggia l’inaugurazione del nuovo Flagship Store di Piazza della Scala con una sfilata di Vanessa Incontrada, stilista e testimonial della capsule collection A/I 2017. Nel farlo, abbiamo voluto partire raccontando l’anima più vera e profonda della collezione. In quel cartamodello c’è l’origine del nostro know-how, la nostra competenza nel costruire e dare vita ad un abito che possa vestire una donna con stile, gusto, esaltandone la femminilità”, ha dichiarato Hans Hoegstedt, CEO di Miroglio Fashion.

“Dietro tutto questo c’è il lavoro e la passione dell’Atelier Elena Mirò, un team capace di creare collezioni in grado di valorizzare al meglio una donna: 15 stilisti, 42 modellisti e 11 sarte che di queste donne conoscono i segreti per renderle più femminili e… con un pizzico di sensualità. Un team che ha saputo cogliere gli stimoli, le indicazioni ed i suggerimenti di Vanessa Incontrada, arrivando a dare vita ad una collezione unica, in perfetta sintonia con il DNA del nostro brand”, ha spiegato Roberto Baracco, Direttore Creativo di Elena Mirò.

“Sono felice, orgogliosa di rappresentare questo modo autentico, reale, di interpretare ed esaltare la femminilità. Dopo due anni di collaborazione con Elena Mirò si è sviluppato un grande affiatamento nel lavoro di team con gli stilisti e modellisti. È incredibile come dall’Atelier Elena Mirò si possano disegnare, creare e modellare capi ideali per una donna che lavora, che pensa alla famiglia ma che ama sentirsi bene in qualunque momento della giornata. E’ bello poter indossare capi che possano valorizzare al meglio le donne, senza mai dimenticare il lato sensuale. Questa collezione mi rappresenta al 100%”, ha concluso Vanessa Incontrada.

Seguendo la filosofia del “see now buy now” la nuova capsule collection “Vanessa Incontrada disegna Elena Mirò” è presente già da oggi in tutta la rete di negozi monomarca, nei principali corner, nei negozi wholesale e online sul sito.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Vanessa Incontrada disegna Elena Mirò”: la nuova capsule collection di Miroglio Fashion

- # # # # #

Miroglio Fashion

Mercoledì 8 marzo è la data di presentazione della nuova capsule collection “Vanessa Incontrada disegna Elena Mirò” presso il negozio Elena Mirò-Piazza della Scala. E non è un caso, sottolinea Hans Hoegstedt, nuovo AD di Miroglio Fashion. “Non poteva esserci una data migliore per presentare una collezione fatta da una donna per tutte le donne a suggello di una collaborazione particolarmente felice tra Vanessa e Elena Mirò, iniziata nell’autunno 2016, che ha portato ottimi risultati e che con la p/e 2017 raggiungerà la sua massima espressione. Un percorso coerente con la nostra missione aziendale – donne, la nostra passione e il nostro lavoro – che si traduce in fatti e progetti concreti per tutte le donne”.

Parole e concetti ribaditi con entusiasmo da Vanessa Incontrada, che ormai si muove agilmente nel suo nuovo ruolo di stilista. “La mia nuova collezione per Elena Mirò, l’ho pensata come un atto di libertà perché la libertà genera sicurezza e fiducia in se stesse. È come un piccolo omaggio alla donna contemporanea. Una donna che ha sempre meno tempo e sempre più cose da fare. Una donna che, lo sappiamo, deve essere insieme lavoratrice, moglie, mamma e magari anche amante. Ma non vuole rinunciare a piacere e, soprattutto, al diritto di piacersi, di essere se stessa. Di sentirsi a proprio agio in qualsiasi luogo, in qualsiasi situazione, in qualsiasi momento del giorno. Il mio messaggio, veicolato anche attraverso la rete, è pertanto quello di non scordarsi mai di volersi bene, ovvero: #nontiscordardite”.

Nell’ideale proseguimento del “Vanessa style” proposto nella collezione autunno-inverno, anche questa capsule è stata creata con una precisa logica: “Ho seguito il concetto di fluidità” – ha dichiarato Vanessa Incontrada – “con linee che non costringono ma che accompagnano il corpo in modo naturale. Un modo di vestire facile e molto versatile, una femminilità non ostentata ma ben presente, sottolineata dai top lingerie, pensati da indossare con le camicie in denim tencel dai volumi rinnovati che strizzano l’occhio agli anni ’90”.

