BRAND STRATEGY

Amaro Montenegro vince la sfida social con Testa Digital Hub

- # # # # #

Il successo social di Amaro Montenegro

La pagina Facebook di Amaro Montenegro è, secondo una recente ricerca di BlogMeter condotta sulla categoria spirits, al primo posto in Italia per total engagement. Il brand già dal 2015, grazie alla strategia digitale di Testa Digital Hub, la unit d’innovazione del gruppo Armando Testa, guidata dal Direttore Creativo Jacopo Morini, sta tracciando un netto percorso di attualizzazione e avvicinamento del brand alle persone rimanendo coerente con i valori storici del DNA (autenticità, amicizia e solidarietà).
“I social media in questo riposizionamento svolgono un ruolo cruciale” sostiene Morini, “e i nostri piani editoriali ottengono certi successi grazie a un mix di humor, autenticità e attenzione all’attualità, per creare o cavalcare i trend più diffusi nella rete; e ci fa piacere constatare inoltre che veniamo condivisi positivamente da pagine di “addetti ai lavori” come Ninja Marketing, Pubblicità Creative e Bizzarre oltre che dalle pagine più partecipate di puro entertainment come Commenti Memorabili, La piaga dei Cinquantenni sul web e altre realtà”. Trionfano gli hashtag #saporevero e #eroiveri che coinvolgono in modo spontaneo anche personaggi del mondo dello spettacolo come i Modena City Ramblers, Nitro e Pierluigi Pardo che hanno condiviso la loro passione per l’Amaro Montenegro immortalandosi con l’iconica bottiglia.
La media di social action (reactions, commenti e condivisioni) per ogni post è sempre ottima (si registrano circa 60.000 interazioni al mese) grazie anche alla strategia di community management volta a coinvolgere costantemente i fan.
Il dialogo costante con i fan e con l’ecosistema Facebook punta dunque a costruire gradualmente un “Love brand” ma in questa relazione gioca un ruolo fondamentale anche l’offline. Amaro Montenegro infatti, terrà questo 25 novembre il suo primo mega-evento “Una notte da #Eroiveri” nella palestra Rockspot di Milano, l’hangar di arrampicata più grande d’Europa, un party epico che ospiterà più di 1500 persone sotto la direzione artistica di Testa Digital Hub a dimostrazione – ora più che mai – che digital e field devono essere sempre più integrati e interconnessi se si vuole creare una relazione forte con i consumatori.

articoli correlati

AZIENDE

Al via l’Accenture Digital Connected Hackathon. In Italia la sfida è a Roma

- # # # # #

hackathon

Accenture lancia il suo primo hackathon internazionale connesso, in collaborazione con Expo 2020 Dubai, nel quale si sfideranno giovani talenti di otto città tra Europa e Medio Oriente.
Roma, Londra, Madrid, Amsterdam, Dortmund, Praga, Istanbul e Dubai saranno le città in cui si svolgerà la competizione di 24 ore che si terrà il 26 e il 27 novembre, alla quale potranno partecipare laureati e laureandi con competenze in sviluppo, design e marketing.

Il titolo dell’Accenture Digital Connected HackathonConnect. Collaborate. Create” prende ispirazione dal tema centrale di Expo 2020 DubaiConnecting Minds. Creating the Future”. La competizione ha l’obiettivo di innescare la collaborazione tra talenti, per creare progetti di innovazione sociale che contribuiscano a realizzare un futuro più sostenibile.
I partecipanti si sfideranno appunto sui tre temi al centro della prossima Esposizione universale
Opportunity: per aumentare l’accesso al lavoro e ridurre il digital divide
Mobility: per eliminare le barriere fisiche e tecnologiche che impediscono un flusso produttivo di beni, persone e idee e migliorare la gestione delle emergenze
Sustainability: per promuovere stili di vita sostenibili e sensibilizzare circa gli impatti del cambiamento climatico.
Ogni team dovrà realizzare prototipi di applicazioni scalabili e replicabili, utilizzando tecnologie innovative quali Internet of Things, Analytics, Intelligenza Artificiale, Realtà aumentata e virtuale, blockchain.

“I nostri professionisti sperimentano ogni giorno le immense potenzialità del digitale”, spiega Massimo Morielli, Responsabile Accenture Digital ICEG (Italia, Europa Centrale e Grecia), “realizzando progetti che accelerano l’innovazione delle aziende, combinando competenze in ambito mobility, analytics e digital marketing. Questo ‘hackathon connesso’, che unisce otto delle sedi Accenture, riproduce lo spirito che ogni giorno accompagna i nostri professionisti, aperti alla collaborazione e all’innovazione”.
L’Accenture Digital Hackathon è aperto sia a team di giovani talenti (da 3 a 5 componenti), sia a singoli partecipanti. Durate la sfida, ogni sede sarà collegata virtualmente e i momenti di lavoro si alterneranno a momenti di gioco – come gli “hackgames” – e di approfondimento, come i “Live talks”, lezioni tenute da esperti del mondo digitale.

