NUMBER

“La dieta mediatica dei food lovers”: Discovery Italia e Squadrati svelano la ricerca sugli appassionati del food

- # # #

dieta mediatica food lovers

Uomini e donne sempre più interessati al tema food: appassionati di cucina, desiderosi di approfondire, attenti alle tendenze e amanti della spettacolarizzazione. È questa l’immagine che emerge dalla ricerca “La dieta mediatica dei food lovers”, condotta dal Dipartimento Insight & Research di Discovery Italia, diretto da Cristina Cattaneo, in collaborazione con Squadrati, team di ricercatori di mercato specializzati in analisi semiotiche, che mette in luce i comportamenti mediali degli amanti del genere food.

Dopo una iniziale esplorazione sulle tendenze legate al cibo, la ricerca, attraverso una prima fase di interviste qualitative in profondità a esperti foodies e la successiva analisi desk, ha portato alla creazione di un quadrato semiotico con l’obiettivo finale di profilare i food lovers in relazione alla loro dieta mediale. Interessante e per molti versi inedita la fotografia che emerge dalla ricerca che, nello specifico, ha identificato 4 diversi profili di food lovers che approcciano il tema con stili molto differenti.

 

• I cucinieri.

Appassionati di cucina e amici dei fornelli, questi vanno a caccia di ricette, nuove o tradizionali, da tradurre in piatti da portare a tavola. Per loro il cibo è cucina e per questo non amano la spettacolarizzazione e le filosofie del cibo.
Dieta mediatica
– Siti e blog di ricette
– Programmi tv di ricette
– Libri e riviste di ricette

dieta mediatica food lovers

 

• Gli antropologi.

Curiosi e intellettuali del cibo e dell’alimentazione, gli antropologi sono sempre alla ricerca di approfondimenti. Per loro il cibo è cultura: identità, storia, territorio, etica.
Dieta mediatica:
– Reportage su cibo e alimentazione (su magazine cartacei e online)
– Documentari e podcast sul cibo
– Riviste di approfondimento

dieta mediatica food lovers

 

• I cool hunter.

Curiosi e sperimentatori, i cool hunter sono sempre a caccia di nuove tendenze. Per loro il cibo è status, e conoscere nuovi ristoranti, chef e piatti alla moda è la moneta che misura la loro ricchezza; sono sempre alla ricerca di nuovi locali da provare.
Dieta mediatica:
– Documentari su chef e ristoranti
– Guide istituzionali
– Liste e recensioni dei migliori ristoranti

dieta mediatica food lovers

 

•  Gli spettatori.

Amici del divano più che dei fornelli, gli spettatori del cibo vedono nel food evasione e intrattenimento. Per questo amano la spettacolarizzazione che ritrovano in alcune trasmissioni televisive e in alcuni siti web.
Dieta mediatica:
– Cooking e talent show
– Storie di Chef
– Recensioni visive

dieta mediatica food lovers

articoli correlati

BRAND STRATEGY

We Are Social al fianco di Discovery Italia per Camionisti in trattoria in onda su DMAX

- # # # # # #

We Are Social

I camionisti grazie al loro lavoro conoscono bene due cose: le strade e i posti dove fermarsi a mangiare. Questo li rende i compagni di viaggio ideali. We Are Social e Discovery Italia hanno collaborato per il lancio dell’inedito format televisivo di DMAX Italia (Canale 52) Camionisti in trattoria, che racconta proprio il connubio tra questi due mondi, uno di strada e uno gastronomico. In via del tutto eccezionale, un vero camionista ha messo a disposizione su BlaBlaCar un posto a bordo del suo mezzo per offrire a un fortunato viaggiatore un passaggio e un pranzo nel suo posto preferito.

Il viaggio si è svolto nella tratta Milano-Verona per scoprire come vivono e soprattutto cosa mangiano i trucker. Beppe, camionista piemontese con la passione per la musica metal, ha invitato le persone a proporsi come passeggeri recandosi direttamente sulla piattaforma BlaBlacar, che per l’occasione ha reso disponibile questa speciale estensione del suo servizio. Tra tutti i candidati è stato Cristofer, barista bolognese che non era mai salito su un camion, il passeggero che ha superato l’accurata selezione. A bordo del Poldone, i due compagni di viaggio hanno percorso un tratto della A35 e hanno sostato per il pranzo in una vera trattoria da camionisti (la trattoria Due Colonne di Antegnate, Bergamo).

 

 

Un progetto di contenuti live sui canali social dei due brand ha raccontato la loro giornata, per far apprezzare anche a distanza la prelibatezza delle pietanze e confermare il luogo comune secondo cui se si seguono i camionisti si mangia bene e a poco prezzo.

“Sono molto felice di questo progetto perché è la dimostrazione che un modello di lavoro in totale partnership tra un hub creativo interno e un’agenzia può produrre ottimi risultati. L’unione fra le nostre competenze è totalmente complementare e questo crea un modello più efficiente e veloce, dove la centralità dell’idea non può che essere esaltata”, commenta Nicola Lampugnani, Brand & Creative Senior Director Discovery Italia.

articoli correlati

AZIENDE

Smartclip e Discovery Italia: partnership per la distribuzione di campagne Addressable TV

- # # #

smartclip, discovery, addressable

Smartclip, la piattaforma internazionale specializzata in addressable TV e proprietaria della SSP Video Multipiattaforma “SmartX Platform“, annuncia la partnership con Discovery Italia, leader nell’intrattenimento di qualità, per la distribuzione di campagne Addressable TV su 5 canali del gruppo: Nove, Real Time, DMAX, Giallo e Motor Trend.

