BRAND STRATEGY

Diesel celebra i follower nella nuova campagna di primavera firmata Publicis Italia

- # # # #

Diesel - Publicis

BE A FOLLOWER è la nuova campagna di Diesel che prende di mira i cliché dei social media, sottolineando dove esiste il vero potere: nelle mani e nei feed dei follower.

 

Oggi tutti vogliono essere influencer perché essere conosciuti sui social network porta fama e ricchezza in poco tempo. Ma tutto ciò durerà? E, soprattutto, siamo proprio sicuri che gli influencer credono davvero in ciò che promuovono?

 

Partendo da questa considerazione Diesel non giudica gli influencer: vuole solo guardare il fenomeno dei social media attraverso un punto di vista diverso. 
In linea con la sua consuetudine di infrangere le regole, l’azienda dà vita a una campagna multi-soggetto con veri influencer che conoscono bene il brand (e il suo concept) per poter essere autoironici con i cliché e le insidie ​​di vivere una vita “Instagrammabile”. Al centro, naturalmente, c’è il denim.

 

Protagonisti della campagna sono Jennifer Grace @thenativefox,  Kristen Crawley@kristennoelcrawley, le gemelle @amixxamiaya e @ayaxxamiaya, Elias Riadi @eliasriadi e Bloody Osiris @bloodyosiris: ben consapevoli delle esagerazioni dei loro personaggi digitali, ognuno di loro è d’accordo nel fare un po’ di autoironia, prendendo in giro le loro vite “social”.

 

Nei diversi video realizzati vengono mostrate varie situazioni in cui questi personaggi famosi dei social vivono momenti fastidiosi e imbarazzanti per poi passare velocemente al ruolo di “non-influencer” che, senza preoccupazioni, vivono situazioni quotidiane nei loro denim Diesel. Perché, in ultima analisi, non importa quanto sei famoso sui social media, sono i tuoi follower che contano di più.

 

 

 

 

Per mostrare ancor più perché è meglio essere un follower, sono state create decine di ulteriori contenuti video, diretti da Ali Ali e Ahmed Tahoun di Good People Films. Una selezione di immagini chiave di Pierpaolo Ferrari e Maurizio Cattelan (Toiletpaper’s) – che includono anche le categorie di orologi e occhiali Diesel – completano il messaggio.

 

L’idea e l’esecuzione complessiva della campagna sono di Publicis Italia.

 

Agency Credits
Creative Agency: Publicis Italy
CEO Publicis Italia & Global CCO Publicis WW: Bruno Bertelli
CCO: Cristiana Boccassini
Creative Director: Thiago Cruz
Creative Director: Mihnea Gheorghiu
Creative Supervisor: Costanza Rossi
Digital Creative Director: Sandra Bold
Creative Director and Head of Social Media: Marco Viganò
Associate Creative Director: Vinicius Dalvi
Associate Creative Director: Eddy Guimarães
Senior Copywriter: James Andrews
Art Director: Cecilia Moro
Art Director: Alice Teruzzi
Copywriter: Francesca Ferracini
Jr Art Director: Alex Eftimie
Jr Copywriter: Anton Kuerschner
Client Service Director: Eleni Charakleia
Digital Account Director: Ilaria Castiglioni
Account Director: Filippo D’Andrea
Senior Strategic Planner: Monica Radulescu
Head of Social Client Services & Strategy: Stefano Perazzo
Social Media Manager: Doina Tatu, Filippo Festuccia
Head of TV Production: Francesca Zazzera
Senior Producer: Tania Dal Pra
Art Buyer Caterina Collesano

 

Photography Credits
Creative development & photography: Toilet Paper
Maurizio Cattelan & Pierpaolo Ferrari
Production Company: Collateral
Post Production: Martin&Rainone
Stylist: Marc Goehring

 

Film Credits
Production company: Good People
Director: Ali Ali
DOP: Pierre Mouarkech
Art director: Lionel Soria
Executive Producer: Sabine Farah / Khaled Zaki
Producer: Chantal El Haber
Line Producer: Karim Osman
Digital content director: Ahmed Tahoun
Editor: Neda Ahmed
Editor digital content: Tommaso Bianchi
Color grading: MPC
Colourist: Richard Fearon
Colour EP: Leianna Campbell
Online: Adolfo Navire
Online digital content: Alessandro Congiu

Music Track: I will follow you
Music: Arthur Altman, Del Roma, J.W. Stole, Jacques Plante, Norman Gimbel
Publishing: Universal Publishing Italy, Café Concerto

 

Music consultancy and production: Sizzer
Music supervision and consultancy: Michael Bertoldini
Executive music producer: Seppl Kretz, Michiel Marsman
Sync and licensing: Ilana Goldstoff
Creative strategy: Robin van der Kaa

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Diesel lancia la collezione “HAɄTE COUTURE”, ironica celebrazione dell’odio online. Il progetto è firmato Publicis Italia

- # # # # #

Publicis

Publicis Italia firma un nuovo capitolo della storia di Diesel collaborando al lancio di HAɄTE COUTURE, una collezione unica pensata togliere forza ai commenti negativi online, capovolgere negatività e critiche, trasformando qualcosa che viene tipicamente trattata con vergogna e imbarazzo in qualcosa che può essere indossato con orgoglio.