Il premio sarà assegnato ai tre migliori progetti di ogni città e, tra questi, la giuria internazionale decreterà i vincitori assoluti. Inoltre, Expo 2020 Dubai assegnerà al team vincitore assoluto la possibilità di presentare il progetto agli organizzatori di Expo 2020.
In aggiunta, i singoli partecipanti che si distingueranno per capacità di teamwork, problem solving e orientamento agli obiettivi e i cui profili risulteranno in linea con il piano di recruiting di Accenture nei paesi partecipanti, potranno essere selezionati per opportunità di stage o assunzione nell’area Digital o in una delle altre aree di business dell’azienda.

In Italia, l’Accenture Digital Hackathon si terrà presso la sede Accenture di Roma, Piazzale dell’Industria n.40, nei giorni 26 e 27 novembre.
L’iscrizione all’Hackathon è gratuita e aperta fino al 22 novembre qui.

articoli correlati

AGENZIE

Webformat veste di nuovo il sito di Erreà grazie all’integrazione Magento-TYPO3

- # # # # #

Webformat veste di nuovo il sito di Erreà grazie all'integrazione Magento-TYPO3

Erreà Sport S.p.A, azienda italiana specializzata nella produzione di abbigliamento tecnico-sportivo, ha scelto Webformat per il restyling completo del sito, totalmente rinnovato con una nuova piattaforma multi sito, multilingua e multi mercato realizzata grazie all’integrazione con Magento-TYPO3.

Erreà, sinonimo di qualità ed esperienza nell’abbigliamento sportivo, vanta più di 2.000 punti vendita in oltre 80 Paesi ed è sponsor tecnico di numerose società sportive, da quelle dilettantistiche fino ai più grandi club italiani e internazionali, in diverse discipline tra cui il calcio, la pallavolo, il basket, il rugby e tante altre. La casa produttrice di Parma, un’organizzazione articolata ed internazionale che conserva una cura artigianale per i prodotti, si è affidata al team di Diego Semenzato, CEO e founder di Webformat, per riuscire ad avere una piattaforma e-commerce totalmente autonoma nella gestione dei contenuti e di tutte le attività di web marketing.

Un progetto a 360° che ha visto coinvolta Webformat in diverse attività, partendo da un’analisi dei requisiti, alla fase di design, dall’implementazione delle tecnologie fino al vero punto di forza del progetto ovvero la migrazione dalla piattaforma proprietaria all’integrazione con Magento-TYPO3. Grande attenzione e cura dei dettagli anche durante la fase di Go-live, in cui è stato fondamentale mantenere alto e invariato il posizionamento sui motori di ricerca.
Da qui la nascita del nuovo sito www.errea.com, una piattaforma – vetrina per i brand Erreà (Erreà Sport, Erreà Republic ed Erreà 3DWear) – multisito, multilingua e multivaluta, suddivisa in 10 aree geografiche differenti e 5 lingue, ognuna con listini, cataloghi e valute differenziate.
Webformat ha creato, inoltre, una sezione dedicata all’Outlet, in cui gli utenti possono usufruire di promozioni speciali su alcuni prodotti riservati. La piattaforma è perfettamente integrata con i sistemi ERP aziendali per la gestione listini, ordini e anagrafiche prodotti e strizza l’occhio alla content curation: possibilità di condividere e arricchire le schede prodotto, di creare nuove landing page in totale autonomia per comunicare efficacemente il brand e migliorare la user experience.

Diego Semenzato commenta “Erreà ha avuto la lungimiranza di comprendere quanto l’innovazione tecnologica in ambito e-commerce fosse fondamentale per accrescere ulteriormente il business ed è stato molto stimolante per noi di Webformat accompagnarli lungo questo percorso. L’introduzione del CMS TYPO3 permetterà all’azienda di gestire in modo totalmente automatizzato l’aggiornamento dei prodotti e delle promozioni da un unico sistema. Per diminuire il tasso di abbandono, dal punto di vista della user experience, abbiamo introdotto differenti tecniche per rendere il processo d’acquisto ancora più rapido e funzionale come l’estensione “one-step checkout” che facilita l’acquisto dei prodotti o l’introduzione di azioni di remarketing”.
“Tra i punti di forza del nuovo sito, oltre alla semplicità e alla velocità d’inserimento e gestione dei contenuti, grazie alla consulenza di Webformat siamo riusciti a realizzare un e-Shop moderno, competitivo e in linea con il mood internazionale della nostra azienda. Dopo aver rinnovato profondamente la piattaforma possiamo così garantire ai nostri clienti un’esperienza d’acquisto flessibile e intuitiva su ogni tipo di device” afferma Rosa Sembronio, Responsabile Marketing di Erreà.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Doria, la genuina semplicità di un nuovo sito internet, a cura di MRM//McCann

- # # # # #

Doria, la genuina semplicità di un nuovo sito internet, a cura di MRM//McCann

È on line il nuovo sito Doria.it, racconto virtuale di una storia fondata sui valori della semplicità, genuinità e naturalezza, caratteristiche proprie e distintive dei suoi prodotti, ben rappresentate nello stile dei contenuti e delle immagini, alla portata di tutti gli utenti. Dalla sezione dedicata alla nascita dell’azienda, con il primo Bucaneve sfornato nel lontano 1950, passando per il Carosello, dove il mitico Bucaneve, esaltato da voci e volti noti, ha accompagnato generazioni, fino ad arrivare all’attuale gamma di prodotti Doria, dai frollini e Doricrem ai Doriano e snack salati, ognuno con una breve descrizione, suggerimenti d’uso, e le informazioni nutrizionali utili ai consumatori. Spazio anche alle iniziative di Bucaneve & co per aggiornare i visitatori sulle ultime novità.

