NUMBER

TOP 30 Global Media Owners. Alphabet aumenta il distacco

- # # # # # #

Alphabet (nuovo nome della holding di Google) aumenta il proprio distacco sugli inseguitori come concessionaria di pubblicità più grande al mondo: lo rivela è la nuova edizione di Top Thirty Global Media Owners (qui la classifica completa in pdf), la classifica unica nel suo genere realizzata da Zenith sulle stime delle entrate media, cioè di tutte le entrate derivanti dai business a supporto della pubblicità (trasmissioni televisive, pubblicazioni di giornali, ricerca su Internet, social media etc) per le più grandi media company al mondo.

Nel 2016, secondo le stime del report, tali ricavi raggiungono per Alphabet i 60 miliardi di dollari statunitensi, cioè il 166% in più rispetto a Walt Disney, il più vicino inseguitore. Alphabet continua così ad allargare il divario rispetto a Disney nel corso degli ultimi anni: l’anno scorso era del 136% più grande rispetto a Disney, dato in aumento del 21% rispetto all’anno ancora precedente.

Fra le prime 30 concessionarie di pubblicità al mondo trovano posto quattro colossi digitali del media – Facebook, Baidu, Yahoo e Microsoft – e ognuno di questi è salito di posizione rispetto all’anno passato. Facebook è riuscita a scalare dal 10° posto del 2015 al 5° di quest’anno; Baidu è salita dal 14° al 9°; Yahoo dal 18° al 15° e Microsoft dal 21° al 17°. Facebook, in particolare, è la concessionaria con la crescita più rapida nella Top 30 di Zenith, con media revenue in crescita del 65% rispetto all’anno scorso. Baidu è la seconda per crescita più rapida (in crescita del 52%), mentre Alphabet è la terza (in salita del 17%).

 

Schermata 2016-05-26 alle 11.58.08

“Le cinque più grandi concessionarie digitali controllano la maggior parte del mercato pubblicitario su internet a livello mondiale e la rapida crescita di questo mercato le sta spingendo alla vetta delle più grandi concessionarie media globali”, ha commentato Jonathan Barnard, Head of Forecasting di Zenith. “Le concessionarie tradizionali all’interno della nostra classifica top 30 fanno di tutto per espandere il proprio giro d’affari digitale, con diversi gradi di successo. Col diffondersi delle tecnologie pubblicitarie digitali anche sui mezzi tradizionali (si pensi al programmatic buying), si assisterà ad un’ulteriore riorganizzazione dei business nelle concessionarie di pubblicità tradizionali e, contemporaneamente, a nuove opportunità di crescita per loro”.

Nel loro complesso, i cinque colossi digitali generano 88 miliardi di dollari USA in entrate media, ovvero il 34% di tutte le entrate generate nella top 30 e il 65% dell’intero mercato globale dell’internet advertising. Il dominio di queste aziende sul digital advertising, dunque, è legato al fatto che i cinque giganti hanno saputo capitalizzare la rapida crescita di questa branca della pubblicità.

La spesa pubblicitaria digitale, infatti, è cresciuta ad un tasso medio del 18% annuo negli ultimi cinque anni, spinta dalla diffusione della tecnologia mobile, dall’ascesa dei social media e del video online, oltre che dal miglioramento delle tecnologie per la pubblicità, come il programmatic buying e le ricerche locali in tempo reale. Gli investimenti pubblicitari su tutti gli altri mezzi, invece, sono cresciuti solo dello 0,6% all’anno.

Trovandosi di fronte alla stasi delle entrate provenienti dal loro core business, le concessionarie tradizionali hanno investito nelle proprie attività digitali, sia ampliando le estensioni digitali dei loro marchi già esistenti, sia creando nuovi prodotti digitali a sé stanti. Questo è particolarmente vero per gli editori di giornali e riviste, che hanno sofferto del declino a lungo termine nelle richieste di prodotti cartacei sui mercati più sviluppati. Ad ogni modo, la maggior parte delle concessionarie di pubblicità tradizionali ha trovato una concorrenza ancora più intensa su internet rispetto a quella dei mercati di provenienza: questo perché nel digital advertising le barriere all’entrata sono decisamente basse e del costo di distribuzione di fatto è nullo.

Questa forte concorrenza, unita al dominio dei colossi digitali, ha reso difficile per molte concessionarie il rimpiazzo delle entrate perse sul fronte tradizionale con nuove digital revenue. Quasi metà delle concessionarie nella top 30 di Zenith, infatti, ha perso entrate rispetto all’ultimo anno, anche se in due casi questa perdita è dovuta alla dismissione di alcune attività da parte delle concessionarie. Time Warner, ad esempio, ha scorporato la propria divisione magazine trasformandola in un’azienda a sé stante (Time Inc, che ha fatto il proprio debutto nel report al 30° posto), mentre CBS Corporation si è ritirata dal business delle affissioni.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Le Principesse Disney si rifanno il look con Hasbro

- # # # #

Disney - Hasbro

Generano un business che supera di gran lunga i 5 miliardi di dollari e alimentano i sogni delle più piccole da almeno 80 anni. A partire dagli anni ’90 le mitiche Principesse Disney hanno accompagnato generazioni di piccole donne, rinnovandosi di volta in volta, proponendo modelli di riferimento sempre attuali e d’appeal per le bambine, proprio come Frozen, un vero e proprio fenomeno globale da oltre mezzo miliardo di dollari.