“Siamo stati tutti vittime di critiche o cattiverie sui social media. Non importa quello che fai online, c’è sempre qualcuno che non aspetta altro che criticarti. La reazione più comune a tutto questo odio è fare un passo indietro. Ma nasconderlo e soffrirci non aiuta nessuno.

 La verità è che più visibilità gli dai e lo tratti con ironia e irriverenza, meno potere ha per fare male”.

Il progetto HAɄTE COUTURE

Diesel ha preso parte delle critiche che ha ricevuto come brand, per esempio “Diesel is dead” e “Diesel is not cool anymore” e li ha mostrati con orgoglio trasformandoli in oggetti unici.

 E visto che nessuno riceve più critiche delle celebrities e delle personalità seguite sui social media, ha coinvolto nel progetto un gruppo di noti influencer.

Una squadra di celebrities famosi a livello globale, tra cui Nicki Minaj, Gucci Mane, Bella Thorne, Bria Vinaite, Tommy Dorfman, Miles Heizer, Yovanna Ventura, Barbie Ferreira, Yoo Ah-In e Jonathan Bellini che contribuiranno a trasmettere un messaggio importante: “the more hate you wear the less you care”.

Loro hanno raccolto i peggiori commenti che abbiano mai ricevuto e Diesel ha disegnato per ciascuno di loro gli esclusivi articoli Haute Couture.

Nicki Minaj è stata chiamata “The Bad Guy“. A Gucci Mane è stato detto “Fuck You, Imposter“. Bella Thorne è stata definita “Slut“. E Tommy Dorfman è stato denominato “Fagot“. Tutti questi commenti sono diventati parte di un’edizione limitata di articoli della collezione Haute Couture disponibile in alcuni selezionati negozi Diesel e su diesel.com a partire dal 17 settembre.

Il progetto inizia e vive dove nasce l’odio online – i social media – con una serie di contenuti video personalizzati per ogni membro del cast. Tutti avranno la possibilità di vedere le celebrità ballare e celebrare ironicamente le dimostrazioni di odio che hanno ricevuto, aiutando il mondo a vivere in prima persona il messaggio della campagna “the more hate you wear the less you care“.

 

 

Questo messaggio sarà quindi amplificato a livello globale attraverso media in-store e out of home, piattaforme social e digital e attraverso numerosi eventi esperienziali.

Nei mercati chiave di tutto il mondo, a partire dal 6 ottobre, i clienti Diesel saranno in grado di personalizzare questa nuova collezione, creando i propri oggetti unici ispirati ai peggiori commenti che abbiano mai ricevuto.

Alla fine, con il ricavato della vendita di articoli HAɄTE COUTURE, Diesel farà una donazione per supportare un progetto contro il bullismo e il cyberbullismo.

Credits

PUBLICIS ITALY
Global Chief Creative Officer Publicis WW & CEO Publicis Italy: Bruno Bertelli
Chief Creative Officer Publicis Italy: Cristiana Boccassini
Creative Director: Thiago Cruz
Creative Director: Mihnea Gheorghiu
Associate Creative Director: Simone Di Laus
Senior Copywriter: James Andrews
Junior Art director: Alex Eftimie
Junior Copywriter: Anton Kuerschner
Head of Planning: Bela Ziemann
Senior Strategic Planner: Monica Radulescu
Head of Production: Francesca Zazzera
Producer: Marijana Vukomanovic
Art Buyer: Caterina Collesano
Corporate Designer: Gianluca Chinnici
International Client Service Director: Eleni Charakleia, Barbara Pusca
Account Supervisor: Filippo D’Andrea
Head of Social: Stefano Perazzo
Social Media Manager: Doina Tatu

PRODUCTION
Production Company: Stink Films
Director: Jovan Todorovic
Executive Producer and Partner at Blink: Blake Powell
Producer: Natalie Jacobson
DOP: Christophe Collette
Photographer: Vitali Gelwich
Head of Photography: Sarah Lalenya Kazalski
Stylist: Marc Goehring

EDITING
Main videos: Milena Petrovic
Pills: Samuele Schiavo (Prodigious Italy)

POST PRODUCTION VIDEO
Color Grading – The Mill NY
Colorist: Mikey Rossiter
Color producer: Evan Bauer
Postproduction Company: MPC London
Post Producer – Producer – Ryan Hancocks
VFX artists – Edward Taylor, George Brunt, Alex Snookes, Lucie Brant
DMP artist – Morten Vinther
Prep team – Abhinav Sharda, Salil Thapa, Uday Veerapalli, Prasanth Palaparthi, Shyam Babu, Yoki

POST PRODUCTION PHOTO
Numérique

MUSIC
Music track: “I WANNA BE LOVED BY YOU” (Bert Kalmar, Harry Ruby, Herbert Stothart)

PUBLISHING: Warner Bros Music Italy Srl, MPL Music Publishing INC, BMG Rights Management Italy Srl, Songwriters Guild of America, Memory Lane Music Group LLC

AUDIO MIX&SOUND DESIGN
Sizzer

articoli correlati

MEDIA

Diesel x Mustafa’s Gemüse Kebap: una capsule per chi non si prende troppo sul serio. Il progetto è firmato Publicis Italia

- # # # #

mustafa's

In un periodo come questo in cui i brand cercano costantemente di superarsi gli uni con gli altri alla ricerca dell’approvazione della strada, trovare l’etichetta più cool con cui collaborare è diventata una grande sfida. Come si trova allora il marchio più richiesto in città? Bisogna trovare dove le persone più interessanti fanno la fila.

