MEDIA

WebAds gestirà la raccolta pubblicitaria di Agi.it

- # # # # #

agi.it - webads

WebAds gestirà le advertising solutions di Agi.it, il portale di Agi Agenzia Italia, una delle principali news company nazionali.

Agi ha intrapreso un anno fa una svolta editoriale che ha messo al centro il ruolo del giornalismo nell’era della post-verità e da agenzia di stampa tradizionale si è trasformata nella prima agenzia italiana mobile first per giornalisti e utenti, coniugando innovazione e velocità con le regole deontologiche ed etiche.

#laveritàconta

Il nuovo sistema editoriale consente a tutti i giornalisti di Agi di operare in mobilità e ai clienti e fruitori dell’agenzia di ricevere sull’app Agimobile tutto il notiziario con possibilità di alert personalizzati sulle notizie e funzioni di editing e trasmissione in tempo reale.

Accanto a questa svolta tecnologica Agi ha intrapreso una svolta editoriale che risponde allo slogan “la verità conta“. Per far ciò, accanto al notiziario tradizionale che è stato rilanciato e rafforzato anche da una serie di reti verticali (Mobilità, Energia, Digitale, Africa, Mediterraneo), Agi ha attivato una serie di partnership con alcune delle realtà più innovative del panorama editoriale: da Pagella Politica a Formicablu, da YouTrend a Next New Media, da Tpi a Dshare e Vista.

Con questi partner Agi ha realizzato tanti nuovi prodotti multimediali: dal factchecking ai long form di approfondimento; dal data journalism per trasformare numeri in notizie verificate e verificabili al video journalism, per raccontare e visualizzare fenomeni complessi; dagli eventi live agli ebook, fino ai Quaderni dell’Agenzia Italia in collaborazione con il Censis per indagare la cultura dell’innovazione.

Numeri in costante crescita

Un lavoro che sta premiando Agi con numeri in costante crescita posizionandolo tra i top player nel segmento News in Italia, con +4 MM di utenti unici al mese e +7MM di pagine viste (fonte: Google Analytics) e che ha portato alla nascita della nuova divisione di business dell’agenzia AgiFactory, la prima factory italiana di brand journalism, storytelling, content creation & publishing, dedicata ad aziende, enti, istituzioni, organizzazioni, PA, e a chiunque abbia la necessità di narrare e di narrarsi.

Webads, la nuova concessionaria

WebAds gestirà le campagne di comunicazione di Agi in ottica cross-device. All’offerta Display Standard si affiancheranno formati native e un’ampia gamma di formati Video, per valorizzare l’audience di valore di Agi.it presso clienti finali e agenzie.

“La complementarità di Agi e WebAds e delle rispettive mission è evidente: vogliamo entrambi raggiungere il nostro pubblico con contenuti di qualità “, afferma Salvatore Ippolito, AD di Agi. “Oltre a collaborare per fornire il miglior servizio possibile al mercato italiano, siamo impazienti di sfruttare l’eccellente stack tecnologico di WebAds per la gestione delle campagne di comunicazione”.

“Siamo molto felici di annunciare la collaborazione con Agi.it, punto di riferimento autorevole nel mondo dell’informazione. Il nostro obiettivo è quello di essere dei partner strategici per la crescita commerciale del Brand, valorizzandolo nelle campagne di comunicazione sul target sia Consumer sia Professional”, commenta Constantijn Vereecken, Managing Director WebAds (nella foto).

articoli correlati

MEDIA

WebAds partner di Mytaste.it per la raccolta pubblicitaria cross device

- # # # # #

WebAds

WebAds e Mytaste.it, piattaforma social internazionale interamente dedicata al mondo della cucina, annunciano una partnership per la gestione degli spazi pubblicitari.

