BRAND STRATEGY

“A Natale, il regalo più prezioso è l’informazione”: campagna di Isobar per Corepla

- # # # #

Isobar - Corepla

Oggi nell’infosfera circolano tante fake news, anche sulla plastica, notizie che offuscano ogni dibattito. La nuova strategia di comunicazione Corepla affronta il tema della plastica da un’angolazione diversa rispetto alla visione consolidata: al centro rimane il tema dell’ecologia e del riciclo, a sottolineare il carattere intelligente della plastica se usata con saggezza e non dispersa nell’ambiente. Il termine ‘”ecologia” è inteso in senso ampio: non solo dell’ambiente naturale e materiale. Ecologia anche dello spazio informativo.

 

Corepla vuole alimentare un dibattito più articolato e meno semplicistico, all’altezza della complessità dei temi, per trovare soluzioni adeguate alla plastica dispersa nell’ambiente. Individuare l’artificio retorico con cui sono costruite le fake news significa valorizza il lavoro del giornalista autorevole che, prima di diffondere una notizia, la verifica, svolgendo un imprescindibile ruolo di mediazione tra i fatti e i lettori.

 

La creatività della campagna Corepla, firmata da Isobar, agenzia creativa di Dentsu Aegis Network, indica come avviene generalmente la creazione di una fake: un titolo cubitale, un uso improprio dei dati, una fonte non verificabile, un’immagine ad effetto, reperimento di campioni esiguo con un uso delle percentuali esteso a tutta la realtà e non solo a quella dei campioni analizzati. Ecco come una notizia scientifica, un fatto ben circoscritto diventa una fake news. Il claim di Corepla “La plastica, troppo preziosa per diventare un rifiuto” diventa così “a Natale, il regalo più prezioso è l’informazione” e “L’informazione, troppo preziosa per opporle un rifiuto“.

 

Chiude la campagna un morphing in computer grafica: una bottiglia riciclata diventa un cervello, a sottolineare la necessità di fare anche della plastica un uso responsabile.

articoli correlati

MOBILE

Superhub, presentata a Milano l’alternativa ecologica a Google Maps

- # # #

Tre anni di ricerca tra Milano, Helsinki e Barcellona, 20 partner e 1.800 cittadini pionieri della mobilità nuova. Sono questi i numeri di SUPERHUB, la piattaforma digitale aperta che promette di diventare l’alternativa green a Google Maps. L’app per pc e smartphone, presentata oggi all’Expo Gate di Milano nel corso della conferenza finale del progetto europeo SUstainable and PERsuasive Human Users moBility in future cities, fornisce le informazioni su tutti i mezzi e i servizi di trasporto permettendo di scegliere l’itinerario con il minor impatto ambientale, di acquistare on line i titoli di viaggio e di inviare feedback in tempo reale. All’incontro era presente il pool di ricerca europeo composto da 20 partner tra cui, per l’Italia, figurano Legambiente, ATM, Autoguidovie, Create-NET, eXrade, Imaginary e Vodafone.

“Un vestito su misura, open ed ecologico frutto di un minuzioso lavoro di ricerca e della partecipazione attiva di tantissime persone che conferma il grande interesse per il tema e la richiesta di coinvolgimento, sempre più insistente, da parte dei cittadini nelle fasi di progettazione della mobilità nuova –ha sottolineato Andrea Poggio, presidente di Legambiente Fondazione Innovazione-. La forza di SUPERHUB sta nel saper intercettare le diverse esigenze di mobilità proponendo soluzioni di volta in volta differenziate e che tendono ad una maggiore efficienza e sostenibilità degli spostamenti in ambito urbano”.

La comunità di 1.800 persone seguite nel corso del progetto e le più di 1.000 che hanno testato autonomamente l’app Android, hanno apprezzato in particolare la possibilità di fissare degli ecogoals, obiettivi personalizzati di riduzione della CO2 emessa, la possibilità di memorizzare le proprie preferenze in termini di strade e mezzi e la reattività della app nel registrare e permettere di evitare lungo il percorso traffico e incidenti.

L’app è inoltre già predisposta per permettere l’acquisto dei servizi e per far sì che i dati raccolti su come avvengono gli spostamenti e su quali sono le richieste dei cittadini possano essere utilizzati -in forma del tutto anonima e tenendo conto della legislazione sulla privacy- da tecnici e amministratori per pianificare interventi sul trasporto pubblico e aggiornare, di anno in anno, i propri Piani di Mobilità Sostenibile (PUMS). Sono queste alcune delle caratteristiche che fanno di SUPERHUB una piattaforma all’avanguardia nel campo delle tecnologie smart applicate alla mobilità sostenibile.

Nel corso della conferenza all’Expo Gate sono stati tracciati anche quelli che saranno i passi futuri di SUPERHUB: “Oggi da Milano lanciamo la sfida a tutte le città che vorranno adottare la piattaforma anziché continuare a sprecare inutilmente risorse per costruire da zero il proprio cruscotto per la mobilità urbana. Noi ci mettiamo a disposizione per raccogliere, integrare e organizzare i dati e per far sì che anche attraverso SUPERHUB si possano ottimizzare gli spostamenti città per città con benefici diretti in termini ambientali, sociali ed economici”. La prima importante occasione per far provare l’applicazione al grande pubblico, hanno annunciato i promotori, sarà l’Expo 2015.

Per approfondimenti sul progetto: HYPERLINK “” www.superhub-project.eu

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Tutti gli stili della raccolta differenziata con Brabantia e copiaincolla

- # # # #

Un nuovo, più forte e più diffuso spirito ecologico passa anche dallo stile.  Si basa su questo assunto la nuova campagna realizzata dall’agenzia copiaincolla per il brand Brabantia. Per il brand olandese, infatti, la raccolta differenziata è una questione di stile in tutte le sue sfaccettature. Brabantia vuole vendere filosofie di vita domestica, e tra queste anche quelle sensibili alla cura dell’ambiente. È questa la vocazione del brand a cui copiaincolla pubblicità è stata chiamata a dar voce.

 

L’agenzia creativa sta accompagnando Brabantia nei suoi primi anni di crescente presenza sul mercato italiano. E anche in questo caso, ogni scelta comunicativa compiuta da copiaincolla è stata indirizzata all’educazione del pubblico. Un’educazione ad una nuova consapevolezza del riciclaggio e della gestione della raccolta domestica dei rifiuti. Un’educazione indiretta, trasmessa attraverso la presentazione della ricerca tecnologica, della forza strutturale e dell’estetica essenziale dei celebri Bin a marchio Brabantia.

 

La convinzione di Brabantia, fatta propria da copiaincolla, è che lo stile sia l’ingrediente che fa la differenza sempre, anche in ambito ecologico. Lo stile è ciò che separa il bello dal non bello.

articoli correlati