Diesel ha così creato con la sua ironica visione una collaborazione con Mustafa’s Gemüse Kebap, un famosissimo e cult chiosco di kebab a Berlino. Mustafa è una leggenda a Berlino e i suoi kebab sono così gustosi che la gente aspetta per ore e ore solo per concedersi una delle sue deliziose offerte.

La capsule collection Diesel x Mustafa’s Gemüse Kebap soddisfa in pieno quella che è l’esigenza del mercato di identificare nuove collaborazione ma allo stesso tempo trova il modo di portare avanti la conversazione.

La capsule collection presenterà felpe, magliette e cappelli con interpretazioni grafiche dei loghi di Diesel’s e Mustafa’s Gemüse Kebap che trasformeranno i pezzi in oggetti di culto per coloro che non si prendono troppo sul serio. Ogni pezzo sarà un must per ogni fashionista, in una edizione limitata che non potrà mancare nei loro guardaroba. Piccanti, impertinenti e saporiti, gli articoli saranno prodotti solo in una serie numerata. Una volta esauriti, tutto è finito.

La collezione verrà presentata al Bread && Butter Festival (by Zalando) di Berlino il 31 agosto. Sarà quindi disponibile su diesel.com e in selezionati negozi Diesel in tutto il mondo a partire dal 3 settembre.

Il progetto è stato sviluppato da Publicis Italia.

 

Credits

Client: Diesel
Agency: Publicis Italia
Global Chief Creative Officer Publicis WW e Ceo Publicis Italia: Bruno Bertelli
Chief Creative Officer: Cristiana Boccassini
Creative Directors: Mihnea Gheorghiu, Thiago Cruz
Associate Creative Director: Simone Di Laus
Senior Copywriter: James Andrews
Art Director: Giovanni Greco
Copywriter: Enrico Pasquino
Client Service Director: Barbara Pusca, Eleni Charakleia
Account Executive: Giuseppe Esposito
Head of Social: Stefano Perazzo
Social Media Manager: Doina Tatu
Agency Producer: Matilde Bonanni, Maja Vukomanovic
Editor: Samuele Schiavo

Production Company: Courage Film Production
Executive Producer: Davide Caselli
Line Producer: Louisa Liebgott
Production Manager: Bettina Beissmann
DOP: Htat Htut

Color Grading: Davide Lo Vetro
Post production: Andrea Vavassori
Music: Marco Ferrario

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Customer Journey 2018: “User Adoption: il segreto del successo di ogni progetto CRM”

- # # # #

customer journey

Customer Journey, l’evento, organizzato e promosso da OpenSymbol – The CRM Company ​e CUOA Business School, approfondirà come la User Adoption sia l’elemento chiave per la buona riuscita di ogni progetto CRM​. Ben poche aziende pongono attenzione su questo aspetto prima di scegliere il prodotto e il partner per l’implementazione, di avviare il progetto, di fare la formazione. Tutti si accorgono del problema quando è troppo tardi. Per questo si è deciso di dedicare a questo tema il #CRMday, l’evento annuale di OpenSymbol.

Come ogni anno la tematica verrà affrontata in modo originale​, inquadrando il tema dal punto di vista teorico​, per poi ascoltare storie vere dai clienti che hanno vissuto in prima persona le difficoltà del cambiamento e dell’ottenimento dell’Adoption da parte degli utenti, e quindi vedere quali strumenti e quali metodi sono efficaci per il raggiungimento dell’obiettivo.
Infine nel pomeriggio ognuno potrà, come sempre, scegliere l’argomento di preferenza nei workshop tematici​.
Con l’evento dello scorso anno “Customer Journey 2017: CRM super powered by Artificial Intelligence” abbiamo visto che l’intelligenza artificiale e i progressi nel campo del Machine Learning permettono di tracciare ed arricchire il Customer Journey, migliorando le performance aziendali.

Quest’anno vogliamo spingerci oltre e rispondere alle domande che in molti si pongono:
● Come stimolare l’utilizzo spontaneo e proficuo del CRM da parte degli utenti?
● Gli utenti si innamorano del CRM?
● Come può la User Adoption influire positivamente sulle fasi del Customer Journey?
● Perché è importante considerare gli aspetti di User Adoption ancor prima di scegliere il CRM o il partner per l’implementazione?

L’apertura in sala plenaria è il momento dell’ispirazione, quello in cui i relatori aprono le danze illuminando le menti. Si prosegue, nel pomeriggio, con seminari pratici e percorsi specialistici dedicati ad ogni area aziendale.