Mytaste.it si propone di rendere la cucina divertente e facile per i suoi 14 milioni di utenti globali, di cui +1,5 milioni solo in Italia, ogni mese. Grazie a un ricchissimo catalogo di ricette e suggerimenti di food blogger appassionati, cuochi casalinghi e professionisti condividono il loro know how e diffondono l’entusiasmo per la cucina. Su Mytaste.it l’utente può trovare ispirazione ricercando tra le migliaia di ricette ospitate nella piattaforma e cucinare seguendo passo per passo le semplici istruzioni. Inoltre, può salvare le ricette creando un vero e proprio ricettario online e condividere le proprie creazioni con amici e altri utenti.

WebAds gestirà in esclusiva la raccolta pubblicitaria cross device, valorizzando l’audience del sito grazie all’ampia offerta di formati display e rich media, video, native, combinate a soluzioni di Audience&Data e sfruttando l’ampia reach di Mytaste sui social. Inoltre, così come per tutti gli editori che scelgono WebAds come partner per la gestione degli spazi pubblicitari, implementerà la soluzione di header bidding gestendo l’inventory in modalità sia diretta che programmatica.

“Siamo felici di dare il benvenuto a Mytaste.it, un partner con cui lavoreremo su progetti molto interessanti”, commenta Luca Scarselletta, Product&Publisher Director di WebAds. “Questo nuovo ingresso testimonia il nostro effort nel creare un’offerta vertical che vada a raggiungere segmenti per noi nuovi, e le nostre ultime partnership sono appunto il frutto di questo lavoro”.

articoli correlati

NUMBER

State of Cross-Device Commerce: le necessità dei retailer multicanale secondo Criteo

- # # # # # #

Criteo Cross-Device

Criteo ha pubblicato lo State of Cross-Device Commerce Report, relativo alla seconda metà del 2016. L’analisi mette in evidenza le abitudini di acquisto dei consumatori e indica le previsioni relative al commercio cross-device a livello globale, fornendo anche interessanti informazioni sul nostro paese. Il nuovo report rispecchia la necessità dei retailer di approfondire la comprensione del comportamento dei consumatori cross-device e allineare le strategie di marketing per massimizzare il ROI.
“L’adozione di una strategia di misurazione cross-device è un imperativo fondamentale per tutti i retailer”, ha dichiarato Alberto Torre, Managing Director di Criteo Italia. “I marketer non solo hanno la necessità di adottare una misurazione cross-device al fine di garantire la corretta attribuzione, ma anche di assicurarsi che il loro investimento sia ottimizzato per i canali che forniscono il massimo delle prestazioni. I retailer che sono in grado di offrire ai clienti un’esperienza coerente e personalizzata attraverso più dispositivi sapranno fare la differenza”.

Principali Highlight
Misurazione Cross-Device per investimenti più intelligenti e ritorni più elevati
E’ ormai un dato di fatto che i consumatori continuano a utilizzare più dispositivi lungo il percorso di acquisto, per questo diventa fondamentale per marketer dotarsi di una misurazione accurata e scalabile, per evitare sprechi legati agli annunci. Gli strumenti di analisi tradizionali studiano le attività dispositivo per dispositivo, fornendo una visione limitata e in silos del percorso multi-dispositivo dei clienti. Il passaggio a una vista user-centric che sfrutta strumenti di misurazione cross-device avanzati consente di identificare con precisione i consumatori e fotografare un quadro completo della loro esperienza di shopping. Questo approccio si allinea con i comportamenti di acquisto e l’intenzione di attribuire in modo più accurato le transazioni. I benefici di una corretta misurazione, identificazione e attribuzione cross-device è chiaro e può essere riassunto in questi punti:
-Senza una misurazione crossdevice quasi 1 transazione su 3 può essere attribuita erroneamente.
-I tassi di conversione derivanti da una misurazione cross-device sono fino al 40% più elevati rispetto a una visione per singolo dispositivo.
-I percorsi di acquisto sono fino al 41% più lunghi se tracciati utilizzando una misurazione crossdevice rispetto a quanto i modelli con una visione parziale indicano.
In Italia
-Con una misurazione user-centric e cross-device, i retailer possono monitorare con maggiore precisione la conversione e ottimizzare le spese di marketing; in Italia i tassi di conversione sono 1,6 volte più alti rispetto a quello che emerge attraverso un approccio device-centric.
-In Italia il 46% di tutte le transazioni, dalla prima visita al sito web fino all’acquisto, ha coinvolto due o più dispositivi…