Il 2016 rappresenta un anno fondamentale per le Principesse Disney: Hasbro, uno dei colossi mondiali del giocattolo, si è occupato di un vero e proprio restyling a 360°.

Al lavoro un team di toys designer ed esperti di cinema che ha lavorato con estrema precisione per far sì che le bambole somigliassero in tutto e per tutto alle principesse originali protagoniste dei classici film Disney. A cominciare dai tratti somatici unici, tali e quali a quelli delle principesse del grande schermo, fino ad arrivare agli abiti, uguali agli originali e completamente in tessuto.

Tutte le bambine del mondo adesso potranno giocare con la loro Principessa Disney preferita, assolutamente riconoscibile e vestita proprio come nel film, delle bambole perfette, davvero imperdibili e tutte da collezionare. Sono 13 in tutto le principesse, numero destinato sicuramente ad aumentare: dalla protettiva Elsa alla divertente Anna (le due sorelle protagoniste di Frozen), dall’innocente Biancaneve alla gentile Cenerentola, dall’elegante Aurora alla vivace Ariel, dalla coraggiosa Belle all’onesta Jasmine, dalla curiosa Pocahontas all’indipendente Mulan, senza dimenticare l’ambiziosa Tiana, la curiosa Rapunzel e l’avventurosa Merida.

La vera grande rivoluzione, dopo il restyling delle bambole classiche che di certo rimarrà negli annali, è la linea di Small Dolls dedicata per la prima volta alle Principesse Disney. Sono piccolissime (6 cm), ma curate in ogni minimo particolare e con diversi punti di articolazione, oltre a indossare top, corpetti, gonne e accessori interscambiabili tra loro, per creare dei look principeschi sempre diversi e adatti a ogni occasione.

 

articoli correlati

MEDIA

Shakira interpreta la canzone originale “Try Everything” nel film Disney Zootropolis

- # # # #

Shakira

È Shakira l’interprete della la canzone originale “Try Everything” nel nuovo divertente film d’animazione Disney Zootropolis, in arrivo nelle sale italiane il 18 febbraio 2016.

Scritto dalla cantautrice internazionale Sia e dal duo di autori Stargate, il brano è disponibile nel video ufficiale Zootropolis. Nella versione originale del film Shakira presta inoltre la propria voce alla cantante pop Gazzella.

 

 

Zootropolis è una moderna metropoli dove tutto è possibile e ognuno può diventare ciò che vuole, se lo desidera davvero, anche una star della musica. Fino al 14 febbraio è possibile infatti reinterpretare il brano “Try Everything” partecipando al grande concorso Zootropolis Music Star.

Malika Ayane, Lodovica Comello, Paolo Ruffini, Alessandro Casillo, Mario Sala e il Maestro Adriano Pennino sono i vocal coach incaricati di selezionare il fortunato vincitore, che potrà realizzare il sogno di girare un videoclip professionale con l’interpretazione del brano e una troupe dedicata, e diventare per un giorno una vera e propria music star.

Per partecipare sarà sufficiente realizzare un video, di durata compresa tra 10 e 60 secondi, nel quale il brano viene reinterpretato a proprio piacimento e caricarlo sul sito http://concorso-zootropolis.disney.it/ entro e non oltre il 14 febbraio.

La colonna sonora di Zootropolis, di cui la canzone “Try Everything” farà parte, vanta anche le musiche esotiche e potenti del pluripremiato compositore Michael Giacchino, registrate da un’orchestra di 80 elementi diretta da Tim Simonec.

Zootropolis è una città diversa da qualsiasi altra, composta da quartieri che celebrano culture differenti. Un luogo in cui non importa se sei un gigantesco elefante o un minuscolo toporagno, perché puoi diventare qualsiasi cosa tu voglia. Al suo arrivo in città, l’agente Judy Hopps scopre che la vita di una coniglietta all’interno di un corpo di polizia dominato da animali grandi e grossi non è affatto facile. Decisa comunque a dimostrare il suo valore, Judy si lancia nella risoluzione di un caso misterioso per cui dovrà lavorare al fianco di una volpe loquace e truffaldina di nome Nick Wilde.

Prodotto da Clark Spencer, Zootropolis è diretto da Byron Howard (Rapunzel – L’Intreccio della Torre, Bolt) e Rich Moore (Ralph Spaccatutto, I Simpson – Il Film).