Quest’anno sarà Sebastiano Zanolli​, Senior Management Consultant Diesel, a rompere il ghiaccio e inaugurare la sessione mattutina con un emotional speech a tema change management. Inoltre, a calcare il palco di Customer Journey 2018 ci saranno anche Enrico Maggi e Stefano Bicego​, CEO e COO di OpenSymbol, solitamente impegnati a dare il loro contributo da dietro le quinte. Quest’anno si metteranno in gioco per presentare il loro punto di vista sull’adozione del CRM da parte degli utenti.

L’evento è patrocinato da: Digital Business&Society Forum di CUOA, AICEX, Assintel, Confcommercio e Confindustria Vicenza.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Contro le riunioni infinite: ecco The Capsule di Diesel. Firma Publicis Italia

- # # # # #

the capsule

Diesel ha presentato oggi il prototipo (volutamente scomodo) di una nuova sala riunioni progettata per ridurre al minimo i tempi di un meeting. Stimolata dalla statistica secondo cui l’impiegato medio trascorre circa 9.000 ore in riunioni durante la sua vita lavorativa, di cui il 50% delle volte non portano a nulla, secondo ciò che riporta The Guardian, l’idea di The Capsule nasce dall’esperienza e dall’etica del fondatore di Diesel, Renzo Rosso: “Le migliori decisioni che abbia mai preso sono state veloci”.

In anteprima al Wired Next Fest di Milano oggi 25 maggio, fa il suo debutto The Capsule, questo nuovo concetto di sala riunioni che vuole contrastare il mal costume spingendo ad accelerare i processi decisionali. Quindici minuti il tempo massimo (c’è un conto alla rovescia), uno spazio angusto e non decorato costringe il gruppo a raggiungere il punto quanto prima.
Il risultato finale? Più libertà; quando le scelte sono fatte rapidamente, c’è più tempo per godersi la vita. Questo è il maggior beneficio del lavorare per Diesel: l’azienda infatti continua con il suo percorso progressivo verso un efficiente equilibrio tra lavoro e vita privata. È qui che è nato il mantra “For Successful Living“.

Durante Wired Next Fest, The Capsule sarà un set in cui gli utenti potranno creare contenuti video da pubblicare. Inoltre, Diesel inviterà, tramite LinkedIn, aziende, dipartimenti delle risorse umane e altre società, a suggerire modi creativi per ridurre il tempo speso in riunione.

Il progetto è stato sviluppato da Publicis Italia.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Diesel JoggJeans: fatti per scappare. Campagna global firmata da Publicis Italia

- # # #

diesel publicis

A differenza di molti profili di incontri online, i dati non mentono. E ci dicono questo: ogni giorno, nel mondo degli appuntamenti online, ci sono 5 milioni di incontri probabili. Un milione di questi si trasformano in appuntamenti veri e propri. Ora, quanti di questi primi appuntamenti finiscono in storie romantiche o almeno in mezzi incontri d’amore? Pochissimi.

Ma non preoccupatevi, Diesel è qui per aiutarvi. Per quelli di noi che sono trovati incastrati in primi appuntamenti e avrebbero voluto essere teletrasportati il più lontano possibile, ora c’è JoggJeans, il denim fatto per scappare dagli appuntamenti sbagliati. Ispirato dalle storie d’amore più infruttuose di Internet, Diesel ha realizzato un film online che dimostra come questi jeans siano l’abbigliamento ideale per incontri romantici. Un ragazzo si trova in una serie di appuntamenti con tutti i tipi di personaggi: dalle regine del ghiaccio, a un uomo di nome Monika che certamente non assomiglia alla sua foto di profilo.

Il film è però solo una parte diella campagna integrata globale creata da Publicis Italia che comprende anche stampa, OOH, eCommerce, una serie di attivazioni locali e contenuti di social media che mirano a informare e fornire ai Serial Daters la giusta attrezzatura per fuggire.

Quindi, la prossima volta che vi trovate in un appuntamento con qualcuno che, ad esempio, vuole vivere con te nei boschi, lontano dalla civiltà, non state lì seduti educatamente. Assicuratevi di indossare i vostri JoggJeans, alzatevi e scappate via!

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Diesel continua a elogiare l’imperfezione nel nuovo capitolo della campagna integrata firmata Publicis italia

- # # # #

Diesel Publicis

Diesel e Publicis Italia scrivono un nuovo capitolo di “Go with the flaw”, la campagna che lo scorso settembre ha definito un mantra pensato per ispirare le persone ad accettare i propri difetti, indossandoli con orgoglio e rendendoli punti di forza.

Se il primo film ha raccontato un regista alle prime armi impegnato nella realizzazione di un film che celebra l’imperfezione, il nuovo episodio – Keep the world flawed – con toni ironici e noncuranti, mostra cosa succede quando si cerca di rifiutare le proprie imperfezioni. Quando, cioè, si fa tutto il possibile per nascondere i difetti, inseguendo l’idea di perfezione imposta dal mondo, perché il senso comune pensa alla bellezza solo come a un altro obbligo.

