MEDIA

Le food blogger Valeria Ciccotti e Luisa Orizio si uniscono alla squadra di Giallozafferano

- # # #

Giallozafferano

Giallozafferano, il brand del Gruppo Mondadori punto di riferimento in cucina per oltre 15 milioni di italiani ogni mese (fonte: Audiweb, novembre 2018), avrà da oggi due nuovi volti.

 

Valeria Ciccotti e Luisa Orizio, due tra le top food blogger di Giallozafferano.it, seguite su Facebook da quasi 2 milioni di fan, si uniscono infatti alla squadra storica composta da Aurora, Manuel e Giovanni per proporre video-ricette gustose e sfide divertenti ogni settimana.

 

Le loro prime ricette realizzate nella cucina di Giallozafferano sono disponibili e consultabili online: Valeria ha deciso di proporre un dessert goloso come i brownies al cioccolato bianco. Luisa ha invece scelto di concentrarsi su un secondo di carne economico e facile da preparare come le ali di pollo con patate saporite.

 

Valeria Ciccotti, romana, ha aperto il blog “Vale cucina e fantasia” sulla piattaforma di Giallozafferano nel 2011. La sua passione per la cucina coniuga la semplicità degli ingredienti al gusto della tradizione, dando vita a “ricette facili…con un tocco in più”. Amante dei gatti, ogni giorno Valeria realizza le proprie creazioni ai fornelli in compagnia di un amico speciale, l’inseparabile Grattastinchi. Il suo piatto forte è il dessert, come testimonia il volume “I dolci di Vale cucina e fantasia”, pubblicato da Sperling & Kupfer nel 2018.

Luisa Orizio, originaria di Genova Nervi, ha creato il blog “Allacciate il grembiule” nel 2014. Il suo amore per la cucina è nato quasi per caso ed è poi cresciuto grazie agli insegnamenti di genitori e nonni. Recentemente Luisa ha dato prova delle proprie abilità anche nella conduzione di un programma televisivo. Ogni giorno sul suo blog propone ricette rapide ed economiche senza rinunciare al gusto, dedicando le proprie creazioni a tutti i cuochi “alle prime armi”.

 

Accomunate dall’amore per il buon cibo, le due food blogger sono diventate grandi amiche, al punto che Luisa è stata damigella al matrimonio di Valeria l’anno scorso: da oggi potranno consolidare il loro legame anche nella cucina di Giallozafferano.

 

Il sito può contare sulla community di food blogging più grande del Paese con 1.200 blog attivi, e su una video factory con 30 professionisti tra redattori, cuochi, videomaker e fotografi che accompagna gli italiani ai fornelli 7 giorni su 7 grazie a 4.400 ricette pubblicate e 1.100 video in alta definizione.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Hangar Design Group firma il nuovo posizionamento dello chef stellato Andrea Berton

- # # # #

Andrea Berton

Lo chef stellato Andrea Berton, insieme a Hangar Design Group, si presenta con un nuovo posizionamento, una nuova identità visiva e un nuovo sito on air da lunedì 6 novembre. Obiettivo: dare valore al proprio brand e dialogare con i diversi target di riferimento.

Il sodalizio con lo studio creativo internazionale, specializzato nel fashion, nel design di lusso e nel food d’alta gamma, durerà tre anni e prevede la rifocalizzazione di tutti gli strumenti guida del ristorante stellato. Il lancio della collaborazione trova espressione nel nuovo sito web  realizzato dall’agenzia in ottica mobile first e attivo a partire da questa settimana, che porta online l’anima della cucina essenziale di Andrea Berton con una piattaforma dalle linee moderne, in cui si alternano foto in bianco e nero, dettagli sofisticati e suggestive immagini di piatti gourmet.

La nuova comunicazione è frutto di una riflessione che ha portato Andrea Berton verso un posizionamento che punta a dare valore non solo allo stellato ristorante milanese ma anche al brand nel suo complesso. Il concept creativo è pensato per i diversi target di riferimento che si inseriscono nel tessuto sempre più internazionale e innovativo di una città come Milano.

“Abbiamo lavorato per rafforzare la comunicazione con l’obiettivo di far percepire i plus e gli elementi distintivi che rendono la cucina di Andrea Berton unica al mondo, guidati dalla consapevolezza che il consumatore al quale ci rivolgiamo è evoluto e ricerca nel food di alta gamma qualcosa che va oltre la funzione del mangiare di qualità”, spiega Anna Bovo Suarez, Client Director di Hangar Design Group, che ha seguito in stretta connessione con lo chef il progetto.