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Disney e Gruppo VéGé insieme per la nuova promozione a tema Frozen

- # # #

La magia di Frozen è al centro della nuova promozione del Gruppo VéGé che coinvolgerà oltre 500 punti vendita di tutta Italia. La nuova promozione coinvolgerà 17 imprese mandanti di Gruppo VéGé e avrà una durata di 13 settimane, terminando il 14 febbraio 2016, più due ulteriori settimane per la richiesta dei premi. Le principali insegne coinvolte saranno Sidis, DiMeglio, Migross, Mersì, Marotta, Gran Risparmio, Eté.

La meccanica dell’iniziativa è quella classica della raccolta punti (1 bollino ogni 10 € di spesa sullo scontrino). Per collezionare le due coppie di mug, il plaid, i peluche Olaf e Sven e il set di tovagliette – tutti rigorosamente a tema Frozen – alla clientela sarà offerta l’alternativa tra la consegna gratuita al raggiungimento del numero di bollini richiesto o metà bollini più un contributo di self-liquidating.

La promozione sarà sostenuta da una forte campagna di comunicazione che si articolerà in uscite sulla stampa periodica specializzata (Topolino, Frozen, Violetta, Principesse e Sofia), spot TV da 30” in programmazione dal 22 novembre al 5 dicembre su canali in target (Disney Channel, Disney XD, Disney Junior), spot radiofonici di 30” su RadioRai 1 e 2, Radio Italia e Kiss Kiss Network, e promo nei Cinema dal 19 novembre al 2 dicembre (Spazio Disney Preshow).

L’iniziativa, inoltre, potrà contare sul supporto della comunicazione retail sia tramite le radio in-store e il materiale PoP, sia attraverso il magazine Delizie VéGé.

La promozione avrà inoltre uno spazio dedicato in Le Delizie di Leonardo, il programma curato dall’eclettico critico, eno-gastronomo Leonardo Romanelli sul canale Youtube Delizie VéGé. L’iniziativa sarà comunicata ai clienti all’interno dei PdV anche attraverso l’utilizzo della tecnologia Beacon.

“Grazie alla collaborazione con Disney e al contributo dell’industria di marca abbiamo sviluppato un attività che coinvolge la maggior parte del nostro network nazionale di vendita al dettaglio e si distingue per la combinazione tra una meccanica semplice ed efficace e premi esclusivi, dotati di un appeal assolutamente trasversale” – dichiara Francesca Repossi, Responsabile Marketing Gruppo VéGé. “Non meno importante è il piano di comunicazione a sostegno dell’operazione, che affianca in modo originale e mirato canali off-line e online e l’interattività di Beacon per raggiungere al meglio la clientela.”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Superbrands presenta “Il libro delle grandi marche”: storie di brand che sanno essere “Super”

- # # # # # # #

Superbrands, l’iniziativa che certifica l’eccellenza dei grandi brand e offre una piattaforma di comunicazione per valorizzarne l’immagine agli occhi di stakeholders, clienti e consumatori, presenta oggi il volume “Il libro delle grandi marche” con cui celebra le storie di successo di quei brand che, sulla base delle ricerche condotte e del giudizio del Superbrands Council, hanno raggiunto valori di eccellenza nei drivers fondamentali per essere considerati “super”.
Nelle oltre 100 pagine in grande formato, impreziosite dalle immagini delle campagne di comunicazione delle “super marche”, dopo una panoramica sugli elementi fondanti del sistema Superbrands e l’approfondimento della ricerca condotta da Astarea-Demoskopea per definire quali siano i fattori vincenti dell’essere “super”, vengono presentate, attraverso brevi capitoli che passano in rassegna i mercati di riferimento, i risultati ottenuti, la storia, i prodotti, i valori e gli sviluppi più recenti di ciascuna marca, le case history dei 21 grandi brand che hanno ottenuto il certificato d’eccellenza Superbrands 2015.

“I grandi brand presenti nel libro”, spiega Sergio Tonfi, Editor & Promoter Superbrands, “con le loro storie di successo sono bussole di orientamento per le scelte dei clienti e dei consumatori e rappresentano esempi di come, continuando a credere nell’investimento di marca e ponendola al centro delle proprie strategie, si possa davvero essere “Super”.