Il sito – progettato e curato dall’agenzia creativa MRM//McCann – è decisamente user friendly, fruibile da qualsiasi dispositivo, in una nuova veste che riprende il concept creativo dell’ultimo spot Bucaneve, andato in onda quest’estate sulle emittenti televisive nazionali, dove il Bucaneve interagisce con disegni in acquerello sullo sfondo di una texture materica, classica della carta da disegno, in perfetta coerenza con la naturalezza e la semplicità di linguaggio del brand.

Il sito sarà poi protagonista anche sulla pagina facebook.com/ilmondodoria che adotterà grafiche allineate – anch’esse progettate e curate dall’agenzia creativa MRM//McCann – così da proseguire questo racconto anche sulle moderne piattaforme social con l’obiettivo di ampliare la famiglia di appassionati e fedeli consumatori, passati, presenti e futuri.

articoli correlati

AZIENDE

Polti, è online il nuovo sito internet. Il gruppo italiano apre così le porte all’ecommerce

- # # # # # #

Polti, è online il nuovo sito internet. Il gruppo italiano apre così le porte all'ecommerce

Polti, produttore italiano di piccoli elettrodomestici per la pulizia e lo stiro, annuncia oggi il lancio del nuovo sito e-commerce dell’azienda. L’azienda, in collaborazione con l’agenzia TLC Web Solutions, dopo una profonda analisi di mercato e uno studio sul posizionamento dell’azienda italiana nel settore dell’e-commerce, ha elaborato una strategia digital che oltre a comprendere la realizzazione del sito web aziendale, punta a mostrare Polti come una delle aziende più innovative nel suo settore, a partire dalla produzione dei prodotti fino alla scelta della comunicazione più adatta a interagire con i suoi utenti.

Il concept su cui si è sviluppata la creatività e l’intero progetto è legato al piacere di stare in casa. Il pay off aziendale, “natural home feeling”, che rappresenta la perfetta sintesi dei valori, della filosofia e della scelta imprenditoriale è stato il punto di partenza per la realizzazione del nuovo sito che vuole comunicare la continua ricerca di nuove soluzioni che semplifichino la vita di tutti i giorni e che si prendano cura delle case e delle famiglie in modo innovativo e nel pieno rispetto della natura.

Entrando nei dettagli del progetto, il sito è stato sviluppato integrando la piattaforma Magento e il CMS WordPress. Questa scelta ha permesso di realizzare un e-commerce di ultima generazione che rispondesse a tutte le esigenze di Polti e dei suoi utenti. Inoltre, grazie all’integrazione di queste due piattaforme è stato possibile sviluppare un sito composto da una parte interamente dedicata all’e-commerce e una invece destinata a contenuti informativi, dove gli utenti possono accedere a una serie di consigli riguardanti le pulizie domestiche e la stiratura professionale. Il sito si presenta così come una vera e propria piattaforma multicanale, strutturata secondo i principi del responsive web design, per offrire la migliore customer experience su tutti i dispositivi.
La creatività e lo sviluppo sono andati di pari passo con un piano SEO, che è stato fin da subito uno degli elementi principali della strategia e che ha l’obiettivo di posizionare l’e-commerce sui motori di ricerca italiani e internazionali. Il sito è stato pubblicato nella sua versione italiana e in quella internazionale in inglese, ma si prevede già la sua declinazione in altre lingue nei prossimi mesi

articoli correlati

AGENZIE

Alkemy firma i social e digital D-Moments targati Dietorelle

- # # # # # #

Alkemy firma i social e digital D-Moments targati Dietorelle

Al termine di una gara indetta dal Gruppo Cloetta che ha visto coinvolte più agenzie, è stata assegnata ad Alkemy digital enabler la comunicazione digitale per il rilancio dello storico marchio Dietorelle.
Il team di comunicazione di Alkemy – guidato dal VP Matteo Menin con i direttori creativi esecutivi Federico Ghiso e Giorgio Cignoni – basandosi sul concept “Libere di natura, Libere di piacere” ha individuato il territorio che unisce le caratteristiche delle Dietorelle – senza zucchero, dolcificate naturalmente con estratto di stevia – con un target femminile che rifugge dagli artifici e vive ogni momento con la massima naturalezza.
Momenti che – sulla pagina Facebook, sul profilo Instagram e sul nuovo sito – vengono chiamati “D-Moments”.
“L’obiettivo” raccontano Federico Ghiso e Giorgio Cignoni, “è quello di creare un forte legame di fiducia tra un brand storico e un target femminile che rifugge gli stereotipi. A questo scopo nascono i D-Moments: momenti in cui le donne sono loro stesse, libere, forti, naturali. E in questi momenti, Dietorelle è il perfetto partner”.
“Dietorelle” conclude Matteo Menin, “è il brand ideale, con le sue caratteristiche sia di prodotto che comunicative, per creare nuove relazioni e conversazioni sui canali social e le piattaforme digitali. Non possiamo che essere orgogliosi di lavorare per raggiungere questo obiettivo.”
Il posizionamento e la creatività social e il sito sono il frutto di un lavoro di team che ha visto coinvolti: Nicola Gotti (Direttore Creativo), Michela Noè (Head of Strategy), Andrè Milandi Bussetti (Designer), Maria Vittoria Apicella (Copywriter), Giuseppe Calì (Art Director), Francesca Giordano (Product Designer), Silvia Leso (Strategist), Pierluigi Roselli (Head of Operations), Gianmarco Simone (Creative Developer), Giorgio Chiaramonte (Marketing & Strategy Director), Federica Busino (Client Services Director), Barbara Ruscio-Levi (Senior Account Manager), Valentina Gorla (Account Manager) e Marcella Polo (Social & Content Specialist).