Continua a leggere su MyMarketing.Net!

articoli correlati

AZIENDE

Beintoo e Tapad stringono una partnership per soluzioni unificate di cross-device

- # # # #

Beintoo​, la mar-tech company italiana, ha annunciato oggi una partnership con ​Tapad​, il leading provider di soluzioni di cross-device marketing unificate. Attraverso la partnership, Beintoo implementerà i dati cross-device privacy-safe di Tapad per estendere ulteriormente le audience e l’offline attribution all’interno delle piattaforme BeAudience e BeAttribution.

“Il nostro team si è distinto nella formazione di audience proprietarie basate sugli interessi offline e l’intent dei consumatori”, ha dichiarato Antonio Tomarchio, CEO di Beintoo. “Attraverso i cross-device data di Tapad, possiamo ora offrire una visione olistica del behavior degli utenti. Il risultato è un maggiore ritorno sulla loro spesa pubblicitaria e una prospettiva completa dell’efficacia delle loro campagne”.

All’interno di BeAudience, Beintoo potrà ora estendere i geo-behavioral data proprietari, basati sugli interessi offline e l’intent degli utenti, dai mobile device agli altri dispositivi connessi del consumatore. Gli advertiser, attraverso la piattaforma BeAudience, potranno beneficiare di una più ampia panoramica dei consumatori, attraverso smartphone, tablet, desktop e smart tv, permettendo attività di retargeting cross-device all’interno delle piattaforme partner.

Con la piattaforma BeAttribution, invece, Beintoo impiegherà i dati cross-device di Tapad per fornire analisi di attribuzione offline e verificare l’effettiva efficacia delle campagne online-to-offline, in un’ottica cross-device.

“​Estendendo il panorama dei consumatori a più dispositivi, Beintoo risponde a un’esigenza di marketing cruciale​”, ha aggiunto Are Traasdahl, Fondatore e CEO di Tapad. “Non vediamo l’ora di potenziare il loro team, per offrire strategie di marketing olistiche unificate​”.

Il Device Graph di Tapad, che gestisce l’algoritmo di cross-device più longevo nel mercato, interpreta trilioni di data point ogni mese per determinare se diversi dispositivi sono collegati tra loro (ad esempio, di proprietà della stessa persona). La soluzione utilizza un approccio combinato di dati, sfruttando la modellazione sia probabilistica sia deterministica dei dati. Nielsen ha recentemente confermato che l’accuratezza del cross-device matching di Tapad corrisponde al 91,2%. Con il 650% in più di scalabilità di qualsiasi altra azienda verificata in modo indipendente, Tapad raggiunge dimensioni significative e precise in un ambiente privacy-safe.

articoli correlati

MEDIA

tg|adv lancia il formato Cross Takeover: pianificazioni ad alto impatto su ogni dispositivo

- # # # # #

tg|adv lancia il Cross Takeover, un nuovo formato che va ad arricchire l’offerta cross device della concessionaria.

Il Cross Takeover estende l’offerta advertising di tg|adv, permettendo agli inserzionisti pianificazioni cross device con una garanzia di alta visibilità grazie all’adattabilità del formato ai diversi dispositivi. Grazie a questa offerta, con un unico formato, quindi, si raggiunge il 100% dell’audience complessiva del network di tg|adv, circa 10,5 milioni di utenti unici al mese (fonte Audiweb, total digital audience, marzo 2015).

“Il nuovo formato – dichiara Alberto Gugliada, CEO di tg|adv (nella foto) – segna un altro importante traguardo nella proposta total digital audience della concessionaria. Con il formato Cross Takeover, infatti, confermiamo la nostra capacità di migliorare costantemente i servizi resi ai clienti ma anche agli utenti, grazie alla nostra continua ricerca creativa e tecnologica per rispondere alle richieste del mercato.”

Vodafone Italia è stato il brand che ha scommesso su questo formato, pianificando una campagna cross takeover sui siti young e music del network di tg|adv.

articoli correlati