Lo spunto per lo sviluppo del concept creativo ideato da Hangar Design Group parte proprio dall’intuizione iniziale di Andrea Berton che afferma: “Ogni giorno passavo davanti al cantiere di Porta Nuova Varesine e pensavo: il mio ristorante nascerà lì”. La cultura del cibo viene quindi messa in scena unitamente al tema della modernità interpretata attraverso il design e
l’architettura. Come a dire, nell’espressione iconica dello stesso Berton: “Non è il solito brodo”.

articoli correlati

MEDIA

Mondadori porta in edicola Giallo Zafferano. Il lancio è firmato da Hi! Comunicazione

- # # # # #

Giallo Zafferano

Dal sito di cucina numero uno in Italia nasce il magazine Giallo Zafferano. Il nuovo mensile del Gruppo Mondadori, in edicola da sabato 18 marzo, vanta già due primati: è un brand leader nel mondo digitale ed è la prima rivista di cucina, in Italia e in Europa, che nasce da un sito.

Giallo Zafferano offre ai lettori la possibilità di fruire di un’esperienza che comincia sul sito e si completa con il giornale, distinguendosi rispetto all’offerta del mercato grazie anche a una interconnessione continua tra web, social network e magazine, per una total audience del brand sempre più ampia. Punto di partenza i 6,8 milioni di utenti unici al mese (fonte: Audiweb view total digital audience dicembre 2016) e la forte presenza sui social network come Facebook, dove Giallo Zafferano già conta 4,6 milioni di fan complessivi.

Il magazine, diretto da Laura Maragliano, si pone come un ponte ideale per “portare la cucina nella mani del lettore” e vivere un’esperienza ancora più ricca. “Per la prima volta un giornale di cucina nasce da un sito: Giallo Zafferano è il risultato di due mondi e di due esperienze che si incontrano e si contaminano. Nella nostra squadra, professionisti di lunga data lavorano accanto a esperti under 30, per condividere idee e competenze. L’obiettivo è costruire un giornale con un carattere unico, positivo e interattivo. Siamo certi che i lettori lo accoglieranno con lo stesso entusiasmo con cui noi abbiamo realizzato questo nuovo progetto”, ha dichiarato il direttore.

Il primo numero del magazine uscirà in edicola e in tutte le maggiori catene della grande distribuzione sia singolarmente al prezzo speciale di lancio di 1 euro, sia in abbinamento ai settimanali Donna Moderna, Chi, Tv Sorrisi e Canzoni, Grazia, Tustyle, Starbene e Confidenze (a 0,50 euro, oltre il prezzo del settimanale), con una tiratura complessiva di 1 milione di copie. L’esordio in edicola ha ottimi numeri anche dal punto di vista della raccolta pubblicitaria con 47 pagine totali, su una foliazione di 136 pagine per il primo numero.

Con il lancio di questo nuovo magazine si arricchisce il sistema food del Gruppo Mondadori, un’offerta in grado di presidiare attraverso i suoi brand on e offline tutti i segmenti del settore cucina: da testate storiche come Sale&Pepe, che quest’anno festeggia 30 anni, a Cucina moderna, attuale leader di mercato con 249.000 copie (fonte: Ads dicembre 2016), che celebra il ventesimo anniversario, e Cucina no problem, lanciato 15 anni fa, fino a Guida Cucina e ai nuovi arrivati CookAround e Giallo Zafferano e la Scuola di Cucina di Sale&Pepe.

Un portafoglio di brand che, con 96 uscite l’anno, già oggi raggiunge una quota di mercato diffusionale di oltre il 60% e una total audience complessiva di più di 9 milioni di contatti, di cui 7,4 milioni di utenti unici al mese e circa 2 milioni di lettori al mese (fonti: Audiweb view total digital audience dicembre 2016 + Audipress 2016/III).

Per il lancio di Giallo Zafferano è stata pianificata una campagna di comunicazione su testate cartacee, web e grande distribuzione organizzata, con una creatività realizzata da Hi! Comunicazione.

In occasione dell’uscita del primo numero, Giallo Zafferano sarà inoltre protagonista di una serie di incontri nel corso della Design Week milanese, con showcooking e serate a tema che avranno luogo nella location esclusiva di Casa Facile Design Lab in via Solferino 14, a Milano, dal 4 al 9 aprile dalle ore 19 alle ore 21.

articoli correlati

AZIENDE

Le ricette si scoprono in chat: è online il primo chatbot culinario firmato da Paneangeli

- # # # # #

Ricette chatbot

Il chatbot si fa culinario: Paneangeli realizza infatti il primo assistente online interamente dedicato a ricette dolci e salate. Gli amanti della pasticceria e dei prodotti da forno hanno ora a disposizione uno strumento innovativo per consultare le proprie ricette preferite attraverso un semplice messaggio. Gli utenti di Facebook possono accedere, direttamente all’interno di Messenger, a dei consigli utili per preparare cibi dolci e salati con i prodotti Paneangeli.
Che cos’è un chatbot? È un servizio di nuova concezione animato da una serie di regole e da un’intelligenza artificiale (robot) con cui si interagisce attraverso una chat. Per conversare con il chatbot basta visitare la pagina Facebook Paneangeli e cliccare su “Invia messaggio”. All’interno di Facebook Messenger è possibile inserire il nome di un dolce, di un ingrediente e di un’occasione, o scegliere l’immagine di un ingrediente o di un prodotto: il chatbot risponde immediatamente con le ricette rilevanti. Queste possono essere condivise con gli amici di Facebook.