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Tutte le novità della 74esima edizione di EICMA. A novembre l’edizione più digitale di sempre

- # # # # # #

Tutte le novità della 74esima edizione di EICMA. A novembre l'edizione più digitale di sempre

La 74° EICMA, Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo, in programma alla Fiera di Milano (Rho) dall’8 al 13 novembre 2016, si preannuncia come l’edizione più digitale di sempre, negli oltre 100 anni di storia della manifestazione. Sono molte le novità, in chiave hi-tech, che EICMA ha in serbo nel 2016 per operatori, espositori e visitatori.
Le maggiori fiere mondiali hanno finora cercato di coniugare i contenuti fisici, come i prodotti esposti presso gli stand, con i contenuti digitali, come informazioni inedite e nuove opportunità di marketing. Fino ad oggi le soluzioni digitali progettate dalle maggiori fiere al mondo hanno ottenuto risultati limitati in tal senso, soprattutto rispetto al reale engagement del visitatore. Spesso le app propongono contenuti identici al sito web ufficiale, e al limite, come nel caso dell’ultimo Pitti Uomo di
giugno 2016, i visitatori e gli operatori possono scaricare il biglietto di ingresso digitale sul proprio smartphone.
EICMA è andata oltre
La 74° edizione di novembre 2016 si appresta a diventare la prima fiera in Italia a integrare 3 canali diversi (app, sito web e dispositivi interattivi in loco). L’Esposizione internazionale, infatti, renderà disponibili gratuitamente per i 6 giorni di manifestazione oltre 2000 dispositivi digitali, posizionandoli sia nei padiglioni, sia nelle aree esterne. In questo modo, ogni espositore potrà veicolare contenuti esclusivi direttamente alle migliaia di visitatori che avranno attivato sul proprio smartphone la app EicmaLive.
EICMA 2016 si conferma così non solo l’appuntamento del mondo delle due ruote più importante al mondo, ma anche un generatore di tendenze, innovazioni e opportunità, da esperire dal vivo e attraverso le nuove tecnologie di comunicazione. EICMA è certamente il punto di attrazione mondiale per tutto il settore delle due ruote, ma nel 2016 diventa ancora più affascinante, soprattutto per il pubblico. Il merito è dell’organizzazione e dei progettisti di EICMA, ma ciò non sarebbe potuto
avvenire senza il contributo del Ministero dello Sviluppo Economico e l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, istituzioni che hanno creduto in questo progetto e hanno sostenuto fin dalla nascita le innovazioni presenti nel 2016. EICMA riesce a portare l’eccellenza italiana delle due ruote nel mondo, insieme a un nuovo modello di fiera di settore: attuale, contemporanea e 100% Made in Italy.
Il Web per parlare al pubblico
Al centro dell’innovativo progetto digitale c’è il nuovo sito web, che accompagna la presenza della manifestazione nel cyberspazio. Il nuovo sito www.eicma.it non è solo uno strumento informativo semplice e usabile, in forma passiva: è una piattaforma digitale e interattiva, un vero marketplace a disposizione degli operatori, ricco di utili funzioni. Il sito web diventa uno strumento di marketing e un canale digitale riservato alla comunicazione degli espositori: le aziende che partecipano hanno, infatti, un vero e proprio mini-sito a disposizione, dove pubblicare pagine dedicate a prodotti, iniziative, novità ed eventi durante l’intensa settimana di Eicma 2016. Nell’area dedicata, dotata di una semplice e familiare interfaccia web, le aziende partecipanti possono caricare immagini, video, descrizioni e presentazioni, da condividere con gli oltre 400.000 utenti unici che visitano www.eicma.it, durante il solo mese di novembre. Il sito web è stato realizzato da 3logic, con progetto grafico di LeftLoft.
I beacon e il marketing di prossimità
Ciascun espositore dalla propria sezione riservata può inoltre accedere all’area dedicata ai beacon, la maggiore novità di EICMA 2016. Piccoli dispositivi dotati di tecnologia Bluetooth Low Energy, che permette di trasmettere informazioni agli smartphone e ai tablet con un raggio di azione regolabile dai 10cm ai 70m. Attraverso il beacon è possibile veicolare le informazioni che sono stata caricate sulla propria area del sito web, una vasta gamma di contenuti multimediali (foto, video, documenti, questionari,
sondaggi, e molto altro) così da arrivare direttamente e senza filtri ai dispositivi degli utenti che hanno scaricato la app Eicmalive. Ciascuno stand avrà a disposizione almeno un beacon, più di uno in casi di ampia metratura. Una volta attivato, durante i giorni della manifestazione internazionale invierà ai visitatori che passano nelle vicinanze contenuti esclusivi, anche in forma di sconti e offerte mirate. L’interazione tra dispositivo personale e beacon avviene attraverso la nuova app Eicmalive che sarà disponibile gratuitamente per smartphone e tablet con sistema operativo iOS e Android, a partire dall’inizio di ottobre 2016, un mese prima dell’avvio di Eicma. La 74° EICMA, Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo, è in programma alla Fiera di Milano (Rho) dall’8 al 13 novembre 2016.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Pro-Commerce, ironia sugli svantaggi di una cattiva UX nella campagna Savetheclick