È la storia di un ragazzo e una ragazza che si incontrano e si innamorano a prima vista dopo che entrambi hanno scelto di liberarsi di loro difetti molto evidenti. In un cortometraggio diretto, come il primo, da François Rousselet con la colonna sonora di “What’s a matter baby” di Small Faces, scopriamo che, alla fine, i nostri difetti saranno sempre più forti di qualsiasi nostro tentativo di nasconderli. Quindi a questo punto, perché non abbracciarli, goderseli e mantenere il mondo come dovrebbe essere: meravigliosamente imperfetto?

 

 

Il nuovo capitolo di “Go with the Flaw” segna anche un nuovo inizio nello stile Diesel, la collezione Primavera/Estate 2018 che celebra gli elementi iconici del marchio in un’atmosfera anni 90. Una collezione pensata per incoraggiare la spontaneità e l’individualità, che permette di creare stili personali giustapponendo capi apparentemente contrastanti.

Il film nasconde anche piccoli indizi che portano ad altri elementi della campagna integrata, con l’obiettivo di popolare e mantenere il mondo difettoso. In alcuni fotogrammi chiave è possibile scoprire simboli che riportano a un profilo Instagram che glorifica le calze spaiate (@wantedsocks), o al sito web di un finto ristorante chiamato Bluffet (bluffet.com) dove, in collaborazione con il canale Buzzfeed Tasty, in tre video sono visibili ricette create per alimentare comportamenti imperfetti. Un altro indizio (layover.it) invia invece le persone a un sito web di un’agenzia viaggi un po’ particolare, dove chiunque può cercare ed effettivamente prenotare voli con il maggior numero possibile di scali, perché la bellezza di un viaggio sta anche in una pianificazione difettosa che permette di fare molti viaggi in uno solo.

L’intero progetto è stato ideato e realizzato da Publicis Italia, partner del brand fashion dal 2017.

CREDITS
Client: Diesel
Agency: Publicis Italia
Global Chief Creative Director Publicis WW e Ceo Publicis Italia: Bruno Bertelli
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini
Digital Creative Directors: Milos Obradovic, Mihnea Gheorghiu
Associative Creative Directors: Eddy Guimaraes, Vinicius Dalvi
Creative Supervisor: Simone Di Laus
Art Director: Alice Teruzzi
Copywriter: Francesca Ferracini
Head of Planning: Bela Ziemann
Senior Creative Planners: Noa Dekel, Monica Radulescu
Account Team: Barbara Pusca, Filippo D’Andrea, Camilla Poli, Maria Elena Gaglianese
Head of Digital Production: Pierluigi Roselli
Head of Social: Stefano Perazzo
Social Media Manager: Doina Tatu
Agency Producer: Silvia Cattaneo
Art Buyer: Caterina Collesano

Production Company: DIVISION Paris
Director: François Rousselet
DOP: Simon Chaudoir
Editor: Adriana Legay
Ex. Producer: Jules de Chateleux
Line Producer : Aurelia Lafaye

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Diesel e Publicis in occasione del Black Friday eliminano la coda davanti ai camerini. Al via la nuova campagna globale

- # # #

Diesel

Diesel lancia la nuova campagna globale, “This Black Friday Speed Up Your Shopping”, creata da Publicis Italia che prenderà il via in 15 store in tutto il mondo: Milano San Babila, Monaco, Berlino Kudamm, NYC Madison, NYC Soho, Parigi Etienne Marcel, Londra Brompton, Londra Carnaby, Barcellona Paseo De Gracia, Tokyo Ginza, Tokyo Aoyama, Kobe, Osaka, Beijing Taikooli, Shanghai Kerry Center.

“This Black Friday Speed Up Your Shopping”, elimina le code davanti ai camerini permettendo ai client di provarsi i vestiti dovunque vogliano all’interno dei negozi. Le persone potranno spogliarsi (e rivestirsi) su appositi “camerini per chi non ha pazienza”: irriverenti grafiche a pavimento posizionate in tutti i punti vendita.

Il concept prende vita anche sull’Online Store Diesel, dove le persone potranno decidere di visionare l’intero catalogo delle offerte o passare in rassegna una selezione limitata dei best sellers del brand per velocizzare ancora di più il loro shopping.

CREDITS:

Client: Diesel
Agency: Publicis Italia
Global Chief Creative Director Publicis WW and CEO Publicis Italia: Bruno Bertelli
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini
Global Digital Creative Directors: Milos Obradovic, Mihnea Gheorghiu
Creative Supervisor: Costanza Rossi
Art Director: Andrea Raia
Copywriter: Matteo Gatto
Social Media Manager: Filippo Festuccia
Strategic Planner: Monica Radulescu
Client Service Director: Barbara Pusca
Account Team: Fabiola Miccone, Giuseppe Esposito

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Diesel e Publicis Italia insieme per la nuova Winter Holidays Global Campaign: parte la rivolta contro i maglioni natalizi

- # # #

Diesel

Ogni anno, sotto Natale, le case di tutto il mondo si riempiono di maglioni natalizi: e se in passato questi rappresentavano un approccio ironico alla tradizione, ora i maglioni hanno velocemente perso il loro tocco divertente, trasformandosi in un cliché. Ecco perché un brand non convenzionale come Diesel non può starsene in disparte mentre il gusto in fatto di moda invernale viene messo da parte.