Il chatbot di Paneangeli è in grado di inviare, inoltre, delle notifiche relative alle ricerche effettuate e al periodo dell’anno. A Pasqua, per esempio, i consumatori riceveranno la ricetta della colomba e della tradizionale pastiera. Il chatbot arricchisce il Customer Service di Paneangeli con uno strumento efficace e innovativo che fornisce risposte immediate alle richieste di ricette dell’utente senza sostituirsi al contatto diretto con le persone del Customer Care, da sempre importante punto di riferimento per i consumatori Paneangeli.
La prima versione del chatbot, nonostante sia attiva soltanto da pochi giorni, conta quasi 8.000 utenti attivi e registra circa 55.000 interazioni complessive. Il chatbot di Paneangeli rappresenta un progetto altamente sperimentale che è in corso di evoluzione: il piano di sviluppo prevede, infatti, l’aggiornamento dei contenuti e delle funzionalità. Il progetto è stato realizzato da Ubiquity, società di Milano che opera a livello globale. La piattaforma di comunicazione multicanale di Ubiquity permette ai brand di conversare con i consumatori in modo semplice ed efficace e di raggiungerli nei luoghi per loro più rilevanti, inclusi i chatbot.

articoli correlati

MEDIA

Con il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport i segreti culinari di Cannavacciuolo

- # # # #

collana ricette Cannavacciuolo

Dal 10 gennaio in edicola il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport hanno lanciato una collana di libri dedicata alle ricette dello chef stellato Antonino Cannavacciuolo.
La collana porta l’alta cucina dello chef nelle case di tutti i lettori, coniugando raffinatezza e semplicità di realizzazione, utilizzando materie prime di facile reperibilità e spiegando ogni ricetta in modo chiaro e dettagliato.

La collana è formata da 20 ricettari, realizzati in collaborazione con Cannavacciuolo e il suo staff, con tante immagini dei piatti e delle preparazioni. Ciascun volume è dedicato a una portata o a un ingrediente e contiene più di 40 ricette, oltre a tanti focus, consigli e varianti pensati per rendere i piatti unici e accessibili a tutti.

Ciascun volume si articola in tre sezioni: la prima, Scuola di cucina, con le tecniche e le preparazioni di base, i consigli per scegliere i giusti utensili, gli approfondimenti sugli ingredienti (ad esempio sui formati della pasta, sui tagli della carne o sui vari tipi di farine e rispettivi utilizzi). La seconda contiene Le Ricette dello Chef Cannavacciuolo spiegate passaggio per passaggio e illustrate con fotografie scattate nella cucina di Villa Crespi. La terza e ultima sezione contiene Le ricette selezionate dallo Chef e dal suo staff, coerenti con la sua filosofia di cucina, anche queste spiegate nel dettaglio con varianti e suggerimenti.

Il primo volume è dedicato agli antipasti caldi già in edicola da ieri 12 gennaio al prezzo di 4,99 euro. Dagli arancini alle verdure in caponata, dalle cialde di grano arso ripiene ai bignè farciti al baccalà mantecato, tante idee per dare inizio a un pranzo o una cena con originalità e stile.
Dal 19 gennaio, sarà in edicola il volume “Pasta Fresca” al costo di 9,99 euro come tutte le successive che avranno cadenza settimanale.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

De’Longhi lancia la campagna tv e web per il suo nuovo Multicooker. Firma Max Information, pianifica Media Italia

- # # # # #

De'Longhi lancia il Multicooker

De’Longhi lancia il nuovo Multicooker, un prodotto innovativo che s’inserisce sul mercato andando a rivoluzionare il modo di cucinare. Un unico strumento dotato di 4 funzioni – cottura, frittura, forno e griglia – che permette di preparare ogni giorno sfiziose ricette, in modo pratico e veloce con una grande attenzione al benessere.

Molteplici le attività pensate per la promozione del prodotto. Una campagna di comunicazione che si basa su uno spot TV, realizzato da Max Information con la Casa di Produzione Filmgood: immagini fresche e vivaci, montate con un ritmo giovane e moderno, declinate in due formati (20’’ e 30’’) e on air per due settimane dal 20 novembre sulle principali reti televisive

“Il claim dello spot “E oggi cosa preparo? Tutto quello che voglio!” riassume alla perfezione la caratteristica che rende unico questo prodotto ovvero la versatilità: con Multicooker, infatti, si possono realizzare infinite ricette grazie al suo sistema di cottura brevettato SHS, agli accessori forniti in dotazione, ai programmi automatici e alla App ricettario De’Longhi con più di 300 ricette disponibili”, dichiara Marco Cavallaro, Direttore Marketing De’Longhi Appliances. La pianificazione, a cura di Media Italia, coinvolgerà Publitalia, Rai, Discovery, Sky, Sky Cielo e Cairo.