- # # # # #

L'ironia di Pro-Commerce sensibilizza sugli svantaggi di una cattiva UX nella campagna Savetheclick

Quanto costa una cattiva User Experience alle aziende che investono in campagne digitali? Perché sprecare tempo, risorse e denaro per indirizzare il potenziale cliente su landing page che sono la negazione della User Experience e mandare così alle stelle il Bounce Rate del sito? Sono domande che si è posta anche Pro-Commerce e che l’hanno spinta a ideare Savetheclick, una campagna ironica che mette al centro della comunicazione il click. Nella campagna, il “povero” click diventa un personaggio da fumetto, declinato in 4 diverse creatività: c’è il click divorato dal mostro del Bounce Rate, quello che non riesce a “uscire dal Funnel”, il click che precipita nel vuoto di una navigazione sterile, quello torturato da una spietata esperienza d’uso. In tutto questo, la vittima non è solo il click, ma soprattutto il Conversion Rate delle campagne digitali e, quindi, il business delle aziende che investono su di esse.

Savetheclick vuole sensibilizzare sui rischi di una “cattiva” User Experience e si indirizza ai digital experts e agli operatori nel marketing digitale. La campagna avrà un’anima di digital PR, oltre che una campagna Facebook ADV a supporto che ha come target la comunità locale dei digital marketing specialist. A supporto della campagna, Pro-Commerce ha ideato un minisito dedicato con il Manifesto in cui il Ceo Giovanni Pola spiega l’approccio dell’azienda nella realizzazione di progetti di User Experience e User Interface. La campagna è sostenuta da autorevoli personaggi nel mondo digital che sposano la causa di Savetheclick e vogliono sensibilizzare il mercato sull’importanza che ha, per il business di un’azienda, il corretto approccio all’esperienza d’uso nella realizzazione del proprio sito.

A oggi Savetheclick può contare sulle adesioni di V. Arquilla del Politecnico di Milano, M. Camisani Calzolari di firmiamo.it, F. Capeci di Kantar Insight Italy, F. Costantini di Digital Marketing, M. Ficara di Assodigitale.it, D. Genco UX Designer & POLI.design Faculty member, S. Lovati di Cerved Group, F. Luperi di Adnkronos, S. Moretti di Simple Agency, S. Tornabene di WHY e S. Vitta come Digital Marketing Consultant.

articoli correlati

AGENZIE

Triboo Digitale si rinforza nel fashion e luxury e lancia l’e-store di Dirk Bikkembergs

- # # # # #

Triboo Digitale si rinforza nel fashion e luxury e lancia l'e-store di Dirk Bikkembergs

Dirk Bikkembergs ha scelto il Gruppo Triboo per il lancio del suo nuovo store online, che si presenta con una veste completamente rinnovata e uno stacco netto dal total black del passato. Il sito bikkembergs.com – realizzato a livello di sviluppo, store management e logistica da Triboo Digitale in sinergia con Bootique, l’agenzia di comunicazione e marketing del Gruppo Triboo – diventa un nuovo grande flagship store online dove esplorare e acquistare direttamente le diverse linee di abbigliamento.

Una nuova estetica tanto contemporanea e accattivante quanto funzionale, che valorizza i prodotti e guida in modo semplice e diretto gli utenti all’acquisto. Protagonisti dell’homepage sono gli scatti dell’ultima campagna Autunno/Inverno 2016 realizzata dal nuovo direttore creativo Lee Wood, nonché i look di collezione. A breve verrà inaugurata una sezione diary che offrirà un percorso virtuale ricco di contenuti riguardanti l’heritage, il lifestyle del brand, i dietro le quinte del direttore creativo, le novità e le collaborazioni – oltre a contenere “the best of” dai social networks del Marchio. Sarà inoltre possibile seguire – da gennaio 2017 – il live streaming delle sfilate Dirk Bikkembergs.

“Siamo onorati di aver intrapreso questo progetto con un brand così rappresentativo e ricco di storia come Dirk Bikkembergs” dichiara Alessio Barbati, Chief eCommerce Officier di Triboo Digitale “Abbiamo cercato di costruire una piattaforma che non fosse un semplice canale di acquisto dei prodotti, ma anche una piattaforma coerente di branding, in cui gli utenti possono scoprire tutto il mondo della marca e i suoi valori distintivi”.

