MEDIA

Awin e AliExpress lavorano insieme per il successo del Single’s Day in Europa

- # # # # #

single awin

Il 2018 è stato l’anno del rafforzamento della partnership tra Awin e AliExpress, che ha partecipato a ben due eventi organizzati negli uffici di Londra e di Berlino del network di affiliate marketing leader in Europa.

Aki Chi, Head of Digital Marketing di AliExpress, ha incontrato i top publisher Awin raccontando loro il mondo di Alibaba, dagli inizi fino all’espansione globale, raccontando la strategia del gruppo e il ruolo dell’affiliate marketing al suo interno.
Il Single’s Day è stato cruciale per il successo di Alibaba che ora si prepara ad esportare l’evento anche nei principali mercati europei, proprio grazie alla partnership con Awin.

La ricorrenza è nata per contrastare San Valentino, scegliendo non a caso il giorno simbolico 11/11 ed è ad oggi la giornata in cui si comprano più cose al mondo: lo scorso anno infatti i clienti di Alibaba hanno speso più di 22 miliardi di euro a livello globale. Quest’anno per la prima volta, Awin e AliExpress lavoreranno insieme in modo strategico per fare del Single’s Day un evento di successo anche in Italia e in tutta Europa.

“L’Italia è uno dei nostri mercati chiave e non vediamo l’ora di consolidare la nostra partnership nei mesi a venire, sperimentando le tante e diverse soluzioni offerte dall’affiliate marketing.” ha dichiarato Aki Chi.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Miroglio Fashion: il primo Partner Day per affrontare il mercato che cambia

- # # # #

miroglio fashion

Miroglio Fashion continua il suo processo di cambiamento e dà vita al primo “Partner Day”, una grande convention con 330 tra fornitori, consulenti e imprese che interagiscono con l’azienda.

Obiettivo del progetto condividere con loro, in modo chiaro e in totale trasparenza, la strategia e i progetti intrapresi nel corso degli ultimi due anni e gli sviluppi futuri, il tutto in un’ottica di una sempre più strategica collaborazione e condivisione del nuovo percorso di crescita. Un importante passo legato al concetto di sharing and open economy, ovvero la costruzione di collaborazioni e rapporti più profondi e di lungo periodo con i partner più importanti.

Un incontro intenso, fortemente voluto da Hans Hoegstedt, AD di Miroglio Fashion, che ha presentato un dettagliato racconto dell’andamento dell’azienda negli ultimi due anni, esplicitando numeri, condividendo immagini e video rappresentativi dei progetti più importanti portati avanti con forza e determinazione a partire dal 2017.

Pertanto una giornata intensa, caratterizzata da numeri e argomenti di rilievo a sottolineare il trend positivo dell’azienda ma al tempo stesso resa piacevole e stimolante in quanto caratterizzata in chiave glamour grazie alla realizzazione di quattro sfilate di alcuni tra i marchi strategici di Miroglio Fashion: Motivi, Oltre, Fiorella Rubino, Elena Mirò e Caractère. Una modalità del tutto innovativa di impostare e gestire una convention dove si alternano momenti di informazione e condivisione a momenti ludici, altrettanto utili per entrare sempre di più in contatto con il mondo e l’identità dei brand e per avvicinare i nostri partner a quello che è il forte cambiamento in atto all’interno dell’azienda.