La collaborazione vede le due società unite per offrire ai brand la possibilità di raggiungere la propria audience in maniera mirata e targettizzata grazie alle caratteristiche distributive tipiche dell’addressable TV che unisce il potenziale della tv lineare con le possibilità di targeting mirato del mondo digitale facendo leva su tutti i vantaggi offerti dal digital.

L’addressable TV, infatti, permette di mostrare pubblicità gestita tramite un Ad Server durante la fruizione di un contenuto tradizionale su un canale del Digitale Terrestre, beneficiando di delivery 1 to 1, gestione dei limiti di frequenza, targettizzazione geografica, per interesse, per contenuti. Il protocollo a supporto dell’addressable TV più diffuso è l’HbbTV (Hybrid broadcast broadband TV) – in Italia presente da giugno 2017 e su cui Smartclip Italia è attiva da settembre – che permette di portare le tecnologie tipiche del mondo digital sulla programmazione lineare.

Con questa nuova partnership, oltre ad ampliare il network di editori che stanno man mano adottando questa tecnologia, smartclip conferma quindi il focus della società sull’addressable TV in seguito al lancio nel mercato italiano – dopo Germania, Austria e Francia – della piattaforma proprietaria dedicata.

“L’addressable TV rappresenta un enorme cambiamento nella pianificazione delle campagne televisive. Grazie a questa modalità, che permette di mostrare annunci specifici, diversi da utente a utente e in tempo reale all’interno delle programmazioni televisive lineari, i brand hanno la possibilità di raggiungere la propria target audience in maniera mirata e precisa”, dichiara Luca Di Cesare, Managing Director Italia di smartclip. “Per Smartclip l’addressable TV è un asset importante sul quale puntiamo e su cui abbiamo iniziato a focalizzarci già da qualche anno, abbiamo dovuto attendere un po’ prima che fossero disponibili in Italia le TV con la tecnologia necessaria, ma il riscontro che stiamo ricevendo da parte dei clienti dimostra che stiamo percorrendo la giusta direzione, e la partnership con Discovery rappresenta un’ulteriore conferma”.

“Discovery Media è da sempre attenta all’innovazione e lo è ancor di più quando si tratta di valorizzare gli investimenti dei propri clienti, intercettando specifici target attraverso ogni modalità all’avanguardia”, sottolinea Alessandro Renzi, Ad Sales Marketing Development Director Discovery Media. “La partnership con Smartclip va esattamente in questa direzione e ci consentirà di raggiungere maggiore efficienza nello sviluppo di piani di comunicazione per i brand. Insieme a Smartclip ci posizioneremo tra i player più sensibili e attenti in tema di adressable TV, una realtà che sta diventando sempre più rilevante e che rappresenterà il futuro con cui tutti i broadcaster saranno presto chiamati a misurarsi”.

articoli correlati

AZIENDE

B Heroes, al via il programma TV e la campagna di comunicazione digitale firmata YAM112003

- # # # # #

B Heroes

Stanno lavorando da oltre un mese insieme ai migliori imprenditori di nuova generazione e ai manager delle aziende più innovative in Italia le 32 startup protagoniste delle prime due puntate di B Heroes, in onda sul canale NOVE di Discovery Italia il 9 e 16 marzo alle ore 23.00, prodotto da YAM112003.

Aziende attive da poco sul mercato, selezionate per far parte del programma B Heroes, il progetto promosso dal presidente della lm foundation, Fabio Cannavale – imprenditore nel mondo dell’innovazione e CEO di lastminute.com Group – con Intesa Sanpaolo per sostenere le migliori startup italiane favorendone la crescita e lo sviluppo.

Le 32 startup, suddivise in 4 categorie – Consumer Product , Business Innovation, Lifestyle, Sharing & Social guidate da 4 Supercoach: Ugo Parodi Giusino (Mosaicoon), Luca Ferrari (Bending Spoon), Gian Luca Comandini (You&Web), Davide Dattoli (Talent Garden) – hanno risposto alle domande e hanno dovuto sostenere la validità dei loro progetti imprenditoriali di fronte a un panel di imprenditori e manager di grande valore tra i quali Stefano Barrese, Responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo; Silvia Candiani, AD di Microsoft Italia; Fabio Cannavale, Founder e CEO di lastminute.com Group; Laurent Foata, Managing Director Ardian Growth.

“In queste prime settimane siamo entrati nel merito di ciascuna idea badando soprattutto alla qualità degli imprenditori e alla loro capacità di rispondere agli stimoli e di sfruttare le opportunità. Con la messa in onda del programma vogliamo portare a conoscenza di un pubblico più ampio quali sono i passaggi, le difficoltà e le sfide di essere imprenditori. In Italia, è particolarmente importante valorizzare la capacità di cogliere gli insegnamenti e le opportunità create dagli errori di percorso: un requisito essenziale per chiunque voglia fare innovazione”, afferma Fabio Cannavale.

“Sbagliando si impara, a volte scoprendo qualcosa di inatteso e importante”, dichiara Stefano Barrese. “Cerchiamo nelle startup questo spirito pionieristico e di avanguardia, per condividere un percorso di scoperta e sviluppo e per incoraggiare gli imprenditori a non fermarsi se credono nella propria idea. L’impresa è per natura faticosa e sfidante, l’imprenditore è chi ci mette il coraggio e la fiducia e Intesa Sanpaolo vuole essere il partner fidato per supportare le startup, l’innovazione e la crescita del Paese”.

Intesa Sanpaolo, main partner dell’operazione,  sostiene attivamente la realizzazione di questo progetto coinvolgendo territori, imprenditori e il proprio Innovation Center, da sempre impegnato in programmi di accelerazione per startup e di open innovation.