A supporto della pianificazione televisiva:
– pianificazione web sul canale social Facebook (pagina Multicooker De’Longhi) per un mese dal 07 novembre al 04 dicembre
attività promozionale “Soddisfatti o Rimborsati” – chi acquista Multicooker entro il 31 dicembre ha 3 mesi di prova o il reso con rimborso;
– co-advertising tv con insegne clienti per le settimane successive all’on air della campagna televisiva;
– app Ricettario De’Longhi, disponibile per smartphone e tablet, che raccoglie tutte le ricette sviluppate in esclusiva per i possessori di Multicooker;
– realizzazione sito web multicookerexperience.delonghi.com, dove viene raccontata l’esperienza dei consumatori Multicooker che attraverso l’hashtag #multicookerexperience possono condividere foto/video/recensioni di prodotto direttamente sul social wall;
– dimostrazioni di prodotto nei week end, per un mese, presso i principali punti vendita dei grandi distributori di elettronica in tutte le regioni italiane.

articoli correlati

AZIENDE

Fini e Bitmama, un video stop motion per raccontare una nuova storia d’amore in cucina

- # # # # #

Fini e Bitmama lanciano un nuovo video in stop motion

Cotta direttamente in padella, la pasta ripiena è un piatto rapido, adatto anche all’estate: ma come si fa a dirlo agli italiani, abituati da sempre a cuocerla in pentola nell’acqua bollente? Fini propone la sfida alla sua agenzia digital. Bitmama risponde con un’idea che, proprio come il metodo di cottura che vuole promuovere, esce dai percorsi e dai linguaggi tipici del settore: un video in stop motion che racconta l’insolita storia d’amore fra un tortellino e una padella. Se i personaggi sono inusuali, gli ingredienti narrativi sono quelli dei grandi classici: come Romeo e Giulietta, i protagonisti si innamorano ma dovranno fare i conti con le tradizioni, e in particolare con la pentola, nemico geloso e agguerrito, per potersi finalmente ricongiungere nel gran finale.
La scelta di creare un branded content apposta per i canali digitali, che punta sullo storytelling e sfrutta i codici del teaser cinematografico, è nata con un doppio obiettivo: creare un’associazione memorabile nella mente degli utenti fra tortellino e padella, e fare engagement per portarli poi a scoprire le video-ricette create apposta per l’occasione dalla blogger Giorgia Di Sabatino.
Il video è stato realizzato con la casa di produzione Duel Film, ed è online, sui canali social del brand dai primi di giugno.

articoli correlati

MOBILE

Do Eat Better, nasce l’applicazione italiana per trovare i piatti più buoni della propria città

- # # # # # # #

Nasce Do Eat Better, app dedicata ai food lover

Utilità, non solo entertainment. Il social food scopre le sue applicazioni grazie a Do Eat Better, un’app dedicata ai Food lover digitali di tutto il mondo e sviluppata da due giovani di Genova.
Dopo un lancio su scala nazionale è infatti prevista una espansione su tutti gli store a livello globale. L’idea di Do Eat Better nasce nel maggio 2015 dal ‘culto’ per food e tecnologia di Daniele Tardivelli e Nicola Dongo. “L’App funziona così: gli utenti condividono i piatti che gli sono piaciuti e, grazie alla integrazione con Google, l’App lega i piatti pubblicati al ristorante, creando automaticamente una classifica basata sul numero di condivisioni di ogni singolo piatto e dei “like” ottenuti. Nel tempo, gli utenti formano una sorta di guida sempre aggiornata sui migliori piatti di ogni locale”. A chi non è mai capitato di trovarsi a tavola con gli amici, o peggio con la fidanzata, e rendersi conto troppo tardi di aver ordinato il piatto sbagliato? E poi veder servire al tavolo accanto piatti meravigliosi? “Con Do Eat Better si va sul sicuro”, continua Nicola.
Cercando il nome del ristorante su Do Eat Better possiamo infatti vedere i piatti di quel ristorante che gli altri utenti hanno trovato meritevoli o da casa ricercare ad esempio la miglior pizza in città.
Grazie alla integrazione con i principali social network si possono seguire i propri amici che già utilizzano l’applicazione per vedere che piatti pubblicano e il proprio profilo personale conserva uno storico di tutti i piatti che ci sono piaciuti nel tempo, in modo che si può risalire comodamente al ristorante e ai contatti.
Do Eat Better è disponibile da pochi giorni su App Store e nelle prossime settimane sarà pubblicata anche una versione per dispositivi Android. La partecipazione attiva di ogni utente è fondamentale per rendere la community sempre più ricca di suggerimenti. Non sarebbe bello avere sempre vicino un amico che ti consiglia cosa mangiare? Do Eat Better vuole essere quell’amico per tutti. Do Eat Better si scarica gratuitamente sull’ iPhone e “a breve – spiegano i due- sarà pronta una versione per Android”.