Lo shooting della nuova capsule collection è stato affidato all’obbiettivo esperto di Giovanni Gastel, uno dei più importanti e apprezzati fotografi moda italiani e internazionali. L’avvio della campagna stampa e web è previsto per l’8 marzo in concomitanza con il lancio del progetto #nontiscordardite, che prevede la raccolta di pensieri, immagini e video dedicati alle donne, accompagnati da un messaggio della stessa Vanessa.

La nuova capsule collection verrà distribuita esclusivamente in Italia, in 85 negozi monomarca Elena Mirò, nei principali corner dei department store italiani, in una serie selezionata di negozi multimarca e online su elenamiro.com.

Nel corso del 2016 il brand, presente in 20 paesi nel mondo, ha raggiunto un fatturato di circa 104 milioni di euro. Nel corso del 2017 è previsto un piano di rinnovamento negozi (leggi qui la notizia) che coinvolgerà tutte le insegne del gruppo e che, nel caso di Elena Mirò, porterà a un restyling di 35 punti vendita, in linea con la nuova immagine e identità del brand.

articoli correlati

AZIENDE

Gruppo Miroglio: 15 milioni di euro per il piano di rinnovamento “300 in 300” in Italia e negli altri Paesi europei

- # # # # # # # # # #

Miroglio

Il Gruppo Miroglio ha annunciato un grande piano di rinnovamento di 300 punti vendita su tutto il territorio nazionale, nel corso del 2017. Il progetto, che tra restyling e nuove aperture coinvolge i punti vendita di 8 brand del Gruppo piemontese del tessile e della moda – da Motivi e Oltre a Elena Mirò, Fiorella Rubino, Caractère, Diana Gallesi, Luisa Viola e Per Te by Krizia – prevede un investimento pari a 15 milioni di euro.

Il piano, che sarà concluso in 300 giorni, riguarda anche i punti vendita del Gruppo negli altri Paesi europei: il rinnovamento di tre store in Francia, tra cui l’ampliamento e restyling del negozio Elena Mirò a Parigi, il rinnovamento di 7 punti vendita Elena Mirò in Spagna, la nuova apertura di Motivi a Brasov, in Romania, il rinnovamento di 3 punti vendita, sempre Motivi, in Russia.

La maggior parte dei punti vendita si trova in Lombardia (70 negozi), seguita dal Piemonte (31), ma anche in Emilia Romagna (23 punti vendita), Puglia (18), Calabria (17), Sicilia (15). Entro fine marzo saranno già 100 i cantieri aperti nei negozi Miroglio in tutta Italia.

“Questo piano straordinario di investimenti per valorizzare la nostra rete di negozi si inserisce nella più ampia strategia di rilancio di Miroglio Fashion”, ha commentato Hans Hoegstedt, nuovo Ad di Miroglio Fashion. “In un mercato molto dinamico che va sempre più verso la massificazione, come quello della moda, è fondamentale saper essere sempre più vicini, sia online che offline, ai desideri delle clienti, e riuscire ad offrire loro un’esperienza nei negozi sempre più distintiva e personalizzata, unica per ogni marchio. Pensiamo sia questa la ricetta vincente, per un’azienda storica della moda italiana come Miroglio, per continuare a operare con successo nel mercato italiano e internazionale”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vanessa Incontrada disegna Elena Mirò

- # # # # #

Elena Mirò

Elena Mirò presenta oggi la nuova capsule collection Autunno/Inverno 2016 “Vanessa Incontrada disegna Elena Mirò”, nata dalla collaborazione tra l’attrice e il brand prêt-à-porter di Miroglio Fashion.

Vanessa Incontrada è una delle attrici più amate dal pubblico femminile. Il suo approccio positivo e solare, la sua autenticità, il suo essere donna “normale”, mamma, ma al tempo stesso grande professionista interprete del cinema, fiction TV, teatro, presentatrice e show girl, la rende una donna eclettica e contemporanea. L’interprete ideale di un brand come Elena Mirò da sempre espressione di questi valori nella moda.