Nella prima puntata saranno protagoniste le categorie Consumer Product e Business Innovation. La prima vede protagonisti giovani imprenditori, uomini e donne con idee destinate a influire sui nostri consumi, come poter far lavare la macchina sotto casa, vendere o comprare un appartamento senza l’intermediazione delle agenzie immobiliari, ma anche imparare rapidamente a studiare la chitarra o comprare un’auto usata sul web. La categoria Business Innovation è invece dedicata alle startup che rivolgono i propri prodotti e servizi ad altre aziende, ad esempio per applicare nuovi modelli di business, agli allevamenti, al settore dell’aviazione business, alla gestione delle spesa fiscali e al risparmio personale.

Al termine della puntata del 9 marzo e del 16 marzo si conosceranno le prime 12 startup che accederanno alla fase successiva in onda a maggio sempre sul NOVE e che si avvicineranno alla possibilità di ricevere un investimento di 800.000 euro.

Al tema dell’errore il 14 marzo a Milano, B Heroes dedica un evento aperto al pubblico: “B Heroes – Talks Imparare dagli errori: il percorso dell’innovazione. Innovatori di successo raccontano i loro fallimenti”. L’appuntamento vede coinvolti 15 tra imprenditori, manager e professionisti di diversi ambiti e attività che racconteranno, in prima persona, i propri errori, le riflessioni e le opportunità generate dagli stessi. L’appuntamento è presso Cariplo Factory/BASE, in Via Bergognone 34 dalle 15.30 alle 19.30.

Il percorso di B Heroes è inoltre raccontato attraverso un ampio piano di comunicazione digitale curato da YAM112003, attraverso il sito www.bheroes.it e i canali social dedicati (Facebook, Instagram, Twitter, YouTube e LinkedIn).

B Heroes è sostenuto da ulteriori partner tra le migliori aziende legate al business innovativo Amazon Web Service, BIP – Business Integration Partners, BonelliErede, Contactlab, Endevor Italia, Facebook, Google, House264, Mamacrowd, Microsoft, Sketchin, Seri Jakala, Vidiemme, che hanno messo a disposizione delle startup selezionate pacchetti di servizi per sviluppare sia il business che le proprie competenze.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Discovery Italia lancia Realtime.it con 15 serie originali per oltre 100 episodi al lancio

- # # #

REAL TIME

Su RealTime.it, la nuova piattaforma digitale, le donne (e non solo) troveranno contenuti esclusivi, serie originali, news e articoli sempre e ovunque, perché Real Time è All The Time.

Discovery Italia continua così la sua espansione editoriale attraverso una nuova property digitale che combina tv, mobile e social, con storie originali e adatte a ogni device.
Oltre agli articoli di approfondimento e ai tutorial spicca una ricca proposta di serie inedite per raccontare tutte le sfumature del reale: 15 serie originali per oltre 100 episodi al lancio, un nuovo contenuto video al giorno tutto l’anno. Il sito può contare già su 3 milioni di follower che seguono il brand sui social.

Con Realtime.it viene inaugurato all’interno di Discovery Italia un digital studio, una struttura che si occuperà dell’ideazione e della realizzazione di contenuti pensati per il sito e il suo pubblico.

Tra i nuovi titoli: Thank God it’s Giulia (l’inglese come non l’avete mai visto, un dizionario slang by Giulia Valentina), Dialetti for dummies (un tutorial tutto da ridere per conoscere le parole più divertenti, bizzarre e spesso intraducibili dei dialetti italiani, raccontate direttamente da chi li parla), Real Parents (il dietro le quinte del mestiere più bello e difficile del mondo), Amore in rete e altre catastrofi (un’esplorazione senza filtri dei picchi e degli abissi dell’amore online, attraverso le testimonianze di chi lo cerca), una serie di short documentary che raccontano lo sport al femminile con alcune delle sue protagoniste e un progetto speciale con Sciuragram (direttamente dal fenomeno Instagram, una serie dedicata alle donne over).

E poi ci sono le estensioni dei programmi televisivi più amati e seguiti dai veri realtimers: Take me Out Girls (le ragazze del programma di Gabriele Corsi diventano protagoniste e raccontano la loro sul dating), Amici, Diario di un Wedding Planner, Baking Time con Damiano (le ricette di un pastry chef d’eccezione, Damiano Carrara) e Love Dilemma (dedicato all’amore dei più giovani).

Saranno trattate tutte le tematiche, nessuna esclusa: lifestyle, food, bellezza, cultura, società, sport attraverso curiosità, consigli e approfondimenti.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Discovery Media e Save The Children insieme per il “Christmas Jumper Day 2017”

- # #

DISCOVERY

Discovery Italia è media partner del “CHRISTMAS JUMPER DAY”, la grande mobilitazione natalizia aperta a tutti promossa da Save the Children che si terrà il prossimo 15 dicembre. Per sostenere l’iniziativa, Discovery Media, ha ideato un progetto di comunicazione che ha dato vita alla produzione di una puntata speciale di BOOM! con Max Giusti: infatti il 3 dicembre, eccezionalmente di domenica, andrà in onda “BOOM! CELEBRITY” alle ore 20:00 su NOVE (tasto 9 del telecomando). Un appuntamento con lo show interamente dedicato a Save the Children, a scopo benefico, prodotto da Endemol Shine Italy per Discovery Italia.

Il progetto, ideato e coordinato da Veronica Basile, Manager della divisione Brand Solutions di Discovery Media guidata da Francesca Sorge, è stato scelto da Save the Children per l’innovazione e l’originalità della proposta di utilizzare il linguaggio dell’intrattenimento come leva per comunicare i valori dell’Organizzazione e avvicinare il pubblico alla propria causa.