La presentazione del volume avviene stasera all’interno dello spazio RED di Piazza Gae Aulenti a Milano: LaFeltrinelli è infatti il circuito di librerie in cui il libro sarà in vendita al pubblico, ma la sua visibilità sarà amplificata dalla presenza nelle VIP Lounge Alitalia, uno dei Superbrands 2015, e dalla possibilità di consultare la versione ebook direttamente dal sito Superbrands.
L’evento è anche l’occasione per annunciare il lancio della APP Superbrands, un’applicazione gratuita che consente di visualizzare direttamente i contenuti del libro e le storie di successo delle marche sui dispositivi mobili e tablet: in un mondo della comunicazione sempre più dominato dal digitale, la APP si propone come contenuto “virale” perché le storie delle “super marche” possano essere conosciute da tutti coloro, e sono sempre di più, che vogliono scoprire cosa c’è dietro un prodotto o una marca di successo.
Si completa così il programma 2015 che ha visto l’assegnazione del Superbrands Award of the year a Disney, dei Superbrands POP Awards a BMW (la più votata in assoluto dagli ascoltatori di Radio Italia, radio ufficiale di Superbrands) e Nutella (la marca italiana più amata dagli italiani) e del Superbrands Onlus Award a CESVI.
Il programma 2016 presenta un Superbrands Council rinnovato ed ampliato con l’obiettivo di rendere la certificazione ancor più autorevole e qualificata garantendo un punto di vista “super partes” nella valutazione dei brand eleggibili allo status di Superbrands: l’appuntamento per l’assegnazione dei prestigiosi Superbrands Awards 2016 è per il prossimo mese di giugno.
“La pubblicazione del volume Superbrands e il lancio della APP dedicata”, conclude Tonfi, “rappresentano un modo concreto per valorizzare chi ha scelto di riconoscersi nell’eccellenza della certificazione Superbrands”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

DISNEY è “Superbrands of the year”, BMW vince il “POP Award”, NUTELLA è la più amata

- # # # # # #

Superbrands, l’iniziativa che raccoglie le grandi marche per certificarne l’eccellenza e offrire un efficace elemento di valorizzazione della loro immagine sul mercato, ha celebrato questa sera nell’Auditorium di Radio Italia l’assegnazione dei prestigiosi Superbrands Awards, gli “oscar” della marca.
Il “Superbrands of the year” è andato a DISNEY che ha conquistato il riconoscimento in qualità di un Superbrands Index° più elevato e di performance di marca che hanno raggiunto valori di eccellenza in tutti i drivers fondamentali (S-factors) identificati dalla ricerca condotta congiuntamente da Astarea e Demoskopea per definire cosa sia oggi una “super” marca per la gente.
Nel ritirare il riconoscimento, Monica Astuti, Chief Marketing Officer di Disney Italia, ha commentato: “Siamo molto felici per questo premio al valore del marchio Disney: ci impegniamo ogni giorno per far vivere un tocco di magia a milioni di persone con storie e prodotti che sanno catturare le loro emozioni e renderli un pochino più felici e lo facciamo nel grande rispetto dell’insegnamento del nostro fondatore, Walt, e dei valori riconosciuti che il marchio Disney trasmette”.
Nel corso della cerimonia, sono stati consegnati anche i “Superbrands POP Awards”, i premi alle marche più amate che Superbrands ha promosso coinvolgendo direttamente gli ascoltatori di Radio Italia (votati da oltre 1600 fans): BMW è risultata la marca più votata in assoluto e NUTELLA “la marca italiana più amata dagli italiani”.
Il premio “Superbrands passion for branding”, è stato assegnato a Valerio Di Natale, Presidente South Europe di Mondelez, AD di Mondelez Italia e Vicepresidente di Centromarca, per una carriera vissuta all’insegna della passione per il branding e della valorizzazione della marca che ha sempre posto l’attenzione per le persone (collaboratori e consumatori) al centro del proprio modo di fare.
Sono 21 i prestigiosi brand che hanno acquisito lo status di Superbrands 2015: 3M, Alitalia, Aran Cucine, Avis, BMW, Brembo, Candy, CESVI, CheBanca!, Disney, Forza10, ING, LaFeltrinelli, Lamborghini, Nutella, R101, Sandoz, Simply Market, Sottilette, Vaillant e Zucchetti.
La serata è stata anche un momento di importante riflessione sulle sfide che la marca deve affrontare in un contesto economico e sociale sempre più fluido e complesso: si sono alternati sul palco interventi dei membri del Superbrands Council* (Laura Cantoni e Stefano Carlin hanno presentato le raccomandazioni emerse dalla ricerca Astarea-Demoskopea, Andrea Bielli di Sevendots ha presentato la trasformazione in atto negli individui-consumatori, Stefano Del Frate, Direttore generale Assocom, ha evidenziato la ripresa del livello degli investimenti pubblicitari e Andrea Farinet ha portato il suo contributo di valore sul tema del societing premiando CESVI come Onlus Superbrands 2015) oltre a quelli di Marco M. Lupoi, Publishing Director Panini e Responsabile Editoriale Marvel, che ha offerto uno stimolante parallelo tra i valori dei supereroi e quelli delle “super” marche (“da un grande potere derivano grandi responsabilita”), di Patrizia Musso, docente di Comunicazione in Cattolica, che ha proposto una riflessione sulla lentezza e il concetto di slow brand e di Francesco Morace, Presidente di Future Concept Lab, che ha tracciato gli scenari per una “crescita felice” e proposto la visione di una marca che deve essere capace di raccontare storie carismatiche e di lasciare tracce memorabili se vuole essere davvero “super”.
La musica italiana di Radio Italia è stata la colonna sonora della serata con la sua capacità di generare emozioni condivise e di trasmettere l’energia vitale che è segno distintivo dell’essere Superbrands.
“I Superbrands Awards premiano e certificano quei brand che continuano a dimostrare grande passione nel costruire relazioni intense e trasparenti con le persone per essere sempre in sintonia coi loro cuori e i loro sogni“ dichiara Sergio Tonfi, Editor Superbrands.
“I 21 marchi d’eccellenza che formano l’esclusivo Club dei Superbrands condividono l’impegno quotidiano per distinguersi con la loro qualità, affidabilità e rilevanza e pongono il valore di brand al centro delle proprie strategie continuando ad investire in innovazione e comunicazione per essere riconosciuti super”.