Così, per promuovere la collezione FW17/SS18 e dare inizio a una rivolta globale contro i maglioni natalizi, Diesel chiede l’aiuto della massima autorità in fatto di calore e morbidezza. Dopotutto, chi meglio di una pecora può dire di no a un brutto maglione di lana?

Una pecora vestita con giacca di pelle e jeans sarà protagonista della nuova Winter Holidays Global Campaign di Diesel, “Say no to uncool wool” nata da un’idea di Publicis Italia. Colorati e irriverenti manichini a forma di pecora, vestiti con indumenti adattati appositamente alle loro forme (e taglie) irregolari, compariranno nei Diesel Stores di tutto il mondo, mentre una serie di video porteranno il messaggio del brand nella sfera digitale.


Quindi fate attenzione, amanti dei maglioni natalizi: quest’inverno, le pecore saranno vestite meglio di chi indossa la loro lana. Ma non c’è da preoccuparsi. Come ci ricorda il payoff della campagna, tutti i vestiti che vedremo in vetrina saranno anche disponibili in taglie umane.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Daan Vervoort è il primo Chair Executive Officer scelto da Diesel e da Publicis Italia

- # # #

Diesel

Diesel ha trovato il suo primo Chair Executive Officer, qualcuno le cui sitting skills fossero talmente notevoli da permettergli di occupare per una settimana la sedia del CEO Diesel, temporaneamente vuota.

Più di 2000 foto, GIFs e video sono state postate sulla pagina Facebook del brand in soli 4 giorni. Tra tutti gli aspiranti Chair Executive Officer, Diesel ha scelto il belga Daan Vervoort, 29, un ballerino contemporaneo professionista. Daan ha assunto la carica e si è seduto nella sede centrale di Diesel per un’intera settimana, accolto da tutto lo staff e dallo stesso Renzo Rosso. La sua divertente, anche se breve, carriera, è documentata in un video che attesta le sue innegabili sitting skills.

L’intero progetto è stato ideato da Publicis Italia.

CREDITS:
Client: Diesel
Chief Marketing Officer: Dario Gargiulo
Creative Director: Nicola Formichetti
Global Head of Digital: Chiara Martini
Head of ADV and E-comm Production: Deborah Salbego
Project Team: Theodoros Mallas, Paul Tholen, Rossella Dimichina, Beatrice Lagastra, Federica Munaron
Agency: Publicis Italia
Global Chief Creative Director Publicis WW and CEO Publicis Italia: Bruno Bertelli
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini
Global Digital Creative Directors: Milos Obradovic, Mihnea Gheorghiu
Creative Supervisor: Costanza Rossi
Art Director: Andrea Raia, Cecilia Moro
Copywriter: Matteo Gatto, Sara Rosset
Account Team: Barbara Pusca, Camilla Poli, Giuseppe Esposito
Agency Producers: Isabella Guazzone, Silvia Cattaneo
Project Manager: Vittorio Cafiero
Social Media Manager: Doina Tatu
Production Company: Bedeschi Film
Director: Tommaso Pitta
Executive Producer: Federico Salvi
Producer: Diana Passoni
Editor: Fabrizio Squeo
Post production: Bedeschi Film
Stylist: Anna Quacquarelli, Chiara Luna Mauri

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Diesel cerca su Facebook un nuovo Chair Executive Officer. Firma Publicis Italia

- # #

Diesel

Al momento la sedia del Chief Executive Officer di Diesel è rimasta vuota. Prima che il successore assuma la carica in via ufficiale, la società sta cercando qualcuno che la occupi temporaneamente: un Chair Executive Officer. Questa figura rimarrà in carica per un periodo di tempo così breve che dovrà possedere solo una particolare caratteristica: sapersi sedere in modo estremamente assurdo.

Ecco perché Renzo Rosso, il fondatore del brand, chiede ai fan della pagina Facebook del brand di mostrare la loro tecnica di seduta.

A partire da 5 ottobre, gli aspiranti Chair Executive Officer avranno solo 4 giorni per mostrare la loro indiscutibile abilità nel sedersi in un modo diverso da tutti gli altri caricando un video o una foto sulla pagina facebook.

Il nuovo Chair Executive Officer volerà quindi direttamente alla sede di Diesel, dove si siederà sulla sedia più importante della società per un’intera settimana.

Il progetto porta la firma di Publicis Italia, la nuova agenzia del brand.

CREDITS:
Client: Diesel
Chief Marketing Officer: Dario Gargiulo
Creative Director: Nicola Formichetti
Global Head of Advertising, Media & Product Marketing: Giada Gheno
Head of ADV and E-comm Production: Deborah Salbego
Project Leader: Theodoros Mallas

Agency: Publicis Italia
Global Chief Creative Director Publicis WW and CEO Publicis Italia: Bruno Bertelli
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini
Global Digital Creative Directors: Milos Obradovic, Mihnea Gheorghiu
Creative Supervisor: Costanza Rossi
Art Director: Andrea Raia, Cecilia Moro
Copywriter: Matteo Gatto, Sara Rosset
Account Team: Barbara Pusca, Camilla Poli, Giuseppe Esposito
Agency Producers: Isabella Guazzone, Silvia Cattaneo
Project Manager: Vittorio Cafiero
Social Media Manager: Doina Tatu

Production Company: Bedeschi Film
Director: Tommaso Pitta
Executive Producer: Federico Salvi
Producer: Diana Passoni
Editor: Fabrizio Squeo

Post production: Bedeschi Film
Stylist: Anna Quacquarelli, Chiara Luna Mauri

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Go With The Flaw”: Diesel esalta l’imperfezione nella sua nuova campagna globale firmata Publicis Italia

- # # # #

Diesel - Publicis

Nella sua nuova campagna globale Diesel esalta il “Flaw”, l’imperfezione: un invito a trovare il coraggio di sfoggiare con orgoglio i propri difetti, i propri errori, la sconsideratezza, la megalomania, lo shopping compulsivo, la pigrizia.