Per questa puntata speciale, lo studio di BOOM!, interamente brandizzato Save the Children, vedrà due squadre composte da vip darsi battaglia con l’intento di raccogliere fondi da donare in beneficenza. Il meccanismo di gioco non cambierà, ma il jackpot finale, offerto da OVS e dai suoi clienti, verrà interamente devoluto per supportare i progetti italiani e internazionali di Save the Children. Non mancheranno anche gli inviti a donare da parte di Max Giusti e domande a tema nel corso di BOOM! CELEBRITY. L’appuntamento verrà promosso attraverso un promo realizzato ad hoc e durante la puntata verranno donati alcuni break pubblicitari a Save the Children e ai suoi partner del Christmas Jumper Day.

Inoltre, in occasione del “CHRISTMAS JUMPER DAY” le due squadre indosseranno dei maglioni natalizi per regalare un sorriso a tanti bambini e sensibilizzare i telespettatori a donare per una giusta causa. La squadra delle Ladies sarà composta da Roberta Capua, Carla Gozzi, Syria e la calciatrice Regina Baresi. La squadra dei Gentlemen sarà formata da Enzo Miccio, Giorgio Rocca, Mario Lavezzi e il tuffatore Alessandro De Rose.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Real Time contro la violenza sulle donne. On air testimonianze di uomini e donne

- # # #

violenza sulle donne

Il 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, Real Time trasmetterà al posto di promo e spot 21 testimonianze di uomini e donne contro ogni forma di violenza. Molti brand, fra cui AIA, OPEL, VODAFONE, FATER, YAKULT, FASTWEB, TIM, COREPLA, HIPP, MERCEDES e GOLIA, si sono uniti a Real Time aderendo alla campagna a sostegno di tutte le donne, donando alcuni spazi pubblicitari della giornata.

L’iniziativa di Discovery Italia è realizzata dal dipartimento Brand & Creative del network, diretto da Nicola Lampugnani, in collaborazione con SAPIENS, il social magazine di LUZ. La giornata culminerà con la messa in onda alle 21:10 del docufilm esclusivo “SARA” dedicato alla storia di Sara Di Pietrantonio, la 22enne romana tragicamente uccisa per mano del suo ex fidanzato il 29 maggio 2016.

Le 21 testimonianze di persone comuni che raccontano il proprio punto di vista sulle molteplici sfaccettature della violenza, si legano alla campagna #NonSolo25, ideata dalla onlus Fare x Bene che invita a tenere sempre alta l’attenzione sul tema. I filmati, da 15, 30 e 60 secondi, andranno in onda in tutti i break della giornata sostituendosi ai promo di canale e saranno disponibili anche su Dplay e su realtime.it, che dedicherà una speciale copertura editoriale alla tematica. Anche le pagine social di Real Time amplificheranno il messaggio della campagna condividendo le clip tramite Facebook Live e post dedicati.

La prima serata del 25 novembre di Real Time sarà, infine, dedicata alla messa in onda, senza interruzioni pubblicitarie, del docufilm evento dedicato a Sara Di Pietrantonio e alla sua tragica morte: “SARA”, prodotto da darallouche film.

“SARA” apre nuovi squarci di verità sulla vicenda di cronaca giudiziaria che ha portato alla condanna di primo grado all’ergastolo di Vincenzo Paduano. A ricostruire la vicenda oltre alla madre di Sara, Concetta Raccuia, una serie di interviste inedite alle amiche intime della vittima e al fidanzato, Alessandro Giorgi, ultimo ad aver visto la ragazza prima dell’incontro fatale col suo assassino. Il docufilm ricostruisce i fatti, individua le motivazioni senza cedimenti scandalistici e cerca di descrivere e individuare le cause di questa epidemia di violenza sulle donne.

articoli correlati

AZIENDE

Nasce B Heroes il progetto realizzato da Fabio Cannavale con Intesa Sanpaolo e Discovery

- # # # # #

B Heroes

B Heroes, il progetto promosso da lm foundation, nasce da un’idea di Fabio Cannavale (imprenditore nel mondo dell’innovazione e CEO di lastminute.com Group) ed è realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo e Discovery Italia.
Il progetto vuole favorire la crescita del tessuto imprenditoriale italiano, sostenendo aziende innovative nelle prime fasi di sviluppo e promuovendo una cultura d’impresa attenta alla sostenibilità ed all’impatto sociale.

B Heroes vuole inoltre, fare education sul tema, coinvolgendo un pubblico più ampio, anche grazie all’utilizzo dello strumento televisivo.
L’idea nasce dalla constatazione di quanto in Italia sia difficile il riconoscimento delle nuove imprese.
B Heroes pone al centro il tema della formazione dei nuovi imprenditori che si realizza per la prima volta attraverso un confronto diretto tra imprenditori nuovi e tradizionali, che potranno essere stimolati da idee e approcci innovativi.

“Voglio condividere l’esperienza della mia generazione di imprenditori, che ha imparato a innovare studiando e vivendo all’estero. La differenza tra la situazione italiana e quella di altri paesi non è nel numero di imprese che nascono, ma nella capacità del mondo imprenditoriale di collaborare e fare sistema, delle imprese tradizionali di investire in start up per innovarsi. Oggi chi vuol fare l’imprenditore in Italia rischia di essere un eroe solitario, per questo vogliamo creare un ambiente collaborativo in cui le idee e i talenti di ciascuno possano svilupparsi per il bene di tutti”, ha affermato Fabio Cannavale.

Ulteriori temi chiave promossi da B Heroes sono l’impatto sociale e la sostenibilità ambientale, requisiti oggi irrinunciabili per ogni tipo d’impresa e dei quali si terrà conto nelle fasi di selezione.
Durante il percorso le start-up avranno la possibilità di accedere a dei Boost Camp esclusivi dove si confronteranno tra loro e potranno usufruire di mentor d’eccezione in una dinamica peer to peer. I Boost Camp sono la maggiore innovazione di B Heroes, un’opportunità unica per i nuovi imprenditori per presentarsi ad aziende già consolidate e di successo ed avere suggerimenti e consigli preziosi per far crescere il proprio business. Per le aziende già affermate, sarà invece un modo per entrare in contatto con le novità più interessanti del panorama delle start-up italiane.