articoli correlati

MEDIA

Malika Ayane e Giovanni Caccamo doppieranno “Lava”, il nuovo cortometraggio Disney-Pixar

- # # # # # #

Il nuovo film Disney-Pixar Inside Out aprirà il Festival di Taormina il 13 giugno con una proiezione speciale per poi arrivare nelle sale a metà settembre, preceduto dall’emozionante cortometraggio Lava.  
Ispirato alla solitaria bellezza delle isole tropicali e al fascino esplosivo dei vulcani oceanici, Lava è un musical che racconta una storia d’amore che si svolge nel corso di milioni di anni. Protagonisti di questo emozionante cortometraggio sono due vulcani, Uku e Lele, che nella versione italiana avranno le straordinarie voci di Malika Ayane e Giovanni Caccamo.

Malika Ayane, artista pluripremiata e tra le più amate nel panorama italiano, presta la sua voce raffinata ed elegante al vulcano Lele. “Lava è la celebrazione del sogno romantico dove interpreto un personaggio che in qualche modo ogni donna vorrebbe essere, ovvero l’amore atteso per secoli” commenta, “e questo cortometraggio è talmente bello ed è realizzato così bene, che dopo questa esperienza potrei convincermi che i vulcani cantano davvero”.

Protagonista pluripremiato del Festival di Sanremo, dove ha vinto nella categoria Giovani, il cantautore Giovanni Caccamo commenta con entusiasmo questa nuova esperienza: “Adoro i film d’animazione Disney-Pixar, non potrei essere più felice. E poi, sono siciliano, avendo l’Etna vicino ho una certa familiarità con i vulcani!”.

Realizzato dai Pixar Animation Studios, dal regista James Ford Murphy e dal produttore Andrea Warren, Lava precederà la visione del lungometraggio d’animazione Disney•Pixar Inside Out, nelle sale dal 16 settembre 2015.

articoli correlati

NUMBER

Top Thirty Global Media Owners 2015: Google salda al primo posto, Facebook in crescita

- # # # # #

Il colosso di Mountain View si conferma la più importante concessionaria di pubblicità al mondo anche nella nuova edizione del Top Thirty Global Media Owners 2015, la classifica stilata sulle entrate media delle più grandi media company al mondo secondo le stime di ZenithOptimedia.

Google è del 136% più grande della seconda concessionaria di pubblicità al mondo (Disney), in crescita rispetto al 115% di un anno fa. Google è anche più grande della seconda e della terza classificata (Comcast) sommate fra loro.

A impattare positivamente le vendite di smartphone e tablet della Big G, estendendo de facto il suo dominio anche in mobilità – una funzione particolarmente utile per gli acquirenti che vogliono confrontare i prezzi dei prodotti in negozio – e permettendo agli utenti di consultare contenuti quando e dove è più comodo per gli utenti stessi. Questo cambiamento ha creato nuove opportunità per rivolgersi ai consumatori con annunci pubblicitari digital display, altra componente importante per il business di Google.

Del passaggio ai mobile media beneficia soprattutto Facebook, la concessionaria di pubblicità con la crescita più rapida all’interno del report di ZenithOptimedia. Le entrate media di Facebook sono cresciute del 63% nello scorso anno e l’azienda ha abbracciato attivamente la tecnologia in mobilità per incoraggiare i propri utenti a visitare spesso e regolarmente la sua piattaforma nel corso della giornata. Facebook ha inoltre riprogettato le proprie posizioni pubblicitarie così che si inseriscano senza soluzione di continuità nel flusso dei contenuti. Questo, insieme ad altri fattori, fa di Facebook la decima più grande concessionaria di pubblicità nella classifica Top Thirty di ZenithOptimedia.

La seconda concessionaria per tasso di crescita è Baidu – l’equivalente cinese di Google – che è cresciuta del 43% nell’ultimo anno. La crescita di Baidu è stata guidata dal rapido sviluppo del mercato pubblicitario cinese, come anche dai miglioramenti nella tecnologia search: ora il motore di ricerca cinese è la quattordicesima più importante concessionaria su scala globale, davanti ai rivali digitali Yahoo! (diciottesima) e Microsoft (ventunesima).