Triboo Digitale continua il suo percorso di specializzazione ed espansione della propria offerta nei servizi di eCommerce dedicati al fashion, al mass market, al retail e al merchandising. La società oggi offre soluzioni verticali dedicate alle esigenze specifiche dei propri partner: l’inserimento di Dirk Bikkembergs tra questi, oltre all’ingresso di nuove risorse specializzate nei team di lavoro, rafforza ulteriormente il suo posizionamento nel settore fashion.

articoli correlati

AZIENDE

Carioca lancia il suo nuovo sito, più creativo e coinvolgente. Parole d’ordine: Create to Learn

- # # # # #

Carioca lancia il suo nuovo portale, più creativo e coinvolgente. Parole d'ordine: Create to Learn

Creatività, fantasia e immediatezza: Carioca, lo storico brand di Settimo Torinese che con pennarelli e matite ha rappresentato un vero e proprio cult per intere generazioni, presenta il suo nuovo sito internet Carioca.it una storia di colori, fantasia e prodotti di qualità, concepito da Arc’s design Agency, che ne ha ideato i contenuti ed il design, e Dunter, agenzia che in collaborazione con Housedada, ha progettato e realizzato il sito web e i suoi contenuti multimediali.

Carioca.it è un portale in cui trovare tutto, ma proprio tutto, ciò che ha a che fare con il mondo Carioca, dai prodotti tradizionali a quelli più innovativi, con tante idee originali che spingeranno bambini di ogni età a mettersi alla prova con matite, tempere, pennarelli e molto altro ancora. Il sito, è stato concepito come un luogo in cui stimolare la creatività di grandi e piccini che potranno lasciarsi contagiare da macchie di colore, disegni, prove e bozzetti, espressione perfetta del nuovo positioning di Carioca: “Create to learn”, Creando si impara.
Sei sono le sezioni presenti nel sito: colora, scrivi e impara, crea e gioca, linea baby, news, chi siamo e le coinvolgenti “Appunti di fantasia” uno spazio sempre aggiornato dove trovare tutorial per creare, colorare, imparare e inventare e “Colori spaziali” uno spazio dove saranno i video ad essere protagonisti. Tutte le sei sezioni sono inserite in un contesto facilmente navigabile, luogo in cui prende forma il nuovo volto della storica azienda, con i suoi prodotti e la sua vision rinnovate.

La ridefinizione del sito, strumento strategico di relazione per l’azienda, infatti, si è basata su un nuovo approccio di comunicazione visiva, più caldo ed empatico, con l’intenzione di rinnovare interamente l’interfaccia grafica con uno stile più fresco e dinamico. Obiettivo principale: coinvolgere gli internauti, rendere i contenuti più fluidi e immediati e stuzzicare la curiosità di tutti gli appassionati dei colori che a disposizione avranno anche i canali social Carioca (Facebook, Instagram e Youtube) che saranno live a partire dai prossimi giorni.

“La fantasia e l’espressione della creatività da parte dei ragazzi, oggi, sono ibride, multidimensionali, si compongono di elementi digitali e interattivi, per questo è così importante per noi rinnovare i canali di comunicazione. Proprio la diffusione crescente del digitale nell’educazione, sta facendo aumentare la richiesta dei tradizionali prodotti per colorare e disegnare. Dunque, non potevamo non dotarci di un sito internet snello, performante, al tempo stesso istruttivo e fantasioso. Un portale in cui tecnologia e tradizione si incontrano, per rendere i bambini sempre più pronti a raccontare le loro emozioni, anche attraverso i disegni” ha commentato Giorgio Bertolo, Direttore Marketing Carioca S.p.a.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il Wired Next Fest sbarca a Firenze: appuntamento il 17 e 18 settembre con la Bellezza

- # # # # # #

Il Wired Next Fest sbarca a Firenze: appuntamento il 17 e 18 settembre con la Bellezza

Dopo quattro edizioni, quattro eventi annuali tenuti a Milano, per la prima volta nella sua storia il Wired Next Fest sbarca a Firenze: Wired ha deciso di approdare anche nel capoluogo toscano con l’importante evento dedicato alla comunicazione e all’innovazione il 17 e 18 settembre, dopo il consueto appuntamento annuale milanene, in cui l’ultima edizione è riuscita a totalizzare ben 128mila presenze totali.

Wired Next Fest è uno dei più importanti appuntamenti italiani dedicato all’innovazione. Celebra e racconta la scienza, la tecnologia, il business, il web, la voglia di cambiamento e l’eccellenza come elementi chiave per lo sviluppo economico, culturale e sociale del nostro Paese. Quest’anno l’evento si propone di trasformare per due giorni Firenze nella capitale dell’innovazione e favorire un vero e proprio Rinascimento Digitale, della città e dei singoli individui. Il tema scelto è la Bellezza. Non solo artistica ed estetica ma come elemento culturale, come motore del cambiamento. Nel proprio passato, la città ha visto e conosciuto straordinari innovatori che hanno reso Firenze la meta del turismo italiano e mondiale. Tecnologia, rete, ricerca scientifica e industria dell’entertainment offrono la possibilità di fare un ulteriore passo in avanti, di vivere un Rinascimento Digitale, e sociale.

Un ritorno al futuro reso possibile dal racconto di esperienze locali e globali, ospiti d’eccezione, workshop e momenti di festa e intrattenimento. Ospite d’eccezione, il Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi che sabato mattina interverrà sul palco principale del Salone dei Cinquecento per parlare del futuro dell’Italia. “Il digitale è il linguaggio del XXI secolo. E la bellezza del nostro Paese, del suo patrimonio artistico e naturale e la qualità dei suoi prodotti sono i beni più preziosi che abbiamo.

Il Wired Next Fest di Firenze ha l’obiettivo di far parlare questi due mondi. Perché è solo da una corretta contaminazione che passa il futuro dell’Italia. Firenze, per il suo passato e presente di inventori e artisti di assoluta rilevanza, è la città perfetta per ospitarci e affrontare questi temi”, dichiara il direttore di Wired Italia Federico Ferrazza.