Intesa Sanpaolo sostiene attivamente il progetto permettendone la realizzazione e coinvolgendo i territori e gli imprenditori. La scelta finale della migliore start up avverrà inoltre nell’ambito di un evento promosso proprio da Intesa Sanpaolo, al quale prenderanno parte le imprese italiane più dinamiche e innovative.

Discovery Italia garantirà la copertura televisiva dell’iniziativa con la realizzazione di 5 puntate in onda su NOVE (tasto 9 del telecomando). Il progetto vedrà anche il supporto di Endeavor Italia, parte di Endeavor Global, associazione no-profit che aiuta gli ecosistemi imprenditoriali a maturare e migliorare.
È possibile partecipare alla selezione compilando il form sul sito.

articoli correlati

MEDIA

Discovery Italia debutta sulle Smart TV, accordo con Samsung per il servizio OTT Dplay

- # # # #

Dplay, accordo Discovery e Samsung

Dplay continua ad evolvere e da oggi arriva direttamente sullo schermo TV di casa: grazie alla collaborazione con Samsung, il servizio OTT gratuito di Discovery Italia sbarca sui TV Tizen di Samsung (modelli 2017 e 2016). Un accordo che permetterà di allargare ulteriormente la platea di consumatori di Dplay che, già dal giugno 2015, possono vedere tutti i principali programmi del portfolio free to air di Discovery in mobilità, su tablet e smartphone.

Nei primi nove mesi dell’anno il servizio ha registrato ottime performance con un trend di crescita costante: +53% di utenti unici (registrando una media di 2 milioni di utenti unici al mese) e +30% di videoviews rispetto al 2016 e ha segnato il suo record di sempre nel weekend del 30 settembre – 1 ottobre, toccando la quota di 100.000 ore di tempo speso dagli utenti sulla piattaforma in un solo weekend. Dplay che ha recentemente introdotto funzionalità aggiuntive e personalizzate tramite la registrazione a MyDplay, sarà ora disponibile sui Connected TV, diversificando e ampliando così la propria distribuzione, per raggiungere anche i telespettatori più esigenti che ricercano un’esperienza di visione ancora più coinvolgente. Grazie alla nuova app, sviluppata in collaborazione con Vetrya, gli utenti potranno accedere a tutti i contenuti Dplay disponibili sul web attraverso un’interfaccia semplice e intuitiva.

Connected TV, l’esperienza di visione dei programmi di punta firmati Discovery come Bake off Italia, Fratelli di Crozza, Kings of Crime, Top Chef Italia, diventa sempre più immersiva, fluida, personalizzata e in HD. L’app di Dplay per Connected TV offrirà l’opportunità di vedere, comodamente dal proprio schermo di casa, i programmi suggeriti, avere lo storico degli ultimi contenuti aggiunti, seguire i programmi più visti, avere accesso alle Playlist editoriali e poter godere dei Contenuti Dplay Original e di tutti i grandi eventi live dei canali di Discovery Italia anche in qualità HD.

Tutti i contenuti di Dplay – con i migliori programmi del portfolio free-to-air di Discovery Italia (Real Time, Dmax, Nove, Giallo, Focus, K2 e Frisbee) e le produzioni originali esclusive targate Dplay Original – sono disponibili sul sito dplay.com. L’app mobile dedicata è scaricabile su App Store e Google Play, le applicazioni per smart tv, dagli store integrati nel sistema operativo.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Easy Welfare sceglie Discovery Media per la sua prima campagna TV

- # # # # #

Easy Welfare sceglie Discovery Media

Easy Welfare approda per la prima volta in televisione e sceglie di legarsi a Discovery Media, concessionaria del gruppo Discovery Italia.

Lo spot, prodotto dalla Schmid Productions con la direzione creativa della D-Agency (l’agenzia creativa del team Brand Solutions di Discovery Media) e diretto da Andrea Casadio, vuole spiegare, attraverso un racconto emozionale ed intenso, i benefici che un piano di Welfare Aziendale può portare non solo all’azienda, ma anche ai dipendenti della stessa.

Grazie ad un sistema di servizi e di prestazioni non monetarie infatti, si aumenta il potere d’acquisto delle famiglie che possono godere di grandi benefici nella gestione della quotidianità: dal rimborso delle spese scolastiche e sanitarie fino all’utilizzo della quota Welfare per il proprio tempo libero: sport, cinema, viaggi.

Lo spot, con formati da 30 e 15 secondi, sarà on air dal 17 settembre per due settimane in esclusiva sui canali Nove (tasto 9 del telecomando) e Discovery Channel (Sky canale 401 in HD e su Discovery Channel+1 canale 402), del gruppo Discovery Italia.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Bake Off Italia torna su Real Time con una nuova edizione, un nuovo giudice e un temporary cafè a Milano

- # # # #

BAKE OFF ITALIA

Bake Off Italia torna in tv dal 1° settembre ogni venerdì alle ore 21:10 su Real Time (canale 31) con una nuova edizione, nuovi ospiti e un nuovo membro della giuria.