La terza azienda per crescita più sostenuta è Grupo Globo, la principale concessionaria di pubblicità in Brasile, le cui media revenue sono cresciute del 15% anno su anno. Come Baidu, Globo beneficia del suo operare in un mercato pubblicitario emergente e ad alto tasso di crescita, nonostante le ultime difficoltà economiche del Brasile sembrino poter limitare un’ulteriore rafforzamento di Globo sul breve termine.

C’è solo un’altra concessionaria nel Top Thirty Global Media Owners 2015 di ZenithOptimedia proveniente dai mercati emergenti ed è CCTV: l’azienda che gestisce la televisione di stato in Cina. CCTV pesa circa un quarto del mercato pubblicitario televisivo cinese – il terzo più grande al mondo – e, nell’ultimo decennio, è più che triplicata in dimensioni. La televisione cinese al momento sta fronteggiando una concorrenza agguerrita sui budget pubblicitari ed è osteggiata dall’online video e dai digital media in generale: è verosimile che CCTV avrà difficoltà nell’aumentare le entrate a partire dal proprio core business.

Nella classifica ben cinque concessionarie sono “pure digital” – Google, Facebook, Baidu, Yahoo! e Microsoft. Queste aziende hanno generato complessivamente 71 miliardi di dollari USA in media revenue, numero che rappresenta il 68% di tutti gli investimenti pubblicitari digitali al mondo, in crescita rispetto al 67% dall’ultima edizione del report. Il potere del mercato pubblicitario digitale, dunque, è concentrato nelle mani di poche grandi piattaforme e ci si aspetta che si concentrerà ulteriormente.

“La rapida crescita dei mezzi digitali e dei mercati pubblicitari emergenti ha rafforzato la posizione di concessionarie come Google, Facebook, Baudi e Globo, a discapito di concessionarie tradizionali nei mercati maturi” ha dichiarato Jonathan Barnard, Head of Forecasting di ZenithOptimedia. “Ad oggi, le principali concessionarie di pubblicità digitali hanno una presa salda sul proprio mercato, ma sono sotto la costante minaccia di perdere la propria posizione a vantaggio di chi saprà rivoluzionare le regole del mercato grazie all’innovazione. Mentre alcune concessionarie nei mercati emergenti stanno affrontando diversi ostacoli nell’allargare il proprio giro d’affari sul breve termine, ci aspettiamo che altre concessionarie proprio dei mercati emergenti entreranno nella top 30 nel corso dei prossimi anni.”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

9 stilisti internazionali reinterpretano la scarpetta di Cenerentola

- # # # # # #

Il 12 marzo uscirà al cinema il film Cenerentola interpretato da Lily James, con la partecipazione straordinaria di Cate Blanchett nel ruolo di matrigna.

Per celebrarne l’uscita, Disney Consumer Products ha collaborato con gli stilisti di nove famosi brand internazionali di scarpe per realizzare una collezione da fiaba ispirata alla scarpetta di cristallo di Cenerentola. Gli stilisti coinvolti sono Paul Andrew, Alexandre Birman, Rene Caovilla, Jimmy Choo, Salvatore Ferragamo, Nicholas Kirkwood, Charlotte Olympia, Jerome C. Rousseau, Stuart Weitzman.

“La scarpetta di cristallo di Cenerentola è diventata un magico simbolo di trasformazione, ha dichiarato Daniel Frigo, Presidente e Amministratore Delegato The Walt Disney Company Italia. “L’occhio attento di questi famosi stilisti ha catturato e racchiuso in queste scarpe tutta l’eleganza e la grazia di Cenerentola e questo rende la collezione davvero a misura di principessa”.

Swarovski che, sotto la direzione della costumista vincitrice dell’Oscar/Academy Award – Sandy Powell – ha realizzato l’iconica scarpetta di cristallo utilizzata nel film, ha fornito anche tutti i cristalli utilizzati nei nove modelli. Excelsior Milano, il luxury department store situato in Galleria del Corso, sarà il primo a ospitare la collezione. L’installazione, realizzata dalla celebre visual designer JoAnn Tan, sarà esposta al terzo piano Antonia Donna dal 17 febbraio al 3 marzo 2015.

Mentre per il film bisognerà attendere il 12 marzo, la collezione di scarpe da fiaba sarà visibile già dal 13 febbraio, nel corso del Festival Internazionale del Cinema di Berlino.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

The Walt Disney Company Italia presenta “Cenerentola per un giorno”

- # # # #

Cenerentola” è l’attesissimo film Disney che uscirà al cinema nel marzo 2015 con Lily James nei panni di Cenerentola e Cate Blanchett nel ruolo della perfida matrigna. Una pellicola che riporta sugli schermi cinematografici una delle Principesse Disney che da sempre fa sognare le donne di ogni età in tutto il mondo. Oggi, con il concorso “Cenerentola per un giorno” Disney realizzerà finalmente il sogno di una di loro.