“Ho iniziato nel campo della moda a 16 anni e solo dopo alcuni anni sono passata alla TV e al Cinema”, ha dichiarato Vanessa Incontrada. Non ho però mai smesso di seguire con attenzione l’evoluzione della moda in termini di tendenza, tessuti, ecc. fino ad aprire un mio negozio. Era da tempo che desideravo creare una vera e propria collezione di abbigliamento con il mio nome e quando ho ricevuto la proposta da Elena Mirò ho capito che era arrivato il momento giusto. Gli stilisti di Elena Mirò mi hanno messo a disposizione tutte le informazioni e il supporto necessario. Abbiamo lavorato insieme per dare vita ai look che più mi rappresentano e oggi, vedendo il risultato finale, sono felice”.

Lo shooting fotografico della capsule collection “Vanessa Incontrada disegna Elena Mirò” è stato realizzato da Gian Paolo Barbieri che continua così la collaborazione con il brand iniziata nella scorsa primavera-estate 2016.

Le immagini della capsule collection di Vanessa realizzate per questa nuova campagna si intrecciano con alcuni tra i più famosi scatti di Gian Paolo Barbieri raccolti nella mostra “Cinema & Moda” curata da 29 Arts in Progress che sarà presentata oggi e ospitata all’interno del concept store “Miroglio Piazza della Scala” per oltre un mese.

Una selezione di “remake” di momenti celebri di grandi film (da “Caccia al ladro” a “Casablanca”) e di ritratti di star del cinema realizzati dal grande fotografo italiano nel corso della sua lunga carriera. Tra essi quelli celeberrimi di Audrey Hepburn, Sofia Loren, Monica Bellucci e naturalmente la stessa Vanessa Incontrada, fotografata per la prima volta da Gian Paolo Barbieri nel 2004.

“Ho sempre lavorato sui valori dell’estetica. Ognuno di noi ha dei limiti. Una foto consente una molteplicità di interpretazioni. Non tutte, ovvio, sono buone”, spiega Gian Paolo Barbieri. Le manifestazioni effimere delle gallerie d’arte insegnano che oggi occorre un testo critico affinché la maggior parte delle opere d’arte possano essere comprese. L’opera in se non smette mai di essere modificata da chi la osserva, resta opera aperta all’interpretazione. Nelle mie foto non sono mai andato oltre la tela bianca o oltre lo schermo nero. Ho sempre cercato di rimanere nel figurativo”.

Con alcuni di questi scatti è stata realizzata una limited edition di abiti, t-shirt e accessori che, insieme alla capsule collection di Vanessa, sarà distribuita nei negozi di Elena Mirò, nei principali department stores, in una serie selezionata di negozi multimarca e online

articoli correlati

AGENZIE

Miroglio rinnova la fiducia a Webranking e la estende anche ai marchi Oltre e Elena Mirò

- # # # # # #

Il Gruppo Miroglio ha rinnovato per il terzo anno consecutivo l’incarico a Webranking per i marchi Motivi e Fiorella Rubino. I risultati positivi ottenuti in passato hanno portato il gruppo piemontese ad estendere la consulenza anche ai marchi Elena Mirò e Oltre.

Proseguiranno quindi le già consolidate attività di SEO, Web Analytics e PPC per Motivi e Fiorella Rubino e sarà prevista una strategia globale anche per i marchi Oltre e Elena Mirò, di cui Webranking gestiva già le attività di PPC.

Forte delle sue competenze tecniche, Webranking gestirà anche il setup di TagCommander per i siti del gruppo. Il tag manager permetterà a Miroglio di semplificare e implementare la gestione delle strategie digitali.

L’insieme di queste attività consentirà all’intero gruppo di migliorare il posizionamento organico, ottenere massima visibilità e aumentare il bacino di utenza.