Un’edizione piena di sorprese e una novità assoluta: il lancio del BAKE OFF CAFÈ, il primo temporary cafè dedicato al programma che aprirà a Milano dal 1° all’8 settembre. Presentato oggi a Milano in Via Fiori Chiari, angolo Via Formentini, 9, un vero e proprio cafè all’interno del quale si potrà respirare l’atmosfera del celebre tendone in un contesto che rimanda a Bake Off con i suoi allestimenti, il menù proposto e le iniziative che lo animeranno durante tutta la settimana, per vivere una vera Bake Off Experience. L’idea nasce dalla volontà di voler portare il programma fuori dallo schermo televisivo, così Discovery Italia ha ideato un’iniziativa innovativa e senza eguali.

“Un’iniziativa senza precedenti nella continua ricerca di modalità innovative per portare il programma fuori dallo schermo televisivo a contatto col pubblico sul territorio”, ha spiegato Gesualdo Vercio, Programming Director di Real Time.

Al cooking show targato BBC, prodotto da Magnolia per Discovery Italia, e condotto da Benedetta Parodi quest’anno si aggiunge (oltre agli storici giudici Ernst Knam e Clelia d’Onofrio) Damiano Carrara, il pasticcere toscano che ha trovato fortuna oltreoceano con le sue pasticcerie Carrara Pastries.

Quest’anno il programma sarà ispirato al Messico e a Frida Kahlo e ospiterà gli aspiranti pasticceri che avranno superato il supercasting della prima puntata con ben 50 concorrenti. Provenienti da Nord a Sud, la sfida fra loro si svolgerà nel giardino della settecentesca Villa Annoni di Cuggiono (in provincia di Milano) ma solo 16 di loro accederanno al tendone e alla gara vera e propria.

“Siamo alla quinta edizione di quello che è un programma che ha sbaragliato superando il milione di spettatori. Lo scorso anno ha toccato i due milioni, un grande successo per un vero e proprio brand e non solo un programma tv. Va oltre l’appuntamento tv settimanale. È diventato un brand grazie alla capacità di innovare e innovarsi. Una squadra consolidata che presenta anche grandi novità”, ha concluso Gesualdo Vercio.

A dicembre, dopo la Finale del programma, 16 coppie composte da personaggi famosi saranno protagoniste di due puntate “CELEBRITY EDITION” ,”Con l’obiettivo di sostenere l’Unicef”, ha sottolineato Benedetta Parodi.

Nella prima puntata: Tosca D’Aquino con l’amica Francesca Piccolo; Carmen Russo e Enzo Paolo Turchi; Roberta Lanfranchi e Georgia Luzi; la Pozzoli’s Family, formata da Gianmarco Pozzoli e Alice Mangione; gli sportivi Karen Putzer e Luigi Mastrangelo; il protagonista della serie “Alex&Co” Leonardo Cecchi con il fratello Alessandro; le sorelle Carrisi, Cristel e Romina; Fiordaliso con la mamma Carla.

Nella seconda puntata: gli attori Euridice Axen e Raul Garcia Pena; Maria Pia Timo e Laura Freddi;  Fabio Troiano con l’amica Isabella; la moglie del difensore del Sassuolo Federico Peluso, Sara Piccinini, insieme alla moglie del portiere della Lazio, Rachele Mura; la mamma di Chiara Ferragni Marina Di Guardo con il compagno Antonio; Jake La Furia con l’amica Laura; la schermitrice Elisa Di Francisca e la sorella Martina,: le web star di Casa Surace, Ricky e Pasqui.

Le puntate saranno tematiche e articolate in tre sfide: prova creativa, prova tecnica e prova WOW. Nella prima gli aspiranti pasticceri sono chiamati a preparare in un tempo stabilito uno dolce secondo la propria ricetta; quindi, nella seconda prova, dovranno riproporre un dolce classico seguendo una ricetta data; e, da ultimo, dovranno stupire i giudici interpretando in maniera personale il tema della puntata.

Inoltre, proprio la sera di domani il Cafè ospiterà un esclusivo evento social: una visione collettiva del primo episodio della nuova stagione dello show insieme ai talent del programma riservato a stampa, influencer e partner che potranno commentare la puntata live sui social con l’hashtag ufficiale #BakeOffItalia. A seguire, per tutta la settimana, un calendario ricco di eventi scandirà le giornate dello store: dalle master class con Damiano Carrara ed Ernst Knam, agli incontri con Clelia e Katia Follesa, ma anche laboratori di cucina per i più piccoli.

A partire da Agosto, inoltre, “BAKE OFF ITALIA” è stato promosso attraverso una pianificazione stampa sulle principali testate periodiche (settimanali e mensili) a target femminile, una campagna web sui principali quotidiani nazionali e portali online e una rilevante presenza sui social network (Facebook e Instagram). La promozione dello show è proseguita outdoor con una significativa presenza durante tutto il mese di Agosto nelle città di Milano, Roma e Napoli e in radio, con Radio Italia che si conferma per il quinto anno consecutivo radio ufficiale del programma. L’emittente dedicherà a Bake Off alcune iniziative che vivranno on air, sul sito radioitalia.it e sulle pagine social di Radio Italia, Facebook e Twitter, con contenuti settimanali dedicati. Inoltre, ogni venerdì, per i giudici, appuntamento fisso in diretta con la speaker Fiorella Felisatti per qualche anticipazione sulle puntate.

Su Dplay.com, il servizio OTT di Discovery Italia, sarà possibile rivedere sempre e ovunque, attraverso differenti device e in modalità gratuita on demand, le puntate del programma dopo la messa in onda, con una grande novità: per la prima volta, la prima puntata dello show sarà disponibile in anteprima esclusiva per gli utenti registrati all’area riservata MyDplay dalle ore 12:00 del 1° settembre.