Dal 29 dicembre 2014 al 12 gennaio 2015 tutte le ragazze italiane tra i 16 e i 21 anni potranno accedere al sito www.cenerentolaperungiorno.it per cercare di aggiudicarsi la partecipazione al Ballo Viennese delle Debuttanti di Milano, organizzato dall’Austria Italia Club, che si terrà il 24 gennaio 2015 alla Società del Giardino. Per la vincitrice ci sarà anche una fata madrina d’eccezione: Carla Gozzi. La celebre Style Coach trasformerà la fortunata ragazza in una vera principessa grazie a un magico makeover: trucco e acconciatura sofisticati, ma soprattutto un meraviglioso abito e un paio di scarpette da moderna Cenerentola. A farle da Principe sarà uno degli allievi della Scuola Militare Teulié che danzerà con lei in questa magica notte per la quale il giorno prima dell’evento, la vincitrice avrà a disposizione anche un maestro di ballo per una lezione privata.

Partecipare al concorso è molto semplice: dopo essersi registrate sul sito le ragazze dovranno caricare due fotografie (una a figura intera e una a mezzo busto) in cui esprimono la loro interpretazione di una serata da favola composta da look, trucco, abito e accessori. Un vero e proprio racconto fotografico di come vivrebbero una notte da Cenerentola invitata al ballo. Il 13 gennaio, una giuria di qualità decreterà la vincitrice destinata a vivere il sogno di sentirsi “Cenerentola per un giorno”.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Disney Italia e MediCinema Italia Onlus insieme per portare la magia del cinema in ospedale

- # # # #

In occasione del nuovo film Disney Big Hero 6 , una storia di amicizia, generosità e buoni sentimenti, Disney Italia scende in campo con MediCinema Italia Onlus.
 
Disney Italia è stata infatti tra i primi in Italia a supportare MediCinema, l’organizzazione no profit che porta il cinema e la cultura negli ospedali a scopo terapeutico, e ha contribuito a far conoscere l’associazione e le sue attività nel nostro Paese attraverso numerosi eventi di comunicazione legati al lancio dei propri film.
 
Con il Natale alle porte, l’uscita dell’attesissimo film Disney Big Hero 6 segna una nuova e importante tappa di questa collaborazione verso la realizzazione di un grande sogno: portare la magia del cinema e quindi la terapia del sollievo in ospedale, creando vere e proprie sale cinematografiche per accogliere e sostenere i malati ed i loro familiari con questa terapia innovativa.
Sarà presso il Policlinico Agostino Gemelli di Roma che verrà realizzata la prima sala cinema digitale all’interno di un ospedale nello spazio messo a disposizione dall’Università Cattolica del Sacro Cuore. La sala sarà fruibile dai pazienti dei vari reparti, avrà una capienza di 130 posti e potrà ospitare degenti in carrozzina o allettati.
Daniel Frigo, presidente e amministratore delegato The Walt Disney Company Italia ha dichiarato: “Disney Italia crede nel valore di essere parte delle comunità locali attraverso la sensibilizzazione e il coinvolgimento della comunità stessa. Ci concentriamo sul portare speranza, felicità e un po’ di magia Disney ai bambini e alle famiglie in difficoltà e promuovere la creatività al fine di ispirare i bambini a costruire un futuro migliore: la collaborazione con MediCinema punta proprio a questo”.
 
La première del film Disney di Natale sarà l’occasione propizia per lanciare un’asta benefica online su piattaforma CharityStars che, grazie al contributo di numerose personalità del mondo dello spettacolo, della musica e dello sport, metterà in palio oggetti e situazioni esclusive il cui ricavato andrà a sostenere il progetto.

articoli correlati

AZIENDE

Disney firma la nuova esclusiva linea di giochi di Friskies dedicata ai cani

- # # # # # #

Friskies e Disney insieme per lanciare la nuova esclusiva linea di giochi per cani: gli indimenticabili personaggi delle celebri storie che hanno accompagnato l’infanzia di tanti bambini diventano così protagonisti anche dei momenti di gioco degli amici a quattro zampe.
Friskies invita tutte le famiglie con i loro bambini nei punti vendita a scoprire che tipo di relazione giocosa hanno con il cucciolo di famiglia: scatenati, esploratori, cuccioli o giocherelloni? Un divertente quiz svelerà cosa li accomuna ai celebri personaggi dei cartoon Disney attraverso i quattro profili di Pluto, Simba, Bambi e Pumba.
Friskies ha infatti a cuore il benessere degli animali domestici, ma sa anche quanto sia importante pe tutta la famiglia costruire una relazione corretta con loro. Prendersi cura degli amici a quattro zampe non vuol dire solo nutrirli in modo adeguato ma anche prestare loro attenzioni quotidiane, a partire dai giochi. Dall’impegno per il miglioramento e l’evoluzione dei propri prodotti, nasce così la nuova gamma di giochi Friskies Disney: realizzati in gomma, sono ideali per stimolare la loro attività fisica e stuzzicare i loro riflessi.