“Avevo quindici anni quando ho fatto a mano il mio primo paio di jeans. Naturalmente non erano perfetti, ma ciò li ha resi speciali e unici, come tutto quello che abbiamo fatto finora nella nostra storia”, dice il fondatore di Diesel Renzo Rosso. “Sono sempre stato più interessato all’imperfezione perché questa si distingue dalla folla”.

Al centro della campagna Go With The Flaw, ideata da Publicis Italy, la nuova agenzia creativa di Diesel, un film di François Rousselet, il regista francese che ha creato i video per Snoop Dogg, Madonna e The Rolling Stones. Un film caratterizzato dalla colonna sonora dell’indimenticabile “Non, je ne regrette rien” di Edith Piaf.

 

 

“Essere unici è molto più bello che essere perfetti”, spiega il direttore artistico di Diesel Nicola Formichetti, il cui approccio al casting ha permesso di identificare persone incredibili con interessanti caratteristiche, ribadendo così il messaggio dell’amore per se stessi. “Bisogna cambiare il modo di guardare alle cose: superando ostacoli e paure anche il negativo diventa positivo. Si può così avere la migliore vita possibile”.

“Diesel ha fatto del denim “difettoso” un oggetto di culto, ha sempre affrontato gli errori e le sfide e lo ha fatto concentrandosi su ciò che si ha e gli altri non hanno. E questo è ciò che continuiamo a fare con “Go With the Flaw” ricordando che i nostri difetti sono una risorsa che ci permette di distinguerci in un mondo che è sempre più conformista. Accettare i nostri difetti fisici o caratteriali, o gli inconvenienti quotidiani o le situazioni scomode in cui ci troviamo, è ciò che ci permette di trovare il vero divertimento e il “successful living”, afferma Bruno Bertelli, Chief Creative Officer Publicis WW e Ceo Publicis Italia.

La campagna autunnale 2017 è stata ufficialmente lanciata oggi con un evento a Pechino. Le immagini della campagna stampa e outdoor sono firmate dal fotografo Tom Sloan.

CREDITS

Client: Diesel
Chief Marketing Officer: Dario Gargiulo
Creative Director: Nicola Formichetti
Global Head of Advertising, Media & Product Marketing: Giada Gheno
Head of ADV and E-comm Production: Deborah Salbego

Agency: Publicis Italia
Global Chief Creative Director Publicis WW and CEO Publicis Italia: Bruno Bertelli
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini
Global Digital Creative Directors: Milos Obradovic, Mihnea Gheorghiu
Creative Supervisor: Costanza Rossi
Art Directors: Simone Di Laus, Cecilia Moro
Copywriters: Beatrice Mari, Fabio Caputi
Head of Planning: Bela Zieman
Senior Creative Planner: Noa Dekel
Account Team: Giada Salerno, Maria Elena Gaglianese
Agency Producers: Cecilia Barberis, Matilde Bonanni
Art Buyer: Barbara Centazzo

Production Company: Division Paris
Director: Francois Rousselet
DOP: Simon Chaudoir
Editor: Nicolas Larrouquere
Producer: Jules De Chateleux

Post production: VFX
VFX Supervisor: Timo Huber
VFX Producer: Lydia Evitt
Grade: MPC
Colourist: Richard Fearon

Music Design and Editing: Grand Central

Photographer: Tom Sloan @Lalaland Artists
Post Production: Studio Invisible

Stylist: Davey Sutton

articoli correlati

AGENZIE

Diesel sceglie Publicis come nuovo partner mondiale per la comunicazione

- # # # #

Diesel sceglie Publicis

Diesel ha incaricato Publicis Italia, l’agenzia guidata da Bruno Bertelli, Global Chief Creative Officer di Publicis WW, di coordinare la propria strategia di comunicazione globale.

L’incarico, avvenuto nei primi mesi del 2017, è iniziato con lo sviluppo di uno studio del brand per poi venire ampliato allo sviluppo e gestione globale della creatività delle campagne di comunicazione delle prossime collezioni e di una serie di progetti correlati.