articoli correlati

MOBILE

Gnammo lancia la nuova app dedicata alla prenotazione e organizzazione di eventi culinari

- # # # # # # #

 

Una app dedicata al #SocialEating: Gnammo presenta la sua nuova app, disponibile sia per Android che per iOS, dedicata alla prenotazione e all’organizzazione di eventi culinari social. Con oltre 116.000 “gnammers”, 3.600 cuochi e quasi 7.000 eventi all’attivo, Gnammo punta attraverso l’app ad incrementare ulteriormente i suoi numeri.

“Bella app e bella idea! Ti permette di prenotare le cene social in casa più vicine a te. Complimenti!”. “Ho scaricato l’app e ho prenotato una cena. Abbiamo mangiato veramente bene e conosciuto persone interessanti. Ottima idea!”. Come si legge dalle prime recensioni, gli utenti della rete salutano con entusiasmo l’arrivo della app di Gnammo, principale portale italiano di social eating. Grazie a questa novità, da oggi è ancora più pratico e veloce mettersi a tavola per conoscere nuove persone e provare nuove esperienze culinarie. Ma non solo. Ogni utente può diventare l’organizzatore di un evento. Come ricorda Gnammo, per entrare nella community “non serve essere cuochi provetti, basta tanta voglia di mettersi in gioco e di conoscere persone nuove, sia come ospite (lo gnammer che mangia) che come cuoco (lo gnammer ai fornelli)”.

Per partecipare o organizzare un evento gastronomico basta scaricare sul proprio smartphone la nuova applicazione dagli store per Android e per iOS, registrarsi e mettersi fin da subito ad esplorare la lista di eventi che propone Gnammo. La ricerca tuttavia può essere affinata applicando i filtri: in questo modo l’utente può scegliere l’evento preferito in base alla posizione, al numero di ospiti, alla data e al prezzo. Una volta trovata la proposta più interessante, basterà cliccare sul pulsante in fondo alla descrizione dell’evento per prenotare il proprio posto a tavola. Procedura semplificata anche per i cuochi. Nella sezione “cook” è possibile organizzare e tenere sotto controllo i propri eventi. Dopo aver creato l’appuntamento con data, luogo e prezzo occorrerà gestire le prenotazioni ricevute. Sull’app apparirà l’elenco degli ospiti che si sono prenotati e sarà facoltà del cooker scegliere se accettare o meno uno gnammer.

articoli correlati

MEDIA

Yahoo e RDS lanciano l’Alessandro Borghese Kitchen Sound: 200 ricette a ritmo di musica

- # # # # # #

Alessandro Borghese, uno degli chef più amati e conosciuti della televisione italiana, si cimenterà con la collaborazione di Yahoo e Rds nell‘Alessandro Borghese Kitchen Sound, un’innovativa sfida multitasking che abbatte le barriere tra live restaurant, tv e online, coinvolgerà dal vivo il pubblico con un innovativo temporary restaurant. La sfida diventerà anche un nuovo programma per la tv e l’online, ideato e prodotto da Level33 e AB Normal, con il patrocinio di Expo e la playlist 100% grandi successi RDS.

Un’inedita avventura enogastronomica che prende il via venerdì 12 giugno con l’inaugurazione del temporary restaurant “Alessandro Borghese Il lusso della semplicità”, situato all’interno dell’Enterprise Hotel di Milano (C.so Sempione 91), che occupa un esclusivo dehor dall’atmosfera informale.
Menu sempre diversi, rinnovati ogni settimana per un’esperienza gastronomica unica e creati con la selezione di 200 ricette diverse: le stesse che Alessandro Borghese cucinerà in video in sei minuti, mescolando buona tavola e buona musica (con le playlist firmate da RDS), in onda in TV ogni giorno su Sky Uno HD e raccolte in un menu completo su Sky On Demand, per gli abbonati Sky con decoder connesso a internet.

Una settimana dopo il programma sarà disponibile anche sul WEB su yahoo.it e rds.it. Inoltre, per la prima volta in un locale d’alta cucina, sarà possibile trovare un menu gourmet pensato esclusivamente per i bambini. “Cucinare è un atto d’amore” è da sempre la filosofia di chef Alessandro Borghese. La sua cucina, inventiva e generosa, coniuga l’attenzione meticolosa per materie prime di qualità alla raffinata semplicità nella preparazione delle sue creazioni, e soddisfa con gusto i palati di chi ama le cose ricercate ma non vuole rinunciare alla tradizione. Il lusso della semplicità è la definizione che meglio descrive la sua cucina e, non a caso, rappresenta anche il nome della sua azienda di catering’n’banqueting e food consulting.