 

articoli correlati

MEDIA

Il servizio OTT gratuito di Discovery Italia evolve e si rinnova: nasce l’area MyDplay

- # # #

Nasce MyDplay

Grazie alla collaborazione con Vetrya nasce l’area MyDplay che permetterà agli utenti registrati di accedere a contenuti premium esclusivi e di vedere in anteprima la prima puntata delle nuove edizioni di Bake Off Italia e Top Chef Italia, due dei programmi di punta della prossima stagione.

MyDplay arriva dopo una prima metà del 2017 entusiasmante sotto il profilo delle performance con il mese di maggio particolarmente brillante: oltre 2.2 milioni di utenti unici hanno fatto segnare +87% rispetto al 2016 e 4.6 milioni di video views (+49%).

La registrazione a MyDplay è semplice, multidevice e gratuita sia da web che da smartphone: gli utenti, infatti, potranno accedere all’area riservata tramite Facebook Connect e selezionare da subito i contenuti esclusivi da vedere. Inoltre, gli utenti avranno l’opportunità di personalizzare il proprio catalogo attraverso la creazione de “La mia lista”, ricevere consigli editoriali – ”Scelti per te” – selezionati in base alle preferenze mostrate e avere sempre sotto controllo la propria viewing history grazie alla sezione “Visti di recente”, ricevendo notifiche e alert customizzati.

Grazie a MyDplay, inoltre, i programmi saranno fruibili in totale continuità: si potrà infatti iniziare la visione di un programma dal proprio smartphone, interromperla e riprenderla in seguito dallo stesso punto in cui era stata sospesa, comodamente sul proprio pc o tablet.

Tutti i contenuti di Dplay – con i migliori programmi del portfolio free-to-air di Discovery Italia (Real Time, Dmax, Nove, Giallo, Focus, K2 e Frisbee) e le produzioni originali esclusive targate Dplay Original – sono disponibili sul sito mentre l’app dedicata è scaricabile su App Store e Google Play.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

A Radio Italia Live – Il concerto “la musica è più forte”. Raggiunto il 7,5% di share e 1.500.000 telespettatori

- # # # #

concerto Radio Italia

Domenica 18 giugno a Milano, in piazza del Duomo ha vinto la musica, perché “la musica è più forte”. La musica ha lanciato un messaggio positivo, di unione di gioia e di condivisione e ha riunito 23.500 persone; ci ha fatto assistere a una piazza gremita dipinta di bianco in segno di rispetto per tutti i recenti accadimenti.

“Ci piacerebbe che la piazza fosse bianca per unirci tutti insieme ancora più degli anni scorsi. La musica è più forte, ci sarà sempre e sarà sempre e per tutti pace, purezza e libertà”, ha dichiarato il Presidente e fondatore di Radio Italia Mario Volanti.

Per il sesto anno consecutivo Milano ha ospitato il mega concerto organizzato da Radio Italia e condotto da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. È stata una serata all’insegna di grandi cantanti e di intrattenimento tutto “all’italiana” con l’aggiunta di un tocco di internazionalità, perché sul palco si è anche esibita una star mondiale: Anastacia che ci ha fatto emozionare sulle notte di “Ti Amo”, la star ha duettato con Umberto Tozzi il singolo più conosciuto degli ultimi 40 anni, ma in una versione rivisitata, più moderna. Tante le performance a cui si è assistito e a aprire le due ore e mezza di concerto il compito è stato affidato all’inconfondibile voce di Giorgia, a seguire Benji e Fede passando per Emma Marrone e Francesco Gabbani, fino a assistere all’esibizione conclusiva del maestro Andrea Bocelli preceduta dalla coppia del momento J-Ax e Fedez. Hanno preso parte della serata anche i nuovi talenti Elodie e Lele ma non solo.

A differenza degli altri anni, l’edizione 2017 del “Radio Italia – Live” ha assistito a delle procedure di sicurezza differenti e più sicure con 350 uomini delle forze dell’ordine e 400 vigili urbani, controlli ai varchi d’accesso con metal detector e un numero chiuso imposto.

Il concerto è stato trasmesso anche trasmesso in diretta contemporanea su Radio Italia, Radio Italia Tv e in streaming su radioitalia.it in diretta televisiva su Real Time e su Nove raggiungendo 1.500.000 telespettatori con il 7,5% di share, risultando il 3° programma più visto della serata.

Complessivamente, dalle ore 19:53 alle ore 23:34, l’evento, prodotto e realizzato da Radio Italia, con la collaborazione del Comune di Milano per Discovery Italia, ha raccolto 1.177.000 telespettatori con il 6,1% di share sul pubblico totale, contattando 7.500.000 persone. Inoltre è stato il programma più commentato nella giornata di domenica sui social, Facebook e Twitter.

“Grazie alla partnership con Radio Italia siamo riusciti a creare un evento live senza precedenti e che ci ha permesso di ottenere uno straordinario successo di ascolti per il gruppo Discovery. La musica è stata l’assoluta protagonista insieme a Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu, Serena Rossi e a tutti gli artisti che si sono alternati sul palco ieri”, ha commentato Laura Carafoli, Chief Content Officer Discovery Networks Southern Europe.

“Un grandissimo risultato,frutto del lavoro e della professionalità di tutte le persone che hanno dato il loro contributo. Ovviamente un ringraziamento particolare va ad artisti, case discografiche e manager senza i quali tutto ciò non sarebbe stato possibile. È stata una grande serata che conferma quanto la musica unisca in senso positivo tante persone. Quanto prima saremo in grado di fornire i dati della total audience comprendente anche la radio, il web e tutta la parte social con la quale siamo stati in trend topic italia con i due hashtag #rilive e #lamusicaèpiùforte. La collaborazione tra Radio Italia e Il gruppo Discovery si è dimostrata, ancora una volta, vincente”, ha dichiarato Mario Volanti, editore e Presidente Radio Italia.