Tra i tanti ospiti presenti al Wired Next Fest di Firenze ci saranno: Dario Nardella, Sindaco di Firenze, che tratterà il tema delle smart city; Evgenij Morozov, scrittore e teorico dei nuovi media; Scott Fahlman, informatico e creatore delle Emoticon; Paolo Barberis, responsabile dell’agenda digitale del Governo e consigliere per l’innovazione del Presidente del Consiglio; Alice Rawsthorn, designer, scrittrice ed editorialista del NYTimes; Massimo Bottura, il migliore chef del mondo del 2016 secondo la classifica dei “50 Best Restaurant”; Luca Parmitano, astronauta, dalle missioni spaziali al centro di ricerca nelle profondità marine; Lorenzo Thione, il padre di Bing; Torrick Ablack alias TOXIC, uno dei mostri sacri del graffitismo che ha fatto vibrare la New York degli anni ’80; Antonio Campo Dall’Orto, direttore generale della Rai; Monica Cirinnà, senatrice italiana e prima firmataria del disegno di legge che riconosce anche in Italia le unioni civili tra persone dello stesso sesso; Pierfrancesco Favino, attore e direttore artistico della Scuola di formazione del mestiere dell’attore-L’Oltrarno; Joe Bastianich, personaggio televisivo e imprenditore statunitense; Jan Fabre, artista, coreografo, regista teatrale e scenografo belga; e Oliviero Toscani, fotografo.

Wired Next Fest cercherà anche di dare il proprio contributo alle popolazioni colpite dal recente sisma che ha interessato il centro Italia, attraverso un’informazione seria, il più precisa possibile, che aiuti a comprendere la situazione e a diffondere notizie utili, cercando di raccontare i motivi scientifici di questa tragedia. Ci saranno infatti momenti di confronto con istituzioni nazionali e locali e esperti quali il sismologo Alessandro Amato, per provare ad affrontare il tema della prevenzione con la messa  in sicurezza delle strutture. L’evento è organizzato in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Firenze, che ha fortemente voluto il Wired Next Fest nella propria città.

Wired Next Fest è realizzato con il patrocinio del Comune di Firenze e in collaborazione con Audi.
Main Partner: BNL – Gruppo BNP Paribas, Enel, Ferrovie dello Stato Italiane, Herno, Huawei, Lavazza, Urban Up-Unipol Projects Cities
Official Time Keeper: TAG Heuer
Beauty Partner: BioNike
Event Supporter: GroupM, Subito.it, WPP
Radio Ufficiale: Radio 105
Media Partner: Lucky Red
Food Partner: Fashion Foodballer
Thanks to: Scuola Holden

articoli correlati

AGENZIE

Dude è il nuovo partner digitale di Club Med

- # # # # #

Dude vince la gara indetta da Club Med

Si è conclusa in favore di Dude, l’agenzia e casa di produzione integrata guidata da Lorenzo Del Bianco e Davide Baldi, la gara indetta da Club Med Italia la selezione della firma che si occuperà dell’ideazione e dello sviluppo delle prossime campagne digital del brand.
Il marchio di origini francesi ha in programma una serie di campagne digitali integrate, nell’arco del 2016 e del 2017, con l’obiettivo di rafforzare la propria presenza sul mercato italiano e incrementare le vendite.
“Siamo molto soddisfatti di aver vinto la gara Club Med” commenta Lorenzo Del Bianco, CEO & Founder. “Una gara quasi al 100% digital, che si va a sommare ad altre gare e progetti integrati, progetti ATL, progetti speciali e contents originali unbranded quali format e serie tv. Il nostro approccio ibrido e contaminato da mondi apparentemente molto distanti dall’adv classico, continua a ottenere consensi sempre maggiori tra i clienti. Siamo molto contenti e vogliamo continuare su questa strada”.

 

PITCH TEAM
Creative Directors – Livio Basoli & Lorenzo Picchiotti
Copywriter – Nicolò Carrassi
Art Director – Luca Riva
Account – Lorenza Patella

articoli correlati

AGENZIE

E3 cura per Rehau la campagna sui digital media di New Living Sound, la finestra che suona