articoli correlati

MEDIA

RCS sceglie le cartoline di Postcardcult per promuovere la nuova raccolta di fumetti Disney

- # # # # #

Alcune delle pagine più belle, emozionanti e divertenti del fumetto Disney sono per la prima volta raccolte in volumi da 360 pagine con protagonisti Paperino, Topolino, Paperone e tanti altri eroi Disney. Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport presentano l’opera integrale di Romano Scarpa, un Maestro riconosciuto a livello mondiale e un simbolo del magico spirito della Disney, con storie restaurate per l’occasione e alcuni inediti assoluti. In ogni uscita un ricco approfondimento redazionale, con storyboard, schizzi e tanto altro.

A partire dal 20 gennaio è in distribuzione il 1° dei 48 volumi che raccolgono lo storico lavoro del maestro veneziano, l’autore più ristampato negli Stati Uniti. A sostegno della campagna di comunicazione, RCS ha utilizzato anche le cartoline Postcardcult distribuite nel nuovissimo circuito milanese: 8 soggetti (stampati in 80.000 pezzi) che compongono una big-card di 30×40 cm di grande impatto anche per la scelta delle location di riferimento, visto che tra le altre il circuito Postcardcult può vantare tutte le Fumetterie milanesi, in una delle città più importanti al mondo nel settore.

articoli correlati

MEDIA

Siamo tutti pasticcioni: i grandi chef incontrano i personaggi disneyani

- # # # # # #

Iginio Massari incontra Paperon de Paperoni, Ernst Knam fa innamorare Paperina, Salvatore De Riso trascorre una giornata in spiaggia con Gastone Paperone, Gino Fabbri prepara l’albero di Natale aiutato da Paperoga. Sono solo alcune delle vicende che animeranno il primo libro di ricette dolci “a portata di bimbo” nato in casa Italian Gourmet su licenza di The Walt Disney Company Italia.

Un volume di pasticceria firmato da dieci tra i più famosi pasticceri d’Italia appartenenti ad Ampi (Accademia Maestri Pasticceri italiani) in uscita nelle librerie italiane a novembre 2013. Un viaggio fantastico tra foto che – attraverso step fotografici e consigli didascalici – consentirà ai baby chef di realizzare meravigliosi dolci insieme ai genitori.

“Siamo tutti pasticcioni” (questo il titolo dell’opera) nasce grazie alla volontà di Italian Gourmet – brand editoriale di DB Information che ha fatto dell’eccellenza di contenuti, immagini e protagonisti, la propria filosofia operativa – che ha ottenuto da The Walt Disney Company Italia, da sempre interlocutore anche dei bimbi più piccoli, la possibilità di utilizzare in licenza i propri personaggi. Qualità nel fare cultura enogastronomica e qualità nella comunicazione ai ragazzi, dunque, si incontrano per dare vita a un progetto unico.

Dieci occasioni di festa e incontro (dal compleanno alla merenda a scuola, dal Natale ad Halloween) diventano altrettanti pretesti per fare preparare ai bambini dolci con il supporto e le indicazioni dei Maestri Pasticceri e con la co-partecipazione dei personaggi di Paperopoli.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Arriva Disneystore.it, l’e-commerce di Topolino per entrare nella magia Disney

- # # # #

Viene lanciato oggi il sito di e-commerce www.disneystore.it per acquistare direttamente da casa più di 1.500 prodotti esclusivi, tra giocattoli, peluche, abbigliamento, accessori per la casa, libri, videogiochi e film in versione DVD e Blu-Ray del mondo Disney.

 

Gli utenti che visiteranno il sito disneystore.it avranno accesso 24 ore su 24 ad una vastissima gamma di prodotti, 9 su 10 dei quali in vendita esclusiva Disney Store. Ad essi si aggiunge l’opportunità di personalizzare i prodotti con il proprio nome o con un messaggio personale, per rendere ogni regalo unico e speciale. Alcuni prodotti sono disponibili esclusivamente online.
“E’ una gioia sapere che grazie al nuovo sito disneystore.it avremo modo di raggiungere ancora più fan, portando la creatività e la magia Disney nelle case di molti più italiani – ha affermato Daniel Frigo, Amministratore Delegato e Presidente, The Walt Disney Company Italia. – Questo importante lancio ci consente infatti di rafforzare ulteriormente il rapporto con i consumatori e rispondere sempre meglio e in maniera innovativa alle loro aspettative.”

 

 

“Inoltre – ha aggiunto Gian Paolo Scrivano, Country Director, Disney Store Italia – l’avvicinarsi del Natale sarà l’occasione per far scoprire ai nostri ospiti la grande offerta di proposte esclusive disneystore.it, regali per qualsiasi occasione o ricorrenza che non si possono trovare da nessun’altra parte in Italia, consegnati direttamente a casa!”.

 

articoli correlati