BRAND STRATEGY

CPA: online il sito delle Case di Produzione Associate

- # # #

online il sito Case di Produzione Associate

Il Consiglio Direttivo delle Case di Produzione Associate annuncia che è online il sito dell’associazione nata alla fine dello scorso anno con l’obiettivo di regolamentare il mercato delle produzioni pubblicitarie e dare spinta al settore della produzione audiovisiva.

Il sito, ottimizzato mobile, è un sito semplice e chiaro concepito proprio per raccontare a tutti gli interlocutori le finalità dell’associazione, per dare risalto al codice etico e per valorizzare i giovani talenti; il tutto con un solo click grazie ad una facile navigabilità e alla chiarezza dei contenuti.

“Il sito di CPA raccoglie tutte le informazioni riguardanti la missione dell’associazione, i suoi regolamenti e gli strumenti che le case di produzione adotteranno d’ora in poi nel loro lavoro, con lo scopo di rendere semplice e diretta l’adesione di altre realtà produttive quanto la divulgazione al mercato di tutte le attività dell’associazione stessa”, ha dichiarato il Consiglio Direttivo composto da Giovanni Bedeschi, Luca Fanfani, Stefano Quaglia.

L’associazione conta oggi 13 case di produzione tra le più importanti del mercato italiano che hanno deciso di far parte della CPA per mettere a fattor comune le diverse esperienze e condividere le regole che guidano la filiera produttiva.

articoli correlati

MEDIA

Nasce CPA, la nuova associazione fondata da dodici case di produzione audiovisiva pubblicitaria

- # #

CPA

È nata CPA Case di produzione associate. I soci fondatori sono dodici case di produzione audiovisive pubblicitarie che rappresentano la maggioranza del mercato italiano del settore: Akita, Bedeschifilm, BRW Filmland, Enormous, Filmmaster, H films, Karen, Mercurio, NCN, TheBoxfilms, Think Cattleya, The Family.

L’industria della produzione audiovisiva pubblicitaria è cambiata molto negli ultimi anni. Oggi si tratta di un settore solido con caratteristiche nuove, indotte da un mercato in una costante fase di mutazione e di respiro internazionale. Proprio con l’obiettivo di una maggiore efficacia nel governare questa evoluzione le case di produzione che hanno costituito CPA si sono date obiettivi molto concreti già a breve termine, per lo sviluppo e la tutela di tutto il settore. L’intento è quello di dare un nuovo impulso alla produzione audiovisiva pubblicitaria, condividendo e ottimizzando tra gli associati le conoscenze e la collaborazione.

Un punto focale è il richiamo all’etica, con l’elaborazione di un regolamento che consenta di lavorare in sicurezza, fornendo ai clienti qualità e innovazione. Nel rispetto dei ruoli che caratterizzano l’articolata filiera della comunicazione e del marketing. In questo contesto tra gli obiettivi c’è la volontà di arrivare a una sintesi condivisa sulla struttura dei contratti con i clienti e sulle modalità di realizzazione dei preventivi. Tra gli obiettivi dell’associazione anche un occhio alla formazione dei nuovi professionisti con la creazione di stage all’interno delle strutture aderenti.

CPA intende cooperare con l’associazione europea delle case di produzione per confrontarsi e condividere in ambito internazionale la straordinaria esperienza e competenza italiana. Il consiglio direttivo di CPA è composto dal Presidente Giannino Bettazzi e dai consiglieri Giovanni Bedeschi, Luca Fanfani e Stefano Quaglia.

Nella foto Stefano Quaglia e Luca Fanfani

articoli correlati