- # # # # #

Fabio Ricchini, co-founder di E3

E3, digital agency acquisita a luglio 2015 dal Gruppo DigiTouch, ha curato per REHAU la campagna sui digital media per la promozione di New Living Sound, la prima ed esclusiva soluzione acustica per serramenti in PVC, che permette di trasformare le finestre in sistemi di diffusione sonora.
Trattandosi di un prodotto innovativo e ad alta tecnologia, REHAU ha realizzato un video-demo che mostra features e vantaggi del prodotto e la facilità di installazione. Questo video è diventato il fulcro della campagna di promozione online pianificata da E3. Distribuito attraverso piattaforme di video-seeding su blog e su siti web verticali a tematica arredamento e design, il video consente all’utente con un click di atterrare su una pagina web del sito di REHAU di approfondimento sul sistema.
Per rafforzare la pianificazione online, E3 ha curato anche la realizzazione e la distribuzione di formati advertising specifici per Google Adwords e il Google Display Network. Questa campagna è la continuazione della collaborazione attivata da E3 con REHAU nel 2015, attraverso un progetto di brand communication, in cui l’agenzia aveva lanciato il nuovo marchio registrato “Finestre italiane. Finestre fatte bene”, aveva realizzato il sito web dedicato ai valori del Made in Italy nell’ambito della produzione di serramenti e curato la campagna di promozione online.
“L’elevato contenuto tecnologico dei nostri prodotti rende la rete un efficace strumento di promozione perché i consumatori ricercano sempre di più online informazioni e approfondimenti prima dell’acquisto. Soddisfatti della collaborazione precedentemente attivata con E3, abbiamo deciso di affidargli questo nuovo incarico” ha commentato Sabrina Colantoni, Communication Area Manager Italy, Iberia and France di REHAU.
“Siamo molto contenti della fiducia che REHAU ci ha rinnovato e lieti di poter mettere a frutto la nostra expertise nel digital e nel content marketing per permettere a un brand innovatore di far conoscere i propri prodotti attraverso formati advertising che abbiano un contenuto informativo e forniscano quindi all’utente dei messaggi a valore aggiunto” ha commentato Fabio Racchini, Co-Founder di E3.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Razorfish lancia COSMOS, piattaforma di Data Intelligence per creare experience off e online

- # # # # # #

razorfish

L’agenzia Razorfish, tra i leader mondiali nella business transformation, ha lanciato la nuova piattaforma di Data Intelligence, COSMOS™. la prima piattaforma che offre e combina in modo unico algoritmi cognitivi, data intelligence e machine learning per creare experience immediate, rilevanti e continue attraverso tutti i touchpoint dei brand.

La piattaforma ha fatto il suo debutto durante la presentazione intitolata “Cracking the Code of Creativity,” al Cannes Lions International Festival of Creativity lunedì 20 giugno 2016. In collaborazione con Contagious Communications, grazie all’accesso a 15 anni di archivio di dati sulle candidature dei Cannes Lions Awards, Razorfish ha analizzato i dati stessi con la piattaforma COSMOS mettendo a punto una vera e propria formula per la creatività, svelando i punti in comune tra i lavori più premiati.

Realizzato con algoritmi di intelligenza artificiale in corso di brevetto, COSMOS risolve la sfida della frammentazione del pubblico, delle fonti eterogenee di dati sui consumatori, dei confini e dei silos tra i brand. Con l’analisi dei dati comportamentali, e con la possibilità di prevedere esigenze, bisogni, e motivazioni dei consumatori lungo le rispettive journey, i marketer sono ora in grado di sbloccare nuovi flussi di ricavi e di creare un impatto significativo sul business.

COSMOS è modulare, consentendo alle organizzazioni sia di implementare la piattaforma su larga scala sia di acquistare soluzioni custom da integrare con le piattaforme di marketing e technology esistenti, ed include i moduli  Consumer 360Audience Intelligence Hub; Cognitive Intelligence-as-Service; e Universal Graph ID.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Amaro Lucano lancia il suo nuovo sito per scoprire “la lieta novella ch’attraversa il viatico digitale”

- # # # # #

Amaro Lucano lancia il suo nuovo "vecchio" sito

Ironico, divertente, ma anche ricco di informazioni. Così si presenta, seguendo l’originale stile di comunicazione del gruppo, il nuovo sito di Amaro Lucano online in questi giorni.
La prima cosa che colpisce, è la possibilità di scegliere tra la versione “contemporanea” e quella invece datata 1894, cioè l’anno in cui il Cavalier Pasquale Vena inventò lo storico amaro nella natia Pisticci in provincia di Matera. E’ il concept alla base dello spot girato alla fine del 2015 da Milena Canonero, ormai diventato cult in TV e sulla rete, dove i tic moderni sono inseriti in una raffinata ambientazione di fine XIX secolo. Anche nel caso della piattaforma online, la creatività di Tunnel Studios di Milano gioca sul contrasto tra le epoche: in questo caso tra i termini del web e l’italiano ricercato usato ai tempi di Pasquale Vena.
Il risultato è esilarante e al tempo stesso arguto: nella versione 1894 il Cavalier Vena, presenta personalmente la sua creazione sull’homepage definendola “una lieta novella ch’attraversa il viatico digitale”. Dunque possiamo scoprire “Una ricetta segreta in barba a li hacker” e “tutto quello che Wikipedia vorrebbe sapere sulla Lucania, ma non ha l’ardire di dimandare” (c’è anche la possibilità di “consultare la Googlica mappa”) mentre “Dispacci dalla Lucania” permette di accedere alle News. La pagina si conclude invitando ad apporre un “Lo Gradisco” su Facebook. Il tutto ovviamente con una grafica coerente e colori d’antan.
Incuriositi da questa sezione si può ‘switchare’ in quella più classica, cliccando su “scopri come è andata a finire”, per un viaggio davvero completo nel mondo di Amaro Lucano e sulla sua referenza più famosa. Stavolta si è proiettati nel futuro anche se solidamente ancorato alla tradizione. L’homepage permette di vedere a colpo d’occhio tutte le sezioni del sito, molte delle quali dedicate alla singolare storia dell’Amaro Lucano e della famiglia Vena che ancora oggi, arrivata alla quarta generazione, lo produce nella stessa Pisticci insieme a molti altri spirits della tradizione italiana.

articoli correlati