Il temporary restaurant “Alessandro Borghese Il lusso della semplicità” si trasforma nel set televisivo di Alessandro Borghese Kitchen Sound, il nuovo programma di cucina in onda su Sky Uno HD ogni giorno da lunedì 20 luglio all’ora di pranzo, le ricette saranno raccolte in menu completo su Sky On Demand, e disponibili la settimana dopo sulle piattaforme web yahoo.it e rds.it. Una videoenciclopedia quotidiana di ricette italiane preparate con estro da Chef Alessandro Borghese. Divertente e professionale, lo chef ci accompagna, puntata dopo puntata, nella realizzazione delle ricette, in un ritmo da videoclip con la sua playlist musicale scelta in collaborazione con la selezione 100% grandi successi RDS. Il sound guiderà il pubblico in un’esperienza unica, che abbina la percezione del gusto e olfattiva a quella uditiva, in un percorso multi-sensoriale, capace di esaltare i piatti e il loro ricordo. Secondo una ricerca condotta da Charles Spence, professore di psicologia sperimentale all’Università di Oxford, infatti, la percezione del gusto del cibo può cambiare a seconda della musica che si ascolta. Ad esempio, la percezione del salato viene accentuata dai toni alti, mentre quelli bassi aumentano la percezione del dolce.

E in chiusura di puntata, ognuna delle 200 ricette sarà arricchita nella sigla finale dal genio di un rapper misterioso che proporrà in 40 secondi la sua inedita versione rap di ciascuna delle 200 ricette. Inoltre Alessandro Borghese Kitchen Sound sarà il programma per scoprire qualche “trucco” da chef: errori da evitare in cucina e consigli utili per rendere un piatto unico.

articoli correlati

MEDIA

La cucina italiana secondo laeffe: in onda la prima serie italiana firmata RED

- # # # # #

Parte mercoledì 10 giugno il primo viaggio tutto italiano di RED, che andrà in onda su laeffe (can. 50 DTT e tivùsat, 139 di Sky) e parlerà della cucina del Bel Paese.

Un percorso che attraversa tutta la penisola per indagare il concetto di Cucina POP di Davide Oldani, il manifesto politico del “gastrofilosofo militante” Don Pasta, il viaggio dalla Puglia a EXPO del “cuoco contadino” Peppe Zullo, fino alla cucina futuristica, tra filosofia e scienza, di Davide Scabin.

 

Mercoledì 10 giugno, ore 21.00 –  Davide Oldani: Pop Food per tutti.
“Una cucina d’eccellenza alla portata di tutti”: è la cucina POP, ideata da Davide Oldani. Chef ma anche designer, imprenditore e maitre à penser, Oldani è l’uomo che ha rivoluzionato il concetto di cucina stellata. Un viaggio nelle sue giornate frenetiche tra la Brianza e l’EXPO, dividendosi tra lavoro, famiglia, eventi di business e momenti di riflessione, per raccontare l’anima POP della cultura culinaria italiana. Una filosofia raccontata anche nel suo ultimo libro POP FOOD (Feltrinelli, 2015), che ha inaugurato la collana RED di Giangiacomo Feltrinelli Editore.

 

Mercoledì 17 giugno, ore 21.00 – Don Pasta e la cucina anarchica.
Dj, cuoco politico, economista, anarchico e appassionato “attivista gastronomico”, Don Pasta parte da Napoli per un viaggio nel Sud Italia alla scoperta di storie, ricette, cucine e gastronomie tradizionali, per vivere la sua ricerca e diffondere il suo manifesto rivoluzionario a difesa della cucina italiana, contro tutto e tutti. Per raccontare – tra antropologia e passione per la frittura – cosa è rimasto e cosa è cambiato nella cucina e nella cultura del Bel Paese.

 

Mercoledì 24 giugno, ore 21.00 – Peppe Zullo, il cuoco contadino.
La sostenibilità della catena alimentare, il recupero delle tradizioni agricole, il rispetto della terra e la cura della stagionalità delle materie prime: sono i valori che stanno alla base della cucina biologica, strettamente connessa ai ritmi della natura, di Peppe Zullo: cuoco imprenditore ed ambasciatore di Slow Food, valori raccontati in un viaggio dalla sua azienda agricola nella campagna pugliese fino alla Milano di EXPO.