“Confesso che riuscire a lavorare per un brand come Diesel è stato da sempre uno dei miei sogni. Fin da quando nel 1998, al mio primo Festival di Cannes, venne nominato Advertiser of the Year. Quando la gente pensa a Diesel, la prima cosa che salta in mente, oltre alla qualità dei prodotti, è indubbiamente una comunicazione sfidante che ha sempre precorso i tempi. Una creatività ispirata alla personalità visionaria del proprio fondatore Renzo Rosso che fin dall’inizio ha immaginato il proprio marchio come sinonimo di coraggio e unconventional. Diesel è un brand iconico che non si accontenta dell’ordinario e per questo sono veramente fiero che abbia scelto la mia agenzia come partner”, ha dichiarato Bruno Bertelli.

“In un mondo che sembra libero e a portata di smartphone, c’è molto più conformismo e omologazione di quanto possa sembrare; ciò che faremo assieme a Publicis sarà semplicemente divertirci a trovare sempre un punto di vista alternativo sulle cose, senza mai prenderci troppo sul serio, perché questo è il primo ingrediente del Succesfull Living”, ha commentato Nicola Formichetti direttore artistico di Diesel.

Il primo importante progetto di comunicazione frutto del lavoro di team tra Diesel e Publicis è la nuova campagna globale per la stagione F/W 2017 che verrà presentata a settembre con un lancio internazionale.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Diesel inaugura a Milano il negozio del futuro con le tecnologie di Samsung e H-Farm

- # # # #

Diesel

Diesel ha inaugurato a Milano il suo nuovo concept store Diesel Planet di piazza San Babila con l’integrazione delle innovative tecnologie per il retail di Samsung e delle soluzioni avanzate del partner H-Farm. È il primo punto vendita Diesel in cui viene rinnovato non solo l’ambiente dedicato allo shopping, ma il modo stesso in cui il consumatore interagisce con il prodotto e il personale.

Da oggi, grazie alle tecnologie Samsung evolve il ruolo degli assistenti alla vendita dello store Diesel, che possono ora diventare dei veri e propri “personal stylist” guidando il cliente nello shopping del denim con il supporto dei nuovi smartphone Samsung Galaxy A5 e delle soluzioni Samsung Smart Signage, grazie ai quali sarà possibile, attraverso una app dedicata, gestire i pagamenti in mobilità da qualunque luogo all’interno del punto vendita, abilitare funzioni avanzate di CRM, rendere eccellente e interattiva la selling ceremony: gli smartphone Samsung saranno collegati in rete con i monitor in negozio, e dal device il commesso potrà selezionare e inviare contenuti extra da mostrare al cliente durante le fasi di vendita.

Inoltre, grazie alle soluzioni del partner H-Farm, i diversi touch-point del nuovo store Diesel accompagnano l’esperienza di acquisto arricchendola di contenuti interattivi relativi alle informazioni sul prodotto. Il consumatore può accedere in tempo reale allo storytelling creato per i prodotti di suo interesse, raccontati attraverso fitting room 2.0 e tavoli da lavoro di nuova generazione i quali, tramite l’ausilio di tecnologie digitali d’avanguardia, sono capaci di riconoscere autonomamente i capi ad essi avvicinati.

“In Samsung Italia siamo orgogliosi di questa nuova collaborazione con Diesel, e siamo certi che i nostri smartphone Galaxy A5 e gli altri nostri prodotti utilizzati costituiranno un elemento strategico per le attività in store del nostro partner. Le nuove tecnologie per il retail sono un valido alleato nei punti di vendita di qualsiasi settore merceologico, in particolare in quei contesti in cui il rapporto con la clientela può generare un aumento delle vendite. E il nostro portfolio di soluzioni per il retail include una gamma completa di prodotti e tecnologie pensate per favorire la collaborazione e la condivisione, nell’ottica di un migliore coinvolgimenti dei clienti e di una maggiore produttività del personale sul punto vendita”, ha dichiarato Antonio La Rosa, Head of B2B di Samsung Electronics Italia.

articoli correlati

MEDIA

Make love, not wall: IGDPDeacux firma l’OOH Diesel nel rinnovato Vicolo del Bottino a Roma

- # # # # #

Diesel e IGPDecaux

Diesel con la sua campagna “Make love not wall” diventa protagonista di una station domination realizzata da IGPDecaux nel rinnovato Vicolo del Bottino a Roma, che collega la stazione della metro Spagna alla famosissima omonima Piazza dove Diesel è presente con un flagship store.

IGPDecaux ha riqualificato lo spazio ristrutturandolo in modo che potesse accogliere 14 nuovi impianti lux da 300 x 140 e 6 LCD, creando così un circuito uniforme e ben integrato. I murales d’artista che Atac ha dovuto rimuovere perché ormai fortemente deteriorati, verranno ricollocati dalla stessa azienda di trasporto in altre aree della stazione in accordo con gli artisti. Questo intervento esprime la cura e la valorizzazione degli spazi e dei servizi pubblici che ha sempre contraddistinto IGPDecaux nella sua lunga esperienza di leader in Italia dell’Out of Home.

La coloratissima campagna Diesel, esposta fino al 14 marzo su tutti gli impianti installati e presente anche sull’arredo urbano di Milano e sugli impianti digitali della metro milanese, si staglia dunque sullo sfondo completamente ripulito e riqualificato di Vicolo del Bottino, in grado di accogliere i viaggiatori in transito verso una delle piazze più famose al mondo, e tra questi i clienti di Diesel che si recano allo store.

articoli correlati