Inoltre il portfolio Discovery Italia ha segnato:
– il 9,7% di share (13% di share sul target 15-54 anni) nelle 24 ore, miglior risultato del 2017 e secondo miglior risultato di sempre.
– il 7,6% di share (10% di share sul target 15-54 anni) in prima serata.
– il 13% di share (16,3%% di share sul target 15-54 anni) in seconda serata.

 

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Discovery italia presenta la caccia al tesoro firmata K2 e Frisbee

- # # # # # #

Discovery Italia è partner della mostra “Dinosauri. Giganti dall’Argentina”

Discovery Italia è partner della mostra “Dinosauri. Giganti dall’Argentina”, promossa dal Comune di Milano e da 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, in programma presso il MUDEC (Museo delle Culture) fino al 9 luglio a Milano, con una serie di iniziative per coinvolgere il pubblico dei più piccoli attraverso modalità inedite e offrire loro l’opportunità di imparare, divertendosi.

Dopo aver regalato ai bambini, lo scorso 13 aprile, l’esperienza unica di passare una “NOTTE AL MUSEO” con FOCUS (canale 56), scoprire le aree del museo alla luce delle torce, guardare documentari a tema tratti dalla library del canale e dormire al “Campobase FOCUS” allestito in una delle sale, Discovery Italia ha in serbo per il 6 e 7 maggio un weekend di divertenti attività didattiche, gratuite per tutti i visitatori della mostra, dedicate ai più piccoli: la caccia al tesoro firmata da K2 (canale 41) e Frisbee (canale 44), i canali del gruppo Discovery Italia dedicati ai bambini.

I bimbi potranno seguire il percorso della mostra che ripercorre l’intera storia dell’evoluzione dei dinosauri con una mappa speciale accompagnati dai personaggi più amati dei due canali che porranno loro alcune domande a tema, elaborate insieme al team dei servizi educativi del MUDEC, attraverso totem dislocati in alcuni punti della mostra. I piccoli visitatori che avranno completato il percorso e la mappa, potranno trovare il loro tesoro presso lo stand di K2 e Frisbee, dove si terranno divertenti attività ricreative aperte a tutti.
Un’attività che consentirà ai bambini e alle loro famiglie di vivere il percorso della mostra in maniera ancora più divertente e interattiva.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Brand Portal e Real Time: quando il coraggio di osare diventa creatività vincente e virale

- # # # # #

Brand Portal

Un’idea creativa disruptive, un apostrofo di troppo e un’azienda illuminata e coraggiosa: sono questi gli ingredienti del successo della campagna “Un amore è un’amore” realizzata dall’agenzia Brand Portal per Real Time, il canale televisivo di Discovery Italia.

Partendo da un apparente epic fail, cioè l’utilizzo dell’articolo indeterminativo femminile per la parola amore, Brand Portal – l’agenzia guidata dall’AD Francesco De Guido – ha infatti sviluppato una campagna sull’universalità dei sentimenti, che non conosce limiti di età, razza, religione, genere, orientamento sessuale. Un claim che ha lo scopo di sensibilizzare il pubblico sui valori cardine di Real Time (canale 31).

“La campagna parte da un piccolo errore grammaticale “voluto”, diffuso in maniera capillare – su social, stampa e affissione – per richiamare l’attenzione su un tema importante, quello dell’inclusione e della tolleranza”, ha spiegato Marco Gucciardi, Direttore creativo esecutivo di Brand Portal. “L’idea è nata in agenzia e l’abbiamo presentata trovando un’azienda con orecchie ben aperte, disposta a mettersi in gioco, correndo anche qualche rischio”.

“Quando l’agenzia ci ha presentato l’idea ci si sono illuminati gli occhi”, ha raccontato Valeria Lodeserto, Marketing Director di Discovery  Italia. Era  l’idea perfetta per Real Time e per i valori che il brand rappresenta. Certo, è stato molto difficile “stare al gioco” e non rispondere a tutte le critiche che ci sono piovute addosso per un’intera giornata. Ma noi abbiamo avuto coraggio e siamo stati ripagati”.

Tutto è partito il 13 di febbraio con l’annuncio pubblicato sui social, sui principali quotidiani nazionali e su una maxi affissione nel centro di Milano. “Vi auguriamo un’amore che è tutto un programma”, recitavano gli annunci, con quell’apostrofo di troppo che ha scatenato il mondo dei social: quasi tutti – addetti ai lavori compresi – sono caduti nel tranello, viralizzando la creatività. Per tutta una  giornata le bocche in casa Discovery sono restate cucite e il disvelamento dell’operazione è arrivato solo ieri, 14 febbraio, in occasione della festa degli innamorati.

La campagna coinvolge tutti i media, affissione, stampa, tv (i canali del gruppo), digital e anche radio. Due gli spot  che coinvolgono volti noti dei canali Discovery, ma anche persone comuni, i dipendenti e i collaborari del Gruppo. Gli annunci rappresentano una chiamata alle armi per combattere pregiudizi e discriminazione: il pubblico viene invitato ad aderire alla petizione (facebook.com/realtimeitalia) rivolta all’Accademia della Crusca per istituire il genere neutro per la parola amore, partendo dalla convinzione che le discriminazioni inizino proprio dal linguaggio.

 

 

Un azzardo linguistico, che non trova il favore dei “puristi” della lingua italiana, ma che sicuramente ha ottenuto, dal punto di vista della comunicazione e della viralità, lo scopo che si era prefissato. Se a questa campagna va un merito, infatti, è quello di aver coinvolto la gente comune – e non solo – in quell’atto quasi catartico del “dare un giudizio”, del “criticare per una ragione giusta” da pari a pari e a ragion veduta. E questo è uno scatto non da poco nel mondo della comunicazione.

 

 

articoli correlati