 

Mercoledì 1 Luglio, ore 21.00 – Davide Scabin, il futuro in cucina.
Una riflessione sul futuro dell’alimentazione con Davide Scabin, lo chef che ha portato la sua cucina nello spazio, l’inventore del cyber egg, una delle personalità più rivoluzionarie e innovative al mondo, con le sue rivisitazioni della cucina piemontese in chiave moderna e futurista, tra cibo del futuro, scienza e design gastronomico.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Con HUB09 prende il via la seconda edizione della “Galleria del Sapore Cirio”

- # # # # # # #

Dopo il successo ottenuto nel 2014, con oltre 40 food blogger coinvolti e il buzz generato nella sfera dei social, partirà nelle prossime settimane la seconda edizione della “Galleria del Sapore Cirio” organizzata in collaborazione con Gambero Rosso.

Per il 2015 l’agenzia HUB09 Brand People ha introdotto alcuni elementi di novità, per raccontare in modo ancora più sorprendente il legame tra la passione per la cucina e il mondo dell’arte.

Anche quest’anno l’obiettivo è creare una grande “opera d’arte culinaria”, coinvolgendo un artista e giovani food blogger in divertenti sfide a colpi di creatività. Oltre allo chef Luca Ogliotti, che terrà una master class e dispenserà suggerimenti durante la sfida culinaria, ospite speciale delle tre tappe 2015 sarà Massimo Sirelli: un giovane artista torinese che crea affascinanti “robot”, dando un corpo e un’anima a oggetti in disuso.

I blogger selezionati hanno già ricevuto un kit d’invito con un originale “Tappo d’Artista”, realizzato a mano dallo stesso Sirelli ispirandosi al mondo dei robottini.

Durante le serate – in programma il 10 giugno ad Alberobello, il 17 giugno a Milano e il 24 giugno a Bologna – mentre i partecipanti saranno chiamati a creare una ricetta con la Passata Rustica Cirio e con gli ingredienti della loro “artistic box”, l’artista darà vita a una sua creatura partendo da una latta Cirio e da vari utensili di cucina. La creatività in cucina viene quindi interpretata in una chiave inedita, per far vivere un’esperienza davvero unica.

Gli eventi avranno una forte visibilità sui social network, grazie all’hashtag #GalleriaCirio con cui i partecipanti potranno postare le ricette, gli scatti della serata e condividere le proprie emozioni.

HUB09, agenzia specializzata in Social e Branding, ha curato anche la creazione dell’identità visiva, dei materiali e dell’allestimento. Il coordinamento di tutte le attività e le Digital PR sono invece a cura di Mariachiara Montera.

articoli correlati

AGENZIE

madvertise amplia il proprio network publisher con cucina, moda, sport e informazione

- # # # # # #

madvertise, concessionaria premium di mobile advertising facente parte di Mobile Network Group, amplia il proprio network editori con la chiusura di accordi in esclusiva per la vendita degli spazi pubblicitari delle applicazioni dedicate alla cucina: Gustissimo, Ricettaidea e Petitchef, alla moda: Fashionfreax e Theeyesfashion, ai risultati sportivi in diretta: Sportytrader e Calcio in Diretta, e all’informazione: IGiornali. Siglata inoltre una partnership con le app specializzate sui campionati europei, sviluppate da Pocketwidget: Calciolive, Bundesligalive, Premierlive, Ligalive.
L’obiettivo di madvertise è di ampliare il proprio portfolio di editori in esclusiva, al fine di garantire un approccio di trasparenza e flessibilità totali con chi pianifica l’advertising mobile, dando la possibilità di pianificare per canali tematici o anche per singola app.
“L’ingresso di queste applicazioni nel network ha l’obiettivo di rispondere alle esigenze di verticalità e di qualità degli spazi pubblicitari offerti sul mercato da madvertise, – commenta Tommaso Rossi, Country Manager Italia di madvertise – e di rafforzare l’intenzione di valorizzare il nostro network. In questo modo offriamo ai nostri clienti la massima trasparenza, la possibilità di pianificare sulle testate più in linea con il proprio target, e di realizzare progetti speciali ad hoc”.

articoli correlati

MEDIA

Arriva in Italia TuttoGusto, sito del Gruppo Aufeminin dedicato agli amanti della buona cucina

- # # # # # # # #

Il Gruppo Aufeminin ha lanciato in Italia di TuttoGusto, un sito dedicato a tutti gli amanti della buona cucina, dove si possono scoprire e condividere idee, ricette e notizie legate al mondo della gastronomia. TuttoGusto unisce al tradizionale concetto di portale di ricette tante funzionalità social, che permettono ad ogni utente non solo di inviare le proprie ricette, ma anche di arricchire, valutare, commentare e condividere i contenuti inviati dagli altri membri della community.
TuttoGusto nasce dal successo di Marmiton, il sito di cucina numero uno in Francia e in Europa: un portale e una community capaci di raccogliere un’audience di 9 milioni di visitatori unici al mese, con picchi di oltre 2 milioni di utenti al giorno a ridosso delle ultime festività. Marmiton e TuttoGusto sono parte del gruppo Aufeminin, il gruppo editoriale numero uno al mondo per il target femminile, già presente in Italia con il portale Alfemminile.com.