“Il mercato dell’abbigliamento femminile è in forte evoluzione in tutti i suoi aspetti, a partire dal comportamento stesso delle consumatrici per finire agli strumenti e alla tecnologia adottati. Tutto ciò sta avvenendo su di un mercato, quello italiano, caratterizzato da una sempre più forte competitività e da molti anni in forte sofferenza” ha dichiarato Hans Hoegstedt, AD di Miroglio Fashion commentando l’attuale scenario economico. “In termini di valore il mercato nazionale ha perso il 30,4% % negli ultimi 10 anni (dati Sita 2017 vs 2007) ma quello che risulta più evidente è la velocità esponenziale nel cambiamento strutturale. E il 2018 è stato insieme con il 2012 e il 2013 l’anno con la più alta contrazione dal dopoguerra, che ha portato un’ulteriore accelerazione ai cambiamenti. In pochi anni il contesto in cui operiamo è totalmente mutato e, a fronte di un mercato sempre più contraddistinto dall’offerta massificata delle grandi multinazionali, per noi è diventato imprescindibile puntare su brand caratterizzati da una forte identità, lavorare sulla shopping experience, sfruttando al massimo la tecnologia. In tutto questo risulta fondamentale sviluppare modelli di business veloci, leggeri e innovativi, e parallelamente fornire un’offerta di prodotto sempre più fresca, anche attraverso nuove proposte in chiave di shopping experience, con un approccio omnichannel. Il cambiamento è enorme; e per vincere serve aumentare il passo, cambiare velocità, così come stiamo facendo noi”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il Gruppo Triboo organizza il Pizza Romana Day, per festeggiare l'”altra pizza”

- # # # # #

pizza romana

Organizzato e ideato da Agrodolcefood magazine del Gruppo Triboo, in collaborazione con Greenstyle e Repubblica Sapori, il Pizza Romana Day  – a Roma, il 13 settembre – è la prima giornata nazionale dedicata a questo prodotto, prodotto storicamente meno considerato rispetto al suo corrispettivo napoletano e non sempre realizzato con criteri qualitativi adeguati. Da qualche tempo però, nella Capitale si sta assistendo a un movimento di rinascita della pizza e si inizia a fare ricerca su impasti e condimenti.

L’evento si articola in due momenti fondamentali: la mattina per gli addetti ai lavori, all’Osteria Birra del Borgo, Eleonora Cozzella modererà un dibattito tra tre sostenitori degli stili di pizza più amati (napoletana, romana e degustazione) che si contenderanno lo scettro per la pizza migliore. Successivamente sarà svelato il Manifesto della Nuova Pizza Romana redatto con la volontà di restituire dignità a un prodotto troppo spesso emarginato. Il documento verrà firmato da un nutrito gruppo di pizzaioli.

La sera, invece, si terrà la festa vera e propria, aperta al pubblico, in 20 pizzerie della Capitale. In ogni pizzeria, un ambassador del Pizza Romana Day guiderà l’evento, a tutti gli ospiti sarà donato un piccolo gadget e naturalmente una copia del Manifesto della Nuova Pizza Romana. Durante la serata, utilizzando l’hastag #pizzaromanaday, si potrà votare la propria pizza preferita su Instagram.

Il Pizza Romana Day è sponsorizzato da Birra del Borgo, che per l’occasione promuoverà Lisa, una Lager fresca e invitante che ben si sposa con la pizza romana e Molino Pivetti, storica azienda emiliana molto attenta alla qualità delle sue farine, destinate non solo a un pubblico mainstream, ma anche e soprattutto ai professionisti del settore.

 

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Lunedì Arkage ospita il B Corp Day, all’insegna della sostenibilità

- # # # #

b corp day

Lunedì 9 Aprile 2018 a partire dalle ore 16.30 si terrà il B Corp Day in Vicolo della Frusta 8, a Roma, presso gli uffici Arkage. Giunto alla sua IV edizione, il B Corp Day è organizzato da Nativa, prima B Corp in Italia e da Arkage, agenzia di comunicazione che è sia Società Benefit che B Corp. È un evento dedicato alle aziende che hanno ottenuto la certificazione e a tutti coloro che vogliano avvicinarsi a questo nuovo modo, più evoluto, di fare impresa.

Il responsabile della Customer Experience di Arkage, Federico Giuntella, spiega così l’impegno dell’agenzia nell’innovazione sostenibile: “Tutte le analisi ci indicano come oggi, per parlare in modo efficace al proprio pubblico, bisogna fare una comunicazione sui valori. E per comunicare valore non basta parlarne, non basta la propaganda, occorre praticare realmente quello che si racconta. Le aziende non possono limitarsi a raccontare iniziative di innovazione sostenibile senza crederci a fondo; devono costruire, giorno dopo giorno, il cambiamento che professano al proprio pubblico. Allo stesso modo un’agenzia di comunicazione non può limitarsi ed essere brava a raccontare l’innovazione sostenibile ma deve esserne parte, come Arkage è parte del movimento B Corp”

Sarà non solo un’occasione di incontrare aziende leader della sostenibilità ambientale e sociale in Italia, di fare network e confrontarsi, ma anche di conoscere meglio gli ospiti d’eccezione di questo evento:
– Pedro Tarak, co-fondatore e presidente di Sistema B International, che promuove le B Corp in America Latina e
– Mauro del Barba, il promotore della legge sulle Società Benefit in Italia, il primo Paese al mondo fuori dagli Stati Uniti questa nuova forma giuridica d’impresa.