Nell’immagine Nero Sciutto, President and co-founder

articoli correlati

AZIENDE

I primi 30 anni di Elena Mirò: mini collezioni, eventi e campagna stampa

- # #

Il brand Elena Mirò soffia sulle sue prime 30 candeline e festeggia questo traguardo rinnovando la sua immagine con una serie di iniziative che partiranno alla fine di settembre.
Il primo step sarà una campagna stampa che coinvolgerà le principali testate moda e sul web. Uno shooting fotografico realizzato in una location unica e suggestiva come l’Islanda. Un’ambientazione ricca di luce e colori, ideale per esaltare le cromie e le caratteristiche della collezione a/i 2015 al cui interno si evidenziano temi con reminiscenze etno-folk reinterpretate in chiave moderna.
Protagonista della campagna è Candice Huffine, da tempo musa ispiratrice di Elena Mirò. La top model americana è stata fotografata da Signe Vilstrup che ha saputo raccontare l’immagine di una donna contemporanea e raffinata, una viaggiatrice chic.

Inoltre saranno lanciate una serie di nuove mini-collezioni che interpretano le ultime tendenze e offrono tutti i must di stagione.
Infine Elisa D’Ospina sarà protagonista del tour #30inspiration. 20 tappe attraverso tutta l’Italia, realizzate con il supporto e la collaborazione della giornalista e blogger presente in qualità di style coach all’interno di importanti trasmissioni TV Rai.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La nuova campagna Elena Mirò punta al cuore delle donne “curvy”. Firma Armando Testa

- # # # #

“Un abito è bello solo se ti sta bene”: questo è il claim del nuovo progetto di comunicazione Primavera Estate 2015 di Elena Mirò, che vede protagonista Candice Huffine, la famosa top model curvy americana, uno dei volti di spicco dell’ultimo Calendario Pirelli 2015.

A lei il compito di trasferire un messaggio che cambia completamente la prospettiva classica della moda e che rappresenti al meglio la filosofia del brand, puntando al cuore di tutte le donne curvy che amano vestirsi con stile e gusto. È arrivato, infatti, il momento di accendere le luci sul ruolo vero della moda.

Un manifesto a favore di una moda che mette insieme stile e vestibilità, con la certezza che non sia sufficiente concepire un abito che guarda alle tendenze: occorre soprattutto valorizzare l’unicità di ogni donna.

Fedeli a questa filosofia, Elena Mirò e l’agenzia Armando Testa hanno realizzato il nuovo progetto di comunicazione adv che si fa interprete di un nuovo messaggio, fresco e innovativo per il mondo della moda. Il lancio è previsto per il mese di marzo sulle principali testate di moda e attraverso una serie di videoclip per i canali web.

Lo shooting fotografico Elena Mirò è stato realizzato a Miami dalla fotografa Signe Vilstrup. Per Armando Testa hanno lavorato l’art director Barbara Ghiotti e il copywriter Pierfabio Iannuzzi, sotto la direzione creativa esecutiva di Michele Mariani.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

For.me Elena Mirò lancia la nuova campagna advertising FW 2013/2014. Firma Ego of Wrg

- # # # # # # #

Se nella campagna advertising primavera-estate 2013 la donna For.me Elena Mirò ci appariva bella e seducente, ironicamente intenta a giocare con le mani di uno sconosciuto nascosto maliziosamente dietro a un finto muro, nella stagione fall-winter 2013-14 prende il sopravvento il desiderio liberatorio di fuggire la rigidità di qualsiasi forma quadrata, per dichiarare che le linee curve sono più interessanti, più attraenti.

Protagoniste di questa campagna sono Lauren McKenzie e Noemi Manser – due tra le top model curvy più affascinanti del momento – ritratte dal grande artista dell’immagine Javier Vallhonrat. Il fotografo spagnolo, come in una sofisticata installazione dal sapore iperrealista, ha fatto uscire le modelle da due grandi scatole bianche, in un ricercato contrasto con le cromie della collezione. La luce calda avvolge il set, enfatizzando l’attitudine morbida e serena delle donne For.me. Lo styling sexy rigoroso e di Alexis Cabouat.

L’idea creativa dell’art director Paola Manfrin (agenzia Ego of Wrg) si traduce anche in un video, più ludico e divertente. Un filmato mai scontato, paradigma dell’ “impossibile-verosimile” attraverso il concetto di scatola gigante svuotata del suo senso funzionale. Un linguaggio vistoso, che piace al web cinematografico, in una scala disturbante che deforma le dimensioni dell’oggetto comune e lo rende, per questo, accattivante e contemporaneo.

articoli correlati