“Il lancio di TuttoGusto è parte della strategia di sviluppo di Marmiton”, afferma Christophe Duhamel, cofondatore e direttore generale di Marmiton. “Ci è sembrato naturale portare il nostro progetto e la nostra idea di community in Italia, un paese che condivide con la Francia una forte passione per la gastronomia, e dove trovano terreno fertile i valori della condivisione, della gioia, dell’immediatezza e della semplicità applicati al cibo e alla cucina”.

Creato e sostenuto da un team di appassionati di cucina e gastronomia, TuttoGusto nasce per portare in Italia, il paese dello slow food e del piacere del cibo, la ricetta che ha fatto impazzire gli appassionati d’Oltralpe, adattandone i contenuti alla cultura – non solo culinaria – del nostro paese. L’ingrediente fondamentale è il piacere di cucinare e di mangiare, e quindi di scoprire ogni giorno idee, notizie e sapori nuovi, cui si aggiunge il gusto per la condivisione e la convivialità. TuttoGusto, infatti, è concepito in modo da rendere semplice e divertente per ogni utente – dallo chef, al blogger, all’utente comune – lo “stare insieme” ad altri appassionati di buon cibo, condividendo ricette, scambiandosi consigli e scoprendo ogni giorno come e cosa cucinano gli altri.

Il sito di TuttoGusto è completamente responsive e facilmente fruibile anche da mobile, e per i prossimi mesi è previsto anche il lancio di una app dedicata. Il lancio di Tuttogusto.it sarà sostenuto in Italia dalla partecipazione e dalla sinergia con Alfemminile.com e la sua community.

“Siamo felici di dare il benvenuto in Italia a TuttoGusto, e di poter contribuire attivamente al suo lancio e al suo sviluppo”, ha dichiarato Maria Cecilia Andretta, Amministratore Delegato di Alfemminile. “TuttoGusto.it porta in Italia un portale innovativo, in cui la ricchezza e la varietà dei contenuti, combinate con l’interazione tra i membri della community, creano un’esperienza unica che siamo sicuri sarà apprezzata da i tanti food lovers italiani”.

Già oggi su TuttoGusto è possibile trovare più di 6.500 tra ricette, video e altri contenuti, pronti ad essere condivisi, arricchiti, giudicati e commentati da tutti gli appassionati di cucina e gastronomia.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

L’agenzia Della Nesta rinnova il sito del brand “I genietti”

- # # #

I Genietti sono accessori da cucina semplici, innovativi e geniali nati dalle reali esigenze di chi cucina sia a livello professionale sia casalingo. L’agenzia Della Nesta ha tradotto l’esigenza del brand di trasmettere questo know-how, unito alla passione e alla cura dei dettagli con cui questi oggetti vengono prodotti, in un sito web completamente rinnovato nella grafica e nei contenuti.

La piattaforma, online da pochi giorni, è semplice e intuitiva, grazie a una grafica lineare e minimal che mette al centro il prodotto, illustrato in situazioni di uso quotidiano. Il look & feel fresco e coinvolgente punta l’attenzione sulla facilità di utilizzo di questi accessori da cucina creati – come sottolinea il claim “1000 e una idee in cucina” – per risolvere i piccoli problemi quotidiani per i quali generalmente si tende ad improvvisare utilizzando impropriamente i classici strumenti da cucina.

La home page, resa dinamica e accattivante grazie all’effetto parallax e allo sticky menu, invoglia l’utente a navigare tra le varie sezioni sito in modo fluido e a scoprire gli oltre 130 Genietti, ognuno dei quali viene illustrato con foto, scheda tecnica e, nella maggior parte dei casi, con video tutorial che ne mostrato l’utilizzo pratico. La suddivisione in aree tematiche permette un facile orientamento e una navigazione friendly tra le varie categorie: brunch, carne&salumi, classic, dispensa, dolci, fruit&veg, grill, idea, pasta e pesce.

Un rapido collegamento all’e-shop ufficiale de I Genietti dà la possibilità di consultare direttamente i prezzi di ogni articolo ed, eventualmente di acquistarlo. E ancora una sezione dedicata alla nuova Gift Collection, news aggiornate, rassegna stampa e focus sui Genietti best sellers. Il layout responsive assicura infine una perfetta compatibilità con ogni tipo di dispositivo, adattandosi automaticamente allo strumento utilizzato (smartphone, tablet, computer con diverse risoluzioni…).

Un sito che esalta la forte connotazione del brand attraverso i link ai canali social de I Genietti su Facebook, Twitter, YouTube e Pinterest creati per interagire e condividere contenuti con gli utenti. Una presenza attiva e costante che punta ad accrescere la brand awarness in ottica digital, introducendo i visitatori in un mondo di oggetti geniali pensati per semplificare la vita di chi cucina.

articoli correlati