A partire dalle ore 17 interverranno i rappresentanti di alcune aziende ad aver ottenuto questo riconoscimento in Italia, con l’obiettivo di ispirare il cambiamento ed offrire una preziosa occasione di networking ai partecipanti.

L’evento, dal titolo B Loud! Le B Corp Italiane si fanno sentire è aperto a tutti coloro che si registreranno a questo link, ed è comunque possibile seguire la diretta dell’evento a partire dalle 17 di lunedì 9 sulla pagina Facebook B Corporation Italia a questo link.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fuori Expo Day: domani si svelano le opportunità per imprese e location

- # # # #

Si terrà 19 giugno, all’AC Hotel Milano by Marriott, il Fuori Expo Day, convegno organizzato da Fuori Expo Milano per fare il punto sulle opportunità che attendono imprese e location all’esterno del sito espositivo, nelle settimane in cui sull’area metropolitana milanese si riverseranno 20 milioni di visitatori internazionali.

Dalle 14 alle 18, sul palco della convention si alterneranno sei relatori. Introdurrà i lavori Diego Masi, ora presidente di Lattanzio Communication che ha acquisito il marchio Fuori Expo Milano, che traccerà le linee guida del progetto Fuori Expo.  A seguire Marco Valsecchi, web editor della testata giornalistica Expo 2015 Contact, illustrerà quello che sta accadendo all’interno dell’esposizione universale dal punto di vista dei lavori e degli accordi internazionali stipulati. Federico Giuliano, CEO di Madeindreams, parlerà del ruolo centrale delle location cittadine durante il grande evento e degli eventi che le aziende potranno realizzare. Luigi Gioni, cofondatore e CEO di Plannify, si concentrerà quindi sul lato eventi.  Mentre Alessandro Malnati, CEO di BnB Genius, si occuperà di accoglienza, ospitalità e di come i privati cittadini potranno mettere stanze e appartamenti a disposizione dei turisti in modo profittevole. In conclusione, Pietro Sansone di LiveXtension di Digital Magics porterà alcuni esempi di come le nuove tecnologie possano mettersi al servizio del marketing nell’organizzazione di eventi promozionali legati ai temi della manifestazione.

Il Fuori Expo Day arriva a meno di due settimane dalla pubblicazione dei risultati di Expo in Città, il calendario eventi promosso dal Comune di Milano e dalla Camera di Commercio a maggio per testare un possibile “programma  off” dell’esposizione. In 31 giorni hanno visto la luce 138 iniziative in 504 luoghi diversi, per un totale di 1.170 appuntamenti e oltre 4 mila ore di intrattenimento. Il tutto sotto gli occhi di un pubblico non ancora “Expo-oriented” ma già numeroso: le presenze, nel complesso, hanno infatti superato il milione. Un successo pare confermare le stime proposte dal team di analisti economici guidati dal prof. Alberto dell’Acqua di Sda Bocconi. Secondo le loro ricerche, l’anno prossimo l’impatto del Fuori Expo potrebbe essere di 2 miliardi di euro e 20 mila posti di lavoro per l’area metropolitana milanese. Una crescita evidente soprattutto nei settori del turismo e della ristorazione, che beneficeranno di 1,6 miliardi di produzione aggiuntiva e 18.300 nuovi occupati. Ma anche il commercio, nel 2015, potrà contare su un ritorno importante: quasi mezzo miliardo di produzione aggiuntiva e 700 unità di lavoro. Tutto questo, naturalmente, a patto che imprenditori e commercianti comincino a prendere l’iniziativa.

articoli correlati